Malattie dell'intestino tenue

Le malattie dell'intestino tenue possono essere diagnosticate in persone di qualsiasi età. Nei bambini piccoli, le patologie si sviluppano perché il sistema digestivo non è ancora maturo e negli adulti il ​​fattore principale è la malnutrizione, l'attività fisica inadeguata e lo stress.

Il deterioramento dell'intestino porta a un cambiamento nell'attività di altri sistemi del corpo. Per questo motivo si consiglia di consultare il gastroenterologo ai primi segni di un disturbo della funzione digestiva.

Funzione dell'intestino tenue

L'intestino tenue è lungo da 6,5 ​​a 8 metri, l'area della superficie di aspirazione è più di 16,5 m 2, perché aumenta a causa di villi e escrescenze. Si inizia piccolo intestino nel duodeno, si estende dallo stomaco, e termina all'angolo ileocecale, che è collegato al cieco, che fa parte dell'intestino crasso.

Dopo che la massa del cibo passa allo stomaco, entra nel duodeno. Produce un segreto viscido che aiuta ad abbattere i nutrienti e apre anche i dotti delle ghiandole (fegato e pancreas). Nei seguenti dipartimenti, nel digiuno e nell'ileo, la scissione di sostanze complesse e l'assorbimento continua.

Passa l'intestino tenue per quattro ore. La promozione del chimo è dovuta alla riduzione delle fibre muscolari. Esistono due tipi di movimento: pendolo e onde peristaltiche. Il primo tipo di miscelazione del cibo, il secondo lo sposta alle sezioni inferiori del tratto alimentare.

Il succo intestinale viene sintetizzato sotto l'influenza dell'irritazione meccanica e chimica, causata dal movimento del cibo attraverso l'intestino. Per 24 ore vengono prodotti circa 2,5 litri di succo. Ci sono 22 enzimi, il principale dei quali è l'enterokinasi, che stimola la produzione di tripsinogeno pancreatico.

Il succo intestinale contiene anche lipasi, amilasi, peptidasi, saccarosio, fosfatasi alcalina. La scissione di proteine ​​avviene sotto l'influenza di enterokinase, tripsina ed erepsina. Amilasi, maltasi, saccarosio, carboidrati del fermento del lattosio. La lipasi colpisce i grassi e la nucleasi sulle nucleoproteine.

Le cellule dell'intestino tenue sintetizzano anche gli ormoni che regolano il tratto digestivo e altri sistemi del corpo. Ad esempio, la secretina stimola il pancreas, la motilina colpisce la peristalsi intestinale.

C'è il pericolo di entrare nel corpo con sostanze tossiche alimentari. Se aumenta la permeabilità della parete intestinale, facilita la penetrazione di proteine ​​estranee nel flusso sanguigno. Aumenta la permeabilità con la fame a lungo, l'infiammazione, il disturbo di integrità della mucosa.

Una parte importante dell'immunità locale sono le placche di Peyer, che si trovano nell'ileo. Fanno parte del sistema linfatico e proteggono il tratto digestivo da microrganismi patogeni. Entrando nelle placche di Pierer, gli antigeni stimolano i linfociti refrattari agli antigeni (cellule B e cellule T).

Pertanto, si distinguono le seguenti funzioni dell'intestino tenue:

  • digestivo;
  • escretore;
  • assorbente;
  • Motore-evacuazione;
  • secretoria;
  • protezione
  • endocrino.

Diagnosi di patologie

Le malattie dell'intestino tenue non hanno sintomi specifici della malattia, quindi per la diagnosi è necessario condurre ricerche sull'hardware. Per l'ispezione visiva della mucosa intestinale, è possibile utilizzare quanto segue:

  • Endoscopia capsulare. Il paziente ingoia una macchina fotografica in miniatura, che, passando attraverso tutte le parti dell'intestino, scatta foto.
  • Endoscopia. Uno speciale tubo flessibile dotato di un dispositivo ottico e illuminante è inserito attraverso l'ano.
  • Colonscopia. Lo studio è eseguito da un fibrocolonoscopio (un tubo flessibile con un dispositivo ottico). Assegnato per valutare la condizione della mucosa intestinale, la raccolta di materiale (biopsia), la rimozione di piccoli polipi.
  • Radiografia. Il medico valuta le condizioni dell'intestino tenue usando i raggi X. Il paziente prima dello studio consentono di bere un agente di contrasto (miscela di bario) al suo movimento trarre conclusioni sullo stato funzionale dell'intestino (sua motilità), se sono restringimento del lume, diverticolosi, polipi.
  • Fibroscopi. La diagnosi viene effettuata utilizzando un fibroscopio. Durante lo studio, puoi prendere un materiale per l'esame istologico o interrompere un piccolo sanguinamento intestinale.
  • Clisma opaco. Lo studio è prescritto se vi è il sospetto di un tumore nel tratto gastrointestinale. Aiuta anche a rilevare siti sanguinanti, fistole, diverticoli e, pertanto, è indicato nella secrezione purulenta o mucosa delle feci. L'irrigazione viene eseguita usando i raggi X e il mezzo di contrasto.
  • Sigmoidoscopia. Questo test viene eseguito utilizzando un dispositivo che viene inserito attraverso l'ano. Il medico ha anche l'opportunità di prendere materiale per eseguire l'esame istologico.
  • L'esame ecografico consente di ottenere dati sull'integrità delle pareti del tratto gastrointestinale, processi infiammatori, malattie oncologiche.

Analisi di laboratorio del sangue e delle feci per rilevare segni di malassorbimento, come la mancanza di vitamine e oligoelementi, o emorragie interne, la selezione con grassi sgabelli o muco, che è un segno di patologia del tratto gastrointestinale.

Patologie dell'intestino tenue

Le malattie dell'intestino tenue possono essere suddivise in diversi tipi:

  • nascita,
  • funzionali,
  • infiammatoria,
  • tumore.

Disturbi congeniti compaiono durante i primi anni di vita, il tumore, di regola, si trova nelle persone anziane. Le malattie dell'intestino tenue si manifestano con il dolore nell'addome, che differisce dalla norma dalla consistenza e dalla frequenza delle feci, del vomito e della nausea.

L'ipertermia è un segno di una malattia infettiva e il ronzio si verifica con l'aumento della peristalsi. Se si nota disagio dopo aver mangiato, il paziente smette di mangiare, causando una forte diminuzione del peso.

Provocare malattia intestinale può traumi, interventi chirurgici, il fumo (in particolare a stomaco vuoto), l'infezione, la dipendenza da cibi grassi o piccanti, alcool, lo stress cronico, la terapia farmacologica.

enterite

Enterite si verifica a causa di infiammazione dell'intestino. Causato dalla presenza di un batterio o virus, protozoi, parassiti, elminti, infiltrati con cibo o liquidi. Allevamento, gli agenti patogeni rilasciano tossine che provocano infiammazione e gonfiore delle mucose.

Per sviluppare la malattia può e sullo sfondo di farmaci o radioterapia, così come sotto l'influenza di agenti chimici aggressivi (arsenico, mercurio).

A seconda di quale parte della infiammazione intestinale ha eyunit isolato sorto (gonfiore nel digiuno) ileite o se le lesioni sono localizzate nell'ileo.

