Quale dovrebbe essere la dieta per l'infiammazione dell'intestino?

Il fatto che l'intestino appartenga agli organi del tratto gastrointestinale, probabilmente, solo i bambini piccoli non sanno. Nel nostro corpo, l'intestino svolge un ruolo molto importante - digerisce il cibo. Entrando nell'intestino dei virus, i batteri portano allo sviluppo dell'infiammazione e dell'interruzione della mucosa. Il processo infiammatorio può portare a conseguenze indesiderabili e molte malattie del tratto gastrointestinale.

Perché l'intestino si infiamma?

Infiammazione dell'intestino - il risultato della malnutrizione

Le cause dell'infiammazione dell'intestino sono molte, ma alcune di esse occupano il posto principale. Pertanto, i medici li hanno divisi in gruppi:

  • L'infiammazione dell'intestino causa diversi batteri e virus;
  • vermi parassiti nell'intestino;
  • l'intestino è infiammato attraverso l'immunità del sistema immunitario delle cellule della mucosa. Il fatto è che a volte il sistema immunitario percepisce le cellule della mucosa, per corpi estranei, producendo anticorpi contro di loro, che causano il processo di infiammazione;
  • le malattie intestinali possono essere ereditarie o congenite;
  • c'è un'infiammazione attraverso l'abuso di diete, un'alimentazione eccessiva. Esposto a processi infiammatori a livello intestinale di persone che consumano spesso grassi e cibi fritti, spezie piccanti, pur subendo l'intestino tenue e del duodeno;
  • la malattia si manifesta attraverso una circolazione insufficiente nell'intestino;
  • l'infiammazione si sviluppa quando la microflora intestinale è disturbata.

Quando l'intestino sviluppa infiammazione, le cellule della membrana mucosa iniziano a morire, l'apporto di sangue nell'intestino aumenta, l'assorbimento dei nutrienti cessa, una sensazione di forte dolore nell'addome. L'infiammazione può svilupparsi in diverse parti dell'intestino:

  1. il duodeno;
  2. intestino tenue;
  3. l'intestino crasso.

La malattia può avere un decorso acuto e cronico. I processi infiammatori differiscono nella durata. Se la forma acuta è caratterizzata dallo sviluppo della malattia entro un mese, la forma cronica dura sei mesi o più. Inoltre, vi è una distinzione tra il tipo di malattia intestinale infettiva e non infettiva.

Come apprendere lo sviluppo dell'infiammazione nell'intestino?

Dieta - come metodo di trattamento dell'infiammazione dell'intestino

Prima di trattare gli intestini in tutti i modi possibili e impossibili, è necessario assicurarsi che il processo infiammatorio si sviluppi in esso. Questa malattia è caratterizzata da alcuni sintomi che la distinguono da altre simili infezioni intestinali. Indipendentemente dalla localizzazione del processo infiammatorio, il paziente avverte dolore all'addome. In questo caso, il dolore non è localizzato in un luogo particolare, ha un carattere scoppiante. Anche la malattia è caratterizzata da una sensazione di nausea dopo ogni pasto. Piuttosto, questo sintomo indica che l'infiammazione ha colpito l'intestino tenue o il duodeno.

Dopo aver svuotato lo stomaco, arriva il sollievo. Nel processo di sviluppo dell'infiammazione dell'intestino tenue, si verifica l'inadeguatezza degli enzimi digestivi. In questo caso, il paziente gonfia lo stomaco, attraverso una maggiore formazione di gas. Con l'infiammazione dell'intestino, il paziente sviluppa diarrea, attraverso un'infezione intestinale acuta. Quando un paziente ha la stitichezza al contrario, significa che l'infiammazione si sviluppa nell'intestino crasso. Quando il paziente si sviluppa bruscamente sottile, non usando diete, i mezzi, l'infiammazione è localizzata in un intestino sottile. Spesso, i pazienti con la malattia soffrono di malattia anemica. Questo è il risultato della diminuzione dell'emoglobina, attraverso una carenza nel corpo di ferro.

La voglia di vomitare indica un'infiammazione dell'intestino superiore. Di solito si verifica quando il paziente mangia appetito.

Metodi diagnostici

Per essere convinti della diagnosi esatta e nominare il giusto trattamento, il medico dovrebbe condurre una diagnosi completa. Assegna al paziente i metodi di esame di laboratorio e strumentali. Il paziente non dovrebbe impegnarsi nell'auto-medicazione, non essere convinto della correttezza della diagnosi. Quando viene prescritta l'infiammazione dell'intestino:

  1. un esame del sangue, con il quale è possibile scoprire il tasso di sedimentazione eritrocitaria e il numero di leucociti nel sangue;
  2. lo studio delle feci in laboratorio, permetterà di studiare il lavoro dell'intestino e la quantità di enzimi digestivi;
  3. lo studio delle feci con l'ausilio di un metodo batteriologico, permetterà di conoscere la presenza di batteri, il loro tipo, la sensibilità ai farmaci;
  4. Un sondaggio di tipo endoscopico, con il quale è possibile studiare la mucosa dell'intestino e del duodeno. Per uno studio più dettagliato dell'infiammazione, una biopsia può essere eseguita prendendo un pezzo di tessuto mucoso;
  5. utilizzare una colonscopia quando un sensore speciale viene inserito attraverso l'ano per esaminare il colon ed esaminare la mucosa;
  6. designare efficacemente l'endoscopia video, che consente di studiare l'intestino in dettaglio. Al paziente viene offerto di ingoiare una capsula speciale dotata di fotocamera e illuminazione incorporate. Quando il paziente ingoia una tale capsula, a sua volta inizierà a muoversi per tutto il giorno attraverso l'intestino. Le informazioni provenienti dalla fotocamera utilizzando le onde radio verranno visualizzate sullo schermo del computer. Di conseguenza, il medico otterrà un quadro completo dello stato della mucosa di tutte le parti dell'intestino.

Metodi efficaci di trattamento

Sintomi di infiammazione dell'intestino - indigestione e frustrazione

Il trattamento della malattia può essere diverso. Tutto dipende dalla forma dell'infiammazione intestinale, dal decorso e dalla durata dei sintomi. In generale, i medici offrono un trattamento completo, che comprende la terapia etiotropica, la compliance alimentare, la terapia patogenetica e sintomatica. Questi metodi hanno lo scopo di eliminare la causa del processo infiammatorio, rimuovere l'infiammazione, alleviare le condizioni del paziente e ridurre il carico sull'intestino. Certo, non puoi fare a meno di assumere farmaci, ma oltre a questo, è importante che il paziente osservi una corretta alimentazione. La dieta con l'infiammazione dell'intestino può ridurre significativamente il carico sulla mucosa dell'intestino, che viene inghiottito dal processo infiammatorio.

