Quali sono i sintomi dell'infiammazione del piccolo intestino crasso e dei loro linfonodi


L'intestino è l'organo più lungo di un uomo, che è di circa quattro metri in una persona adulta. È diviso in due parti principali: l'intestino tenue e quello piccolo, e questa strutturazione non è condizionale, poiché entrambe le parti svolgono funzioni diverse.

Così, nell'intestino tenue, sotto l'influenza degli enzimi pancreatici, il cibo si spacca e viene assorbito; il grasso è impegnato nel "confezionamento" delle masse alimentari processate, portando via l'acqua in eccesso da lì. I sintomi di infiammazione dell'intestino - il più frequente della sua malattia - saranno diversi a seconda della localizzazione del processo, poiché si vedrà quale funzione è stata influenzata.

terminologia

L'infiammazione dell'intestino tenue si chiama enterite e se il processo si trova solo nella sua parte terminale - l'ileo, allora la malattia sarà chiamata ileite.

Quando il processo infiammatorio è localizzato nell'intestino crasso, si chiama colite. Se la patologia riguarda solo il colon sigmoideo, si chiama sigmoidite, se il retto è una proctite.

Perché l'intestino si infiamma?

Le cause dell'infiammazione dell'intestino sono convenzionalmente suddivise in due grandi gruppi: infettivi e non infettivi.

Enterocolite infettiva

Tra le infettive sono incluse le seguenti:

  • virus: enterovirus, rotavirus, adenovirus e altri;
  • batteri: Vibrio cholerae, Salmonella, E. coli patogeni, Shigella (dissenteria provoca), Staphylococcus (in particolare il suo sottotipo chiamato "oro"), e altri microrganismi alofili;
  • funghi: principalmente candidosi e actinomiceti;
  • protozoi: diversi tipi di amebe;
  • parassiti - vermi: ascaridi, ossiuri, garrese, nastri larghi e altri.


Tali microrganismi entrano nell'intestino con acqua e latte non bolliti (oltre che durante la deglutizione dell'acqua durante il bagno), alimenti di scarsa qualità o non trasformati termicamente. I virus possono essere dispersi nell'aria.

La particolarità dei processi infiammatori infettivi è che sono contagiosi e possono essere trasmessi da una persona malata a una persona sana attraverso utensili, cibo, giocattoli e oggetti domestici comuni. Si chiamano "malattie delle mani sporche", dal momento che è abbastanza facile evitare di contrarre l'infezione: lavarsi le mani dopo aver parlato con il paziente, prima di mangiare e dopo aver visitato il bagno con lui.

Infiammazione dell'intestino, non associata alla sua colonizzazione da parte di microbi

L'infiammazione non infettiva dell'intestino si sviluppa a causa di un numero enorme di cause. Questi sono:

  • inesattezze nella dieta: "amore" per l'alcol, cibo piccante e affumicato;
  • diminuzione del tono intestinale;
  • infiammazione di un numero di organi mentitori;
  • prendere medicine;
  • "Difetti" di immunità, in cui inizia a "attaccare" i propri organi (un tale processo autoimmune è caratteristico della malattia di Crohn);
  • violazione della circolazione dell'intestino dovuta a processi aterosclerotici o infiammatori nelle arterie che la alimentano;
  • avvelenamento con piombo, metalli pesanti, arsenico, veleni dalle piante;
  • allergia alimentare;
  • irradiazione intestinale con raggi gamma;
  • come reazione all'operazione sugli organi della cavità addominale.

Come si manifesta l'infiammazione dell'intestino?

I sintomi comuni di infiammazione della mucosa intestinale possono essere suddivisi nelle seguenti sindromi:

  1. Pain. La localizzazione dell'infiammazione può essere assunta dalla posizione della zona del dolore:
    • se fa male nell'ombelico, è probabile che indichi una malattia delle sottili parti iniziali dell'intestino crasso;
    • dolore nelle parti inferiori - malattia del colon;
    • nell'ano - problemi del retto. Questa non è necessariamente infiammazione, può essere un sintomo di emorroidi e una ragade anale.
  2. Dalla natura del dolore:
    • se il dolore è costante, dolente, il processo è cronico;
    • se ha un ritmo diurno: si intensifica nella prima metà della notte - patologie ulcerose, al mattino - infiammazione dell'intestino crasso;
    • quando il dolore è aggravato dal masturbarsi, defecare, camminare, dice che il peritoneo o l'apparato linfatico dell'intestino è coinvolto nell'infiammazione.
  3. Sindrome da intossicazione: debolezza, sonnolenza, aumento della frequenza cardiaca, nausea, diminuzione dell'appetito, dolori muscolari, mal di testa. Questa è una prova a favore del processo infettivo.
  4. La sindrome diarrea (diarrea) può indicare sia la localizzazione dell'intestino tenue che quella del colon. Ciò che conta è il tipo di feci.
  5. Secchezza dei capelli e della pelle, convulsioni agli angoli della bocca, gengive sanguinanti indicano problemi con l'intestino tenue.
  6. Cambiamento di colore e consistenza delle feci.

Considerare separatamente i sintomi delle malattie dell'intestino tenue e piccolo.

enterite

L'infiammazione dell'intestino tenue può essere acuta e cronica.

Attenzione! L'infiammazione acuta è più spesso infettiva e si sviluppa anche durante l'avvelenamento o una reazione allergica. La causa di enterite cronica è spesso gli errori nella dieta.

Sintomi di enterite acuta

La malattia di solito inizia in modo acuto, con la comparsa di tali sintomi:

  • la debolezza;
  • brontolio e dolore addominale, nell'ombelico;
  • diarrea: fino a 10 volte al giorno;
  • sgabello: liquido, schiumoso, offensivo;
  • diminuzione dell'appetito;
  • pelle secca;
  • molto probabilmente, ci sarà un aumento della temperatura;
  • può sviluppare segni di disidratazione: grave debolezza, confusione, convulsioni, frequente polso debole.

Enterite cronica

Con questa malattia vi è una frequente perdita di feci, che è accompagnata da dolori all'addome e brontolii dell'intestino - durante una esacerbazione. Nel periodo di remissione, la gravità di questi reclami è annotata fino alla loro completa scomparsa. Il fatto che la malattia non si fermi, dice segni di ridotta assunzione di nutrienti nel corpo: secchezza, fragilità e delicatezza della pelle, capelli e unghie, convulsioni, pallore, sanguinamento.

colite

L'infiammazione dell'intestino crasso è anche acuta e cronica. La colite cronica, a seconda della natura dell'infiammazione nell'intestino, ha una sua classificazione. Tutti questi processi patologici hanno una sintomatologia diversa.

