Compresse da infiammazione dell'intestino

Per sapere cosa fare e quali medicine per l'infiammazione dell'intestino è meglio aiutare, devono essere considerati diversi fattori: il tipo di infiammazione, la localizzazione nell'intestino, lo stadio della malattia, le caratteristiche individuali dell'organismo. I parametri della scelta dei farmaci sono determinati dai tipi di infiammazione dell'intestino - colite ulcerosa e malattia di Crohn. Importante per la selezione dello schema terapeutico e la causa di queste malattie: infezioni, problemi immunitari, ereditarietà e persino stress.

Regole del trattamento

Quando l'intestino è infiammato, c'è una perdita di appetito, dolore addominale o disturbi alle feci. Questi sono i sintomi principali. Il rivestimento bianco sulla lingua dovrebbe avvertire. In nessun caso la malattia infiammatoria intestinale può essere trattata da sola. Perché il trattamento porti a un risultato positivo, prima di tutto è necessario cambiare il modo di vita e la nutrizione. Smettere di fumare e alcol, mantenere un bilancio idrico. Non sovraccaricare il corpo con un esercizio fisico eccessivo. Evitare situazioni stressanti, se necessario, prendere antidepressivi. La condizione principale - la dieta.

Tipi di medicinali per l'infiammazione dell'intestino

I preparati medicinali contro l'infiammazione intestinale sono suddivisi in gruppi farmacologici in base al tipo di azione. Questi farmaci che allevia l'infiammazione e accompagnano la sindrome del dolore sono presi da soli o in combinazione con altri, a seconda dello stato di salute. La loro lista è impressionante, i principali sono indicati:

  • immunomodulatori;
  • antibiotici e antifungini;
  • aminosalicilati;
  • antidiarroico;
  • corticosteroidi.

Farmaci anti-infiammatori

La corretta definizione della malattia è il primo passo da curare. Per selezionare le medicine dovrebbe essere esclusivamente il medico, dal momento che hanno molti effetti collaterali. È necessario considerare l'interazione con altre medicine. Permettono di rimuovere rapidamente i sintomi, facilitare e migliorare le condizioni generali del paziente, ad esempio "Salofalk", che rimuove i sintomi. È disponibile sotto forma di granuli, supposte o clisteri. È indicato per il morbo di Crohn e la colite ulcerosa. Ai bambini con infiammazione vengono assegnate le candele "Rectodel".

Compresse da infiammazione

L'infiammazione viene anche trattata con successo con le pillole. Uno comune è "Mezavant". Farmaci simili hanno un effetto infiammatorio sull'effetto locale sull'epitelio intestinale. "Salosinolo" è un medicinale contro l'infiammazione e antibatterico. È usato per la malattia di Crohn o la colite, così come per la loro prevenzione. Sulfasalazina ha un effetto simile. Per garantire che l'intestino non si infiammi di nuovo, è prescritta una terapia di mantenimento fino a 500 mg di "sulfasalazina" al giorno.

immunomodulatori

Gli immunomodulatori sono prescritti come terapia aggiuntiva per i processi infiammatori a lungo termine. Sono progettati per bilanciare il lavoro del sistema immunitario. Può essere "Immunal", che è prescritto per l'infiammazione cronica, indebolendo la resistenza del corpo. "Viferon" - è prescritto per le infezioni intestinali di una certa eziologia. I mezzi sintetici possono essere sostituiti da naturali - Echinacea, Eleuterococco. Queste tinture di alcol sono vendute in farmacia. Per gli adulti, si consiglia di assumere 30-40 gocce una volta. Per quanto riguarda i bambini, è necessaria una consultazione tra un gastroenterologo e un immunologo.

Antibiotici e antifungini

Gli antibiotici sono prescritti per la terapia dell'infiammazione, le cui cause sono i batteri. "Ciprofloxacina", è prescritto per le infezioni del tratto gastrointestinale, comprese quelle causate dalla salmonella. "Ftalazol" - un agente antimicrobico, ha anche un effetto anti-infiammatorio. "Levomicetina" è usata per le infezioni della cavità addominale, inclusa la peritonite o la febbre tifoide. Se necessario, viene utilizzato un agente antifungino. Spesso - "Nistatina", che viene utilizzato quando si verifica un'infezione fungina con terapia prolungata con farmaci antibatterici. La cura medicinale non comporta l'uso frequente di antibiotici, poiché distruggono la microflora dannosa insieme ai benefici.

aminosalicilati

Amiosalicilati: un gruppo di farmaci prescritti per la remissione persistente della malattia, sullo sfondo dell'assunzione di corticosteroidi. Controllano i sintomi, possono essere prescritti nel periodo postoperatorio. Gli aminosalicilati sono usati per mantenere una buona salute in forma lieve di malattia di Crohn e colite ulcerosa. L'acido aminosalicilico è usato in quantità limitate, quindi il dosaggio è prescritto da uno specialista.

antidiarroico

La diarrea è un disturbo a breve termine. Tuttavia, potrebbe indicare un'infezione intestinale. I farmaci antidiarroici sono chiamati a normalizzare le feci in un tempo molto breve. Questa proprietà è posseduta da "Nifuroxazide", "Loperamide", "Imodium" (principio attivo - loperamide). Sulla base di questa sostanza viene prodotto un numero sufficientemente ampio di farmaci che vengono utilizzati per la diarrea.

corticosteroidi

Se compaiono segni di esacerbazione di una malattia infiammatoria, vengono prescritti corticosteroidi, farmaci con effetto a breve termine. "Metilprednisolone" e "idrocortisone" sono utilizzati per via endovenosa in ospedale. Se il paziente viene trattato a casa, i corticosteroidi vengono prescritti in compresse o sotto forma di supposte rettali. Preparativi di scelta - "Prednisone", "Budesonide", "Desametasone". Queste medicine hanno molti effetti collaterali. Sono usati per la colite ulcerosa non specifica e la malattia di Crohn.

Recupero della microflora

La microflora intestinale è il principale indicatore della salute del tratto gastrointestinale. Può essere distrutto da antibiotici, quindi per ripristinarlo in parallelo, vengono prescritti farmaci in grado di colonizzare l'intestino con una microflora sana. Le medicine di questo tipo sono suddivise in prebiotici e probiotici. I prebiotici sono sostanze che non sono in grado di digerire, ma servono come base per la moltiplicazione dei batteri (Lactusan, Prelax). I probiotici sono colture viventi di batteri che sono necessari nell'intestino (Bifidumbacterin, Lineks).

Omeopatia per l'infiammazione

L'infiammazione è curata non solo dal punto di vista medico. L'omeopatia è un ramo non convenzionale della medicina, basato sulla convinzione che la sostanza che causa la malattia possa essere una medicina in piccole dosi. Per questo vengono usati ingredienti insoliti: minerali, funghi, veleno di serpente. Gli esperti dicono che questo metodo per l'infiammazione dell'intestino è più efficace, dal momento che rimuove l'infiammazione di altri organi colpiti dalla malattia. "Gastronal" - è usato per problemi al tratto gastrointestinale.

