Farmaci per pancreatite

Il trattamento di pancreatite con medicine è effettuato sotto la supervisione severa del medico curante-gastroenterologo e include mezzi di spettro diverso di azione. Sono farmaci che svolgono un ruolo chiave nel fermare l'infiammazione e riparare le funzioni pancreatiche compromesse.

La forma acuta di pancreatite differisce da un inizio improvviso e una durata relativamente breve. La pancreatite cronica si sviluppa gradualmente e alla fine progredisce, causando sempre più danni al pancreas.

Poiché vi è una differenza nell'eziologia e nella morfologia della malattia, il quadro clinico può essere diverso a seconda del grado di interruzione delle funzioni secretorie dell'organo. Quando si sceglie una strategia di trattamento efficace, i sintomi e i risultati del sondaggio sono guidati.

Farmaci per malattie acute

La pancreatite acuta si riferisce ai cosiddetti stati urgenti, che richiedono il ricovero in caso di emergenza. Nella maggior parte dei casi, i pazienti vengono portati in ospedale da una squadra di ambulanze. Quasi un terzo dei pazienti pancreatici pancreatiche si verifica in forma grave, con la clinica "addome acuto".

Caratteristica di "addome acuto", o scosse addominale, è che potrebbe essere necessario un intervento chirurgico immediato per "superare" la peritonite e per prevenire lo sviluppo di cambiamenti irreversibili nella cavità addominale. In altre parole, c'è una minaccia diretta alla vita del paziente.

Poiché durante un attacco di pancreatite acuta c'è vomito indomabile, c'è una forte perdita di liquido nel corpo. Di conseguenza, il volume del sangue circolante diminuisce, il che porta a danni agli organi interni e al cervello. Non essere escluso e il risultato letale.

Per prevenire lo sviluppo di complicazioni, i primi segni di infiammazione del pancreas devono chiamare un'ambulanza. Gli sforzi dei medici ospedalieri saranno indirizzati principalmente alla gestione del dolore acuto e dei sintomi di accompagnamento - nausea, vomito, disidratazione e bassa pressione sanguigna.

Per alleviare il dolore, applicare parenterale (endovenosa) infusione di analgesici - Analgin, novocaina, Ketanova e antispastici - No-Spa, papaverina, o platifillin Metacin. In parallelo, il paziente viene gocciolato di soluzione salina e glucosio per ripristinare l'equilibrio elettrolitico dell'acqua e supportare le funzioni degli organi interni e dei sistemi.

In questa fase, gli antibiotici vengono utilizzati per prevenire l'infezione del tessuto interessato o per combattere l'infezione già presente. I farmaci antibatterici per la pancreatite sono, prima di tutto, amoxiclav e cefalosporine di ultima generazione.

Il compito più importante è anche la soppressione dell'attività pancreatica per ridurre il carico sull'organo e fermare la distruzione delle cellule del parenchima, che può causare necrosi pancreatica.

A tal fine, sono prescritti preparati antifermentanti per il trattamento della pancreatite:

  • contrycal;
  • Gordoks;
  • Traskolan;
  • aprotinin;
  • octreotide;
  • Oktrid;
  • Oktreteks;
  • Sandostatina;
  • Serakstal.

I farmaci antienzimatici per la pancreatite negli adulti sono prescritti da un breve ciclo non superiore a 10 giorni. In bambini questo gruppo di medicine non è usato.

Trattamento di pancreatite cronica

Si ritiene che le proprie cellule acinose della prostata siano danneggiate dagli enzimi prodotti da essa. In una persona sana, gli enzimi pancreatici vengono attivati ​​quando ingeriti. Tuttavia, sotto l'influenza di fattori esterni e interni, rimangono all'interno del pancreas, diventano attivi e iniziano a digerire i tessuti della ghiandola. Di conseguenza, si sviluppa un processo infiammatorio, accompagnato da gonfiore e sindrome del dolore.

Lo schema complesso di trattamento di pancreatite cronica include la somministrazione di preparazioni di parecchi gruppi:

  • enzimi e antifermenti;
  • anticolinergici e antispastici;
  • H2-bloccanti e antiacidi;
  • analgesici.

Per curare la pancreatite, insieme ai farmaci, vengono eseguite procedure per purificare il tratto digestivo dagli enzimi della prostata e i prodotti del loro decadimento. I farmaci antifermentali per la pancreatite sono prescritti solo con la forma interstiziale della malattia, che è caratterizzata da una violazione della pervietà dei vasi della prostata. In questo caso, c'è una diminuzione della secrezione e un aumento della concentrazione di enzimi nel succo digestivo.

Per sopprimere l'attività funzionale del pancreas, più comunemente usati sono Gastrotsepin e Riabal. Questi farmaci sono disponibili in compresse e fiale. Durante l'esacerbazione della pancreatite cronica, quando il paziente viene curato in ospedale, la gastrocepina e altri antifermenti vengono somministrati con un metodo di caduta (parenterale).

enzimi

Il decorso cronico della pancreatite si verifica più spesso contro lo sfondo di insufficiente secrezione esterna del pancreas. La terapia enzimatica sostitutiva aiuta a normalizzare la digestione e a stabilire una produzione naturale dei propri enzimi.

Il compito dei farmaci per il pancreas è la scissione del cibo agli elementi digeribili. L'eccezione è la cellulosa, che si scompone in zuccheri e acidi sotto l'influenza di microrganismi intestinali. Con la sintesi naturale, gli enzimi sono neutralizzati con bicarbonati, che li serve come protezione dagli effetti corrosivi del succo gastrico e dei prodotti ingeriti.

Il pancreas sano sintetizza 4 principali tipi di enzimi e proenzimi:

  • nukleoticheskie;
  • un proteolitico;
  • lipolitico;
  • amilolitica.

I preparativi per la pancreatite sono eseguiti in accordo con gli standard che duplicano la composizione enzimatica naturale. Sono prescritti al paziente in un dosaggio che sarà sufficiente per abbattere completamente il cibo. In altre parole, una compressa o capsula contiene esattamente il numero di enzimi necessari.

Per garantire che le sostanze medicinali siano uniformemente distribuite secondo il coma nutrizionale nel tratto gastrointestinale e attivate nel lume del duodeno, i moderni rimedi sono prodotti in un involucro resistente agli acidi. A seconda delle indicazioni e delle peculiarità del decorso della malattia, le compresse possono avere una o due buste del genere.

Per coprire la carenza di enzimi, la pancreatite viene trattata con farmaci contenenti amilasi, proteasi e lipasi. L'amilasi è coinvolta nella scomposizione dei carboidrati complessi, il compito della proteasi è l'idrolisi della proteina e la lipasi è necessaria per l'assimilazione dei grassi. Il più popolare nel gruppo di preparati enzimatici è la Pancreatina, che viene prodotta con una varietà di nomi commerciali:

  • panzinorm;
  • di festa;
  • Mikrazim;
  • Ermital;
  • Penzital;
  • Pankrenorm;
  • Creonte;
  • Mezim forte;
  • Pankreazim;
  • Pencrelipase e altri.

I medicinali contenenti enzimi non solo aiutano il ferro a guarire, ma alleviano anche i pazienti dai sintomi dei disturbi digestivi: nausea, gonfiore e flatulenza. Se la pancreatite si presenta in forma lieve, allora puoi prendere dei fondi su base vegetale o microbiologica. Questi includono Pepfiz, Oraza, Solizim e Abomin.

Analgesici e antispastici

L'anestesia è il problema numero uno in qualsiasi forma di pancreatite. La sindrome del dolore appare per diverse ragioni: ostruzione dei dotti della prostata, edema e infiammazione del parenchima, presenza di cisti e alterazioni patologiche nelle terminazioni nervose. La correzione del dolore nel trattamento della pancreatite spesso causa difficoltà, che a volte sono dovute a un meccanismo misto di dolore. Pertanto, quando si scelgono le tattiche terapeutiche, sono guidati dal fattore prevalente nello sviluppo della malattia.

