A proposito dell'intestino tenue

Nel corpo umano è un intestino tenue, situato tra lo stomaco e l'intestino crasso. Il canale dell'intestino tenue partecipa al processo di trasformazione del cibo.

La parte dell'intestino tenue è coinvolta in un importante processo di digestione.

Dipartimento del tratto gastrointestinale

Breve introduzione all'anatomia. L'intestino tenue è la prima sezione più lunga del tratto gastrointestinale umano, che è il laboratorio del corpo. Esternamente, il canale dell'intestino tenue sembra un tubo, la cui lunghezza va da 2 a 4 metri. Il diametro dell'intestino tenue diminuisce impercettibilmente, inizialmente è di 4-6 cm, quindi di 2,5-3 cm. L'intestino tenue inizia dallo sfintere dello stomaco, termina con una transizione all'intestino crasso.

Per tutta la lunghezza del corpo viene prodotta la secrezione, che partecipa al processo di digestione. Nel reparto del tubo digerente, sotto l'influenza di elementi chimici rilasciati dall'intestino, dal pancreas e dalla milza, viene effettuata una preliminare divisione del cibo in entrata in energia e materiali da costruzione. Qui finisce il trattamento chimico della massa alimentare. Mescolare e spostare il mix alimentare aiuta a regolare la contrazione muscolare nelle pareti del corpo.

La struttura dell'intestino tenue

Nell'intestino tenue, l'intera lunghezza è divisa in sezioni. Secondo l'anatomia del corpo, si distinguono tre parti.

duodeno

Il duodeno è la sezione iniziale, lunga 21 cm (12 indici). Il ciclo del duodeno circonda il pancreas, visivamente simile alla lettera "C". Il sito è composto da quattro parti:

La parte superiore inizia l'organo vicino allo sfintere dello stomaco - un cappio, lungo circa 4 cm, che passa gradualmente in quello discendente, che attraversa gli organi principali: il fegato, il dotto biliare. Inoltre è diretto verso il basso, aderendo al lato destro. A livello della terza vertebra del parto lombare si gira a sinistra, creando una curva inferiore, circondando il fegato, il rene. La lunghezza totale della parte discendente è di circa 9 cm Nello stesso punto, a partire dal pancreas e giù fino alla parte discendente, si trova il dotto biliare. Insieme al pancreas entrano nell'intestino tenue attraverso il capezzolo.

La sezione successiva riempie la cavità vicino alla terza vertebra lombare in posizione orizzontale. Salire passa in ascesa.
Dipartimento in ascesa - conclusione. Il fissaggio al setto con il muscolo, all'altezza della seconda vertebra, si piega bruscamente, passa nell'intestino tenue. Nelle vicinanze si trovano la vena mesenterica, l'arteria e lo spazio aortico addominale.

Il digiuno

Nella parte superiore del peritoneo sul lato sinistro è occupato da un intestino tenue. Consiste di 7 anelli, il cui fronte chiude un grande sigillo d'olio. Dietro di loro si congiungono alla parete sottile della cavità addominale.

L'ileo

Sul lato destro, sotto la cavità addominale si riempie il terzo reparto, con una durata fino a 2,6 metri. Gli anelli finali scendono nella rientranza della piccola pelvi, adiacente all'urinario, all'utero e alla parte che racchiude il tratto digestivo (retto).

Il tipo di costruzione delle parti magre e iliache è simile, serve come una piega di collegamento all'intestino tenue. Il peritoneo copre il peritoneo, a causa della sua plasticità, è attaccato alla parete posteriore dell'addome.

Anatomia delle pareti dell'organo

La struttura delle pareti è la stessa per l'intero organo, ad eccezione del duodeno. Consideriamo in dettaglio quanti strati alle pareti:

  • Mucose. La struttura della membrana interna è speciale, è caratteristica solo delle pareti sottili dell'intestino. Pieghe duodenali, villi e cavità tubolari - anatomia delle pareti dell'organo. La mucosa dell'intestino tenue su tutta la superficie coperta di pieghe che si estendono in altezza di 1 cm. Alla fine del corpo piega minore distanza tra loro è maggiore, ma non sono allineati anche se tubo pieno. Le pieghe sono formate dalla mucosa e dalla sottomucosa. Sulla superficie pieghe essi villi disposto formata da mucosa. Milioni di escrescenze coprono l'epitelio, in cui si trovano le celle di aspirazione. Le cellule sono saldamente collegate e il muco prodotto da esse aiuta a spostare la massa del cibo. Nelle escrescenze si concentrano le navi che forniscono l'apporto di sangue, terminazioni nervose. Un capillare passa attraverso il centro, che si collega ai capillari sottomucosi. Vicino a loro si concentrano le cellule muscolari che si riducono durante la digestione, e i villi cambiano di dimensioni (addensare, allungare o accorciare). I contenuti rilasciati entrano nel flusso sanguigno comune. Con le cellule miotiche rilassate, le escrescenze si raddrizzano, si espandono e tutte le sostanze nutritive entrano nelle navi. Tra escrescenze ghiandola situata alla base che è il fondamento della secrezione. Produce enzimi che aggiornano l'epitelio delle ghiandole in 5-6 giorni.
  • Sottomucosa. Nello strato che collega lo strato mucoso e miotonico, ci sono cellule del tessuto adiposo, fibre nervose, plesso dei vasi sanguigni. La struttura del duodeno è integrata con ghiandole di secrezione.
  • Muscolare. Gli strati interno ed esterno del tessuto muscolare creano un guscio superficiale. Uno strato tra di loro, responsabile del motore, sono le connessioni nervose. Il motore muscolare è rappresentato da contrazioni ritmiche ondulate che colpiscono la parte prossimale all'ano. Vibrazioni si muovono, mescolando lungo la strada cibo parzialmente digerito. Il sistema nervoso vegetativo risponde alle contrazioni, si alternano le zone di rilassamento e le contrazioni del tessuto muscolare.
  • Sieroso. L'intestino tenue è coperto da un film sieroso connettivo. Solo il duodeno è coperto da un film poco prima.

Nomina di un organo

Fare più di un compito nel corpo umano, e solo pochi assume l'intestino tenue. In dettaglio su ciascuno:

  • Il processo di isolamento degli elementi chimici è una funzione secretoria. Le cellule producono succo intestinale, che contiene enzimi che promuovono la decomposizione del cibo parzialmente digerito in semplici nutrienti. Il normale lavoro degli enzimi è supportato da un mezzo di pH favorevole. La norma giornaliera della secrezione secreta è di circa 2 litri. Il succo intestinale contiene muco, che protegge le pareti del corpo dall'acido, crea l'ambiente di pH necessario per il lavoro degli enzimi.
  • L'assorbimento è una proprietà digestiva, una delle più importanti. Grazie alla scissione, ulteriore assorbimento di sostanze nutritive nell'intestino crasso, entrano particelle non sviluppate.
  • Le cellule speciali producono ormoni biologicamente attivi che soddisfano la funzione endocrina. Non solo regolano il lavoro dell'intestino, ma influenzano anche le attività di altri organi. Nelle pareti del duodeno, tali cellule sono le più.
  • La funzione motoria (motore) viene eseguita da muscoli longitudinali circolari. I tagli ondulati spingono il cibo parzialmente digerito attraverso l'intestino.
Torna ai contenuti

Principali malattie dell'intestino tenue

Problemi con lo svuotamento (stitichezza, feci molli), disturbi della microflora indicano anomalie nel funzionamento dell'intestino tenue. I sintomi delle malattie dell'intestino tenue sono simili: dolore addominale, frustrazione, flatulenza, stitichezza. Lo svuotamento può verificarsi più volte al giorno. Nel muco visibile delle feci, una struttura grassa, particelle alimentari non digerite.