Altri metodi

Un analgesico è usato per alleviare la sindrome del dolore con l'infiammazione. Più spesso - "No-shpa". Tuttavia, non si dovrebbero assumere tali farmaci se si sente dolore acuto. Questo complicherà la diagnosi. Metodi popolari sono anche usati insieme ai metodi tradizionali per l'infiammazione. Quando la diarrea fermenta erba di San Giovanni, coni di ontano o camomilla. Quando la colite è usata ortica, olio di olivello spinoso. Con un'infiammazione acuta nel colon, il tè verde forte è indispensabile. È noto per il suo effetto antimicrobico.

Come alleviare l'infiammazione nell'intestino

Farmaci e trattamento popolare dell'infiammazione dell'intestino

intestini - uno degli organi più importanti del corpo umano, che fa parte del sistema digestivo, in particolare # 8212; tratto gastrointestinale.
L'intero intestino è costituito da tre divisioni: il duodeno, l'intestino tenue e l'intestino crasso. Quando l'infiammazione dell'intestino è una violazione della sua funzione diretta # 8212; digerire il cibo con enzimi in un semplice composto che viene assorbito nel sangue.

Il termine "infiammazione dell'intestino" è collettivo ed esprime la presenza di un'infiammazione sulla mucosa di un reparto (o contemporaneamente di diverse sezioni) dell'intestino. Questo articolo aiuterà a capire la domanda - come rimuovere l'infiammazione dell'intestino. Inoltre è possibile conoscere i possibili rimedi medicinali e popolari per la rimozione dell'infiammazione dell'intestino.

Tipi di infiammazione dell'intestino

  • duodenite - infiammazione del duodeno
  • enterite - infiammazione dell'intestino tenue
  • colite e colite ulcerosa - infiammazione del colon
  • La malattia di Crohn - un processo infiammatorio può colpire qualsiasi parte dell'intestino

trattamento

Tutte le misure mediche per la rimozione dell'infiammazione dell'intestino sono un intero complesso costituito da più direzioni.

  • Trattamento etiotropo. Quest'area ha lo scopo di eliminare la causa dell'infiammazione. Include trattamento antibiotico (per la distruzione dei batteri), immunosoppressori (per ridurre l'attività del sistema immunitario nella varietà autoimmune di infiammazione), farmaci antielmintici (per liberarsi di elminti);
  • Regolazione della dieta quotidiana. Questo trattamento è una condizione indispensabile per qualsiasi tipo di infiammazione. È necessario ridurre il carico sulla mucosa infiammata dell'intestino e quindi prevenire l'ulteriore sviluppo dell'infiammazione. In generale, il cibo è parsimonioso, cibi grassi, piatti fritti e affumicati sono esclusi - uno non deve cucinare su fuoco aperto e fumo, e sono esclusi i cibi secchi, aspri e piccanti;
  • Terapia anti-infiammatoria. Vengono assegnati i sorbenti che legano le tossine nel lume dell'intestino e preparazioni enzimatiche che aiutano l'intestino a digerire il cibo;
  • Terapia sintomatica. È inteso per un rapido sollievo delle condizioni del paziente e per alleviare il dolore.

medicazione

Trattamento con rimedi popolari

Erbe medicinali può servire come ausiliario (e talvolta alternativa) al trattamento farmacologico principale.

Con l'infiammazione dell'intestino si usa la seguente composizione: infuso di calendula 1 cucchiaio e soluzione di acido borico 3% 1 cucchiaio. Questo composto è usato per i microtestori, che dovrebbero essere fatti ogni giorno durante la notte. Inoltre, l'infuso di calendula viene consumato più volte al giorno.

NOTIZIE PIÙ INTERESSANTI

Terapia delle malattie infiammatorie intestinali

Nel trattamento delle malattie infiammatorie intestinali, viene utilizzato un approccio integrato che include la dietoterapia, l'uso di determinati gruppi di farmaci e l'intervento chirurgico, se necessario.

Classificazione delle malattie infiammatorie intestinali

Malattia infiammatoria intestinale è un termine collettivo che implica malattie croniche caratterizzate da infiammazione distruttiva della parete intestinale.

I farmaci per l'infiammazione dell'intestino sono selezionati in base al tipo di malattia. La classificazione delle patologie intestinali è la seguente:

  • La malattia di Crohn - una patologia cronica di origine autoimmune, che può colpire qualsiasi parte del tratto digestivo (a partire dalla bocca, che termina l'ano). La malattia è caratterizzata da riacutizzazioni improvvise e remissioni successive.
  • La colite ulcerosa non specifica è una patologia che interessa la mucosa del colon, che può innescare la formazione di ulcere e necrosi. La malattia è ricorrente. Un prolungato decorso della colite può comportare il rischio di sviluppare un tumore del colon.

medicazione

Quando si tratta di un trattamento medico delle malattie infiammatorie intestinali, vengono utilizzati i seguenti medicinali:

  1. Terapia antibiotica con metronidazolo (Trichopol), con lesioni perianali prescritte ciprofloxacina (tsiprolet). A volte possono essere utilizzati aminosalicilati. Questo gruppo di farmaci è progettato per eliminare batteri e altri agenti patogeni del processo infiammatorio. L'efficacia dell'uso di aminosalicilati viene valutata per 2-3 settimane di utilizzo dei farmaci.
  2. Con insufficiente efficacia dei farmaci antibatterici, vengono prescritti corticosteroidi. Questo gruppo di farmaci aiuta a ridurre l'infiammazione, elimina i sintomi della malattia. Uno svantaggio significativo è un gran numero di possibili effetti collaterali, che riduce significativamente la possibile durata dell'uso di steroidi. La terapia con questo gruppo di farmaci deve essere sospesa il più rapidamente possibile. I corticosteroidi non sono usati per mantenere la remissione.
  3. farmaci immunosoppressivi sono utilizzati nei casi in cui il paziente non risponde ai corticosteroidi o v'è rischio di esacerbazioni frequenti che richiedono l'uso di steroidi. Immunosoppressori non sono utilizzati nel trattamento della decorso della malattia acuta, dal momento che il massimo effetto farmacologico è non prima che dopo pochi mesi di somministrazione sistemica del gruppo farmaco. Il farmaco deve essere somministrato sotto la supervisione sistematica del medico curante. Per evitare lo sviluppo di un effetto omeostatico, è necessario un costante controllo del pattern ematico periferico.
  4. In alternativa agli immunosoppressori, possono essere utilizzati derivati ​​di infliximab. Questa sostanza può essere utilizzata durante il periodo di remissione. Dopo una singola iniezione del farmaco, si osserva un effetto positivo nel 75% dei casi, la durata dell'azione farmacologica persiste per 12 settimane. Tra gli aspetti negativi dell'uso si può notare un costo piuttosto elevato del farmaco.
  5. La quarta fase del trattamento include l'uso del metotrexato nella malattia di Crohn, così come la ciclosporina e l'acido nicotinico nella colite ulcerosa. Inoltre, viene mostrata la terapia dietetica.