Il dolore di qualsiasi origine viene fermato dagli analgesici (Analgin, Pentalgin). Tuttavia, l'uso più giustificato di antispastici, perché uno dei componenti del dolore è uno spasmo di muscoli lisci. Per la rimozione di spasmi si consiglia di utilizzare tali farmaci come No-shpa, Buskopan, Papaverin, Meteopazmil, Mebeverin.

Particolarmente efficace nell'infiammazione del pancreas è antispasmodico miotropico, che elimina rapidamente gli spasmi muscolari di qualsiasi natura. Uno dei migliori rappresentanti di questo gruppo è Duspatalin (Mebeverin), che i medici sono più spesso invitati a prendere con la pancreatite.

Prima di trattare la pancreatite, che è accompagnata da una grave sindrome del dolore, il medico deve prendere in considerazione eventuali controindicazioni al paziente. Ad esempio, il paracetamolo è il farmaco di scelta per l'infiammazione della prostata, ma non può essere utilizzato in caso di funzionalità epatica compromessa a causa di epatotossicità. In alcuni casi, al dolore vengono prescritti i salicilati (Aspirina).

Alcuni esperti raccomandano di bere a pancreatite Pancreatina senza un guscio resistente agli acidi. Le compresse vengono attivate nello stomaco e nel segmento superiore del duodeno. Tuttavia, dovrebbero essere assunti solo in combinazione con farmaci antisecretori che bloccano la produzione di acido cloridrico nello stomaco.

Durante gli attacchi acuti o esacerbazioni della pancreatite cronica, quando il paziente viene curato in ospedale, il dolore viene rimosso con l'aiuto di iniezioni di Buprenorfina o Pentazocina. Lo schema terapeutico può includere i blocchi di Novocain e Euphyllin.

Nei casi più gravi, in assenza dell'effetto di antidolorifici standard, vengono prescritti analgesici oppioidi - Promedol, Fentanil, Codeina o Tramadolo.

È importante sapere che i farmaci antinfiammatori non steroidei sono usati molto raramente, il che si spiega con la loro aggressiva influenza sulle membrane mucose del tratto gastrointestinale.

Enterosorbenti e probiotici

Quasi un terzo dei pazienti con diagnosi di pancreatite tossica, la cui causa può essere avvelenamento con sostanze velenose, prodotti stantii o bevande alcoliche (spesso di scarsa qualità).

Per determinare come trattare una tale malattia, è necessario stabilire la causa che l'ha causata. Ciò ridurrà l'impatto del fattore dannoso e prescriverà una terapia adeguata.

Quali farmaci possono essere utilizzati nel complesso trattamento della pancreatite?

L'elenco di enterosorbenti e probiotici si presenta così:

  • Smecta;
  • Iberogast;
  • Polyphepan;
  • polisorb;
  • Hilak Forte;
  • laktofiltrum;
  • Filtro STI;
  • enterosgel;
  • Dufalac et al.

Questi farmaci hanno un numero limitato di controindicazioni e aiutano a ripristinare il funzionamento dell'apparato digerente. L'assunzione di enterosorbenti e probiotici riduce il rischio di complicazioni nella pancreatite acuta e tossica, favorisce una migliore digestione e allevia il dolore.

Non dimenticare che i probiotici sono contenuti non solo nelle medicine, ma anche in vari prodotti. Microrganismi utili sono quasi tutti prodotti a base di latte fermentato, pane non lievitato, formaggio, prodotti a base di soia (tofu, fiocchi di latte, miso-paste e miso-soup).

Lenitivo e sedativo

Il meccanismo di sviluppo delle esacerbazioni della pancreatite è spesso associato a sovraccarico nervoso e stress. Durante le esacerbazioni e gli attacchi, lo stress è aggravato dal dolore costante e appare un circolo vizioso. Il paziente è costantemente irritato, non dorme bene, non può lavorare normalmente a causa di una diminuzione della concentrazione.

In questo stato, il processo di guarigione rallenta, quindi vengono utilizzati vari sedativi. A seconda della gravità dei sintomi, possono essere erbe o farmacie - Glicina, Phenibut, Corvalolo, Amitriptilina, Doxepin. Non solo alleviano la depressione, ma intensificano anche l'azione degli analgesici.

Decotti e infusi lenitivi, a differenza dei prodotti chimici, hanno un effetto più morbido e possono essere utilizzati per un lungo periodo. Il vantaggio dei rimedi naturali a base di erbe è l'effetto antispastico, l'assenza di azione tossica e dipendenza, la sicurezza d'uso e l'aumento della resistenza allo stress. Di conseguenza, il lavoro del pancreas e dell'intero tratto gastrointestinale viene ripristinato più rapidamente.

È importante ricordare che il trattamento della pancreatite deve essere eseguito solo da uno specialista qualificato. A seconda delle cause e dei sintomi della malattia, viene selezionato un regime di trattamento individuale e i preparati necessari per ciascun paziente. Sii sano!

Quali antispastici sono usati nella terapia della pancreatite

Uno dei principali sintomi nell'infiammazione del pancreas è il dolore. La causa di questa sindrome acuta del dolore è costituita da diversi fattori: sovraesposizione della capsula del pancreas, spasmo dell'anastomosi terminale e dotti biliari.

Quasi sempre con la malattia, c'è uno spasmo riflesso dei muscoli degli organi interni. Per alleviare le condizioni del paziente e non cancellare i sintomi clinici della malattia, utilizzare antispastici in pancreatite che hanno effetti vasodilatatori e miotropici.

Quali sono i farmaci spasmolitici

Gli spasmolitici sono un gruppo di farmaci che fermano o parzialmente allevia lo spasmo delle cellule muscolari lisce. Sono utilizzati nel trattamento di varie malattie degli organi interni, che sono accompagnati da uno spasmo di cellule muscolari lisce e fibre sullo sfondo del processo infiammatorio.

Esistono diversi tipi di questi farmaci:

  1. A base di papaverina: Papaverin, Papaverin MC. Combinazione di papaverina e bendazolo - Papazol.
  2. Basato sulla drotaverina: No-shpa, Spazmol, Droverin e altri.
  3. I preparati che includono mebeverin includono: Niaspam, Duspatalin e altri.
  4. Una medicina che rilassa selettivamente lo sfintere di Oddi e i dotti biliari: Odeston (gimecromone).

Nonostante la varietà di farmaci, in pratica, per il sollievo di spasmo pancreatite è più spesso utilizzato i seguenti farmaci: No-Spa (Drotaverinum), papaverina, o Platifillin Duspatalin.

Come funzionano gli antispastici in caso di malattia

Una delle cause più comuni di pancreatite è il gonfiore o il blocco del dotto escretore. Il compito del farmaco è quello di eliminare questo spasmo, dopo di che il normale deflusso di succhi pancreatici e biliari si normalizza.

Per la pancreatite cronica non complicata, la duspatalina, disponibile sotto forma di compresse, può essere utilizzata a questo scopo. Con l'uso prolungato di questo farmaco in pazienti con pancreatite cronica, è possibile ottenere una remissione stabile.

Con un processo acuto, la sindrome del dolore è così intensa che il conteggio continua per minuti. Ogni secondo aggiuntivo di dolore acuto provoca una grave sofferenza del paziente e può portare a uno shock doloroso. In questi casi vengono utilizzate forme iniettabili di antispastici, che allevia rapidamente lo spasmo e parzialmente eliminano la sindrome del dolore.

Descrizione degli antispastici chiave nella pancreatite

I farmaci per il trattamento e il dosaggio sono scelti dal medico curante, tenendo conto della clinica e delle condizioni del paziente. La preferenza è data a farmaci comprovati con un minimo di effetti collaterali.

Drotaverinum

La drotaverina, meglio conosciuta con il nome commerciale No-shpa, ha un effetto antispasmodico, miotropico, riduce la pressione e dilata i vasi sanguigni. È prodotto in forma iniettabile e compressa.

Il farmaco funziona rapidamente. In assenza di vomito in pazienti con pancreatite dopo l'assunzione della pillola dopo 5-6 minuti, appare una sensazione di sollievo. Le forme iniettabili iniziano ad agire pochi minuti dopo l'applicazione.

