Riabilitazione dopo appendicite

L'appendicite è una malattia abbastanza comune. Identificato in tempo, viene rapidamente curato, ma viene eliminato esclusivamente chirurgicamente. Allo stesso tempo, la chirurgia per rimuovere l'appendicite viene valutata dai chirurghi come la più grande facilità. Lo sviluppo di appendicite è giustificato da alcuni fattori, non si verifica su un piano di parità.

Che cosa causa l'appendicite?

L'appendicite è un'infiammazione dell'appendice del cieco, appendice. La funzione dell'appendice nel corpo non è completamente stabilita. È piuttosto un organo vestigiale. Si presume che durante l'evoluzione dell'uomo, ha perso la sua funzione digestiva di base e per oggi svolge un ruolo secondario:

  • contiene un gran numero di formazioni linfoidi e, quindi, fornisce in parte l'immunità;
  • produce amilasi e lipasi e quindi svolge una funzione secretoria;
  • produce ormoni peristalsi e quindi affini alle ghiandole ormonali.

Le cause dell'appendicite descrivono diverse teorie:

  • manuale afferma che la ragione per lo sviluppo di appendicite è pietre fecali processo di liquidazione di ostruzione o follicoli linfoidi sullo sfondo dell'attivazione della flora intestinale; di conseguenza nel lume di melma, i microrganismi si moltiplicano, mucosa appendice infiammata, andando poi trombosi e necrosi direttamente pareti di processo;
  • La teoria infettiva si basa sul fatto che l'infiammazione dell'appendice produce un effetto aggressivo sul processo degli agenti infettivi localizzati qui; di solito è febbre tifoide, yersiniosi, tubercolosi, infezioni parassitarie, amebiasi, ma finora non è stata identificata una flora specifica;
  • la teoria cardiovascolare spiega lo sviluppo di appendicite da parte del disturbo di afflusso di sangue di questa parte del tubo digerente, che è possibile, ad esempio, sullo sfondo della vasculite sistemica;
  • base endocrina di insorgenza di appendicite pone l'impatto di serotonina, un ormone prodotto da più cellule situate in appendice del sistema endocrino diffuso ed agente mediatore dell'infiammazione.

L'appendicite si sviluppa spesso sullo sfondo di altri disturbi nel lavoro del tratto gastrointestinale. L'alto rischio di appendicite è valutato per coloro a cui viene diagnosticata:

  • forme croniche:
    • colite,
    • colecistite,
    • enterite,
    • adneksita
  • peritiflite;
  • Malattia adesiva della cavità addominale;
  • costipazione e sindrome del "pigro stomaco";
  • elmintiasi.

L'appendicite si sviluppa spesso all'età di 20-40 anni; le donne hanno maggiori probabilità di ammalarsi rispetto agli uomini. L'appendicite occupa il primo posto tra le malattie chirurgiche della cavità addominale.

La prevenzione dell'appendicite consiste nell'eliminazione dei fattori negativi, nel trattamento delle malattie croniche della cavità addominale, nell'esclusione della costipazione e nel rispetto di uno stile di vita sano. La dieta dovrebbe includere una quantità sufficiente di fibra vegetale, poiché eccita la peristalsi intestinale, ha un effetto lassativo e riduce il tempo di passaggio dei contenuti intestinali.

Come prevenire le complicazioni dopo l'appendicite?

L'infiammazione dell'appendice nel tempo non diagnosticata e non eliminata può trasformarsi in gravi patologie. Questi ultimi includono:

  • infiltrato appendicular - crescente per 2-4 giorni dopo conglomerato appendicite acuta saldati tessuto infiammato appendice insieme e organi adiacenti (ghiandola, intestino tenue, intestino cieco);
  • addominale ascesso ascessi e periappendikulyarny - possono sviluppare intorno l'appendice, e altrove nella cavità addominale a causa di sedimentazione infettato effusione, ematoma intra-addominale o saldature scadenti moncone appendicolare;
  • peritonite (infiammazione del peritoneo);
  • flegmonzoide spazio retroperitoneale - un processo acuto di natura purulento-infiammatoria, che si sviluppa nel tessuto retroperitoneale, che non è delimitato da tessuti sani;
  • tromboflebite delle vene pelviche e pileflebite (tromboflebite settica della vena porta e dei suoi rami, di solito si sviluppa dopo appendectomy);
  • sepsi (avvelenamento del sangue).

Causa di complicazioni dopo l'appendicite si trova in trattamento non professionale eseguito o troppo tardi per vedere un medico. I sintomi di appendicite acuta non possono in nessun caso essere ignorati e contare sul fatto che tutto va da solo. Disturbi sensibili nella parte inferiore destra, combinati con sgabelli, vomito e febbre, dovrebbero essere la ragione per un immediato riferimento a un medico professionista.

Categoricamente vietato nello sviluppo di appendicite di assumere un lassativo e analgesico, applicare calore alla zona dolorosa. Nel periodo pre-ospedaliero, il paziente necessita di riposo e riposo a letto, applicando al lato può, al contrario, freddo. La conferma dei sospetti di appendicite è un'indicazione per l'intervento chirurgico, i metodi di trattamento conservativo non dimostrano il successo.

L'intervento chirurgico, effettuato nel primo giorno di sviluppo dell'appendicite, è facile da eseguire, le complicazioni sono improbabili. La previsione è valutata favorevolmente. Di solito il paziente già il secondo giorno dopo l'operazione può rotolare sulla cuccetta, sedersi, alzarsi e camminare il 3-4 ° giorno.

Nelle prossime settimane, il paziente dovrebbe aderire a un regime di risparmio, un'attività fisica ridotta, altrimenti il ​​rischio di una crescita improduttiva della sutura dopo l'appendicite, sviluppo di aderenze, ernia inguinale. La probabilità di questi è dovuta alla fusione disomogenea del tessuto muscolare, quando il mesentere oi cappi dell'intestino possono sporgere attraverso aree non infette, e ciò impedirà la fusione finale dei muscoli. Questo di solito si verifica sullo sfondo di:

  • malnutrizione del paziente nel periodo postoperatorio;
  • ignorando il necessario uso della benda;
  • debolezza della struttura muscolare della parete addominale anteriore;
  • sforzo fisico inaccettabile e sollevamento pesi;
  • processi interni infiammatori.

Trattamento di appendicite

Ad oggi, la medicina non offre nessun altro metodo di trattamento dell'appendicite, se non come intervento chirurgico di emergenza. Contrariamente al fatto che in molti pazienti il ​​fatto stesso dell'operazione possa causare serie preoccupazioni, ci sono almeno rischi in questa strategia di trattamento. Se l'operazione viene eseguita qualitativamente e immediatamente, poi il secondo giorno il paziente inizia a recuperare progressivamente.