In caso di remissione, al paziente viene prescritto un trattamento di mantenimento. Il rischio di sviluppare una ricaduta è significativamente ridotto con l'assunzione regolare di farmaci del gruppo aminosalicilato in una dose di mantenimento.

Questo schema graduale di terapia può essere integrato con farmaci che vengono utilizzati per il trattamento sintomatico:

  • Preparati antidiarroici: Loperamide, Imdodium;
  • Preparazioni che legano gli acidi biliari: Kolestyramin;
  • Farmaci che aiutano a ridurre l'acidità: Omeprazolo (Ultop, Omez); Famotidina (Kwamatel);
  • Preparati - antischiuma con formazione eccessiva di gas: Espumizan;
  • Quando si disidrata il corpo, vengono prescritti farmaci che influenzano il metabolismo idrico-elettrolitico: Regidron;
  • Farmaci spasmolitici: No-Shpa, Duspatalin.

Nella stragrande maggioranza dei casi, la recidiva dell'infiammazione intestinale si verifica quando la dieta prescritta non viene seguita. In questo caso, le raccomandazioni per la nutrizione sono utili non solo nel processo di trattamento, ma al fine di prevenire le ricadute.

Condividi con gli amici:

spesso infiamma l'intestino, tormenta un forte dolore. Qual è il trattamento per l'infiammazione dell'intestino?

Tatyana Vedenina Intelligenza Artificiale (284028) 3 anni fa

Per prima cosa devi stabilire una diagnosi. Questo è importante Pensa attraverso i reclami per visitare il dottore. Fai un sondaggio, quindi determina la via del trattamento.

fonte: dottore. Avanti loro stessi.

Sasha Sashin Guru (3360) 3 anni fa

Molto spesso, l'infiammazione dell'intestino è causata dalle infezioni che sono state trasferite a lui, dall'alimentazione umana di volta in volta, dal consumo secco, dall'abuso di lassativi e da clisteri frequenti. Così iniziano i dolori su tutto lo stomaco, a volte frequenti diarrea, a volte costipazione persistente. Il paziente è accompagnato da insonnia, nausea, mal di testa. La condizione generale del paziente non diventa di gioia. È urgente adottare misure per impedire la transizione della malattia verso la cronica.
Prima di tutto, è necessario passare a una dieta rigorosa. Dopotutto, per le persone, l'intestino è così importante, quanto all'albero le sue radici. Se lo tratti con leggerezza, inizierà a "appassire". che è irto di danni a tutto il corpo. E così, il cibo dovrebbe essere cotto per una coppia, dovrebbe avere uno stato liquido o semi-liquido. Mangi i piccoli pasti e spesso. Escludere i piatti speziati, grassi, affumicati e fritti, salati. Il pane dovrebbe essere ieri, dolci e prodotti di farina - da escludere. Anche i latticini sono considerati sfavorevoli.
Trattiamo l'infiammazione dell'intestino con erbe medicinali, poiché agiscono bene sull'intero tratto gastrointestinale, compreso l'intestino. Ma, al fine di sconfiggere la malattia, consultare un medico per un consiglio, e dopo che iniziare a prendere farmaci.
Nelle antiche piante medicinali russe viene raccolto il succo di piantaggine con miele, raccomandato per l'infiammazione dell'intestino. Ecco la ricetta: prendere 500gramm miele dobavit500 grammsoka piantaggine, mettere a fuoco lento in un tegame di smalto, far bollire per 30 minuti. Prendi un cucchiaio da tavola quattro volte al giorno. Il succo di piantaggine può essere preso in farmacia.
Non fa male parlare di una pianta così miracolosa, come la consolida maggiore e le sue proprietà curative nel trattamento dell'infiammazione intestinale. Lui è molto utile in una tale malattia, che ho assicurato della mia esperienza. Per diversi anni sono stato tormentato da questa malattia insidiosa, i farmaci non hanno portato alcun beneficio. Il sollievo arrivò solo dopo aver preso la tintura di consolida medicinale. Per la sua preparazione, bisogna prendere una parte di peso della radice della consolida e cinque parti di alcol di quaranta gradi. Bevi venti gocce mezz'ora prima dei pasti. Il trattamento con questo medicinale può essere effettuato solo in combinazione con una dieta rigorosa. Quando si prende la tintura, l'avvelenamento è possibile, il che significa che il dosaggio deve essere molto severo!
L'infiammazione dell'intestino rimuove anche il muco dai semi di lino. Versare un cucchiaio senza la parte superiore del seme di lino con due bicchieri di acqua bollente, mescolando di tanto in tanto, insistere per 45 minuti. Bere la mattina a stomaco vuoto e tutto il giorno prima di mangiare.
Penso che il mio consiglio ti aiuterà a curare l'infiammazione dell'intestino in modo così semplice ed economico che è molto importante, specialmente per noi pensionati. Nei seguenti articoli, continuerò a dirvi come trattare l'infiammazione degli intestini con i metodi della medicina tradizionale.
Ottieni cure mediche!

Neval Sage (13078) 3 anni fa

Per dire - come e cosa trattare, devi prima passare un sondaggio del tuo intestino e delle malattie associate. L'irrigoscopia è un metodo a raggi X per esaminare l'intestino crasso con un agente di contrasto, solitamente solfato di bario, somministrato attraverso il retto. Colonscopia, si sta facendo anche l'endoscopia. Vai dal terapista, ti invierà un referral per un sondaggio che riterrà opportuno. E dopo, puoi parlare di trattamento.

Eugene Guru (3428) 3 anni fa

tintura di propoli, 1 cucchiaino 3 volte al giorno per mezzo bicchiere di acqua tiepida per mezz'ora prima di un pasto, e la tintura di calendula 1 cucchiaino per mezza tazza d'acqua 3 volte al giorno, un'ora dopo aver mangiato, prendono un mese, 10 giorni di riposo, e ripetere. se non v'è la stitichezza acqua bollente in infusione un cucchiaino di semi di lino al mattino, birra sotto il coperchio e drink durante la notte, anche, riduce l'infiammazione e tratta la costipazione, e non certo qualcosa di fritto, grasso, e piccante! leggere in internet su queste tinture dall'infiammazione dell'intestino!

Vladik Glazkov Esperto (337) 3 mesi fa

Infiammazione dell'intestino: sintomi e tattiche di trattamento con rimedi popolari

Il processo infiammatorio nelle sezioni spesse e sottili dell'intestino o nel retto può verificarsi in persone di diverse fasce di età. Ma i sintomi e le cause possono essere diversi per donne e uomini di diverse età.

