Come decifrare l'analisi delle feci per la disbiosi nei bambini e negli adulti?

Kaprogram è un'analisi delle feci per la disbiosi, che consente di ottenere una descrizione dei principali tipi di batteri nel corpo. Nell'interpretazione della diagnosi di microrganismi, che di solito non fanno parte della microflora umana e sono gli agenti causali delle malattie acute. L'analisi delle feci consente al medico di determinare con precisione la causa della disbiosi intestinale e di prescrivere il trattamento corretto.

La biomassa di batteri in un adulto è di almeno 2-3 kg. In totale, nell'intestino vivono fino a 400-500 specie di microflora. Consiste di 3 gruppi di microrganismi:

1. Base (bifidobatteri e batterioli). Rappresentano il 90% di tutti i microbi che si trovano nel tratto digestivo.

2. Concomitante (lactobacillus, enterococchi). Il suo numero non supera il 10% di tutti i batteri.

3. Residuo (proteine, lievito, clostridi, stafilococchi). Il numero di questi batteri in un adulto non supera l'1%.

La maggior parte dei microrganismi del primo e del secondo gruppo forniscono il normale funzionamento dell'intestino. Con una diminuzione del numero di batteri principali nel tratto digestivo, c'è una disbatteriosi.

I batteri, il cui numero non supera l'1%, appartengono al patogeno condizionatamente. Devono essere nella microflora umana in piccolissime quantità. Un forte aumento della loro concentrazione causa anche disbatteriosi dell'intestino e porta a malattie gastrointestinali. Particolarmente predisposto a questo organismo nei bambini, perché la microflora stabile dello stomaco non ha il tempo di formarsi in tenera età.

Fattori che influenzano la microflora

I cambiamenti nel modo di vivere e nel funzionamento del corpo possono condurre alla disbiosi. Condizionalmente sono divisi in due gruppi:

1. Endogeno (interno):

  • condizione della mucosa del canale digestivo;
  • la quantità e il rapporto di microrganismi;
  • intensità della secrezione;
  • abilità motorie dell'apparato digerente;
  • caratteristiche individuali.

2. Esogeno (esterno):

  • regime dietetico;
  • assumere droghe;
  • l'influenza dell'ambiente esterno;
  • periodo dell'anno;
  • tipo di lavoro.

Il numero di batteri nei risultati dell'analisi è indicato in unità formanti COH / colonia g per 1 g di feci. I principali indicatori di analisi per la disbiosi nei bambini nella norma non dovrebbero superare le seguenti figure:

Altri enterobatteri opportunistici

Decifrare i risultati dei test negli adulti indica una disbiosi, se gli indicatori superano i seguenti parametri:

1. Il gruppo principale di batteri dell'intestino:

  • Bacillo intestinale (Escherichia coli o e. Coli). Fa parte della microflora di una persona sana, garantisce il normale funzionamento del tratto gastrointestinale e previene l'insorgenza di microrganismi patogeni. Tuttavia, un aumento della quantità di questo batterio è un segno di disbiosi intestinale. Esistono due tipi di E. coli - negativo al lattosio ed emolizzato (emolitico). I batteri del secondo tipo causano la disbatteriosi acuta. Producono tossine che colpiscono l'intestino e il sistema nervoso.
  • Lattobacilli. Questo è uno dei componenti più importanti della microflora intestinale. Abbattono il lattosio (carboidrati contenuti nel latte) e mantengono un normale livello di acidità nell'intestino crasso. Anche i lattobacilli attivano la fagocitosi: cattura e divoramento di cellule morte e agenti infettivi. La disbacteriosi, associata a una diminuzione della popolazione, può essere accompagnata da reazioni allergiche.
  • Bifidobatteri. Sono parte integrante della microflora. Contribuiscono ad inibire la crescita di batteri patogeni. Nell'intestino del bambino compaiono approssimativamente il decimo giorno dalla data di nascita.
  • Bacteroides. Nei bambini sono fissati solo dopo 6 mesi dalla nascita. Questi microrganismi scompongono gli acidi prodotti dalla cistifellea e partecipano al metabolismo dei lipidi.
  • Enterococchi. La crescita della loro popolazione può causare infezioni degli organi pelvici e malattie delle vie urinarie.
  • Enerobatteri lattosonegativi. Con la dysbacteriosis, questi microrganismi interferiscono con la normale digestione. Causano bruciore di stomaco, eruttazione, una sensazione di disagio nell'addome.
  • Clostridi. Come gli enterococchi, entrano anche nella microflora intestinale in piccolissime quantità.
  • Proteus. Il contenuto di questi batteri riflette il livello di contaminazione del tubo digerente. Possono causare dysbacteriosis, che si verifica a causa della non conformità con le norme igieniche.
  • Klebsiella. Appartiene alla classe di enterobatteri contenuti nell'intestino umano. Con la disbiosi porta alla klebsiellosi - una malattia che colpisce il sistema digestivo e respiratorio.
  • Stafilococchi. Vengono dagli oggetti dell'ambiente. Può produrre enzimi tossici che interrompono il lavoro della microflora nella disbiosi.

3. Microrganismi patogeni:

  • Enterobatteri patogeni. La loro presenza causa grave disbatteriosi e infezioni intestinali acute. Ad essi appartiene la Salmonella e la Shigellosi (agente causale della dissenteria).
  • Staphylococcus aureus. Questo microrganismo è particolarmente pericoloso per la disbatteriosi nei bambini. Provoca vomito, diarrea, dolore addominale e febbre a 39 ° C. In questo caso, i bambini hanno aumentato la sudorazione, il disturbo del sonno, la perdita di appetito, i brividi e l'aspetto del sangue nelle feci. La sedia diventa liquefatta e la sua allocazione aumenta più volte. L'aumento del suo stafilococco d'oro è direttamente associato ad una diminuzione della quantità di E. coli, lacto- e bifidobatteri. Nel corpo di un bambino, può entrare attraverso il latte materno.
  • Funghi simili al lievito del genere Candida. La disbacteriosi dell'intestino negli adulti, causata da un aumento della sua popolazione, è solitamente associata all'uso di antibiotici. Se il numero di batteri nella normale flora intestinale è ridotto, lo sviluppo della malattia è associato alla candidosi cronica (mughetto).

L'analisi delle feci può rilevare fino a 140 specie di microrganismi. Se i batteri non si trovano nelle feci, la designazione "abs" viene messa nella forma accanto al suo nome. Inoltre, la decodifica indicherà il grado di sensibilità dell'organismo ai batteriofagi di diversi tipi.

Come consegnare correttamente il materiale per l'analisi?

Per l'analisi è richiesta una feci appena isolata. 3-4 giorni prima della raccolta, è necessario annullare l'assunzione di lassativi e la somministrazione di supposte rettali. Se il paziente assume antibiotici, quindi 12 ore prima del test, deve essere annullato.

Cal sta per un letto usa e getta speciale. Prima di passare l'analisi, viene lavato con acqua corrente, sciacquato con acqua bollente e trattato con un disinfettante. Le feci devono essere prese in questo contenitore monouso, che è chiuso con un coperchio. Per analizzare le feci per la disbiosi è sufficiente che sia riempito 1/3 del volume del vaso. È importante che l'urina non vi entri. Sul contenitore con l'analisi dovrebbero indicare i dati: il cognome con le iniziali e la data di nascita del paziente, il tempo di raccolta delle feci.

Dopo questo, il materiale deve essere portato in laboratorio entro 3 ore dalla raccolta per l'analisi. È preferibile conservarlo al freddo, con cubetti di ghiaccio o con un impacco freddo. Se ciò non avviene, il risultato della decodifica non sarà in grado di determinare la causa esatta della disbiosi. Inoltre, non dimenticare le regole:

  • le feci non dovrebbero essere congelate;
  • il materiale deve essere prelevato entro e non oltre 5-6 ore dal movimento intestinale;
  • Il contenitore deve essere chiuso ermeticamente.

