Come trattare l'infiammazione dell'intestino crasso?

L'infiammazione della mucosa del colon, o la colite, è una malattia di origine infettiva, inebriante o parassitaria. La colite primaria è causata da un danno alla mucosa dovuto al contatto diretto con il patogeno. Secondario - è una conseguenza delle patologie dell'apparato gastrointestinale: pancreatite, colecistite, gastrite e altre malattie. A volte l'infiammazione ha ragioni extragastriche, ad esempio, come manifestazione di una reazione allergica.

Cause di infiammazione dell'intestino crasso

La causa principale della colite - cambiamenti nella natura funzionale o morfologica, si sono verificati nei tessuti mucosi dell'intestino. Di norma, la lesione appare come risultato della dissenteria batterica trasferita, dell'invasione elmintica, dell'avvelenamento grave, della presenza costante nel tratto gastrointestinale di focolai di infezione cronica.

Fattori che possono contribuire allo sviluppo dell'infiammazione:

  • predisposizione ereditaria;
  • dieta impropria;
  • ristagno nella zona pelvica e alterazione dell'afflusso di sangue all'intestino;
  • attività vitale dei parassiti;
  • gozzo;
  • uso a lungo termine di antibiotici;
  • debole immunità;
  • esaurimento fisico;
  • Nervosismo eccessivo.

Sullo sfondo di fattori monouso, quando per qualche motivo le funzioni protettive dell'intestino si riducono, l'effetto dell'agente causale porta a danneggiare le cellule mucose che rivestono le pareti del colon dall'interno. Si sviluppa un focolaio di infiammazione, che a prima vista può esistere asintomaticamente.

Se la colite acuta dura a lungo con un quadro clinico cancellato, l'infiammazione può andare in uno stadio cronico. È importante identificare la malattia primaria nel tempo, prestando attenzione anche a segni minori di patologia. La colite acuta è ben curabile, ma in assenza di una terapia adeguata e di un trattamento cronico, la malattia diventa lunga e dolorosa.

Sintomi di infiammazione del colon

La colite acuta può essere violenta, con sintomi generali e locali pronunciati:

  • gonfiore addominale;
  • il dolore;
  • il rilascio di muco dall'ano;
  • impurità del sangue purulento negli escrementi;
  • frequente desiderio doloroso di defecare;
  • diarrea.

Queste manifestazioni sono spesso accompagnate da malessere generale, vomito, febbre, debolezza, perdita di peso. Tali segni pronunciati rendono il paziente consultare un medico e condurre una diagnosi tempestiva.

Durante l'esame dell'intestino crasso ha rivelato:

  • edema della mucosa;
  • ispessimento e iperemia delle pareti della zona interessata dell'intestino;
  • secrezione di una grande quantità di muco ea volte - e secrezione purulenta;
  • erosione e ulcerazione dello strato mucoso;
  • piccole emorragie.

Un esame del sangue clinico mostra un aumento dei livelli di ESR e leucociti.

È possibile un'altra immagine della malattia. Per diverse settimane il paziente può avere problemi con feci fluide, turbolenza e disagio nell'addome e altri sintomi locali. Ma, dal momento che sono insignificanti, il paziente da molto tempo non attribuisce importanza a loro e non si associa a un processo infiammatorio grave. Durante il periodo di flusso latente, la colite passa in una forma cronica.

Sintomi di infiammazione cronica del colon

La colite cronica, oltre all'infiammazione della mucosa, acquisisce anche altre manifestazioni sgradevoli. Ci sono cambiamenti nelle pareti stesse dell'intestino: sono accorciati, c'è un restringimento del lume sulla zona interessata. apporto di sangue Disturbed alla zona malata, ulcere superficiali sono più profonde e vanno nello strato muscolare spessore dell'intestino sviluppare suppurazione può apparire tumori - pseudopolipi.

Lo studio del sangue fornisce un quadro chiaro dell'infiammazione (pronunciata leucocitosi), una grande quantità di muco leucocitario è anche rilevata nelle feci. I risultati del coprogramma mostrano la presenza di flora patogena, eritrociti.

Il paziente nota i seguenti sintomi:

  • problemi con le feci: frequenti diarrea, stitichezza, la loro combinazione alternata;
  • dolore in tutto l'addome senza localizzazione specifica;
  • frequente impulso improduttivo alla toilette con rilascio di muco con striature di sangue invece di feci;
  • aumento della gassificazione e costante gonfiore;
  • feci fetide.

Il benessere generale del paziente può essere abbastanza soddisfacente o estremamente scomodo. Straziante con lo stomaco è aggravato da nausea, eruttazione, mancanza di appetito, sapore amaro in bocca. Sullo sfondo di debolezza e malessere, la capacità di lavoro diminuisce, appaiono irritabilità e nervosismo.

Tipi di malattia

La colite è un nome comune per le malattie infiammatorie dell'intestino crasso, che comprende un numero di diagnosi separate. La colite è suddivisa per specie in base alla causa e alle manifestazioni specifiche di una specifica patologia.

Colite ulcerosa non specifica

Un tipo di infiammazione del colon di natura cronica è la colite ulcerosa non specifica. L'eziologia di questa malattia non è completamente compresa. È associato a un difetto nel sistema immunitario, in conseguenza del quale le sostanze irritanti, che normalmente non causano alcuna reazione in un corpo sano, causano una grave infiammazione in un paziente con colite ulcerosa. Una delle ipotesi sull'origine della malattia è una predisposizione genetica.

Secondo le statistiche, questa patologia è più spesso diagnosticata nelle giovani donne dai 20 ai 40 anni, principalmente - nei residenti urbani, che indirettamente possono parlare dell'impatto sulla patogenesi del fattore ambientale e dello stile di vita.

La colite ulcerosa non specifica è espressa in infiammazione emorragica del colon con tali manifestazioni:

  • una forte sindrome del dolore, più spesso nella parte sinistra dell'addome;
  • costipazione cronica;
  • febbre di basso grado;
  • sensazioni di disagio nelle articolazioni;
  • sanguinamento dal retto;
  • scarico di sangue e pus dall'ano.

Nel tempo, questi sintomi diventano meno pronunciati, formando uno stato di remissione, ma con l'aggravamento della malattia le condizioni del paziente diventano difficili. Soffre di dolore, la diarrea, a causa di anemia di perdita di sangue si sviluppa, esaurimento fisico.

La colite ulcerosa non specifica è estremamente pericolosa per le sue complicanze:

  • la formazione di espansione intestinale;
  • insorgenza di sanguinamento interno;
  • la possibilità di perforazione della parete intestinale;
  • rischio di peritonite;
  • formazione di condizioni per lo sviluppo dell'oncologia.
Infiammazione spastica dell'intestino crasso

Con il nome di questa patologia è logico supporre che sia basata su spasmi intestinali. E questo, in effetti, è così: le contrazioni delle pareti intestinali di diversa forza e frequenza portano alla comparsa di sintomi spiacevoli nel paziente:

La colite spastica si riferisce a disturbi funzionali, cioè, in realtà, non è una patologia grave. La sua ragione risiede nei piani psicologico e neurologico. Gli spasmi involontari appaiono più spesso sullo sfondo di stress, stanchezza cronica, sovraccarico fisico e nervoso, uno shock provato. Trattare questa malattia con il rilassamento della muscolatura liscia dell'intestino e, cosa più importante, il rafforzamento generale e i sedativi.