Una dieta correttamente selezionata aiuterà a ripristinare le precedenti funzioni dell'intestino, il metabolismo. Pertanto, il cibo dovrebbe essere equilibrato, ma non lo stesso, ma diverso. Dovrebbe includere alimenti utili e nutrienti ricchi di proteine. Aiuterà a ripristinare il più presto possibile non solo il lavoro completo degli intestini, ma anche il fegato, il pancreas. Il grasso è anche una sostanza importante nell'alimentazione, ma deve essere un po 'limitato, è consigliabile consumarlo in piccole quantità ad ogni pasto. Il grasso viene aggiunto alla cottura.

Quando la malattia peggiora, il grasso deve essere escluso dal cibo per almeno alcuni giorni o significativamente limitato nell'uso.

Poiché l'infiammazione intestinale dei sali minerali e delle vitamine rallenta notevolmente, vengono anche consumati. L'assorbimento del calcio accelera se la dieta è composta da alimenti ricchi di proteine, grassi, fosforo. Avvisare lo sviluppo di una malattia anemica nella malattia, è possibile utilizzare in grandi quantità di prodotti contenenti ferro. Può essere uova, carne, fegato, caviale a grana, farina di grano di seconda scelta, ematogeno, mele, farina d'avena. Per la mucosa meno irritata, limitare la quantità di sale in cottura.

Prodotti utili e dannosi nel processo infiammatorio nell'intestino

Quando un paziente ha un'infiammazione acuta dell'intestino, nei primi giorni, dovresti provare a mangiare solo cibo liquido. Dal momento che dopo ogni pasto, il paziente arriva vomito e nausea, con conseguente perdita di molto liquido nel corpo, è necessario bere il più possibile. A questo scopo, sono adatti i tè senza l'aggiunta di zucchero o acque minerali. Dopo alcuni giorni, è possibile introdurre gradualmente carboidrati, grassi, sale nella quantità minima, proteine ​​nel menu alimentare. Puoi preparare piatti su brodi vegetali, carne magro e brodi di pesce, aggiungono un po 'di riso o manga.

Prodotti molto utili e nutrienti considerati come i biscotti di grano, formaggio magro casa, purea di grano saraceno, riso o farina d'avena, le mele sfilacciati, dolci, al vapore di carne a basso contenuto di grassi. Si raccomanda inoltre di preparare la gelatina, tè verde, caffè nero deboli, tisane a base di mirtilli secchi, ribes nero.
La dieta con l'infiammazione dell'intestino presenta alcune limitazioni nei prodotti. Affinché il trattamento sia efficace e porti a un rapido recupero, il paziente deve abbandonare i piatti preparati con varietà grasse di carne e pesce. Inoltre, durante il periodo di trattamento, sarà necessario rifiutare cibi in scatola, prodotti affumicati, latticini, farina, prodotti da forno, pasta, legumi. In caso di infiammazione, non bere bevande fredde, liquidi frizzanti, caffè e cacao.

Gli appassionati di dolci dovranno rinunciare completamente a dolci, torte, cioccolata e dolci vari. Se la malattia è accompagnata da costipazione, allora il paziente sarà utile a mangiare le varietà a basso contenuto di grassi a base di carne, zuppa di verdure, pane integrale raffermo, latticini, verdure fresche, porridge friabile. Nella dieta quotidiana può includere marmellata, miele, frutta, bacche, frutta secca, tisane, a base di fianchi, succhi di frutta e verdura è aumentato.

Ma per non aggravare la situazione, per prevenire la costipazione prolungata, sarà necessario abbandonare i prodotti dai gradi più alti di farina, carne grassa, cipolla e aglio, fagioli, rafano, rafano. I medici non consigliano di mangiare macaroni, cibi affumicati e cibi in scatola, tè forte, mango, riso, cioccolato, gelatina, senape, rafano, pepe. Nonostante alcune limitazioni nella dieta, è possibile preparare piatti deliziosi e appetitosi dai prodotti consentiti, inoltre, in questo modo si possono trascorrere giornate di scarico e migliorare la forma fisica. La dieta con l'infiammazione dell'intestino è molto importante. Inoltre, un paziente che vuole liberarsi del problema deve rispettarlo con tutte le responsabilità, perché dipende dalla sua rapida guarigione.

A proposito di infiammazione cronica dell'intestino dirà il video:

Dieta terapeutica per l'infiammazione dell'intestino

Nei processi infiammatori nel tratto gastrointestinale, la digestione e l'assorbimento dei nutrienti sono disturbati. Pertanto, una dieta con infiammazione dell'intestino dovrebbe essere facile, non caricare e non irritare il sistema digestivo.

Di solito il tavolo № 4 è assegnato secondo Pevzner. Lo scopo di una tale dieta sono:

  • riduzione dei fenomeni infiammatori nell'intestino e, di conseguenza, diminuzione della gravità dei sintomi dell'infiammazione intestinale;
  • regolazione della funzione gastrointestinale,
  • fornendo all'organismo tutti i composti nutrizionali necessari in condizioni di compromissione della funzione digestiva,
  • normalizzazione dell'attività di altri organi che potrebbero essere coinvolti nel processo patologico (fegato, reni, ecc.).

Principi di nutrimento con intestini infiammati

La dieta № 4 per Pevzner prevede l'esclusione dalla dieta di qualsiasi prodotto irritante chimicamente o meccanicamente. Anche i nutrienti sono limitati, il che può causare fermentazione o putrefazione nell'intestino con aumento della produzione di gas. Tutti i piatti devono essere caldi, i cibi caldi e freddi interrompono la peristalsi intestinale e irritano la mucosa gastrointestinale.

Non puoi mangiare piatti fritti, in salamoia, salati e affumicati. Il cibo dovrebbe essere cucinato per una coppia, in umido, far bollire, infornare. I prodotti dovrebbero essere ben macinati in un tritacarne o in un frullatore. Le verdure possono essere pulite con un setaccio. Dovrebbero essere esclusi anche i prodotti ruvidi contenenti molte fibre vegetali.

Consiglio: un principio importante della nutrizione terapeutica è la frazionalità. È meglio mangiare più spesso, in modo da non sovraccaricare l'intestino. Quindi è impossibile mangiare troppo, le porzioni dovrebbero essere piccole - 150-200.

Quali piatti posso cucinare?

Nella dieta con infiammazione dell'intestino, è possibile includere i seguenti alimenti e alimenti:

  • polpette a vapore, knels o cotolette di pesce magro o carne (vitello, manzo, pollo, nasello, salmone rosa, coniglio);
  • soufflé di carne o pesce;
  • minestre ripiene di verdure e cereali su carne, pesce o verdure a basso contenuto di grassi (secondo);
  • uova bollite a fuoco lento o sotto forma di frittata strapazzata;
  • cagliata fresca non acida, casseruola di cagliata;
  • porridge di cereali tritati su acqua, brodo vegetale o latte diluito (preferibilmente avena, grano saraceno, semolino e cereali di riso);
  • pane o crackers di grano di ieri da esso;
  • biscotti non amabili non zuccherati.