Condurre e decifrare l'analisi richiede in media circa 7 giorni. Successivamente, il medico sarà in grado di determinare la causa della disbiosi e di prescrivere un corso di farmaci.

Analisi delle feci per la disbiosi: che mostra come consegnare correttamente la norma e la patologia

La disbatteriosi (disbiosi) dell'intestino è una sindrome caratterizzata da un cambiamento nella composizione microbica del colon.

La diagnosi di laboratorio di dysbacteriosis inizia con un'analisi batteriologica delle feci. In genere, il medico curante, scrivendo la direzione per lo studio, dice non solo su dove eseguire i test, ma anche su come prepararsi adeguatamente. Il rispetto delle regole di preparazione e della tecnica di raccolta influenza ampiamente l'affidabilità del risultato dello studio della microflora intestinale.

Con lo scopo della determinazione qualitativa e quantitativa delle forme patogene di microrganismi in 1 g di feci viene utilizzata un'analisi del serbatoio - semina delle feci sui terreni nutritivi.

Quando viene mostrata l'analisi delle feci per la disbiosi

L'analisi delle feci per la disbatteriosi viene solitamente somministrata come parte della diagnosi di patologia intestinale. Il sospetto di squilibrio della flora microbica può causare segni di cattiva salute, manifestati a lungo e non spiegati da altri motivi.

  • diminuzione dell'appetito;
  • malessere generale;
  • mal di testa;
  • diminuzione dell'immunità;
  • le allergie;
  • violazione del normale aumento di peso nei bambini.
  • disturbi delle feci, sensazioni dolorose durante la defecazione;
  • flatulenza, gonfiore, brontolio;
  • crampi all'addome;
  • nausea, eruttazione, un retrogusto sgradevole in bocca.

I disordini delle feci sono determinati dalla localizzazione dei cambiamenti disbiotici: la diarrea enterale è un segno di disbiosi nell'intestino tenue. A causa della violazione dell'assorbimento di sostanze nutritive, il volume delle feci è aumentato, le feci sono fetide, schiumose. Violazione delle feci di un tipo di colite indica una disbiosi con localizzazione nell'intestino crasso. La quantità di feci in questo caso è spesso scarsa, con una mescolanza di muco, striature di sangue.

La disgregazione dell'assorbimento a lungo termine dell'intestino dei nutrienti necessari può causare ipovitaminosi, deficit di proteine-energia, disturbi dell'equilibrio ionico, carenza di calcio e presenta le seguenti manifestazioni:

  • sbalzi d'umore, irritabilità, diminuzione delle capacità cognitive;
  • secchezza e pallore della pelle e delle mucose;
  • prurito;
  • ottusità e fragilità dei capelli, esfoliazione delle unghie;
  • riduzione della mineralizzazione del tessuto osseo;
  • stomatite angolare.

Preparazione per l'analisi delle feci per la disbiosi

Una settimana prima dello studio, gli antibiotici e altri farmaci che influiscono sulla flora microbica e anche i parametri delle feci vengono cancellati. La sedia destinata alla consegna dell'analisi deve essere formata in modo naturale, il clistere, i lassativi o le supposte rettali non dovrebbero essere usati.

L'analisi delle feci per la disbiosi può solo rivelare la sua presenza, per determinare le ragioni di un ulteriore esame.

È vietato raccogliere materiale per la ricerca prima di due giorni dallo studio radiocontrastico del tratto digestivo. Alla vigilia dell'analisi delle feci per la disbiosi, i prodotti che promuovono la colorazione delle feci, l'eccessiva formazione di gas, l'insorgere di diarrea o costipazione dovrebbero essere esclusi dalla dieta.

L'urina o le perdite vaginali non devono entrare nel materiale per l'analisi, quindi è necessario svuotare la vescica prima di raccogliere le feci, quindi lavarsi con acqua e sapone senza additivi o aromi schiumogeni.

In anticipo è necessario prendere cura del contenitore da cui saranno raccolte le feci. Può essere un vaso secco e pulito, se non ce n'è uno, puoi fissare un film di polietilene sulla superficie del water. Immediatamente dopo la defecazione, le feci provenienti da diverse aree devono essere raccolte in un contenitore di plastica sterile con una spatola speciale incorporata nel coperchio. Per l'analisi su una dysbacteriosis è richiesto circa 10 millilitri di un biomateriale. Cal viene consegnato al laboratorio entro tre ore dal momento della raccolta delle analisi. È consentito immagazzinare il materiale nel frigorifero ad una temperatura compresa tra +3 e +7 ° C per sei ore, con una conservazione più lunga l'affidabilità dei risultati è considerata ridotta.

Durante l'analisi delle feci per la disbatteriosi, vengono determinate la concentrazione e il rapporto tra microrganismi normali, condizionatamente patogeni e patogeni.

La microflora intestinale normale e le sue funzioni nel corpo

La flora microbica è essenziale per la vita del corpo. Nell'intestino di una persona sana, ci sono normalmente 400-500 ceppi di diversi microrganismi. Forniscono una digestione normale, partecipano alla sintesi e all'assorbimento delle vitamine, sopprimono l'attività dei microbi patogeni.

A volte viene utilizzato un metodo espresso per diagnosticare la dysbacteriosis, i cui risultati possono essere ottenuti dopo un'ora, tuttavia, con questo test, vengono valutati solo i bifidobatteri e il contenuto proteico nelle feci.

La microflora intestinale normale svolge le seguenti funzioni:

  • partecipazione allo sviluppo dell'immunità locale, alla sintesi di anticorpi, alla soppressione della microflora estranea;
  • aumento dell'acidità del mezzo (abbassamento del livello di pH);
  • protezione (citoprotezione) dell'epitelio, aumentandone la resistenza a fattori cancerogeni e patogeni;
  • sequestro di virus, prevenzione della colonizzazione dell'organismo da parte di microrganismi estranei;
  • enzimi di batteri, si verifica la scissione dei nutrienti, con composti diversi (ammine, fenoli, acidi organici, ecc.) formati. Sotto l'influenza degli enzimi, avviene anche la trasformazione degli acidi biliari;
  • partecipazione alla decomposizione finale dei resti di cibo non digerito;
  • fornendo al corpo nutrienti, la sintesi di acidi grassi a basso peso molecolare, che sono una fonte di energia per le cellule intestinali;
  • formazione della composizione del gas, regolazione della peristalsi, intensificazione dei processi di assorbimento nell'intestino;
  • sintesi di vitamine del gruppo B, acido nicotinico, folico e pantotenico, vitamina K, che fornisce assorbimento di calcio, magnesio, ferro;
  • partecipazione ai meccanismi di regolazione dei processi riparativi nel rinnovamento delle cellule epiteliali intestinali;
  • la sintesi di un numero di amminoacidi e proteine, lo scambio di grassi, proteine, carboidrati, bile e acidi grassi, colesterolo;
  • l'utilizzo di cibo in eccesso, la formazione di feci.

Una persona sana nell'intestino mantiene un equilibrio dinamico tra l'organismo dell'ospite, che abita i suoi microrganismi e l'ambiente. La violazione della composizione qualitativa e quantitativa della microflora causa la disbatteriosi.

Di solito, la disbiosi è una conseguenza o complicazione di malattie della patologia intestinale o terapia antibiotica irrazionale.

Analisi delle feci per la disbiosi

Con lo scopo della determinazione qualitativa e quantitativa delle forme patogene di microrganismi in 1 g di feci viene utilizzata un'analisi del serbatoio - semina delle feci sui terreni nutritivi. La semina batteriologica viene utilizzata per diagnosticare le infezioni intestinali e il carry-over batterico. Il materiale per il test di inoculazione batterica sono stati collocati in un contenitore sterile con un conservante, allora la selezione è fatta di coltura pura di un microrganismo, lo studio delle sue proprietà e contando il numero di unità formanti colonie (CFU).