Colite pseudomembranosa

L'infiammazione pseudomembranosa è il risultato della disbiosi intestinale con riproduzione incontrollata di microrganismi opportunistici.

Questa forma di colite si sviluppa sullo sfondo di assumere antibiotici, che interrompono l'equilibrio della microflora intestinale a favore di microbi potenzialmente pericolosi.

I sintomi che accompagnano la colite pseudomembranosa:

  1. Diarrea, comparsa durante la terapia antibiotica, specialmente se trattata con farmaci tetracicline. Se alcuni giorni dopo la fine del corso viene ripristinata la normale sedia, la diagnosi di colite viene fatta in forma lieve.
  2. L'infiammazione di gravità moderata è caratterizzata dalla persistenza della diarrea dopo l'abolizione dei farmaci antibatterici. Le feci sono acquose, con muco e sangue. Dolore all'addome, peggio al momento della defecazione. C'è frequente bisogno di andare in bagno, compresi quelli falsi, quando non c'è lo svuotamento dell'intestino. Appaiono e crescono i segni di intossicazione: febbre, brividi, debolezza, nausea.
  3. Grave colite pseudomembranosa - stato critico in cui l'intossicazione e sintomi locali allineare gravi complicazioni come disturbi cardiaci (tachicardia, perdita di carico), lo sviluppo di squilibrio elettrolitico, insufficienza metabolica.
enterocolite

Enterocolite è una malattia che combina il processo infiammatorio nell'intestino crasso con lesioni della mucosa gastrica. Enterocolite acuta si verifica in risposta a infezioni o effetti non infettivi: allergeni, sostanze chimiche, veleni, intossicazione alimentare. L'infiammazione primaria si sviluppa improvvisamente:

  • crampi addominali;
  • gonfiore e brontolio;
  • la nausea, il vomito è possibile;
  • grave diarrea.

Se l'enterocolite è di origine infettiva, le impurità del sangue e del muco nelle feci si legano alla dispepsia, un aumento della temperatura corporea, uno stato di intossicazione. Quando senti il ​​tuo addome, i fuochi del dolore sono determinati e una placca abbondante cade sulla lingua.

Trattamento per enterocolite acuta:

  1. Sintomatico - sollievo dal dolore con antispastici.
  2. Riduzione del carico sul tratto gastrointestinale - una dieta liquida per 2 - 3 giorni.
  3. Quando avveleni, devi lavarti lo stomaco.
  4. Al fine di evitare la disidratazione con grave diarrea e vomito - il controllo del flusso di liquidi nel corpo, la ricezione di Regidron.
  5. Quando viene rilevata un'infezione intestinale, viene utilizzata la terapia antibiotica.
  6. L'intossicazione viene eliminata attraverso il trattamento di disintossicazione.

Un'infiammazione non trattata può essere trasformata in una malattia cronica. In questo caso, la lesione superficiale delle mucose si sviluppa ulteriormente e penetra nella parete intestinale e nello strato sottomucoso dello stomaco. Il decorso della malattia - con periodi di esacerbazioni e remissioni, nel tempo, si formano violazioni permanenti della funzione intestinale.

Colon ischemia

La colite ischemica è una forma di infiammazione dell'intestino, la cui causa è l'afflusso di sangue disturbato del colon. La sconfitta può verificarsi su qualsiasi sito, ma più spesso è l'area della curvatura splenica, raramente il colon sigmoideo, discendente o trasverso del colon.

Una cattiva circolazione del sangue porta ad un limitato apporto di pareti intestinali, a causa della quale vi sono focolai di ischemia. Sintomi di questa condizione: dolore episodico epigastrico che si verifica dopo aver mangiato, diarrea e gonfiore dopo i pasti, a volte - vomito. Nel tempo, c'è una perdita di peso corporeo.

In caso di violazione acuta dell'erogazione di sangue, associata al blocco dei vasi sanguigni, si verificano processi necrotici, che sono espressi:

  • dolore acuto con localizzazione nella parte sinistra dell'addome;
  • segni di ostruzione intestinale;
  • sanguinamento dall'ano;
  • sviluppo di peritonite.

Trattamento dell'infiammazione dell'intestino crasso (parte inferiore)

Il trattamento della colite dipende dalla diagnosi specifica e dalla gravità dei sintomi. Se l'infiammazione polmonare causata da avvelenamento, potrebbero essere necessari alcuni giorni in seguito a lavanda gastrica, la ricezione di assorbenti, bere abbondante e la dieta, la più grave è la malattia più a lungo e richiedono approccio più grave, spesso - in ospedale.

La mancanza di un trattamento adeguato può portare a complicazioni pericolose: ostruzione intestinale, peritonite, ascesso epatico. Per evitare spiacevoli conseguenze in caso di segni di infiammazione del colon, è necessario contattare uno specialista - un proctologo o gastroenterologo. Soprattutto è necessario sbrigarsi, se i sintomi sono comparsi sullo sfondo di una malattia infettiva o immediatamente dopo, a causa di intossicazione alimentare, avvelenamento da sostanze chimiche, assunzione di droga.

Dieta nella colite

Con qualsiasi forma di colite, è indicata una dieta terapeutica rigorosa. Più spesso i pazienti iniziano ad osservarlo indipendentemente, scaricando intuitivamente il tratto digestivo. Il medico nomina un numero di tabella 4, che esclude i prodotti che provocano fermentazione e putrefazione nell'intestino. Nutrizione nella colite significa rinunciare al cibo che irrita le mucose: cibi taglienti, salati, grassi, fritti, cibi acidi, spezie, latte.

Verdura, frutta, bacche, dolci temporaneamente proibiti. Il cibo deve essere liquido o semi-liquido, pulito, temperatura confortevole - non caldo o freddo. La modalità delicata dovrebbe essere seguita per tutto il trattamento e qualche tempo dopo. All'inizio della malattia, è meglio rinunciare completamente al cibo per un paio di giorni e limitarsi a bere in abbondanza.

Clisteri curativi

Enemas in colite sono fatti solo secondo la prescrizione del medico, se necessario, lavare l'intestino da agenti infettivi e contenuti, consegna diretta di sostanze terapeutiche alla mucosa.

  1. Clisteri antisettici con infusione di camomilla, calendula, collagene aiutano ad alleviare gonfiore e arrossamento, leniscono le mucose, distruggono la microflora patologica a livello locale.
  2. L'introduzione del colon dell'olivello spinoso favorisce la guarigione e la riparazione della mucosa.
mozione

Quando l'infiammazione dell'intestino è controindicata la permanenza a lungo termine in posizione seduta. L'assenza di movimento provoca la stagnazione del colon, porta a un povero apporto di sangue alle pareti, scarsa peristalsi, causando stitichezza e intossicazione con i vitelli.