Colite acuta

È caratterizzato da tali segni:

  • dolore addominale;
  • nausea;
  • desiderio doloroso di defecare;
  • diminuzione dell'appetito;
  • perdita di peso corporeo;
  • decorato, mostra muco e sangue;
  • a una sconfitta infettiva di un intestino - aumento di temperatura.

Colite ulcerosa cronica

Questo è il nome del processo in cui ulcere e difetti erosivi compaiono nella parete intestinale. Si sviluppa più spesso nelle donne ed è caratterizzato da tali manifestazioni:

  • dolore all'addome, specialmente sul lato sinistro;
  • costipazione;
  • durante la subsidenza della malattia, le feci non sono liquide, fetide, il sangue è visibile in esso;
  • quando esacerbazione ci sono dolori addominali, diarrea, una persona perde rapidamente il peso corporeo;
  • spesso sviluppa dolori articolari.

Attenzione! Sotto i sintomi dell'infiammazione dell'intestino, gli organi riproduttivi possono essere mascherati nelle donne: il dolore nella metà destra o sinistra dell'addome può essere osservato anche con l'infiammazione delle appendici; La diarrea può accompagnare non solo la colite o l'enterite, ma anche l'infiammazione dell'utero e delle appendici. Solo il medico è in grado di capire le cause dei sintomi.

Colite spastica cronica

Ha diverse manifestazioni: una persona può sviluppare stitichezza, mentre l'altra ha la diarrea. La maggior parte delle persone ha anche dolori addominali, gonfiore, gonfiore. Per la colite spastica, la scomparsa dei sintomi nel sollievo dal sovraccarico nervoso, lo stress, la mancanza di sonno è caratteristico.

Infiammazione pseudomembranosa dell'intestino crasso

Questo nome ha un processo infiammatorio nell'intestino crasso, che si è sviluppato a causa della disbiosi. I suoi sintomi sono osservati sullo sfondo di assumere antibiotici e dopo il loro ritiro. Sono come segue:

  • frequenti feci acquose, con impurità di muco e sangue;
  • dolori all'addome, che sono peggiori con la defecazione;
  • un leggero aumento della temperatura;
  • falsi desideri per la defecazione;
  • la debolezza;
  • nausea;
  • perdita di peso.

Proctite e sigmoidite

Quando l'infiammazione della parte inferiore dell'intestino crasso, che è isolata più spesso si sviluppa con l'assunzione prolungata di antibiotici, traumi di corpi estranei, ustioni chimiche o termiche, si osserveranno i seguenti segni:

  • dolore nel retto, aumentando con la defecazione;
  • scarico di sangue e muco dall'ano;
  • costipazione;
  • sensazione di corpo estraneo nell'ano;
  • la voglia di defecare;
  • dolori nel corpo;
  • sensazione di svuotamento incompleto del retto durante la defecazione.

Infiammazione dei linfonodi intestinali

Se l'infiammazione dell'intestino ha una causa infettiva, ma in alcuni casi e come una malattia indipendente, specialmente nei bambini, può svilupparsi un'infiammazione dei linfonodi dell'intestino. Queste strutture fungono da barriera alle infezioni e quando una quantità eccessiva viene ingerita o i microrganismi sono troppo aggressivi, i linfonodi si infiammano. Questo si manifesta come segue:

  1. sviluppare un dolore parossistico acuto nell'addome, specialmente in basso a destra (come con l'appendicite);
  2. la temperatura aumenta;
  3. compaiono nausea e vomito;
  4. si verifica diarrea o stitichezza.

Il dolore addominale dura da alcune ore a tre giorni, non diventa più intenso. Con questi sintomi, non vi è alcun deterioramento nelle condizioni generali di una persona, che sarebbe con appendicite o altra patologia chirurgica.

Come viene fatta la diagnosi?

Per stabilire il tipo, la causa, la posizione e la natura dell'infiammazione dell'intestino, vengono condotti i seguenti studi:

  1. un esame del sangue generale;
  2. coprogramma - analisi delle feci;
  3. esame batteriologico delle feci;
  4. analisi del sangue biochimiche;
  5. esame endoscopico dell'intestino: può essere effettuato solo con lesioni del colon. Ha il nome di una colonscopia (se viene ispezionato l'intero intestino crasso) o una sigmoidoscopia (se si studiano solo il retto e l'intestino sigmoideo). Durante questo esame, può essere eseguita una biopsia del sito richiesto;
  6. Esame a raggi X dell'intestino con contrasto;
  7. L'endoscopia capsulare viene eseguita per esaminare l'intero intestino, incluso quello sottile. Eseguito inghiottendo una capsula umana dotata di una videocamera. Viene fuori naturalmente.

Se la diagnosi di una qualsiasi delle diagnosi sopra è confermata, sorge la domanda sul trattamento. È prescritto da un medico in base alla forma e allo stadio della malattia identificata e, di norma, include un ciclo di farmaci e una dieta rigorosa. Ma a volte un paziente ha bisogno di un intervento chirurgico. In termini generali sui principi di trattamento della patologia esaminata, abbiamo descritto nell'articolo: Trattamento delle malattie infiammatorie intestinali

Ma forse è più corretto trattare non una conseguenza, ma una ragione?

Raccomandiamo di leggere la storia di Olga Kirovtseva, di come ha curato lo stomaco. Leggi l'articolo >>

Sintomi e trattamento dell'infiammazione dell'intestino tenue

sintomi

I sintomi dei processi infiammatori nel corpo non dipendono dal posto dei focolai affetti nel sistema digestivo. L'enterite acuta si manifesta con molti sintomi, che possono anche indicare un'ulcera allo stomaco, una gastrite e altre malattie caratteristiche del tratto gastrointestinale.

Per iniziare il trattamento dell'infiammazione dell'intestino, è necessario visitare un gastroenterologo e, se necessario, sottoporsi a una diagnosi. I sintomi tipici che possono indicare l'enterite sono dolore nell'addome. C'è una sensazione di nausea dopo aver mangiato, vomitato, singhiozzo.

L'enterite porta anche alla perdita di peso attiva. Il peso è ridotto a causa del fatto che nel corpo sostanze nutritive scarsamente assorbite, da cui il metabolismo è disturbato.
Un sintomo più pericoloso è l'anemia e il sanguinamento interno. Ciò è dovuto alla mancanza di ferro nel sistema digestivo o al danneggiamento delle pareti degli organi interni.