Una delle malattie frequenti è:

  • Infiammazione (enterite). L'infiammazione è cronica e acuta. Una condizione acuta causa una microflora patogena. Un trattamento corretto ripristinerà l'intestino in 2 o 3 giorni. L'infiammazione prolungata, accompagnata da esacerbazioni, porta all'interruzione della microflora, al deterioramento dell'assorbimento dei nutrienti. Il paziente lamenta debolezza, perde peso, mentre i test rivelano anemia. L'assunzione insufficiente di vitamine A, B porta alla formazione di crepe nella mucosa, alla formazione di ulcere e alla visione compromessa.
  • Intolleranza ai carboidrati. L'assenza congenita di secrezione di enzimi che promuovono la decomposizione dello zucchero, porta alla carenza di enzimi. Riconoscere la malattia può specialista, avendo nominato un numero di sondaggi, dal momento che deve essere distinto dalle allergie.
  • Malattia vascolare L'apporto di sangue nell'intestino si trova su tre grandi arterie. La loro malattia porta a un restringimento e la quantità di sangue che entra nell'intestino è ridotta. La malattia è pericolosa, piena di vasi sanguigni che portano a un infarto intestinale.
  • Allergy. Reazione agli antigeni, che sono forniti sotto forma di una proteina estranea. La manifestazione allergica agisce come una malattia indipendente, nonché un sintomo di un'altra malattia. Curare un'allergia è più facile se trovi ed elimina la fonte, il che è difficile.
  • La celiachia è una deviazione ereditaria. La mancanza di un enzima che influenza il glutine porta a una grave malattia. Una proteina elaborata in modo improprio ha un effetto velenoso sulle cellule intestinali, a seguito del quale si sbucciano e penetrano nell'intestino. Lo spessore della mucosa diminuisce, la produzione di enzimi, la digestione e l'assorbimento sono disturbati. Recentemente, il numero di pazienti con una diagnosi simile è in aumento. Riconoscere che è difficile.
  • Tumori. I più comuni sono i tumori benigni. L'espressione della malattia dipende dalla diffusione. Nel caso di disturbi precoci, è necessario consultare un medico, solo chirurgicamente trattato.

Sintomi e segni di malattie dell'intestino tenue

L'intestino tenue ha un ruolo molto importante nel sistema digestivo del corpo umano. È responsabile della digestione del cibo, dell'assorbimento dei nutrienti necessari per costruire cellule, tessuti. Quando ci sono malattie dell'intestino tenue, i sintomi e i segni della malattia sono piuttosto monotoni. Praticamente tutte le malattie dell'intestino tenue sono coperte dal concetto di "malassorbimento". Inoltre sono conosciuti come "sindrome di assorbimento normale alterato".

Descrizione della malattia

L'intestino tenue si trova tra lo stomaco e l'intestino crasso. È su questo sito che avvengono i più importanti processi di digestione. L'intestino tenue include tali reparti:

  • duodeno. È la parte iniziale dell'intestino tenue. Inizia subito dopo lo stomaco. È associato a tali ghiandole digestive: fegato, pancreas, cistifellea;
  • il digiuno. È rappresentato dalla parte centrale dell'intestino tenue. Questo sito si trova tra il duodeno, l'ileo. I cappi di questo intestino occupano un posto nella regione addominale superiore sinistra;
  • l'ileo. È la parte inferiore dell'intestino tenue. Questo sito inizia dopo il digiuno, finisce prima del cieco. Questa zona ha pareti spesse, un grande diametro, molte navi. Si trova proprio nell'addome inferiore.

Il dolore nell'area dell'intestino tenue si verifica con tali patologie:

  • sindrome di maldigestia;
  • Malattia di Crohn;
  • disbiosi intestinale;
  • enteriti;
  • celiachia;
  • ostruzione intestinale;
  • sindrome da malassorbimento;
  • discinesia dell'intestino;
  • ulcera duodenale;
  • piccolo tumore intestinale;
  • diverticoli intestinali, inversione dell'intestino;
  • ischemia, infarto intestinale.

sintomi

Se l'intestino tenue è affetto da qualche malattia, compaiono i seguenti sintomi:

  • dolore localizzato nell'ombelico;
  • trasfusione nell'addome, che il paziente può sentire o sentire;
  • sgabello liquido (il suo colore è leggero, è pastoso, schiumoso, ci possono essere strisce di prodotti non digeriti, l'odore è acido, sgradevole);
  • distensione addominale;
  • aumento della temperatura (osservato nelle malattie infiammatorie intestinali. L'altezza degli indicatori del termometro dipende dal numero di microbi, dalla loro tossicità, dalla resistenza dell'organismo);
  • imperativo chiede la defecazione;
  • sensazione di pesantezza;
  • gonfiore.

Considerare più in dettaglio i sintomi che si presentano con patologie specifiche dell'intestino tenue.

enterite

L'enterite è un'infiammazione dell'intestino tenue. A seconda di dove l'infiammazione è localizzata, duodenite (12 duodeno), ileite (ileo), jejunitis (digiuno) sono isolati.

In enterite acuta si manifestano:

  • vomito;
  • diarrea;
  • dolori acuti (improvvisi);
  • alta temperatura;
  • dolore nella regione epigastrica;
  • la disidratazione;
  • disturbi cardiovascolari;
  • intossicazione.

Se l'enterite cronica si sviluppa, manifestare:

  • diarrea;
  • vomito;
  • la debolezza;
  • nausea;
  • dolore epigastrico permanente (sfocato);
  • diminuzione dell'appetito;
  • dolore durante la palpazione, manifestato in profondità nella zona sopra l'utero;
  • sensazione di scoppiare;
  • brontolio dentro l'intestino.

La malattia di Crohn

Questa infiammazione cronica del tratto gastrointestinale può interessare tutti gli strati del tubo digerente. La malattia può provocare infiammazione dei linfonodi del peritoneo, comparsa di ulcere, cicatrici sulle pareti dell'intestino. Quando la malattia appare come sintomi:

  • nausea, vomito;
  • dolore addominale;
  • gonfiore dell'intestino;
  • diarrea;
  • perdita di appetito, peso;
  • la debolezza;
  • aumento della fatica;
  • aumento della temperatura.

Ulcera del duodeno

Il sintomo principale è il dolore. È insignificante, cucita, succhia, crampi. Questa patologia è caratterizzata da "dolori affamati".