Per attivare il lavoro dell'intestino e ripristinare la circolazione del sangue, è necessario l'esercizio fisico: camminare, sollevare il ginocchio in posizione eretta, ginnastica di Kegel, ecc. Esercizi semplici possono essere eseguiti anche con il riposo a letto.

Terapia farmacologica

L'assunzione di farmaci per la colite dipende dalla sua forma e viene prescritta solo dopo aver chiarito la diagnosi e stabilita la sua causa:

  1. Gli antibiotici, i sulfinamidi, i farmaci antivirali, i farmaci antiparassitari sono indicati quando si trova un agente patogeno: virus, infezione, vermi, protozoi, microrganismi, ecc.
  2. Con la colite pseudomembranosa, l'assunzione di antibiotici, al contrario, deve essere interrotta.
  3. Per alleviare spasmi e dolori prescritti compresse o iniezioni no-shpu, supposte rettali con papaverina.
  4. Quando l'intossicazione, i segni di intossicazione, le infezioni sono raccomandate enterosorbenti (Polyphepan, Enterosgel).
  5. Per rilassare le pareti dell'intestino, per eliminare la stitichezza, puoi assumere antistaminici - Bicromato, Intal e altri, solo su appuntamento di uno specialista.
  6. Quando si disidrata per via endovenosa, viene iniettata una soluzione di cloruro di sodio.
  7. La sedia liquida è fissata con l'aiuto di bevande astringenti: decotti di corteccia di quercia, crosta di melograno, camomilla, erba di erba di San Giovanni.
  8. Con la colite ulcerosa non specifica, le lesioni necrotiche ed erosive della mucosa, vengono trattate con supposte con metiluracile, olio di olivello spinoso e altri preparati di guarigione.
  9. Nei casi gravi di infiammazione, sono prescritti glucocorticosteroidi (idrocortisone, betamethosone e altri).
  10. Per ripristinare la biocenosi intestinale si consiglia l'assunzione di probiotici.

Trattamento chirurgico dell'infiammazione dell'intestino crasso

intervento chirurgico ad un'infiammazione del colon può essere necessario per lo sviluppo di complicanze (perforazione, peritonite), processi necrotici, ostruzione dell'intestino luminale infezione ostruzione transizione dei tessuti circostanti.

Colite pigra, che non si presta alla terapia conservativa, serve come fonte permanente di infezione e cattive condizioni del paziente, si raccomanda anche di eliminarla con un intervento chirurgico. L'intervento spesso richiede una colite ulcerosa non specifica.

Terapia di supporto per la colite cronica

In proctite cronica flusso al di fuori di esacerbazioni, si raccomanda di eseguire misure generali di rafforzamento e di prevenzione in condizioni sanatorio-resort:

  • procedure di fango;
  • bagni di radon;
  • trattamento con acqua minerale;
  • massaggio terapeutico;
  • la ginnastica;
  • fisioterapia.

Il trattamento dell'infiammazione dell'intestino crasso richiede un approccio lungo e completo per prevenire le ricadute, con forma acuta - il passaggio a uno stadio cronico. In nessun caso puoi prendere tu stesso le medicine o ignorare i sintomi dell'infiammazione. In caso di reclami che non si verificano entro 2 o 3 giorni, consultare il medico.

Infiammazione dei sintomi intestinali e trattamento

Le malattie infiammatorie intestinali (IBD) sono al secondo posto tra le malattie gastrointestinali. Soffrono di persone di diverse età e sesso. Nell'IBD, processi infiammatori si verificano sulla mucosa di diverse parti dell'intestino. Come funziona l'infiammazione dei sintomi intestinali e il trattamento di questa malattia efficace? Sulle principali cause di questa malattia e dei suoi metodi di diagnosi, continua a leggere.

Cause di infiammazione dell'intestino

L'intestino è costituito da 3 parti: duodeno, intestino tenue e piccolo. Questo corpo prende parte alla digestione e al lavoro del sistema immunitario. Quando esposti a vari fattori negativi inizia distruzione delle cellule mucose indebolite porzione intestinale, che porta ad un aumento della circolazione sanguigna nella zona del dolore. A causa dell'infiammazione le cellule di questo corpo non possono secernere enzimi, assorbire i nutrienti. Per questo motivo, c'è una violazione dell'intestino. IBD si verifica per i seguenti motivi:

  • Infezione (batteri, virus, protozoi). Spesso, la causa di IBD sono: E. coli, shigella, salmonella, rotavirus, dissenteria amebica.
  • Elmintiasi (infezione da vermi).
  • Eccesso di cibo e malnutrizione, saturo di cibi grassi, fritti, affumicati e piccanti.
  • Eredità. La mancanza di enzimi nell'intestino è talvolta trasmessa a livello genetico, così come la predisposizione all'emergenza di IBD.
  • Dysbacteriosis, una violazione della normale microflora intestinale. Questo porta alla moltiplicazione dei batteri patogeni e alla comparsa di malattie della mucosa di questo organo.
  • Scarsa circolazione sanguigna nelle pareti dell'intestino, alterazioni aterosclerotiche.
  • Processi autoimmuni in cui il sistema immunitario produce anticorpi contro le cellule intestinali, che causa l'infiammazione in questo organo.

sintomi

Conoscenze di base sul tema dell'infiammazione dei sintomi intestinali e il trattamento di questa malattia aiuterà in tempo a notare il suo sviluppo e cercare aiuto. La malattia è diviso in tipi secondo il luogo di ritrovamento del focolare: duodenite (infiammazione delle ulcere duodenali), enterite (malattia intestinale), colite (malattia del colon), adenitis mesenterica (infiammazione dei linfonodi), proctite (infiammazione della mucosa).

Secondo la durata del corso, l'IBD può essere acuta o cronica. Se la causa di questa malattia sono batteri, virus o protozoi, è di natura infettiva e viene chiamata un'infezione intestinale acuta. Se l'infiammazione si manifesta contro altre cause, la malattia è classificata come non infettiva. I principali segni di IBD in donne e uomini sono simili. sintomi:

  • Pressare il dolore nell'addome, la cui posizione è difficile da determinare. La causa del dolore è uno spasmo dei muscoli intestinali.
  • Nausea dopo aver mangiato.
  • Vomito dopo aver mangiato
  • Flatulenza, che indica una mancanza di enzimi nel corpo.
  • Problemi con una feci sotto forma di diarrea si verificano con un'infezione intestinale acuta e con problemi nell'intestino crasso ci può essere stitichezza.
  • La riduzione del peso corporeo è spesso associata all'infiammazione dell'intestino tenue ed è il risultato di un deterioramento nell'assorbimento di sostanze nutritive per loro.
  • Anemia. Si sviluppa con un basso livello di emoglobina nel sangue, che si verifica quando il ferro viene scarsamente assorbito.
  • Aumento della temperatura

Che tipo di medico dovrei contattare?