Cause di infiammazione

Iniziare il trattamento per qualsiasi malattia, è necessario scoprire le ragioni per il suo verificarsi, al fine di trattare con successo la malattia. Ma prima devi capire quali compiti l'intestino svolge nel corpo.

Con l'aiuto di sostanze speciali chiamate enzimi, l'intestino svolge la funzione di elaborare il cibo mangiato, trasformandolo in particelle e trasferendolo nel sangue. Interrompere il normale funzionamento degli organi interni può causare molti fattori che porteranno alla comparsa del processo infiammatorio.

Le cause dei problemi nell'intestino sono spesso:

  • virus, specie patogene di batteri e altri microrganismi protozoari (ad esempio, E. coli),
  • elmintiasi
  • processo autoimmune, grazie al quale il corpo cerca di distruggere le proprie cellule, assumendole per patologie,
  • dieta squilibrata, malnutrizione,
  • violazione della microflora utile della mucosa,
  • disturbi della circolazione sanguigna nei vasi ristretti della parete intestinale,
  • fattori ereditari

L'infiammazione si sviluppa a causa della morte delle cellule della membrana mucosa sotto l'influenza di alcuni fattori. Il tratto intestinale non è più in grado di funzionare normalmente, quindi l'apporto di sangue del tratto intestinale è migliorato.

È possibile curare l'aterosclerosi dei vasi cerebrali con l'aiuto della medicina tradizionale? Impara da questo articolo.

sintomi caratteristici

I principali segni che segnalano l'inizio dell'infiammazione nell'intestino sono:

  • sensazioni dolorose derivanti dallo spasmo dei muscoli addominali e degli organi interni,
  • gonfiore nell'intestino,
  • nausea e vomito,
  • feci frequenti, a volte incontrollabili, a causa di ferite sanguinanti sulla mucosa,
  • scarsa assimilazione delle sostanze essenziali, causa di perdita di peso,
  • anemia dovuta alla scarsa assimilazione del ferro.

Per chiarire la diagnosi, al paziente viene assegnata un'analisi del sangue e delle feci per rilevare possibili infezioni. Altri studi clinici possono essere raccomandati.

Raccomandazioni generali

I farmaci possono alleviare rapidamente i sintomi di infiammazione dell'intestino. Tuttavia, la malattia dovrà essere trattata e il processo può essere piuttosto lungo.

Nel trattamento complesso necessariamente includono Conformità con la dieta per il massimo intestino:

  • I piatti per la dieta del paziente sono preparati in coppia o consistono in cibi cotti.
  • La frutta e la verdura crude sono completamente cancellate, specialmente all'inizio del trattamento.
  • Nella dieta devono essere presenti pesce e carne di varietà a basso contenuto di grassi contenenti le proteine ​​necessarie.
  • Ricevimenti frequenti di piccole porzioni,
  • Nella dieta include un kissel, che avvolge le pareti dell'intestino e favorisce il recupero.

Il trattamento di un intestino infiammato include una serie di metodi, che includono la terapia con candele, antibiotici e altri farmaci:

  • Speciali farmaci antinfiammatori e assorbenti sono prescritti, che legano e rimuovono le tossine.
  • I preparati Mezim, Pancreatina, Festal e simili, contenenti enzimi digestivi, sono necessari per il successo della digestione dei prodotti alimentari.
  • Terapia sintomatica con l'uso di farmaci per alleviare sintomi dolorosi, spasmi e gonfiore.

Come alleviare l'infiammazione in casa?

I medici, quando prescrivono il trattamento con prodotti farmaceutici, non trascurano la medicina tradizionale e, insieme alla nutrizione dietetica, raccomandano l'uso di efficaci rimedi a base di erbe per l'infiammazione.

Le proprietà di alcune piante sono state studiate per lungo tempo, che non solo affrontano i sintomi, ma possono curare la causa della malattia.

Nella medicina popolare, ci sono molte diverse ricette progettate per aiutare nel trattamento dei disturbi intestinali. Ecco i modi disponibili per trattare i metodi popolari del processo infiammatorio nell'intestino.

  • Una miscela di parti uguali di salvia, centauro e fiori di camomilla, preso un cucchiaino, preparare con un bicchiere d'acqua bollente e insistere mezz'ora. Prendi ogni due ore, fino a 8 volte al giorno. Dopo tre mesi di trattamento, la dose viene gradualmente ridotta e l'infusione viene presa meno spesso. Tale farmaco non ha danneggiato nessuno e non causa effetti collaterali, quindi può essere usato per molto tempo.
  • Succo di cipolla si consiglia di bere prima di mangiare un cucchiaino. Il farmaco viene assunto non più spesso di 4 volte al giorno e aiuta con costipazione e colite per normalizzare la digestione e distruggere la microflora patogena.
  • Da sintomi infiammatori si applicano infusione di 20 g di liquirizia, 10 g di anice, 10 g di finocchio e 60 g di spinoso. Un cucchiaio di miscela di erbe viene versato in 200 ml di acqua bollente e lasciato per mezz'ora. Al mattino e prima di andare a letto bevono un bicchiere di infuso.
  • Le forme croniche di colite sono trattate con una miscela di erbe achillea, salvia, menta piperita, ortica, origano, piantaggine, motherwort, semi di cumino, borsa del pastore, erba di San Giovanni, poligono e radice di valeriana, con l'aggiunta di diversi fiori mirtillo e camomilla. Su un bicchiere di acqua bollente è necessario prendere due cucchiai di miscela di erbe e insistere per un'ora. Si consiglia l'infusione di assumere 100 ml dopo i pasti.
  • Nel processo infiammatorio, che si manifesta sotto forma di stitichezza, prendere 100 g di fichi, prugne, albicocche secche e 2 foglie di aloe, macinare e dividere in 10 porzioni, palle arrotolate. Mangia una palla della miscela ogni sera.

Cosa non si consiglia di fare?

Contemporaneamente al trattamento per l'infiammazione dell'intestino, un ruolo molto importante è svolto dalla nutrizione dietetica. La disfunzione della dieta è piena di esacerbazioni costanti della malattia. I pasti frazionari frequenti 5-6 volte al giorno sono un altro prerequisito per il trattamento di successo.

Non è possibile abusare di grassi e carboidrati nella dieta, ma le proteine ​​diventano elementi vitali per il paziente, così come i cibi ricchi di calcio e potassio.

Non puoi abusare di sale nel menu, la sua quantità è limitata a 8 grammi al giorno. Si consiglia di bere fino a due litri di liquido durante il giorno.

Se si esclude dalla dieta di fibra vegetale e latte naturale, la dieta porterà rapidamente a buoni risultati nel trattamento.

Quando l'infiammazione dell'intestino è vietata, usare:

  • carne grassa,
  • zuppe di latte e latte,
  • salsicce,
  • funghi salati e marinati,
  • zuppe con cavolo,
  • condimenti piccanti,
  • panna, panna acida e gelato,
  • soda e kvas,
  • bevande alcoliche,
  • dolci.