Se l'infiammazione ha colpito tutte le parti dell'intestino, quindi parlare di enterite totale. L'infiammazione non può portare a atrofia, causare atrofia moderata o subtotale dei villi. La malattia a volte viene diagnosticata contemporaneamente con la colite (infiammazione dell'intestino crasso).

La patologia appare dopo ore o giorni dopo la penetrazione del patogeno nell'intestino. Il paziente lamenta dolore all'ombelico, diarrea, vomito, scarso appetito. A volte c'è la febbre. Se l'enterite acquisisce un decorso cronico, allora ci sono manifestazioni extra-intestinali associate a una violazione della funzione di assorbimento (avitaminosi, osteoporosi, distrofia).

La sedia è spesso circa cinque volte al giorno, sdolcinata. Dopo la defecazione, c'è debolezza, la pressione sanguigna può cadere, tachicardia, vertigini, tremore. La malattia si presenta spesso in forma lieve, pertanto, non sempre vengono assegnati ulteriori studi per determinare il tipo di patogeno (se necessario, analisi delle feci).

Se l'enterite è di gravità moderata, i medici raccomandano di bere più liquidi e di riposare, non è consigliabile assumere i rimedi anti-diarrea, poiché rallentano l'escrezione dell'agente patogeno. Il trattamento dell'intestino tenue consiste nel ridurre il carico funzionale (alimentazione dietetica), così come nella terapia riparativa generale e sintomatica.

Poiché vi è una rapida perdita di liquido, in alcuni casi può verificarsi disidratazione, che deve essere trattata in ospedale. Nel decorso cronico della malattia si possono verificare alterazioni distrofiche dell'intestino tenue, con possibile comparsa di ipovitaminosi o insufficienza surrenalica.

Complicazioni della malattia sono anche:

  • diarrea cronica;
  • sindrome dell'intestino irritabile;
  • intolleranza al lattosio;
  • La malattia di Gasser

allergia

Un'eccessiva reazione immunitaria al cibo provoca un cambiamento nelle mucose dell'intestino. Allo stesso tempo, compaiono i seguenti sintomi della malattia immunitaria dell'intestino tenue: dolore all'addome, vomito, nausea, diarrea. Oltre al danno intestinale, le reazioni immunitarie attivano anche manifestazioni sistemiche, ad esempio eruzioni cutanee, prurito, gonfiore, mancanza di respiro, debolezza, vertigini.

Per confermare un'allergia, vengono eseguiti test della pelle che aiuteranno a stabilire quali cause causano un'eccessiva risposta immunitaria, così come altri prodotti che possono causare reazioni crociate. C'è una malattia e una maggiore concentrazione nel sangue degli eosinofili. Eliminare i sintomi in casi non complicati sono capaci di antistaminici.

Celiachia

La celiachia o l'entropatia da glutine si sviluppa come risposta immunitaria al consumo di glutine (una proteina contenuta nel grano, segale, orzo). La malattia è geneticamente determinata ed è correlata al fatto che non esiste un enzima che scinde il peptide del glutine. Quando la patologia è danneggiata tessuto dell'intestino tenue, a causa della quale viene interrotto il processo di assimilazione degli organismi di nutrienti.

I sintomi della celiachia sono:

  • consistenza e frequenza delle feci;
  • flatulenza;
  • nausea, vomito;
  • lo sviluppo di anemia e osteoporosi;
  • mal di testa;
  • bruciore di stomaco.

Oltre a questi sintomi, i bambini sono in ritardo di sviluppo fisico e sessuale, disturbo da deficit di attenzione o iperattività, scarsa coordinazione. Di solito la malattia si manifesta a 1,5 anni. Negli adulti, i sintomi della malattia possono verificarsi prima durante la gravidanza, dopo l'intervento chirurgico, un'infezione trasferita.

Per determinare la patologia, vengono eseguiti esami del sangue e test genetici. Nel sangue, si trovano anticorpi al glutine. Se necessario, ai pazienti viene assegnata l'endoscopia dell'intestino tenue con il prelievo di tessuto per determinare il grado di atrofia dei villi e se esiste una congestione di linfociti.

Evitare l'esacerbazione della malattia può essere solo un'eccezione alla dieta di prodotti contenenti glutine. Nei casi gravi vengono prescritti corticosteroidi. Potrebbero essere necessari fino a 6 mesi per ripristinare la mucosa intestinale.

Per eliminare gli effetti dell'infiammazione si consiglia di assumere anche vitamine e minerali. I pazienti celiaci sono a rischio di sviluppare il cancro dell'intestino. Se i sintomi non scompaiono anche durante la dieta priva di glutine, vengono condotti studi per determinare se ci sono tumori maligni.

La malattia di Whipple

Questa malattia è abbastanza rara, si verifica quando una lesione batterica del tubo digerente. Il batterio colonizza la mucosa intestinale, che porta ad un alterato assorbimento dei nutrienti. I sintomi della malattia di Whipple includono:

  • diarrea;
  • dolore spastico nella zona dell'intestino, aumentando dopo aver mangiato;
  • forte perdita di peso.

Per confermare la diagnosi, il medico prescrive una biopsia della mucosa dell'intestino tenue. La malattia viene trattata con farmaci antibatterici che possono penetrare la barriera emato-encefalica. La terapia dura più di un anno. I sintomi si placarono in un paio di settimane dopo l'inizio dell'antibiotico.

neoplasie

Nell'intestino tenue si trovano solitamente neoplasie benigne, cioè incapaci di metastatizzare. Questi includono lipomi, neurofibromi, fibromi, leiomiomi. Se la neoplasia è piccola, quindi, di norma, non causa sintomi, altrimenti, il sangue appare nelle feci, si verifica un'ostruzione parziale o completa o intussuscezione dell'intestino. Per sbarazzarsi di una grande istruzione, è necessario un intervento chirurgico.

I tumori con crescita incontrollata e con la capacità di colpire gli organi vicini si sviluppano meno frequentemente. Più comune è l'adenocarcinoma, il linfoma, il sarcoma. Formazioni maligne possono svilupparsi a causa di disordini genetici, celiachia, morbo di Crohn, fumo, consumo eccessivo.

Gli anziani hanno maggiori probabilità di sviluppare il cancro dell'intestino tenue, e negli uomini è più comune rispetto alle donne. Esiste un cancro dell'intestino tenue con dolore all'addome, sangue nelle feci, nausea, vomito e altri sintomi di intossicazione.

La presenza di neoplasie nel piccolo intestino è confermata dalla fluoroscopia con contrasto, endoscopia, video endoscopia, computer e risonanza magnetica. Determinare il tipo di tumore può essere solo dopo aver studiato una biopsia al microscopio.

Ulcera del duodeno

Secondo le statistiche nell'ulcera duodenale viene diagnosticata quattro volte più spesso rispetto allo stomaco. La malattia è causata dal batterio Helicobacter, che è in grado di sopravvivere nell'ambiente acido dello stomaco. L'ulcera può derivare dalla terapia medica (specialmente dopo l'assunzione di farmaci antinfiammatori non steroidei) e da una malattia in cui viene prodotto troppo acido nell'intestino (sindrome di Zollinger-Ellison).