L'accesso all'appendice viene effettuato con il metodo di McBurney (o, come viene chiamato nella letteratura nazionale, Volkovich-Dyakonov), la rimozione dell'appendice può essere tipica o retrograda:

  • il tipico è usato quando è possibile portare un'appendice nella dissezione operativa - il mesentere viene fasciato e quindi tagliato, il moncone viene posto nella cupola del cieco;
  • Retrograda è appropriata quando è impossibile effettuare processo attraverso l'incisione, ad esempio in presenza di aderenze o disposizione atipica dell'appendice - primo tagliare procedimento della cupola moncone cecale viene poi collocato nella cupola e solo dopo questo processo di selezione viene effettuata, legatura mesentere.

A causa dell'accesso all'appendice con il metodo di McBurney rimane una piccola cicatrice uniforme, per molti pazienti del tutto indesiderabili. I progressi della medicina moderna offrono un intervento chirurgico minimamente invasivo per eliminare l'appendicite. Prima di tutto, è un metodo laparoscopico - attraverso piccole punture della parete addominale (di solito tre) con strumenti speciali. Un altro metodo minimamente invasivo di rimozione progressiva appendicopatia transluminale è - strumenti flessibili, introdotto nel lume del pene e attraverso l'incisione nella parete del corpo interno (nella parete dello stomaco o vagina). L'intervento transluminale è caratterizzato da una completa assenza di difetti visivamente percettibili e tempi di riabilitazione postoperatori più brevi.

Suture dopo appendicite

Alla variante classica dell'intervento chirurgico nella parte inferiore dell'addome rimane una piccola cucitura (in media 3 cm). Applicazione e riassorbimento delle cuciture dopo l'appendicite richiede professionalità dal medico e responsabilità nell'attuazione delle sue raccomandazioni da parte del paziente.

In assenza di complicazioni dopo l'appendicite le cuciture esterne vengono rimosse per 10-12 giorni e le dissolvenze interne entro due mesi (eseguite con fili di catgut). Questi sono i tempi necessari per il restauro di una forte struttura muscolare, i rivestimenti della pelle vengono rigenerati ancora più velocemente. In media, circa 6 settimane (almeno), al paziente verrà raccomandato uno speciale trattamento delicato.

Cosa dipende dalla professionalità del medico?

La collaborazione con un medico qualificato è ancora rilevante nella fase di diagnosi dell'appendicite. In questo caso, è importante studiare a fondo l'anamnesi della malattia, valutare i sintomi esistenti e non ignorare, non ignorare i segni che indicano la gravità del processo.

L'intervento chirurgico con una diagnosi confermata è quasi lo stesso giorno. L'appendicite recidiva non dà, non può essere ripetuta, ma la sua insidiosità risiede nella probabilità di una malattia di adesione. Si sviluppa con l'infezione della cavità addominale, uno sforzo fisico incommensurabile e un'eccessiva mobilità nel periodo postoperatorio, sullo sfondo di processi di fermentazione dovuti alla non conformità con la dieta.

Probabilmente suppurazione delle suture. Si manifesta a causa della negligenza del personale medico e della inadeguata sanitizzazione degli strumenti. Un motivo addizionale per suppurare le cuciture è un trattamento improprio della superficie della ferita e dell'infezione nosocomiale. Dal disturbo del paziente dipende il rischio di allungare eccessivamente la parete addominale, che è spesso aggravata da una difesa immunitaria debole.

la prevalenza Posledoperatsionnyh delle complicanze di appendicite negli ultimi anni ha teso a diminuire a causa del fatto che i pazienti vanno ai medici nelle prime fasi di appendicite, e moderni progressi della medicina rendono possibile un intervento minimamente invasivo.

Quali attività sono raccomandate dopo l'appendicite?

Dopo l'appendicite Entro 1-2 mesi il paziente deve aderire a restrizioni relativamente semplici e fattibili. In esecuzione sono abbastanza semplici, soprattutto considerando che ignorarli è irto di conseguenze sgradevoli e indesiderabili.

Dieta dopo appendicite

Dopo l'appendicite il consumo indipendente di cibo è permesso dal terzo giorno dall'operazione, ma il cibo durante questo periodo dovrebbe essere macinato, sdolcinato. Baci latte e latte, porridge liquidi (preferibilmente acqua), brodo di pollo e verdure, purea di verdure sono ammessi. Il cibo dietetico inizia il sesto giorno. Alcune caratteristiche di nutrizione sono prescritte al paziente nei primi 2-3 mesi dopo l'operazione. L'apporto alimentare influenza la composizione della microflora intestinale e l'attività delle sue funzioni. È necessario seguire tali principi:

  • pasti frazionati e frequenti, consumo una tantum controindicato di grandi porzioni di cibo;
  • il cibo non deve essere caldo o freddo, ma solo leggermente riscaldato;
  • nutrizione completa, fornendo all'organismo una gamma completa di nutrienti, vitamine e minerali, poiché nel periodo di recupero è richiesta la stimolazione e il rafforzamento dell'immunità;
  • Esclusione di prodotti che promuovono la fermentazione e la gassificazione del tubo digerente; dieta non dovrebbe contenere legumi, grassi animali pesanti, qualsiasi varietà di cavolo, prodotti affumicati, marinate e sottaceti, alcool e bevande gassate non sono raccomandati.

Mentre il cibo dovrebbe essere pieno, con proteine ​​sufficienti ed esclusi solo grassi pesanti, dopo l'appendicite il paziente è fortemente incoraggiato a monitorare il proprio peso. Poiché l'attività fisica nel periodo postoperatorio è sostanzialmente ridotta al minimo, è facile aumentare il peso, il che è altamente indesiderabile.

Per ripristinare la normale microflora del corpo, i prodotti lattiero-caseari e i prodotti a base di latte acido, un regime alimentare abbondante, sono utili. Carne e pesce nelle prime settimane dopo l'appendicite non dovrebbero essere usati, ma i brodi sono consentiti e il trito di carne / pesce è macinato. Se l'uso della fibra funge da eccellente misura preventiva dell'appendicite, allora nella prima settimana dopo l'operazione, è invece indesiderabile. È meglio rinunciare a pane e prodotti da forno, il pane può essere un'alternativa eccellente, dove c'è un minimo di fibre e carboidrati. Favorevolmente l'organismo percepisce le verdure (carote, barbabietole), le banane, è meglio rifiutarsi dagli agrumi. Allo stesso tempo, per immunizzare il corpo ha bisogno di vitamina C, che possono essere prelevati da altri alimenti o consumare in forma di compresse, così come altre vitamine e complessi vitaminico-minerali.

Termina la dieta dopo l'appendicite non dovrebbe essere forte Si raccomanda di espandere gradualmente la dieta. In nessun caso non si dovrebbe rompere nettamente con quelli precedentemente esclusi dai prodotti dietetici. In generale, la dieta postoperatoria non è severa e pertanto sarà utile seguire le regole abituali per diversi mesi in futuro. Trarrà beneficio solo al corpo.