L'enterite acuta si manifesta spesso con un improvviso salto della temperatura corporea del paziente a 39 gradi. Questo sintomo è molto comune in molte malattie infettive, quindi dovrebbe essere trattato non in isolamento, ma in combinazione con altri. L'ansia simultanea di 3 o più sintomi richiede cure mediche immediate.

motivi

Dopo che il cibo ha superato lo stadio principale della digestione nello stomaco, entra nell'intestino tenue. La prima sezione dell'intestino tenue, il duodeno, è la più colpita. È il collegamento del tratto gastrointestinale. Così durante la diagnosi di duodenite, i medici registrano processi infiammatori in questo reparto. Se l 'infiammazione si è verificata nel digiuno - ileite e se la lesione iliaca - ichnite.

L'enterite ha due forme: base e cronica. L'infiammazione dell'intestino tenue può manifestarsi per molte ragioni. La causa più comune è costituita da agenti patogeni infettivi e batteri nocivi. Questi possono essere salmonella, stafilococco, enterovirus e altri microrganismi. Entrano nell'intestino con il cibo e dopo essersi depositati sulla mucosa della gola o del naso si spostano nel tratto gastrointestinale.

Poiché per la maggior parte delle specie batteriche l'aumento del livello acido-base nello stomaco è disastroso, i batteri più resistenti entrano nel duodeno. Stabilendosi sulle pareti della mucosa, iniziano ad accumularsi gradualmente. Quando ci sono condizioni favorevoli per lo sviluppo, esacerbano l'enterite nel corpo.

Se il paziente ha usato cibo per il cibo, che ha una reazione allergica. L'intolleranza individuale al corpo di elementi intrappolati nel sistema digestivo può causare gravi irritazioni o addirittura spasmi nei muscoli del tratto gastrointestinale. Questo motivo è stato risolto molto raramente, dal momento che una persona che sa di avere un'allergia a un certo tipo di cibo non la userà solo.

L'infiammazione dell'intestino tenue può comparire a causa dell'uso regolare di determinati farmaci. Se si mangiano cibi grassi in grandi quantità, si può fortemente irritare la mucosa dello stomaco e in seguito l'intestino tenue.

L'enterite è anche in grado di manifestarsi durante l'intossicazione alimentare da cibi viziati o funghi. Le bevande alcoliche ad alto contenuto di alcol possono bruciare la mucosa dell'intestino tenue e portare ad un aumento dei processi infiammatori. Sempre più spesso, il fumo contribuisce allo sviluppo dell'infiammazione delle membrane mucose del tratto gastrointestinale. L'avvelenamento può essere domestico, oltre che chimico, se il corpo diventa piombo, fumi di mercurio o sali pesanti.

La forma cronica di enterite non appare così fugace. È caratterizzato da una deviazione sistematica dalla norma di un certo numero di determinati fattori. Quindi durante un lungo consumo di cibi grassi e piccanti può sviluppare un'enterite cronica. La malnutrizione è una delle cause più comuni dei processi infiammatori nell'intestino tenue.

Inoltre, l'infiammazione può essere causata dalla presenza nel corpo di invasioni helminthic, Giardia. Malattie autoimmuni, avvelenamento industriale, patologia ereditaria, irradiazione o intervento chirurgico necessario per trattare i sintomi del sistema digestivo - tutto questo di solito causa sintomi di enterite cronica. L'infiammazione dell'intestino può anche verificarsi a causa di lesioni (ictus o errore del chirurgo).
Una bassa attività fisica e masse fecali stagnanti nell'intestino con un'alta probabilità creeranno un terreno fertile per lo sviluppo dell'infiammazione.

Video "Digestione. Intestino tenue »

Tipi di malattia

I processi infiammatori nel tratto gastrointestinale hanno le loro caratteristiche. Quindi, a seconda dell'area e del reparto della malattia, le malattie sono suddivise in diversi tipi. L'origine delle malattie è la stessa, tuttavia, può avere diversi sintomi e conseguenze per il corpo umano.

L'infiammazione del duodeno è duodenite. La colite è un'infiammazione dell'intestino crasso. Enterite - sconfitta dell'intestino tenue e proctite - dritta. Inoltre, il paziente può avere linfonodi nell'intestino. Questa malattia è chiamata mesadenite. Di solito questo tipo di infiammazione si sviluppa a causa di infezioni o virus.

trattamento

Prima di tutto, il trattamento dell'infiammazione nel tratto gastrointestinale è finalizzato ad alleviare i sintomi della malattia. Dopo aver eseguito la diagnosi, il medico sarà in grado di stabilire la causa dell'enterite, nonché il modo di trattare ogni caso separatamente.
Il trattamento può avvenire con l'aiuto di medicine e rimedi popolari. Durante alcuni tipi di patologia alcuni rimedi popolari hanno un buon effetto e non possono essere ignorati.

La terapia etiotrope è diretta principalmente all'eliminazione della causa che ha causato una tale malattia. Durante tale terapia, il medico prescrive la somministrazione di vari antibiotici, che devono distruggere virus e batteri dannosi. Albendazole o piperazina è spesso prescritto. Questi farmaci aiutano a ripristinare l'intestino e sono anche agenti antielminici.

La terapia patogenetica può rimuovere il processo infiammatorio dalla membrana mucosa dell'intestino tenue e rimuovere le tossine dal corpo. In questo caso, sono necessari farmaci anti-infiammatori, assorbenti e antisettici per il trattamento di sintomi dolorosi gravi. Per ridurre il carico sull'intestino tenue, il paziente ha bisogno di pace e di un adeguato equilibrio nutrizionale.

Se l'infiammazione si è manifestata a causa dell'ostruzione intestinale, il medico prescrive farmaci anti-età e quelli che contengono enzimi digestivi speciali. La loro mancanza può influenzare negativamente il corpo, violando il metabolismo nel corpo. Questi includono Mezim, Panereatin.

Quando le pareti della mucosa dell'intestino tenue sono danneggiate, sono necessari agenti riparativi. Terapia sintomatica È necessario alleviare i sintomi con l'aiuto di farmaci e medicina tradizionale. Questa terapia è mirata alla rimozione di dolore, crampi e gonfiore.

Tra i rimedi popolari vengono distribuite ricette che dovrebbero aiutare il paziente a rimuovere tossine, scorie e batteri dal loro corpo. Il loro ristagno nel tratto gastrointestinale di solito porta a processi infiammatori.
Per questo motivo, i medici raccomandano l'uso di rimedi popolari, basati sui costi delle erbe.

È necessario prendere un cucchiaio di camomilla medicinale, un mille-tonk, una menta, una fragola e una salvia. Tutte le erbe sono mescolate e coperte in una bottiglia di thermos. Versare acqua bollente e lasciare riposare per 3-4 ore.