Non tutte le persone che si infettano con Helicobacter soffrono di ulcere, nella maggior parte dei casi diventano portatrici di infezione. Fumare, stressare, bere e un'alimentazione scorretta aumentano il rischio di sviluppare un'ulcera peptica.

  • blunt dolore addominale, che placata dopo mangiare o prendere i farmaci che riducono la concentrazione di acido cloridrico nello stomaco, così come il latte e amplificato in 3-4 ore, cioè tipica e dolore "fame" "notte";
  • eruttare acido;
  • vomito;
  • flatulenza.

Pericolo di sanguinamento da ulcera peptica, perforazione, penetrazione. Il sanguinamento è nascosto e può essere rilevato solo aumentando l'anemia o il sangue può essere presente nel vomito o nelle feci. A volte è possibile interrompere il sanguinamento durante l'endoscopia, se l'ulcera può essere bruciata.

Se il difetto provoca forti emorragie, è necessaria un'operazione chirurgica. Quando la perforazione dell'ulcera sviluppa la peritonite, che è accompagnata da dolore acuto da taglio del piercing, aumenta con il movimento o la respirazione profonda, la temperatura corporea aumenta.

La gastroscopia viene utilizzata per rilevare le ulcere. Ti permette di identificare non solo la localizzazione dell'ulcera, ma anche la sua morfologia, se ci sono cambiamenti di sanguinamento o di cicatrice. Helicobacter può essere rilevato utilizzando test eseguiti con endoscopia.

Nel trattamento delle ulcere, viene prescritta una terapia complessa, che consiste nel prendere fondi che sopprimono la secrezione di acido cloridrico e non consentono ai batteri di moltiplicarsi. Il paziente deve sempre seguire la dieta raccomandata.

Ostruzione intestinale

L'ostruzione intestinale si sviluppa in seguito all'interruzione dell'evacuazione del cibo, che può essere causata da un fattore meccanico o dinamico. Nel primo caso, l'ostruzione si sviluppa a causa del blocco del lume intestinale da parte del tumore, l'ernia, l'invaginazione. L'ostruzione dinamica si verifica quando la peristalsi si indebolisce o scompare, che è dovuta a peritonite, dopo un intervento chirurgico e traumi.

Sintomi di ostruzione intestinale:

  • dolore addominale;
  • accumulo di gas;
  • assenza di defecazione;
  • flatulenza;
  • nausea e vomito.

L'ostruzione dinamica viene eliminata in modo conservativo (vengono prescritti farmaci che stimolano la riduzione dell'intestino) con la necessità di una chirurgia meccanica.

discinesia

La diagnosi di discinesia dell'intestino tenue viene effettuata se la peristalsi delle sue pareti è indebolita o rafforzata. La malattia si sviluppa sullo sfondo di altri processi patologici che si verificano nella cavità addominale (cirrosi, pancreatite, gastrite, colecistite), nonché a causa di disturbi alimentari. Alcuni autori chiamano la causa principale dello stress cronico da discinesia.

Quando la peristalsi viene intensificata, i dolori spasmodici non sono pronunciati, lo sgabello diventa liquido, il cibo non digerito è visibile in esso, il rimbombo appare nell'addome. La peristalsi indebolita porta a dolore sordo nell'ombelico, gonfiore, una sensazione di pesantezza.

diverticolo

Sotto il diverticolo si intende la protrusione sacciforme delle pareti intestinali. Più spesso nell'uomo, si trova il diverticolo di Meckel, che è congenito. Appare a causa della patologia del tessuto connettivo.

I diverticoli acquisiti si formano a causa di un'alimentazione irregolare, nonché a causa di inesattezze nella dieta, in particolare a causa del piccolo consumo di fibre, frutta e verdura. I fattori che provocano sono stitichezza, obesità, uno stile di vita inattivo.

Sintomatico si sviluppa solo con l'infiammazione (diverticolite). I pazienti si lamentano di febbre e dolore addominale, diarrea cronica, flatulenza. La diverticolite può portare a sanguinamento intestinale, perforazione, formazione di una malattia commissurale o fistola. La rottura del diverticolo è simile all'appendicite acuta, poiché appare un "addome acuto". Il diverticolo viene rimosso chirurgicamente.

dysbacteriosis

La malattia si sviluppa a seguito di una violazione del rapporto tra batteri dannosi e benefici che colonizzano l'intestino. Più spesso una disbatteriosi si alza su uno sfondo di ricevimento di preparazioni antibatteriche, infezioni intestinali, a una dieta squilibrata. La disbacteriosi può manifestarsi: diarrea, flatulenza, dolore addominale, nausea, vomito, eruttazione, mancanza di appetito, beri-beri.

La diagnosi è confermata dall'analisi della disbiosi e delle feci di baculovirus. Per il ripristino della normale microflora vengono prescritti i probiotici (agenti che contengono bifidobatteri vivi) e i prebiotici, che aiutano a promuovere la crescita della microflora utile.

ischemia

La violazione della circolazione dell'intestino tenue porta all'ischemia. In situazioni gravi, il sangue generalmente cessa di fluire verso le cellule, causando un infarto intestinale. L'ischemia si sviluppa a causa di trombosi o restringimento del lume delle arterie mesenteriche, placche aterosclerotiche.

Sintomi di ischemia cronica:

  • dolore nell'addome per 1-3 ore dopo aver mangiato;
  • l'intensità del dolore aumenta in pochi giorni;
  • diarrea;
  • nausea, vomito;
  • flatulenza;
  • perdita di peso.

Segni di ischemia acuta:

  • forte dolore addominale grave;
  • intensità del dolore con aumenti di pressione;
  • l'aspetto del sangue nelle feci;
  • nausea, vomito;
  • ipertermia.

Diagnosi confermata con TC, risonanza magnetica, colonscopia, endoscopia, ecografia Doppler, analisi del sangue clinica. La terapia farmacologica prevede la nomina di fondi che possono sciogliere i coaguli di sangue e prevenirli dalla riformazione, e vengono utilizzati farmaci che dilatano i vasi, il che aiuta a migliorare la circolazione del sangue. Nell'ischemia mesenterica acuta, vengono eseguiti uno shunt e una rimozione di trombi.

Sindrome da malassorbimento

Con questa patologia, la digestione del cibo viene interrotta e la capacità di assorbire i nutrienti viene persa. La sindrome si sviluppa a causa di malattie infettive del tratto intestinale, patologie congenite o acquisite e mancanza di enzimi.

Si manifestano i seguenti segni di disfunzione intestinale:

  • diarrea;
  • steatorrea (feci grasse);
  • brontolio nell'addome;
  • flatulenza;
  • dolore nell'addome.

Ci sono anche sintomi sistemici:

  • perdita di peso;
  • anemia, osteoporosi;
  • infertilità e impotenza;
  • amenorrea;
  • gonfiore;
  • dermatite, eczema;
  • deterioramento della coagulazione del sangue;
  • infiammazione della lingua;
  • debolezza.

Il malassorbimento viene rilevato nell'esame di laboratorio di sangue, feci, urina. Nel sangue si nota una carenza di vitamine e microelementi. Il coprogramma trova fibre muscolari e amido nelle feci, se c'è una carenza di enzimi, allora l'acidità cambia.