Dalle bevande puoi bere varie gelatine e brodo di rosa canina. Come dessert, sono ammesse gelatine di frutti e bacche, composte di mirtilli, chokeberry o ciliegie.

La nutrizione dietetica per l'infiammazione dell'intestino comporta un consumo di 2000 kcal al giorno. Quotidiano contenuto di nutrienti: proteine ​​- 100 g di grasso - 70 g di carboidrati - 250 g (di cui 30-40 g di zucchero).

Prodotti che dovrebbero essere limitati

I seguenti alimenti e bevande non sono raccomandati:

  • pane fresco (bianco e soprattutto segale);
  • crusca;
  • porridge di cereali integrali;
  • la pasta;
  • porridge da orzo, miglio;
  • fagioli;
  • latte intero, crema;
  • bevande a base di latte acido (nel periodo acuto);
  • prodotti a base di carne e pesce di varietà grasse (maiale, agnello, oca, anatra);
  • prodotti a base di salsiccia;
  • caviale e qualsiasi cibo in scatola;
  • verdure e frutta crude (specialmente cavolo bianco);
  • spezie e spezie, salse piccanti, senape, maionese;
  • bevande gassate (limonata, kvas, acqua minerale).

Inoltre, l'alcol in qualsiasi forma, pasticceria da forno e dolci è proibito. Se l'infiammazione dell'intestino è causata da una disbatteriosi, allora le ricette del video alla fine dell'articolo aiuteranno.

Periodo di recupero

Durante la soppressione di una esacerbazione, una dieta con l'infiammazione dell'intestino consente di includere nel menu zuppe con croups bolliti e verdure tritate finemente. Pesce, carne e pollame possono essere cotti a fette. In purea di verdure, è possibile aggiungere latte intero e panna. I pappe dovrebbero essere ben fatti, questo vale per la pasta. Da verdura e frutta sono ammessi:

  • piselli verdi,
  • broccoli,
  • mele e pere al forno;
  • bacche dolci (lamponi, fragole - non più di 100 g / giorno);
  • succhi di frutta diluiti con mezza acqua bollita.


Durante la dieta di guarigione per il colon irritabile ampliata con bevande fermentate (basso contenuto di grassi), formaggi delicati. Di dolci, è possibile in questo momento di mangiare gelatine e caramelle, marmellate. Nel periodo di recupero, diaria apporto energetico è di 3.000 kcal grassi - 100 g, proteine ​​- 100-110 g, carboidrati - 400 g, liquidi - 1.5 litri, NaCl -. 10 g modalità di alimentazione frazionaria viene mantenuta fino al pieno recupero (min 4 pasti al giorno). Poi ha permesso di includere nella dieta di barbabietola, pomodori maturi, mele dolci, pelati).

Importante! Va ricordato che queste regole di nutrizione per l'infiammazione dell'intestino devono essere osservate per un tempo abbastanza lungo fino a quando si ottiene una remissione o il recupero completo.

Ma forse è più corretto trattare non una conseguenza, ma una ragione?

Raccomandiamo di leggere la storia di Olga Kirovtseva, di come ha curato lo stomaco. Leggi l'articolo >>

Nutrizione per l'infiammazione dell'intestino

Il trattamento per l'intestino infiammato dovrebbe consistere non solo di farmaci, ma anche di una corretta alimentazione. Dieta per la malattia infiammatoria intestinale è stato selezionato con un occhio a qualcosa che ha stupito reparto, processo acuto o cronico, dominata da stipsi o diarrea.

Le malattie del tratto gastrointestinale e dell'intestino richiedono una dieta di trattamento permanente o temporanea.

Nutrizione per un adulto

Il cibo per tali malattie dovrebbe svolgere una serie di funzioni:

  • normalizzare la motilità intestinale;
  • prevenire lo sviluppo di ostruzione intestinale;
  • compensare i nutrienti persi;
  • prevenire lo sviluppo della disbiosi.

Per realizzare questo, un gastroenterologo o un nutrizionista seleziona prodotti speciali, fornisce consigli su come prepararli correttamente, il regime del giorno e la nutrizione.

Raccomanda un cibo frazionario È consigliato 6 volte al giorno, in piccole porzioni. Gli ingredienti sono bolliti, in umido - gli alimenti fritti sono controindicati. Tutti i componenti dovrebbero essere trattati termicamente bene, risparmiando la mucosa intestinale. Per questo, sono escluse le pietanze calde e fredde, i cibi solidi e secchi, viene selezionata la temperatura ottimale. Inoltre escluda spezie piccanti, salse.

Nella dieta, ridurre la quantità di carboidrati e grassi, aumentando il contenuto proteico a 150 g / giorno (per un adulto). Il menu dovrebbe essere arricchito con potassio e calcio. Fornire anche un adeguato bilancio idrico, poiché senza di esso è impossibile il normale funzionamento dell'intestino e dell'intero organismo nel suo complesso. Il giorno, i medici consigliano di bere 2 litri di acqua, riducendo la quantità di sale da tavola a 8 g / giorno.

I latticini, le fibre vegetali grossolane contribuiscono alle condizioni del paziente, quindi si consiglia di abbandonarli. Ciò è particolarmente vero in presenza di restringimento dell'intestino, perché queste categorie di alimenti causano un ritardo nel nodulo nel lume dell'intestino.

Con infiammazione dell'intestino crasso

Il menu varia a seconda del dipartimento dell'intestino crasso infiammato. Dipende da quale disturbo avrà il paziente.
In caso di stitichezza, si raccomanda di aggiungere la crusca prima di ogni pasto, per includere alimenti in cui vi è un alto contenuto di proteine ​​animali e fibre. I nutrizionisti permettono l'aggiunta di frutta secca, sedano, barbabietola e aneto. Si raccomanda di mangiare sostanze saccaridiche naturali che hanno un effetto lassativo (miele, frutta dolce e succhi da esse).

Con la diarrea, il contenuto di proteine ​​animali negli alimenti viene aumentato aggiungendo brodi a basso contenuto di grassi da pollo, carne di vitello e anche questa carne semplicemente alla forma bollita. I pesci magri possono essere cucinati per una coppia. Escludendo dal consumo di latte intero, prugne, legumi, barbabietole, prodotti a base di farina, uva e acetosa migliorano rapidamente le condizioni del paziente. Inoltre, i medici insistono sul rifiuto totale del caffè e delle bevande gassate.