Quanta analisi delle feci per la disbiosi è stata fatta? In genere, il tempo di attesa del risultato varia da due giorni a una settimana. A volte viene utilizzato un metodo espresso per diagnosticare la dysbacteriosis, i cui risultati possono essere ottenuti dopo un'ora, tuttavia, con questo test, vengono valutati solo i bifidobatteri e il contenuto proteico nelle feci.

L'analisi delle analisi delle feci per la disbatteriosi viene eseguita dal medico curante tenendo conto dell'anamnesi e delle manifestazioni cliniche della malattia.

Prestazione normale

Le norme di contenuto batterico in 1 g di feci sono presentate nella tabella.

L'analisi di una feci su una dysbacteriosis: decodifica, che cos'è e come correttamente consegnare?

Il colon umano è abitato

3 kg di batteri. Sono una microflora necessaria per la normale digestione, ma con vari fallimenti la quantità di alcuni microrganismi può diminuire significativamente - ci sarà una disbatteriosi - uno squilibrio di batteri.

Sebbene i medici non lo trattino come una malattia indipendente, il danno non diminuisce. Quando si sospetta una disbiosi intestinale, vengono prescritte feci speciali per stabilire una diagnosi accurata.

L'analisi di una feci su una dysbacteriosis, che cos'è?

I microrganismi che vivono nel tubo digerente sono di fondamentale importanza per la vita umana. Sintetizzano le vitamine, abbattono il cibo e proteggono dagli attacchi di ceppi patogeni.

In altre parole, l'uomo e i batteri sono in simbiosi. Ma se la composizione della microflora è disturbata, ci può essere la comparsa di flatulenza, diarrea, nausea, per non parlare delle conseguenze di un'assunzione insufficiente di composti nutritivi nel tessuto.

Lo scopo dell'analisi delle feci è determinare la composizione qualitativa e quantitativa dei batteri nell'intestino.

Per questo, tre metodi sono comunemente usati in medicina:

  1. Coprogram.
  2. Analisi batteriologiche
  3. Analisi biochimiche

coprogram

Un coprogramma viene prescritto quando una persona è trattata con disturbi di croste croniche o acute, dolori addominali di natura incomprensibile, una forte diminuzione del peso senza una ragione apparente.

A tale studio, i medici ricorrono anche al trattamento di malattie non correlate al tratto gastrointestinale. Ciò è particolarmente vero quando si trattano patologie antibiotiche in diverse parti del corpo (gola, articolazioni, ecc.).

Un coprogramma è un esame primario, che è solo un metodo ausiliario e dà una caratteristica fisica al contenuto dell'intestino.

L'analisi è effettuata in 2 fasi:

1. macroscopica:

  • colore delle feci;
  • forma;
  • quantità;
  • odore;
  • presenza di parassiti;
  • presenza di pus, sangue e muco;
  • i resti di cibo non bollito.

2. microscopico:

  • cellule e frammenti di tessuti;
  • cibo digerito (fibra, grasso, sale, amido, ecc.).

Analisi batteriologica delle feci

Se il coprogramma mostra deviazioni dalla norma, il medico ha una ragione per condurre un'analisi più approfondita. In laboratorio, le feci vengono seminate nel terreno nutritivo.

Dopo 4-5 giorni, i batteri si moltiplicheranno, il che permetterà loro di esaminare le loro colonie al microscopio. Dopo di ciò l'esperto fa una conclusione sul numero di microbi in 1 g di feci (CFU / g).

Sulla base dei risultati, il medico fa una diagnosi. I risultati delle analisi di adulti e bambini sono spesso diversi, quindi l'età del paziente viene sempre presa in considerazione.

Ma un 5 giorni di attesa per la crescita delle colonie non è sempre ammissibile, perché durante questo periodo le condizioni di una persona possono peggiorare significativamente.

Analisi biochimica delle feci

L'analisi biochimica delle feci per la disbatteriosi risulta nel giorno di consegna dei campioni. L'essenza di questa ricerca è identificare i composti presenti nell'intestino.

Particolare attenzione è rivolta allo spettro degli acidi grassi, perché sono sintetizzati dai batteri nel processo dell'attività vitale. Un'altra analisi biochimica è chiamata diagnostica espressa.

Il metodo è molto informativo e semplice, non solo dimostra lo squilibrio della microflora, ma stabilisce anche il reparto dell'intestino in cui si è verificato l'errore.

I medici sono molto più propensi a dare la preferenza a questo studio in relazione ai suoi importanti vantaggi:

  • Velocità. I risultati saranno in 1-2 ore.
  • Sensibilità. Il metodo determina in modo molto preciso la concentrazione dei composti.
  • Bassa richiesta di freschezza dei campioni. Adatto anche alle feci di ieri.

Preparazione per l'analisi delle feci

L'affidabilità dei risultati della ricerca dipende direttamente dalla corretta preparazione. Il fatto è che molti prodotti alimentari contengono sostanze che daranno una reazione positiva.

Prima di tutto, è carne. È in esso che è presente l'emoglobina.

In secondo luogo, è di ferro. Tutti i prodotti rossi hanno questo elemento. È necessario astenersi dall'utilizzare questi piatti per 3 giorni prima dell'analisi, in modo che in laboratorio non si sia verificato un risultato falso positivo.

Restrizioni si applicano alle verdure e ai frutti crudi: durante il periodo di preparazione, è necessario consumare solo prodotti vegetali trattati termicamente.

Inoltre, il paziente deve interrompere l'assunzione di farmaci che influenzano direttamente la microflora intestinale:

  • antibiotici;
  • probiotici;
  • lassativi (ufficiali e popolari);
  • supposte rettali.

La preparazione per l'analisi delle feci per la disbiosi viene eseguita dagli stessi adulti. Lo studio del contenuto dell'intestino non è diverso, ma i genitori dovranno monitorare la conformità con tutte le raccomandazioni del bambino.

Come correttamente consegnare l'analisi di una feci su una dysbacteriosis?

La dieta e il ritiro dei farmaci sono le condizioni principali per l'affidabilità dei risultati dell'analisi. Inoltre, il paziente dovrà raccogliere le feci secondo le regole.

Rinunciamo alle feci - 6 regole:

  1. Prima della defecazione di controllo, lavare il perineo (è esclusa la probabilità di colpire vecchi campioni).
  2. È vietato utilizzare ausiliari per accelerare il processo di defecazione (clistere, lassativo).
  3. Preparare un contenitore speciale con un coperchio stretto (è necessario acquistarlo in una farmacia).
  4. Non lasciare che il liquido penetri nelle feci (urina, acqua, ecc.).
  5. Prendere 3 frammenti di feci (1 cucchiaino da diversi siti).
  6. Se c'è sangue o muco, allora tali campioni vengono presi senza fallo.

I batteri intestinali sono per lo più anaerobici. 1 ora dopo la defecazione, manterranno comunque la loro popolazione nella loro forma naturale, ma gradualmente i microrganismi inizieranno a morire.

Per superare correttamente l'analisi delle feci per la disbatteriosi, è necessario consegnare campioni di escrementi al laboratorio almeno entro 2 ore dopo lo svuotamento.

L'urgenza non è così essenziale per la ricerca biochimica, che studia non colonie di batteri, ma il risultato della loro attività vitale è l'acido grasso. Questi composti non si disintegrano spontaneamente spontaneamente, quindi rimangono invariati per un lungo periodo.

I medici sono anche autorizzati a congelare le feci e portarlo al giorno successivo. Nel caso di neonati, questa opzione è a volte più preferibile per i genitori.

Decifrare i risultati dell'analisi delle feci per la disbiosi

Nell'intestino vive 100 trilioni di batteri, che è 10 volte più del numero di tutte le cellule del corpo. Se non ci sono germi, la persona semplicemente morirà.