Se necessario, viene eseguito un intervento chirurgico per eliminare la malattia di base. Il paziente viene prescritto una dieta, mettere un contagocce con vitamine e microelementi, elettroliti. È necessario restaurare e microflora degli intestini, per i quali sono prescritti probiotici e prebiotici.

La malattia di Crohn

La malattia di Crohn è una malattia infiammatoria cronica del tubo digerente. L'infiammazione si verifica nella mucosa interna e negli strati sottomucosi, molto spesso la patologia colpisce l'ileo.

Sintomi della malattia di Crohn:

  • diarrea;
  • dolore addominale;
  • una violazione di appetito;
  • perdita di peso;
  • sangue nelle feci o sanguinamento latente;
  • infiammazione delle articolazioni, occhi, pelle, fegato, tratto biliare;
  • nei bambini c'è un ritardo nello sviluppo fisico e nella pubertà.

Una diagnosi viene effettuata dopo una scansione TC e una colonscopia. Il tomogramma consente di vedere fistole e ascessi e la colonscopia mostra la condizione della mucosa e consente di effettuare una biopsia per un ulteriore esame istologico.

Con la malattia di Crohn dell'intestino tenue, la terapia consiste nel ridurre il processo infiammatorio e prevenire recidive e complicanze. Ai pazienti viene prescritta una dieta, assunzione di farmaci antinfiammatori, immunosoppressori, ormoni corticosteroidei e terapia sintomatica. In casi urgenti, è richiesto un trattamento chirurgico.

Il trattamento di qualsiasi malattia dell'intestino tenue implica necessariamente il rispetto di una determinata dieta, che dovrebbe essere selezionata da uno specialista, a seconda della causa della patologia. In alcuni casi, è necessario evitare grassi e carboidrati, in altri è necessario aumentare la quantità di fibre.

Solo dopo che la diagnosi è stata fatta, il medico sarà in grado di prescrivere farmaci, che contribuiranno ad evitare ricadute o prolungare la remissione. Nelle malattie dell'intestino tenue, l'automedicazione non è raccomandata, poiché il sollievo dei sintomi porta allo sviluppo della malattia e atrofia della mucosa intestinale.

Malattie intestinali - sintomi, segni, diagnostica, metodi di trattamento e prevenzione

I problemi con la digestione per la persona moderna sono quasi abituali: la colpa è il modo di vivere, la malnutrizione, i fattori psico-emotivi. Le malattie intestinali tra tutti i disturbi gastroenterologici sono tra le più comuni e non sempre sicure. Con quali segni devono essere riconosciuti e quali possono essere esattamente i dolori al colon o il sottile, l'instabilità delle feci, la flatulenza?

Quali sono le malattie intestinali?

Nella medicina moderna sono menzionate un gran numero di varie patologie intestinali, tra le quali le malattie più comuni sono più di 10. Possono essere classificati per localizzazione (quale dipartimento è interessato) o per la natura del problema:

  • Infiammatorio - può avere una natura infettiva (l'effetto di batteri patogeni o virus), sorgere sullo sfondo di lesioni, prolungata irritazione della mucosa. Caratterizzato da danni ai tessuti e cambiamenti nella loro struttura.
  • Funzionali - caratterizzati da alterata peristalsi intestinale, non implicano danni ai tessuti organici, ma portano all'interruzione del processo digestivo.
  • Patologie con la violazione dei processi metabolici, che influenzano lo stato generale del corpo, cambiando la composizione del sangue e anche l'equilibrio ormonale.

sottile

L'enterite in forma acuta o cronica è la malattia più comune dell'intestino tenue, che può essere accompagnata da una sindrome di malnutrizione (malassorbimento) di sostanze nutritive. Non è escluso e:

  • dispepsia (digestione dolorosa o difficile);
  • carenze congenite o acquisite di enzimi (enzimi: malattia celiaca o impossibilità di scindere il glutine, carenza di disaccaridi);
  • diverticolosi (dilatazione del muro con formazione di una "tasca").

Tolstoj

La formazione di un nodulo di feci da cibo digerito, l'assorbimento (assorbimento) di sostanze preziose dai prodotti in entrata sono i compiti principali del colon, che è soggetto a infiammazione, tumori e disturbi della peristalsi è più sottile. La maggior parte delle malattie di questo reparto si sviluppa gradualmente, quindi il trattamento al medico diventa tardivo: quando c'è una temperatura con infiammazione dell'intestino, spotting dall'ano. Le malattie più comuni di questo sito sono:

  • colite ulcerosa;
  • diverticolosi (dilatazione del muro con la formazione di una "tasca") del colon sigmoideo;
  • neoplasie dell'intestino crasso (tumori, polipi);
  • anomalie congenite e acquisite (allungamento del colon sigmoideo - dolicosigma, ipertrofia dell'intestino crasso - megacolon: rilevato su una radiografia);
  • Malattia di Crohn;
  • colite ischemica (sullo sfondo della sconfitta delle navi che alimentano le pareti).

I sintomi della malattia intestinale

Secondo le statistiche mediche, il quadro clinico per la maggior parte delle malattie che interessano l'intestino è all'incirca lo stesso, quindi una diagnosi accurata può essere fatta solo dopo studi strumentali e di laboratorio. I sintomi più comuni di problemi con l'intestino:

  • Sindrome del dolore: locale o comune, con vari gradi di intensità associati a defecazione o alimentazione. Le zone principali sono l'area dell'ombelico, l'addome inferiore a destra o a sinistra.
  • Diarrea: una feci liquida e acquosa può avere una mescolanza di muco, sangue, pus, la frequenza della defecazione supera le 4 volte al giorno. Principalmente questo sintomo accompagna i processi infiammatori nell'intestino tenue.
  • Stitichezza: assenza di desiderio di defecare per diversi giorni, partenza di feci sinterizzate e densi. È un raro segno di disturbi funzionali.
  • Flatulenza: aumento della formazione di gas, gonfiore sullo sfondo dei processi di fermentazione, soprattutto la sera.
  • Disturbi dei processi metabolici: perdita di peso, aumento della secchezza della pelle, formazione di crepe negli angoli della bocca. Appare sullo sfondo di problemi con l'assorbimento di sostanze provenienti dal cibo.

Segni di malattia intestinale nelle donne sono spesso associati a manifestazioni di anormalità negli organi del sistema riproduttivo: disturbi del ciclo mestruale (cambiamento di durata, programma), problemi con il concepimento - specialmente nelle malattie dell'intestino tenue. Flatulenza nelle donne può verificarsi in patologie delle vie biliari, che creano una carenza di enzimi digestivi. Alcune sfumature:

  • Nei bambini che soffrono di malattie intestinali, che si osservano da molto tempo, possono esserci violazioni di sviluppo generale e ritardo della crescita, manifestazioni di beri-beri, immunodeficienza.
  • Negli uomini con disturbi intestinali prolungati non è esclusa l'impotenza, nelle donne l'amenorrea (assenza di sanguinamento mestruale durante diversi cicli) può essere osservata.