Con infiammazione dell'intestino tenue

Malattie infiammatorie dell'intestino tenue - enterocolite, anche caratterizzate da disturbi delle feci, ma la perdita di liquidi in questo caso è molto maggiore. Quindi dovresti prestare particolare attenzione al ripristino del metabolismo del sale marino. Per fare questo, il paziente è completamente, per alcuni giorni strettamente restrittivo al cibo, bere un tè dolce debole senza zucchero. Il brodo di riso e il kissel dei mirtilli normalizzano perfettamente lo sgabello con la diarrea.
Dopo 3 giorni nella dieta, è possibile includere alimenti che inibiscono la fermentazione, migliorare la motilità intestinale.

Prodotti da escludere:

  • minestre grasse di carne e pesce;
  • carne, pollame e pesce incompetenti;
  • piatti affumicati;
  • uova (sode);
  • dolci, in particolare farina;
  • prodotti da forno;
  • la pasta;
  • groppa di grano e perla;
  • verdure e frutta in forma grezza;
  • bacche acide;
  • frutto aspro;
  • fagioli;
  • aglio, cipolla;
  • prodotti a base di latte fermentato;
  • Salse grasse, con condimenti piccanti;
  • bevande al caffè;
  • succo d'uva;
  • soda.

L'intestino tenue è infiammato meglio sugli alimenti vegetali senza trattamento termico o cotto per cuocere a vapore o cucinare.

  • Zuppe di varietà di carne a basso contenuto di grassi, minestre in crema;
  • verdure da verdure;
  • carne magra, cotta in qualsiasi forma (preferibilmente bollita);
  • piatti a base di pesce magro (luccio, merluzzo, pesce persico, lucioperca);
  • porridge friabile;
  • Pane nero duro da varietà di grano tenero, biscotti;
  • prodotti che contengono molto calcio (ricotta a basso contenuto di grassi, formaggi);
  • burro (non più di 5 g al giorno);
  • omelette, uova alla coque;
  • verdure trattate termicamente;
  • frutti di bosco;
  • miele;
  • frutta secca;
  • composte, gelatine di frutta, contenenti tannini (melograno, uccello ciliegia, corniolo, pera);
  • brodo di rosa canina.

Tutti i piatti dovrebbero risparmiare la mucosa intestinale. Questo può essere ottenuto se si cucina il cibo per una coppia, si cucina, si macina. Una tale dieta dovrebbe essere osservata per un mese, a volte il medico consiglia di prolungarla.

Menu per l'infiammazione acuta

Nei primi giorni dovresti mangiare solo cibo in forma liquida - un decotto di riso o una gelatina di mirtilli si adatteranno perfettamente. Il corpo umano in questa patologia perde una grande quantità di liquido, poiché l'intestino infiammato porta a sintomi come vomito e diarrea. I medici consigliano di bere molto tè senza zucchero e acqua naturale. Compensano la perdita di liquidi e non irritano la mucosa.

Le malattie del tratto gastrointestinale possono essere stitichezza o diarrea. Da questo dipenderà dal trattamento e dalla dieta.

Con la diarrea

Il trattamento e la dieta in questo caso mirano a ridurre l'attività del tubo digerente, evitando processi di fermentazione, processi di decadimento. Inoltre, prestare particolare attenzione alla sostituzione del liquido perso - la sua quantità dovrebbe essere di almeno 2 litri al giorno. Puoi bere acqua, tè, tisane.

Tutti i piatti dovrebbero essere bolliti, macinati. È possibile utilizzare per la preparazione di tali ingredienti:

  • Zuppa di carne magra e pesce;
  • porridge bollito, (grano saraceno, riso);
  • latticini a basso contenuto di grassi;
  • frutta secca (prugne, fichi);
  • miele.

Controindicato nell'uso di cibi grassi, fritti, pasta e prodotti da forno, latticini grassi. Nella dieta, si raccomanda di lasciare cibi ricchi di cellulosa e fibre alimentari, ovvero legumi, crusca, cavoli, verdure e frutta (solo per via termica non lavorata), varietà dolci di mele.

Con costipazione

Per combattere la stitichezza, è necessario aumentare la motilità intestinale, rafforzare la peristalsi. Questo è facilitato da fibre e fibre alimentari. Elenco dei prodotti consigliati:

  • fibra - trovata in cavoli, soprattutto crauti, verdure fresche, frutta, pane integrale;
  • crusca di frumento - sono aggiunti a vari piatti, come insalate, zuppe, cereali;
  • prodotti di farina - pasticcini di ieri, pane nero, prodotti dalla farina di macinatura grossolana;
  • carne magra, pollame, pesce in forma bollita;
  • prodotti a base di latte fermentato;
  • funghi;
  • uova sode;
  • brodo dalla rosa canina, tè.

Escludere riso e semola di semola, brodi e zuppe ricchi, piatti grassi di carne e pesce, spezie, salse grasse, alcool, prodotti da forno.

Periodo di recupero

Durante questo periodo, il paziente dovrebbe ricevere 3000 kcal al giorno. Ciò restituirà rapidamente la forza del corpo, compensando i nutrienti persi. I grassi e le proteine ​​dovrebbero essere 100 grammi, i carboidrati - 400 grammi Il ristagno di acqua e sale viene ripristinato consumando 2 litri di acqua al giorno e limitando la quantità di sale da tavola a 10 grammi. La quantità di pasti rimane 4-6 al giorno.

Il momento dell'inizio del restauro è determinato dal medico, inoltre rende la dieta più fedele. Aggiungere ad esso zuppe con cereali, verdure tritate finemente. Piatti di pesce e carne possono essere preparati a fette. Introduci la pasta, ma devono essere ben bolliti.

Elenco di frutta e verdura consentite:

  • broccoli;
  • barbabietole;
  • pomodori;
  • piselli (freschi);
  • mele e pere cotte;
  • bacche dolci;
  • succhi di frutta diluiti con acqua bollita.
Torna ai contenuti

Menu di esempio per l'infiammazione per 7 giorni

Il trattamento di un paziente adulto e di un bambino con malattia infiammatoria intestinale deve essere iniziato da ciascun gastroenterologo con una dieta dettagliata per ogni giorno.