Questo farmaco deve essere bevuto almeno 3 volte al giorno. Tale rimedio popolare aiuta ad alleviare alcuni dei sintomi di un sistema digestivo e rimuove le tossine. Anche il tè e queste piante alleviano l'irritazione dalla mucosa intestinale.

Il trattamento dell'enterite di forma cronica con i rimedi popolari di solito richiede più tempo dell'approccio medico, ma con meno sostanze chimiche.

Prendi un paio di fogli di menta, salvia e ortica, 3-4 foglie di piantaggine. Quindi aggiungere madrewort essiccato, cumino, erba di San Giovanni, achillea, montanaro in proporzioni uguali. Aggiungere un cucchiaino di radice di valeriana, un po 'di mirtilli e camomilla. Mescola bene la miscela e aggiungi 2 cucchiaini da tè in un bicchiere di acqua bollente. Assumere 3 volte al giorno per mezza tazza di brodo dopo aver mangiato.

Aiuta a rimuovere l'infiammazione dei frutti secchi. È necessario prendere prugne, fichi, albicocche secche in 200 grammi, tritare finemente 3-4 foglie di aloe matura e 50 grammi di fieno. Tutti i componenti sono miscelati, macinati su una mietitrebbia e divisi in parti uguali (20-25). Ogni porzione può essere arrotolata in una palla separata e mangiata una alla volta prima di andare a letto.
Tale rimedio popolare aiuterà nel trattamento dei processi infiammatori dell'intestino tenue, alleviando il paziente dal dolore. Promuove anche la pulizia del tratto gastrointestinale.

È inoltre possibile utilizzare infusione di liquirizia, anice, finocchio e olivello spinoso.
Molto buono nei processi infiammatori aiuta il miele e la propoli, se il paziente non ha allergie ai prodotti dell'apicoltura.

Video "Cos'è l'infiammazione dell'intestino"

Nel video imparerai cos'è l'infiammazione dell'intestino. Viene presentata l'opinione del Dr. Noni.

Infiammazione dell'intestino tenue: cause, sintomi, trattamento

Altre cause di enterite includono:

  • Malattie autoimmuni, come il morbo di Crohn.
  • Assunzione di alcuni medicinali, come l'ibuprofene, il naprossene.
  • Danni all'intestino durante radioterapia o esposizione a radiazioni.
  • Celiachia.

Fattori di rischio per enterite:

  • La presenza di indigestione nei membri della famiglia.
  • Un recente viaggio.
  • L'uso di acqua sporca.

Tipi di enterite

L'infiammazione dell'intestino tenue è suddivisa in base al fattore eziologico:

  • Gastroenterite batterica
  • Enterite causata da Campylobacter.
  • Enterite causata da E. c.
  • Malattie trasmesse dagli alimenti.
  • Enterite da radiazioni
  • Enterite da salmonella
  • Enterite da shigellosi Avvelenamento alimentare causato da Staphylococcus aureus dorato.
  • Enterite medicinale
  • La malattia di Crohn.

Sintomi di enterite

I sintomi di infiammazione dell'intestino tenue possono iniziare diverse ore o giorni dopo l'infezione.

Possono includere:

  • Grave diarrea, a volte con una piccola quantità di sangue nelle feci.
  • Dolore, crampi e disturbi addominali peggiorano immediatamente dopo aver mangiato.
  • Nausea e vomito.
  • Aumento della temperatura corporea.
  • Compromissione dell'appetito
  • Gonfiore e flatulenza.
  • Segni di assorbimento dei nutrienti inadeguato (sindrome da malassorbimento).

Il quadro clinico dell'enterite dipende dalla gravità della sconfitta dell'intestino tenue per infiammazione. Data la sua lunghezza, con l'infiammazione di una piccola parte della clinica potrebbe non essere così pronunciato. Se subito dopo aver mangiato, una persona rutta, bruciore all'addome e altri sintomi simili alla gastrite - questo indica che la lesione è più vicina al duodeno.

D'altra parte, i sintomi associati alla violazione dello svuotamento, parlano di un processo infiammatorio nell'ileo. Tuttavia, per determinare la causa esatta e il luogo di coinvolgimento nell'intestino tenue, sono necessarie la consultazione di un medico e ulteriori ricerche.

Cos'è l'enterite pericolosa?

Con sintomi gravi e in caso di enterite da radiazioni, il paziente ha un rischio molto elevato di disidratazione. Particolarmente inclini alla disidratazione sono neonati e bambini piccoli. Questo è un rischio per la salute molto serio. Altro sul corso della gastroenterite nei bambini →

Con lo sviluppo di qualsiasi segno di disidratazione, che si è sviluppato a causa di vomito e diarrea, è necessario rivolgersi immediatamente a un medico.

I sintomi della disidratazione includono:

  • sete eccessiva;
  • debolezza generale;
  • aumento della fatica;
  • sonnolenza pronunciata;
  • diminuzione della quantità di urina;
  • Colore scuro e odore pronunciato di urina;
  • vertigini, soprattutto quando si alza in piedi.

Diagnosi di enterite

Per diagnosticare l'infiammazione dell'intestino tenue, i più comunemente usati sono:

  • analisi delle feci (coprogramma);
  • colonscopia o esofagogastroduodenoscopia;
  • cultura delle feci per determinare l'agente patogeno;
  • Esame a raggi X, computer o risonanza magnetica.

Trattamento di enterite

L'infiammazione dell'intestino tenue viene trattata con metodi tradizionali e popolari.

Trattamento tradizionale

Casi non complicati di infiammazione dell'intestino tenue, di solito passano per diversi giorni da soli e non richiedono cure mediche. Le persone con diarrea hanno semplicemente bisogno di ricostituire il bilancio idrico.

  1. I medici possono consigliare speciali soluzioni di reidratazione che contengono, oltre all'acqua e agli elettroliti, sodio e potassio. Nei casi più gravi, possono essere necessarie ospedalizzazione e somministrazione endovenosa di soluzioni e preparati.
  2. Vengono anche usati antiparassitari, ma possono rallentare l'escrezione del patogeno dal tratto digestivo.
  3. Quando l'enterite viene spesso prescritta probiotici e prebiotici, che sono progettati per ripristinare la normale microflora intestinale.
  4. I pazienti con infiammazione dell'intestino tenue talvolta necessitano di trattamento antibiotico.
  5. Con l'enterite da radiazioni, è necessario correggere la radioterapia o fermarla completamente.
  6. Con la malattia di Crohn a volte vengono prescritti farmaci anti-infiammatori.
  7. In alcuni casi gravi, è necessaria la resezione chirurgica di una parte dell'intestino tenue danneggiato.