Ostruzione intestinale

Questa patologia è rappresentata da un disturbo completo / parziale del progresso del cibo lungo il tratto digestivo. Un sintomo costante della malattia è il dolore, che appare improvvisamente, non dipende dall'assunzione di cibo.

Tranne il dolore può apparire:

  • gonfiore;
  • asimmetria addominale;
  • vomito.

Discinesia dell'intestino

Questa violazione delle funzioni motorie dell'intestino tenue si manifesta in:

  • dolore nell'addome;
  • aumento della produzione di muco;
  • sensazione di pressione, pesantezza nell'addome inferiore;
  • coliche;
  • costipazione;
  • diarrea.

diverticolo

In questa protrusione sacciforme della sottomucosa compaiono la mucosa intestinale:

  • alta temperatura;
  • dolore acuto nell'addome;
  • nausea;
  • gonfiore;
  • tensione del muro peritoneale;
  • disturbo dello sgabello.

dysbacteriosis

Questa patologia si manifesta nella violazione della quantità, della qualità della normale microflora intestinale. Il paziente appare:

  • la debolezza;
  • una forte diminuzione dell'appetito;
  • malessere generale;
  • mal di testa;
  • diminuzione dell'efficienza;
  • pallore del derma.

Sindrome da malassorbimento

Questa patologia si manifesta nell'assorbimento insufficiente di sostanze nutritive nell'intestino tenue. Il principale sintomo della malattia è una feci liquide e pastose. È schiumoso, praticamente privo di muco. Il paziente è anche preoccupato per:

  • gonfiore;
  • pesantezza nell'addome;
  • flatulenza;
  • dolore muscolare;
  • la debolezza;
  • nausea;
  • abbassare la pressione sanguigna;
  • l'anemia;
  • perdita di peso;
  • intorpidimento delle dita, labbra;
  • sapore sgradevole in bocca;
  • ruttare.

Sindrome di Maldigestia

Questo complesso di sintomi clinici è causato da una violazione della digestione dei nutrienti. Si manifesta in assenza di enzimi digestivi, la patologia dell'intestino tenue.

In questa malattia, ci sono:

  • dolore che tira, scoppia la natura (sono provocati da una maggiore pressione all'interno dell'intestino);
  • disturbo delle feci (predomina la diarrea);
  • flatulenza;
  • brontolio, gonfiore;
  • sapore sgradevole in bocca;
  • ruttare.

Celiachia

Questa patologia è ereditaria. Si manifesta nell'intolleranza degli alimenti che contengono glutine (segale, orzo, frumento, avena).

Quando si utilizzano alimenti complementari contenenti prodotti di farina, vengono mostrati i bambini:

  • letargia;
  • perdita di peso;
  • perdita di appetito;
  • pallore;
  • le membrane mucose diventano luminose;
  • aumenta la dimensione dell'addome.

Inoltre potrebbe apparire:

  • gonfiore degli arti inferiori;
  • secchezza del derma;
  • stomatiti;
  • anemia da carenza di ferro;
  • dolore nell'intestino, avendo un carattere doloroso e tirante;
  • diarrea (l'escremento è schiumoso, ha un odore acuto, il suo colore è leggero, grigiastro, la consistenza è caratterizzata da un alto contenuto di grassi).

Ischemia, infarto

Queste patologie si manifestano in una violazione cronica dell'afflusso di sangue alla parete intestinale. Il sintomo principale è un forte dolore addominale. Oltre al dolore nell'ombelico, il paziente è osservato:

  • perdita di appetito;
  • nausea, vomito;
  • gonfiore, ronzio dell'addome;
  • diarrea, stitichezza;
  • dolore durante la palpazione dell'addome;
  • presenza di sangue negli escrementi.

Cancro dell'intestino, tumori

Il dolore con questa patologia è lieve. È difficile indicare la loro esatta localizzazione. I principali sintomi della patologia:

  • perdita di appetito;
  • la debolezza;
  • aumento della fatica;
  • grave esaurimento del corpo.

diagnostica

I seguenti metodi diagnostici aiuteranno a diagnosticare la causa della malattia:

  1. Ultrasuoni della cavità addominale.
  2. Tomografia computerizzata
  3. Radiografia del peritoneo.
  4. Studio batteriologico delle feci.
  5. Studi endoscopici (PHAGS, colonscopia).
  6. Studi istologici Sono necessari per chiarire la natura della patologia (tumore benigno e maligno).

trattamento

Se qualche malattia ha colpito l'intestino tenue, i sintomi sembreranno molto difficili da perdere per un paziente. Se c'è una malattia delle feci, dolore addominale, nausea, vomito, mal di testa, flatulenza, eruttazione, è necessario cercare cure specialistiche.

Il trattamento di malattie che si verificano nell'intestino tenue è considerato un processo piuttosto complicato. La cosa principale nel processo di trattamento è seguire rigorosamente le prescrizioni del medico, per osservare la dieta prescritta.

Un punto importante nel trattamento delle malattie dell'intestino tenue è l'effetto sulla disbiosi. La terapia ha lo scopo di normalizzare il lavoro degli intestini. Il paziente deve assumere antimicrobici.

Anche le vitamine, un corso di enzimi sono molto importanti. Questo è necessario per ripristinare la forza del corpo. Gli enzimi sono necessari per il normale assorbimento dei nutrienti.

Inoltre, il medico ha bisogno di ridurre l'infiammazione, ridurre l'intossicazione del corpo. Nel trattamento delle infezioni, le infiammazioni vengono utilizzate come farmaci:

  • farmaci antibatterici;
  • corticosteroidi;
  • farmaci immunomodulanti.

Se la terapia farmacologica non dà i risultati desiderati, il medico decide se applicare l'intervento. Durante l'operazione, gli specialisti rimuovono le aree intaccate dell'intestino.

Malattie dell'intestino tenue

Le malattie dell'intestino tenue possono essere diagnosticate in persone di qualsiasi età. Nei bambini piccoli, le patologie si sviluppano perché il sistema digestivo non è ancora maturo e negli adulti il ​​fattore principale è la malnutrizione, l'attività fisica inadeguata e lo stress.

Il deterioramento dell'intestino porta a un cambiamento nell'attività di altri sistemi del corpo. Per questo motivo si consiglia di consultare il gastroenterologo ai primi segni di un disturbo della funzione digestiva.

Funzione dell'intestino tenue

L'intestino tenue è lungo da 6,5 ​​a 8 metri, l'area della superficie di aspirazione è più di 16,5 m 2, perché aumenta a causa di villi e escrescenze. Si inizia piccolo intestino nel duodeno, si estende dallo stomaco, e termina all'angolo ileocecale, che è collegato al cieco, che fa parte dell'intestino crasso.

Dopo che la massa del cibo passa allo stomaco, entra nel duodeno. Produce un segreto viscido che aiuta ad abbattere i nutrienti e apre anche i dotti delle ghiandole (fegato e pancreas). Nei seguenti dipartimenti, nel digiuno e nell'ileo, la scissione di sostanze complesse e l'assorbimento continua.