Colon Ulcers

Violazione dell'integrità della copertura epiteliale, che può essere singola o multipla - questa definizione di medici dà un'ulcera peptica. La lesione si verifica in qualsiasi parte del colon, non ci sono sintomi specifici nella malattia, quindi la diagnosi indipendente è difficile. L'infiammazione è cronica, esacerbata principalmente in autunno e in primavera. Nella fase di remissione, i sintomi della malattia intestinale possono essere completamente assenti. Il quadro clinico delle ulcere è:

  • dolore di vari gradi di intensità nella regione addominale, che può diffondersi su tutta la superficie o concentrarsi a sinistra, nella zona perepump;
  • disturbi delle feci: la stitichezza è sostituita dalla diarrea, in caso di malattia grave, i desideri di defecazione si verificano fino a 20 volte al giorno;
  • sanguinamento dal retto;
  • escrezione di muco, pus (in masse fecali o al loro posto);
  • tenesmo (contrazioni spastiche del retto, simulando la voglia di defecare), costipazione cronica;
  • gonfiore;
  • prurito nella regione dell'ano (con infezione), irritazione della pelle.

Lo sviluppo della malattia è rapido. Nelle persone con ulcere gravi con una lesione del colon, si può osservare un aumento della temperatura fino a 38 gradi, perdita di appetito, vertigini, una forte diminuzione del peso corporeo. Se la malattia si manifesta per più di un anno, vengono aggiunti i sintomi extraintestinali:

  • eruzioni cutanee in bocca;
  • lesioni della pelle;
  • malattie di altri organi del tratto gastrointestinale e del sistema epatobiliare (stomaco, fegato, cistifellea);
  • danno ai vasi sanguigni.

Il processo infiammatorio può favorire lo sviluppo della colite ulcerosa, che si verificherà con frequenti esacerbazioni dovute a una predisposizione genetica a tale malattia oa causa di una violazione delle funzioni metaboliche. Con la colite ulcerosa, non solo viene colpito il colon, ma anche il processo infiammatorio diretto si sposta verso l'alto, diventando più esteso. Il rischio di polipi e la crescita di neoplasie non sono esclusi.

Sindrome dell'intestino irritabile

Questa malattia è un disturbo funzionale, poiché non vi sono cambiamenti organici o processi infiammatori nell'intestino. Il cuore della sindrome è una violazione della motilità del colon, che porta a disturbi delle feci, dolore. Le cause del problema non sono state chiarite, lo stress è considerato il fattore predisponente principale, poiché nella maggior parte dei pazienti la sindrome dell'intestino irritabile (IBS) è comparsa sullo sfondo di disturbi emotivi. L'influenza non è esclusa:

  • trasferite infezioni intestinali;
  • alimentazione di scarsa qualità;
  • allergie alimentari;
  • abuso di caffeina, bevande gassate, grassi animali e vegetali.

La conoscenza delle cause è importante per differenziare la sindrome dell'intestino irritabile da altre malattie di questo organo. Nelle donne, può verificarsi durante le mestruazioni, che i medici associano con un aumento del livello di ormoni sessuali. I sintomi caratteristici di questa sindrome includono:

  • dolore o fastidio ricorrente (ricorrente) nell'addome, indebolimento dopo defecazione;
  • feci troppo rare (meno di 3 volte a settimana) o rapide (più di 3 volte al giorno);
  • violazioni della consistenza delle feci (non pastorizzato, acquoso, piccolo solido - "pecora");
  • sensazione di movimento intestinale incompleto dopo la defecazione;
  • flatulenza;
  • muco nelle feci;
  • costipazione (sullo sfondo dell'oppressione della peristalsi dell'intestino crasso);
  • Diarrea sullo sfondo dello stress psicoemozionale o nelle ore del mattino.

La triade principale dei sintomi della sindrome dell'intestino irritabile - dolore, flatulenza e disturbi delle feci - può essere integrata con manifestazioni extraintestinali. Nel decorso cronico della patologia, malattia da reflusso gastro-esofageo (secrezione gastrica nell'esofago), insorgono dolori muscolo-scheletrici. Ulteriori sintomi includono:

  • sindrome della vescica irritabile (frequente desiderio di urinare, dolore);
  • dispepsia non ulcerosa;
  • disturbi vegetativi (emicrania, sensazione di freddo alle estremità, brividi);
  • disturbi psicopatologici (ansia, attacchi di panico, isteria, depressione).

Malattie dell'intestino: sintomi e trattamento

Tra tutte le patologie dell'apparato digerente, le malattie intestinali occupano più del 50% dei casi. Le malattie dell'intestino sono note a tutti, la maggior parte dei processi patologici procede in forma latente.

Secondo le statistiche, soprattutto i pazienti cercano aiuto medico nei casi di grave progressione della malattia o nella sua transizione verso una forma cronica.

Tutte le patologie dell'intestino si sviluppano nell'intestino tenue e piccolo, avendo un carattere infiammatorio.

Malattie dell'intestino crasso

Ci sono molte malattie dell'intestino crasso, hanno origini, natura e cause diverse, i medici distinguono tali sintomi:

  • sensazioni dolorose e scomode nell'addome. Tali sintomi si manifestano nei primi stadi della malattia;
  • cambiamento nei movimenti intestinali (diarrea o stitichezza);
  • flatulenza, brontolio, sensazione di scoppiare dell'addome (i sintomi si intensificano solitamente nell'ora serale del giorno);
  • dolore nell'addome o nell'ano.

Nel tempo, i segni progrediscono. Al solito disagio intestinale si aggiungono gli scarichi dall'ano della natura purulenta, mucosa e sanguinolenta. Ci possono essere sensazioni di forte pressione nell'ano dell'ano su base costante, frequente minzione alla toilette e spreco involontario di gas e feci. Fondamentalmente, questi segni indicano uno stadio maturo della malattia.

Tipi di malattie dell'intestino crasso

Colite ulcerosa

Questa malattia è considerata l'infiammazione più comune della mucosa del colon.

Il processo infiammatorio provoca la comparsa di varie ulcere ed erosioni, causando sanguinamento. Informazioni precise sulle cause della malattia in questo momento lì. I medici sono inclini al fatto che la causa sia la predisposizione genetica e la deficienza immunitaria, che causa processi infiammatori di forma grave.

I sintomi della colite ulcerosa:

  • frequente diarrea;
  • sanguinamento dall'ano (intensificato durante esacerbazioni);
  • dolore addominale localizzato sul lato sinistro (passaggio dopo lo svuotamento);
  • debolezza generale.

Questa malattia può essere trasformata in forme più gravi: polipi e cancri. Solo un trattamento tempestivo impedisce il loro sviluppo. Tratta questa patologia con la terapia ormonale e basica, in combinazione con la dieta. Il cibo dovrebbe escludere i latticini, perché molti pazienti sono intolleranti alle proteine ​​della mucca.

La malattia di Crohn

Questa patologia, così come la colite ulcerosa, è associata a processi infiammatori sulla mucosa. Ma non solo il colon è interessato, ma tutto il tratto digestivo. L'etimologia della malattia è sconosciuta, ma identificato due teorie principali: malattie infettive (nominato dal fatto che l'infiammazione è trattata con antibiotici) e autoimmune (si assume che per qualche motivo sconosciuto, le cellule immunitarie attaccano il tessuto dell'intestino).

Il processo infiammatorio si forma nell'ileo, interessando quindi l'intero intestino e le sezioni superiori del tratto gastrointestinale.