Metodi tradizionali di trattamento

Per alleviare i sintomi e trattare l'infiammazione dei rimedi popolari dell'intestino tenue utilizzare:

  • Salt. Viene aggiunto all'acqua e ubriaco, prevenendo la disidratazione causata da vomito e diarrea. Inoltre, il sale aiuta a combattere le infezioni e mantenere il livello di pH nel tratto digestivo.
  • zenzero - un rimedio popolare molto efficace, che ha effetti antibatterici, antivirali, anti-infiammatori e antiossidanti. Può prevenire e curare l'enterite e anche ridurre la frequenza di diarrea, nausea, vomito e crampi addominali. Maggiori informazioni sullo zenzero →
  • assafetida - questa pianta è ricca di antiossidanti, ha proprietà antibatteriche e antivirali. Colpisce virus e batteri, contribuendo ad alleviare i sintomi di enterite più rapidamente. Inoltre, assafetida migliora la digestione e rafforza il tratto gastrointestinale.
  • Aceto di sidro di mele - aiuta anche ad alleviare molti dei sintomi di infiammazione dell'intestino tenue. Mantiene un normale livello di pH e rimuove le tossine dannose dal corpo. Poiché l'aceto di mele è ricco di pectina, lenisce la mucosa irritata del tubo digerente e riduce il dolore allo stomaco, la nausea, il vomito e la flatulenza.
  • basilico - ha proprietà antispasmodiche, prevenendo gli spasmi intestinali.
  • menta - ha proprietà antimicrobiche e antispasmodiche che contribuiscono al sollievo di flatulenza, gonfiore dell'intestino, nausea, crampi addominali.
  • camomilla - ha azione antinfiammatoria, antimicrobica e carminativa, che è molto utile per assicurare il normale funzionamento dell'intestino.
  • banane - alleviare i sintomi di enterite a causa dell'elevato contenuto di amido e di elettroliti importanti - potassio e magnesio.

prevenzione

Per ridurre il rischio di infiammazione infettiva dell'intestino tenue può essere attraverso il rispetto dell'igiene personale.

Lavarsi le mani con acqua e sapone il più spesso possibile, soprattutto:

  • dopo aver visitato il bagno;
  • prima e dopo la cottura;
  • prima di ogni pasto

Quando si viaggia, se non c'è possibilità di lavarsi le mani, è necessario utilizzare salviettine umidificate a base di alcol.

È sempre necessario far bollire l'acqua da fonti naturali prima del suo utilizzo. Quando si prepara il cibo per ogni prodotto, è necessario utilizzare un piatto pulito separato. Prepara tutto il cibo alla giusta temperatura.

I prodotti dovrebbero essere conservati separatamente. Nel frigorifero, è necessario impostare la temperatura a 4 ° C o inferiore, nel congelatore - meno 17 ˚C o inferiore. È anche necessario lavare la superficie frequentemente in cucina.

dieta

La nutrizione è uno degli aspetti più importanti del trattamento e del recupero dopo l'infiammazione dell'intestino tenue. Tuttavia, con l'enterite, ci sono spesso problemi con la digestione dell'assunzione di cibo a causa di vomito e diarrea.

Devi mangiare cibo in piccole porzioni. Banane consigliate, yogurt, kefir, mele fresche, cereali, riso, patate. Non raccomandare cibi grassi e speziati, bevande contenenti caffeina, poiché comportano un forte carico sul tratto digestivo e possono peggiorare i sintomi. Devi astenervi da qualsiasi tipo di alcol, smettere di fumare.

La cosa più importante è ricordare che è necessario bere abbastanza liquidi per prevenire la disidratazione.

Quasi ogni persona incontrata nella sua vita con l'infiammazione dell'intestino tenue. Questa malattia è più spesso di origine infettiva, causata dall'uso di cibo o bevande infette da microrganismi patogeni. Nella maggior parte dei casi, l'enterite si presenta in forma lieve, in cui non c'è bisogno di farmaci. Tuttavia, a volte i casi gravi sorgono quando il paziente ha bisogno di ricovero ospedaliero e di trattamento ospedaliero.

Perché è iniziata l'infiammazione dell'intestino tenue? A quale dottore rivolgersi e come trattare l'infiammazione dell'intestino tenue

L'infiammazione dell'intestino tenue ha un nome medico - enterite. Di per sé, l'ospite enterite è raro nel corpo umano. Isolato, cioè senza coinvolgimento nel processo patologico di altri organi del tratto gastrointestinale, l'infiammazione dell'intestino tenue non si verifica quasi mai. Casi in cui l'enterite "nella sua forma pura" è stata diagnosticata nei pazienti è casistica. Dove è il danno complesso più comune a diversi organi. Il fegato, l'intestino crasso e lo stomaco soffrono molto spesso.

Inoltre, l'enterite non è una singola malattia. L'intestino tenue è formato da diverse sezioni, ognuna delle quali ha il suo nome. Di conseguenza, l'infiammazione di ciascuno dei reparti ha le sue specifiche, ma, cosa più importante, il trattamento in ogni caso specifico richiede una correzione. L'enterite è terribile non solo per i suoi sintomi, che "estraggono" il paziente per diversi giorni dal solito ritmo, ma anche dalle complicazioni.

Per non fallire di fronte a questa spiacevole malattia, bisogna saperlo il più possibile.

Infiammazione dell'intestino tenue: cause

Le cause dell'infiammazione dell'intestino tenue, in generale, sono tipiche di qualsiasi malattia degli organi del tratto gastrointestinale.

• Ragioni alimentari. Parlando in modo diverso, caratteristiche di una dieta. L'enterite per motivi alimentari è più comune nei giovani, negli impiegati e in altri che non hanno la possibilità di mangiare completamente durante il giorno. Il gruppo di rischio comprende quelli la cui dieta è dominata da cibi grassi, affumicati e fritti. In questi casi, l'infiammazione dell'intestino tenue è dovuta a carenze sistemiche nel lavoro dell'intero tratto. Secondo le statistiche, gli errori nell'alimentazione diventano colpevoli di enterite nel 75-80% dei casi.

• elmintiasi. Le infestazioni di Glaive sono meno comuni. I principali "invasori" - lamblia, ascaridi, ecc.

• Lesioni infettive. Può anche essere classificato come un gruppo di cause nutrizionali, tuttavia, in questo caso la fonte del problema è diversa. Usando un prodotto scadente o scadente come cibo, una persona ammette al suo corpo molti ospiti non invitati. Di solito si tratta di salmonella e shigella. Altri agenti sono molto meno comuni.

• Dysbacteriosis. Le violazioni della microflora dell'intestino crasso comportano inevitabilmente problemi con l'intestino tenue.