Attività fisica dopo appendicite

La mobilità fisica minima è consentita al paziente il giorno successivo all'operazione, ma si consiglia di alzarsi dal letto solo il terzo giorno.

Nelle prossime 6 settimane c'è una fusione di muscoli, contro cui c'è il rischio di aderenze e persino di ernie. Categoricamente vietato sollevare pesi e attività fisica attiva Allo stesso tempo, si nota che camminare ogni giorno per un passo economico di 2-3 chilometri nel pomeriggio aiuta a prevenire le adesioni. Ginnastica terapeutica prescritta. È interessante notare che il miglior recupero del tessuto muscolare si verifica in quegli individui che, prima dello sviluppo di appendicite, conducevano uno stile di vita attivo e mantenevano il tono del corpo.

Così come con la dieta, l'accumulo di attività fisica dopo l'appendicite non devi essere forte. Dopo alcuni mesi, è possibile tornare a un esercizio moderato, completando gradualmente la ginnastica curativa con esercizi generali.

Effetti della rimozione dell'appendice per il corpo

Come già notato, l'appendice è considerata atavismo. Per una persona moderna, questo è un organo vestigiale, la cui assenza non influisce in modo significativo sul funzionamento del corpo e del sistema digestivo in particolare. Allo stesso tempo, alcuni segreti e ormoni sono prodotti dall'appendicite, qui si trovano le formazioni linfoidi.

Rimuovere l'appendice significa indebolire temporaneamente il sistema immunitario a causa dell'eliminazione delle cellule linfoidi e, a causa di interferenze esterne, il rischio di infezione nel corpo. Il superamento di questo rischio può avvenire attraverso la stimolazione artificiale dell'immunità, la nutrizione, riducendo al minimo lo stress e l'attività fisica attiva, creando condizioni generalmente favorevoli per la riabilitazione.

Caratteristiche della riabilitazione dopo la rimozione dell'appendicite

La riabilitazione dopo appendicite dura circa due mesi, durante i quali il paziente deve aderire a determinate restrizioni. Il suo termine dipende dalla salute generale del paziente, dall'età e dalla presenza di complicanze prima o dopo l'intervento chirurgico.

Le persone giovani e di mezza età, aderenti a uno stile di vita attivo, vengono ripristinate più rapidamente. I bambini e i pazienti obesi hanno bisogno di più tempo per tornare completamente alla normale vita normale.

I primi giorni dopo l'operazione

Al termine dell'operazione, il paziente sulla barella viene trasportato in reparto, dove sarà sotto l'attenta supervisione dello staff medico per controllare il ritiro dall'anestesia. Al fine di prevenire il soffocamento in caso di vomito, che può essere dovuto all'effetto collaterale del farmaco, il paziente si rivolge a un lato sano. Se le complicazioni sono assenti, quindi 8 ore dopo l'operazione, il paziente può essere sollevato nel letto e fare movimenti cauti. Dopo la rimozione dell'appendicite, gli antidolorifici iniettabili e gli antibiotici per la prevenzione delle complicanze infettive sono prescritti per diversi giorni.

Con tutte le raccomandazioni del dottore, il ricupero da un'operazione di appendicite di solito va senza complicazioni. Il più pesante per il paziente è il primo giorno. Il tempo trascorso in ospedale, di norma, non supera i 10 giorni.

Durante questo periodo:

  • monitoraggio giornaliero della temperatura corporea;
  • misurazione regolare della pressione sanguigna;
  • controllo sul ripristino della minzione e della defecazione;
  • ispezione e medicazione della sutura postoperatoria;
  • monitorare lo sviluppo di possibili complicanze postoperatorie.

Con la rimozione dell'appendicite, il periodo postoperatorio, vale a dire la sua durata, la gravità del decorso e la presenza di complicanze, dipende in gran parte dal metodo scelto per l'intervento chirurgico (laparoscopia o operazione cavitaria).

Nutrizione dopo l'intervento chirurgico

La riabilitazione dopo l'appendicite include l'aderenza a una determinata dieta per almeno due settimane. Il primo giorno postoperatorio non può essere mangiato, è consentito bere solo acqua normale e minerale senza gas o kefir con contenuto di grassi pari allo 0%. Il secondo giorno, devi iniziare a mangiare per ripristinare il tratto digestivo. Dovresti mangiare cibi che non causano gonfiore e una sensazione di pesantezza nell'intestino. La dieta deve essere divisa: si raccomanda di mangiare in piccole porzioni, dividendo in 5 o 6 ricevimenti.

Raccomandazione: nel periodo postoperatorio, l'uso di latticini a basso contenuto di grassi è utile. Contribuiranno alla rapida normalizzazione del tratto digestivo e al ripristino della microflora intestinale interrotta dopo l'uso di antibiotici.

Permesso di utilizzare nei prodotti del periodo post-operatorio

I primi tre giorni dopo l'operazione è necessario mangiare gelatina alimentare facilmente digeribile o consistenza liquida. Sono ammessi i seguenti prodotti:

  • porridge liquido;
  • purè di patate, carote, zucchine o zucca;
  • brodo di riso;
  • yogurt o yogurt senza grassi;
  • carne di pollo bollita in forma grattugiata;
  • brodo di pollo;
  • gelatina e gelatina.

Il quarto giorno è possibile aggiungere alla dieta pane nero o crusca, mele cotte, zuppe con purè di patate con aneto e prezzemolo, porridge duro, carne bollita e pesce magro. Con ogni giorno successivo, sarà possibile espandere l'elenco di prodotti sempre di più, ritornando gradualmente al regime familiare di dieta. La dieta utilizzata deve essere necessariamente concordata con il medico curante. Nonostante alcune limitazioni, è necessario avere una nutrizione completa e ricca di vitamine e minerali, poiché durante la riabilitazione il corpo ha bisogno di ulteriore supporto.

Delle bevande consentite per far bollire il dogrose, succhi appena diluiti, composte, acqua minerale senza gas, tè nero a base di erbe o debole. La quantità di liquido consumato al giorno dovrebbe essere nella quantità totale di 1,5-2 litri.

Vietato l'uso nei prodotti del periodo post-operatorio

Quando si scarica dall'ospedale per altri 14 giorni dopo il periodo di intervento chirurgico dopo la rimozione dell'appendicite, non è permesso mangiare cibi che portano all'irritazione della mucosa, alla formazione di gas e ai processi di fermentazione nell'intestino. Prima di tutto, lo scopo di una tale dieta è prevenire la rottura delle cuciture interne e ridurre il carico nutrizionale sul corpo. È necessario aderire a tali regole:

  • limitare la quantità di sale;
  • non aggiungere spezie e condimenti durante la preparazione del cibo, ma anche ketchup e maionese;
  • escludere i legumi dalla dieta;
  • rifiutare i prodotti da forno;
  • Evitare l'uso di verdure come pomodori, peperoni, cavoli e cipolle crude;
  • eliminare completamente carne affumicata, salsicce, carne grassa e pesce.