  • pasto mattutino - riso (bollito, cotto sull'acqua e macinato), tè;
  • pranzo - ricotta grattuggiata, infuso di ciliegia di uccello;
  • pasto giornaliero - zuppa di verdure in acqua, cotolette di pollo al vapore, porridge di grano saraceno, tè senza zucchero;
  • merenda pomeridiana - cracker, infuso di radica;
  • cena - soufflé di pesce, zucchine stufate, bevanda di frutta secca;
  • prima di andare a dormire - gelatina.
  • pasto mattutino - carne di vitello bollita, frittata, tè nero non zuccherato;
  • pranzo - composta di biscotti secchi, miele;
  • pasto diurno - zuppa di vermicelli, pesce bollito, 2 fette di formaggio magro, decotto di rosa canina;
  • merenda pomeridiana - frutta secca al vapore, tè;
  • Pasti serali - uno spuntino dalle verdure consentite, pollo bollito, cracker, tè;
  • prima di andare a dormire - composta.
  • colazione - farina d'avena con latte magro, uovo alla coque, tè senza zucchero;
  • pranzo - biscotti biscottati, pere cotte, composta di frutta secca;
  • pasto di giorno - brodo con manga, pesce bollito, purè di riso, tè;
  • tè pomeridiano - un decotto di mirtilli, marmellata di bacche;
  • Pasti serali: pollo al vapore al vapore, porridge di riso (acqua, terra), stufato di verdure, tè;
  • prima di andare a letto - un decotto di menta.
Pianificare una dieta settimanale di nutrizione medica al fine di recuperare il più comodamente possibile.
  • pasto mattutino - polpetta di pollo, ricotta (macinata con miele), tè senza zucchero;
  • pranzo - mela al forno, composta;
  • pasti giornalieri - zuppa di crema di verdure, carne di vitello bollita, ragù di verdure, tè;
  • merenda pomeridiana - cracker con miele, succo di frutta diluito con acqua in rapporto 1: 1;
  • Pasti serali: cotolette di vitello al vapore, cavolfiore bollito, pane nero duro, soufflé di frutta, tè;
  • prima di andare a dormire - gelatina.
  • pasto mattutino - porridge di semolino, ricotta con frutti di bosco, composta;
  • pranzo - pera al forno, kissel;
  • pasto quotidiano - zuppa di verdure, rotolo di pollo con ripieno di frittata, un decotto di menta;
  • tè pomeridiano - tè, cracker;
  • cena - croissant di pesce, stufato di verdure, casseruola di semola, kissel;
  • prima di andare a letto - kefir.
Torna ai contenuti

Ricette dietetiche per l'infiammazione dell'intestino

Soufflé di pesce al vapore

Per preparare questo piatto sono necessari 100 g di pesce magro (ad esempio, spigola), uovo di gallina, un cucchiaio di farina d'avena, ¼ di tazza di latte magro, burro (per lubrificare la forma).

In un multivark è necessario versare un litro d'acqua, adagiare il pesce sbucciato e preparato per la cottura sulla griglia. Cuocere per 10-15 minuti in modalità "cottura a vapore". Preparare il pesce in un frullatore, aggiungere latte, tuorlo d'uovo e fiocchi d'avena. Proteine ​​drenate in una ciotola separata. Aggiungi sale a piacere. Batti gli ingredienti fino a che liscio e liscio. Versare ordinatamente la proteina nella massa di pesce, mescolare e mettere in stampi, unti con burro. Rimettilo nel frullatore e cuoci per altri 15 minuti in modalità "Cottura a vapore" finché non è pronto.

Manna in casseruola

Per farlo, avrete bisogno di: 200 g di semola, 500 ml di latte magro, 4 uova di gallina, sale, zucchero, vanillina, 10 g di burro.

Nel mango bollito aggiungere sale, zucchero, vanillina, burro. Dopo che il porridge si è raffreddato, vengono introdotti i tuorli d'uovo. Le proteine ​​vengono versate in una ciotola separata, raffreddate e montate in una schiuma. La spessa schiuma viene delicatamente introdotta nel porridge. La forma è imbrattata di burro, riempita con una miscela e cotta per un paio di 45 minuti.

Infiammazione dell'intestino: sintomi e trattamento

L'intestino è considerato uno degli elementi più importanti del tratto gastrointestinale, costituito dall'intestino tenue e piccolo, il duodeno.

Lo scopo principale di questo corpo è quello di digerire il cibo e la sua scissione a composti elementari attraverso enzimi digestivi. L'infiammazione dell'intestino, i cui sintomi e trattamenti sono estremamente sgradevoli e prolungati, è considerata una delle più comuni malattie dell'apparato digerente, non dipendente da rapporti sessuali e di età.

motivi

I processi infiammatori a livello intestinale si presentano come conseguenza di varie cause, suddivise in diversi gruppi:

  • L'infezione. L'infiammazione si verifica a causa dell'ingresso nell'intestino di vari batteri: salmonella, shigella, E. coli; virus e anche gli organismi più semplici;
  • parassiti;
  • Processi di forma autoimmune Questa è una situazione particolare in cui il sistema immunitario vede le cellule della mucosa intestinale come estranee e inizia a produrre anticorpi per combatterli, con conseguente infiammazione;
  • Disposizione genetica. Alcune malattie dell'intestino e l'insufficienza congenita degli enzimi possono essere ereditate;
  • Inosservanza della dieta. consumo eccessivo di cibi affumicate, salati, grassi, troppo può causare infiammazione del tratto gastrointestinale o area, in particolare tenue e del duodeno;
  • Rifornimento di sangue incompleto di vasi che attraversano le pareti dell'intestino a seguito di cambiamenti aterosclerotici e assottigliamento del canale dell'arteria;
  • Cambiamenti nella microflora sana. L'infiammazione della mucosa intestinale si verifica a causa del predominio della flora patogena.

Tipi di infiammazione

I processi infiammatori a livello intestinale, a seconda della loro durata, delle cause di origine e del luogo di studio sono suddivisi in diversi tipi.

Nel luogo di formazione di infiammazione, si distinguono i seguenti:

  • retto;
  • Intestino crasso;
  • duodeno;
  • Il cieco;
  • Sigma.

La durata dell'infiammazione varia:

  • Infiammazione acuta, fino a 1 mese;
  • Cronico, che dura fino a sei mesi.

A causa della formazione di infiammazione si dividono in:

  • Infettiva, la cui causa può servire come qualsiasi agente patogeno;
  • Non infettivo, le cui cause sono tutti gli altri fattori.

retto

Una tale spiacevole malattia, come un'infiammazione del retto o una proctite, può insorgere come risultato dei seguenti motivi:

  • L'uso di cibi piccanti e salati, bevande alcoliche, hobby per fast food, non conformità con una certa dieta;
  • Tali malattie come emorroidi e costipazione regolare;
  • Malattie veneree e malattie degli organi pelvici;
  • Immunità indebolita.

Per ripristinare e mantenere il giusto livello di immunità, è necessario monitorare la propria salute, evitare lo stress, assumere vitamine.

La proctite può essere rilevata in due forme: acuta e cronica. Con la proctite acuta è interessata solo la parte superficiale della mucosa. Se si ignora il trattamento, la forma acuta di proctite diventa cronica, in cui è interessata l'intera mucosa del retto.