La drotaverina espande in modo chiaro e permanente i muscoli delle cellule lisce, abbassa la pressione e non penetra nel sistema nervoso centrale. Se utilizzato, il paziente può avvertire una sensazione di calore, sudorazione, ipotensione e altri effetti collaterali.

Drotaverinum Non usare in pazienti con glaucoma, allergia ad esso, così come prescritto con cautela nei pazienti con grave aterosclerosi e adenoma prostatico. Se si verifica un sovradosaggio, può verificarsi un arresto cardiaco e può verificarsi paralisi del centro respiratorio.

papaverina

Questo farmaco ha un effetto antispasmodico e abbassa la pressione sanguigna. Mostra un effetto selettivo sulla muscolatura liscia degli organi dell'apparato digerente. Viene prodotto non solo sotto forma di compresse e soluzione, ma anche sotto forma di supposte rettali (supposte).

La papaverina ha meno effetti negativi rispetto al No-shp, ma agisce meno a lungo. Quindi, con lo spasmo funzionerà solo 3 - 4 ore, dopo di che sarà necessario ripetere l'iniezione del farmaco.

Controindicato nei pazienti anziani e nei bambini fino a sei mesi. Non è usato in pazienti con grave compromissione della funzionalità epatica e glaucoma. Tra le reazioni avverse c'è un calo di pressione, allergia e costipazione.

platifillin

Questo farmaco, oltre all'azione spasmolitica e vasodilatatrice, ha anche un effetto sedativo. Quando vengono somministrate grandi dosi, può accumularsi nei tessuti cerebrali. Ha un effetto spasmolitico pronunciato e prolungato.

L'uso di platyphylline nei pazienti è limitato e dovrebbe essere controllato da un medico, poiché ha una vasta lista di effetti collaterali e ha molte controindicazioni per l'uso.

Quindi, il suo uso può causare convulsioni, un brusco calo della pressione, un ritardo acuto nelle urine e altre reazioni negative. Controindicato nei pazienti con malattie scompensate di rene e fegato, glaucoma e miastenia grave.

I farmaci per eliminare lo spasmo nella pancreatite dovrebbero essere selezionati da un medico. La scelta indipendente di una medicina può aggravare il decorso della malattia e causare complicanze.

Maggiori dettagli sull'uso del farmaco spasmolitico No-shpa imparerai dal video:

Antidolorifici per pancreatite pancreatica

Il principale segno di pancreatite è un forte dolore all'addome. Sintomi spiacevoli causano al paziente di bere antidolorifici nella pancreatite pancreatica.

In caso di comparsa di condizioni dolorose, è importante prescrivere correttamente farmaci che possano eliminare il disagio almeno per un breve periodo. L'anestesia colpisce la rimozione dei sintomi del dolore e il trattamento della malattia stessa.

Con pancreatite, lo stomaco fa male per vari motivi:

  • in caso di bere alcolici;
  • a seguito di intossicazione del corpo a causa di avvelenamento;
  • se il cibo che mangi è pesantemente digerito;
  • a causa di esacerbazione delle malattie del tratto digerente;
  • a seguito di condizioni stressanti.

Lo stomaco con pancreatite inizia a dolere poco dopo aver mangiato. Ciò accade quando il pancreas è esposto al maggior carico secretorio.

La durata del dolore dipende dal grado di danno d'organo e dalla natura dell'infiammazione.

Il pancreas nella pancreatite subisce cambiamenti:

  1. Come risultato del blocco, si verifica il blocco delle vie biliari.
  2. Le pareti del corpo si gonfiano, si infiammano.
  3. Ci sono problemi con l'afflusso di sangue.
  4. C'è una mancanza di ossigeno nel corpo.
  5. Iniziano i cambiamenti strutturali nell'organo.

Nel caso di pancreatite esacerbata, il processo infiammatorio si esprime in gonfiore, violazione delle funzioni di base del pancreas. Il dolore è peggiore quando il succo pancreatico entra nella cavità addominale.

Com'è il dolore con la pancreatite acuta

La frequenza degli attacchi di pancreatite acuta dipende direttamente dalla posizione del centro del dolore. Più spesso il disagio è sentito sotto le costole. A volte gli impulsi del dolore si avvertono nella scapola sinistra o nella mascella inferiore. In tal caso, al fine di stabilire la diagnosi corretta, è necessaria una consultazione del cardiologo.

Com'è il dolore nella pancreatite cronica

Con le esacerbazioni secondarie, il dolore è inferiore all'attacco iniziale. Il luogo di localizzazione sta cambiando. Il disagio è sentito nelle aree elencate:

  • nella parte posteriore;
  • Visto sopra o sulla pancia;
  • nel petto.

Nel caso della pancreatite cronica, il dolore non è espresso con forza, ha una frequenza diversa. Il disagio derivante è collegato all'uso di cibo pesante, alcool.

Succede, dopo una brusca esacerbazione di dolore, scomparire. Non rilassare, possiamo parlare di necrosi di un grande sito pancreatico.

Come risultato di sensazioni dolorose, i pazienti hanno uno stato psicofarmico disturbato. Con un decorso prolungato della malattia, la psiche viene seriamente danneggiata.

Sensazioni dolorose durante l'esacerbazione della pancreatite causano danni irreversibili alla salute del paziente. Quindi è importante in tempo per anestetizzare il pancreas, dimenticando per un po 'di stress e dolore.

Modi per eliminare il dolore nella pancreatite

Il primo attacco della malattia, di norma, arriva inaspettatamente. Per ragioni oggettive, il primo soccorso al paziente viene fornito a casa o al lavoro. Queste regole devono essere osservate:

  1. Il malato viene dato completa pace.
  2. Seduto con un corpo leggermente inclinato.
  3. Il dolore può essere leggermente curato con l'aiuto della respirazione superficiale.
  4. Il cibo non è raccomandato
  5. Quando vomita, non è consigliabile bere medicine, soluzioni intese per la pulizia dello stomaco e dell'intestino. Puoi liberarti dal vomitare solo con le dita.
  6. Non è possibile utilizzare compresse, influenzeranno i risultati della diagnosi della malattia.
  7. Al paziente è permesso di dare un quarto di un bicchiere di acqua naturale.
  8. È impossibile applicare un pacchetto con ghiaccio al posto del problema - il freddo intensifica gli spasmi delle navi, complicando il lavoro dell'organo malato.
  9. In caso di spasmo grave, il paziente non sarà danneggiato da analgesici progettati per eliminare i sintomi del dolore. I farmaci spasmolitici per pancreatite sono prescritti per alleviare gli spasmi.
  10. Dopo aver fornito il primo soccorso alla vittima, chiamare il medico a casa.

Farmaci che aiutano a rimuovere il sintomo del dolore

Dopo la diagnosi, i medici decidono quale farmaco prescrivere al paziente. Le iniezioni a una pancreatite sono nominate o nominate dal dottore in vista di uno stato del paziente, una predisposizione a un'allergia. Di seguito sono riportate le medicine che alleviano la sofferenza dei pazienti con pancreatite.

iniezioni

Per iniezioni con pancreatite utilizzare antispastici, rilassando i muscoli degli organi interni. I più comuni sono no-spa, atropina.

Anestetizzare il pancreas con analgin, baralgin, paracetamolo. Spesso, gli analgesici sono prescritti insieme ad antistaminici, ad esempio con sovrastinica o difenidramina.

Nei casi difficili, ai pazienti vengono prescritti stupefacenti, ad esempio il tramadolo. Le iniezioni sono per pazienti adulti. I farmaci sono prescritti per tre giorni al numero indicato di volte al giorno.

compresse

Per riprendere il pancreas, ai pazienti vengono assegnate le compresse contenenti enzimi. Le medicine sono selezionate sulla base della testimonianza del medico sul decorso della malattia. La composizione dei singoli farmaci (festali, feroci) include la bile. In presenza di malattie concomitanti del tratto gastrointestinale, tali farmaci sono controindicati.

antispastici

Il trattamento della malattia è complesso. Gli spasmolitici nella pancreatite sono combinati con altri farmaci progettati per eliminare il dolore e la malattia in generale. Il farmaco no-shpy è progettato per alleviare il dolore non troppo. Nel caso di un decorso acuto della malattia, il farmaco viene iniettato con una siringa e inizia ad agire immediatamente dopo l'ingestione.