• Malattie autoimmuni. Ci sono, fortunatamente, poco frequenti e sono caratterizzati da una maggiore difficoltà nel trattamento. Tra le malattie autoimmuni, la malattia di Crohn viene alla ribalta. Questa patologia colpisce non solo l'intestino tenue: sotto l'impatto dell'intero tratto digestivo, dalla cavità orale all'intestino crasso e dall'apertura anale. La fonte immediata di questo gruppo di malattie è il fallimento del sistema di difesa del corpo, quando l'immunità per errore inizia ad attaccare le cellule sane.

• Reazioni allergiche. Nella stragrande maggioranza dei casi, l'enterite a causa di allergie si verifica nei bambini. Ma anche gli adulti devono espirare presto con l'investimento. Tutto dipende dalle caratteristiche dell'organismo di una determinata persona.

• Caratteristiche genetiche. La specificità del sistema digestivo è ereditata: se uno, e ancor più, entrambi i genitori hanno una carenza enzimatica, il bambino riceverà le stesse caratteristiche e lo stesso mazzo di probabili problemi. E quindi predisposizione all'enterite, alla colite, ecc.

• Intolleranza al calore. Alcune persone soffrono un calore peggiore di altri. In tali pazienti, si verifica "diarrea estiva". Per un nome così comico si trova l'iperattività dell'intestino tenue. Di conseguenza, si verifica una reazione a catena e l'insuccesso colpisce l'intero tratto digestivo.

Queste cause di infiammazione dell'intestino tenue si trovano nella pratica quotidiana del medico più spesso. Un po 'meno spesso l'intestino si infiamma dopo i traumi, interventi chirurgici.

Infiammazione dell'intestino tenue: sintomi

Come accennato in precedenza, l'intestino tenue è costituito da diverse sezioni. Tuttavia, stranamente, la sintomatologia è quasi sempre la stessa. Nella pratica medica, c'è una divisione di enterite in due tipi: acuta e cronica. La differenza tra questi tipi di infiammazione dell'intestino tenue è l'intensità dei sintomi: l'enterite acuta della clinica è più luminosa.

Un complesso caratteristico di manifestazioni include:

• Dolore all'addome. Localizzazione della sindrome del dolore - regione dell'ombelico, epigastrico. Per natura, le sensazioni di disagio possono essere brusche, scoppianti, doloranti. Daggerache è molto meno comune. I dolori di localizzazione chiara sono trovati solo con enterite «pura». Se i dolori si diffondono, cambia la loro posizione, molto probabilmente il processo ha sequestrato le aree adiacenti del tratto gastrointestinale.

• Sensazioni fastidiose. Oltre al dolore, il paziente sperimenta una sensazione di movimento, una trasfusione nell'addome.

• Diarrea. Con l'infiammazione isolata dell'intestino tenue, questo sintomo non si verifica. I cambiamenti nelle feci durante la colite non sono evidenti a prima vista: il grasso si trova nelle feci (le feci diventano appiccicose, scarsamente lavate), le impurità del muco. La diarrea indica una lesione del colon, della colecisti o del pancreas. La frequenza dei desideri può arrivare fino a 15-20 volte durante il giorno. Nel processo sistemico, il tenesmo è possibile - la falsa urgenza di defecare.

• Aumento della temperatura corporea. Le cifre possono essere diverse: da 37,5 a 39-40 gradi. Questa è una manifestazione formidabile che richiede attenzione. Di conseguenza, insieme all'ipertermia, ci sono segni di intossicazione generale del corpo: mal di testa, vertigini, ecc.

• Eruzione (con origine allergica di enterite).

• Nausea, vomito, sensazione di raspiraniya nella regione epigastrica. Questa è la prova diretta che anche lo stomaco è interessato.

La durata di tali sintomi di infiammazione dell'intestino tenue è di 7-10 giorni. Non è consigliabile risolvere il problema in modo indipendente: il rischio di commettere errori o di iniziare un trattamento scorretto è ottimo. Allora l'enterite passerà in una forma cronica. In alcuni casi, non puoi fare a meno di chiamare un'ambulanza:

• Se ci sono convulsioni.

• Se la pressione sanguigna è diminuita.

• Se la temperatura corporea è salita sopra i 39 gradi.

Non avere paura o imbarazzo nel chiamare un'ambulanza.

Infiammazione dell'intestino tenue: diagnosi

La diagnosi di difficoltà speciali non lo è. Prima di tutto, il paziente ha bisogno di consultare un gastroenterologo. Lo specialista assegnerà gli studi necessari. Oltre a quelli che si tengono alla consultazione primaria (interrogazione orale del paziente sui suoi disturbi, palpazione dell'addome) lo specialista ricorre ai seguenti metodi.

• L'analisi del sangue è comune. Permette di rivelare segni di infiammazione (questo è indicato da un alto livello di ESR, leucociti).

• Analisi delle feci (coprogram). È necessario identificare la carenza enzimatica, valutare l'utilità della funzione digestiva intestinale, le lesioni infettive.

Nella maggior parte dei casi, questi studi sono sufficienti per una diagnosi completa dell'infiammazione dell'intestino tenue. Se il medico lo ritiene necessario, vengono prescritti altri esami strumentali.

• EGD. Esame mininvasivo dello stomaco e del duodeno (una delle sezioni dell'intestino tenue) con sonda.

• Colonscopia. Consente di valutare visivamente le condizioni dell'intestino crasso.

• Endoscopia con una capsula. Uno studio moderno, ma inaccessibile, costoso che consente la valutazione visiva di tutte le parti dell'intestino tenue. Consiste nel ricevere una speciale capsula che fissa la condizione dei tessuti circostanti ad una videocamera in miniatura.

La diagnosi di infiammazione dell'intestino tenue è relativamente semplice. Ma questo non significa che non sia necessario andare dal medico: per diagnosticare questo è un esercizio inutile e pericoloso.

Infiammazione dell'intestino tenue: trattamento

La base del successo del trattamento dell'infiammazione dell'intestino tenue è una dieta competente in un sistema con farmaci adeguatamente selezionati.

La dieta con enterite dovrebbe escludere tutti gli alimenti grassi, taglienti, affumicati, fritti e eccessivamente salati. Viene data preferenza a frutta, verdura, pane (nero), carne di pollo a basso contenuto di grassi, prodotti a base di latte acido a basso contenuto di grassi. Grazie a tale nutrizione, è possibile ridurre il carico sull'intestino interessato e ridurre la durata del trattamento e della riabilitazione, almeno in 1.5. volte.