I sintomi della malattia di Crohn dipendono dalla localizzazione della patologia:

  • gonfiore e brontolio nell'addome, sangue durante la defecazione, sensazioni simili al dolore nell'appendicite;
  • ostruzione completa o parziale, espressa in un costante vomito grave e dolore severo;
  • rapida perdita di peso (a causa di una violazione della capacità assorbita delle pareti intestinali, esaurimento del corpo e carenza di vitamine).

La malattia di Crohn è difficile da diagnosticare, i sintomi sono simili ad appendicite e colite ulcerosa, enterocolite batterica e molte altre malattie. Stabilire questa malattia può essere eseguita solo mediante esame intramuscolare (colonscopia con raccolta tissutale per analisi). Il trattamento è principalmente medicato con una dieta severa obbligatoria. L'esacerbazione viene rimossa con antibiotici, sono efficaci soprattutto quando il colon è interessato.

Colite pseudomembranosa

La malattia dell'intestino crasso è infiammatoria, causata dalla riproduzione incontrollata di clostridi. Questa patologia è spesso associata a un lungo ricevimento di antibiotici, citostatici e lassativi.

Sintomi di colite pseudomembranosa dipende dalla gravità della malattia e dal suo grado:

  • frequente diarrea, fermandosi alcuni giorni dopo il ritiro dei farmaci (con lieve infiammazione);
  • feci di natura acquosa, contenenti una miscela di sangue e muco (con un grado medio di infiammazione);
  • nausea e vomito, mancanza di appetito, febbre e debolezza (questi sintomi indicano anche una forma media di malattia del colon);
  • disturbi intestinali, problemi cardiovascolari sotto forma di ipotensione e tachicardia (con una forma grave di infiammazione).

La colite pseudomembranosa può svilupparsi in persone di qualsiasi età. La diagnosi della malattia si basa sulla constatazione nell'analisi delle feci clostridi e dei loro prodotti metabolici, nonché sulla base di sigmoidoscopia, che indica la presenza di una placca fibrosa di colore giallo sulle pareti del colon.

Neoplasie dell'intestino crasso

I tumori sono una delle patologie più comuni. Il cancro dell'intestino crasso occupa un posto "onorevole" tra le altre malattie oncologiche. I tumori maligni localizzati nel retto e nell'intestino crasso prevalgono in modo significativo su neoplasie benigne.

Secondo le statistiche, le persone sopra i quaranta sono esposte all'oncologia intestinale, il rischio aumenta con l'età. La ragione principale del rapido sviluppo del cancro intestinale è indubbiamente associata alla malnutrizione. Aumento del rischio negli esseri umani e con predisposizione ereditaria.

L'insidiosità delle neoplasie maligne è che si sviluppano asintomaticamente nelle fasi iniziali.

I sintomi di tumori sono simili e altre malattie:

  • costipazione;
  • dolore addominale;
  • sgabello con vene di sangue;
  • debolezza e cambiamento di temperatura irragionevole;
  • diminuzione del peso corporeo.

I sintomi si verificano rapidamente e rapidamente. Nonostante i segni siano simili alle patologie intestinali, non è possibile escludere formazioni maligne. Quando compaiono i primi reclami, prendono tutti i test.

Il trattamento del cancro è radicale - l'operazione è combinata con l'irradiazione e la chemioterapia. Con un esito favorevole, al fine di evitare le recidive, è necessario monitorare regolarmente l'intestino per i tumori.

Malattie dell'intestino tenue

L'intestino tenue svolge un ruolo importante nel sistema digestivo. Conclude i processi finali di digestione del cibo e assorbimento, vitamine e minerali necessari per gli esseri umani. Varie malattie dell'intestino tenue si manifestano allo stesso modo. La rottura principale dell'intestino tenue si manifesta come una sindrome di assorbimento alterato.

Le malattie dell'intestino tenue hanno sintomi comuni:

  • disturbo delle feci;
  • gonfiore e brontolio dell'addome;
  • sgabello con cibo non digerito;
  • Accarezzando il dolore dolorante, sentito nell'ombelico o sul lato destro dell'addome.

Tipi di malattie dell'intestino tenue

Enterite cronica

Malattia infiammatoria dell'intestino tenue, che disturba la sua funzione. Un ruolo enorme nella comparsa di enterite è giocato da salmonella, bastoncini di dissenteria, rotavirus, ecc. Con tutto ciò, l'enterite in forma cronica di solito si sviluppa come un processo post-infezione.

Le cause di enterite possono includere:

  • prendere medicine;
  • esposizione a metalli pesanti;
  • radiazioni ionizzanti.

Questa malattia si sviluppa con i seguenti fattori:

  • quando i batteri entrano nell'intestino tenue;
  • quando il sistema protettivo viene violato e la produzione di enzimi intestinali;
  • quando la funzione motoria dell'intestino tenue è disturbata.

La sintomatologia è divisa in due gruppi: locali e generali, sono causati da diversi gradi di disordini metabolici.

Sintomi di enterite cronica:

  • brontolio, gonfiore;
  • dolore localizzato intorno all'ombelico, non correlato all'assunzione di cibo;
  • intolleranza alle proteine ​​della mucca;
  • pelle secca, unghie fragili;
  • diminuzione del peso corporeo;
  • violazione delle mestruazioni nelle donne e indebolimento della funzione sessuale negli uomini.

Esistono metodi per identificare una malattia come l'enterite cronica, sono eseguiti da un gastroenterologo. Come risultato dell'esame, viene determinata la diagnosi, viene valutata la forma della malattia, che determina il trattamento.

Malattie vascolari dell'intestino tenue

Il sangue nell'intestino tenue proviene da tre grandi arterie: le arterie mesenterica superiore e inferiore e il tronco celiaco. Come risultato dell'aterosclerosi, il lume dei vasi diventa più piccolo e anche la quantità di sangue che penetra nell'intestino tenue diminuisce. In molti casi ciò si verifica in combinazione con l'aterosclerosi dei vasi nelle aree del cuore, del cervello e degli arti inferiori.

Malattie dell'intestino con sintomi di sbiancamento vascolare:

  • forte dolore all'addome dopo venti, cinquanta o novanta minuti dopo aver mangiato;
  • brontolio, gonfiore;
  • disturbo dello sgabello.

Il dolore è lieve, ma sono presenti disturbi intestinali. Solo un appello al gastroenterologo aiuterà a stabilire la causa del dolore o dei disturbi. Il pericolo della malattia è che il lume dei vasi sanguigni si ostruisce senza trattamento. Questo causa un infarto intestinale.

Il metodo cardinale è l'intervento chirurgico - la sostituzione delle navi colpite. Se tale trattamento non viene eseguito, il paziente deve mantenere una dieta, assumere i farmaci prescritti dal medico curante.

Malattie allergiche dell'intestino tenue

Allergie - una maggiore risposta del corpo agli antigeni - sostanze proteiche estranee.

La sconfitta dell'intestino tenue con allergie può essere sia una manifestazione indipendente di patologia, sia uno dei componenti della reazione allergica generale.

Malattia intestinale allergica è chiamata enteropatia. Nasce dagli effetti di antigeni di droghe, alimenti, polline delle piante e introduzione di vaccini.