Passa l'intestino tenue per quattro ore. La promozione del chimo è dovuta alla riduzione delle fibre muscolari. Esistono due tipi di movimento: pendolo e onde peristaltiche. Il primo tipo di miscelazione del cibo, il secondo lo sposta alle sezioni inferiori del tratto alimentare.

Il succo intestinale viene sintetizzato sotto l'influenza dell'irritazione meccanica e chimica, causata dal movimento del cibo attraverso l'intestino. Per 24 ore vengono prodotti circa 2,5 litri di succo. Ci sono 22 enzimi, il principale dei quali è l'enterokinasi, che stimola la produzione di tripsinogeno pancreatico.

Il succo intestinale contiene anche lipasi, amilasi, peptidasi, saccarosio, fosfatasi alcalina. La scissione di proteine ​​avviene sotto l'influenza di enterokinase, tripsina ed erepsina. Amilasi, maltasi, saccarosio, carboidrati del fermento del lattosio. La lipasi colpisce i grassi e la nucleasi sulle nucleoproteine.

Le cellule dell'intestino tenue sintetizzano anche gli ormoni che regolano il tratto digestivo e altri sistemi del corpo. Ad esempio, la secretina stimola il pancreas, la motilina colpisce la peristalsi intestinale.

C'è il pericolo di entrare nel corpo con sostanze tossiche alimentari. Se aumenta la permeabilità della parete intestinale, facilita la penetrazione di proteine ​​estranee nel flusso sanguigno. Aumenta la permeabilità con la fame a lungo, l'infiammazione, il disturbo di integrità della mucosa.

Una parte importante dell'immunità locale sono le placche di Peyer, che si trovano nell'ileo. Fanno parte del sistema linfatico e proteggono il tratto digestivo da microrganismi patogeni. Entrando nelle placche di Pierer, gli antigeni stimolano i linfociti refrattari agli antigeni (cellule B e cellule T).

Pertanto, si distinguono le seguenti funzioni dell'intestino tenue:

  • digestivo;
  • escretore;
  • assorbente;
  • Motore-evacuazione;
  • secretoria;
  • protezione
  • endocrino.

Diagnosi di patologie

Le malattie dell'intestino tenue non hanno sintomi specifici della malattia, quindi per la diagnosi è necessario condurre ricerche sull'hardware. Per l'ispezione visiva della mucosa intestinale, è possibile utilizzare quanto segue:

  • Endoscopia capsulare. Il paziente ingoia una macchina fotografica in miniatura, che, passando attraverso tutte le parti dell'intestino, scatta foto.
  • Endoscopia. Uno speciale tubo flessibile dotato di un dispositivo ottico e illuminante è inserito attraverso l'ano.
  • Colonscopia. Lo studio è eseguito da un fibrocolonoscopio (un tubo flessibile con un dispositivo ottico). Assegnato per valutare la condizione della mucosa intestinale, la raccolta di materiale (biopsia), la rimozione di piccoli polipi.
  • Radiografia. Il medico valuta le condizioni dell'intestino tenue usando i raggi X. Il paziente prima dello studio consentono di bere un agente di contrasto (miscela di bario) al suo movimento trarre conclusioni sullo stato funzionale dell'intestino (sua motilità), se sono restringimento del lume, diverticolosi, polipi.
  • Fibroscopi. La diagnosi viene effettuata utilizzando un fibroscopio. Durante lo studio, puoi prendere un materiale per l'esame istologico o interrompere un piccolo sanguinamento intestinale.
  • Clisma opaco. Lo studio è prescritto se vi è il sospetto di un tumore nel tratto gastrointestinale. Aiuta anche a rilevare siti sanguinanti, fistole, diverticoli e, pertanto, è indicato nella secrezione purulenta o mucosa delle feci. L'irrigazione viene eseguita usando i raggi X e il mezzo di contrasto.
  • Sigmoidoscopia. Questo test viene eseguito utilizzando un dispositivo che viene inserito attraverso l'ano. Il medico ha anche l'opportunità di prendere materiale per eseguire l'esame istologico.
  • L'esame ecografico consente di ottenere dati sull'integrità delle pareti del tratto gastrointestinale, processi infiammatori, malattie oncologiche.

Analisi di laboratorio del sangue e delle feci per rilevare segni di malassorbimento, come la mancanza di vitamine e oligoelementi, o emorragie interne, la selezione con grassi sgabelli o muco, che è un segno di patologia del tratto gastrointestinale.

Patologie dell'intestino tenue

Le malattie dell'intestino tenue possono essere suddivise in diversi tipi:

  • nascita,
  • funzionali,
  • infiammatoria,
  • tumore.

Disturbi congeniti compaiono durante i primi anni di vita, il tumore, di regola, si trova nelle persone anziane. Le malattie dell'intestino tenue si manifestano con il dolore nell'addome, che differisce dalla norma dalla consistenza e dalla frequenza delle feci, del vomito e della nausea.

L'ipertermia è un segno di una malattia infettiva e il ronzio si verifica con l'aumento della peristalsi. Se si nota disagio dopo aver mangiato, il paziente smette di mangiare, causando una forte diminuzione del peso.

Provocare malattia intestinale può traumi, interventi chirurgici, il fumo (in particolare a stomaco vuoto), l'infezione, la dipendenza da cibi grassi o piccanti, alcool, lo stress cronico, la terapia farmacologica.

enterite

Enterite si verifica a causa di infiammazione dell'intestino. Causato dalla presenza di un batterio o virus, protozoi, parassiti, elminti, infiltrati con cibo o liquidi. Allevamento, gli agenti patogeni rilasciano tossine che provocano infiammazione e gonfiore delle mucose.

Per sviluppare la malattia può e sullo sfondo di farmaci o radioterapia, così come sotto l'influenza di agenti chimici aggressivi (arsenico, mercurio).

A seconda di quale parte della infiammazione intestinale ha eyunit isolato sorto (gonfiore nel digiuno) ileite o se le lesioni sono localizzate nell'ileo.

Se l'infiammazione ha colpito tutte le parti dell'intestino, quindi parlare di enterite totale. L'infiammazione non può portare a atrofia, causare atrofia moderata o subtotale dei villi. La malattia a volte viene diagnosticata contemporaneamente con la colite (infiammazione dell'intestino crasso).

La patologia appare dopo ore o giorni dopo la penetrazione del patogeno nell'intestino. Il paziente lamenta dolore all'ombelico, diarrea, vomito, scarso appetito. A volte c'è la febbre. Se l'enterite acquisisce un decorso cronico, allora ci sono manifestazioni extra-intestinali associate a una violazione della funzione di assorbimento (avitaminosi, osteoporosi, distrofia).

La sedia è spesso circa cinque volte al giorno, sdolcinata. Dopo la defecazione, c'è debolezza, la pressione sanguigna può cadere, tachicardia, vertigini, tremore. La malattia si presenta spesso in forma lieve, pertanto, non sempre vengono assegnati ulteriori studi per determinare il tipo di patogeno (se necessario, analisi delle feci).