La terapia farmacologica ha due obiettivi: la rimozione dei sintomi e l'eliminazione della causa sottostante. Per la loro attuazione, sono prescritti i seguenti farmaci:

• Spasmolitici. Sono usati per alleviare lo spasmo della muscolatura dell'intestino. È spasmo che il paziente soffre di dolore. I nomi sono diversi: No-Shpa, Duspatalin, ecc.

• Analgesici. Nominato quando gli antispastici non affrontano pienamente il compito loro assegnato.

• Immunosoppressori. Sono usati nel trattamento delle malattie autoimmuni.

• Medicinali antielmintici (Albendazol, ecc.). Sulla base del nome di un gruppo di droghe, distruggono i parassiti.

• sorbenti "Assorbire" le tossine che avvelenano il corpo e rimuoverle dal corpo.

• Enzimi (Creonte, Mezim, Pancreatina). Aiutano il corpo a colmare la mancanza di sostanze enzimatiche e contemporaneamente a ridurre il carico sul tratto digestivo.

• Fondi veterinari (Espumizan, Almagel). Aiutare a sbarazzarsi di eccessiva generazione di gas.

L'enterite nella sua forma pura praticamente non si verifica. Più spesso, l'infiammazione dell'intestino tenue implica un danno sistemico all'intero GIT di origine infettiva, alimentare o di altra natura. Comunque sia, è impossibile fare una diagnosi da solo e certamente non prescrivere il trattamento. È una perdita di tempo e giocare con la propria salute. È più saggio andare a un consulto con un gastroenterologo. Il trattamento dell'infiammazione dell'intestino tenue deve essere iniziato il più presto possibile. Quindi il paziente si proteggerà dal passaggio della malattia allo stadio cronico e allo sviluppo delle complicanze.

Infiammazione dell'intestino tenue

La malattia gastroenterologica, che è caratterizzata dal processo infiammatorio della mucosa dell'intestino tenue, è un'infiammazione dell'intestino tenue o enterite. L'enterite può verificarsi a causa di malnutrizione, infezioni e fattori ambientali.

Cause di infiammazione dell'intestino tenue

Nella maggior parte dei casi, l'infiammazione dell'intestino si verifica per i seguenti motivi. Prima di tutto, la causa dell'enterite è la malnutrizione. Si tratta di eccesso di cibo, allergia alimentare, abuso di cibi piccanti e bevande alcoliche. Inoltre, l'infiammazione dell'intestino può derivare dagli effetti sul corpo di medicinali intollerabili per l'organismo. Queste sono malattie infettive e ipotermia. L'infiammazione dell'intestino inizia come conseguenza dell'irritazione della mucosa dell'intestino tenue, accompagnata da un numero considerevole di segni clinici.

Sintomi del processo infiammatorio dell'intestino tenue

I principali sintomi di infiammazione dell'intestino tenue includono le seguenti manifestazioni. La persona ha dolore nell'addome, diarrea, nausea e vomito. I pazienti si lamentano di malessere, debolezza generale. C'è un aumento della temperatura corporea, febbre, sintomi di collasso.

Quando si verifica la palpazione del cieco, può verificarsi anche un brontolio forte, un aumento del tasso di sedimentazione eritrocitaria e leucocitosi. Uno dei sintomi di infiammazione dell'intestino tenue è una violazione nelle donne del ciclo mestruale e perdita di peso. Se alcuni di questi segni sono presenti in una persona, è urgente cercare un aiuto medico.

Forme e stadi dell'infiammazione dell'intestino tenue

L'enterite ha diverse fasi e forme, che si differenziano per eziologia e manifestazioni cliniche. In medicina, gli stadi acuti e cronici della malattia sono isolati.

  • Lo stadio acuto ha una forma virale, infettiva, tossica e allergica della malattia. Lo stadio acuto di questa malattia di solito inizia con sintomi generali:
    • aumento della temperatura
    • vertigini
    • nausea e simili.
  • Le cause dello stadio cronico della malattia sono l'abuso di cibi piccanti, l'alcol e le allergie alimentari. In questa fase, la malattia si manifesta con dolore sordo nell'ombelico.

L'enterite è ragionevolmente attribuita al ruolo di una malattia pericolosa. Con un trattamento inadeguato dell'infiammazione di questo corpo e della sua assenza, possono insorgere conseguenze irreparabili. Questa è una rottura dell'intestino tenue, emorragia intestinale interna, necrosi. Con un lungo decorso della malattia, entra in una forma cronica, che può favorire lo sviluppo in alcuni casi dei processi patologici di altri organi.

Diagnosi di infiammazione dell'intestino tenue

Il trattamento di questa malattia viene effettuato dopo la diagnosi. È nell'applicazione di un certo insieme di procedure terapeutiche. Per selezionare il metodo di trattamento delle enteriti, gli specialisti ricorrono a molti metodi di esame per la presenza della malattia e la sua eziologia.

La dichiarazione della diagnosi, quindi, è preceduta dalle seguenti misure. Questa è l'analisi delle feci e del sangue, i raggi X, le biopsie dell'intestino tenue, l'endoscopia del dipartimento postbulbare del duodeno. L'esame radiografico esclude consente la formazione del tumore dell'intestino tenue. Durante lo studio del sangue, si richiama l'attenzione sul contenuto di ferro, calcio, potassio e magnesio.

Trattamento di malattie dell'intestino tenue

Dopo che la diagnosi è stata fatta e viene diagnosticata la forma della malattia, gli specialisti prescrivono un ciclo terapeutico di trattamento, viene prescritto un ciclo ottimale di antibiotici. Le forme tossiche e gravi di infiammazione dell'intestino tenue richiedono il ricovero immediato del paziente. Se l'infiammazione dell'intestino è acuta, è necessario risciacquare lo stomaco per rimuovere le tossine, quindi entro 2 giorni viene prescritta una bevanda pesante e l'assunzione di cibo è esclusa. Nei giorni successivi, dopo la scomparsa della nausea e del vomito, si consiglia di prendere pangrattato, brodo di riso, gelatina con succo di mirtillo, porridge di semolino e purè di verdure.

Le persone con una tendenza a una sedia allentata, nel processo di recupero, entro 2 settimane dopo la fine del periodo acuto della malattia, sono raccomandate trattamento a base di erbe. Sempre l'uso di piante medicinali per il trattamento della malattia deve essere concordato con uno specialista.

Infiammazione dell'intestino tenue: sintomi e trattamento

L'infiammazione dell'intestino tenue (enterite) è caratterizzata da una diminuzione delle sue capacità funzionali e cambiamenti strutturali nella membrana mucosa (interna). Questa è una delle patologie più comuni del sistema digestivo: secondo le statistiche, con la sua manifestazione acuta, quasi ogni persona ha affrontato, e circa il 25% dell'intera popolazione mondiale soffre di una forma cronica (in misura maggiore o minore).