Nel periodo postoperatorio, inoltre, non è permesso bere bevande gassate, succhi di uva e cavoli e qualsiasi bevanda contenente alcool nella loro composizione.

Attività fisica nel periodo postoperatorio

Nel processo di riabilitazione dopo rimozione di appendicite, è necessario aderire a determinate limitazioni di attività fisica. Ciò velocizzerà il recupero e ridurrà al minimo il rischio di possibili complicazioni. Alzarsi dal letto e iniziare a camminare è permesso tre giorni dopo l'operazione. Durante il periodo di recupero iniziale, si consiglia di utilizzare una benda di supporto, in particolare per i pazienti in sovrappeso.

Suggerimento: per evitare divisioni della cucitura, si consiglia di tenere lo stomaco quando si effettuano movimenti improvvisi come starnuti, tosse o risate.


Uno stile di vita sedentario nel processo di riabilitazione non è meno pericoloso dell'alto sforzo fisico. Può causare la formazione di aderenze, disturbi circolatori o lo sviluppo di atrofia muscolare. A questo proposito, quasi immediatamente dopo l'intervento chirurgico in consultazione con un medico in posizione supina si raccomanda di eseguire un complesso speciale di terapia fisica.

Nei primi due mesi di attività fisica dovrebbe essere limitato alla camminata quotidiana e alla ginnastica terapeutica. Durante questo periodo è vietato trasportare e sollevare pesi superiori a 3 kg. Dopo 14 giorni dall'intervento, se non ci sono controindicazioni, è permesso riprendere l'attività sessuale. Quando la cicatrice postoperatoria è completamente guarita, si consiglia di visitare la piscina.

Ulteriori informazioni sulle regole nutrizionali dopo la rimozione dell'appendicite possono essere apprese dal video:

Ma forse è più corretto trattare non una conseguenza, ma una ragione?

Raccomandiamo di leggere la storia di Olga Kirovtseva, di come ha curato lo stomaco. Leggi l'articolo >>

Recupero dopo appendicite

L'appendicectomia è considerata un trattamento standard per l'infiammazione dell'appendice. L'esito remoto dell'operazione dipende dalla qualità dell'intervento, dalla presenza di complicanze e dal modo in cui la riabilitazione viene eseguita dopo l'appendicite.

Una tipica condizione postoperatoria

Qualsiasi operazione il corpo umano percepisce come una sorta di trauma e di conseguenza risponde con una certa reazione. La temperatura dopo il trattamento chirurgico dell'appendicite a valori normali non può contemporaneamente diminuire. La febbre intorno al 37,5-37,8 ° C per il primo periodo postoperatorio è un indicatore soddisfacente. I pazienti riportano debolezza nel primo giorno, letargia, sonnolenza. A questo punto, anche caratterizzato da dolore nell'area della ferita di un personaggio tirante.

Su possibili complicazioni e prevenzione del loro sviluppo

I principali disturbi che possono svilupparsi dopo il trattamento chirurgico includono:

  • trombosi delle vene degli arti inferiori;
  • infiammazione suppurativa nell'area della ferita operatoria;
  • ascesso, flemmone della cavità addominale, peritonite;
  • ernia dopo appendicite;
  • adesioni;
  • insufficienza respiratoria e cardiovascolare.

Assegnare un periodo postoperatorio precoce e tardivo dopo la rimozione dell'appendicite. Ognuna delle possibili complicazioni con un elevato grado di sicurezza può essere prevenuta seguendo un determinato algoritmo e regole.

Il suppuration della ferita si presenta più spesso durante l'intervento da accesso aperto. L'uso della tecnica laparoscopica consente di escludere il contatto del processo infetto con i tessuti. Questo compito si ottiene rimuovendo l'appendice tagliata dalla cavità addominale immergendo preliminarmente l'organo in un contenitore di lattice improvvisato.

Una parte significativa della responsabilità per la prevenzione della peritonite e dell'infiammazione locale nell'area dell'appendice viene effettuata dal chirurgo operativo. Eseguendo un esame sufficiente, il sanamento della cavità addominale, la sutura qualitativa del moncone dell'appendice riduce il rischio di complicazioni purulente. Questo obiettivo è perseguito anche dalla graduale stimolazione della motilità dell'apparato digerente e dalla prevenzione del meteorismo.

Ogni intervento chirurgico viene eseguito in violazione dell'integrità delle navi. Una regolarità definita in questo caso sono i cambiamenti emostatici. I pazienti nel sangue tendono alla trombogenesi. La predominanza dell'attività del sistema di coagulazione e la prolungata posizione forzata del paziente giacciono alla base della trombosi venosa sulle gambe. Pertanto, i medici sono sostenitori delle prime attività motorie. Dalle prime ore inizia la riabilitazione, volta a normalizzare la condizione dopo la rimozione dell'appendicite. Quando è impossibile muoversi, si consiglia di eseguire esercizi elementari mentre si è a letto. LFK nel primo periodo dopo l'operazione compongono la flessione-estensione delle gambe nelle ginocchia, i giri dei piedi e altri più leggeri, non portando effetti di disagio.

Riabilitazione fisica dopo appendicite in tempi remoti

Un'ulteriore espansione dell'attività motoria è la prevenzione della formazione di aderenze nella cavità addominale dopo l'intervento chirurgico per appendicite. Un paziente che è stato dimesso da un ospedale beneficerà di camminare per diverse ore. Con la stabilizzazione di uno stato di salute soddisfacente, è possibile iniziare gradualmente a rafforzare i muscoli addominali. Le pressioni dosate e illimitate contribuiscono alla formazione della cicatrice e prevengono il verificarsi di ernie postoperatorie. Il problema è particolarmente importante per i pazienti sottoposti a appendicectomia aperta. L'area in cui è stata effettuata l'incisione è indebolita e non può impedire completamente la pressione intra-addominale. A questo proposito, le persone precedentemente ridipinte che trascurano una dieta che ha costipazione, ci sono rischi di fughe intestinali a livello della sutura di guarigione.

In termini di sport, è consentito nuotare in piscina, come il tipo più sicuro di allenamento che supporta un tono muscolare comune. Le relazioni intime possono riprendere dopo un paio di settimane dopo la rimozione dei punti, sotto un chiaro controllo del benessere.

Dieta e alcol dopo l'appendicite

Un paziente che è appena stato trasferito al reparto viene prescritto un tavolo affamato per diverse ore. Non prendere cibo Il liquido non deve essere somministrato entro 3 ore, perché questo può causare il vomito riflesso sullo sfondo della condizione post-amniotica. Approssimativamente 12 ore hanno permesso di bere il brodo non fritto. In un giorno danno cibo strofinato, purè di patate, yogurt. Dopo l'aspetto delle feci, il paziente può iniziare a prendere un pezzo di cibo. L'intero periodo postoperatorio precoce del paziente è sotto la supervisione del personale medico, quindi i problemi di nutrizione sono controllati in una certa misura dall'esterno.