Se l'enterite è di gravità moderata, i medici raccomandano di bere più liquidi e di riposare, non è consigliabile assumere i rimedi anti-diarrea, poiché rallentano l'escrezione dell'agente patogeno. Il trattamento dell'intestino tenue consiste nel ridurre il carico funzionale (alimentazione dietetica), così come nella terapia riparativa generale e sintomatica.

Poiché vi è una rapida perdita di liquido, in alcuni casi può verificarsi disidratazione, che deve essere trattata in ospedale. Nel decorso cronico della malattia si possono verificare alterazioni distrofiche dell'intestino tenue, con possibile comparsa di ipovitaminosi o insufficienza surrenalica.

Complicazioni della malattia sono anche:

  • diarrea cronica;
  • sindrome dell'intestino irritabile;
  • intolleranza al lattosio;
  • La malattia di Gasser

allergia

Un'eccessiva reazione immunitaria al cibo provoca un cambiamento nelle mucose dell'intestino. Allo stesso tempo, compaiono i seguenti sintomi della malattia immunitaria dell'intestino tenue: dolore all'addome, vomito, nausea, diarrea. Oltre al danno intestinale, le reazioni immunitarie attivano anche manifestazioni sistemiche, ad esempio eruzioni cutanee, prurito, gonfiore, mancanza di respiro, debolezza, vertigini.

Per confermare un'allergia, vengono eseguiti test della pelle che aiuteranno a stabilire quali cause causano un'eccessiva risposta immunitaria, così come altri prodotti che possono causare reazioni crociate. C'è una malattia e una maggiore concentrazione nel sangue degli eosinofili. Eliminare i sintomi in casi non complicati sono capaci di antistaminici.

Celiachia

La celiachia o l'entropatia da glutine si sviluppa come risposta immunitaria al consumo di glutine (una proteina contenuta nel grano, segale, orzo). La malattia è geneticamente determinata ed è correlata al fatto che non esiste un enzima che scinde il peptide del glutine. Quando la patologia è danneggiata tessuto dell'intestino tenue, a causa della quale viene interrotto il processo di assimilazione degli organismi di nutrienti.

I sintomi della celiachia sono:

  • consistenza e frequenza delle feci;
  • flatulenza;
  • nausea, vomito;
  • lo sviluppo di anemia e osteoporosi;
  • mal di testa;
  • bruciore di stomaco.

Oltre a questi sintomi, i bambini sono in ritardo di sviluppo fisico e sessuale, disturbo da deficit di attenzione o iperattività, scarsa coordinazione. Di solito la malattia si manifesta a 1,5 anni. Negli adulti, i sintomi della malattia possono verificarsi prima durante la gravidanza, dopo l'intervento chirurgico, un'infezione trasferita.

Per determinare la patologia, vengono eseguiti esami del sangue e test genetici. Nel sangue, si trovano anticorpi al glutine. Se necessario, ai pazienti viene assegnata l'endoscopia dell'intestino tenue con il prelievo di tessuto per determinare il grado di atrofia dei villi e se esiste una congestione di linfociti.

Evitare l'esacerbazione della malattia può essere solo un'eccezione alla dieta di prodotti contenenti glutine. Nei casi gravi vengono prescritti corticosteroidi. Potrebbero essere necessari fino a 6 mesi per ripristinare la mucosa intestinale.

Per eliminare gli effetti dell'infiammazione si consiglia di assumere anche vitamine e minerali. I pazienti celiaci sono a rischio di sviluppare il cancro dell'intestino. Se i sintomi non scompaiono anche durante la dieta priva di glutine, vengono condotti studi per determinare se ci sono tumori maligni.

La malattia di Whipple

Questa malattia è abbastanza rara, si verifica quando una lesione batterica del tubo digerente. Il batterio colonizza la mucosa intestinale, che porta ad un alterato assorbimento dei nutrienti. I sintomi della malattia di Whipple includono:

  • diarrea;
  • dolore spastico nella zona dell'intestino, aumentando dopo aver mangiato;
  • forte perdita di peso.

Per confermare la diagnosi, il medico prescrive una biopsia della mucosa dell'intestino tenue. La malattia viene trattata con farmaci antibatterici che possono penetrare la barriera emato-encefalica. La terapia dura più di un anno. I sintomi si placarono in un paio di settimane dopo l'inizio dell'antibiotico.

neoplasie

Nell'intestino tenue si trovano solitamente neoplasie benigne, cioè incapaci di metastatizzare. Questi includono lipomi, neurofibromi, fibromi, leiomiomi. Se la neoplasia è piccola, quindi, di norma, non causa sintomi, altrimenti, il sangue appare nelle feci, si verifica un'ostruzione parziale o completa o intussuscezione dell'intestino. Per sbarazzarsi di una grande istruzione, è necessario un intervento chirurgico.

I tumori con crescita incontrollata e con la capacità di colpire gli organi vicini si sviluppano meno frequentemente. Più comune è l'adenocarcinoma, il linfoma, il sarcoma. Formazioni maligne possono svilupparsi a causa di disordini genetici, celiachia, morbo di Crohn, fumo, consumo eccessivo.

Gli anziani hanno maggiori probabilità di sviluppare il cancro dell'intestino tenue, e negli uomini è più comune rispetto alle donne. Esiste un cancro dell'intestino tenue con dolore all'addome, sangue nelle feci, nausea, vomito e altri sintomi di intossicazione.

La presenza di neoplasie nel piccolo intestino è confermata dalla fluoroscopia con contrasto, endoscopia, video endoscopia, computer e risonanza magnetica. Determinare il tipo di tumore può essere solo dopo aver studiato una biopsia al microscopio.

Ulcera del duodeno

Secondo le statistiche nell'ulcera duodenale viene diagnosticata quattro volte più spesso rispetto allo stomaco. La malattia è causata dal batterio Helicobacter, che è in grado di sopravvivere nell'ambiente acido dello stomaco. L'ulcera può derivare dalla terapia medica (specialmente dopo l'assunzione di farmaci antinfiammatori non steroidei) e da una malattia in cui viene prodotto troppo acido nell'intestino (sindrome di Zollinger-Ellison).

Non tutte le persone che si infettano con Helicobacter soffrono di ulcere, nella maggior parte dei casi diventano portatrici di infezione. Fumare, stressare, bere e un'alimentazione scorretta aumentano il rischio di sviluppare un'ulcera peptica.

  • blunt dolore addominale, che placata dopo mangiare o prendere i farmaci che riducono la concentrazione di acido cloridrico nello stomaco, così come il latte e amplificato in 3-4 ore, cioè tipica e dolore "fame" "notte";
  • eruttare acido;
  • vomito;
  • flatulenza.

Pericolo di sanguinamento da ulcera peptica, perforazione, penetrazione. Il sanguinamento è nascosto e può essere rilevato solo aumentando l'anemia o il sangue può essere presente nel vomito o nelle feci. A volte è possibile interrompere il sanguinamento durante l'endoscopia, se l'ulcera può essere bruciata.