D'altra parte, spostare l'equilibrio in qualsiasi direzione porta a malattie. L'interpretazione dell'analisi delle feci per la disbatteriosi consiste nel determinare il numero e il tipo di microbi.

Tabella di interpretazione dei risultati e norme di analisi

Interpretazione dei test per adulti con disbiosi. Indicatori chiave

L'intestino sano contiene vari batteri che partecipano all'elaborazione e all'assimilazione del cibo, proteggendo il corpo. La violazione dell'equilibrio di batteri utili e opportunistici può portare a una disbatteriosi del tratto gastrointestinale, che è espresso da tali malattie come flatulenza, diarrea, costipazione o altri disturbi intestinali.

Ai primi sintomi di dysbacteriosis il dottore prescrive un test, il paziente dà il materiale, e l'interpretazione dell'analisi della dysbacteriosis negli adulti determina la composizione della microflora.

Principali indicatori nel foglio di prova

Il foglio di analisi per la semina di bak contiene molte informazioni a profilo stretto, per la sua interpretazione è spesso necessario consultare uno specialista. La tabella indica il nome del batterio, il risultato dell'analisi e la norma. Il medico, confrontando gli indicatori, giunge a una conclusione sullo stato e sul funzionamento del tratto digestivo, stabilisce il fatto dello sviluppo della disbiosi e dello squilibrio della microflora.

Nella decodifica dei test di laboratorio per lo sviluppo della disbatteriosi negli adulti, è contenuto un elenco di tutti i principali batteri, compresi quelli che non dovrebbero essere presenti nel corpo.

bifidobatteri

Il contenuto normale di questi batteri benefici non è inferiore al 95% o superiore. I bifidobatteri sono responsabili dell'assimilazione delle vitamine, partecipano alla digestione del cibo, alla sua digestione e all'assorbimento degli oligoelementi.

Inoltre, i batteri svolgono un altro ruolo importante: rimuovono le tossine, stimolando le pareti dell'intestino.

lattobacilli

I virus del latte acido, o lattobacilli, contribuiscono alla produzione di acido lattico e sono necessari per il pieno funzionamento dell'intestino. Il normale rapporto di lattobacilli è del 5%.

Esheria coli o E. coli

Nonostante il basso contenuto, il batterio è necessario per mantenere la microflora gastrointestinale.

E. coli fermenta il lattosio, previene un aumento del numero di microrganismi opportunistici, sostiene l'attività vitale dei bifidobatteri nell'intestino, promuove la produzione di vitamine del gruppo B, l'assimilazione di calcio e ferro.

Il contenuto normale di Escherichia coli è dell'1%

La fluttuazione dell'indicatore indica una disbatteriosi o la presenza di parassiti.

Bacteroides

Microrganismi anaerobici che non formano spore. I batterius sono coinvolti nella scissione degli acidi biliari, nella digestione del cibo, nei processi di metabolismo dei lipidi.

Questi batteri sono a volte erroneamente attribuiti a microelementi dannosi, dopo la nascita abitano gradualmente nel corpo umano, ma il loro ruolo nel tratto digestivo non è stato completamente studiato.

enterococchi

Aerobi Gram-positivi, anaerobi e cocchi che colonizzano l'intestino tenue e crasso, partecipano alla fermentazione dei carboidrati e impediscono la propagazione di microrganismi patogeni o condizionatamente patogeni.

Nonostante il fatto che gli enterococchi siano gli agenti causali di varie malattie, il loro piccolo numero è necessario per un organismo sano.

Microbi patogeni

I batteri patogeni includono la salmonella, la shigella. Penetrando nell'intestino, i microrganismi provocano lo sviluppo di malattie infettive intestinali. Il mantenimento di loro anche in piccole quantità può diventare la ragione di ricovero urgente.

stafilococchi

Lo stafilococco epidermico, simile agli enterococchi, appartiene al gruppo dei batteri patogeni condizionalmente, fa parte della microflora dell'intestino sano. Il suo rapporto percentuale è del 25%.

Lo Staphylococcus aureus appartiene ai microbi dell'ambiente esterno, la minima penetrazione di questi microrganismi nell'intestino può causare un disturbo grave accompagnato da dolore addominale, vomito o diarrea.

funghi

I batteri del lievito dei funghi del genere Candida sono contenuti nella microflora dell'intestino sano in una piccola quantità, che può aumentare dopo l'assunzione di antibiotici.

Indicatori di microflora normale e patogena

Dopo aver studiato l'esame di laboratorio, anche senza educazione medica, è possibile determinare lo stato della microflora intestinale, in base alle norme del contenuto di batteri nell'intestino

Nei diversi laboratori il concetto "norma" può differire leggermente

Ma ci sono degli standard di base che possono essere seguiti quando si decifrano i risultati delle analisi di laboratorio per la disbiosi negli adulti:

  • Bifidobatteri: 108 - 1010.
  • Lactobacilli: 106 - 108.
  • Bacillo intestinale: 106 - 108.
  • Bacteroides: 107 - 108.
  • Enterococchi: 105 - 108.
  • Enterobatteri patogeni: nessuno.
  • Peptostreptococci: 105 - 106.
  • Stafilococchi saprofiti: ≤104.
  • Stafilococco patogeno: assente.
  • Candida: ≤104.

Sintomi di disbiosi

La sintomatologia della disbiosi può essere diversa. Gli esperti stabiliscono una diagnosi preliminare, quando un paziente ha almeno tre segni per 10 giorni o più.

Il dolore prolungato nell'addome e nell'intestino è il primo segnale sullo sviluppo della malattia, la violazione della microflora è la causa di malattie infettive e, in alcuni casi, di ulcere.

A un dysbacteriosis il cibo non è digerito correttamente, che porta all'intossicazione e ad un sintomo come un sapore sgradevole in bocca, non associato all'uso di vari prodotti.

È importante sapere! La manipolazione impropria del cibo impedisce il pieno assorbimento di oligoelementi benefici, che possono provocare una perdita di peso intensiva senza una ragione apparente.

La flatulenza è anche considerata uno dei segni della malattia, ma solo nei casi in cui la formazione di gas è permanente e non associata all'uso di determinati prodotti. La grande formazione di gas nell'intestino sullo sfondo della disbiosi provoca gravi disagi fisici.

Lo squilibrio dell'intestino è spesso espresso dalla rottura regolare delle feci, che successivamente porta a malattie come ragadi anali o emorroidi.

Grave fastidio allo stomaco (gorgogliamento arbitrario, brontolio) e malessere generale - una reazione naturale di un organismo indebolito allo sviluppo della disbiosi intestinale. Dovrebbe essere preso in considerazione che la sonnolenza e il mal di testa non sono una ragione per fare una diagnosi, ma, in combinazione con altri sintomi, diventeranno un'ulteriore conferma della malattia.

Come consegnare correttamente il materiale

Prima di prendere il materiale per test di disbiosi negli adulti o nei bambini, è necessario familiarizzare con le regole stabilite, in caso contrario, la decifrazione mostrerà i dati errati.

Considera i principali:

  • 4 settimane prima della consegna del materiale, interrompere l'assunzione di probiotici ed eubiotici.
  • Gli antibiotici prescrivono dopo lo studio o un giorno dopo l'assunzione.
  • 4 giorni prima della raccolta del materiale dovrebbero essere abbandonati tutti i farmaci che possono influenzare la microflora del tratto gastrointestinale, con l'eccezione di quelli richiesti, nonché da supposte rettali.

Se c'è qualche dubbio, è meglio visitare uno specialista e consultare quali farmaci possono essere temporaneamente esclusi.

  • Prima di raccogliere il materiale, è vietato usare creme, mettere un clistere o usare altri stimolanti.