Le circostanze dietro le pareti dell'ospedale trasferiscono completamente la responsabilità per la qualità della nutrizione al paziente e ai suoi parenti. Il cibo dovrebbe essere caldo, in piccole porzioni. Non usare cibi freddi e caldi. Il paziente deve rinunciare il più possibile a focacce, muffin, cibi grassi, affumicati e piccanti, escludere cavoli, pomodori, cipolle fresche. Tè, succo di frutta, composta, succo e acqua naturale non limitano.

Supporto alle droghe

L'intervento è condotto sotto la copertura di antibiotici. Entro le successive 24 ore dopo l'operazione di appendicite, il paziente viene somministrato fino a diverse dosi di farmaci antibatterici per la prevenzione delle complicanze infettive.

Poiché il paziente ha dolore anche durante un periodo favorevole di recupero precoce, nelle prime 12 ore il medico prescrive un analgesico narcotico seguito da una transizione a sostanze antinfiammatorie non steroidee.

La temperatura disponibile all'interno delle cifre subfebrillari dopo l'operazione per l'appendicite non è soggetta a riduzione da farmaci.

Dopo alcuni mesi, è possibile utilizzare farmaci che rendono meno visibile la cicatrice postoperatoria formata (Fermenkol, Kontraktubeks, Venitan Forte e altri).

Causa di preoccupazione

La guarigione della ferita postoperatoria è un processo complicato ed è accompagnata da sensazioni dolorose che si sono placate per diversi giorni. Nei primi giorni dopo l'intervento, la temperatura può leggermente aumentare. Tuttavia, ci sono una serie di segni che indicano un andamento sfavorevole del periodo di recupero:

  • il dolore dopo rimozione di appendicite nell'area di suture è rafforzato;
  • i bordi della ferita cucita diventano rossi, si gonfiano, la scarica purulenta filtra;
  • ci sono sensazioni dolorose dal lato della cavità addominale;
  • la temperatura dopo rimozione di appendicite dura a lungo, raggiunge valori febbrili (38 ° C e anche più in alto);
  • c'è una sporgenza nella regione della cicatrice formante.

Tutte le manifestazioni sospette devono essere segnalate al medico senza indugio.

Esiste una relazione definita: più l'infiammazione è grave (principalmente la presenza di complicanze), più è difficile eliminare le conseguenze dopo la malattia. È importante cercare aiuto medico il più presto possibile con sospetto di appendicite. questo, a sua volta, determina in larga misura la prognosi per il paziente e rende possibile in futuro sperimentare il periodo post-operatorio meno doloroso.

Appendicite. Diagnosi e trattamento Recupero dopo la cancellazione

Diagnosi di appendicite

Esame di un paziente con appendicite

Laparoscopia diagnostica con appendicite

Analizza con appendicite

Ultrasuono con appendicite

Diagnosi di appendicite cronica

Possibili cambiamenti nell'appendicite cronica

  • per rivelare segni di infiammazione.
  • leucocitosi moderata;
  • aumento della VES (tasso di sedimentazione degli eritrociti).
  • escludere la patologia degli organi urinari.
  • nessun cambiamento patologico.

Esame ad ultrasuoni degli organi addominali

  • per rivelare la patologia dell'appendice;
  • Escludere la patologia degli organi pelvici e dell'addome.
  • ispessimento (più di 3 millimetri) pareti dell'appendice;
  • ampliamento dell'appendice (diametro più di 7 millimetri);
  • un segno di infiammazione sotto forma di aumento dell'ecogenicità dei tessuti.

Radiografia dell'intestino con sostanza di contrasto

  • Identificare i segni di obliterazione parziale o completa dell'appendice.
  • il contrasto dell'agente di contrasto nel lume dell'appendice;
  • non passaggio di materiale di contrasto nella cavità dell'appendice;
  • riempimento frammentato dell'appendice.

Tomografia computerizzata della cavità addominale

  • determinare la condizione dell'appendice;
  • escludere la patologia di altri organi.
  • infiammazione dell'appendice e dei tessuti adiacenti;
  • un aumento delle dimensioni dell'appendice e delle sue mura.
  • conferma visiva della diagnosi di appendicite cronica;
  • esclusione di altre patologie degli organi addominali.
  • cambiamenti nell'appendice a seguito di infiammazione cronica (aumentare la curvatura);
  • La presenza di aderenze tra organi e tessuti che circondano l'appendice;
  • edema, mucocele, empiema dell'appendice;
  • infiammazione dei tessuti circostanti.

Tipi di operazioni per la rimozione di appendicite

Rimozione di appendicite con metodo classico (appendicectomia classica)

Tessuto adiposo sottocutaneo

Aponeurosi del muscolo addominale obliquo esterno

Tagliare con forbici speciali.

Muscolo addominale obliquo esterno

Offset a parte il divaricatore (strumento chirurgico per lo stretching di tessuti molli).

Muscolo addominale obliquo e trasversale interno

Scorrevole con due strumenti contundenti - morsetti chiusi - parallelo alle fibre muscolari o alle dita.

Spostamento a parte con un oggetto contundente o con le mani.

(cavità interna della cavità addominale)

Prendi due pinzette o pinze e tagliarle tra di loro con un bisturi.

Quali sono le regole della riabilitazione dopo la rimozione dell'appendice?


Il recupero dall'appendicite è uno dei problemi principali che i pazienti assumono quando devono rimuovere l'appendice infiammata. Vale la pena preparare il fatto che la riabilitazione richiederà del tempo, in cui lo sforzo fisico dovrà essere annullato, e l'immagine abituale sarà in qualche modo modificata. Gli esperti hanno anche formulato le loro raccomandazioni e le risposte alle domande: quanto dura la riabilitazione dopo la rimozione dell'appendicite.

Da cosa dipende il tempo di recupero?

Prima di tutto, il tempo di recupero dopo l'intervento chirurgico e la rimozione dell'appendice dipendono dalla complessità della situazione. Se si sviluppa la variante suppurativa della malattia o si sviluppa un'appendicite gangrenosa, passando alla peritonite, sarà necessario recuperare molto più a lungo.

Ciò è dovuto al fatto che la presenza di pus all'interno del corpo indica un tipo di infezione. E la lotta contro l'infezione richiede molto più tempo che con un semplice taglio di un'appendice dolente. Dopotutto, tutto deve essere accuratamente risciacquato senza lasciare una goccia di pus. Quindi sarà necessario effettuare una terapia antibatterica per eliminare tutti i sintomi dell'infiammazione.

Per questo motivo, le attività fisiche sono piuttosto limitate e permesse solo in quei volumi e nella forma in cui aiutano a non ottenere piaghe da decubito. Tutto il resto dopo una complicata rimozione dell'appendice, per esempio, se c'era una variante cancrena della malattia, sono stati banditi per un lungo periodo - fino al completo recupero.