Le lesioni allergiche hanno sintomi:

  • improvviso dolore crampi localizzato in tutto l'addome;
  • brontolio, gonfiore;
  • diarrea con resti di cibo non digerito;
  • nausea e vomito.

Il trattamento delle malattie allergiche dell'intestino tenue viene trattato più facilmente se è possibile trovare l'allergene e escludere il contatto con esso. Ma nella maggior parte dei casi questo non è possibile. In tal caso, sotto il controllo del medico, l'antigene viene trovato dal metodo di eliminazione. Con il trattamento di routine, gli antistaminici sono prescritti senza fallo.

La malattia di Whipple

Questa malattia è considerata abbastanza rara, con effetti non solo sull'intestino tenue, ma anche su altri organi. Le cause della patologia sono microbi specifici - batteri simpatici. A causa loro, l'infiammazione si sviluppa e l'assorbimento nell'intestino tenue è compromesso.

I sintomi della malattia di Whipple sono i seguenti:

  • aumento della temperatura;
  • grave diarrea;
  • dolori crampi nei vivi;
  • perdita di peso;
  • edema e arrossamento delle articolazioni.

Il trattamento di questa patologia consiste nel prendere antibiotici e altri agenti antimicrobici. Il trattamento per la malattia di Whipple dura per circa due anni.

Tumore dell'intestino tenue

Le neoplasie dell'intestino tenue sono rare e nella maggior parte dei casi sono benigne.

La manifestazione di neoplasie dipende dal fatto che aumentino in un punto o siano localizzate in tutta la mucosa.

I sintomi dei tumori possono essere:

  • dolore di un carattere spastico in varie parti dell'addome;
  • gonfiore;
  • vomito;
  • diarrea;
  • sviluppo di anemia.

I pazienti con disturbi intestinali dovrebbero cercare un aiuto professionale. Se viene rilevato un nuovo tumore dell'intestino tenue, viene eseguito un intervento chirurgico e, per alcuni tipi di neoplasie, la chemioterapia.

Le malattie dell'intestino tenue e del piccolo intestino hanno un quadro clinico simile, quindi un ricorso tempestivo a uno specialista aiuterà a facilitare la diagnosi e il trattamento. Eviterà conseguenze irreversibili per la vita.

Sintomi e segni di malattie dell'intestino tenue e piccolo

Il sintomo centrale di qualsiasi forma di patologia dell'intestino è una violazione delle feci.

La valutazione di quest'ultimo dovrebbe essere preceduta da una breve digressione anatomica e fisiologica. Non c'è intestino tenue o crasso, è necessario distinguere tra i concetti dell'intestino e le sue sezioni separate.

L'intestino tenue svolge due funzioni principali nel corpo: digestivo-aspirante (incluso secretorio) e motore. Nel lume dell'intestino tenue si verifica la digestione cavitaria e parietale (membrana), i principali nutrienti vengono suddivisi e assorbiti - proteine, grassi e carboidrati, molti minerali e vitamine. La digestione di Pristenochnoe è stata scoperta e studiata in dettaglio da un eminente fisiologo russo, l'accademico AM Ugolev. Si verifica a causa dell'azione di un'intera serie di enzimi localizzati nel bordo del pennello.

L'intestino crasso ha compiti fisiologici piuttosto stretti. Possiede attività motoria, è caratterizzato da specifiche rallentatore anastaltic, che fornisce simultaneamente efficiente assorbimento di acqua, sali e formazione di feci. Nello stomaco, chimo alimento contiene 30-60 minuti, nell'intestino tenue - 3-4 h, grandi -. 15-20 ore colon distale sono coinvolti nella realizzazione della parte finale del processo digestivo - l'atto di defecazione.

La defecazione è un complesso atto riflesso con elementi di controllo. Gli impulsi nervosi risultanti vengono trasmessi ai centri spinali situati nel midollo spinale lombare. Forniscono la contrazione dei muscoli del retto e l'apertura degli sfinteri anali. Il riflesso può essere soppresso artificialmente dalla corteccia cerebrale, che consente di valutarlo come un complesso atto riflesso con gestione.

In una persona sana c'è una sedia normale 1 al giorno (in alcune persone - al giorno), progettato, forma kolbasovidnoy, fino a 200 g, senza alcuna impurità patologiche occhio visibile (sangue, flemma, bile). È estremamente importante che in norma l'atto di defecazione porti soddisfazione e si realizzi senza difficoltà soggettive. Quest'ultima circostanza dalla maggior parte dei gastroenterologi è riconosciuta come condizione indispensabile per la defecazione normale.

Feci malattie irregolarità intestinali sono divisi in due gruppi: primari, direttamente associati a disturbi intestinali, e secondario, con conseguente malattie interne non sono collegati al tubo digerente. Il secondo gruppo può essere attribuito a sfondo tireotossicosi diarrea, gastrinoma pancreas (Zollinger - Ellison et al.), I tumori carcinoidi di diverse localizzazioni. La stitichezza è condivisa allo stesso modo. Essi possono essere causati da disturbi intestinali, oltre a servire come un sintomo di ipotiroidismo (mixedema).

Con varie malattie dell'intestino si verificano diarrea e costipazione (obstipatio).

Diarrea (diarrea)

Si tratta di una frequente presenza di una feci molli, non formate o acquose con un volume di oltre 200 g.
La diarrea secretoria può essere osservata a causa dell'infiammazione della parete intestinale, una violazione della sua permeabilità. Ghiandole di Brunner importanti e irritate che producono una grande quantità di muco.
diarrea osmotica sviluppa con esogeno entrare l'intestino quantità significative assorbibili sostanze osmoticamente attive (sale di magnesio, sorbitolo, xilitolo, lattulosio) o endogenamente mediante idrolisi incompleta dei nutrienti associati a carenza enzimatica o parete intestinale malassorbimento. Secondo questo gradiente di concentrazione liquido entra attivamente nel lume intestinale, dove le condizioni per la nascita di diarrea osmotica. La sedia in tali pazienti è abbondante, liquida, a volte spumosa.

Quindi, in caso di feci fluide irregolari e frequenti, il medico dovrebbe sempre scoprire:

  • la presenza di diarrea;
  • la natura della diarrea è acuta o cronica;
  • quale meccanismo patogenetico di diarrea prevale su basi cliniche;
  • la forma primaria o secondaria di diarrea ha luogo.

Costipazione cronica

Nella pratica clinica, di regola, ci sono costipazione cronica - è ritardo di più di 48 ore di una sedia, così come difficoltà di movimenti intestinali, causata da motivi funzionali (più spesso) o carattere organico (meno).
Durante il lungo periodo, di più giorni sedia offensivo costipazione per il paziente diventa un processo doloroso, non è soddisfacente e non accompagnato da un senso di liberazione del retto. Con la stitichezza, le feci sono sempre asciutte e magra, sotto forma di grumi individuali, meno di 50 grammi al giorno. costipazione a lungo termine è sempre accompagnata da una sensazione di disagio addominale, affaticamento, sensazione di debolezza, debolezza, mal di testa e vertigini. Nella pratica chirurgica ci sono costipazione causata da cause organiche. Si cicatrici, i tumori, enormi picchi che violano il lume del colon, o anomalie dello sviluppo, compresi i bambini e gli adulti spesso avviene megacolon (megasigmoid, dolichosigma) con un forte aumento delle dimensioni del sigma, avendo la nascita di una lunghissima mesentere. Tra la stitichezza funzionale distinguono la colonostasi o la costipazione alimentare, abituale e neurogenica.