La defecazione dovrebbe essere naturale

  • Durante la raccolta delle urine, l'urina non deve entrare nel contenitore del materiale.
  • Per evitare errori di ricerca, si consiglia di utilizzare solo contenitori sterili. Il coperchio della lattina dovrebbe chiudersi ermeticamente in modo che altri microrganismi non entrino all'interno.
  • Per le analisi, è adatto solo materiale fresco, deve essere presentato al laboratorio entro e non oltre 3 ore più tardi.
  • È vietato conservare il materiale per 5 ore o più, nonché il suo congelamento.
Interpretazione dei test per adulti con disbiosi. Indicatori chiave

Le raccomandazioni degli specialisti non dovrebbero essere trascurate, perché il risultato dovrebbe essere un vero "quadro" della malattia.

È importante sapere! Quando si raccoglie materiale su un pannolino o un asciugamano, il tessuto deve essere stirato con un ferro caldo, necessario per sterilizzare la superficie.

Quanto è accurata l'analisi

La massima accuratezza delle analisi garantisce il rispetto di tutte le regole di raccolta dei materiali, ma ci sono anche alcune sfumature. Solo quei microrganismi entrano nelle feci, che si muovono liberamente nell'intestino. Lo studio della mucosa fornirà un "quadro" più preciso dello stato della microflora, perché contiene parecchie volte più batteri.

Tra i microrganismi ci sono anche i cosiddetti "anaerobi", cioè i batteri che esistono senza ossigeno. naturalmente, quando raccolgono materiale, la maggior parte di questi batteri muore, in effetti, ce ne sono molti di più rispetto all'analisi della disbiosi negli spettacoli per adulti.

Nelle cliniche, spesso si consiglia di prendere il materiale immediatamente dopo la raccolta, nonostante il fatto che in pratica sia difficile, non trascurare questa regola. Più a lungo vengono archiviate le feci, meno accurata sarà l'analisi. Alcuni dei batteri moriranno inevitabilmente sotto l'influenza dell'ambiente esterno.

È consentito ripetere i test, per il confronto delle indicazioni o in quei casi in cui vi è un dubbio sulla loro accuratezza. È possibile utilizzare i servizi dell'analisi della dysbacteriosis negli adulti in diversi laboratori, ma da ognuno di essi è necessario prendere un trascritto pronto all'uso che indichi la norma.

Come trattare la disbiosi negli adulti, il ripristino della microflora intestinale. Scopri informazioni utili dal video:

Dysbacteriosis dell'intestino: concetto e trattamento. Guarda la video consultazione di uno specialista:

Analisi trasfusionale online delle feci. Vedi video informativo:

Decodifica dell'analisi delle feci per dysbacteriosis: la norma in un neonato e adulti

L'analisi di feci su dysbacteriosis studia microbacteria di un intestino. Lo studio sulla disbiosi è raccomandato per bambini, adulti e anche un neonato con disturbi digestivi.

Decifrare l'analisi delle feci per la disbatteriosi rivela il contenuto quantitativo di microrganismi utili e patogeni che abitano l'intestino umano. Quindi vale la pena di capire cosa mostra il test dell'eme, come viene eseguita correttamente la preparazione per la consegna del biomateriale per la ricerca di laboratorio e cosa è in grado di dire l'interpretazione dell'analisi.

Indicazioni per l'invio di analisi per la disbiosi per adulti e bambini

Lo studio dell'intestino sulla microflora viene effettuato rivelando i seguenti sintomi:

  • processo di feci normali disturbate (stitichezza o diarrea acuta)
  • Disturbi di flatulenza e sindromi dolorose nell'addome;
  • impurità mucose nelle feci;
  • le feci sono dipinte in un tono verdastro.

Gli stessi sintomi possono anche parlare della presenza dei batteri dell'elica nello stomaco, quindi la diagnosi è necessaria in ogni caso.

Se per gli adulti e i bambini in età scolare, la disbatteriosi non causa particolari danni alla salute, il neonato sviluppa un certo numero di malattie patologiche con conseguenze.

L'analisi delle feci per la disbiosi nei bambini e negli adulti permette di identificare un intero complesso di malattie croniche o celate del tubo digerente (tratto gastrointestinale). Il processo indipendente di movimenti di trattamento nell'intestino, irto di conseguenze. Solo un'interpretazione competente dei risultati del laboratorio da parte di uno specialista consente di stabilire una diagnosi e un corso di terapia definiti, poiché la microflora è piuttosto vulnerabile.

Preparazione per la consegna del biomateriale per la ricerca

L'affidabilità dei risultati di laboratorio dipende direttamente dal modo in cui è stata effettuata correttamente la preparazione alla defecazione per l'analisi:

  • Il risultato, quanti nell'intestino di microrganismi patogeni, possono lubrificare il consumo di carne.

La carne contiene emoglobina, che influenzerà il risultato positivo dell'analisi non a favore del paziente.

  • Durante la preparazione per la raccolta di materiale biologico, si raccomanda di mangiare cibo trattato termicamente.

Questo fatto si riferisce a frutta, verdura, pesce e così via.

  • Verdure e frutti di colore rosso, non importa quanto siano bolliti, mostreranno anche un falso risultato di ricerca.

Questo fattore è spiegato dalla presenza di ferro nei prodotti rossi. Pertanto, vale la pena astenersi da una dieta con piatti a base di prodotti di colore rosso.

  • Non importa quanto la ricerca scientifica dimostri che il lassativo non influisce sull'analisi, ma non lo è.

Con costipazione, non prendere un lassativo per la consegna sicura di un'analisi della disbiosi - questo darà un risultato falso positivo. Lo stesso vale per l'uso negli scopi tipici delle supposte rettali.

  • Alla lista dei farmaci che si consiglia di interrompere l'assunzione, almeno 2-3 giorni prima della raccolta delle defecazioni, includere antibiotici e probiotici.

In via preliminare è necessario consultare il medico curante per quanto riguarda la sospensione del farmaco, o quanto ridurre la dose di farmaci.

Analisi delle feci per la preparazione alla disbiosi:

  • Per gli adulti, la preparazione per la raccolta diretta del biomateriale è semplice: minzione preliminare, doccia, raccolta di defecazioni in un contenitore sterile.
  • Nei bambini, le circostanze sono praticamente le stesse, solo il materiale viene raccolto dal genitore, scegliendo frammenti da diverse parti della defecazione.
  • In un neonato, le feci vengono raccolte da un pannolino pulito, dopo un'accurata purificazione dei genitali.

Indipendentemente dal numero di biomateriali raccolti, non verranno utilizzati più di 20 ml.

Decifrare i risultati dell'analisi delle feci per la disbiosi

La popolazione intestinale ha circa centinaia di trilioni di microbatteri. La cifra è orrenda, ma senza di loro una persona non potrebbe condurre un vero e proprio stile di vita, che porterebbe ad un risultato fatale. La tabella mostra quanti batteri dovrebbero contenere l'intestino per il normale funzionamento e quanti virus patogeni possono essere presenti in esso.

Analisi delle feci per la disbiosi

In uno stato normale, l'intestino umano contiene un gran numero di batteri che partecipano attivamente all'elaborazione e all'ulteriore digestione dei nutrienti.

L'analisi delle feci per la disbatteriosi viene effettuata allo scopo di determinare il contenuto di batteri nell'ambiente intestinale. Nella maggior parte dei casi, è prescritto ai bambini in presenza di alcuni disturbi che portano a disturbi digestivi, diarrea, stitichezza, flatulenza e dolore addominale. L'analisi è utile anche in caso di uso prolungato di antibiotici. I preparati di questo gruppo distruggono non solo la microflora patogena, ma anche i batteri utili che vivono nell'intestino.

I principali gruppi di batteri intestinali

I batteri nell'intestino sono divisi in tre gruppi:

Questo gruppo partecipa attivamente al lavoro dell'intestino.