La papaverina nella pancreatite elimina anche gli spasmi. Il farmaco elimina lo spasmo della valvola responsabile del deflusso di succo dal pancreas. Di conseguenza, la pressione all'interno della ghiandola diminuisce, il dolore scompare.

Papaverin è ammissibile in parallelo con altri medicinali: diuretici, anestetici.

Il platifillin di droga è usato come ultima risorsa, ha grandi svantaggi nella forma di effetti collaterali - convulsioni, svenimenti, tachycardia.

Atropina a volte danneggia il corpo sotto forma di stitichezza, svenimento, battito cardiaco accelerato. Assumere rigorosamente sotto la supervisione di un medico.

Come eliminare il dolore nella pancreatite esacerbata

Con la patologia descritta, gli analgesici sono cauti, poiché il dolore si verifica anche per altri motivi. Se non vi è alcun dubbio sulla causa, baralgin, diclofenac, è permesso. La scelta e il dosaggio sono prescritti dal medico tenendo conto di una serie di fattori.

Per rendere il dolore meno comune, vengono utilizzati farmaci che inibiscono la produzione di enzimi durante l'apparizione di spasmi, ad esempio, contro.

La somatostatina con analoghi è prescritta per sopprimere la secrezione prodotta dal pancreas.

Mezim o pancreatina riducono il carico sull'organo problematico. Per ridurre il gonfiore, prescrivere diuretici, ad esempio, furosemide. Con uno scopo simile utilizzare antistaminici, ad esempio, suprastin.

Modi alternativi per eliminare il dolore nella pancreatite

Una dieta speciale aiuterà ad alleviare il disagio. Il regime consiste in un digiuno di tre giorni, ed è consentito bere acqua minerale non gassata e tè con miele.

Indebolire la sindrome del dolore dello yoga, i metodi di trattamento popolare scelti. Tali metodi richiedono un trattamento attento, certamente dopo una conversazione con un gastroenterologo.

Non puoi prendere un attacco con l'aiuto di infusi contenenti alcool. Ciò aggraverà la situazione, portando a complicazioni della malattia.

Preparati di antispastici con pancreatite

Il trattamento per la pancreatite è un insieme di misure. Uno degli stadi importanti è il sollievo dal dolore che si verifica durante la fase acuta e nel decorso cronico della malattia. Una misura efficace in tali situazioni è l'uso di antispastici, che rilassano la muscolatura liscia del tubo digerente, senza interferire con la fonte del dolore.

La scelta di farmaci spasmolitici è molto ampia oggi.

Cos'è l'antispasmodico?

Farmaci progettati per rilassare la muscolatura liscia del tratto gastrointestinale, spasmo nella zona del ventre, testa, cuore, ecc Essi espandere i bronchi, vasi sanguigni, stimolare l'attività del cuore, aumentare la pressione, ecc Nello spettro delle loro attività..:

  • aumento della pressione;
  • disturbi circolatori nel cervello;
  • infiammazione, febbre, febbre;
  • dolore allo stomaco, con emicrania, colecistite, pancreatite;
  • colica renale, intestinale, ecc.

Ogni antispasmodico ha uno speciale meccanismo d'azione. Le composizioni miotropiche, che agiscono localmente, bloccano il trasporto di pacchetti di impulsi di controllo nervoso che vanno alla muscolatura liscia degli organi interni, come ad esempio "Trimedat". Neurotropico: modifica il passaggio degli impulsi nervosi attraverso il cervello, influenzando l'm-holinoretseptory. Comprendono il potenziale degli agenti miotropici e, inoltre, riducono il rilascio di acido cloridrico, riducono l'attività escretoria degli organi ghiandolari interni, ecc.

L'effetto degli antispastici nella pancreatite cronica

A questo punto, di solito, ci sono dolore doloroso e sordo. La loro intensificazione si verifica dopo l'ingestione di cibo. La condizione di solito non è accompagnata da vomito e nausea, ma si sente chiaramente il "brontolio" nell'addome.

Con il primo attacco, può iniziare lo sviluppo della pancreatite cronica. Antispasmodici con pancreatite in forma di pulito spasmo muscolare dello sfintere di Oddi, aprendo la via di bile e succo pancreatico nel duodeno. Il blocco della valvola diventa spesso la causa iniziale della malattia pancreatica. L'uso a lungo termine di antispasmodico allevia l'ostruzione e il dolore.

Azione di antispastici in pancreatite acuta

La condizione, quando la manifestazione acuta di pancreatite, si verifica spesso dopo un consumo abbondante di cibo. Quando il pancreas è infiammato, ci sono acuti dolori intensi di una natura esplosiva, c'è vomito abbondante, la temperatura sale, il paziente tira le gambe allo stomaco. Per non sviluppare uno shock doloroso, gli spasmolitici sono urgentemente prescritti, che a lungo possono alleviare gli spasmi.

I farmaci hanno un effetto accelerato, quando entrano nel corpo del paziente sotto forma di iniezioni (con vomito). In sua assenza, i farmaci sono prescritti sotto forma di compresse. L'effetto dei farmaci più potenti, iniettabili, dura fino a 12 ore. I preparati con la loro azione selettiva rilassano efficacemente i muscoli lisci della cavità addominale.

Antispastici popolari nella pancreatite

Il rilassamento del sistema della muscolatura liscia del tubo digerente è fornito da farmaci in grado di fornire un regime di risparmio pancreatico. Questi strumenti, usati sotto la supervisione di medici che sono "Platifillin", "Trimedat", "papaverina", "Drotaverinum", "L'atropina", "Meteospazmil" e così via.

"Drotaverinum"

È considerato un antispasmodico efficace. Sulla base della sostanza attiva con lo stesso nome, è stata sviluppata una vasta gamma di farmaci. Elimina la spasticità dei muscoli dell'apparato digerente, che causa la sindrome dolorosa. Iniezioni per via intramuscolare dopo un paio di minuti, compresse (in assenza di vomito) - in ritardo. Dosaggio giornaliero 240 mg e limitativo singolo 80 mg. Le controindicazioni per la nomina di un rimedio includono:

  • Uno dei farmaci efficaci per il sollevamento degli spasmi.

insufficienza cardiaca;

  • insufficienza renale ed epatica in forma grave;
  • accoglienza di bambini sotto i 6 anni e madri con allattamento al seno;
  • intolleranza ai componenti del farmaco.
  • Torna ai contenuti

    "Papaverine"

    Affronta il dolore causato dalla pancreatite, rimuovendo gli spasmi dai muscoli lisci dell'apparato digerente e dallo sfintere di Oddi. Di conseguenza, la bile e il succo pancreatico riprendono il deflusso, la pressione nell'organo diminuisce e la sindrome dolorosa scompare. Forme di rilascio di una medicina - supposte, targhe, soluzioni di iniezioni.

    Può essere preso dai bambini. Le iniezioni con una soluzione al 2% possono essere eseguite per via sottocutanea e endovenosa (contagocce). Il farmaco è combinato con altri medicinali (diuretici, antiallergici, antinfiammatori, ecc.). Non compatibile con etanolo.

    "L'atropina"

    Spasmolitico, anticolinergico. sostanza terapeutica - alcaloidi blocchi (tossici) i recettori colinergici M-situati negli organi muscolari lisce, organi ghiandolari, muscolo cardiaco, ecc sotto la sua influenza viene rimosso un aumento del tono muscolare dell'apparato digerente, ecc...

    Spesso introdotto con farmaci anestetici, ad esempio, con analgin. L'elenco delle indicazioni per l'uso "L'atropina" sufficientemente ampia per includere anche gli spasmi delle vie biliari, muscolatura liscia dell'apparato digerente, pancreatite acuta e così via. La composizione ha un significativo effetto collaterale.