Se c'è un'infiammazione del retto, i sintomi e il trattamento per diversi tipi di esso è diverso.

Per la proctite acuta, le seguenti manifestazioni sintomatiche sono caratteristiche:

  • Dolore all'inguine e alla zona del retto, particolarmente manifestato durante lo svuotamento;
  • Presenza di sangue e componenti purulenti nelle feci;
  • Temperatura aumentata;
  • Deterioramento dello stato di salute;
  • Diarrea regolare o stitichezza.

La proctite cronica si manifesta in questo modo:

  • Dolore che si verifica periodicamente nel retto e nell'ano;
  • Stitichezza costante;
  • La presenza di muco durante la defecazione.

duodeno

La causa dell'infiammazione nel duodeno (duodenite) è considerata un trauma della mucosa, che si verifica quando il contenuto dello stomaco con maggiore acidità entra nell'intestino.

L'infiammazione del duodeno è dovuta ai seguenti fattori:

  • Avvelenamento da cibo;
  • Eccessiva passione per cibi piccanti e alcolici;
  • Danneggiamento della mucosa con corpi estranei.

L'infiammazione cronica è causata da malattie dell'apparato digerente:

  • Epatite acuta e cronica;
  • colecistite;
  • Gastrite e ulcere gastriche;
  • Malattie intestinali croniche di eziologia sconosciuta;
  • giardiasi;
  • Tumori del pancreas;
  • La sindrome di Whipple;
  • Ischemia dell'intestino;
  • Sensazioni spiacevoli allo stomaco, nausea, gonfiore.

Una delle principali cause di duodenite dovrebbe essere chiamata un'infezione batterica, originata da Helicobacter pylori, un microrganismo speciale che causa anche gastrite e malattie da ulcera.

L'infiammazione del duodeno può a lungo non manifestarsi in alcun modo, perdendo senza alcun sintomo che disturbi il corpo. Tuttavia, alcuni sintomi della malattia si manifestano periodicamente:

  • Diminuzione dell'appetito e scarsa digestione;
  • La sensazione di pesantezza allo stomaco, una sensazione irragionevole di eccesso di cibo;
  • Manifestazione di flatulenza, eruttazione, diarrea;
  • Anemia, come evidenza di emorragia interna;
  • Dolore nella parte superiore dell'addome e nel suo centro;
  • Occorrenza periodica di vomito e nausea;
  • Dolore che si verifica a stomaco vuoto e durante la notte, dando via nello sterno.

Colon sigmoide

La causa principale di infiammazione del colon sigmoideo (sigmoidite) deve essere ricercata nella natura specifica dell'anatomia intestinale. Il rischio di infiammazione è maggiore quanto più l'intestino ha l'intestino, perché il suo contenuto può ristagnare e impedire il passaggio delle feci. Proctite, colite ulcerosa, morbo di Crohn, così come disbatteriosi e varie infezioni intestinali possono servire come cause dell'infiammazione. La maggior parte dei casi è associata a scarsa circolazione in alcune parti del colon. La sigmoidite può portare a gravi conseguenze sotto forma di gravi malattie gastrointestinali.

Un trattamento serio è necessario se viene rilevata un'infiammazione del colon sigmoideo, i cui sintomi sono i seguenti:

  • Dolore acuto sul lato sinistro del torace;
  • Dolore pulsante, dando nella gamba sinistra e nella parte bassa della schiena;
  • Rumore regolare nell'addome e gonfiore;
  • Frequente movimento intestinale con uno sgabello dall'odore pungente, presenza di pus nelle feci;
  • Nausea e non passando il vomito;
  • Una febbre con sintomi di avvelenamento.

La sigmoidite cronica è caratterizzata da una costante sensazione di gonfiore e accompagnata da dolore, defecazione, insonnia, rapida stanchezza e irritabilità del paziente.

I sintomi della sigmoidite cronica possono diminuire per un po 'e poi peggiorare di nuovo. I motivi della recidiva possono essere:

  • Stress fisico, stress;
  • Inosservanza della dieta;
  • Sottoraffreddamento del corpo;
  • traumi;
  • L'infezione.

Il cieco

L'infiammazione del cieco (tiflit) con le sue manifestazioni sintomatiche è molto simile all'appendicite, ad eccezione del momento dell'inizio del dolore. Con il tifo il dolore si verifica un paio d'ore dopo aver mangiato nell'ileo.

Il paziente dovrebbe prendere sul serio la sua vita, se l'infiammazione si trova nel cieco, i cui sintomi sono i seguenti:

  • Aspetto delle impurità del sangue nelle feci;
  • Affaticamento rapido e debolezza generale;
  • l'anemia;
  • Cambiamento nei consueti movimenti intestinali;
  • Forte perdita di peso;
  • Aumento della flatulenza;
  • Dolori regolari nell'addome inferiore.

Intestino crasso

Una delle più comuni malattie dell'apparato digerente è l'infiammazione del colon o della colite. Le cause della colite sono infezioni, cibo malsano, nonché l'ingestione di veleni usati nella vita quotidiana e nell'industria.

Questo tipo di malattia può insorgere e come separato, a causa di violazioni nel sistema immunitario o essere il risultato di alcune disfunzioni dello stomaco e dell'intestino tenue.

La medicina distingue quattro tipi di infiammazione dell'intestino crasso:

Se una diagnosi come l'infiammazione dell'intestino crasso, i sintomi, il trattamento è diverso per diversi tipi di esso.

Sintomi di infiammazione dell'intestino crasso

La colite acuta è caratterizzata dai seguenti sintomi:

  • Dolore addominale periodico accompagnato da uno sgabello instabile;
  • L'aspetto nelle feci di muco e impurità del sangue;
  • Letargia e febbre sullo sfondo della malattia generale;
  • Spinta dolorosa per defecare.

Con insufficiente terapia o mancanza di esso, la colite acuta può trasformarsi in cronica, la cui sintomatologia è simile sotto molti aspetti ad acuta, tuttavia, il trattamento è molto più lungo e più difficile. I principali segni di colite cronica sono:

  • Dolore spasmodico nell'addome;
  • Debolezza e nausea;
  • Mancanza di desiderio di mangiare;
  • Aumento del volume dell'addome e flatulenza.

La colite ulcerosa è un'infiammazione della mucosa dell'intestino crasso con comparsa di ulcere. Questa infiammazione può svilupparsi per un lungo periodo di tempo con esacerbazioni periodiche. Il sintomo più comune di questa malattia è il dolore addominale inferiore, manifestato da attacchi periodici. Dopo un breve periodo di tempo, la defecazione passa con il sangue e la quantità di sangue scaricata raggiunge spesso 300 ml alla volta.