2. Condizionalmente patogeno può essere trasformato in patogeno e portare allo sviluppo di malattie in presenza di determinate condizioni. Questi includono:

3. Patogeno quando si entra nell'intestino porta a gravi malattie infettive. I rappresentanti di questo gruppo sono:

Regole di raccolta fecali per l'analisi

1. Tre giorni prima del campionamento, è necessario seguire una dieta. Dalla dieta dovrebbero escludere i prodotti che portano all'attivazione dei processi di fermentazione nell'ambiente intestinale:

  • piatti a base di pesce e carne;
  • barbabietole;
  • bevande alcoliche

2. Anche per tre giorni prima del test, non è possibile utilizzare farmaci:

  • antibiotici;
  • preparati batterici.
  • farmaci lassativi;
  • supposte rettali;
  • vaselina o olio di ricino.

3. Prima di raccogliere il campione, lavare l'area dell'ano e del perineo.

4. Le feci utilizzate per l'analisi sono prese dal materiale ottenuto da defecazione spontanea, senza l'uso di mezzi ausiliari per accelerare l'atto.

5. Il campione viene raccolto in un contenitore assolutamente sterile con un coperchio aderente. È necessario assicurarsi che il contenitore non abbia urina.

6. Almeno 10 grammi di feci dovrebbero essere presi nel contenitore (circa 1 cucchiaino).

7. Sulla copertina indicare il nome, la data di nascita, l'ora e la data specifiche di ricezione del campione di laboratorio.

Come conservare il campione prima della consegna al laboratorio?

Il materiale per l'analisi deve essere provato e inviato per l'analisi il più presto possibile, preferibilmente per 30-40 minuti. Il tempo massimo consentito è di 2 ore.

Meno tempo passa, più affidabili saranno i test.

La ragione di ciò è la natura anaerobica della maggior parte dei batteri intestinali. In altre parole, possono vivere in un ambiente privo di ossigeno e morire a contatto con esso, il che naturalmente influisce sull'affidabilità dei risultati dell'analisi.

Norma del contenuto di batteri

bifidobatteri

La stragrande maggioranza dei batteri intestinali (circa il 95%) sono bifidobatteri. Prendono parte alla sintesi delle vitamine del gruppo B, così come la vitamina K, promuovono l'assimilazione della vitamina D.

Inoltre, i bifidobatteri producono sostanze che distruggono i microrganismi patogeni e rafforzano l'immunità.

I motivi principali per cui si riduce il loro numero sono:

1. Assunzione di farmaci:

  • antibiotici;
  • farmaci antinfiammatori non steroidei (ad es. aspirina);
  • lassativi.

2. Cibo inadeguato:

  • con eccessivo contenuto di proteine, grassi o carboidrati;
  • il digiuno;
  • modalità errata;
  • alimentazione artificiale.

3. Infezioni intestinali:

  • salmonellosi;
  • dissenteria;
  • infezione di origine virale.

4. Patologie croniche del tubo digerente:

  • gastrite;
  • Ulcera allo stomaco;
  • ulcera duodenale;
  • colecistite;
  • pancreatite.

5. Patologie immunitarie:

  • insufficienza di lattasi;
  • celiachia.

8. Modifica della zona climatica.

lattobacilli

Questo gruppo di batteri prende dal 4 al 6% della massa dei batteri intestinali. Inoltre svolgono un ruolo importante nel corpo:

1. Mantenere il livello di pH;

2. Sintetizzare le sostanze che contribuiscono alla distruzione della microflora patogena:

  • acido lattico e acido acetico;
  • acidophilus;
  • lactocidine;
  • perossido di idrogeno.

3. Produrre lattasi.

Il livello di lattobacilli può essere ridotto per i seguenti motivi:

1. A causa dell'uso di alcuni farmaci:

2. A causa di malnutrizione, fame, alimentazione artificiale.

3. In presenza di infezioni intestinali.

4. Con patologie del tratto gastrointestinale con decorso cronico.

5. A causa dello stress.

Escherichia

Questo gruppo di microrganismi è presente nell'intestino fin dalla nascita e rimane in esso per tutta la vita. Escherichia partecipa ai seguenti processi:

  • nella sintesi delle vitamine K e B;
  • nell'assimilazione degli zuccheri;
  • nella sintesi di sostanze simili agli antibiotici - le coliche, che distruggono la microflora patogena e rafforzano l'immunità.

La riduzione del numero di questi batteri è dovuta ai seguenti motivi:

  • trattamento antibiotico;
  • infezioni da elminti;
  • nutrizione squilibrata;
  • infezioni intestinali.

Bacteroides

Bakteroidy partecipa attivamente ai processi di digestione e più specificamente: nella lavorazione e nell'assorbimento dei grassi. Va notato che nelle normali nei bambini fino a 6 mesi non si trovano nelle analisi fecali. I bacteroides compaiono nell'ambiente intestinale dall'ottavo al nono mese di vita.

Il numero di batteriosi può aumentare a causa dell'alto contenuto di grassi nella dieta.

La riduzione del livello di bacteroides è una conseguenza:

  • terapia antibiotica;
  • infezioni intestinali (salmonellosi, dissenteria, infezioni virali).

peptostreptokokki

In uno stato normale questi batteri vivono nel mezzo dell'intestino crasso. La loro penetrazione in altre aree e l'aumento del numero di questi microrganismi portano allo sviluppo di malattie infiammatorie.

Pepthostreptococci svolgono le seguenti funzioni:

  • prendere parte all'elaborazione e all'assimilazione delle proteine ​​del latte e dei carboidrati;
  • produrre idrogeno, in un ambiente intestinale che passa nel perossido di idrogeno e controlla il livello del pH.

Un aumento del numero di peptostreptococchi può essere una conseguenza di:

  • consumo di carboidrati in grandi quantità;
  • presenza di malattie croniche del tubo digerente;
  • infezioni intestinali.

enterococchi

Questo gruppo di batteri partecipa a tre processi:

  • elaborazione e assimilazione di carboidrati;
  • la sintesi di vitamine;
  • la formazione di immunità locale (nell'intestino).

Normalmente, il numero di questi batteri non dovrebbe essere maggiore del numero di E. coli. Nel caso opposto, possono provocare lo sviluppo di una serie di patologie.

Un aumento del contenuto di enterococchi può essere una conseguenza di:

  • infezioni da elminti;
  • malattie immunitarie e altre condizioni che portano ad un indebolimento dell'immunità;
  • allergie alimentari;
  • nutrizione squilibrata;
  • terapia antibiotica (con resistenza enterococcica all'antibiotico utilizzato);
  • riduzione del numero di E. coli (Escherichia).

stafilococchi

Questo gruppo include:

  • stafilococchi non patogeni;
  • stafilococchi patogeni.

Le specie non patogene sono:

  • stafilococco non emolitico;
  • epidermidis.

Patogeni includono:

  • d'oro (il più pericoloso);
  • emolitica;
  • plazmokoaguliruyuschy.

Gli stafilococchi non appartengono alla normale microflora intestinale. Penetrano dall'ambiente esterno con il cibo
L'ingestione di Staphylococcus aureus nel tratto gastrointestinale porta allo sviluppo di infezioni tossiche. Questo di solito è dovuto al mancato rispetto delle norme igieniche (per esempio, mani sporche), cibo o mentre si è in una struttura medica.

clostridi

Questi batteri sono coinvolti nell'elaborazione delle proteine, con conseguente indolo e scatol. Sono sostanze tossiche, ma a piccole dosi stimolano la peristalsi intestinale e accelerano l'evacuazione delle feci.

Un aumento della quantità di clostridi nell'intestino porta alla sintesi di più scatol e indolo e può provocare lo sviluppo di dispepsia putrefattiva.

Il livello di clostridium può aumentare a causa dell'uso di un gran numero di prodotti proteici.

Candida

L'aumento del contenuto di candida nell'ambiente intestinale porta allo sviluppo di dispepsia fermentale e vari tipi di candidosi.