Il cibo dietetico include:

  • decotti di verdure,
  • composta e succhi di ciliegia di uccello, melograno, pera, mirtillo e altre bacche e frutti che contengono tannini,
  • brodo a basso contenuto di grassi,
  • piatti a base di carne magro e pollo al vapore,
  • prodotti ad alto contenuto di calcio, che comprendono formaggio e formaggio a basso contenuto di grassi,
  • piatti a base di pollock, luccio, pesce persico e altri pesci magri.

Leggi in questo articolo le proprietà benefiche della camomilla e le controindicazioni al suo uso.

prevenzione

Per prevenire l'insorgenza di un processo infiammatorio nell'intestino e l'esacerbazione della colite cronica, è necessario seguire alcune raccomandazioni. Consistono, principalmente, nell'eliminazione di fattori che provocano lo sviluppo della malattia.

Le misure preventive sono eseguite a seconda delle cause del processo infiammatorio dell'intestino.

Aiuterà a proteggersi dall'infiammazione infettiva igiene personale, soprattutto per quanto riguarda il lavaggio a mano regolare. I pazienti generalmente non dovrebbero toccare alimenti comuni.

I problemi intestinali cronici aiutano a prevenire dieta alimentare.

Se l'infiammazione delle parti intestinali è sorta a seguito del trattamento di un'altra malattia, è impossibile evitare le ricadute. Tali conseguenze possono includere, ad esempio, la colite da radiazioni, che spesso inizia durante la radioterapia dei tumori pelvici.

Non dobbiamo dimenticare che è meglio non curare la malattia, ma provare a mettere in guardia. A causa delle informazioni ricevute, i sintomi possono essere determinati dalla presenza di infiammazione e misure per il trattamento.

Se vengono rilevati più segni specifici in una sola volta, consultare immediatamente un medico che diagnostichi correttamente il problema e prescriva i modi migliori per curare la malattia.

Farmaci anti-infiammatori per l'intestino

L'infiammazione dell'intestino è una condizione grave e pericolosa, che può essere provocata da diversi fattori. Nel trattamento del disturbo, una causa esatta del disturbo è necessariamente stabilita, dal momento che è importante eseguire non solo la terapia anti-infiammatoria, ma anche per eliminare la principale fonte della malattia. Per diagnosticare il processo infiammatorio in qualsiasi parte dell'intestino possono essere assegnati vari esami, inclusi ultrasuoni e test generali. Dopo aver confermato la presenza di un punto focale della malattia, viene selezionato uno dei farmaci efficaci per sopprimere il processo infiammatorio.

Farmaci anti-infiammatori per l'intestino

Cause di infiammazione dell'intestino

I seguenti fattori possono provocare la malattia:

  • infezione da parassiti, una malattia particolarmente pronunciata si manifesta quando c'è un tipo misto di helminthiosi;
  • infezione, che può anche essere innescata da trichomonads;
  • malattie autoimmuni, nel corso del quale l'organismo prende le sue cellule per quelle aliene e inizia a distruggerle;
  • predisposizione genetica, più spesso manifestata sullo sfondo di una mancanza di alcuni enzimi per la digestione;
  • imprecisioni nell'alimentazione, specialmente quando sono infatuate da cibi grassi, taglienti e friabili;
  • disturbi nel flusso sanguigno dell'intestino, che possono essere innescati da processi oncologici e malattie del sistema cardiovascolare;
  • violazione della microflora intestinale dovuta a farmaci o altri fattori provocatori;
  • lo sviluppo di enterite si manifesta solo in una zona o in tutto il sito dell'intestino tenue;
  • la comparsa di duodenite, un processo infiammatorio nel duodeno e una sezione sottile del tubo digerente;
  • mesadenite, un processo infiammatorio che interessa il sistema linfatico dell'intestino;
  • Colite associata alla formazione di un focolaio di infiammazione nell'intestino crasso.

Infiammazione dell'intestino dall'interno

Attenzione per favore! Tutte le condizioni descritte possono verificarsi in forma cronica e acuta, specialmente se colpiscono il colon. In alcuni casi, la fase acuta può durare per 4 settimane, dopo di che sarà completamente guarita o diventare cronica.

Asakol contro il processo infiammatorio nell'intestino

Il farmaco è prodotto in diverse forme farmacologiche, la sua scelta dipende dalla posizione del processo infiammatorio e dalla sua estensione.

Come trattare un intestino infiammato

L'intestino negli adulti e nei bambini si infiamma a causa di malnutrizione, infezioni batteriche, patologie autoimmuni. Alla ricezione di un gastroenterologo, i pazienti lamentano dolore epigastrico, nausea, frequenti attacchi di vomito, diarrea cronica o stitichezza. La violazione dell'assorbimento di vitamine e oligoelementi porta a improvvisi cambiamenti di umore, rapida stanchezza e deterioramento dell'aspetto di una persona. Prima di trattare l'infiammazione dell'intestino, il medico nomina un numero di esami di laboratorio ed endoscopici per il paziente. I risultati ottenuti consentono di stabilire la causa della malattia e costituiscono lo schema terapeutico corretto.

Principi di base del trattamento

L'infiammazione intestinale è una nozione collettiva del processo patologico che porta alla digestione e alla peristalsi. Spesso i pazienti hanno già sviluppato gravi complicanze che influenzano il funzionamento di quasi tutti i sistemi umani. Per effettuare un trattamento farmacologico adeguato, la localizzazione dei focolai infiammatori è importante:

  • nella parte più densa dell'intestino - colite;
  • nell'intestino tenue - enterite;
  • nelle sezioni sottili e spesse - enterocolite.

Nella grande maggioranza dei casi, i batteri patogeni diventano la causa dell'infiammazione dell'intestino nei bambini e negli adulti. Pertanto, di solito il trattamento inizia con un ciclo di antibiotici e antimicrobici. I gastroenterologi includono anche i regimi terapeutici di agenti che hanno un diverso effetto sull'apparato digerente:

  • purificazione del tratto gastrointestinale da scorie e tossine;
  • coppettazione del processo infiammatorio;
  • distruzione di batteri patogeni, virus, funghi di lievito, protozoi;
  • ripristino della microflora intestinale;
  • diminuzione della gravità dei sintomi.

Durante il trattamento del paziente, l'attività fisica è controindicata. Dopo aver migliorato lo stato di salute, è possibile aumentare gradualmente l'attività motoria: camminare all'aria aperta, praticare esercizi fisici e ginnastica.