    "Platifillin"

    Questo m-cholinoblocker, che appartiene al gruppo di sostanze simili a atropina. Forme di rilascio - compressa e soluzione. Quest'ultimo viene utilizzato come aiuto di emergenza sotto la supervisione del personale medico durante gli attacchi acuti di dolore.

    L'agente rimuove lo spasmo dagli organi muscolari lisci del sistema digestivo. Un'iniezione fino a 2 mg di volume elimina la sindrome del dolore fino a 12 ore. Il ciclo di iniezioni è da 10 a 20 giorni. La medicina ha una lista ampliata di gravi effetti collaterali.

    altro

    Farmaco "Trimedat" regola la peristalsi, colpisce efficacemente il rivestimento del muscolo liscio delle pareti intestinali, è un antispasmodico. L'azione di "Trimedat" si manifesta su tutta la lunghezza del sistema digestivo. Rimuove l'ipertonicità dagli sfinteri, aumenta il tasso di liberazione dello stomaco, aumenta la peristalsi, aiuta a ripristinare la normale fisiologia dei muscoli intestinali.

    "Trimedat" include il principale e un numero significativo di sostanze aggiuntive. 2 ore dopo l'assunzione orale, la concentrazione massima della sostanza si accumula nel sangue. Resti di "Trimedat" fino al 70% vengono escreti durante il primo giorno con l'urina.

    Farmaco "Spazmalgon" ha un'attività spasmolitica pronunciata, essendo un analgesico combinato, i cui componenti intensificano l'azione l'uno dell'altro. Il farmaco presenta effetti antinfiammatori, antipiretici e analgesici. La sua azione a base di papaverina riduce il tono e rilassa la muscolatura liscia degli organi (intestino, vie urinarie e biliari, stomaco), aiuta ad eliminare il dolore.

    Il massimo "Spazmalgona" nel sangue si forma in 30 - 120 minuti dopo aver assunto la forma della compressa. La soluzione per l'iniezione inizia a funzionare quasi immediatamente dopo l'iniezione. La sostanza viene quasi completamente trasformata dal corpo e viene escreta nelle urine. Medpreparat ha una lunga lista di indicazioni per l'uso, inclusa la pancreatite. L'elenco dei farmaci antispastici sono inclusi anche "Iberogast", "Baralgin", "Azoulay", "Tempalgin", "Prospan", "spazgan", "maksigan", "Altaleks", "scopolamina", "No-Spa", "Tanatsehol "," Butylskopolamin "," Buskopan ", ecc.

    Spasmolitici nella pancreatite

    Il trattamento dell'infiammazione della guaina pancreatica dovrebbe essere complesso, tuttavia uno dei momenti più importanti della terapia è la rimozione dell'intensità della manifestazione della sindrome del dolore. Un sintomo simile è accompagnato sia da un decorso acuto della malattia che da uno cronico. I farmaci spasmolitici nella pancreatite influenzano la rimozione degli spasmi dalla muscolatura liscia dell'organo interessato, il che facilita enormemente le condizioni generali del paziente.

    Per causare l'apparizione di spasmi dolorosi in una tale malattia può:

    • gonfiore del pancreas;
    • crescita eccessiva della sua capsula;
    • spasmi di sfintere di Oddi;
    • spasmo dei dotti biliari e della cistifellea, carattere riflesso;
    • dolore spastico nell'intestino tenue.

    In realtà, l'apparenza di un tale sintomo è la risposta del corpo al rilascio più potente degli ormoni della paura e dello stress, che in tutti i casi è accompagnato da un attacco doloroso.

    In caso di malattia acuta, si verificano spasmi dolorosi dopo aver mangiato una grande quantità di cibo e avere una tale forza che una persona è costretta a prendere una posizione specifica del corpo per ridurre leggermente il dolore. In questi casi, la probabilità di uno shock da dolore è alta. Affinché questo accada, sono indicati gli antispastici. Spesso vengono utilizzati sotto forma di compresse e capsule, ma l'effetto accelerato può essere ottenuto se si inseriscono sostanze come le iniezioni endovenose o sottocutanee. L'effetto di tali farmaci dura dodici ore.

    Quando fluisce la forma cronica della malattia di pazienti, i dolori costanti e noiosi disturbano. Rafforzare la loro intensità è una conseguenza del mangiare. Oltre a questo sintomo, altri sintomi sono espressi piuttosto male. In questa forma, l'effetto spasmolitico dei farmaci apre la strada ai succhi biliari e pancreatici nel DPC. L'uso a lungo termine di tali farmaci rimuove non solo gli spasmi, ma anche l'ostruzione dell'organo interessato.

    Drotaverinum

    Si è raccomandato come uno degli antispastici più efficaci nell'infiammazione della mucosa del pancreas. Questa sostanza elimina gli spasmi nei muscoli dell'apparato digerente.

    L'effetto del farmaco, con la sua introduzione intramuscolare, inizia in pochi minuti dal momento della somministrazione. Prendilo come le compresse possono essere solo in assenza di vomito, in tali casi, l'effetto del farmaco si verifica dopo un periodo più lungo.

    La dose giornaliera di questa sostanza - non più di 240 grammi, e alla volta si possono prendere solo 80 grammi.

    Inoltre, ci sono diverse controindicazioni relative al suo consumo:

    • presenza di insufficienza cardiaca nel paziente;
    • grave insufficienza renale o epatica;
    • Periodo di allattamento al seno del bambino;
    • l'età del paziente è fino a sei anni;
    • intolleranza individuale di alcuni componenti di questo farmaco.

    papaverina

    La papaverina nella pancreatite rimuove gli spasmi dai muscoli dell'apparato digerente e dallo sfintere di Oddi. In questo contesto, viene ripristinato il deflusso di bile e succhi pancreatici, che riduce la pressione nell'organo interessato e neutralizza gli spasmi dolorosi.

    Esistono diverse forme di rilascio di Papaverin:

    • soluzioni per iniezioni;
    • supposte;
    • compresse.

    Nei casi di diagnosi di una tale malattia, i pazienti hanno spesso mostrato di usare questo farmaco sotto forma di una soluzione al 2%, che viene iniettata sia sottocutanea che intramuscolare, utilizzando i contagocce. Nell'ultima forma, questa sostanza può essere combinata con altri farmaci, ad eccezione dell'etanolo.

    Gli specialisti non prescrivono la papaverina nei seguenti casi:

    • con alcuni tipi di aritmia, per esempio, con blocco atrioventricolare;
    • grave insufficienza epatica;
    • con glaucoma;
    • diminuzione della pressione sanguigna;
    • intolleranza.

    Inoltre, non ci sono dati sulla sicurezza dell'uso di questa sostanza da parte dei bambini, così come da parte delle donne durante il periodo di gravidanza o allattamento.

    platifillin

    La platifillina nella pancreatite è un potente farmaco che può essere usato come sostanza per le cure di emergenza o in un ospedale sotto la supervisione di specialisti. Ciò significa che in nessun caso questa medicina può essere assunta da sola, perché il suo effetto sul corpo non si limita all'azione antispasmodica.

    Come altre droghe di un gruppo simile, questo farmaco ha lo scopo di rimuovere gli spasmi dalla muscolatura liscia del sistema digestivo. Per questo, ai pazienti viene somministrato per via sottocutanea non più di due millilitri di soluzione allo 0,2%. L'intervallo di iniezioni è di dodici ore.

    Nei casi di eccesso di dosaggio, la platiflilina nella pancreatite provoca le seguenti conseguenze:

    • palpitazioni cardiache su uno sfondo di bassa pressione sanguigna;
    • secchezza nella cavità orale;
    • raucedine di voce;
    • atonia intestinale;
    • violazione del processo di emissione di urina;
    • attacchi di forte mal di testa e vertigini;
    • convulsioni convulsive;
    • fotofobia.

    Inoltre, quando prescrive questo farmaco, i gastroenterologi tengono conto di queste controindicazioni da usare come:

    • il glaucoma;
    • atonia intestinale;
    • debolezza muscolare;
    • violazione del cuore;
    • insufficienza renale ed epatica;
    • Colite ulcerata natura.

    Il corso del trattamento della malattia con l'aiuto di questo farmaco - da dieci a venti giorni.