Un aumento del numero di candidiasi può essere una conseguenza;

  • consumo di cibi ricchi di carboidrati;
  • ricevimento di antibiotici senza uso simultaneo di agenti antifungosi;
  • uso di contraccettivi ormonali;
  • diabete mellito;
  • lo stress;
  • la gravidanza.

Interpretazione dell'analisi per la disbiosi negli adulti e nei bambini

Quando guardi la coperta dell'analisi della disbiosi, puoi vedere una lunga lista di microflora. Coloro che non sono esperti in medicina possono trarre conclusioni e assunti errati. Esempio di analisi per la disbiosi

Va notato che la forma del foglio di prova può variare a seconda della struttura medica. Per prima cosa possono andare i batteri utili, quindi opportunisti e patogeni. O in un altro ordine. Diamo diverse forme di analisi in modo che tu ne sia a conoscenza, e non spaventarti che la forma dei risultati è diversa dalla tua! Quindi trova una riga nel tuo foglio di risultati e confronta il valore con la norma, che viene mostrato qui nella foto.

  1. bifidobatteri. Gli abitanti utili della microflora possono essere giustamente considerati rappresentanti dei bifidobatteri. La percentuale ottimale del loro numero non dovrebbe scendere sotto 95, ma è meglio recuperare il 99%:
  • i microrganismi bifidobatteri sono coinvolti nella digestione, nella digestione e nell'assorbimento di elementi nutritivi. Sono responsabili dell'assimilazione delle vitamine,
  • a causa dell'attività dei bifidobatteri, l'intestino riceve la giusta quantità di ferro e calcio;
  • un ruolo considerevole dei bifidobatteri e nella stimolazione dell'intestino, in particolare delle sue pareti (responsabile dell'eliminazione delle tossine).
  • Digestione, assorbimento, assimilazione di tutti gli elementi utili del cibo
  • Puoi parlare a lungo dei benefici dei bifidobatteri, ma questi sono i batteri più utili nel nostro intestino, più ne hanno, meglio è!

L'indicatore quantitativo dei bifidobatteri nella forma del saggio varia da 10 * 7 gradi a 10 * 9 gradi. La riduzione dei numeri mostra chiaramente la presenza di un problema, nel nostro caso, la disbiosi.

  1. Lattobacilli. Il secondo posto tra gli abitanti dell'intestino è occupato dai lattobacilli. La loro percentuale nel corpo è del 5%. Anche i lattobacilli appartengono al gruppo positivo della microflora. Ingredienti: lattobacilli, molecole del latte acido, rappresentanti di streptococchi. Sulla base del nome, è possibile comprendere che i lattobacilli (virus del latte acido) sono responsabili della produzione di acido lattico. A sua volta, normalizza l'attività vitale dell'intestino. I batteri Lacto aiutano il corpo a evitare attacchi allergenici. I microrganismi stimolano la funzione di eliminare le scorie.

L'analisi della coperta assume una quantità rigorosa di batteri lacto - da 10 * 6 gradi a 10 * 7 gradi. Con la riduzione di questi microrganismi, l'organismo subirà una reazione da parte di allergeni, saranno coinvolti costipazione e si verificherà una carenza di lattosio.

  1. Bastoncini intestinali o E. coli (Escherichia coli, Escherichia coli), fermentazione del lattosio - Un altro abitante dello spazio del tuo intestino. Riguardano gli enterobatteri Nonostante abbia solo l'1% di microflora, l'E. coli è molto necessario per il corpo:

E. coli

  • non ti permette di allevare nei tuoi intestino microrganismi condizionatamente patogeni, li combatte giorno e notte;
  • L'Escherichia coli assorbe ossigeno, risparmiando così la morte di bifidobatteri e lattobacilli.
  • con la sua partecipazione diretta, la produzione di vitamine del gruppo B e l'assimilazione di ferro e calcio!
  • se v'è stato un calo di E. coli qui sotto o sopra il normale (cioè sotto 10 7-mia gradi e oltre il 10 nell'ottavo livello) - questo può indicare la presenza nella disbiosi intestinale in primo luogo, e in secondo luogo, la presenza di vermi. La norma è 107-108 cfu / g

E.coli LATTOSONEGATIVO - batteri opportunisti. Il loro tasso è 10 nel 4 ° grado. Aumentare questo valore porta a uno squilibrio nella flora intestinale. In particolare, questa costipazione, bruciore di stomaco, eruttazione, nello stomaco preme e scoppia. Rappresentanti brillanti di questi batteri sono PROTEI e KLEBSYELLA.

PROTEY - batterio facoltativo anaerobico, a forma di bastoncello, non sporigena, mobile, gram-negativo. Un brillante rappresentante di batteri opportunisti.

Condizionatamente patogenico significa che il loro numero entro il range normale non causa una violazione nell'intestino. Una volta che il tasso è stato superato e questi batteri si sono moltiplicati - diventano patogeni, dannosi, si manifesta la disbacteriosi.

Klebsiella - un microrganismo condizionatamente patogeno che è un rappresentante della famiglia delle Enterobacteriaceae. Il nome derivato dal nome dello scienziato tedesco, batteriologo e patologo di lei scoperto - Edwin Klebs.

E. coli emolitico - E. coli è presente nell'intestino crasso, è un concorrente di bifido e lattobacilli. La norma è 0 (zero). La presenza di esso nell'intestino parla inequivocabilmente e la violazione della microflora. Porta a problemi di pelle, reazioni allergiche. In generale, nessuna buona presenza di questa bacchetta non ti porterà. Esempio di analisi per la disbiosi

  1. Bacteroides. Analisi separate possono includere un elenco di bacteroides. È errato attribuirli a batteri nocivi. In realtà, tutto è abbastanza semplice - il loro indicatore quantitativo non è correlato alla capacità lavorativa dell'organismo. Nei neonati, sono praticamente assenti, quindi gradualmente colonizzano l'intestino. Fino alla fine, il loro ruolo nel corpo non è stato studiato, ma senza di loro, la normale digestione è impossibile.
  2. Enterococchi - questi microrganismi sono presenti anche in un intestino sano. Con la modalità ottimale del corpo, la percentuale di enterococchi non supera il 25% (10 7). Enterococcus

Altrimenti, possiamo affermare una violazione della microflora. Tuttavia, sono gli agenti causali delle infezioni della sfera genitourinaria. Si ritiene che non superiore a i loro valori relativi alla norma - un buon indicatore e non preoccuparti.

  • MICROBICI PATOGENI DELLA FAMIGLIA DELL'INTESTINO (Gli enterobatteri patogeni) sono batteri estremamente dannosi. Qui e salmonella (Lat. Salmonella), e Shigella (Lat. Shigella). Sono gli agenti causali delle malattie infettive di salmonella, dissenteria, febbre tifoide e altri. Norma: l'assenza di questi microbi in generale. Se lo sono, allora ci può essere un'infezione infettiva lenta o manifestata. Questi microbi spesso entrano per primi nell'elenco dei risultati dell'analisi per la disbiosi.
  • Batteri non fermentanti - regolatori dell'intero processo digestivo. cibi ricchi di fibre sono fermentati, preparati per l'assorbimento di tutti i nutrienti (acidi, proteine, amminoacidi, ecc) L'assenza di questi batteri indica che l'intestino devono andare. Il cibo non è completamente assorbito. Raccomanda di mangiare grano e crusca.
  • STAFILOCOK EPIDERMAL (SAPOPHYTE) - si riferisce anche ai rappresentanti dell'ambiente condizionatamente patogeno. Ma per analogia con gli enterococchi, questi microrganismi possono convivere pacificamente in un corpo sano. Il loro punto percentuale ottimale è del 25% o 10 nel 4 ° grado.
  • CLOSETRID (Clostridium) - batteri, in una piccola quantità presente anche nel nostro intestino. Con l'aiuto di questi processi si verificano, associati alla formazione di alcoli e acidi. essi stessi sono innocui, possono solo integrare la flora patogena quando cresce al di sopra della norma.
  • STAFILOCOCK DORATO Questi batteri non sono altro che microbi dell'ambiente esterno. Ad esempio, possono essere trovati sulla pelle o sulle mucose del nostro corpo. Anche la più piccola parte di stafilococchi può portare a esacerbazioni nell'intestino. Non sorprende che la medicina abbia sviluppato a lungo uno standard: gli stafilococchi nel bianco con l'analisi non dovrebbero essere. Anche un piccolo numero di essi può causare diarrea, vomito, dolore addominale. Staphylococcus aureus

    Una caratteristica importante dell'intestino è che gli stafilococchi dorati non si manifesteranno mai. Sono interamente dipendenti dal numero di microrganismi positivi e dai rappresentanti dei bifidobatteri. La microflora utile (bifido e lactobacilli) può sopprimere l'aggressione da stafilococco. Ma se entra nell'intestino, il corpo subirà reazioni allergiche, svenimento e prurito della pelle. Una persona può avere seri problemi con il tratto gastrointestinale. In questo caso, è meglio consultare subito un medico.