Dieta terapeutica

Foci infiammatori in varie parti dell'intestino si formano spesso in una persona che preferisce cibi grassi e fritti. Il cibo ristagna a lungo nel tratto gastrointestinale, con la comparsa del decadimento. Con la scissione inferiore di proteine, grassi e carboidrati, i composti tossici iniziano ad accumularsi, provocando l'infiammazione delle mucose. Se al paziente viene diagnosticata una malattia acuta, nei primi due giorni di trattamento viene mostrato completo inedia. Quindi gradualmente nella dieta includono tali piatti:

  • minestre trasparenti;
  • carne magra e pesce;
  • verdure al forno o bollite;
  • cereali viscosi;
  • cracker di pane bianco;
  • latte;
  • uova sode, omelette

Lo stesso menu dovrebbe essere rispettato con esacerbazioni di colite cronica o enterite. I medici raccomandano vivamente di escludere dalla dieta cibi ad alto contenuto di grassi e proteine ​​complesse:

  • prodotti dolciari da pasta e pasta sfoglia: torte, crostate, torte;
  • legumi - soia, fagioli, lenticchie, piselli;
  • verdure - cavoli, ravanelli, pomodori, rapa, ravanello;
  • pesce e carne grassi;
  • alcool, tè nero, caffè.

Per accelerare il recupero aiuterà l'uso di una grande quantità di liquido. Può essere composta, baci, frutta e bacche, acqua minerale non gassata, infusi di erbe. I guaritori tradizionali raccomandano di trattare gli intestini infiammati con camomilla, erba di San Giovanni, unghie, polpaccio. Se la colite o l'enterite sono accompagnate da significative perdite di liquido, al paziente vengono assegnate soluzioni di reidratazione salina - Hydrovit, Regidron, Trisol. Aiutano a ricostituire le riserve del corpo di micro e macroelementi per accelerare il metabolismo e la guarigione della mucosa intestinale.

Una parte importante del trattamento dell'infiammazione intestinale è la correzione della dieta del paziente

Terapia etiotropica

Il compito principale di questo tipo di trattamento è l'eliminazione della principale causa di infiammazione della mucosa intestinale. La terapia etiotrope viene eseguita immediatamente dopo aver ottenuto i risultati della diagnostica di laboratorio necessaria per stabilire le specie appartenenti a batteri patogeni o elminti. Se le manifestazioni cliniche di colite o enterite sono fortemente pronunciate, il gastroenterologo effettua immediatamente un regime terapeutico, senza attendere i risultati delle analisi. Comprende antibiotici o agenti antielmintici di un ampio spettro di azione, a cui la maggior parte dei batteri, protozoi, funghi patogeni, vermi parassiti sono sensibili.

antibiotici

Gli agenti antibatterici diventano i farmaci di prima scelta per la diagnosi di IBD, provocati da salmonella, stafilococco, E. coli, enterococchi. Il dolore addominale e i disturbi digestivi si sviluppano dopo un trattamento improprio dell'infezione, in uno scenario di disbiosi e intossicazione. Nel trattamento dell'infiammazione, vengono usati antibiotici:

  • macrolidi - Claritromicina, Josamicina, Azitromicina;
  • cefalosporine - Cefixime, Cephalexin, Ceftriaxone;
  • Levomicetina, tetraciclina;
  • penicilline semisintetiche - Ofloxacina, Amoxicillina.

In previsione dei risultati degli studi di laboratorio, i gastroenterologi preferiscono prescrivere agli adulti e ai bambini le penicilline protette. Amoxiclav, Panklav, Augmentin contengono acido clavulanico, che non mostra alcuna attività terapeutica. Il composto chimico ha lo scopo di prevenire la resistenza dei batteri patogeni all'azione degli antibiotici. Per curare la colite, enterocolite, enterite aiuterà e preparazioni sulfanilamide - Co-trimoxazole, Ftalazol, Sulgin, Furazolidone. Esibiscono attività antimicrobica pronunciata e provocano meno effetti collaterali degli antibiotici.

Mezzi antielmintici

Le invasioni di Glistovye sono la causa di gravi danni alla mucosa e all'intestino a causa di effetti meccanici e tossici di ascaridi, ossiuri, catene, passera di gatto. La penetrazione dei vermi-parassiti nel tratto digestivo provoca il beriberi a causa di una violazione dei processi di assorbimento dei nutrienti e delle sostanze biologicamente attive. Quando si trovano uova di elminto in campioni di feci e il loro tipo è stabilito, ai pazienti viene somministrato un ciclo di assunzione di tali medicinali:

  • levamisolo;
  • mebendazolo;
  • Piperazina adipato;
  • Praziquantel;
  • Pyrantel.

Contemporaneamente con farmaci antielmintici, il paziente deve assumere antistaminici per ridurre la gravità del quadro clinico - Loratadin, Tavegil, Pipalphen. Sono necessari per eliminare i sintomi di intossicazione generale del corpo e per fermare il gonfiore causato dal processo infiammatorio nell'intestino.

Se la causa dell'infiammazione intestinale sono vermi, il trattamento viene eseguito con l'aiuto di farmaci antielmintici

Farmaci immunosoppressivi

Gli antidepressivi non ormonali, che sono attivamente utilizzati nella colite ulcerosa e nella malattia di Crohn, includono l'azatioprina (Imuran). Queste patologie autoimmuni richiedono un trattamento a lungo termine e si sviluppano quando c'è un malfunzionamento nel funzionamento del sistema immunitario. Riconosce le cellule della mucosa intestinale come proteine ​​estranee e fornisce un segnale per la produzione di anticorpi che danneggiano lo strato interno del tubo digerente.

Imuran è usato raramente come terapia monocomponente. Di regola, i buoni risultati nel trattamento danno la sua combinazione con Prednisolone. Questa combinazione consente di ridurre al minimo le conseguenze dell'uso di farmaci ormonali:

  • evitare la sindrome da astinenza dopo la fine dell'assunzione di un glucocorticosteroide;
  • ridurre in modo significativo il numero di effetti collaterali.

Se l'intestino si infiamma sullo sfondo di una malattia autoimmune, il gastroenterologo prescrive i seguenti tipi di terapia di combinazione:

  • Prednisolone e Salofalk;
  • Prednisolone e Sulfosalazina.

Spesso, lo schema terapeutico include l'agente antimicrobico Metronidazolo o il suo analogo di importazione Trichopol. I farmaci non solo distruggono i batteri patogeni, ma hanno anche un piccolo effetto immunomodulante. Il metronidazolo può essere usato in monoterapia o in combinazione con antibiotici della serie delle cefalosporine.

Terapia patogenetica

Questo tipo di trattamento viene effettuato per eliminare le conseguenze e le complicanze del processo infiammatorio. Questi includono intestini che scorrono, disturbi digestivi e peristalsi, morte di latto- e bifidobatteri benefici. La scelta dei farmaci farmacologici è gestita solo dal gastroenterologo curante dopo aver studiato i risultati dei test di laboratorio e l'esame endoscopico del paziente. La durata del corso terapeutico può variare in modo significativo a seconda del grado di coinvolgimento della mucosa dell'intestino tenue e / o piccolo.