Inoltre, il recupero dipende dal tipo di intervento chirurgico utilizzato per trattare il problema. Oggi i medici spesso distinguono due tipi di operazioni:

  • laparoscopia
  • Operazione cavitaria a figura intera

Così, per esempio, in forma non complicata, quando la rimozione è solo di un organo infiammato che non ha ancora avuto il tempo di scoppiare, viene utilizzata una laparoscopia più semplice e meno traumatica. È solo la creazione di diversi fori attraverso i quali viene rimossa l'appendice danneggiata. I tempi di guarigione e riparazione dei tessuti dopo tale operazione sono di circa alcune settimane, al massimo un mese.

Se parliamo di ciò che dovrebbe essere la riabilitazione dopo un'operazione cavitaria, ci vorrà parecchie volte più tempo e può arrivare fino a sei mesi.

Dovrebbe essere compreso che l'appendicite, in cui il periodo postoperatorio richiede molto tempo, richiede un attento restauro, in modo che il corpo sia pronto per tutti i 100 a carichi complessi.

Per quali ragioni è necessario sostenere il pieno periodo della riabilitazione

Il periodo completo di recupero deve essere mantenuto in modo che non sorgano complicazioni. Ciò è particolarmente importante se vi fossero varianti così complicate della malattia come purulente, cancrenose, flemmonose e altre. Dopotutto, in questo caso il corpo è seriamente stremato sia dalla malattia stessa, sia dall'intervento chirurgico, dall'anestesia e da altri elementi.

Durante lo sforzo fisico, sollevamento pesi, una persona deve sforzare il peritoneo. Vale a dire la cavità addominale soffre al massimo durante l'operazione. E se non si avviano i carichi in tempo, c'è il rischio che le giunture si disperderanno o si presenteranno altri seri problemi che ritarderanno ulteriormente il processo di recupero.

L'appendicite gangrenosa può anche essere piuttosto pericolosa. inizia la morte dei tessuti E in questo caso dobbiamo prestare particolare attenzione all'attività fisica.

Quali misure vengono applicate il primo giorno dopo l'intervento chirurgico

Il primo giorno dopo l'operazione, i medici valutano necessariamente l'intera gamma di parametri del paziente, che indica quanto correttamente inizia il processo di recupero (e inizia immediatamente dopo la fine dell'intervento). I segni includono:

  • Disintossicazione del corpo (questo è se tale misura è necessaria)
  • Tracciando l'aspetto di segni di sanguinamento
  • Monitoraggio delle condizioni del paziente (temperatura, pressione, cuciture e molto altro)
  • Controllo del ripristino delle caratteristiche fisiologiche

Il primo giorno dopo l'operazione, e ancora meglio nel secondo, è necessario mantenere tutto molto attentamente per evitare lo sviluppo di gravi complicazioni. Vale la pena capire che in questo caso c'è un grosso rischio di peritonite e altri problemi.

Raccomandazioni mediche sul recupero

I medici forniscono le loro raccomandazioni sulla corretta condotta delle attività di riabilitazione. Almeno, il periodo di riabilitazione dovrebbe essere di 4 settimane. E in questo momento, dovresti monitorare attentamente le condizioni della tua sutura e il corpo nel suo insieme. Non ci dovrebbero essere temperatura, arrossamento, prurito e, inoltre, ogni scarico. Se compaiono tali sintomi allarmanti, dovresti consultare immediatamente un medico.

Va tenuto presente che i bambini e i pazienti che hanno un peso abbastanza grande, vengono ripristinati dopo un intervento chirurgico a volte più a lungo.

In assenza di complicanze e dopo aver soggiornato per 4 settimane, i medici sono invitati a procedere con i seguenti punti di recupero. Il paziente può iniziare piccoli tour a piedi per una breve distanza. Permesso di visitare la piscina con carichi deboli e inattivi.

Per evitare problemi, è consigliabile utilizzare una benda speciale. Questa regola è particolarmente rilevante per il pieno, perché hanno il rischio di divorzio dei tessuti a causa del grasso in eccesso e sotto il peso dei tessuti.

La dieta come tappa importante del recupero

Naturalmente, una completa riabilitazione dopo appendicite è impossibile senza osservare un certo tipo di dieta. I medici assicurano addirittura che le restrizioni dietetiche abbiano un ruolo chiave. Dopo il mancato rispetto di una dieta può facilmente portare a una divergenza di punti di sutura e anche lo sviluppo di infiammazione purulenta.

Immediatamente dopo l'operazione, è impossibile, è consentito solo l'uso di acqua (deve essere pulito, potabile e senza gas). Successivamente, tra qualche giorno dovremo mangiare delicatamente. Cioè, il cibo dovrebbe essere il più semplice possibile nella digestione, idealmente - macinato. Inoltre consentito e l'uso di gelatina. È necessario mangiare qualcosa che normalizzi il lavoro dell'intestino.

I medici raccomandano di mangiare i seguenti prodotti nei primi giorni dopo l'intervento:

  • Brodo - necessariamente a bassa concentrazione
  • riso
  • Succo fresco pressato, ma necessariamente diluito con acqua per ridurne l'acidità
  • Tè alle erbe, brodo di rosa selvatica o tè nero (ma non solo forte)

Quindi, dopo 2 giorni, puoi inserire gradualmente e con attenzione i seguenti prodotti:

  • Porridge di vapore
  • Zuppe, terra
  • Prodotti a base di latte acido a basso contenuto di grassi
  • Verdure e frutta che sono cucinate per una coppia
  • Carne magra

Ma dai piatti tradizionalmente dannosi:

  • sottaceti
  • Carne affumicata
  • Marinate e altri

dovrà rinunciare al momento della riabilitazione. Se si rispettano tutte queste raccomandazioni, il recupero andrà altrettanto facilmente e rapidamente.

Riabilitazione dopo appendicite

Tutti sanno che il recupero dall'appendicite, così come dopo altre malattie che richiedono un intervento chirurgico, richiede del tempo. Il periodo di recupero dopo l'appendicite richiede un'attenzione particolare dei medici, gli sforzi da parte del paziente, poiché durante la riabilitazione ci sono molte limitazioni e raccomandazioni, il cui adempimento è estremamente importante per una cura di successo.

Dopo un intervento chirurgico a causa di appendicite, è necessario sottoporsi a un periodo di riabilitazione per la pronta guarigione e la soppressione delle complicanze.

Periodo postoperatorio e sua importanza

L'appendicite acuta (codice ICD-10, K-35) è una malattia comune. In alcune persone, non infiamma per tutta la vita. L'infiammazione dell'appendice è trattata medicamente o chirurgicamente. Dopo l'intervento chirurgico per rimuovere l'appendicite è necessario un lungo recupero, la cui negligenza è irta di conseguenze pericolose.