Se hai problemi con l'intestino, devi consultare un gastroenterologo. Se il paziente avverte costantemente disagio e dolore addominale, allora non dovrebbe cercare una soluzione a questo problema da solo, ma è meglio visitare il medico. Alla reception, il medico esaminerà il paziente e gli dirà i punti principali sui sintomi e sul trattamento di questa malattia. Quindi invierà il paziente ad un ulteriore esame, che aiuterà a stabilire la diagnosi più accurata. Dopodiché, il medico prescriverà farmaci, preparazioni a base di erbe e consigli sulla dieta.

Diagnosi della malattia negli adulti e nei bambini

Per diagnosticare correttamente la malattia, il gastroenterologo spesso invia i pazienti a un esame aggiuntivo. Usando il sangue, le feci e i metodi endoscopici, è facile identificare e identificare un focolaio di infiammazione. Un ulteriore esame aiuterà lo specialista a stabilire una diagnosi e selezionare il regime di trattamento corretto. Nei bambini, l'IBD si manifesta come NUK (colite ulcerosa) e morbo di Crohn. NNK nel bambino è accompagnato da diarrea e tracce di sangue nelle feci.

Il bambino è più grande, ha una colite ulcerosa, spesso si lamenta di spasmi, dolori addominali e feci molli. La diagnosi di NNC viene effettuata con l'aiuto di esame rettale e palpazione. La malattia infiammatoria intestinale in un bambino, sotto forma di malattia di Crohn, in cui ci sono piaghe sulla mucosa del corpo del paziente, manifesta feci frequenti, dolore. La diagnosi in questo caso viene eseguita con l'aiuto di colonscopia, endoscopia, irrigoscopia, palpazione. Consideriamo più in dettaglio il laboratorio e altri metodi usati per rilevare l'IBD.

Esame del sangue clinico

L'esame del sangue è un esame obbligatorio di laboratorio, che viene prescritto dal medico al paziente se vi è il sospetto di un processo infiammatorio a livello intestinale. Secondo i valori di ESR e il contenuto di leucociti nel flusso sanguigno, il gastroenterologo determinerà il grado della malattia. I loro indici elevati diranno al medico del processo infiammatorio che si verifica nel corpo.

coprogram

Per stabilire la corretta diagnosi di IBD, il paziente viene indirizzato per l'analisi delle feci. Questo esame mostrerà se il processo di digestione nel corpo è giusto. Il coprogramma aiuterà a identificare la mancanza di enzimi per i residui di cibo scarsamente digeriti. L'analisi delle feci è ancora in grado di rilevare la presenza di elminti, che può essere la causa di problemi con l'intestino.

Esame batteriologico delle feci

Se si sospetta un'infezione intestinale, la semina viene effettuata sulla microflora. esami batteriologici di feci nel intestino aiuto per identificare batteri che causano malattie, per identificare questi organismi per determinare la loro sensibilità agli antibiotici. Se c'è un'infezione, il medico, sulla base dell'analisi delle feci, sarà in grado di prescrivere farmaci efficaci per il trattamento dell'infiammazione.

Fibroesofagogastroduodenoscopia (PHEGS)

L'esame dello stomaco con un endoscopio è prescritto in alcuni casi per confermare la diagnosi con IBD. In questo caso, la sonda viene iniettata nel corpo del paziente attraverso la bocca. L'endoscopio è un tubo in fibra ottica dotato di telecamera e illuminazione. Con l'aiuto della fibro-esofagogastroduodenoscopia, vengono esaminate la mucosa dello stomaco e altre parti del tratto gastrointestinale. Se necessario, durante questo esame, prendere una parte della mucosa per l'esame istologico.

colonscopia

Con l'IBD, possono prescrivere una colonscopia. Questo metodo di indagine viene eseguito utilizzando un dispositivo costituito da un tubo flessibile di 1 cm di diametro, 1,5 m di lunghezza e un dispositivo ottico. Nella colonscopia, lo studio viene eseguito inserendo l'endoscopio attraverso il retto. In questo caso, l'ano viene pretrattato con un unguento dicalinico. Questo metodo di esame viene utilizzato per valutare la condizione della mucosa dell'intestino crasso. Prima della colonscopia, con l'aiuto di un clistere viene eseguita un'accurata pulizia dell'organo di prova dalle feci.

Endoscopia a capsula video

Il più nuovo metodo di esame dell'intestino è l'endoscopia videocapsulare. Quando esegue questo tipo di ricerca, il paziente ingerisce una capsula speciale, monouso e sterile che, una volta passata attraverso il tubo digerente, produce molte immagini. Il medico sul computer in tempo reale vede la posizione della videocassetta. Un tale studio del tratto intestinale fornisce informazioni precise sullo stato della sua mucosa. La capsula video viene rimossa dal corpo durante la defecazione in 24 ore.

Metodi di trattamento

Dopo aver stabilito una diagnosi accurata, il medico prescriverà una terapia efficace per eliminare l'IBD. A seconda del grado di sviluppo della malattia, possono essere prescritti vari medicinali, enzimi, fito-tè. Affinché il trattamento sia efficace, un paziente con IBD deve seguire una dieta speciale. In parallelo con i farmaci sotto il VKZ possono essere utilizzati rimedi popolari, ma solo dopo aver consultato un medico.

Terapia etiotropica

Quando viene prescritta una terapia IBD, che mira a eliminare la causa principale della malattia. Se consiste nella sconfitta del corpo da parte di batteri patogeni, si presume che il paziente assuma antibiotici. Durante l'invasione elmintica vengono prescritte compresse antielmintici (albendazolo, piperazina). Se la causa di IBD è autoimmune, allora gli immunosoppressori sono prescritti per il trattamento.

Terapia sintomatica

Per ridurre la manifestazione di dolore, spasmi e / o gonfiore, comune nei pazienti con IBD, viene utilizzata la terapia sintomatica. A tale scopo, antispastici, agenti antischiumogeni e altri farmaci in forma di compresse, supposte, infusi, che possono alleviare temporaneamente condizioni del paziente durante il processo di trattamento dell'infiammazione. Quindi, per l'eliminazione della formazione di gas sollevata si applica espumizan, e per la rimozione di spasmi - no-shpu. E dopo l'assunzione di antibiotici, viene eseguita la riabilitazione, mirata a ripristinare la microflora intestinale con preparazioni speciali.

Terapia patogenetica

Per il successo del trattamento di questa malattia, è necessario rimuovere l'infiammazione a livello intestinale. A tale scopo vengono utilizzati farmaci antinfiammatori e assorbenti che legano le tossine. La terapia patogenetica di IBD include anche farmaci contenenti enzimi. Questi farmaci includono Mezim, Pancreatina, che aiuta a ridurre il carico sull'organo malato dell'apparato digerente.

dieta

La nutrizione correttamente organizzata nel trattamento delle malattie gastrointestinali è di grande importanza. Per curare rapidamente la malattia, devi mangiare piatti che riducano il carico sulla mucosa dell'organo malato. Nutrizione per VZK-frazionale - 5-6 volte al giorno. Il menu del paziente dovrebbe essere saturo di proteine ​​e in esso dovrebbero essere ridotti grassi e carboidrati.