    Duspatalin

    La duspatalina nella pancreatite viene utilizzata nel decorso cronico di un tale disturbo.

    Il farmaco ha diverse caratteristiche positive, in particolare:

    • la probabilità minima di occorrenza di gravi effetti collaterali nella sua lunga applicazione;
    • è conveniente nella ricezione - prendilo per una capsula da 200 grammi due volte al giorno - al mattino e alla sera prima di mangiare;
    • mantiene il tono ottimale del grande dotto pancreatico;
    • normalizza il funzionamento dello sfintere;
    • prevenzione del ristagno del succo pancreatico;
    • contribuire all'instaurarsi della remissione persistente del decorso cronico della malattia;
    • miglioramento della funzione pancreatica.

    Prenditi cura di Duspatalin attentamente mentre guidi un'auto, così come durante la gravidanza.

    atropina

    Durante la terapia, l'atropina viene spesso somministrata nel complesso con un anestetico. Un tal farmaco è usato solo su indizi severi e supervisione obbligatoria da specialisti. Ciò è dovuto al fatto che può causare una serie di effetti collaterali, tra cui:

    • aumento della frequenza cardiaca;
    • forti capogiri e mal di testa;
    • violazione delle feci sotto forma di stitichezza;
    • una diminuzione del numero di eiezioni di urina delle urine;
    • aumento del tono intraoculare.

    A causa del fatto che quasi tutti gli antispastici hanno gravi effetti collaterali, il modo in cui assumere tali farmaci è deciso dal medico curante individualmente per ciascun paziente.

    Farmaci per pancreatite - caratteristiche della loro somministrazione

    Grave dolore nella parte superiore dell'addome, vomito con la bile, nausea può indicare pancreatite - infiammazione del pancreas. Con questa malattia, gli enzimi digestivi prodotti dal corpo, invece di entrare nel duodeno, rimangono nella ghiandola e iniziano a digerirla. Questo porta al rilascio di tossine che vengono rilasciate nel sangue, raggiungono i reni, il cuore, i polmoni, il cervello e distruggono i loro tessuti. Farmaci tempestivi per la pancreatite eviteranno tali conseguenze, normalizzeranno il pancreas.

    Sintomi di pancreatite

    Il pancreas sintetizza gli enzimi digestivi e gli ormoni che regolano il metabolismo delle proteine, dei grassi e dei carboidrati: insulina, glucagone, somatostatina. L'organo ha una forma allungata e si trova nella parte superiore dell'addome, dietro lo stomaco, entra a stretto contatto con il duodeno. Il ferro pesa circa 70 g, la lunghezza varia da 14 a 22 cm, la larghezza - da 3 a 9 cm, lo spessore - 2-3 cm.

    L'infiammazione del pancreas può verificarsi in forme acute e croniche, le cui manifestazioni cliniche sono diverse. La pancreatite acuta è letale, perché le tossine possono provocare necrosi dei tessuti della ghiandola e di altri organi, infezioni, processi purulenti. Anche con trattamento tempestivo iniziato con mezzi moderni, il tasso di mortalità è del 15%.

    Non esiste un quadro clinico chiaro per la pancreatite acuta, quindi sono necessari ulteriori test per una diagnosi accurata. Con una forma acuta della malattia nel pancreas, spesso si formano false cisti che causano dolore in altri organi, interrompono il progresso del cibo attraverso lo stomaco e l'intestino. Inoltre, la patologia si manifesta in seguito a sintomi:

    • dolore acuto nella parte superiore dell'addome, dando al lato sinistro, indietro;
    • nausea;
    • vomito con la bile, non portare sollievo;
    • gonfiore;
    • la disidratazione;
    • può sviluppare ittero, accompagnato da ingiallimento della pelle, urina scura, feci leggere;
    • in alcuni casi, macchie bluastre appaiono vicino all'ombelico o sul lato sinistro dell'addome, a volte con una sfumatura gialla.

    Con infiammazione cronica nel pancreas si verificano cambiamenti irreversibili. Si raggrinzisce, i dotti si restringono, le cellule vengono sostituite con un tessuto connettivo, a causa del quale l'organo smette di svolgere le sue funzioni, la sintesi degli enzimi digestivi, gli ormoni diminuisce. La pancreatite cronica è caratterizzata da un quadro clinico eroso, i suoi sintomi possono facilmente essere confusi con altre malattie dell'apparato digerente.

    La malattia si sviluppa gradualmente e per molto tempo non si fa sentire. La patologia si manifesta come un dolore permanente o periodico nell'addome, vicino all'ipocondrio sinistro, può restituire. La malattia è accompagnata da nausea, vomito, eruttazione, bruciore di stomaco, un sapore aspro e aspro in bocca. La diarrea può alternarsi a stitichezza, insieme alle feci escono particelle di cibo non digerito. Possibile una forte perdita di peso, la comparsa di macchie vascolari. Poiché il pancreas sintetizza l'insulina, la pancreatite cronica è spesso accompagnata da diabete mellito.

    Farmaci per pancreatite negli adulti

    Avendo scoperto i sintomi tipici dell'infiammazione del pancreas, è necessario consultare urgentemente un medico e sottoporsi a una ricerca. Quindi, in base ai risultati dell'analisi, il medico prescriverà un regime di trattamento. Prevede azioni volte a:

    • sollievo dei sintomi del dolore;
    • rimozione di infiammazione nel pancreas e organi vicini;
    • eliminazione dei sintomi che accompagnano il deficit di enzimi pancreatici;
    • prevenzione delle complicanze.

    Quanto prima per iniziare il trattamento, maggiori possibilità di successo. Tutti i farmaci per la pancreatite negli adulti devono essere assunti come prescritto dal medico al dosaggio prescritto. Per il trattamento del pancreas, sono prescritti antispastici, antiacidi, antifermentanti e bloccanti H-2. Gli agenti contenenti il ​​polipeptide aprotinin sono utili. Parallelamente all'assunzione di farmaci, vengono prescritte procedure per purificare il corpo degli enzimi pancreatici, una dieta.

    Spasmolitici nella pancreatite

    Per eliminare il dolore nei processi infiammatori, vengono utilizzati gli antispastici. Hanno un effetto rilassante sulla muscolatura liscia, che facilita la rimozione degli enzimi attraverso i dotti dal pancreas. La spasmolitica è una misura temporanea: non appena la loro azione è terminata, il dolore tornerà, quindi la terapia principale dovrebbe mirare a normalizzare il lavoro dell'organo. Durante un'esacerbazione il dottore nomina iniezioni intramuscolari o endovenose, meno spesso - sottocutanee. Nell'infiammazione cronica si usano le pillole.

    Per eliminare il dolore, spesso nominato No-Shpa (Ungheria) o il suo analogo Drotaverin. Il principio attivo di questi farmaci è la drotaverina cloridrato. Il farmaco allevia gli spasmi dei muscoli dell'apparato digerente, del sistema urinario, dei dotti biliari, della cistifellea, dei vasi sanguigni. L'azione del farmaco dopo somministrazione orale arriva in un quarto d'ora, dopo l'iniezione - nel secondo minuto. In infiammazione acuta della ghiandola nominare:

    • per iniezione intramuscolare: 2 ml di soluzione alla volta;
    • con un'iniezione endovenosa di 2 ml dell'agente diluito con 8-10 ml di soluzione fisiologica di cloruro di sodio, iniettato lentamente per cinque minuti;
    • compresse: la dose giornaliera media è di 80 mg, la dose massima giornaliera è di 240 mg.

    Elimina efficacemente il dolore Papaverin, la cui sostanza attiva è simile al nome del farmaco. Il farmaco rilassa i muscoli lisci degli organi digestivi del sistema urinario e respiratorio, elimina lo spasmo della valvola, che è responsabile per il deflusso del succo pancreatico. Producono un prodotto sotto forma di compresse, supposte, iniezioni di vari produttori. Dosaggio di farmaci per adulti:

    • compresse: 40-60 mg 3-4 volte al giorno, la dose massima giornaliera - 0,6 g;
    • iniezioni sottocutanee e intramuscolari con pancreatite: 0,5-2 ml di una soluzione al 2%, la dose singola massima - 5 ml, al giorno - 15 ml.