Durante la degenza in ospedale, la cura per il paziente dopo l'appendicite è fornita da personale medico. Il recupero a casa richiede un grande sforzo, poiché viene eseguito in modo indipendente. Se segui le raccomandazioni di uno specialista, il corpo tornerà normale più velocemente e le ferite saranno prolungate. Il mancato rispetto delle regole dopo la rimozione dell'appendice può portare a una divergenza delle cuciture esterne e interne, a complicanze. Questa è un'occasione per un trattamento immediato in ospedale. È importante cercare di non muoversi, quindi è meglio chiamare un'ambulanza.

Quanto dura il recupero dopo la rimozione dell'appendicite?

Il tempo di recupero dipende da come è stata eseguita l'operazione, dal metodo utilizzato, dal modo in cui il corpo ha reagito all'intervento e dalla gravità della situazione. Dopo la rimozione del purulenta o appendicite gangrenosa, specialmente tale che trasferisce a peritonite, il periodo di riabilitazione è più lungo, in quanto si rende necessario per combattere infestazioni che si è evoluto che include un uso a lungo termine di farmaci antibatterici.

Oggi, l'appendicectomia viene eseguita mediante laparoscopia o un'operazione cavitaria. L'intervento laparoscopico è possibile se l'organo si è infiammato, ma la rottura del tessuto non è ancora avvenuta. Questa semplice opzione di trattamento chirurgico comporta il recupero dopo la rimozione dell'appendicite entro 2 settimane, meno spesso - 4. L'operazione della cavità è più traumatica, quindi potrebbe essere necessario un anno e mezzo per il recupero completo. Più precisamente, quanto è necessario per il recupero completo, può solo il medico. Il restauro di bambini di piccola età e adulti con peso eccessivo è più severo e prolungato.

I primi giorni postoperatori

La riabilitazione dopo l'appendicite inizia con la fine dell'intervento chirurgico. Il periodo che precede il giorno in cui il paziente è dimesso è chiamato post-operatorio. La cura per il paziente dopo l'appendicectomia per i primi giorni è fornita dallo staff medico. Dopo l'anestesia, il paziente deve attenersi scrupolosamente alle prescrizioni mediche. L'anestesia può avere effetti diversi su una persona, quindi possono verificarsi vomito, brividi e altri sintomi.

Assistenza medica

Il primo giorno di mangiare è proibito. Per bere acqua il primo orologio non è raccomandato. Poiché il lato destro fa male, è necessario mentire prima solo sul lato sinistro. In un giorno il paziente può alzarsi, ma se l'operazione è stata eseguita con un metodo laparoscopico, alzarsi in piedi dopo 5-6 ore e raccomandare di camminare un po '. Ogni giorno il taglio viene trattato con mezzi antisettici. Inoltre, è necessario assumere farmaci antibatterici e altri medicinali che il medico ha nominato. Se il paziente è preoccupato per la stitichezza, gli viene somministrato un clistere.

I primi giorni il paziente è febbre. Questo è normale Ma se la temperatura dura più di 7 giorni, è necessario consultare un medico. È necessario seguire quanto a lungo il lato destro dell'addome e il sito dell'incisione stanno male. Lo stomaco intorno alla ferita non dovrebbe ferire affatto. Dopo la dimissione, si consiglia al paziente di indossare una benda. Il paziente viene dimesso dall'ospedale per 7-10 giorni dopo la rimozione dell'appendice, prima di rimuovere le cuciture esterne. Su questo periodo postin vigore dopo eliminazione di fini di appendicite.

Durante la degenza del paziente in ospedale, i medici controllano le seguenti procedure:

  • parametri di controllo del recupero fisiologico;
  • disintossicazione (per esempio, se c'era un'appendicite purulenta);
  • monitoraggio delle condizioni e dei sintomi delle complicanze del paziente;
  • monitoraggio della cucitura (nessun sanguinamento).
Le caratteristiche del recupero dopo l'appendicite includono una serie di restrizioni sugli stili di vita abituali o sulle cattive abitudini. Torna ai contenuti

Alcune domande

La riabilitazione dopo la rimozione dell'appendicite dura da uno a diversi mesi. Questo è un sacco di lavoro da parte del paziente. Il paziente deve sapere come comportarsi durante questo periodo, se ci sono controindicazioni, quali raccomandazioni rendono il recupero più facile e veloce. È importante conoscere le regole di igiene, alimentazione, attività fisica e altre procedure con le quali il paziente deve affrontare quotidianamente.

Balneazione, piscina, sauna

Prima che la cucitura venga rimossa, i medici proibiscono di fare la doccia e di nuotare. L'igiene può essere mantenuta lavando le singole zone. L'addome è meglio pulire con una spugna bagnata per evitare che l'acqua penetri nella ferita. Lavarsi in un bagno o nuotare non dovrebbe essere 2 settimane dopo l'intervento. Dopo la rimozione dei punti, puoi fare una doccia. La piscina dopo l'appendicite è consentita solo dopo la completa guarigione delle ferite, perché lì è necessario nuotare. Tale attività prematura può innescare una discrepanza nelle ferite. Si consiglia di visitare lo stabilimento balneare non prima di un mese.

Scottature e solarium

La prima volta dopo l'appendicectomia non è consigliabile esporre la ferita alla luce solare e alle radiazioni ultraviolette, quindi è vietato andare al solarium o in luoghi in cui il sole colpirà la cicatrice (ad esempio, la spiaggia). Più tardi è permesso prendere il sole, ma si dovrebbe tenere conto che le scottature solari non saranno uniformi, poiché il luogo del taglio deve essere chiuso.

LFK dopo aver maneggiato l'appendice avrà un effetto benefico sul recupero complessivo e sul recupero postoperatorio. Torna ai contenuti

Attività fisica

La prevenzione della maggior parte delle complicazioni include la ginnastica respiratoria. LFK include esercizi semplici che vengono eseguiti per la prima volta sdraiati sulla schiena. Si consiglia di fare esercizio in ospedale e continuare a casa. Indossare una benda è necessario solo per i bambini e per le persone complete. Questo aiuterà a prevenire una divergenza della ferita. Dopo alcune settimane dalla dimissione, se la condizione lo consente, è necessario iniziare a camminare. L'escursionismo si svolge a passo lento. Dagli sport dovrebbe essere scartato fino alla completa guarigione della cicatrice (sigillo sul sito dell'incisione). Ci vuole più di una settimana. Di solito, gli sport sono consentiti dopo un decennio, ma la stampa non può essere pompata e sollevata fino a 6 mesi dopo.

Fumo dopo l'intervento chirurgico

Gli amanti delle sigarette quasi immediatamente dopo l'intervento sono interessati alla questione se sia possibile fumare dopo l'appendicite. Il fumo ha un impatto estremamente negativo sul corpo umano, specialmente sul sistema respiratorio. Dopo l'appendicectomia, una sigaretta fumata può provocare laringospasmo. Procedendo da questo, è severamente vietato fumare per 3 giorni dopo l'intervento. Se il paziente si trova di fronte a una peritonite, il fumo non è raccomandato 7 giorni dopo l'operazione.