Quando si consiglia l'IBD nella dieta di includere verdure, frutta, carne magra, pane nero, latticini con ridotto contenuto di grassi. Non puoi mangiare piatti fritti, affumicati e speziati. È meglio cucinare il cibo per una persona malata, cucinare per una coppia. Particolarmente utili in questa malattia sono gli alimenti saturi di potassio, calcio. Con l'IBD, l'assunzione giornaliera di sale deve essere ridotta a 6-8 g Una persona con infiammazione intestinale ha bisogno di bere 2 litri di acqua al giorno. Di seguito è riportato un elenco di piatti e prodotti consigliati con TCD:

  • minestre a basso contenuto di grassi;
  • brodo vegetale;
  • composte;
  • succhi, che contengono componenti abbronzanti;
  • piatti a base di carne di vitello, carne magra;
  • cotolette di pollo, polpette di carne, soufflé;
  • piatti a base di pesce;
  • formaggio, ricotta a basso contenuto di grassi.

Rimedi popolari

Alcune piante hanno proprietà medicinali che aiutano perfettamente a combattere l'infiammazione degli intestini di diversa natura. La medicina tradizionale ha una varietà di farmaci da prescrizione per il trattamento di questa malattia. Molti pazienti hanno sperimentato l'effetto curativo di prendere tali rimedi naturali. I seguenti farmaci dai componenti vegetali aiuteranno a curare l'IBD:

  • Versare 200 ml di miscela di acqua bollente composta da 1 cucchiaino. erbe di camomilla, salvia, centauro. Insistere. Assumi ogni 2 ore per un'intera giornata, ovvero 8 volte al giorno. Mangia per 3 mesi.
  • Fai il succo di cipolla macinando la pianta e sforzando la pappa risultante attraverso la garza. Bere il prodotto per 1 cucchiaino. prima dei pasti 3-4 volte al giorno. Questo farmaco è buono per la stitichezza, la colite.
  • Preparare una miscela di erbe con 60 grammi di radice di olivello spinoso, 10 g di finocchio e anice, 20 g di radice di liquirizia. 1 cucchiaio. l piante secche miste versare 200 ml di acqua bollente. Insistere 1/2 ora. Utilizzare al mattino, la sera per 200 ml.

Dove trattare l'infiammazione dell'intestino

Per riconoscere l'IBD nella fase iniziale e sbarazzarsi rapidamente di questa malattia, è necessario consultare un gastroenterologo per un consiglio se vi è costante disagio nell'addome. Dov'è la malattia trattata a Mosca e San Pietroburgo? Nella capitale e in altre città, gastroenterologi in policlinici qualificati, centri medici, cliniche private forniscono cure mediche qualificate.

costo del

La consultazione di uno specialista in centri medici costerà 1300-6000 rubli. La diagnosi di IBD con l'aiuto di studi di laboratorio di analisi mediche è nell'intervallo di 250-1000 rubli. L'esame endoscopico costerà 3000-4000 rubli. In alcuni centri medici, c'è l'opportunità di chiamare un medico a casa e fare un deposito di prova senza lasciare l'appartamento. Il prezzo di tali servizi è nel range di 3000-6000 rubli.

Quali sono i sintomi dell'infiammazione del piccolo intestino crasso e dei loro linfonodi


L'intestino è l'organo più lungo di un uomo, che è di circa quattro metri in una persona adulta. È diviso in due parti principali: l'intestino tenue e quello piccolo, e questa strutturazione non è condizionale, poiché entrambe le parti svolgono funzioni diverse.

Così, nell'intestino tenue, sotto l'influenza degli enzimi pancreatici, il cibo si spacca e viene assorbito; il grasso è impegnato nel "confezionamento" delle masse alimentari processate, portando via l'acqua in eccesso da lì. I sintomi di infiammazione dell'intestino - il più frequente della sua malattia - saranno diversi a seconda della localizzazione del processo, poiché si vedrà quale funzione è stata influenzata.

terminologia

L'infiammazione dell'intestino tenue si chiama enterite e se il processo si trova solo nella sua parte terminale - l'ileo, allora la malattia sarà chiamata ileite.

Quando il processo infiammatorio è localizzato nell'intestino crasso, si chiama colite. Se la patologia riguarda solo il colon sigmoideo, si chiama sigmoidite, se il retto è una proctite.

Perché l'intestino si infiamma?

Le cause dell'infiammazione dell'intestino sono convenzionalmente suddivise in due grandi gruppi: infettivi e non infettivi.

Enterocolite infettiva

Tra le infettive sono incluse le seguenti:

  • virus: enterovirus, rotavirus, adenovirus e altri;
  • batteri: Vibrio cholerae, Salmonella, E. coli patogeni, Shigella (dissenteria provoca), Staphylococcus (in particolare il suo sottotipo chiamato "oro"), e altri microrganismi alofili;
  • funghi: principalmente candidosi e actinomiceti;
  • protozoi: diversi tipi di amebe;
  • parassiti - vermi: ascaridi, ossiuri, garrese, nastri larghi e altri.


Tali microrganismi entrano nell'intestino con acqua e latte non bolliti (oltre che durante la deglutizione dell'acqua durante il bagno), alimenti di scarsa qualità o non trasformati termicamente. I virus possono essere dispersi nell'aria.

La particolarità dei processi infiammatori infettivi è che sono contagiosi e possono essere trasmessi da una persona malata a una persona sana attraverso utensili, cibo, giocattoli e oggetti domestici comuni. Si chiamano "malattie delle mani sporche", dal momento che è abbastanza facile evitare di contrarre l'infezione: lavarsi le mani dopo aver parlato con il paziente, prima di mangiare e dopo aver visitato il bagno con lui.

Infiammazione dell'intestino, non associata alla sua colonizzazione da parte di microbi

L'infiammazione non infettiva dell'intestino si sviluppa a causa di un numero enorme di cause. Questi sono:

  • inesattezze nella dieta: "amore" per l'alcol, cibo piccante e affumicato;
  • diminuzione del tono intestinale;
  • infiammazione di un numero di organi mentitori;
  • prendere medicine;
  • "Difetti" di immunità, in cui inizia a "attaccare" i propri organi (un tale processo autoimmune è caratteristico della malattia di Crohn);
  • violazione della circolazione dell'intestino dovuta a processi aterosclerotici o infiammatori nelle arterie che la alimentano;
  • avvelenamento con piombo, metalli pesanti, arsenico, veleni dalle piante;
  • allergia alimentare;
  • irradiazione intestinale con raggi gamma;
  • come reazione all'operazione sugli organi della cavità addominale.

Come si manifesta l'infiammazione dell'intestino?