Nel caso di esacerbazioni, il sangue può fluire in un intero flusso, che porta ad un forte calo della pressione sanguigna. Probabilmente, il colon è teso con la formazione di peritonite.

Con la colite spastica le secrezioni fecali del paziente si manifestano sotto forma di piccoli grumi densi. Con questo sintomo, è necessario eseguire i test necessari e l'esame del paziente con attrezzature speciali.

Trattamento dell'infiammazione dell'intestino

Con l'infiammazione dell'intestino, il trattamento viene prescritto a seconda delle cause della malattia e dei sintomi espressi. Il trattamento può essere effettuato con tali metodi:

  • Preparazioni medicinali;
  • Nutrimento terapeutico;
  • Fototerapia.

Nel trattamento dell'infiammazione, i farmaci hanno un effetto patogenetico, etiotropo e sintomatico.

Trattamento dell'infiammazione dell'intestino

I farmaci etiotrope sono prescritti per eliminare la causa della malattia. Per cause infettive, vengono prescritti antibiotici che agiscono localmente. I farmaci antelmintici sono prescritti per la rilevazione dell'invasione elmintica. Se viene rilevata la colite ulcerosa o il morbo di Crohn, vengono prescritti ormoni glucocorticoidi citotossici. Per eliminare i processi infiammatori, sulfa e mesalazine sono utilizzati sotto forma di schiuma, compresse e supposte. Quando si prescrivono le candele, l'efficacia del principio attivo aumenta significativamente e il rischio di effetti collaterali è ridotto al minimo. Inoltre, per una pronta guarigione di erosioni e ulcere, un dottore nomina candele e microclasti a base di olio di olivello spinoso.

Il trattamento farmacologico deve essere eseguito insieme alla stretta osservanza di una dieta. Nel caso in cui l'infiammazione sia accompagnata da diarrea, banane, pane integrale, riso sono inclusi nel menu. In presenza di stitichezza, la dieta include frutta secca, verdura, frutta e bevande con latte acido.

Dieta con infiammazione dell'intestino significa cucinare per una coppia e solo da ingredienti naturali. Inoltre ha permesso di mangiare stufati, piatti bolliti e al forno. Dalla dieta, è necessario escludere rigorosamente i piatti fritti e affumicati, così come l'uso di varie spezie nella loro preparazione, dal momento che il tratto intestinale non dovrebbe essere irritato in ogni caso. È necessario organizzare un pasto diviso - mangiare spesso e in piccole porzioni.

Dieta per l'infiammazione dell'intestino

Con l'infiammazione dell'intestino, i sintomi e il trattamento con i rimedi popolari sono anche appropriati. Hanno un effetto benefico sulla mucosa intestinale, specialmente con la colite ulcerosa. Per preparare questi rimedi, vengono utilizzate le piante che hanno proprietà antimicrobiche, antinfiammatorie, antispasmodiche e restitutive. Ampiamente usati erano l'erba di San Giovanni, cicoria, salvia, achillea, camomilla, salvia. Se uno dei sintomi è la diarrea, è necessario prendere fondi basati su semi di lino e corteccia di quercia - hanno un'azione avvolgente e astringente.

Dieta con infiammazione dell'intestino tenue (enterite)

La descrizione è aggiornata 27/12/2017

  • efficienza: effetto terapeutico dopo 7 giorni
  • date: da 1 mese a diversi anni
  • Costo dei prodotti: 1300-1500 sfregamento. a settimana

Regole generali

enterite - un'infiammazione dell'intestino tenue con violazione della sua funzione. Le cause di questa malattia sono numerose e hanno un'eziologia diversa. L'enterite acuta è causata da batteri, virus, funghi, allergeni alimentari, droghe, droghe (specialmente i FANS e antibiotici), radiazione o tossine. malattia cronica considerato qualsiasi enterite più (infettive o immuno-allergica), che porta ad un processo infiammatorio cronico nell'intestino.

L'infiammazione cronica dell'intestino tenue avviene sullo sfondo delle sue anomalie di sviluppo, gli errori nella dieta (grassa abbondante, piccante, cibo grossolano), cattive abitudini, le malattie delle lesioni del sangue, fegato, reni, sistema immunitario ed endocrino, lesioni parassitarie, chirurgia intestinale e dello stomaco.

Il quadro clinico di enterite è caratterizzato da diarrea e sintomi di malassorbimento (disturbi della digestione e dell'assorbimento) nel decorso cronico della malattia. enterite acuta procede rapidamente e si manifesta con nausea, vomito, forti dolori addominali, gonfiore e rombo, feci liquide.

La gravità della malattia è determinata dalla gravità del processo infiammatorio e endotossemia tossine batteriche. L'enterite cronica è meno acuta e solo con una esacerbazione c'è una rapida feci acquose dopo aver mangiato, distensione addominale, dolore non responsivo nella regione peripodale.

La causa correttamente stabilita può trattare efficacemente la malattia, ripristinare la struttura della mucosa e ottenere una remissione a lungo termine nel decorso cronico della malattia. La nutrizione del paziente è di grande importanza in questo.

Dieta con enterite, accompagnata da diarrea, dovrebbe inibire la peristalsi. A questo proposito, sono esclusi i prodotti che rafforzano le funzioni secretorie e motorie dell'intestino, favoriscono la fermentazione e contengono fibre grossolane. Queste restrizioni sono prescritte prima della normalizzazione delle feci. In futuro, la gamma di prodotti si sta gradualmente espandendo. Si raccomanda inoltre di utilizzare alimenti ricchi di tannino (tè, decotti e baci di mirtilli, mela cotogna, corniola).

I prodotti per composizione e quantità dovrebbero corrispondere alle possibilità di digerire il cibo. In ogni fase del processo, si osserva il principio dell'ombreggiatura meccanica e chimica. Nel periodo acuto viene prescritta la fame. Il paziente deve bere 1,5-2 litri di liquido (tè forte con limone, brodo di rosa canina ed erbe). Quindi, si consiglia lo scarico degli alimenti, in cui il volume giornaliero di cibo è ridotto del 15-50% della domanda, a seconda della gravità del processo.

Tutti questi requisiti sono Tabella numero 4, che è raccomandato per le malattie acute e croniche nel periodo di pronunciato diarrea. Poiché la sua composizione non è completa, la nutrizione terapeutica è prescritta per un breve periodo di 3-4 giorni.