Vita intima

Se l'intervento chirurgico è andato bene con appendicite non complicata, si raccomanda di osservare il riposo sessuale per 7 giorni. A volte è permesso fare sesso prima, ma con una posizione passiva da parte del paziente, evitando lo sforzo della stampa addominale. Il ritorno alla normale vita intima è permesso dopo sette giorni dalla rimozione delle stringhe.

Cibo dietetico

La dieta dopo la dimissione dall'ospedale è estremamente importante. Su che tipo di cibo, dipendono i sintomi che accompagnano il recupero. La violazione della dieta può causare conseguenze negative. A volte gli errori causano la morte. È permesso mangiare brodi magri di pollo o di manzo, riso, bevanda fresca, diluita con acqua. Un decotto di rosa canina o tè a base di erbe senza zucchero. Più tardi nella dieta vengono introdotti porridge, zuppe mucose, latte acido, carne magra. Tutti i tipi di alimenti nocivi sono completamente proibiti. I genitori dovrebbero assicurarsi che ai bambini non venga dato un dolce, poiché irrita l'intestino.

Quali possono essere le complicazioni?

Qualsiasi operazione è associata a rischi e complicazioni. L'appendicectomia può essere accompagnata da una grave perdita di sangue, a seconda delle qualifiche del medico. Possibili problemi con la respirazione, specialmente se il lato destro o la ferita sono gravemente feriti. Ciò è dovuto all'incapacità di respirare sul petto pieno, che è irto di ipossia. L'infiammazione e la ritenzione di urina dovute all'uso di rilassanti muscolari possono provocare paresi del tratto urinario o intestinale. Esiste il rischio di sviluppare tromboembolismo, infiammazione, fistole. A volte ci sono complicanze settiche purulente nella ferita (con trattamento insufficiente). Il trattamento postoperatorio può provocare diarrea dopo appendicite, che dura fino a un mese.

Recupero dopo la rimozione dell'appendicite

L'appendicite è una malattia chirurgica acuta causata dall'infiammazione dell'appendice del cieco. Succede ugualmente spesso in bambini e adulti, uomini e donne. Nonostante l'apparente semplicità della malattia (il più noto, comune e la malattia chirurgica "paura") e funzionamento (l'appendicectomia - la prima operazione, che impara a eseguire un intervento chirurgico), può portare a conseguenze molto spiacevoli: peritonite, sepsi, malattia adesivo. Di conseguenza, il recupero dopo la rimozione dell'appendice include una serie di misure specifiche.

Sintomi di appendicite

Sintomi chirurgici

  • Parete addominale stirata.
  • Sintomo Schetkina-Blumberg, che appare con irritazione del peritoneo. Il chirurgo sonda l'addome, il dolore del paziente aumenta nel momento in cui il medico allontana la mano dalla parete addominale.

Diagnosi di appendicite

  1. Indagine ed esame del paziente da parte di un chirurgo. Di solito in questa fase la diagnosi è stabilita correttamente. In alcuni casi, è necessaria una diagnosi aggiuntiva o la consultazione di specialisti per escludere un'altra patologia (gravidanza ectopica, colica renale).
  2. Ultrasuoni degli organi della cavità addominale. Durante lo studio, è possibile visualizzare un processo ingrandito e ingrandito simile a un verme.
  3. Esame del sangue clinico. Identificazione dei segni di infiammazione (alto livello di leucociti, ESR).

Trattamento di appendicite

Viene eseguito un intervento chirurgico. Durante l'operazione classica o laparoscopica, viene selezionata e rimossa un'appendice.

Il rifiuto del paziente da manipolazioni chirurgiche può portare alla rottura del processo e al flusso di contenuti infiammatori nella cavità addominale. Ciò causerà la peritonite, che sarà difficile e lunga da trattare, a volte anche un esito fatale è possibile.

Recupero dopo la rimozione dell'appendicite

Dopo l'operazione, il paziente è a letto per un po 'di tempo. A questo proposito, ognuno è necessariamente prescritto esercizi di respirazione: gonfiando il palloncino, inspirando ed espirando il petto pieno, con sforzo.

analgesici

Come ogni altro intervento chirurgico, l'appendicectomia è piuttosto dolorosa, specialmente nella fase postoperatoria. Il medico curante prescrive farmaci antidolorifici. Iniezioni intramuscolari sono fatte in un ospedale. A casa, il paziente può prendere le compresse a lui suggerite.

Modalità motore

A seconda del tipo di operazione (classica laparotomica o laparoscopica), il tempo di guarigione della parete addominale anteriore è diverso. Ciò è anche dovuto allo stato di salute del paziente. Il diabete mellito, l'anemia riduce le capacità adattive e rigenerative del corpo, quindi risparmiare lo stomaco e limitare il carico fisico a questi pazienti avrà un po 'più di tempo.

Prima della completa guarigione della ferita postoperatoria, il paziente deve imparare a tenere il peritoneo con la mano durante la tosse e il ridere, alzarsi dalla posizione sdraiata con il supporto della mano o del cuscino, evitando la tensione della pressa. Inoltre, puoi indossare una benda. I primi giorni sono meglio limitarsi a camminare, quindi mentre si riprende, è necessario camminare regolarmente attorno allo scompartimento. I movimenti attivi aiuteranno a prevenire la formazione di aderenze nella cavità addominale.

fisioterapia

Sulla terapia laser postoperatoria della cicatrice e dei tessuti circostanti, viene eseguito il trattamento UHF.

dietoterapia

  • I primi giorni dopo l'intervento, si consiglia al paziente di limitarsi. All'inizio è meglio mangiare prodotti a base di latte acido a bassa percentuale di grassi, porridge liquido di semola su acqua, gelatina, bere molta acqua.
  • E 'necessario escludere i prodotti che causano flatulenza e fermentazione: fagioli, piselli, lenticchie, cavolfiore e cavolo, latte, caramelle, cioccolato, pane fresco, focacce, kvas.
  • Si dovrebbe ridurre al minimo il ricevimento di piatti contenenti molto grasso, sale, pepe, altre spezie. Non puoi mangiare fritto, fumato.
  • In pochi giorni dopo l'operazione, la dieta può essere ampliata: verdura e frutta (non cruda), pane di ieri, carne dietetica sotto forma di teftelek e cotolette, pesce magro. Tutti i piatti devono essere facilmente digeriti e non dare stress all'intestino. Il cibo dovrebbe essere cotto a vapore, bollito o cotto.
  • Ritornare alla dieta abituale non dovrebbe essere prima di una o due settimane. In questo caso, è meglio rifiutare o limitare il massimo consumo di cibo con "calorie inutili": fast food, bevande dolci e gassate.

Quindi, la rimozione dell'appendice in caso di infiammazione non può essere evitata. Ma il recupero dopo l'intervento chirurgico è facile da accelerare con l'aiuto di fisioterapia e dieta. Inoltre, l'osservanza delle prescrizioni del medico aiuterà ad evitare complicazioni.