I sintomi comuni di infiammazione della mucosa intestinale possono essere suddivisi nelle seguenti sindromi:

  1. Pain. La localizzazione dell'infiammazione può essere assunta dalla posizione della zona del dolore:
    • se fa male nell'ombelico, è probabile che indichi una malattia delle sottili parti iniziali dell'intestino crasso;
    • dolore nelle parti inferiori - malattia del colon;
    • nell'ano - problemi del retto. Questa non è necessariamente infiammazione, può essere un sintomo di emorroidi e una ragade anale.
  2. Dalla natura del dolore:
    • se il dolore è costante, dolente, il processo è cronico;
    • se ha un ritmo diurno: si intensifica nella prima metà della notte - patologie ulcerose, al mattino - infiammazione dell'intestino crasso;
    • quando il dolore è aggravato dal masturbarsi, defecare, camminare, dice che il peritoneo o l'apparato linfatico dell'intestino è coinvolto nell'infiammazione.
  3. Sindrome da intossicazione: debolezza, sonnolenza, aumento della frequenza cardiaca, nausea, diminuzione dell'appetito, dolori muscolari, mal di testa. Questa è una prova a favore del processo infettivo.
  4. La sindrome diarrea (diarrea) può indicare sia la localizzazione dell'intestino tenue che quella del colon. Ciò che conta è il tipo di feci.
  5. Secchezza dei capelli e della pelle, convulsioni agli angoli della bocca, gengive sanguinanti indicano problemi con l'intestino tenue.
  6. Cambiamento di colore e consistenza delle feci.

Considerare separatamente i sintomi delle malattie dell'intestino tenue e piccolo.

enterite

L'infiammazione dell'intestino tenue può essere acuta e cronica.

Attenzione! L'infiammazione acuta è più spesso infettiva e si sviluppa anche durante l'avvelenamento o una reazione allergica. La causa di enterite cronica è spesso gli errori nella dieta.

Sintomi di enterite acuta

La malattia di solito inizia in modo acuto, con la comparsa di tali sintomi:

  • la debolezza;
  • brontolio e dolore addominale, nell'ombelico;
  • diarrea: fino a 10 volte al giorno;
  • sgabello: liquido, schiumoso, offensivo;
  • diminuzione dell'appetito;
  • pelle secca;
  • molto probabilmente, ci sarà un aumento della temperatura;
  • può sviluppare segni di disidratazione: grave debolezza, confusione, convulsioni, frequente polso debole.

Enterite cronica

Con questa malattia vi è una frequente perdita di feci, che è accompagnata da dolori all'addome e brontolii dell'intestino - durante una esacerbazione. Nel periodo di remissione, la gravità di questi reclami è annotata fino alla loro completa scomparsa. Il fatto che la malattia non si fermi, dice segni di ridotta assunzione di nutrienti nel corpo: secchezza, fragilità e delicatezza della pelle, capelli e unghie, convulsioni, pallore, sanguinamento.

colite

L'infiammazione dell'intestino crasso è anche acuta e cronica. La colite cronica, a seconda della natura dell'infiammazione nell'intestino, ha una sua classificazione. Tutti questi processi patologici hanno una sintomatologia diversa.

Colite acuta

È caratterizzato da tali segni:

  • dolore addominale;
  • nausea;
  • desiderio doloroso di defecare;
  • diminuzione dell'appetito;
  • perdita di peso corporeo;
  • decorato, mostra muco e sangue;
  • a una sconfitta infettiva di un intestino - aumento di temperatura.

Colite ulcerosa cronica

Questo è il nome del processo in cui ulcere e difetti erosivi compaiono nella parete intestinale. Si sviluppa più spesso nelle donne ed è caratterizzato da tali manifestazioni:

  • dolore all'addome, specialmente sul lato sinistro;
  • costipazione;
  • durante la subsidenza della malattia, le feci non sono liquide, fetide, il sangue è visibile in esso;
  • quando esacerbazione ci sono dolori addominali, diarrea, una persona perde rapidamente il peso corporeo;
  • spesso sviluppa dolori articolari.

Attenzione! Sotto i sintomi dell'infiammazione dell'intestino, gli organi riproduttivi possono essere mascherati nelle donne: il dolore nella metà destra o sinistra dell'addome può essere osservato anche con l'infiammazione delle appendici; La diarrea può accompagnare non solo la colite o l'enterite, ma anche l'infiammazione dell'utero e delle appendici. Solo il medico è in grado di capire le cause dei sintomi.

Colite spastica cronica

Ha diverse manifestazioni: una persona può sviluppare stitichezza, mentre l'altra ha la diarrea. La maggior parte delle persone ha anche dolori addominali, gonfiore, gonfiore. Per la colite spastica, la scomparsa dei sintomi nel sollievo dal sovraccarico nervoso, lo stress, la mancanza di sonno è caratteristico.

Infiammazione pseudomembranosa dell'intestino crasso

Questo nome ha un processo infiammatorio nell'intestino crasso, che si è sviluppato a causa della disbiosi. I suoi sintomi sono osservati sullo sfondo di assumere antibiotici e dopo il loro ritiro. Sono come segue:

  • frequenti feci acquose, con impurità di muco e sangue;
  • dolori all'addome, che sono peggiori con la defecazione;
  • un leggero aumento della temperatura;
  • falsi desideri per la defecazione;
  • la debolezza;
  • nausea;
  • perdita di peso.

Proctite e sigmoidite

Quando l'infiammazione della parte inferiore dell'intestino crasso, che è isolata più spesso si sviluppa con l'assunzione prolungata di antibiotici, traumi di corpi estranei, ustioni chimiche o termiche, si osserveranno i seguenti segni:

  • dolore nel retto, aumentando con la defecazione;
  • scarico di sangue e muco dall'ano;
  • costipazione;
  • sensazione di corpo estraneo nell'ano;
  • la voglia di defecare;
  • dolori nel corpo;
  • sensazione di svuotamento incompleto del retto durante la defecazione.

Infiammazione dei linfonodi intestinali

Se l'infiammazione dell'intestino ha una causa infettiva, ma in alcuni casi e come una malattia indipendente, specialmente nei bambini, può svilupparsi un'infiammazione dei linfonodi dell'intestino. Queste strutture fungono da barriera alle infezioni e quando una quantità eccessiva viene ingerita o i microrganismi sono troppo aggressivi, i linfonodi si infiammano. Questo si manifesta come segue:

  1. sviluppare un dolore parossistico acuto nell'addome, specialmente in basso a destra (come con l'appendicite);
  2. la temperatura aumenta;
  3. compaiono nausea e vomito;
  4. si verifica diarrea o stitichezza.

Il dolore addominale dura da alcune ore a tre giorni, non diventa più intenso. Con questi sintomi, non vi è alcun deterioramento nelle condizioni generali di una persona, che sarebbe con appendicite o altra patologia chirurgica.

Come viene fatta la diagnosi?