Se il difetto provoca forti emorragie, è necessaria un'operazione chirurgica. Quando la perforazione dell'ulcera sviluppa la peritonite, che è accompagnata da dolore acuto da taglio del piercing, aumenta con il movimento o la respirazione profonda, la temperatura corporea aumenta.

La gastroscopia viene utilizzata per rilevare le ulcere. Ti permette di identificare non solo la localizzazione dell'ulcera, ma anche la sua morfologia, se ci sono cambiamenti di sanguinamento o di cicatrice. Helicobacter può essere rilevato utilizzando test eseguiti con endoscopia.

Nel trattamento delle ulcere, viene prescritta una terapia complessa, che consiste nel prendere fondi che sopprimono la secrezione di acido cloridrico e non consentono ai batteri di moltiplicarsi. Il paziente deve sempre seguire la dieta raccomandata.

Ostruzione intestinale

L'ostruzione intestinale si sviluppa in seguito all'interruzione dell'evacuazione del cibo, che può essere causata da un fattore meccanico o dinamico. Nel primo caso, l'ostruzione si sviluppa a causa del blocco del lume intestinale da parte del tumore, l'ernia, l'invaginazione. L'ostruzione dinamica si verifica quando la peristalsi si indebolisce o scompare, che è dovuta a peritonite, dopo un intervento chirurgico e traumi.

Sintomi di ostruzione intestinale:

  • dolore addominale;
  • accumulo di gas;
  • assenza di defecazione;
  • flatulenza;
  • nausea e vomito.

L'ostruzione dinamica viene eliminata in modo conservativo (vengono prescritti farmaci che stimolano la riduzione dell'intestino) con la necessità di una chirurgia meccanica.

discinesia

La diagnosi di discinesia dell'intestino tenue viene effettuata se la peristalsi delle sue pareti è indebolita o rafforzata. La malattia si sviluppa sullo sfondo di altri processi patologici che si verificano nella cavità addominale (cirrosi, pancreatite, gastrite, colecistite), nonché a causa di disturbi alimentari. Alcuni autori chiamano la causa principale dello stress cronico da discinesia.

Quando la peristalsi viene intensificata, i dolori spasmodici non sono pronunciati, lo sgabello diventa liquido, il cibo non digerito è visibile in esso, il rimbombo appare nell'addome. La peristalsi indebolita porta a dolore sordo nell'ombelico, gonfiore, una sensazione di pesantezza.

diverticolo

Sotto il diverticolo si intende la protrusione sacciforme delle pareti intestinali. Più spesso nell'uomo, si trova il diverticolo di Meckel, che è congenito. Appare a causa della patologia del tessuto connettivo.

I diverticoli acquisiti si formano a causa di un'alimentazione irregolare, nonché a causa di inesattezze nella dieta, in particolare a causa del piccolo consumo di fibre, frutta e verdura. I fattori che provocano sono stitichezza, obesità, uno stile di vita inattivo.

Sintomatico si sviluppa solo con l'infiammazione (diverticolite). I pazienti si lamentano di febbre e dolore addominale, diarrea cronica, flatulenza. La diverticolite può portare a sanguinamento intestinale, perforazione, formazione di una malattia commissurale o fistola. La rottura del diverticolo è simile all'appendicite acuta, poiché appare un "addome acuto". Il diverticolo viene rimosso chirurgicamente.

dysbacteriosis

La malattia si sviluppa a seguito di una violazione del rapporto tra batteri dannosi e benefici che colonizzano l'intestino. Più spesso una disbatteriosi si alza su uno sfondo di ricevimento di preparazioni antibatteriche, infezioni intestinali, a una dieta squilibrata. La disbacteriosi può manifestarsi: diarrea, flatulenza, dolore addominale, nausea, vomito, eruttazione, mancanza di appetito, beri-beri.

La diagnosi è confermata dall'analisi della disbiosi e delle feci di baculovirus. Per il ripristino della normale microflora vengono prescritti i probiotici (agenti che contengono bifidobatteri vivi) e i prebiotici, che aiutano a promuovere la crescita della microflora utile.

ischemia

La violazione della circolazione dell'intestino tenue porta all'ischemia. In situazioni gravi, il sangue generalmente cessa di fluire verso le cellule, causando un infarto intestinale. L'ischemia si sviluppa a causa di trombosi o restringimento del lume delle arterie mesenteriche, placche aterosclerotiche.

Sintomi di ischemia cronica:

  • dolore nell'addome per 1-3 ore dopo aver mangiato;
  • l'intensità del dolore aumenta in pochi giorni;
  • diarrea;
  • nausea, vomito;
  • flatulenza;
  • perdita di peso.

Segni di ischemia acuta:

  • forte dolore addominale grave;
  • intensità del dolore con aumenti di pressione;
  • l'aspetto del sangue nelle feci;
  • nausea, vomito;
  • ipertermia.

Diagnosi confermata con TC, risonanza magnetica, colonscopia, endoscopia, ecografia Doppler, analisi del sangue clinica. La terapia farmacologica prevede la nomina di fondi che possono sciogliere i coaguli di sangue e prevenirli dalla riformazione, e vengono utilizzati farmaci che dilatano i vasi, il che aiuta a migliorare la circolazione del sangue. Nell'ischemia mesenterica acuta, vengono eseguiti uno shunt e una rimozione di trombi.

Sindrome da malassorbimento

Con questa patologia, la digestione del cibo viene interrotta e la capacità di assorbire i nutrienti viene persa. La sindrome si sviluppa a causa di malattie infettive del tratto intestinale, patologie congenite o acquisite e mancanza di enzimi.

Si manifestano i seguenti segni di disfunzione intestinale:

  • diarrea;
  • steatorrea (feci grasse);
  • brontolio nell'addome;
  • flatulenza;
  • dolore nell'addome.

Ci sono anche sintomi sistemici:

  • perdita di peso;
  • anemia, osteoporosi;
  • infertilità e impotenza;
  • amenorrea;
  • gonfiore;
  • dermatite, eczema;
  • deterioramento della coagulazione del sangue;
  • infiammazione della lingua;
  • debolezza.

Il malassorbimento viene rilevato nell'esame di laboratorio di sangue, feci, urina. Nel sangue si nota una carenza di vitamine e microelementi. Il coprogramma trova fibre muscolari e amido nelle feci, se c'è una carenza di enzimi, allora l'acidità cambia.

Se necessario, viene eseguito un intervento chirurgico per eliminare la malattia di base. Il paziente viene prescritto una dieta, mettere un contagocce con vitamine e microelementi, elettroliti. È necessario restaurare e microflora degli intestini, per i quali sono prescritti probiotici e prebiotici.

La malattia di Crohn

La malattia di Crohn è una malattia infiammatoria cronica del tubo digerente. L'infiammazione si verifica nella mucosa interna e negli strati sottomucosi, molto spesso la patologia colpisce l'ileo.