L'intestino tenue partecipa attivamente a diverse fasi della lavorazione del cibo. Includono l'assorbimento dei nutrienti immediatamente o dopo l'enzima isolato delle ghiandole (enzimi) idrolisi pre-catalizzata di componenti alimentari complessi, che porterà alla formazione di quelli più piccoli.In infiammazione dell'intestino tenue si verifica una violazione di queste funzioni. Ecco perché l'enterite rappresenta un serio pericolo non solo per il tratto gastrointestinale (tratto GI), ma per l'intero organismo nel suo complesso.

Classificazione della malattia

A seconda del luogo di localizzazione primaria del processo infiammatorio, l'enterite è divisa in 4 tipi:

  • totale (diffuso) - tutte le parti dell'intestino tenue;
  • ileite - ileo (parte inferiore);
  • jejunitis - jejunum (sezione centrale);
  • duodenite - duodeno (dipartimento iniziale).

Divisioni dell'intestino tenue

La malattia si sviluppa raramente in isolamento: gli organi gastrointestinali sono strettamente interconnessi (in realtà rappresentano un unico lungo canale), compreso il processo spesso infiammatorio che interessa altre aree vicine:

  • enterocolite - intestino crasso + intestino tenue;
  • gastroenterite (catarro gastrico e intestinale) - stomaco + intestino tenue;
  • Gastroenterocolite - stomaco + intestino crasso + intestino tenue.

Dalla natura del flusso, l'enterite è divisa in 2 tipi:

  • affilato - attacchi (singoli) irregolari a breve termine di interruzione diretta dei processi di digestione e digestione del cibo (funzioni di trasporto digestivo) nell'intestino tenue, accompagnati da un netto peggioramento dello stato di salute;
  • cronico - un lungo periodo di insufficienza di assorbimento dei componenti nutrizionali (malassorbimento), che si verifica a causa di graduali alterazioni distrofiche nel guscio interno dell'intestino tenue, senza manifestazione di segni pronunciati.

Con una forma acuta di enterite, quasi tutti affrontati, e una forma cronica si trova nel 25% della popolazione

La malattia colpisce una persona per tutta la vita: il primo tipo è più comune nei bambini e il secondo negli adulti. La forma cronica è il risultato di uno stato trascurato, di un trattamento incompetente o della sua completa assenza.

Importante! L'enterite cronica ha un decorso "ondulato": dopo un lungo periodo di remissione incompleta (parziale) o completa, di norma si verifica la fase di esacerbazione. Tali salti sono spesso scambiati per una forma acuta di sconfitta.

I principali sintomi di enterite

Il quadro generale dell'infiammazione consiste in due sintomi cumulativi patogeneticamente condizionati (complessi sintomatici) che possono manifestarsi sia dall'intestino che da tutto l'organismo.

Tabella. Sintomi locali di enterite.

Cambiamenti nella struttura delle feci

Flatulenza, raspirania parte superiore dell'addome

Nausea e vomito

Tabella. Sintomi comuni di enterite.

Insufficienza del metabolismo (metabolismo)

Carenza di minerali

Ipovitaminosi, fino a beriberi

Fallimento nel sistema endocrino

Aiuto! I sintomi di enterite non sono specifici: sono tipici di molte malattie dell'apparato digerente, quindi è inaccettabile fare una diagnosi da soli. Determinare la causa della cattiva salute e prescrivere il trattamento può solo il medico-gastroenterologo dopo l'esame appropriato.

Trattamento dell'infiammazione dell'intestino tenue

I pazienti con grave enterite cronica o acuta sono trattati solo in un ospedale, con lieve e moderata - possono limitarsi al trattamento a casa (a discrezione del medico).

Tipi di enterite cronica dall'attività del processo e dalla gravità

Per facilitare la condizione acuta del paziente prima dell'ospedalizzazione - ha bisogno di primo soccorso:

  • quando la prima manifestazione di un attacco, dare più acqua possibile in piccole porzioni (mentre è impossibile sopprimere il vomito e la diarrea) - questo provocherà "rifiuto" del contenuto dell'intestino insieme con i virus, i batteri e le tossine che erano in esso;
  • fare un clistere d'acqua (necessariamente freddo, in modo che l'acqua non venga assorbita nel tratto digestivo, ma si spenga);
  • prima dell'arrivo di "prima" per ricostituire i liquidi persi e sali (per quasi ogni 10-15 minuti) mezzi pronta farmacia o soluzione improvvisati (1 hr. l. sale + 8 ore. l. zucchero + 1 h. l. soda + 1 l di acqua).

Soluzione per il reintegro della perdita di liquidi: sale + zucchero + bicarbonato + acqua

L'ulteriore schema di trattamento dipende dalle cause e dalle condizioni dell'esordio (eziologia) dell'infiammazione: di norma la terapia consiste nella stretta aderenza al regime di bere, alla dieta e all'assunzione di farmaci.

L'ordine del consumo di acqua in caso di malattia

La bevanda abbondante è la condizione principale e più importante per il trattamento efficace dell'enterite acuta, dal momento che il vomito e la diarrea accompagnano la rimozione di una grande quantità di liquido dal corpo.

La bevanda abbondante è la prima e più importante condizione per il trattamento efficace dell'enterite acuta

Per prevenire la disidratazione, è necessario consumare almeno 1 cucchiaio. acqua pura pura ogni ora (2,5-3 litri al giorno). Se la conformità con il regime di assunzione di alcol non è sufficiente, allora (a seconda della gravità delle condizioni del paziente), può essere prescritta una terapia di reidratazione:

  • orale - l'assunzione di preparati di glucosio-sale ("Hydrovit", "Citroglyukosolan", "Regidron");

Dopo che si raccomanda chiusura della fase acuta della malattia da utilizzare in preriscaldata (+ 36... + 42 ° C) idrocarbonato (HCO3) acqua o un mezzo bassa salinità ( "Borjomi", "Essentuki" № № 4 e 17, "Narzan", "Smirnovskaya", " Kislovodsk ") 0,5-1 Art. 3 volte al giorno.

Terapia conservativa (farmaco)

L'uso di droghe nell'infiammazione dell'intestino tenue mira a due scopi: eliminazione della causa alla radice e lotta contro le conseguenze della sconfitta.

Per il trattamento di enterite applicare farmaci

L'enterite è una malattia polietica, cioè si sviluppa sotto l'influenza di molti fattori naturali diversi, uno dei quali è l'infezione del corpo. In questo caso, il trattamento viene nominato tenendo conto del tipo di agente patogeno.