Per stabilire il tipo, la causa, la posizione e la natura dell'infiammazione dell'intestino, vengono condotti i seguenti studi:

  1. un esame del sangue generale;
  2. coprogramma - analisi delle feci;
  3. esame batteriologico delle feci;
  4. analisi del sangue biochimiche;
  5. esame endoscopico dell'intestino: può essere effettuato solo con lesioni del colon. Ha il nome di una colonscopia (se viene ispezionato l'intero intestino crasso) o una sigmoidoscopia (se si studiano solo il retto e l'intestino sigmoideo). Durante questo esame, può essere eseguita una biopsia del sito richiesto;
  6. Esame a raggi X dell'intestino con contrasto;
  7. L'endoscopia capsulare viene eseguita per esaminare l'intero intestino, incluso quello sottile. Eseguito inghiottendo una capsula umana dotata di una videocamera. Viene fuori naturalmente.

Se la diagnosi di una qualsiasi delle diagnosi sopra è confermata, sorge la domanda sul trattamento. È prescritto da un medico in base alla forma e allo stadio della malattia identificata e, di norma, include un ciclo di farmaci e una dieta rigorosa. Ma a volte un paziente ha bisogno di un intervento chirurgico. In termini generali sui principi di trattamento della patologia esaminata, abbiamo descritto nell'articolo: Trattamento delle malattie infiammatorie intestinali

Ma forse è più corretto trattare non una conseguenza, ma una ragione?

Raccomandiamo di leggere la storia di Olga Kirovtseva, di come ha curato lo stomaco. Leggi l'articolo >>

Come diagnosticare e liberarsi dall'infiammazione dell'intestino

Non tutti sanno cosa può portare all'infiammazione cronica dell'intestino. La causa più comune di questo è la penetrazione dell'infezione. Può essere batteri e virus. In molti pazienti viene rilevata una lesione combinata dell'intestino tenue e crasso. Si chiama enterocolite. Se lo stomaco è coinvolto nel processo, allora si sviluppa la gastroduodenite.

Il tubo digerente è un tubo costituito da diversi organi. Il processo di digestione del cibo inizia nella bocca e finisce nell'intestino crasso. Si formano le feci, che vengono espulse dal corpo. La lunghezza dell'intestino negli adulti è di 4 m. In ogni reparto, il cibo è soggetto a vari cambiamenti.

Distinguere tra intestino tenue e piccolo. La più grave è l'infiammazione acuta. Se non trattato, diventa cronico. Adulti e bambini di qualsiasi età sono malati. Esistono i seguenti tipi di infiammazione dell'intestino:

Il più comune è la sconfitta totale di un reparto. A volte nel processo sono coinvolte due aree adiacenti dell'intestino. Un esempio è proctosigmoidite. Infiammazione dell'ulcera molto comune. Questa malattia può svilupparsi indipendentemente o contro un'altra patologia (colecistite, pancreatite).

Infiammazione dell'intestino tenue

È una malattia molto comune come l'enterite. Con esso, l'intestino tenue si infiamma. Ciò causa una violazione della digestione e della distrofia dello strato mucoso. Distinguere tra enterite acuta e cronica. Il processo può coinvolgere duodenumerica, magra e ileo. Annualmente nei paesi sviluppati vengono rilevati oltre 3 miliardi di nuovi casi di enterite acuta. Le persone che non vanno dal medico e non seguono una dieta muoiono prima.

Ci sono le seguenti cause di infiammazione acuta dell'intestino tenue nei bambini e negli adulti:

  • dissenteria;
  • salmonellosi;
  • yersiniosi;
  • infezione da enterobatteri;
  • infezioni da adenovirus e enterovirus;
  • infezione da protozoi (lamblia);
  • ascariasis;
  • enterobiosis.

L'enterite cronica si sviluppa sullo sfondo di acuta se non si osservano le raccomandazioni del medico. I fattori di rischio per questa patologia includono: disbatteriosi, uso incontrollato di antibiotici e FANS, epatite, colecistite, pancreatite, gastrite, ulcera peptica. L'enterite cronica è causata da altre malattie. Si sviluppa di nuovo.

Nell'infiammazione acuta dell'intestino, i sintomi non sono specifici. L'enterite acuta è caratterizzata da diarrea, vomito, nausea, segni di intossicazione del corpo (brividi, febbre, mal di testa). Con l'eziologia virale della malattia, i disturbi respiratori si sviluppano sotto forma di rinite e congestione nasale. La frequenza delle defecazioni con infiammazione acuta raggiunge 10-20 al giorno. Ciò porta alla perdita di liquidi e all'ispessimento del sangue.

In assenza di cure adeguate, lo shock ipovolemico può svilupparsi. La flatulenza è un sintomo comune della malattia. Con l'infiammazione cronica della mucosa intestinale, il quadro clinico è più scarso. L'enterite si manifesta con il frequente bisogno di defecare, flatulenza, ritardo della lingua, dolore sordo nell'addome, calo della pressione, tachicardia, debolezza.

Nelle feci si trovano spesso resti di cibo. Quando il metabolismo lipidico viene violato, le feci diventano unte e lucenti. I sintomi comuni sono caratteristici di enterite cronica di grado grave e moderato. Esacerbazioni sono osservate sullo sfondo di bere alcolici o di rifiutarsi di seguire una dieta. L'infiammazione cronica porta spesso a ipovitaminosi, perdita di peso, processi di fermentazione.

Infiammazione dell'intestino crasso

L'intestino tenue comunica con lo spessore. L'infiammazione può procedere in base al tipo di colite. La sconfitta dell'intestino inferiore è causata dai seguenti fattori:

  • irregolare e malnutrizione;
  • abuso di bevande alcoliche;
  • l'uso di prodotti di scarsa qualità;
  • pancreatite;
  • enteriti;
  • intossicazione alimentare;
  • presenza di parassiti (elminti);
  • l'epatite;
  • gastrite;
  • violazione dell'equilibrio acido-base;
  • ischemia dei tessuti su uno sfondo di disturbi del flusso sanguigno.

La causa dell'infiammazione può essere costituita da farmaci antinfiammatori del gruppo FANS. A seconda della causa principale, si distinguono le seguenti forme di colite:

  • ulcerosa;
  • infettive;
  • alimentare;
  • ischemico;
  • tossici;
  • radiazioni.

L'infiammazione acuta a livello intestinale è caratterizzata da un frequente bisogno di urinare, brontolio, dolore nel basso addome, diarrea, dolore acuto e parossistico. La sedia è accelerata a 20-30 volte al giorno. Nelle feci si trova sangue, muco o pus. Ha un odore sgradevole. I sintomi più comuni includono febbre e secchezza della pelle e delle mucose. A pazienti l'appetito è ridotto. Il dolore si fa sentire nell'addome inferiore. Con la totale sconfitta dell'intestino, non ha una chiara localizzazione.

La condizione è normalizzata dopo 1-2 giorni. Con l'infiammazione prolungata, è possibile lo sviluppo di complicazioni (shock, ascesso, pielonefrite, sepsi). La colite cronica si manifesta chiaramente solo nella fase di esacerbazione. È caratterizzato da dolori dolorosi, feci frequenti, falsi desideri (tenesmo), gonfiore, brontolio durante e dopo il cibo. Una caratteristica distintiva è l'intensificazione dei sintomi dopo aver mangiato. Con lesioni ulcerative dell'intestino crasso nelle feci, si trovano le vene del sangue.