Antisettici intestinali

Per purificare il tratto gastrointestinale da microrganismi patogeni e prodotti tossici della loro attività vitale, i farmaci con l'ingrediente attivo Nifuroxazide sono più spesso utilizzati. Il composto chimico è inerte ai tessuti del corpo umano, non viene metabolizzato in esso, viene escreto insieme alle feci. La nifuroxazide ad alte dosi ha un effetto battericida, interrompendo l'integrità dei gusci di stafilococchi, streptococchi, Escherichia coli. Un antisettico, preso in piccole quantità, esibisce proprietà batteriostatiche, trattenendo la crescita e la riproduzione dei batteri patogeni. Nifuroxazide è una parte di tali preparazioni:

Se l'intestino si è infiammato a un livello insignificante, i gastroenterologi preferiscono non prescrivere antibiotici, ma usare gli antisettici. Non hanno un effetto dannoso sulla microflora e possono eliminare i sintomi dei disturbi dispeptici. La nifuroxazide previene il rilascio di liquidi nel lume intestinale, normalizzando la peristalsi.

Nel trattamento dell'infiammazione dell'intestino, gli antisettici sono usati per purificare il tratto digestivo dai batteri nocivi

chelanti

I preparati che fanno parte del gruppo di enterosorbenti sono usati per pulire l'intestino a casa.

Il processo infiammatorio nel tubo digerente porta all'accumulo dei suoi prodotti finali e intermedi sulla membrana mucosa. Colite e enterite si verificano in un contesto di disturbi digestivi. Nell'intestino rimangono prodotti non spaccati e l'assorbimento di sostanze nutritive e sostanze biologicamente attive viene interrotto. Il tubo digerente è scolato e ucciso da microrganismi patogeni, così come le tossine che rilasciano durante la crescita. Per agire rapidamente sulla terapia etiotropica dei farmaci, è necessario pulire l'intestino.

Per rimuovere tossine, tossine, batteri e funghi, i gastroenterologi prescrivono ai pazienti tali enterosorbenti:

  • Polyphepan;
  • carbone attivo;
  • Smecta;
  • enterosgel;
  • Polisorb.

I prodotti medicinali assorbono sulla loro superficie sostanze nocive accumulate nell'intestino e vengono eliminate dal corpo in una forma invariata insieme ai vitelli. Enterosorbenti sono in grado di legare e farmaci, quindi durante il trattamento dovrebbe prendere antibiotici e immunosoppressori 1-2 ore dopo l'assunzione di carbone attivo o Smekty.

Enzimi digestivi

La perturbazione della digestione e la peristalsi sconvolgono il lavoro dell'intero tratto gastrointestinale. Nel pancreas, si sta sviluppando la quantità di enzimi che è insufficiente per la scissione di grassi, carboidrati e proteine. L'infiammazione dell'intestino tenue o piccolo ha un effetto negativo sulla funzione secretoria delle ghiandole situate nella mucosa dello stomaco. Il cibo è troppo lungo nel corpo, il che provoca lo sviluppo di processi putrefattivi e fermentativi. Normalizzare il lavoro del tratto gastrointestinale aiuterà il corso di assunzione di tali farmaci:

Per normalizzare la digestione durante il trattamento dell'infiammazione dell'intestino, preparazioni enzimatiche

La composizione dei farmaci comprende enzimi digestivi, simili per effetto e struttura a quelli prodotti dal pancreas. Anche un singolo uso di enzimi può eliminare l'eccesso di gas, nausea, eruttazione, diarrea o costipazione cronica. I medicinali con enzimi non sono adatti per l'uso a lungo termine. Se il paziente viola le raccomandazioni del medico riguardo al corso del trattamento, lo stomaco e il pancreas inizieranno a "pigri" a sviluppare i propri enzimi.

eubiotics

Dopo aver pulito il tratto gastrointestinale con enterosorbenti e aver effettuato una terapia antibiotica, i pazienti con colite, enterite o enterocolite dovrebbero ricevere un corso di eubiotica. Le preparazioni contengono una coltura viva di microrganismi e sono intese per restauro di microflora intestinale utile. Quali medicine possono nominare un gastroenterologo:

  • probiotici - Acipol, Lineks, Bifidumbacterin, Lactobacterin, Bifiform;
  • Prebiotici - Dufalac, Normaise, Goodluck, Prelax.

I probiotici includono il bifido e il lattobacillo, che iniziano a colonizzare l'intestino, spostando i microrganismi della microflora opportunistica e patogena. E i prebiotici contengono composti organici necessari per la crescita e la riproduzione attiva dei batteri benefici. Il ripristino della biocenosi intestinale consente di eliminare i disturbi dispeptici, normalizzare i processi di metabolismo e assorbimento.

Per il trattamento dell'infiammazione dell'intestino, probiotici con lacto- e bifidobatteri vivi

Terapia sintomatica

Contemporaneamente al trattamento etiotropico, ai pazienti vengono prescritti farmaci per ridurre la gravità delle manifestazioni cliniche. Il più delle volte, adulti e bambini lamentano dolori allo stomaco, indipendentemente dalla presenza di cibo lì. In precedenza, i gastroenterologi praticavano l'uso di No-shpa o del suo analogo importato. Ma questi farmaci rilassano i muscoli della muscolatura liscia di tutti gli organi interni, il che non è sempre auspicabile. I più efficaci nel trattamento dell'infiammazione dell'intestino tenue e crasso sono i farmaci spasmolitici ad azione selettiva:

Se si manifesta la patologia contro un'eccessiva formazione di gas, si consiglia al paziente di assumere antischiuma, ad esempio, Espumizana in sciroppo o capsule intestinali insolubili. E quando l'ipersecrezione di succo gastrico e pepsina non è completa senza l'uso di inibitori della pompa protonica: omeprazolo, pantoprazolo, esomeprazolo.

Che è possibile trattare l'infiammazione dell'intestino, ben noto solo da medici di specializzazione stretta - gastroenterologi. Con diarrea prolungata, stitichezza, bruciore di stomaco e gonfiore, è necessario cercare un aiuto medico qualificato. Il trattamento precedente inizia, le complicazioni meno gravi si presenteranno.

Trattamento delle malattie infiammatorie intestinali


Il processo infiammatorio a livello intestinale può essere causato da infezione, avvelenamento, nutrizione scorretta, patologia autoimmune, disbiosi e altri fattori.

Il trattamento dell'infiammazione dell'intestino viene prescritto tenendo conto della causa della malattia e dei sintomi prevalenti. Include:

  • farmaci;
  • nutrizione terapeutica;
  • fitoterapia.

Nell'infiammazione autoimmune grave, può essere necessario l'intervento chirurgico.