Sintomi della malattia di Crohn:

  • diarrea;
  • dolore addominale;
  • una violazione di appetito;
  • perdita di peso;
  • sangue nelle feci o sanguinamento latente;
  • infiammazione delle articolazioni, occhi, pelle, fegato, tratto biliare;
  • nei bambini c'è un ritardo nello sviluppo fisico e nella pubertà.

Una diagnosi viene effettuata dopo una scansione TC e una colonscopia. Il tomogramma consente di vedere fistole e ascessi e la colonscopia mostra la condizione della mucosa e consente di effettuare una biopsia per un ulteriore esame istologico.

Con la malattia di Crohn dell'intestino tenue, la terapia consiste nel ridurre il processo infiammatorio e prevenire recidive e complicanze. Ai pazienti viene prescritta una dieta, assunzione di farmaci antinfiammatori, immunosoppressori, ormoni corticosteroidei e terapia sintomatica. In casi urgenti, è richiesto un trattamento chirurgico.

Il trattamento di qualsiasi malattia dell'intestino tenue implica necessariamente il rispetto di una determinata dieta, che dovrebbe essere selezionata da uno specialista, a seconda della causa della patologia. In alcuni casi, è necessario evitare grassi e carboidrati, in altri è necessario aumentare la quantità di fibre.

Solo dopo che la diagnosi è stata fatta, il medico sarà in grado di prescrivere farmaci, che contribuiranno ad evitare ricadute o prolungare la remissione. Nelle malattie dell'intestino tenue, l'automedicazione non è raccomandata, poiché il sollievo dei sintomi porta allo sviluppo della malattia e atrofia della mucosa intestinale.

Intestino tenue

L'intestino tenue è il tratto gastrointestinale, che origina dalla parte pilorica dello stomaco e termina con l'ileo. La sua lunghezza varia fino a 5 metri, ha le seguenti divisioni: duodeno, magro, ileo.

La lunghezza del duodeno è di circa 21 cm, circonda la testa del pancreas nella forma di un ferro di cavallo, la sua curva è formata per un anno di età. Sulla superficie interna si apre il dotto pancreatico e il dotto biliare comune. Un dotto pancreatico aggiuntivo è raramente trovato. L'inizio e la fine dell'intestino sono proiettati al livello della prima vertebra lombare. La sua posizione è diversa, a seconda del riempimento dello stomaco: si trova trasversalmente a stomaco vuoto e più sagittamente a pieno.

Con l'età, l'intestino cambia la sua forma e negli adulti esistono già tali varianti: sotto forma di lettera U nel 15% dei casi, V - sagomato e ferro di cavallo 60%, anulare e forme piegate (25% dei casi).

Il digiuno è la sezione centrale dell'intestino tenue. I suoi anelli occupano la metà superiore sinistra della cavità addominale. Questa parte dell'intestino è completamente coperta dal peritoneo e ha un mesentere ben pronunciato. Un mucchio di treetz separa il digiuno dal duodeno. Struttura chiara, in termini di anatomia, che separerebbe il magro e ileo, no. Ma la struttura di questi dipartimenti ha le sue differenze. L'ileo ha un diametro molto più grande, un miglior apporto di sangue, le sue pareti sono più spesse. L'ileo si trova a destra della linea mediana dell'addome, l'intestino magro a sinistra. L'intestino tenue è coperto con un omento per un po 'di tempo.

La lunghezza del digiuno è normalmente compresa tra 0,9 e 1,8 metri. Negli uomini, è più lungo che nelle donne. Dopo la morte, la tensione tonificante della parete muscolare dell'intestino scompare e la lunghezza può estendersi fino a 2,4 metri.

L'ileo umano è l'ultima sezione dell'intestino tenue. È separato dal cieco (l'inizio dell'intestino crasso) dalla valvola Bauginium (valvola ileocecale). Si trova nella parte inferiore destra della cavità addominale, e il luogo del suo passaggio nell'intestino crasso si trova nella regione della fossa iliaca sulla destra.

L'ileo è coperto con peritoneo su tutti i lati, ha un mesentere ben marcato e un ricco apporto di sangue. La lunghezza di una persona vivente è di 1,3-2,6 metri. Dopo la morte, a causa della scomparsa del tono, la lunghezza aumenta a 3,6 metri. Nell'ileo viene prodotta la neurotensina, che regola il comportamento alimentare e alcolico.

Rifornimento di sangue

L'intestino tenue è fornito dai rami dell'arteria mesenterica superiore. Il ramo terminale dell'arteria mesenterica superiore dà il sangue dell'ultima parte dell'ileo e l'inizio dell'intestino crasso.

Poiché i cappi dell'intestino tenue sono altamente mobili, promuovendo costantemente le masse alimentari, il diametro e il volume dei suoi anelli spesso cambiano. Questo porta alla spremitura dei vasi sanguigni con grumi di cibo, una violazione dell'afflusso di sangue. Per evitare questo, ci sono collaterali formano arcate della ascendenti e discendenti rami delle arterie enterici, una tale struttura consente di fornire sangue a tutte le parti del corpo. Ci sono fino a 5 ordini di tali arcate, il loro numero cresce man mano che ti avvicini alla fine dell'intestino tenue.

innervazione

L'intestino tenue è innervato dal sistema nervoso simpatico e parasimpatico. L'innervazione afferente è fornita da plessi muscoloscheletrici sensibili formati da fibre sensibili dai nodi spinali e dalle loro terminazioni dei recettori nervosi.
L'innervazione efferente viene eseguita dai plessi nervosi muscolo-scheletrici e sottomucosi.

Struttura delle pareti

L'intestino tenue ha tre strati:

  1. La membrana mucosa (interna), si forma a causa delle cellule dell'epitelio ciliato.
  2. Lo strato muscolare (medio) è costituito da fibre muscolari lisce. La parte interna è formata da fibre circolari, la parte esterna - da fibre longitudinali.
  3. Lo strato esterno è una membrana sierosa, costituita da un tessuto connettivo lasso.

La promozione del cibo è fornita attraverso contrazioni muscolari, principalmente, queste sono onde peristaltiche. Inoltre, i movimenti antiperistaltici e pendolari sono caratteristici.

La posizione delle pieghe e delle pieghe dell'intestino è fornita dalla fissazione con una membrana sierosa.

Lo strato mucoso della parete intestinale ha una struttura unica in modo che la superficie di aspirazione sia la più ampia possibile. Ciò è dovuto alla formazione di una mucosa di circa 700 volte dappertutto. L'intera superficie dell'intestino è coperta di villi, che sono escrescenze simili a dita del muco fino a 1 mm di altezza. A causa di ciò, la superficie totale viene aumentata di altri 10 metri quadrati.

L'epitelio intestinale (ciliato) ha una struttura che assicura un aumento dell'assorbimento di sostanze dalla cavità intestinale. Ci sono dei microvilli su di esso, ammontano a 50-100 milioni per un millimetro quadrato. A causa di queste strutture, la superficie di aspirazione cresce fino a 200 metri quadrati.

funzioni

Dallo stomaco il cibo passa alla prima sezione dell'intestino tenue, il duodeno, dove avviene un'ulteriore digestione. La digestione del cibo nell'intestino tenue è anche fornita dai suoi stessi enzimi.