    La platifillina riduce gli spasmi dei muscoli della cavità addominale, abbassa il tono dei muscoli lisci del dotto biliare e della cistifellea. Produrre antispasmodico sotto forma di compresse o iniezioni di diversi produttori. Per il sollievo dal dolore acuto vengono prescritte iniezioni: la soluzione viene somministrata per via sottocutanea 1-2 ml due o tre volte al giorno, la dose massima giornaliera è di 15 ml, una volta al giorno, non più di 5 ml.

    L'atropina rilassa la muscolatura liscia del sistema digestivo, blocca la sensibilità all'acetilcolina - un neurotrasmettitore che esegue la trasmissione neuromuscolare dei segnali. Vari produttori sono prodotti sotto forma di compresse e iniezioni. Per rimuovere il dolore acuto, 1 ml di soluzione allo 0,1% di atropina solfato viene iniettato per via sottocutanea due o tre volte al giorno. Il farmaco ha un effetto eccitante sul sistema nervoso, il cuore, quindi dovrebbe essere usato con attenzione sotto la supervisione di un medico.

    Preparati enzimatici e antifermentanti nella pancreatite

    Per normalizzare l'acidità del succo gastrico, il medico prescrive farmaci contenenti sostanze che sostituiscono gli enzimi digestivi prodotti dal pancreas. Questo amilasi favorevole amido trasformazione in zuccheri, così come proteasi e lipasi (primi scinde composti tra amminoacidi nelle proteine, il secondo - grassi). Preparati enzimatici per la pancreatite sostengono il lavoro del pancreas, evitare il suo esaurimento, digerire in modo efficiente il cibo, sbarazzarsi di diarrea, nausea, gonfiore addominale, flatulenza.

    I farmaci enzimatici contenenti pancreatina sono prescritti per il trattamento del pancreas. Elimina grassi, proteine ​​e carboidrati, sostituendo l'amilasi, la lipasi, la proteasi:

    • Di festa. Oltre alla pancreatina nella composizione - emicellulosa, estratto di bile bovino. Il farmaco contribuisce non solo alla digestione e all'assorbimento del cibo, ma anche alla rottura della fibra, al miglioramento della secrezione biliare, attiva la lipasi. Dose: 1 compressa al giorno dopo o durante i pasti.
    • Creonte. Rilascio di forma - capsule 150, 300, 400 mg di pancreatina. Il dosaggio dipende dal quadro clinico della malattia, assunto durante o dopo un pasto.
    • Panzinorm 10000 e 20000. Emissione in capsule, bere 1 compressa con i pasti tre volte al giorno.
    • Digestal. La forma di rilascio - dragees. Prendi dopo o durante un pasto 1-2 pezzi. tre volte al giorno.
    • Mezim è 10000 e 20000. Sono prodotti in compresse, capsule, confetti. Assumere prima o dopo un pasto per 1-2 pezzi. da una a tre volte al giorno.

    Quando il gonfiore del pancreas dovrebbe sopprimere la sua attività. Per questo, il medico prescrive la somministrazione endovenosa di preparati antischiuma. Tra loro è necessario assegnare Contrikal o il suo Aprotinin analogo. Inattivano la proteinasi, hanno un effetto ritardante sul sistema callicreina-chinina - un gruppo di proteine ​​che partecipano attivamente ai processi infiammatori, alla coagulazione del sangue, alla comparsa di dolore.

    antiacidi

    Un pancreas infiammato fa sì che lo stomaco rilasci una grande quantità di acido cloridrico. Aumento dell'acidità corrode i tessuti circostanti, causa forti dolori, neutralizza il lavoro degli enzimi digestivi. Per migliorare l'azione dei preparati enzimatici e per prevenire danni alle pareti dello stomaco, i medici prescrivono antiacidi, il cui compito è quello di neutralizzare l'acido cloridrico. Le medicine di questo gruppo sono caratterizzate da un'azione avvolgente, proteggono dagli effetti dannosi, migliorano la sintesi degli idrocarbonati, prevengono la flatulenza.

    I principali ingredienti attivi degli antiacidi, usati nel trattamento del pancreas infiammato, sono composti di magnesio e alluminio. Tali farmaci riducono il livello di acido cloridrico, hanno effetto coleretico, anestetico locale, hanno un effetto lassativo, migliorano la secrezione biliare, eliminano la formazione di gas. Le medicine sotto forma di compresse prima del consumo devono essere schiacciate o completamente masticate. Per stabilizzare l'equilibrio acido-base, sono prescritti i seguenti agenti:

    • Gel Almagel. Gli adulti prendono 1-2 cucchiaini da prendere. un giorno mezz'ora prima dei pasti e prima di coricarsi. La dose giornaliera massima è di 16 cucchiaini. Il corso del trattamento è di 2-3 settimane.
    • Sospensione e compresse Maalox. Ha effetto analgesico, arresto del dolore nel tratto GI superiore. Dosaggio - 2-3 compresse o 15 ml di sospensione un'ora dopo i pasti e prima di coricarsi. Il corso del trattamento è di 2-3 mesi.
    • Compresse gastricid. Dosaggio: 1-2 compresse 4 volte al giorno dopo i pasti e prima di coricarsi. Il corso della terapia non è più lungo di tre settimane.
    • Compresse Alumag Bere 1,5 ore dopo aver mangiato. Il corso del trattamento è di un mese.
    • Gel e compresse. Dosaggio: 2-3 compresse o 5-10 ml di sospensione dopo un'ora e mezza dopo aver mangiato. Il corso della terapia è di 2-3 mesi.

    H2-bloccanti

    Nel trattamento della pancreatite concomitante con antiacidi, sono prescritti inibitori della secrezione-bloccanti del recettore H2-istamina. Questi farmaci rendono i recettori gastrici insensibili all'istamina, che produce acido cloridrico. Questo riduce la sua sintesi e l'ingresso nel lume dello stomaco, che contribuisce al trattamento della pancreatite. Questa azione dei bloccanti sul corpo non è limitata: gli inibitori della secrezione rendono la mucosa gastrica più resistente ai fattori aggressivi, promuovono la sua guarigione.

    Gli anti-H2 devono essere assunti con cautela, nel dosaggio indicato dal medico, poiché possono causare molti effetti collaterali. Le complicanze più comuni sono le droghe di prima generazione. Per il trattamento del pancreas infiammato, sono prescritti i seguenti farmaci:

    • Cimetidina. I mezzi prendono prima o durante i pasti. La massima concentrazione nel sangue si osserva dopo 2 ore. Questo è un farmaco di prima generazione, quindi può provocare molti effetti collaterali da diversi organi. Tra questi - diarrea, flatulenza, mal di testa, lesioni del sistema nervoso centrale, cambiamenti nella composizione del sangue, diminuzione dell'immunità. Dopo un giorno il 48% della sostanza attiva esce dal corpo.
    • Ranitidina. Il farmaco appartiene alla seconda generazione. La sua attività è 60 volte quella della cimetidina. La medicina è presa indipendentemente dal cibo. L'agente dà meno complicazioni, è caratterizzato da un'azione più lunga. Rapidamente assorbito nel flusso sanguigno, la massima concentrazione si osserva dopo 2 ore. Il quaranta percento del principio attivo lascia il corpo dopo 24 ore.
    • Compresse Famotidina. Il farmaco della terza generazione, quindi molto più efficace della ranitidina, ha meno effetti collaterali ed è ben tollerato. L'agente può essere assunto indipendentemente dall'assunzione di cibo. Il livello massimo si osserva in un'ora, l'emivita è di 3,5 ore, l'efficacia dura 12 ore.

    Recenti studi hanno dimostrato che i bloccanti del recettore H2-istamina presentano molti inconvenienti. Non sono in grado di mantenere il livello desiderato di acidità per più di 18 ore, dopo il trattamento, ci sono molte ricadute, il corpo si abitua rapidamente alla medicina ed è in grado di resistere e il farmaco crea dipendenza. Il più grande svantaggio dei bloccanti è che il loro uso può provocare lo sviluppo di pancreatite o il suo peggioramento.