I principali punti di nutrizione sono:

  • Modalità di alimentazione frazionaria con porzioni ridotte.
  • Preparazione di piatti al vapore e piatti irregolari. Tutti i piatti dovrebbero essere consistenza viscosa - zuppe mucose, baci, porridge ben bolliti e purè.
  • Esclusione di prodotti che migliorano la motilità - crusca di cereali, pane integrale, frutta secca, verdure e frutta, carne filante, fagioli, cibo in scatola, salumi, farina d'avena, grano saraceno e orzo cereali che sono più grandi l'attività intestinale incremento rispetto semola e riso fibra grezza, birra, kvas, salatura, bevande a gas, piatti dolci, piatti grassi, koumiss.
  • Le verdure in questo periodo sono completamente escluse (puoi aggiungere i loro brodi alle zuppe).

Pasti nel periodo diarrea include suhariki di pane bianco (non più di 200 grammi al giorno), zuppe su un debole brodo di carne, che aggiunge brodi di cereali e purea di carne magra. Carne, pesce e pollame vengono cucinati sotto forma di soufflé, cotolette e gnocchi.

Consentito: riso semolucido e porridge di semolino, frittata di vapore e tutti i tipi di kissels (mirtillo, mela cotogna, pera, ribes nero e ciliegia di uccello). Con buona tollerabilità, è possibile introdurre purea di mele grezze, dato che contengono pectine.

Come diminuisce la diarrea, a pieno titolo Tabella №4B (strofinato), che può essere eseguito per un lungo periodo, fino a quando la sedia non si normalizza completamente. In enterite cronica nella fase di ricupero e nel periodo di remissione è nominato Dieta № 4В, che differisce dal precedente in quanto i piatti in esso non vengono cancellati. È equilibrato (proteine ​​fino a 110 g, grassi 90 g), meno parsimonioso e molto più diversificato nella composizione.

Il cibo è cotto al vapore o cotto, non è schiacciato, e il porridge è cotto in forma friabile. L'assortimento di verdure consentite viene notevolmente ampliato: piselli verdi, cavoli (limitati in bollito o in umido), barbabietole, fagioli di asparagi. Puoi mangiare cetrioli freschi, insalate e pomodori in forma fresca. Se il paziente tollera bene il latte intero, è anche incluso nella dieta.

Con tutte le estensioni nell'alimentatore,

  • Cinque o sei pasti al giorno.
  • Il divieto sull'uso di alimenti che migliorano la fermentazione. Questi includono legumi, kvas, pane nero, banane, uva, bevande a gas. Il cavolo bianco può essere usato è limitato e con tollerabilità normale.
  • Non sono ammessi ortaggi grossolani e forti irritanti delle mucose (acetosa, funghi ravanelli, ravanelli, sedano, rape).

Con l'enterite cronica a lungo termine, i processi di assorbimento del ferro sono interrotti, Vitamina B12, Potassio, calcio, magnesio, proteine, acido folico. I pazienti si sviluppano Anemia da carenza di vitamina B12, osteoporosi, perdita di peso, gipovitaminoz.

Pertanto, la dieta del paziente dovrebbe compensare questi disturbi. Oltre al fatto che il cibo deve essere pieno, contiene proteine ​​facilmente digeribili e liposolubili vitamine A, D, K e E Per correggere le funzioni digestive e di assorbimento, si raccomanda la fermentazione (Mezim forte, Creonte, pancreatina). Con una marcata diminuzione delle proteine ​​nel sangue, la somministrazione di miscele amminoacidi. Un buon effetto è dato dall'alimentazione enterale (Nutridrink, nutria).

Con scarsa tolleranza al latte e riduzione flatulenza si raccomanda una dieta a basso contenuto di lattosio. Il livello di restrizione del latte e dei prodotti lattiero-caseari è individuale. Alcuni pazienti non tollerano il latte, ma possono consumare prodotti a base di latte acido. Pazienti con non espressi ipolattasia (diminuzione della quantità di enzima per la digestione lattosio) può consumare piccole quantità (100-150 ml al giorno) di latte intero. Le restrizioni vengono rimosse quando viene migliorata la tolleranza dei prodotti caseari.

Prodotti consentiti

La dieta per l'infiammazione dell'intestino tenue durante il periodo di recupero include:

  • Zuppe con un brodo debole. I cereali (ad eccezione di miglio, orzo, perla, mais, difficile da digerire) sono ben bolliti, impastati e le verdure vengono tritate finemente.
  • È consentito l'uso di zuppe con patate, carote, cavolfiori o zucchine. In un periodo di remissione persistente introdotto gradualmente cavoli, piselli giovani, fagiolini e persino barbabietole. Le zuppe vengono preparate con l'aggiunta di polpette o carne macinata bollita.
  • Porridge: grano saraceno, riso, farina d'avena. Preparati sull'acqua, se lo desideri, puoi usare il brodo. È possibile fare i porridge con l'aggiunta di latte. Oltre ai cereali, vermicelli, tagliatelle sottili e pasta piccola possono servire come contorni. Anche i pudding o le casseruole sono preparati con cereali autorizzati.
  • Varietà a basso contenuto di grassi di carne, pollame, pesce, che sono servite come cotolette e gnocchi, e i tipi di teneri di pollame e pesce possono essere mangiati dal paziente.
  • Dalle verdure (patate, carote, colore e cavoletti di Bruxelles, zucchine), preparare i contorni in umido e bollito, le costolette e lo spezzatino. Nella forma fresca il paziente può mangiare pomodori maturi e cetrioli senza pelle, insalata di foglie, prezzemolo fresco nella composizione di insalate e primi piatti.
  • Sono ammessi pane di frumento secco, biscotti secchi, asciugatura, biscotti alla vaniglia o biscotti magri.
  • Di prodotti lattiero-caseari, il posto principale è occupato da prodotti di latte acido e cagliata preparata al momento, da cui vengono preparati anche le casseruole, i budini e altri piatti.
  • È possibile inserire nella dieta del formaggio crudo, latte e panna da aggiungere a vari piatti e bere latte intero, se non provoca l'allentamento delle feci. Il burro è servito con pane e nel cibo.
  • Gli oli vegetali sono temporaneamente esclusi a causa della possibilità di diarrea.
  • Uova che possono essere mangiate 2 pz. un giorno viene preparato sotto forma di omelette.
  • Spuntini con buona tolleranza - caviale di storione, pesce in gelatina, aringa imbevuta, lingua bollita.
  • Frutta matura (mele, pere), che è necessario mangiare senza pelle. Nella sua forma grezza, sono permesse fragole e lamponi, ma non puoi mangiare melone, anguria, pesche, albicocche, prugne, prugne. Dalla frutta preparare la gelatina, le composte, i decotti, le gelatine, le mele e le pere possono essere cotti. Puoi usare pastiglia naturale, marmellata e marmellata.
  • Le bevande sono presentate da tè, caffè morbido, cacao, acqua cotta, brodo di rosa canina e succhi vari - si può bere qualsiasi (ad eccezione di uva, prugna, albicocca e cavolo) in una forma diluita.