Le forme più comuni di colite sono proctite e sigmoidite. Spesso si formano ulcere sulla mucosa intestinale. Causano sanguinamento rettale. L'infiammazione cronica a lungo termine porta ad un peggioramento del benessere generale, perdita di peso, debolezza, mal di testa. Il sonno di una notte può essere disturbato.

Sviluppo della colite ulcerosa

Negli adulti e negli adolescenti viene spesso diagnosticata una patologia come la colite ulcerosa. Con esso, l'infiammazione colpisce tutte le parti dell'intestino crasso. Il tasso di incidenza è fino a 80 casi ogni 100 mila persone. Molto spesso sono malati di volti femminili. L'incidenza del picco cade sull'adolescenza e sugli anziani. Le cause esatte della colite ulcerosa non sono state identificate.

Con questa forma di infiammazione dell'intestino, si osservano i seguenti sintomi:

  • sanguinamento rettale;
  • il dolore;
  • tenesmo;
  • dolore durante la defecazione;
  • sconvolto delle feci dal tipo di diarrea (con la sconfitta del colon discendente);
  • perdita di peso;
  • la debolezza;
  • mancanza di appetito.

Nei pazienti, l'intestino può allargarsi e ispessirsi. Si chiama megacolumn. Il segno principale di questa patologia è il dolore. Quando sigmoideo, si sente a sinistra nell'ileo. Se un bambino è malato, allora può diventare irritabile. Con la colite ulcerosa, ci sono spesso sintomi extraintestinali. Questi includono lesioni cutanee, dolori articolari, ridotta acuità visiva. Spesso sviluppa vasculite, miosite e glomerulonefrite.

Conseguenze dell'infiammazione dell'intestino

Se non vi è alcun trattamento per la rilevazione dell'infiammazione dell'intestino, allora la probabilità di complicanze è alta. Colite e enterite possono portare alle seguenti conseguenze:

  • la disidratazione;
  • trombosi;
  • l'anemia;
  • la formazione di un megacolon;
  • sanguinamento massiccio;
  • carenze vitaminiche;
  • danno ad altri organi (reni, ossa, muscoli, articolazioni);
  • adesione di infezione secondaria;
  • shock ipovolemico;
  • perforazione della parete intestinale;
  • peritonite;
  • complicanze suppurative.

La presenza di colite ulcerosa aumenta il rischio di sviluppare il cancro dell'intestino. Una complicazione pericolosa è la formazione di un megacolon. Questa è un'espansione tossica dell'intestino sullo sfondo della colite ulcerosa. Le pareti diventano sottili e possono strapparsi. Questo è irto di sviluppo di peritonite e shock. L'enterite diventa spesso causa di carenza di vitamine, anemia, osteoporosi e distrofia.

Come identificare l'infiammazione

Prima di trattare l'infiammazione dell'intestino, è necessario confermare una diagnosi preliminare. Ciò richiederà i seguenti studi:

  • FEGDS;
  • ultrasuoni;
  • Raggi X;
  • clisma opaco;
  • colonscopia;
  • sigmoidoscopia;
  • esame rettale digitale;
  • analisi delle feci;
  • analisi cliniche generali.

Per escludere malattie maligne, viene preso un pezzo di mucosa. FEGDS consente di valutare lo stato del dipartimento iniziale del duodeno ed escludere la gastrite e l'ulcera peptica. Se c'è un sospetto di colite, è necessaria una colonscopia. Questo studio prevede l'introduzione di un tubo attraverso l'ano. Il medico studia a fondo le condizioni della mucosa dell'intestino crasso. Spesso c'è un'infiammazione dei linfonodi dell'intestino.

Di grande valore sono i dati di laboratorio. Durante l'analisi, vengono rilevate le seguenti violazioni:

  • cambiare il pH delle feci;
  • kreatoreya;
  • amylorrhea;
  • steatorrea;
  • gozzo;
  • l'anemia;
  • accelerazione di ESR;
  • leucocitosi.

Per escludere malattie parassitarie, le feci vengono analizzate per le uova di elminti e protozoi. Quando si effettua una diagnosi, è necessario escludere emorroidi, ragadi anali, pancreatite, colecistite, paraprocitite, morbo di Crohn, ulcera, malattia del fegato.

Come eliminare l'infiammazione

Per rimuovere un'infiammazione acuta è necessario nelle condizioni di un ospedale. Dopo aver eliminato la sindrome del dolore e altri sintomi, è necessario continuare a essere trattati a casa. Quando l'enterite infettiva o la colite si sviluppano contro lo sfondo di un'infezione intestinale acuta, i pazienti vengono ospedalizzati in una scatola. Che per curare i pazienti, è noto solo al medico. In caso di infiammazione acuta dell'intestino tenue è necessario osservare il riposo a letto, seguire una dieta, bere di più, assumere antidolorifici.

Con lo sviluppo della diarrea, vengono usati farmaci astringenti. Il più comunemente usato per il trattamento è Loperamide e Imodium. Nella forma grave di enterite infettiva, possono essere prescritti antimicrobici. Con lo sviluppo della disbiosi, vengono mostrati gli eubiotici. L'enterite cronica nella fase di remissione viene curata a casa. I pazienti sono mostrati la dieta numero 4. In caso di esacerbazione, è necessario arricchire la dieta con proteine ​​animali.

È necessario evitare di irritare la mucosa intestinale. Questo aiuterà a rimuovere l'infiammazione. Quando la digestione viene disturbata, vengono utilizzati preparati enzimatici (Festal, Panzinorm). Spesso prescritto farmaci come Karsil ed Essentiale Forte. Con grave diarrea, vengono usati antisettici e farmaci avvolgenti. Nei casi più gravi è necessaria la terapia infusionale.

Con l'infiammazione del colon, i sintomi, il trattamento è leggermente diverso da quelli con enterite. La terapia con colite comprende la dieta, l'assunzione di antibiotici (se c'è un agente infettivo). Con sigmoidite e proctite, vengono mostrati antidolorifici e candele di guarigione. I pazienti sono invitati a bere succo di patate. Quando si individuano le uova elmintiche, devono essere assunti farmaci antielmintici.

Tutti i pazienti dovrebbero dimenticare l'alcol. Con grave dolore, viene usata la droga Drotaverin. La diarrea aiuta a liberarsi dalle droghe astringenti e avvolgenti. Il regime di trattamento include spesso sorbenti (Enterosgel), enzimi ed eubiotici. Con la stipsi persistente, viene eseguita idrocolonoterapia.

Se si trova un nodo nei due punti, potrebbe essere necessaria un'operazione. Enterite e colite spesso si sviluppano contemporaneamente. L'infiammazione isolata è molto meno comune. Per evitare questa patologia, devi mangiare bene, curare altre malattie e rinunciare all'alcool.

Ti Piace Di Ulcere Allo Stomaco