    Inibitori della pompa protonica

    Recentemente i bloccanti dei recettori H2-istamina hanno iniziato a spostare farmaci più efficaci e sicuri - inibitori della pompa protonica (PPI). La loro azione è finalizzata a bloccare il lavoro degli enzimi noti come "pompa protonica", che sono direttamente coinvolti nella sintesi dell'acido cloridrico. Il vantaggio di PPI è che non creano dipendenza dopo l'astinenza, non sono in grado di provocare lo sviluppo di pancreatite, causando un piccolo numero di reazioni avverse.

    Tutti gli inibitori della pompa protonica sono derivati ​​del benzimidazolo, pertanto sono caratterizzati dallo stesso meccanismo di azione. Il principio attivo dei preparati si accumula selettivamente nei tubuli secretori, dove sotto l'influenza di alta acidità viene trasformato e attivato, bloccando il lavoro dell'enzima. Il PPI può monitorare la sintesi di acido cloridrico per 24 ore, indipendentemente da ciò che stimola il suo rilascio.

    I mezzi più studiati di questo gruppo sono Omeprozol, una singola dose di cui fornisce una rapida inibizione della sintesi di acido cloridrico. Nell'infiammazione acuta del pancreas, il farmaco viene prescritto in un dosaggio di 20 mg una volta al giorno, con una ricaduta - 40 mg / die, cronica - 60 mg / die. Dopo il consumo di omeprozol, la produzione di acido cloridrico è ridotta del 50%. La diminuzione dell'acidità inizia dopo 2 ore, l'effetto massimo si osserva il quarto giorno.

    Un medicinale efficace per la pancreatite è Pantoprazolo, che viene venduto con i nomi di Nolpaz, Sunpras, Ulcepan. Pantap. Il farmaco è efficace indipendentemente dall'assunzione di cibo, ma è meglio prendere 10 minuti prima di un pasto. La concentrazione massima del farmaco nel sangue si osserva dopo 2, 5 ore, l'effetto dura un giorno. La durata del corso del trattamento è determinata dal medico.

    Per il trattamento della pancreatite, Rabeprazolo (analoghi - Pariet, Razo, Hyrabezole) è usato come terapia complessa. L'IPP inizia a sopprimere la produzione di acido cloridrico per un'ora dopo l'assunzione del farmaco. La massima diminuzione del livello di acidità nello stomaco è fissata dopo due o quattro ore dopo la prima dose, un effetto stabile dopo 3 giorni di trattamento. Nel primo giorno l'indice di acidità diminuisce del 61%, all'ottavo giorno di trattamento - dell'88% dei numeri iniziali.

    Altri farmaci per pancreatite

    In alcuni casi con infiammazione cronica, i medici pancreatici prescrivono sedativi che agiscono tranquillamente sul sistema nervoso, riducendo le tensioni emotive. Questi fondi non solo riducono la depressione, ma aumentano anche l'effetto dei farmaci analgesici nella pancreatite. Tra questi farmaci possono essere identificati:

    Con l'infiammazione del pancreas, un medico può prescrivere la terapia ormonale. Per sopprimere la produzione di succo pancreatico e gastrico si usa Octreotide - un analogo della somatostatina ormonica, che viene usata per trattare i tumori. I corticosteroidi (es. Prednisolone) sono prescritti se l'infiammazione cronica è stata provocata da una malattia autoimmune. Terapia ormonale per un certo periodo di tempo, poiché il trattamento a lungo termine può provocare molti effetti collaterali.

    Nella pancreatite cronica, spesso si osserva un disturbo della digestione accompagnato da diarrea. La carenza di enzimi rallenta la digestione del cibo, che fa indurire il cibo nel tratto digestivo, e i batteri che causano processi di decadimento, causando diarrea e flatulenza, si insediano in esso. I sorbenti possono far fronte a questo problema. Smecta nella pancreatite neutralizza questi processi, eliminando il disagio e stabilizzando le feci. Il farmaco crea un guscio protettivo sulla membrana mucosa, avvolge tossine e batteri e li estrae insieme alle feci.

    Gli antibiotici sono utilizzati per uccidere i batteri patogeni che hanno provocato complicazioni infettive: rottura del dotto pancreatico, stasi biliare, infiammazione del dotto biliare, comparsa di cisti, infezioni batteriche. I preparati per la pancreatite acuta sono prescritti nelle iniezioni, poiché le esacerbazioni devono essere eseguite rapidamente. Gli antibiotici dovrebbero essere assunti solo come indicato dal medico, perché essi stessi possono danneggiare le cellule pancreatiche e provocare la sua infiammazione. Tra tali preparazioni è necessario assegnare:

    • Ceftriaxone, Cefotaxime dal gruppo delle cefalosporine;
    • Amoxiclav dal gruppo di penicilline;
    • Tihenam dal gruppo di tienamicine;
    • Ampiox - una medicina combinata da antibiotici ampicillina e oxacillina;
    • Vancomicina dal gruppo di glicopeptidi triciclici.

    Per prevenire l'edema pancreatico, rimuovere gli enzimi in eccesso e i veleni dal corpo, i medici prescrivono diuretici - diuretici. Quando la pancreatite è prescritta Furosemide e Diacarb in combinazione con preparazioni di potassio. I diuretici devono essere rigorosamente diretti dal medico, in quanto un'applicazione inadeguata può distruggere le cellule pancreatiche, innescare la crescita di creatinina e urea nel sangue, una forte diminuzione della pressione sanguigna e altre reazioni.

    Peculiarità nell'assunzione di medicinali nella pancreatite

    Il piano di trattamento dovrebbe nominare un medico e spiegare quali farmaci per il pancreas devono essere bevuti dopo che cosa - durante il pasto. Ad esempio, i farmaci enzimatici per la pancreatite vengono consumati contemporaneamente all'assunzione di cibo, mentre gli antibiotici dopo, gli inibitori della pompa protonica - una volta al giorno. Gli antidolorifici possono essere presi se necessario in qualsiasi momento, seguendo esattamente il dosaggio specificato nelle istruzioni.

    Tutte le pillole con pancreatite devono essere lavate con abbondante acqua potabile pulita. Durante la malattia, l'alcol è severamente vietato, le cui tossine colpiscono in modo distruttivo tutte le cellule del corpo, incluso il pancreas. La combinazione di farmaci con etanolo aumenterà il carico sul fegato, reni, altri organi del tubo digerente, portando a gravi complicazioni.

    Qualsiasi farmaco può causare effetti collaterali e ha controindicazioni, quindi prima di usare, è necessario leggere le istruzioni e informare il medico di eventuali malattie croniche. Se la medicina nella pancreatite ha provocato complicanze e gravi effetti collaterali, deve essere immediatamente cancellata, sostituita con un farmaco con un altro principio attivo.

    La durata del ciclo di trattamento con ciascun farmaco specifico è prescritta dal medico. Ad esempio, gli antibiotici non possono essere bevuti per più di due settimane, in quanto i batteri diventano dipendenti e i farmaci diventano inefficaci. Interrompere la terapia prescritta non può, perché questo non solo può ridurre l'efficacia del trattamento, ma anche innescare una ricaduta della malattia.

    Perché il trattamento sia efficace, è necessario seguire una dieta. Nella forma acuta della malattia, viene mostrato lo sciopero della fame per i primi due giorni, dopo di che è possibile iniziare a mangiare pasti a basso contenuto calorico. Vietato cibi grassi, speziati, salati, piccanti, affumicati, altri piatti che stimolano la secrezione di succo gastrico, gassando nell'intestino. Nella forma cronica della malattia, il loro uso è anche limitato. I piatti dovrebbero essere cucinati per una coppia, puoi stufare, cucinare, cuocere. Assumere piccoli pasti 5-6 volte al giorno.

    video

    Le informazioni presentate in questo articolo sono solo a scopo informativo. I materiali dell'articolo non richiedono un trattamento indipendente. Solo un medico qualificato può diagnosticare e dare consigli sul trattamento in base alle caratteristiche individuali del singolo paziente.