  • insulto
  • neuropatia autonomica

Effetti collaterali di droghe e intossicazione. Malattie endocrine e disturbi metabolici:

  • stitichezza semplice
  • ipocinesia dell'intestino

Malattie del colon:

  • neoplasie maligne
  • divertnulez
  • malattie infiammatorie
  • sgabello di pietre
  • emorroidi
  • ipocinesia dell'intestino crasso (malattia di Hirschsprung, età avanzata, lesione del midollo spinale)
  • Malattie da collagene, ad esempio sclerodermia sistemica

La gamma di domande per il paziente sullo sgabello dovrebbe essere la seguente: frequenza, natura, connessione con dolore e dinamica di quest'ultimo, colore, impurità patologiche.

Dolore intestinale

Con patologia dell'intestino, la posizione dominante è occupata da disturbi delle feci, il dolore nell'addome retrocede sullo sfondo. Tuttavia, al centro di qualsiasi dolore tipico sono i disturbi della funzione motoria di questa sezione del sistema digestivo - la sua discinesia associata a disturbi centrali della disregolazione. Secondo il meccanismo e l'origine primari, i dolori intestinali si dividono in spastici, distensivi, adesivi, dolore associato alla defecazione o (invece di esso) falsi desideri per le basse tennesse. Nella vita reale i meccanismi isolati del dolore intestinale sono rari. Ci sono dolori spastici isolati associati all'intestino crasso (più spesso con sigma), che in estrema espressione raggiungono un attacco grave (colica intestinale), che richiede misure urgenti. Il più spesso la colica intestinale è osservata in dissenteria affilata, meno spesso - con avvelenare domestico o industriale con composti di piombo. In letteratura, gli attacchi di coliche intestinali sono descritti in gravi condizioni di alcune condizioni patologiche. Di solito, con i dolori intestinali, coesistono contemporaneamente due meccanismi: spastici e distensivi: in alcune aree del tubo digerente c'è uno spasmo, e dopo, al contrario, lo stretching.

Il dolore adesivo si verifica a seguito della formazione di aderenze dopo interventi chirurgici o una peritonite passata. Il dolore di solito si verifica all'altezza della digestione durante un'attività peristaltica attiva. Possono essere smussati, doloranti, ma a volte diventano più duri e molto fastidiosi per i pazienti. In alcuni casi gravi, devi persino ricorrere agli analgesici narcotici. I dolori da adesione, di norma, sono localizzati intorno all'ombelico e non si irradiano.

Il dolore intestinale può avere una localizzazione diversa: l'addome inferiore o parti laterali di esso. I pazienti con dolore individuale si diffondono attraverso la "cornice" del colon. Con lesioni dell'intestino tenue, il dolore è, di regola, un carattere noioso.
Durante la defecazione, il dolore è più frequente nella pratica proctologica con trombosi complicata da emorroidi interne, retto o ano.

Il tenesmo, che è causato dalla contrazione riflessa dei muscoli del retto, causata dall'infiammazione della sua membrana mucosa, la colite, il più delle volte la dissenteria, si distingue per una certa peculiarità. Con tutti i tipi di dolore intestinale, come con l'origine gastrica, l'infiammazione non è accompagnata dal dolore, ma riduce chiaramente la soglia della sensibilità al dolore, cioè ha un'azione permissiva.

Bleeding. Il sanguinamento intestinale può avere varie fonti, cause e si verificano in molti processi patologici che coinvolgono questo organo digestivo.
Cause di sanguinamento gastrointestinale:

malattie dello stomaco e del duodeno:

  • vascolare;
  • diverticolosi;
  • emorroidi;
  • tumori benigni e maligni;
  • Frattura dell'ano
  • colite

Cause di sanguinamento dal colon:

  • porpora trombocitopenica della circolazione (malattia di Verlhof);
  • trombosi delle arterie mesenteriche;
  • sc solo

Il sanguinamento intestinale può essere massiccio o lieve. Il sangue che esce dall'ano è rosso scuro o rosso, può essere pulito o contenere una miscela di muco o pus.

Il sanguinamento può essere rappresentato in diverse forme di base:

  1. Il sanguinamento in una fonte localizzata in alto (parti prossimali dell'intestino) è feci degenerative del catrame (melaena). Quest'ultima è una massa semi-formalizzata, lucida, appiccicosa, di colore nero che è difficile da rimuovere dalla superficie del water, davvero esteriormente simile al catrame. Tale trasformazione delle feci è associata alla formazione di un nuovo composto chimico di ferro con prodotti di proteine ​​- il solfuro ferrico (FeS) durante il decadimento degli eritrociti, che ha un particolare colore nero.
  2. Il sangue scarlatto, situato sulla superficie delle feci, è un segno di emorroidi o ragadi nella mucosa o nell'ano del retto.
  3. sangue scuro mescolato con le feci - "saliva rettale" - un segno di diarrea per tipo del colon (dissenteria acuta, colite o di altra natura).

Flatulenza. Un comune gonfiore (flatulenza) si verifica con alcune sindromi e malattie intestinali. È dovuta a eccessiva flatulenza (C02, metano, ecc) nel lume dell'intestino causata da un'eccessiva attività funzionale della flora batterica, la comparsa di ceppi inusuali di batteri e la loro penetrazione e colonizzazione dell'intestino tenue, mentre nel tubo digerente normale dovrebbero rimanere sterile. Flatulenza si trasforma spesso in dolorosa per il reclamo del paziente, appare più volte durante il giorno e anche di notte, spesso senza pasti o con piccole porzioni di esso, accompagnato da una difficoltà significativa passando flatus, mancanza di respiro associato con membrana altamente posizionato. La flatulenza è più spesso accompagnato da disbiosi intestinale, disbiosi, SM, sindrome del colon irritabile, deficit di lattasi e altri.

brontolio

Questo è un sintomo relativamente infrequente associato a spasmi ricorrenti di tratti intestinali contenenti contenuti liquidi nel suo lume. Si formano specifici "overflow intestinali". Questo meccanismo è formalmente simile a quello dei soffi cardiaci. Il sintomo non ha valore diagnostico. Un tipico esempio di rombo può servire come peristalsi affamati, caratteristica di persone abbastanza sane.

Pertanto, la semiotica delle malattie dello stomaco e dell'intestino può essere rappresentata schematicamente come segue.

Patologia dello stomaco: nel centro - epigastrica dolore, spesso intenso, dal meccanismo di distenzionnye spastica o (raramente), periodica, carattere ritmico, con intervalli luminosi, chiaramente legati alla assunzione di cibo, in combinazione con la dispepsia (bruciore di stomaco più spesso, meno spesso - vomito).

Patologia dell'intestino: nel centro - disturbi delle feci, diarrea o costipazione. Il dolore nell'addome si riduce allo sfondo. Il meccanismo del dolore è solitamente di natura mista - spastico-distensivo, può essere associato alla defecazione. Un certo numero di pazienti ha flatulenza.