  • Funghi derivati ​​da lieviti CANDIDA (Candida) Funghi Candida albicans

    Funghi Candida - vivono nell'intestino umano, in quantità inferiore a 10 nel 4 ° grado. Il numero può aumentare se il paziente sta prendendo attivamente antibiotici. Un aumento di funghi con un calo complessivo della microflora normale porta allo sviluppo di mughetto, di solito donne o stomatite (nei bambini). La malattia colpisce le mucose del corpo umano: la bocca e il sistema genito-urinario. Candidosi - è il nome generico di malattie associate con crescita attiva e l'attività di questi funghi (mughetto, stomatiti, ecc).

    Ci sono casi in cui l'analisi non rivela una diminuzione della microflora, mentre si osserva un aumento dei microrganismi fungini. Questa pratica indica che la concentrazione di funghi si manifesta non nel corpo, ma nell'ambiente esterno. Prima di tutto, stiamo parlando di tegumenti della pelle, per esempio, vicino all'ano (ano). Il trattamento è prescritto, durante il quale le aree problematiche della pelle vengono trattate con unguento contro i funghi.

  • I microrganismi rimanenti vengono analizzati solo in casi estremamente rari. L'agente patogeno più importante in questo gruppo è la Pseudomonas aerugenosa (Pseudomonas aerugenosa).

    A volte sotto forma di analisi puoi trovare un termine curioso: abs. Ma non significa niente di terribile. Con l'aiuto di questa scrittura, i medici osservano l'assenza di qualsiasi elemento della microflora. Inoltre, sotto forma di analisi, puoi trovare la frase "non trovata" che è comprensibile per tutti noi.

    Come dimostra la pratica, la diagnosi consiste nel decifrare le informazioni di 15-20 specie di batteri. Questo non è tanto quando si considera che il nostro corpo consiste di 400 specie di microbi. Depositato mediante analisi delle feci di umana oggetto di controllo per la presenza di bifidobatteri e attivatori di varie malattie (Stafilococchi, Proteus et al.).

    La disbacteriosi è una diminuzione dell'indice quantitativo dei bifidobatteri e un simultaneo aumento dei microrganismi patogeni dell'intestino.

    Norme della microflora del tratto intestinale

    Esempio 2 - La composizione della microflora intestinale è normale Esempio 3 - La composizione della microflora intestinale normale nei bambini

    Analisi delle feci per la disbiosi. Come fare tutto?

    1. La prima cosa da ricordare è l'incompatibilità degli antibiotici con le feci per la semina. Si raccomanda di resistere almeno 12 ore dopo il completamento del ciclo di farmaci e solo successivamente di preparare i test. Le feci vengono raccolte naturalmente, senza ulteriore stimolazione dell'intestino. Non dovresti mettere i clisteri, usare il bario - il materiale per la ricerca non è adatto. Prima di raccogliere le feci per l'analisi, è necessario svuotare la vescica. La defecazione dovrebbe avvenire naturalmente, preferibilmente non in bagno, ma in una nave o in un vaso. Le feci non dovrebbero avere urina. Il luogo per la raccolta delle feci viene trattato con disinfettanti e lavato con acqua bollita.
    1. Un contenitore chiuso con un cucchiaio viene solitamente somministrato in ospedale. Dovrebbe essere posto materiale per la diagnosi di disbiosi. Dopo aver raccolto le feci in un contenitore, è necessario consegnarlo immediatamente al laboratorio. Il tempo massimo assegnato per questo è di 3 ore. Se non si ha tempo, posizionare il contenitore con le feci in un ambiente freddo (ma non nel frigorifero).
    1. Condizioni obbligatorie per la raccolta e la conservazione delle feci per analisi:
    • È vietato archiviare i test per più di 5 ore;
    • il contenitore deve essere chiuso ermeticamente;
    • La defecazione deve essere eseguita il giorno dell'esame delle feci, e non il giorno prima.

    Se le condizioni non sono soddisfatte, è possibile riscontrare dati di laboratorio distorti. In questo caso, l'immagine della malattia sarà incompleta e le ipotesi del medico non saranno confermate. Dovrò dare le feci per la semina per la seconda volta.

    Video "Studio delle feci per disbiosi"

    Analisi per la disbiosi: lati negativi

    Se ti rivolgi alla letteratura medica, puoi trovare opinioni polari sull'analisi della disbiosi. E per avere un'idea non solo dei meriti, ma anche delle carenze di questo metodo, consideriamo i lati negativi. In ogni caso, il medico è responsabile per il trattamento, spetta a lui decidere come eseguire i test.

    Svantaggi dell'analisi per la disbiosi:

    1. ambiguità dell'interpretazione del risultato - un complesso resoconto di batteri nell'analisi di una persona malata e sana, casi di insufficiente conferma della disbiosi, valutazione delle analisi;
    2. quando viene diagnosticata, non vi è alcuna contabilità per batterioidi e obbliga anaerobi - i microrganismi sono il nucleo principale della flora intestinale e le feci copiano solo lo stato della parete intestinale e non sempre forniscono un quadro completo della malattia o della sua assenza;
    3. Nonostante il fatto che i batteri patogeni isolato in un gruppo speciale, la solita microflora può anche causare una situazione dolorosa (eccesso di batteri o la loro mancanza);
    4. la contabilità è dalla microflora dell'intestino crasso, e i microrganismi dell'intestino tenue non sono sottoposti ad analisi - è dagli ultimi batteri che dipende questo o quel difetto del tratto gastrointestinale.

    I momenti negativi, tra l'altro, menzionati dai medici stessi, mostrano l'interpretazione ambigua dell'analisi per la disbiosi. Le contraddizioni riguardano innanzitutto l'alto costo della ricerca. Tra i fattori sfavorevoli figurano la probabilità di analisi errate. Ma i medici professionisti possono facilmente distinguere il materiale di scarsa qualità da informazioni affidabili. Dopo aver ricevuto una diagnosi microbiologica, lo specialista è impegnato nel contenuto clinico. La sua competenza consiste nella nomina di un corso di trattamento per il paziente.

    In conclusione, vorrei sottolineare una sfumatura più importante: la disbatteriosi è un fenomeno basato sui problemi dell'intestino. Nella seconda e terza svolta, la questione riguarda la microflora stessa. Pertanto, i corsi di antibiotici e batteri viventi che sono lodati oggi non sono sempre in grado di correggere la situazione. Il trattamento non deve essere esposto alla microflora intestinale, ma all'intestino stesso. La base sono i numerosi sintomi della malattia. In definitiva, eliminando i problemi dell'ambiente intestinale, è possibile ottenere e normalizzare la microflora.

    Autore: medico-gastroenterologo Solovyev Gennady Andreevich, Mosca