Terapia farmacologica

I farmaci per l'infiammazione dell'intestino hanno effetti etiotropici, patogenetici o sintomatici. Il medico può prescrivere i seguenti farmaci:

  • antibiotici,
  • ormoni e citostatici,
  • preparati di sulfasalazina e suoi analoghi,
  • probiotici,
  • Soluzioni saline per uso orale o parenterale,
  • antispasmodici e procinetici,
  • enzimi.

I rimedi eziotropici eliminano la causa della malattia. Quindi, con l'infiammazione infettiva dell'intestino, vengono utilizzati antibiotici, che sono scarsamente assorbiti dal tratto digestivo e agiscono principalmente localmente. Se viene rilevata un'invasione elmintica, vengono utilizzati farmaci antielmintici.

Per il trattamento dell'infiammazione dell'intestino, i farmaci che normalizzano la composizione della microflora sono quasi sempre mostrati. Questi possono essere pro-, pre-ed eubiotici. In enterocolite cronica, talvolta è necessaria la somministrazione parenterale di vitamine, poiché non sono formate o scarsamente assorbite nell'intestino.

Per normalizzare il tono e la peristalsi dell'intestino, un medico può prescrivere procinetici e antispastici. Questi ultimi hanno un effetto analgesico. A seconda di ciò che prevale nella clinica - costipazione o diarrea - usa lassativi o antidiarroici. Per ridurre la generazione di gas e rimuovere le tossine dal tratto digestivo, vengono utilizzati enterosorbenti. Con l'infiammazione dell'intestino tenue, il trattamento di solito comporta la nomina di agenti enzimatici, poiché la digestione principale e l'assorbimento dei nutrienti avviene precisamente in questa sezione dell'apparato digerente.

Se l'infiammazione è acuta e accompagnata da disidratazione e grave intossicazione (letargia, febbre), iniettare per via endovenosa l'infusione. Le soluzioni saline aiutano a eliminare i disturbi dell'elettrolito dell'acqua e rimuovono le sostanze tossiche dal corpo.

Importante: i farmaci prescritti per la colite o l'enterite devono essere assunti regolarmente secondo le raccomandazioni del medico, assicurando una pronta guarigione.

dieta

La terapia farmacologica per la malattia infiammatoria intestinale è necessariamente eseguita sullo sfondo di una dieta. Se l'infiammazione è accompagnata da diarrea, il menu include riso, banane, pane di grano, che contribuiscono all'eliminazione della diarrea. Se prevale la stitichezza, allora devi consumare più frutta secca, bevande con latte acido, frutta e verdura.

Tutto il cibo dovrebbe essere preparato con ingredienti naturali. Per quanto riguarda il trattamento termico, i piatti dovrebbero essere cotti al vapore, bolliti, in umido e cotti al forno. Fritto e affumicato non può essere mangiato, così come aggiungere varie spezie. Piatti taglienti e salati irritano un intestino già infiammato. Il cibo dovrebbe essere diviso - c'è spesso e gradualmente. Informazioni dettagliate sulla nutrizione in questa patologia possono essere ottenute dall'articolo: La dieta terapeutica per l'infiammazione dell'intestino.

Metodi tradizionali di trattamento

I rimedi popolari per l'infiammazione dell'intestino hanno spesso un effetto positivo pronunciato. Per la loro preparazione utilizzare piante con proprietà antinfiammatorie, antimicrobiche, restitutive e antispasmodiche - camomilla, erba di San Giovanni, achillea, cicoria, salvia. Con la diarrea si usano agenti astringenti e avvolgenti: corteccia di quercia, semi di lino e così via. Di seguito sono riportate alcune ricette popolari comprovate.

Infuso di cicoria sul latte

10 g di cicoria o 1 cucchiaio versare un bicchiere di latte caldo fresco e lasciare per 1 ora. Filtra il rimedio e bevilo per ¼ di tazza 4 volte al giorno. Per migliorare il gusto e le qualità medicinali della bevanda, puoi aggiungere un po 'di miele naturale. I fiori e l'erba di cicoria con infiammazione dell'intestino hanno effetto antimicrobico, antinfiammatorio e tonico.

Infusione di mirtilli

3 cucchiai di bacche versano acqua bollente (½ litro). Se possibile, è utile aggiungere foglie di mirtillo. Dopo 8 ore, l'infusione di mirtilli richiede 150-170 ml 4 volte al giorno.

Decotto di saggio

Foglie di salvia (10 g) versare acqua bollente (½ litro). Dopo 1-2 ore, il brodo è pronto. Utilizzare il farmaco a 100 ml 4 volte al giorno. Se hai l'infiammazione dell'intestino e cosa trattarlo, non hai ancora scelto, quindi inizia con un brodo di salvia. Questo strumento non è solo molto efficace, ma anche semplice in termini di cottura.

Rimedi erboristici


Tutti gli ingredienti sono presi in quantità uguali e mescolati. Per 1 litro di acqua bollente, sono necessari 2 cucchiai di miscela vegetale. Per meglio insistere, è avvolto in un asciugamano e lasciato per tutta la notte. Prendi un decotto di ¼ di tazza 4 volte al giorno per ½ ora prima dei pasti. Il trattamento dell'infiammazione dell'intestino con questo rimedio popolare deve essere continuato per almeno 2 settimane.

Semi di lino

I semi di lino sotto forma di decotto avvolgono la mucosa intestinale e accelerano il suo recupero. 15 grammi di semi vengono versati acqua calda (1 bicchiere) e insistono per diverse ore. Bere in una forma calda con l'aggiunta di una piccola quantità di olio d'oliva (1-2 cucchiaini) al mattino a stomaco vuoto per 1 bicchiere.

Decotto di chicchi di grano

Il cereale (3 cucchiai) viene lavato in acqua fredda, posto in una padella e aggiunto acqua (1 litro). Cuocere a fuoco basso per 1 ora. Filtra e bevi calorosamente durante il giorno.

Importante: prima di poter rimuovere l'infiammazione dell'intestino con la fitoterapia, è necessario sottoporsi a uno screening. Dopo tutto, i sintomi di enterocolite possono manifestarsi con molte malattie gravi.

Trattamento chirurgico

Di solito, l'operazione è necessaria per il morbo di Crohn grave e la colite ulcerosa, così come per le complicanze (perforazione, restringimento dell'intestino). In questi casi, la parte interessata dell'intestino viene rimossa, ripristinando l'integrità e la pervietà dell'intestino.

A volte, quando la maggior parte dell'intestino crasso viene rimossa, viene creata una colostomia sulla parete dell'addome, attraverso la quale la materia fecale scompare. Il Kolostoma è un ano artificiale che collega il lume del colon con la superficie esterna della parete addominale. Usato nella lesione dell'intestino inferiore

Fortunatamente, con l'infiammazione dell'intestino crasso, il trattamento chirurgico viene eseguito solo in rari casi.

Ma forse è più corretto trattare non una conseguenza, ma una ragione?

Raccomandiamo di leggere la storia di Olga Kirovtseva, di come ha curato lo stomaco. Leggi l'articolo >>