Nell'intestino tenue, gli enzimi del pancreas, la bile dal fegato, che convertono le sostanze alimentari, forniscono la digestione.
Il succo pancreatico è un liquido incolore prodotto immediatamente dopo l'ingestione. Succo valida fino 14-16 ore, contiene l'enzima tripsina, che scinde proteine. Nel pancreas, è formata in una forma inattiva (tripsinogeno) e piccole enzimi intestinali (in questo caso, enterokinase) attivando a tripsina.

Il succo pancreatico della lipasi converte i grassi in acidi grassi e glicerina. La bile epatica aumenta l'attività di questo enzima.
Enzimi che tagliano carboidrati: amilasi scinde l'amido di disaccaridi e MALTASI scinde enzima disaccaridi in monosaccaridi.

Un ruolo importante nella digestione è preso dalla bile, che penetra nell'intestino tenue attraverso il dotto biliare comune. Normalmente contiene fino a 40 ml. nella cistifellea. La bile ferma l'azione del succo gastrico acido e dei suoi enzimi.

La bile arriva 15 minuti dopo aver mangiato e finisce dopo che l'ultima porzione di cibo lascia lo stomaco.
La bile contiene acidi grassi, bilirubina, colesterolo, grassi, sali inorganici, mucina, lecitina, saponi.

Bile attiva gli enzimi: lipasi, emulsiona grassi, partecipa l'assorbimento di acidi grassi, favorisce la produzione di succo pancreatico, un effetto positivo sulla motilità intestinale.

Un giorno è formato da 500 a 1000 ml. bile, si concentra nella cistifellea.

Il succo intestinale è prodotto dalle ghiandole del guscio interno dell'intestino. Completa la digestione nell'intestino tenue, contiene enzimi (di- e aminopeptidasi) nel complesso.

La digestione nell'intestino tenue viene effettuata in due fasi: cavità e parietale.

La cavità si verifica, come è chiaro dal nome, nella cavità intestinale. Pristenochnoe (membrana, contatto) passa alla mucosa dell'intestino tenue, è dotato di enzimi (sugarasi, lattasi, maltasi). Come risultato di processi complessi, si formano monosaccaridi, amminoacidi, acidi grassi, che vengono poi assorbiti nell'intestino tenue.

Nell'intestino tenue, un assorbimento di 2-3 litri della parte liquida e dei nutrienti contenuti in esso può avvenire in un'ora.
Il sangue dall'intestino entra nel fegato, dove le tossine vengono eliminate con il cibo, prodotto nel corpo, prodotto dalla microflora, ecc. il fegato fornisce regolazione del metabolismo delle proteine, dei carboidrati e dei grassi.

Il processo di digestione nell'intestino tenue è completato dalla transizione dei residui di cibo nell'intestino crasso attraverso lo sfintere.

malattia

Le più comuni malattie dell'intestino tenue:

  1. Enterite di diversa eziologia.
  2. Disordini intestinali enzimatici (insufficienza disaccaridasi, malattia celiaca).
  3. Malattia intestinale totale (diverticolosi, morbo di Crohn).
  4. La malattia di Whipple.

Le malattie dell'intestino tenue richiedono un trattamento complesso.

L'infiammazione dell'intestino tenue, o enterite, inizia improvvisamente. I sintomi della malattia sono i seguenti:

  1. Una sgabello liquido.
  2. Sindrome del dolore (principalmente dolore localizzato nel mezzo dell'addome).
  3. Vomito.
  4. Nausea.
  5. debolezza generale e febbre.
  6. Mancanza di appetito

La sedia è frequente (fino a 7 volte al giorno), schiumosa, l'odore degli escrementi è aspro. Il dolore è minore. Se il colon è coinvolto nel processo, lo sgabello può essere 10 volte o più.

Dopo un po ', i segni di disidratazione vengono: pelle secca e mucose, sete, diminuzione del numero e del volume della minzione. I sintomi di intossicazione generale si manifestano, la pressione può scendere. Se il trattamento non è stato avviato al momento, quindi a causa della perdita di elettroliti, possono iniziare le convulsioni.
Con enterite, il paziente indicherà dolore nell'ombelico o leggermente a sinistra. Sarà infastidito dalla flatulenza, dal brontolio nello stomaco. Nel corso del tempo, appariranno sintomi di deficit di lattasi, resti indigesti di cibo nelle feci.

Se l'infiammazione dell'intestino tenue evoluta, allora il paziente sarà caratterizzata da sindrome da malassorbimento (malassorbimento), che manifesta la perdita di peso, riduzione lavorabilità, letargia, malessere. Non assorbire le vitamine e minerali, che porta alla ipovitaminosi, mancanza di micro e macronutrienti essenziali.

L'enterite comporta altre malattie: anemia, insufficienza surrenalica e insufficienza pituitaria, amenorrea nelle donne, impotenza negli uomini. Il trattamento della malattia dovrebbe essere tempestivo e completo.

Il diverticolo dell'intestino tenue è una violazione della struttura del muro sotto forma di una protrusione saccata. Più diverticoli influenzano il digiuno. Sono innati e acquisiti. I diverticoli non si rivelano, purché l'infezione non sviluppi infiammazione. La diverticolite nel 6-10% è complicata da sanguinamento. All'inizio della diverticolite acuta, il paziente sarà disturbato da dolore acuto, nausea, febbre. Il medico noterà i sintomi positivi di irritazione del peritoneo e la tensione dei muscoli della parete addominale anteriore. L'infiammazione del diverticolo può essere complicata da perforazione, ostruzione, tumori, invaginazione, insorgenza di una malattia commissurale, quindi, il trattamento della malattia è più spesso chirurgico.

La malattia di Crohn, o colite ulcerosa non specifica, è attribuita a patologie croniche dell'intestino umano con cause non identificate. Tuttavia, l'associazione della malattia con la violazione dell'immunità e l'aggressione dell'organismo contro le sue cellule è stabilita, quindi il trattamento include farmaci immunosoppressori. Anche l'eredità gioca un ruolo. In diverse parti dell'ulcera si formano ulcere, punte, fistole. Gonfiore e ispessimento mucoso, provoca cambiamenti irreversibili fibrosi.

I sintomi e i segni clinici della malattia dipendono dalla localizzazione della lesione. L'intestino tenue è interessato nel 10-15% dei casi. I sintomi sono i seguenti: nausea, vomito, febbre, forte dolore, sangue nelle feci, rifiuto di mangiare, sintomi generali (debolezza, affaticamento, febbre). Il dolore è localizzato nelle aree peripodali e ipogastriche. Inizia 2-4 ore dopo aver mangiato. La sedia diventa più frequente, diventa liquida. Sintomi positivi di irritazione del peritoneo. Il trattamento della malattia è lungo e richiede pazienza e stretta osservanza delle prescrizioni del medico.

Per diagnosticare malattie, utilizzare l'esame dell'intestino tenue con l'aiuto di tali metodi: