Come riconoscere il cancro intestinale nel tempo? Sintomi, trattamento, prognosi

Cancro dell'intestino È una trasformazione maligna dell'epitelio, che può colpire uno qualsiasi dei segmenti dell'intestino.

La malattia si verifica con tutti i segni di atipia cellulari, come la crescita infiltrativa rapida, metastasi ai tessuti circostanti (solitamente il cancro intestinale dà la crescita metastasi nel tessuto epatico di utero, ovaie, della prostata), caratterizzati da una forte probabilità di ricaduta dopo il trattamento. Molto spesso questa malattia colpisce persone sopra i quaranta, ma si verifica nei giovani e nei bambini. Questo tipo di cancro è ugualmente comune negli uomini e nelle donne. I sintomi del cancro intestinale nelle fasi iniziali sono piuttosto insignificanti, il che rende difficile la diagnosi precoce. Il trattamento del cancro intestinale, di norma, radicale, cioè, comporta l'escissione di tessuti maligni. Dopo l'operazione di cancro intestinale, le possibilità di una sopravvivenza a cinque anni dipendono dalla fase in cui è iniziato il trattamento. Ovviamente, se il cancro intestinale viene rilevato in una fase precoce, è molto più facile da curare.

Un sacco di informazioni sul cancro possono essere trovate visitando un sito Web o forum medico, il forum HLS, che è pieno di foto spaventose di diversi stadi della malattia. Di norma, la diffusione di informazioni aiuta le persone a prendere più sul serio la propria salute e prestare maggiore attenzione alle violazioni apparentemente insignificanti nel lavoro del corpo.

Il cancro intestinale è una malattia oncologica che colpisce uno qualsiasi dei segmenti intestinali

Fasi del cancro intestinale

Gonfiore dell'intestino maligno passa attraverso quattro fasi di sviluppo:

0 stadio - in questa fase, è quasi impossibile notare il tumore, si verifica solo un piccolo accumulo di cellule atipiche, iniziano a dividersi e rigenerarsi attivamente e solo le analisi del sangue possono rilevare l'insorgenza della malattia.

L'esame del sangue è una fase importante nella diagnosi della malattia

1 ° stadio - inizia una crescita piuttosto rapida di un tumore canceroso, non oltrepassa le pareti dell'intestino fino a quando non si formano le metastasi. I sintomi possono includere disturbi dell'apparato digerente, a cui il paziente non attribuisce la dovuta importanza. In questa fase, quando si esamina un paziente con colonscopia, si può già rilevare l'aspetto della neoplasia.

Sulla foto, il cancro intestinale del 1 ° stadio

Suggerimento: In caso di disturbi persistenti nel tratto digestivo, consultare un gastroenterologo per un sondaggio.

2 fasi - con metastasi, il tumore raggiunge i 3 - 5 cm, le cellule maligne crescono all'interno dell'intestino e si diffondono ad altri tessuti.

3 fasi - in questa fase c'è una crescita attiva del tumore e della germinazione attraverso tutti i tessuti della zona interessata, metastasi agli organi più vicini.

4 ° stadio - il tumore è cresciuto considerevolmente, le metastasi si sono diffuse in tutto il corpo, l'intossicazione porta al collasso di tutti i sistemi. Il cancro dell'intestino del 4o stadio ha una prognosi sfavorevole nel 99% dei casi.

La differenza tra una zona cancerosa dell'intestino e una parte sana di esso

Sintomi generali

I primi segni di cancro intestinale spesso si presenta come un semplice disturbo gastrointestinale, che impedisce l'identificazione della malattia nelle sue fasi iniziali, in quanto i pazienti cercano aiuto medico quando si verifica dolore e disagio, e questo è un passo 2-3, in cui la necessità di avere un intervento chirurgico urgente.

Per non perdere l'insorgere della malattia, vale la pena prestare maggiore attenzione ai seguenti sintomi:

  • una sensazione di pesantezza nell'addome, non associata al mangiare;
  • un cattivo appetito, una forte perdita di peso;
  • avversione agli alimenti grassi fritti;
  • segni di dispepsia;
  • diarrea, seguita da stipsi prolungata;
  • segni di anemia;
  • sangue durante le feci e le feci.
Uno dei sintomi del cancro dell'intestino è la grave perdita di peso e scarso appetito

I sintomi del cancro del colon nelle donne sono alcune delle caratteristiche, il tumore colpisce la parete della vescica e della vagina, metastasi anche nelle donne formate principalmente nelle ovaie e dell'utero. Nelle donne, il sintomo della malattia può essere una selezione con gas urina e feci deteriorate minzione può essere generalmente fallimenti ciclo mestruale.

Naturalmente, i sintomi del cancro intestinale in ciascun caso appaiono individualmente, a seconda di molti fattori. I segni più rari di questa malattia sono la sensazione di un corpo estraneo nell'addome, disagio durante la deglutizione, frequenti falsi stimoli a defecare.

Importante! La presenza di tali sintomi è tipica di altre gravi malattie, in ogni caso, se ne trovi almeno uno, dovresti immediatamente chiamare il tuo medico!

I segni più specifici della malattia dipendono dal reparto in cui le cellule tumorali sono localizzate.

Fai attenzione! Senza chirurgia, il cancro intestinale porta alla morte del paziente, quindi è estremamente importante riconoscere la malattia nel tempo e iniziare un trattamento appropriato.

Cancro del retto

Questo tipo di cancro intestinale è più comune, ma ha, a differenza di altri tipi di oncologia, la prognosi più favorevole, poiché è più facile da diagnosticare nelle fasi iniziali. La posizione anatomica del tumore ci consente di identificarlo con esame endoscopico o palpazione. Inoltre, spesso i tumori del cancro del retto nelle prime fasi (con l'eccezione delle forme basse) sono più facili da asportare, più suscettibili alle radiazioni e alla chemioterapia. Tuttavia, nonostante la disponibilità di diagnostica, la malattia viene rilevata in 1-2 fasi in circa il 20% dei pazienti, molti dei quali si rivolgono ai medici già nella terza fase. Il cancro all'intestino dello stadio 4 ha la prognosi peggiore, la maggior parte dei pazienti vive dopo un trattamento da 3 a 9 mesi.

Specificità del quadro clinico della patologia oncologica come segue: con la sconfitta dell'intestino sinistra ha espresso la stipsi prolungata, se la forma non trattata una completa ostruzione intestinale, e di conseguenza - un'infiammazione del cieco. Quando localizzazione nel reparto giusto ci sono segni di intossicazione degli organi gastrointestinali, feci, sangue e muco nelle feci, anemia da carenza di ferro.

I primi segni di cancro al colon possono essere:

  • debolezza, bassa temperatura costante;
  • una forte perdita di peso e appetito;
  • disagio nel retto;
  • costipazione prolungata;
  • presenza di eventuali secrezioni, sangue, muco;
  • i pazienti con emorroidi con sanguinamento devono necessariamente osservare la loro intensità e la natura delle secrezioni, perché con il cancro cambiano.

Importante! Identificare il tumore del retto nelle prime fasi più indicativo di segni oggettivi, rilevato da uno specialista. Pertanto, non trascurare gli esami medici preventivi, perché aiuterà a identificare e fermare la malattia nelle primissime fasi!

Ai primi sintomi, che causano paura, è necessario consultare urgentemente un medico

Cancro al colon

Il rischio di sviluppare il cancro del colon nelle persone di età superiore a 50 anni è molto alto. Inizia senza sintomi significativi, ma con la crescita di cellule atipiche. A seconda del grado di carcinoma intestinale, si verifica un dolore grave nella corrispondente regione addominale.

I sintomi sono caratterizzati da tali manifestazioni:

  • dolore nella cavità addominale della natura dolorante, aumentando con alcune pose, tenesmo (desiderio improduttivo di defecare);
  • dolore nell'ano;
  • sensazione di incompletezza dopo le feci;
  • gonfiore;
  • diarrea, seguita da stitichezza;
  • ostruzione intestinale;
  • nausea e vomito;
  • ascite.

La diagnosi di questo tipo di tumore del colon condotta con l'aiuto di un dito del retto l'esame, la sigmoidoscopia, esame del sangue, la colonscopia, ecografia pelvica, e così via.

La prognosi dipende dallo stadio della malattia. Allo stadio 1-2, la sopravvivenza a 5 anni dopo la rimozione del tumore raggiunge il 90%, ma con localizzazione del tumore del colon sul lato destro - non più del 20%.

Cancro dell'intestino tenue

L'intestino tenue consiste di tre parti: il duodeno, il digiuno e l'ileo.

Circa la metà dei casi sono nel duodeno, al secondo posto - circa il 30% - il digiuno, e nel 20% dei casi l'ileo è interessato. Il cancro dell'intestino tenue è più raro. La chemioterapia è di bassa efficacia, con trattamento radicale del cancro duodenale è possibile rimuoverlo, e c'è anche la possibilità di rimuovere il pancreas e la cistifellea.

Nel trattamento dell'ileo, è possibile che anche l'intero lato destro dell'intestino crasso possa essere rimosso.

Sintomi specifici del carcinoma dell'intestino tenue:

  • dolori recidivanti nell'addome accompagnati da un "tocco di rame";
  • vomito e nausea;
  • perdita di peso;
  • l'anemia;
  • violazioni del fegato.

Come in altri casi, la prognosi dipende da molti fattori, il tasso medio di sopravvivenza per vari tipi di cancro dell'intestino tenue è del 30-40%, le ricadute sono possibili.

Cancro sigmoideo

La diagnosi di questo tipo estremamente comune di cancro è difficile, a causa delle caratteristiche anatomiche del colon sigmoideo, che contribuiscono all'assenza di sintomi gravi. Di solito si manifesta come un brusco aumento dei periodi di dispepsia, la seconda manifestazione può diventare completa ostruzione intestinale.

I sintomi caratteristici predominanti possono essere i seguenti:

  • apparizione nelle feci di impurità di sangue, pus, muco;
  • falsi desideri per lo svuotamento;
  • intossicazione del corpo;
  • flatulenza;
  • dolore acuto durante la defecazione.

La prognosi nella maggior parte dei casi è sfavorevole, perché spesso la diagnosi viene fatta troppo tardi quando il tumore intestinale si è metastatizzato e l'operazione non garantisce una cura.

La prognosi per il cancro dell'intestino è spesso sfavorevole

Cause del cancro intestinale

Ci sono tre ragioni principali per lo sviluppo di tumori maligni nell'intestino. In primo luogo sono:

  • abuso di fumo e alcol,
  • cattiva alimentazione,
  • predisposizione ereditaria

Per quanto riguarda il primo e il terzo capoverso, tutto è chiaro, mentre per quanto riguarda l'alimentazione vale la pena di soffermarsi più in dettaglio. L'abbondanza di cibi proteine ​​animali nella dieta contribuisce allo sviluppo di disturbi nel tratto gastrointestinale, l'emergere della stipsi. Anche nel processo di digestione del cibo animale produce sostanze come scatolo, indolo, cancerogene e provocando metaplasia intestinale, lo stesso si può dire degli alimenti fritti, spezie, additivi alimentari e coloranti sintetici.

Cause di sviluppo, sintomi e trattamento del cancro intestinale

Il cancro intestinale è una condizione patologica caratterizzata da degenerazione maligna dello strato ghiandolare superiore dell'epitelio. Tumori simili sono localizzati principalmente nelle parti diritte, del colon e sigmoidee dell'intestino.

Un gruppo speciale a rischio di sviluppare tali tumori è costituito da persone di età superiore a 50 anni. I pazienti giovani (sotto i 25 anni) rappresentano non più del 7% dei casi. Questo tipo di oncologia è al secondo posto nelle statistiche della prevalenza di patologie di questo tipo. Il cancro intestinale è caratterizzato da un decorso sfavorevole.

A seconda della struttura morfologica e del grado di differenziazione dei tessuti maligni degenerati, si distinguono le seguenti varietà di patologie oncologiche dell'intestino:

  • adenocarcinoma;
  • carcinoma a cellule cistiche;
  • un tumore colloidale;
  • carcinoma a cellule squamose;
  • linfoma;
  • sarcoma;
  • tumori indifferenziati.

Questi tipi morfologici di tumori sono più comuni nelle donne. Come fa il cancro dell'intestino, dipende dalla natura della crescita dell'educazione maligna. Secondo questo parametro, tutti i tipi di tumori sono suddivisi in:

Formazioni maligne dei ciechi e dei gusci a destra dell'intestino sono caratterizzate da un tipo esofitico di crescita, in cui il tumore è diretto nel lume di questo organo. Negli anziani, questa variante del decorso del cancro si verifica più spesso.

Nella maggior parte dei casi, la metà sinistra dell'intestino crasso è affetta da tumori che differiscono nella crescita endofitica. L'istruzione in questo caso penetra attraverso la parete intestinale.

Il tipo misto di crescita del cancro è caratterizzato da un forte restringimento del lume e dalla deformazione della zona interessata. Il tumore si espande nel lume intestinale e nelle pareti.

Sintomi generali

Le manifestazioni cliniche di oncologia dell'intestino sono variabili. I segni della malattia dipendono in gran parte dalla posizione e dalle dimensioni dell'istruzione. I primi sintomi del cancro intestinale sono aspecifici, cioè non possono determinare con precisione la presenza di patologie oncologiche.

Innanzitutto, ci sono segni tossici-anemici che sono considerati sintomi di danno alla mucosa intestinale. Ciò causa la formazione di difetti d'organo attraverso i quali l'infezione penetra e sostanze nocive penetrano nel sangue attraverso i capillari danneggiati, il che porta a un'intossicazione generale del corpo, espressa da tali manifestazioni come:

  • mal di testa;
  • affaticamento veloce;
  • dolori e dolori alle articolazioni;
  • l'anemia;
  • diminuzione dell'appetito;
  • riduzione dell'emoglobina;
  • ispessimento del sangue;
  • pallore delle mucose;
  • infiltrazioni di sangue nelle feci.

A causa di questa serie di sintomi, questa malattia può facilmente essere confusa con manifestazioni di avvelenamento, patologie delle articolazioni e del tratto respiratorio superiore.

In futuro, poiché il tumore maligno aumenta nell'intestino crasso, possono comparire sintomi di lesioni infiammatorie di ampie aree delle membrane mucose dell'organo. In questo caso, i sintomi di intossicazione generale sono integrati da vari disturbi della funzione intestinale, tra cui:

  • temperatura corporea elevata (superiore a 38 ° C);
  • gonfiore;
  • aumento di gas;
  • impurità di pus, sangue o muco nelle feci.

Quando il tumore cresce nel lume, cominciano a comparire i sintomi dell'ostruzione intestinale. I tumori dell'intestino sono in grado di indicare i disturbi delle feci. La stitichezza non può essere eliminata, nemmeno usando clisteri e lassativi. Il paziente lamenta le sensazioni di pesantezza nell'addome e il rimbombo nell'intestino con la progressione del cancro.

I sintomi della patologia peggiorano dopo aver mangiato, soprattutto se è difficile da digerire. Disturbi dispeptici aumentano nelle ultime fasi del processo patologico. Stitichezza e diarrea diventano frequenti, indicando una violazione della peristalsi intestinale. Negli stadi successivi dell'oncologia dell'intestino, ci sono dolori addominali persistenti che sono doloranti senza localizzazione distinta.

Primi segni

Indipendentemente per definire un cancro perfino prima di comparsa della sintomatologia espressa non è evidentemente possibile. Ciò è dovuto al fatto che i segni di patologia non sono specifici e possono indicare una serie di altri disturbi. Per determinare i primi sintomi dell'oncologia intestinale in una fase precoce, è consigliabile utilizzare metodi strumentali per visualizzare le pareti di un organo rilevando o irradiando. I sospetti per lo sviluppo del processo oncologico nel medico sorgono se il paziente ha sintomi precoci di cancro intestinale in una fase precoce, come ad esempio:

  • il viraggio delle feci al buio;
  • debolezza generale;
  • un leggero ma persistente aumento della temperatura corporea;
  • perdita di peso progressiva;
  • pallore della pelle.

I sospetti di cancro compaiono spesso quando il paziente ha una denuncia di diarrea o frequente stitichezza. Nelle donne, la formazione di un tumore nell'intestino può essere accompagnata da una lesione alla vescica e una comunicazione patologica tra il retto e la vagina. Questo processo non è accompagnato da una sintomatologia luminosa. Negli uomini, la comparsa di un tumore nell'intestino è indicata dalla difficoltà della minzione e dai segni di lesione della ghiandola rappresentativa.

cause di

L'eziologia dello sviluppo del cancro non è stata ancora completamente stabilita. Tutte le cause dell'insorgenza di questo tumore possono essere suddivise in esterne e interne. La prima categoria include le caratteristiche della nutrizione.

Aumenta il rischio di sviluppare il cancro con una dieta a basso contenuto di fibre vegetali e alti livelli di proteine, grassi e carboidrati digeribili. Inoltre, influisce sfavorevolmente sulla condizione dell'apparato digerente, sull'utilizzo di alimenti ad alto contenuto:

  • conservanti;
  • coloranti;
  • emulsionanti;
  • agenti cancerogeni e così via.

Con lo sviluppo del carcinoma intestinale, le cause della patologia possono essere radicate nelle lesioni del tessuto infiammatorio e nei traumi alle mucose durante il consumo di pesci con piccole ossa.

La violazione della peristalsi intestinale, che aumenta la durata del contatto di sostanze nocive da prodotti con membrane mucose, è spesso osservata nelle persone che conducono uno stile di vita sedentario. L'esposizione a lungo termine alle pareti di agenti cancerogeni e tossine porta alla degenerazione maligna dei tessuti.

I fattori esterni che contribuiscono allo sviluppo dell'oncologia dell'intestino comprendono:

  • cattiva ecologia;
  • il fumo;
  • frequente assunzione di alcol;
  • lavorare in industrie dannose;
  • rimanere in uno stato di stress emotivo;
  • sovraccarico fisico.

Ci sono anche una serie di fattori interni che possono creare condizioni per la comparsa di tali tumori. Un gruppo speciale di persone a rischio include persone con storia familiare di cancro o poliposi. Più spesso l'apparizione di tumori maligni negli organi dell'apparato digerente è osservata in persone che soffrono di tali malattie genetiche come:

  • La sindrome di Gardner;
  • La malattia di Lynch;
  • fibrosi cistica;
  • poliposi adenomatosa.

I fattori interni che aumentano il rischio di sviluppare oncologia dell'intestino includono varie patologie infiammatorie croniche intestinali, tra cui:

  • Malattia di Crohn;
  • celiachia;
  • colite ulcerosa cronica;
  • diabete mellito di tipo 2.

In rari casi, la degenerazione maligna dei tessuti intestinali è facilitata dal linfedema, cioè dalla stasi linfatica a causa del danneggiamento degli elementi del sistema linfatico.

Fasi di

Nel cancro intestinale, le fasi del processo patologico sono determinate sulla base di diversi parametri, tra cui l'intensità della crescita del tumore primario, la gravità dei sintomi e la presenza di metastasi negli organi distanti. Nella pratica medica, la classificazione più utilizzata, che tiene conto delle 4 fasi dell'oncoprocesso. Alcuni clinici distinguono e mettono in scena 0, che è caratterizzato dalla presenza di un gruppo di cellule che hanno una struttura atipica e la capacità di dividersi rapidamente.

Nella prima fase del processo patologico inizia la degenerazione maligna del tumore esistente, che è accompagnata dal suo rapido aumento di dimensioni. L'istruzione non lascia le pareti della zona interessata dell'intestino. Le metastasi nei linfonodi regionali e qualsiasi sensazione dolorosa non sono osservate. Durante questo periodo di sviluppo del cancro, i pazienti possono occasionalmente presentare segni di disturbo alimentare lieve. Condurre una colonscopia in questo stadio di formazione del tumore rende possibile identificarlo.

Nella fase 2, la formazione maligna raggiunge una dimensione di 2-5 cm. Cresce su tutta la parete intestinale. I segni dell'inizio delle metastasi tumorali sono ancora assenti. Il grado di gravità dei disturbi del sistema digestivo è aggravato. Qualsiasi metodo di ricerca strumentale consente di rivelare un tumore.

Nella fase 3 del processo oncologico, si verifica l'attività delle cellule che differiscono nella struttura atipica. Ciò porta ad un rapido aumento delle dimensioni del tumore esistente. Inizia ad andare oltre l'intestino, colpendo i linfonodi e gli organi interni. Le lesioni sintomatiche del tratto digestivo diventano pronunciate.

Il più pericoloso è il 4 stadio del cancro intestinale. È caratterizzato dalla rapida crescita del tessuto tumorale e delle metastasi negli organi distanti. Il grado di gravità delle manifestazioni sintomatiche del processo patologico diventa critico. Inoltre, il corpo umano è avvelenato da sostanze tossiche secrete dal tumore. Fallimenti nel lavoro di tutti i sistemi del corpo.

Metastasi ad altri organi

Nella maggior parte dei casi, il fegato è colpito prima dalle metastasi. Il paziente ha segni di insufficienza epatica. L'occhio sclera e la pelle diventano gialle, e le condizioni generali peggiorano a causa di una violazione del processo di rimozione di sostanze nocive dal corpo. Le metastasi possono influenzare i tessuti:

  • peritoneo;
  • linfonodi;
  • ovaio;
  • ghiandole surrenali;
  • polmoni;
  • pancreas;
  • la vescica

Spesso le cellule cancerose dell'intestino si riempiono di sangue nelle ossa pelviche. Ciò porta alla distruzione di quest'ultimo. Tale manifestazione avversa del cancro è più spesso osservata nelle ultime fasi del processo patologico. Inoltre, le ossa della colonna vertebrale possono essere colpite.

prospettiva

La degenerazione maligna della membrana mucosa del tratto gastrointestinale è una malattia estremamente pericolosa, poiché è raramente rilevata nelle prime fasi dello sviluppo. La prognosi della sopravvivenza nel cancro dell'intestino dipende da molti fatti, tra cui:

  • dalla tempestività della diagnosi;
  • dalle caratteristiche individuali dell'organismo;
  • dall'età;
  • dalla presenza di patologie concomitanti;
  • dalle condizioni di vita;
  • dalla presenza di cattive abitudini;
  • dallo stress, ecc.

Si ritiene che l'atteggiamento positivo del paziente migliori la prognosi della sopravvivenza e rende più facile passare attraverso tutte le fasi del trattamento.

Metodi diagnostici

Riconoscere il cancro intestinale solo sulle manifestazioni sintomatiche disponibili non può sempre anche specialisti. Per fare una diagnosi accurata, il paziente ha bisogno di consultare il proctologo e l'oncologo. Prima di tutto, vengono eseguiti un esame esterno, test fisiologici e anamnesi. Con una posizione ravvicinata della formazione del tumore all'ano, può essere necessario un esame rettale digitale.

Inoltre, gli esami del sangue sono spesso utilizzati per stabilire una diagnosi accurata. Quando viene rilevato un tumore nel retto o nel colon sigmoideo, la sigmoidoscopia è più comunemente usata. Questo metodo di indagine prevede l'introduzione nell'ano di uno speciale tubo flessibile, attraverso il quale viene ispezionata la mucosa. Inoltre, l'irrigoscopia spesso prescritta - l'introduzione di mezzo di contrasto e l'esame radiografico dell'intestino.

Un altro modo informativo per diagnosticare il cancro è una colonscopia. Durante la procedura, il medico può immediatamente prelevare campioni per ulteriori biopsie di tessuti tumorali. Per determinare la localizzazione delle metastasi, vengono spesso prescritti gli ultrasuoni della cavità addominale, la radiografia polmonare e la risonanza magnetica. Questi studi possono identificare tumori secondari in organi distanti. Per fare una diagnosi, potrebbe essere necessario controllare la tua vagina con specchi. In presenza di manifestazioni della vescica, viene eseguita la cistoscopia.

trattamento

Il principale metodo di terapia del cancro è l'escissione radicale dell'area interessata e dei tessuti sani circostanti, dei linfonodi regionali e delle metastasi. L'operazione nel cancro intestinale nella maggior parte dei casi viene eseguita in anestesia generale attraverso piccole incisioni nella cavità addominale utilizzando un coltello ad alta frequenza. Può essere mostrata una resezione tradizionale del segmento intaccato dell'intestino. La scelta dell'intervento chirurgico è lasciata allo specialista.

La chemioterapia per il cancro dell'intestino viene utilizzata come ulteriore metodo di terapia. È usato sistematicamente prima e dopo l'operazione. Per eliminare le manifestazioni di questa malattia, vengono utilizzati farmaci citotossici. Questi includono:

  • 5-fluorouracile;
  • oxaliplatino;
  • capecitabina;
  • Irinotecan, ecc.

Iniezioni locali di questi farmaci in vasi che alimentano metastasi possono essere mostrati. Per migliorare l'effetto della chemioterapia, vengono spesso utilizzati immunocorrettori, inclusi gli interferoni, gli stimolanti dell'immunità cellulare e umorale.

Il trattamento del carcinoma intestinale con radioterapia può essere utilizzato prima e dopo l'intervento chirurgico. L'uso di radiazioni ionizzanti può fermare la crescita di tumori e metastasi. Spesso questo metodo di trattamento aiuta a ottenere una remissione pronunciata in pazienti che sono controindicati nell'uso di metodi chirurgici di terapia. Inoltre, le vitamine e gli additivi biologicamente attivi sono introdotti nel regime di trattamento.

Durante il periodo di trattamento, i pazienti sono invitati a seguire una dieta speciale. È necessario evitare l'uso di cibi piccanti e fritti, così come il cibo, che può provocare il gonfiore. Nella dieta dovrebbero essere introdotti alimenti ricchi di proteine, vitamine e minerali. I piatti sono cucinati per una coppia o bolliti. Il cibo dovrebbe essere preso in una forma sfilacciata. Le porzioni dovrebbero essere piccole. Il numero di pasti dovrebbe essere 5-6 volte al giorno. In un giorno devi bere almeno 2 litri di acqua.

Quanti vivono dopo l'operazione

L'esatta aspettativa di vita dei pazienti dopo l'intervento chirurgico non può essere indicata da alcuno specialista, poiché dipende in molti aspetti dalle caratteristiche individuali del corpo del paziente. Quando si esegue la resezione, che comporta il taglio dello stomaco, vivere meno dopo l'operazione. Questo è associato ad un alto rischio di complicanze.

Le operazioni minimamente invasive del cancro intestinale sono meglio tollerate dal corpo del paziente. Nonostante il fatto che nessun esperto possa determinare l'aspettativa di vita di un paziente dopo un trattamento complesso, i dati statistici possono ancora essere citati.

Se la patologia è stata trovata nella prima fase di sviluppo durante un esame pianificato, dopo una terapia completa, nel 90% dei casi si può ottenere un recupero completo. Per molti aspetti dipende dalla posizione del tumore.

Se la patologia viene rilevata al 2 ° stadio di sviluppo, quando non vi è alcuna lesione di organi distanti con metastasi, le possibilità di un recupero completo dopo un intervento chirurgico sono del 60-80%. Inoltre, il rischio di ricorrenza della malattia è alto.

Quando la patologia viene rilevata al 3 ° stadio di sviluppo, le probabilità di un tasso di sopravvivenza a 5 anni sono circa del 55%. Ciò è dovuto alla rapida crescita del tumore e all'insorgenza di metastasi.

Con la conferma della fase 4 del cancro intestinale, le probabilità di sopravvivenza a 5 anni dopo l'intervento chirurgico non superano il 10%. A causa della comparsa di una moltitudine di metastasi negli organi distanti, spesso si verifica un'insufficienza multiorgano.

Possibili complicazioni e conseguenze

Qualsiasi procedura chirurgica è pericolosa per le loro complicanze e tale terapia antitumorale non fa eccezione. Il primo segno dello sviluppo delle complicanze postoperatorie è il flusso di sangue nella cavità addominale.

Nel primo periodo dopo il trattamento chirurgico è possibile osservare una scarsa guarigione della ferita e un'infezione con microflora batterica. Tutto ciò peggiora le condizioni del paziente. Se si verificano tali complicazioni, le conseguenze potrebbero essere le più sfavorevoli. Un organismo indebolito potrebbe non essere in grado di far fronte al carico extra, che può portare ad avvelenamento del sangue e morte.

Nella lista delle complicazioni pericolose della chirurgia e delle conseguenze che possono portare alla morte dopo l'intervento intestinale, non vi è un'anastomosi insufficiente. Questo termine nasconde il fissaggio insoddisfacente di due segmenti a seguito della rimozione dell'area interessata. Se le articolazioni non sono posizionate correttamente, il giunto può diventare più sottile e lacerare. In questo caso, il contenuto dell'intestino si riversa nella cavità addominale, provocando lo sviluppo di peritonite - una condizione estremamente pericolosa, che spesso causa la morte del paziente.

Le complicazioni della digestione sono una complicazione frequente dopo un intervento chirurgico. Molti pazienti lamentano lo sviluppo di flatulenza e disturbi della defecazione che si verificano dopo aver mangiato. Questo porta al fatto che i pazienti devono cambiare completamente le loro preferenze di gusto, dando la preferenza al cibo monotono che non causa la comparsa di tali effetti ed è ben tollerato dall'organismo.

Dopo l'intervento, può svilupparsi una malattia commissurale. In questo caso, il tessuto fibroso, per così dire, incolla l'intestino e gli organi della cavità addominale l'uno con l'altro. Questo disturbo può causare una cattiva pervietà dell'intestino, provocare la comparsa di disturbi del dolore e della defecazione. Il processo adesivo è un pericolo non solo per la salute, ma anche per la vita del paziente e spesso richiede ulteriori interventi chirurgici.

prevenzione

Le persone che sono a rischio, è necessario sapere come lo sviluppo di cancro intestinale può essere prevenuto, come prevenire (spesso possibile per evitare non solo la comparsa della malattia, ma anche il suo passaggio alla fase successiva), la comparsa del cancro.

Per prevenire lo sviluppo di una condizione patologica, si dovrebbe cercare di aderire a uno stile di vita sano. In particolare questo vale per le cattive abitudini, da cui è auspicabile per liberarsi di tutto, t. Per. Le tossine dal tabacco e fumo di tabacco raggiunge l'intestino con la saliva, creando le condizioni per la degenerazione delle cellule del cancro e di alcool direttamente e influenzare negativamente la condizione degli organi gastrointestinali tratto.

Per prevenire lo sviluppo del cancro intestinale, è necessario monitorare che fino all'80% della dieta era per frutta e verdura. Non hanno bisogno di essere consumati di recente. Se lo si desidera, possono essere cotti al forno o bolliti. Inoltre, è necessario aggiungere varietà di pesce e carne senza grassi al menu. È desiderabile eliminare completamente dalla dieta di prodotti semilavorati, fast food, bibite e conservazione di diversi tipi, per esempio. K. Il contenuto di questi prodotti additivi nocivi è grande, che può iniziare il processo di trasformazione maligna tessuti.

Per prevenire lo sviluppo del cancro deve necessariamente condurre uno stile di vita attivo. L'attività motoria contribuisce al miglioramento della peristalsi intestinale e all'eliminazione di sostanze nocive dalle mucose. Questo riduce il rischio di oncologia. È necessario sottoporsi a esami programmati, poiché i primi sintomi di questa condizione patologica non sono considerati indicativi.

Con una visita regolare ai medici, aumentano le possibilità di una rilevazione tempestiva delle condizioni precancerose. Il loro trattamento può ridurre il rischio di sviluppare il cancro. Particolarmente importanti sono gli esami preventivi per le persone che hanno una storia familiare di oncologia.

I pazienti sottoposti a trattamento antitumorale e alla remissione raggiunta dovrebbero compiere sforzi per prevenire le ricadute. Gli obblighi sono il rifiuto di assumere alcool e dal fumo. Se hai un eccesso di peso, dovresti seguire una dieta speciale che ti permetta di stabilizzare il peso corporeo. Per ridurre il rischio di ri-sviluppo del neoplasma maligno nell'intestino, è necessario seguire tutte le raccomandazioni del medico per un normale recupero nel periodo postoperatorio.

Dopo la dimissione dall'ospedale, il paziente deve mantenere una dieta moderata ed eseguire una ginnastica speciale, che riduce il rischio di aderenze e la recidiva di un tumore maligno. Le persone che sono riuscite a ottenere la remissione dopo il trattamento complesso del cancro gastrointestinale, è necessario sottoporsi a esami con specialisti altamente specializzati ogni 3-6 mesi. Nel rilevare le neoplasie, questi pazienti subiscono interventi ripetuti.

Cancro dell'intestino: segni e sintomi, fasi, trattamento

Il carcinoma intestinale si verifica ugualmente spesso in uomini e donne - la sua peculiarità è scarsa sintomi clinici nelle prime fasi della malattia. È per questo motivo che una diagnosi seria è determinata solo in 3-4 fasi, quando le possibilità della medicina sono molto limitate. Considerare i primi segni di cancro intestinale, manifestazioni degli stadi e dati prognostici.

Cancro dell'intestino - che cos'è?

Il tumore dell'intestino è un gruppo di tumori maligni che compaiono in varie parti dell'intestino tenue e piccolo e causano gravi danni al tratto digerente e ad altri sistemi. A seconda della posizione del tumore, ci sono:

  1. Cancro dell'intestino tenue. Si verifica abbastanza raramente, circa l'1-1,5% di tutti i casi di malattie allergiche dell'apparato digerente. I pazienti anziani e senili sono per lo più malati, la malattia colpisce più spesso gli uomini rispetto alle donne. Di tutte le sezioni dell'intestino tenue, i tumori sono preferiti per essere localizzati nel duodeno, meno spesso nella magra e nel ileo.
  2. Cancro dell'intestino crasso. Il numero prevalente di tumori di questa regione si trova nel sigma e nel retto. Tra le persone che preferiscono la carne, la patologia viene osservata più spesso rispetto ai vegetariani.

I fattori che contribuiscono allo sviluppo dell'oncologia sono:

  • Malattie pre-tumorali dell'apparato digerente: adenomi, polipi, colite ulcerosa, ulcere, morbo di Crohn ed erosione.
  • Caratteristiche della dieta: la predominanza di piatti speziati, fritti, piccanti e di carne. Assunzione limitata di cibi vegetali.
  • Predisposizione genetica (poliposi adenomatosa familiare).
  • Patologie croniche delle feci (stitichezza).
  • Età.
  • Abuso di alcol
  • Sostanze chimiche cancerogene negli alimenti.

Fasi del cancro intestinale, foto

foto dello sviluppo del cancro per fasi

Tutte le formazioni maligne di quest'area sono divise in un numero di stadi, a seconda della prevalenza del processo e della presenza di metastasi.

Ci sono 4 fasi:

  • 1 ° stadio. Il tumore colpisce la base della mucosa e della sottomucosa. Non ci sono metastasi.
  • Il 2 ° stadio. È diviso in 2 sotto-fasi:
    2a - il tumore non germina nella parete muscolare, non c'è metastasi, la sua prevalenza è a metà dell'intestino;
    2b - germoglia nel muro dell'intestino, ma non va oltre, non c'è metastasi.
  • 3 ° stadio. Ha 2 sottofasi:
    3a - germoglia nella parete muscolare e cattura il semicerchio dell'intestino, i linfonodi vicini non sono interessati;
    3b - ci sono molte metastasi nei linfonodi vicini.
  • Il 4 ° stadio è un grande tumore che cresce nei tessuti circostanti, ci sono molte metastasi regionali e distanti.

Nel sistema internazionale, il cancro intestinale è classificato secondo il sistema TNM, dove T è la dimensione del tumore primario, N è la metastasi regionale e M è la metastasi a distanza.

Secondo questa classificazione T1 - tumore cresce solo sottomucosa e T4 - invade la tonaca muscolare e sierosa e procede ad altri organi e tessuti; N1- metastasi regionali nei linfonodi 1-3, e N2 - 4 o più; M0 - non ci sono metastasi a distanza, M2 - è.

Importante! Valutare lo stadio del cancro sulla base dei dati ottenuti a seguito di esami prima, dopo e durante l'intervento.

Determinare il tipo, la forma e lo stadio del cancro aiuta il medico a scegliere le tattiche di trattamento.

Segni e sintomi del cancro intestinale nelle prime fasi

I primi sintomi del cancro intestinale si sviluppano molto lentamente. Il quadro clinico dipende in gran parte dalla posizione del tumore. A seconda dell'area dei sintomi del cancro intestinale colpiti nelle prime fasi possono essere:

1. Se l'intestino tenue è interessato:

  • nausea, la voglia di vomitare;
  • dolore addominale;
  • gonfiore e flatulenza;
  • perdita di peso;
  • disturbi dell'appetito;
  • debolezza e stanchezza.

2. Se l'intestino crasso è interessato:

  • diarrea, stitichezza;
  • gonfiore;
  • dolore nell'epigastrio;
  • diminuzione dell'appetito;
  • il peso rimane normale o in crescita;
  • debolezza, condizione di subfebbrile, sintomi di intossicazione.

Il principale problema dei tumori del cancro è l'assenza di sintomi specifici nelle fasi iniziali, quindi i pazienti si rivolgono al medico per 3-4 fasi, quando le opzioni di trattamento sono già limitate.

I sintomi del cancro intestinale

sviluppo dei sintomi per stadi di cancro 1-3

Con la progressione del tumore, si manifestano gravi manifestazioni di cancro intestinale che costringono il paziente a cercare aiuto:

1. Oncologia dell'intestino tenue:

  • vomito, perdita di peso;
  • dolore intenso nell'addome;
  • con una dimensione del tumore gigante sviluppa un'ostruzione intestinale, che è caratterizzata da vomito ripetuto, gonfiore, disidratazione;
  • necrosi e peritonite si sviluppano nell'intestino;
  • se le metastasi penetrano nel fegato, può svilupparsi ittero;
  • sanguinamento;
  • fluido nella cavità addominale, ecc.

Sintomi del cancro del colon:

  • problemi con le feci: stitichezza, diarrea;
  • disturbi digestivi: gonfiore, brontolio, flatulenza;
  • il sangue nelle feci è caratteristico del cancro del retto;
  • forte dolore all'addome;
  • debolezza, perdita di peso;
  • tenesmo - falsi impulsi all'azione di defecazione;
  • con lo sviluppo di complicazioni (infiammazione, fistola, ascesso) si uniscono anche altri sintomi.

Le complicanze del cancro possono trasformarsi in ascessi e intestino di flemmone con lo sviluppo di peritonite (infiammazione del peritoneo). Inoltre, si formano spesso fistole patologiche (tra l'intestino e la vescica o la vagina), che complicano significativamente la vita del paziente.

Cancro dell'intestino con metastasi

Questa zona è ben fornita e abbondantemente di sangue, quindi le metastasi possono rapidamente ritrovarsi in vari organi e tessuti. Molto spesso, il sistema delle vene portale metastatizza questo cancro nel fegato, ma le sue cellule possono essere trovate nei polmoni, nelle ossa e persino nel cervello.

Le metastasi riducono la percentuale di sopravvivenza a cinque anni del paziente e possono uccidere una persona più velocemente del tumore primario stesso. Dopo aver rivelato le metastasi a distanza, la prognosi è molto deplorevole e il paziente è promesso da un anno e mezzo ad un anno di sopravvivenza.

Quanti vivono con il cancro dell'intestino?

Sulla domanda del paziente, quanto deve vivere con il cancro intestinale in 4 fasi, non c'è una risposta definitiva. Il tasso di sopravvivenza a cinque anni in tali pazienti varia tra il 5-6%. Per confronto, la previsione per il rilevamento e il trattamento del cancro intestinale nella fase 1-2 è del 70%.

Tutto dipende dalle possibilità del trattamento medico, dalle caratteristiche del tumore e, in una certa misura, da una confluenza di circostanze.

Quanti pazienti vivono con metastasi? In presenza di metastasi a distanza il tempo di sopravvivenza si riduce a un anno. E in assenza di metastasi, la maggior parte dei pazienti vive più di 3 anni.

Importante! In assenza di metastasi, più della metà dei pazienti è guarita dalla malattia.

Trattamento del carcinoma intestinale

Il trattamento viene scelto tenendo conto della fase e della prevalenza del processo. Preferiscono il metodo chirurgico in combinazione con la radioterapia. Ci sono molte opzioni per la chirurgia a seconda della posizione del tumore. Inoltre, la radioterapia viene eseguita tenendo conto del tipo istologico del tumore.

Nel cancro allo stadio 4, vengono eseguite operazioni palliative (facilitare le condizioni del paziente): fistole fecali o anastomosi bypass vengono applicate nello sviluppo dell'ostruzione intestinale. Il paziente al quarto stadio riceve farmaci progettati per alleviare la sua condizione.

La chemioterapia viene utilizzata in 4 fasi del tumore o con un tumore sensibile a questo metodo.

Le misure preventive consistono nel trattamento tempestivo della patologia infiammatoria cronica. Inoltre, i pazienti a rischio sono incoraggiati ad aderire a una corretta alimentazione, a ridurre il numero di piatti a base di carne e prevenire lo sviluppo di stitichezza.

I pazienti con malattie precancerose sono soggetti a follow-up e devono monitorare la loro condizione ogni anno.

Il cancro intestinale è una patologia grave e se il paziente è tormentato da sintomi incomprensibili, è necessario rivolgersi al medico in tempo e occuparsi della propria salute.

Segni, sintomi, fasi e trattamento del cancro intestinale

Cos'è il cancro intestinale?

Il cancro dell'intestino è una degenerazione maligna dell'epitelio ghiandolare principalmente del colon o del retto. I primi stadi sono caratterizzati da una sintomatologia persistente, distraente dalla patologia primaria e somigliante a un disturbo del tratto gastrointestinale. Il principale metodo di trattamento radicale è l'escissione chirurgica del tessuto interessato.

epidemiologia

Nella medicina ufficiale, il cancro intestinale è definito "cancro del colon-retto". Questo è un nome collettivo, costituito da due radici: "column" e "rektum". È nelle sezioni pertinenti dell'intestino che viene rilevato il numero massimo di tumori maligni primari.

Colon (due punti latini) è un colon con quattro sezioni consecutive:

in aumento, che si trova verticalmente sul lato destro del corpo umano;

verso il basso - verticalmente a sinistra;

trasversale - collega le sezioni ascendente e discendente, si trova nella parte superiore della cavità addominale, appena sotto lo stomaco e il fegato;

sigmoide - forma una sorta di curva breve nella forma di una lettera (Σ), si trova nella parte inferiore del lato sinistro e collega la discendenza e il retto.

Il retto (retto latino) è il retto (situato in una piccola pelvi).

Il cieco e l'appendice (un terzo dell'intestino crasso) e la sezione sottile (duodeno, magro, ileo), neoplasie maligne sono molto meno comuni. L'incidenza media del cancro al di fuori dell'intestino crasso è dello 0,4-1,0% di tutti i casi di oncologia intestinale.

Importanti caratteristiche epidemiologiche del cancro dell'intestino:

occupa una posizione di primo piano nella struttura del cancro, inferiore: negli uomini - cancro allo stomaco e cancro ai polmoni, nelle donne - cancro al seno;

la forma morfologica più comune di questo tumore è l'adenocarcinoma (degenerazione maligna dei polipi benigni dell'intestino, costituita da tessuto ghiandolare);

la probabilità di sviluppare adenocarcinoma a livello intestinale è del 98-99%, l'incidenza di sarcoma e altri tipi di tumori non supera l'1-2%;

la posizione più frequente del tumore: il retto (circa 50%) nel sigma (40%), in ordine discendente e ascendente del colon (circa 7%) nel colon trasverso (circa 3%);

nelle donne più spesso (fino al 55%) viene diagnosticato un tumore dei siti del colon, negli uomini (fino al 60%) - retto;

la malattia si verifica a qualsiasi età, un forte aumento dell'incidenza si osserva dopo 40 anni, il picco cade in un periodo di 60-75 anni.

In Russia, ogni anno vengono diagnosticati circa 40.000 casi di cancro del colon-retto, con un tasso di mortalità fino a 30.000. Alta mortalità è associata allo stato di salute degli anziani, quasi sempre con patologie concomitanti.

Il paradosso è che il cancro del colon-retto non appartiene a patologie con sintomi difficili da individuare. Questa malattia può essere rilevata con moderni metodi strumentali e di laboratorio, anche nelle primissime fasi, ma si distingue per un numero significativo di errori diagnostici associati alla molteplicità delle manifestazioni cliniche della malattia.

A questo proposito, è molto importante:

qualifica e onkostorozhennost medici che eseguono l'ammissione primaria nella clinica di distretto;

la cura dei pazienti (in particolare anziani e anziani) che soffrono di disturbi del tratto gastrointestinale e che sono a rischio di cancro del colon-retto.

Diagnosi di qualsiasi malattia, e soprattutto nelle fasi iniziali - è sempre un dialogo tra il medico e il paziente. Molto spesso l'informazione del paziente, che descrive correttamente i segni della malattia, è cruciale.

Tuttavia, la prontezza del paziente non è l'anello principale nella diagnosi tempestiva del cancro per i seguenti motivi:

Il medico, un ambulatorio leader, nel flusso di pazienti non può prestare attenzione ai segni di cancro. Sintomatologia sue diverse possono essere cancellati, in particolare come affaticamento, perdita di peso, diarrea, sangue nelle feci, disagio o dolore addominale, palpitazioni cardiache (i principali segni della prima fase) assomigliano a molte malattie, e in modo efficace, almeno temporaneamente, rimosso farmaci.

Distretto medico è a volte psicologicamente difficile da sostituire diagnosi precoce associata a disturbi digestivi cronici banali, ad uno spaventoso - il cancro, e prontamente indirizzare il paziente ad uno specialista per un controllo altamente sensibile;

Solo il paziente conosce i suoi fattori di rischio predisponenti per l'oncologia sotto forma di malattie simili nei parenti di sangue, peculiarità di uno stile di vita personale, la natura del lavoro, la nutrizione, la presenza di alcuni sintomi delicati individuali.

La conoscenza ottenuta attraverso questo articolo educativo aiuterà una persona comune a comprendere le cause della malattia in una quantità sufficiente a richiamare l'attenzione del medico della clinica su questo problema durante l'ammissione iniziale.

Il cancro non è sempre una frase! Questa è la situazione in cui è meglio commettere un errore nell'assumere una diagnosi formidabile che erroneamente inserire una diagnosi banale. Per il rilevamento tempestivo della patologia, è necessario un paziente addestrato, che non cada nella depressione solo dal sospetto di oncologia nel suo corpo.

I sintomi del cancro intestinale

La diagnosi di cancro solo in base ai sintomi clinici è poco promettente in considerazione delle numerose manifestazioni della malattia. La seguente descrizione dei sintomi viene fornita per mostrare la varietà delle manifestazioni della patologia e per confermare l'importanza della diagnosi medica competente con metodi moderni.

Il cancro del colon-retto non presenta sintomi caratteristici (patognomonici). Ci sono diversi gruppi di sintomi del cancro intestinale che caratterizzano vari processi patologici all'interno del corpo del paziente.

Sintomi toxico-anemici

Le fasi iniziali del cancro intestinale sono accompagnate da una violazione dell'integrità delle membrane mucose della parete intestinale.

Come risultato, la porta dell'infezione si apre, il contenuto dell'intestino entra nel sangue, causando intossicazione, che si manifesta:

aumento della stanchezza, debolezza, mal di testa, nausea, altri segni di intossicazione;

febbre alta, dolori articolari (conseguenza della tossicosi);

perdita di sangue dai piccoli vasi della parete intestinale, anemia, mucose pallide, diminuzione del livello di emoglobina, coaguli di sangue, altri cambiamenti nelle prestazioni e, di conseguenza, variazioni della frequenza cardiaca e respiratoria.

Puoi confondere la malattia con una varietà di intossicazioni causate, ad esempio, da malattie infiammatorie del cuore, delle articolazioni o del tratto respiratorio superiore.

Enterocolite dell'intestino crasso: sintomi

Questa infiammazione si forma principalmente con un esteso danno alle membrane mucose, quando le tossine iniziano ad entrare nel sangue dalla superficie delle membrane danneggiate, mentre oltre all'intossicazione, si verifica un'interruzione del funzionamento dell'intestino.

aumento della gassificazione a causa della decomposizione del contenuto dell'intestino, gonfiore e brontolio;

coinvolgimento nella patogenesi degli sfinteri intestinali, regolando la peristalsi. Il processo è accompagnato da dolore addominale periodico (sinistro o destro), soprattutto dopo aver mangiato;

muco, sangue visibile e pus nelle feci.

In mancanza di onkostorozhennosti questi sintomi il dottore può confondersi con dissenteria, processi incendiari in una sezione spessa di un intestino.

Disturbo della dispepsia dell'intestino: sintomi

Questa composizione viene rilevata con il coinvolgimento nella patogenesi di un gran numero e la stimolazione dei recettori del dolore conseguente ulcerazione dei rivestimenti mucose, e anche sulle prime fasi di metastasi al fegato.

I sintomi si manifestano come:

forte dolore all'addome;

una eruzione sgradevole - un segno di sconfitta di sfinteri e un fegato;

nausea e vomito - tossiemia;

diarrea o stitichezza - una violazione della motilità intestinale;

aumento della temperatura corporea.

Dispepsia intestino assomiglia infiammazione in appendice (che fa parte del dipartimento del colon), così come in organi adiacenti, o funzionalmente connesse al crasso (il pancreas, stomaco, intestino tenue, cistifellea).

Ostruzione luminale ostruttiva: sintomi

L'occlusione viene rilevata metastatizzando il tumore e formando aderenze infiammatorie attorno ad esso.

La patologia di solito si manifesta come segni di blocco parziale del lume del colon sotto forma di:

lunga stitichezza, che non viene eliminata da clisteri e lassativi;

pesantezza nell'addome;

aumento del dolore dopo aver mangiato.

Sintomi simili ostruzione diverticolosi (formazione di tasche feci-riempite nelle pareti dell'intestino), malattia adesivo, dolore spastica nell'intestino, la presenza di pietre fecali (calculi) nel lume del retto.

Quando coinvolge nella carcinogenesi dell'intestino tenue, si formano sintomi di ostruzione intestinale acuta e completa, intussuscezione (protrusione delle pareti), curvatura dell'intestino. Questi fenomeni si manifestano con forte dolore, vomito indomabile, a volte immediatamente dopo l'ingestione, un rapido tasso di formazione dei sintomi del cancro.

Sintomi pseudosinflammatory (che ricordano la comune infiammazione)

Si sviluppano negli ultimi stadi dell'oncologia con metastasi ai polmoni, alle ovaie e ad altri organi, molto spesso i sintomi sono combinati con un tumore palpabile.

I seguenti segni della malattia sono trovati:

dolore addominale severo, persistente, a volte di localizzazione poco chiara;

scarico purulento e sanguinolento dall'ano alla defecazione;

stitichezza, impossibilità di defecazione senza clistere, difficoltà di evacuazione dei gas intestinali;

sintomi associati agli organi metastatici colpiti, ad esempio, tosse con interessamento polmonare, indigestione con interessamento epatico, escrezione dagli organi genitali quando sono coinvolti nella carcinogenesi.

I primi segni di cancro intestinale

I primi segni di cancro intestinale dovrebbero essere identificati utilizzando metodi strumentali di esame visivo delle pareti dell'intestino crasso, con metodi di sondaggio o raggio, senza penetrare nel corpo.

Le basi per l'assegnazione di studi strumentali o di laboratorio sono:

età oltre 40 anni, ma ci sono casi di malattia e in età più giovane;

la presenza di alcuni segni che indicano una lesione del tratto gastrointestinale sullo sfondo di qualsiasi altra sintomatologia, ad esempio, una combinazione di disturbi cardiaci ed escretori su uno sfondo di disturbi intestinali.

Un ruolo molto importante in questo periodo gioca medico generico onkonastorozhennost competente, perché è un terapeuta nel 70-90% delle persone trattate nelle prime fasi della malattia, spesso per ragioni che non hanno apparente relazione al cancro.

Su una possibile stratificazione dell'oncologia, il medico di solito pensa quando appaiono o aumentano le seguenti sensazioni soggettive nel paziente (almeno tre alla volta), tra cui:

dolore in una certa area anatomica dell'addome (vedi l'anatomia dell'intestino sopra);

perdita di peso progressiva;

un leggero ma persistente aumento della temperatura corporea;

sangue o muco nelle feci;

feci di colore scuro (nero);

pallore delle mucose e della pelle;

mancanza di sollievo dopo un'efficace manipolazione medica.

Naturalmente, questi segni non sono un'indicazione accurata del cancro, tengono sempre in considerazione il sospetto del paziente, la soglia individuale della sensibilità al dolore e altri parametri clinicamente importanti per la diagnosi. Quando il medico conferma i reclami del paziente, la diagnosi viene chiarita sulla base di studi clinici, strumentali e di laboratorio.

Per elencare i cambiamenti macro e microscopici primari nella parete intestinale, che vengono rilevati dai medici diagnostici nelle indagini, è inappropriato in questo articolo, poiché tale conoscenza è puramente professionale.

Cause del cancro intestinale

Il cancro del colon-retto è comune tra le persone con una dieta predominante di proteine ​​e grassi animali, che conduce uno stile di vita sedentario - sono residenti in Europa e Nord America (indipendentemente dalla razza).

In Africa, con prevalentemente proteine ​​vegetali e carboidrati con un alto contenuto di fibra vegetale nel cibo e con un alto livello di lavoro fisico, il tasso di incidenza è 10-20 volte inferiore rispetto ai paesi sviluppati. Ma gli africani, che vivono a lungo termine in Europa o in America, costituiscono un gruppo significativo di pazienti con cancro intestinale.

Questo dà ragione di credere che si trattava di un eccesso nella dieta di cibo animale su uno sfondo di carenza di fibra necessaria per i movimenti della motilità e intestinali durante la defecazione, e uno stile di vita sedentario sono le principali cause di cancro del colon-retto. La teoria della resistenza razziale al cancro è insostenibile.

I tre percorsi più probabili che portano al cancro intestinale (anche se le vere cause dell'insorgenza e lo sviluppo della carcinogenesi non sono completamente noti):

I. gruppo di ragioni

In alcuni casi, gli stadi precancerosi si verificano senza manifestazioni cliniche sotto forma di displasia (cambiamenti a livello cellulare). Una persona per lungo tempo si sente completamente in salute, vengono periodicamente sottoposti a disturbi di lieve entità, eliminati con il minimo sforzo. Il cancro in questo caso è una sorpresa sia per i malati che per il medico.

II. gruppo di ragioni

Un'altra parte delle condizioni precancerose è mascherata per patologie croniche. Certamente, è stata dimostrata una connessione fatale tra alcune malattie del tratto gastrointestinale e il cancro del colon-retto.

Ecco alcune delle malattie più significative che possono precedere il cancro:

Poliposi dell'intestino crasso (probabilità di degenerazione maligna (malignità) - fino al 100%), a volte associata a disturbi genetici in parenti stretti. Non tutti sono precursori del cancro, la poliposi più pericolosa:

famiglia diffusa, ha i seguenti segni clinici - defecazione rapida, più di cinque volte al giorno, sgabello con una traccia di sangue, dolore o disagio nell'addome di intensità variabile;

villo, ha i seguenti sintomi: abbondante secrezione di muco durante la defecazione (fino a 1,5 litri al giorno), altri sintomi (vedi poliposi diffusa);

La sindrome di Türko è una rara malattia ereditaria che combina un tumore al cervello e una poliposi dell'intestino crasso, vedi i sintomi della poliposi sopra;

la sindrome di Peits-Egersa-Turena è una combinazione di macchie di pigmento sul viso e polipi nell'intestino crasso.

Malattie del tratto gastrointestinale (probabilità di malignità - fino al 90%):

colite ulcerosa - diarrea, la frequenza di defecazione fino a 20 volte al giorno, sangue o pus nelle feci, ulcere causate dalle pareti intestinali, dolori al basso ventre, anse intestinali addominali (sporgenti basso addome);

La malattia di Crohn o mucosite nodulari qualsiasi tratto gastrointestinale (dalla bocca al retto) - affaticamento, perdita di peso, febbre, dolore severo, appendicite mimica, e diarrea e vomito.

Malattie associate a disordini metabolici (probabilità di neoplasia fino al 10%):

Diabete Diabete di tipo II (non insulino-dipendente) - sete eccessiva, grande volume di urina alla normale frequenza della minzione, prurito, pelle secca, l'obesità, la stanchezza, la guarigione prolungato i danni alla pelle e muscoli.

III. gruppo di ragioni

Malattie che non sono precedute da cancro, ma spesso stratificate su questa malattia e confondono il quadro clinico.

Questo è vero se il medico è stato a capo del paziente per un lungo periodo, ad esempio su:

diverticoli (tasche nelle pareti dell'intestino);

ostruzione intestinale cronica;

ragadi anali o fistole;

altre malattie delle parti inferiori del tratto gastrointestinale.

Ogni malattia ha il suo tipico quadro clinico con lo stesso segno comune o comune a tutte le malattie elencate - una defecazione difficile e dolorosa.

Fasi del cancro intestinale

La divisione della patogenesi del cancro in diversi stadi è accettata in tutto il mondo. Esistono diversi approcci a questo problema, ma l'intera comunità medica ha riconosciuto l'adeguatezza della divisione. Questo metodo di classificazione semplifica enormemente la descrizione della carcinogenesi e standardizza la sua comprensione. Nel nostro paese, è comune identificare quattro fasi principali del cancro e diverse opzioni possibili all'interno di ciascuna fase.

Per la diagnosi di cancro intestinale vengono proposte le seguenti classificazioni, incluse quelle utilizzate all'estero:

S. Duchi e coautori, in soli sei stadi, usano il principio di determinare la profondità della germinazione tumorale e la presenza di metastasi nei linfonodi;

TNM (equivalenti latini delle prime lettere che indicano "tumore", "linfonodo", "metastasi"), è una classificazione internazionale ampiamente utilizzata dai medici russi. Solo 4 stadi di cancro, uno stadio di precancro. Nell'abbreviazione della classificazione, il suo principio è posto.

Ci sono altre classificazioni. Ci concentreremo sulla classificazione TNM, come la più comune nel nostro paese, e descriviamo le caratteristiche di ogni fase.

Quando non c'è motivo di considerare i cambiamenti stabiliti per indicare segni di cancro, questa condizione ha il simbolo - (Tx). Se ci sono segni che indicano sintomi precancerosi, quindi utilizzare la notazione (Tè). Per descrivere il coinvolgimento dei linfonodi regionali nella carcinogenesi, viene utilizzata la designazione N. Se il paziente non ha ricevuto prove convincenti di lesioni linfonodali nell'esame del paziente, i risultati sono indicati con le lettere (Nx), e se è stabilito con precisione che i nodi non sono danneggiati, allora questo è denotato (N0). La lettera M (metastasi) non è usata nella descrizione del precancro.

Cancro intestinale dello stadio 1

Nel caso specifico, i protocolli di indagine e altre cartelle cliniche ufficiali sono indicati da una combinazione di lettere e numeri (T1 N0 M0). Questo è lo stadio iniziale, clinicamente si manifesta come sintomi comuni di intossicazione. Nell'esame strumentale, viene visualizzata una piccola, mobile, densa formazione o ulcera (T1). I cambiamenti si trovano nella mucosa o nello strato sottomucoso. I linfonodi non sono interessati (N0). La metastasi è assente (M0).

Cancro dell'intestino del 2 ° stadio

Ci sono probabilmente due opzioni per descrivere questa fase nei documenti medici con i risultati della ricerca strumentale: (T2 N1 M0) o (T3 N0 M0). Queste varianti differiscono nelle dimensioni del tumore. Vale a dire - la dimensione del tumore è descritta da un terzo a metà del diametro dell'intestino (T2 e T3). In una variante, ci sono segni di danno ai linfonodi più vicini (N1) e il secondo danno è assente (N0). La metastasi a distanza è sempre assente (M0).

Cancro dell'intestino dello stadio 3

Questa forma di cancro del colon-retto si distingue per una varietà di forme morfologiche e citologiche di carcinogenesi.

Forse sette varianti della descrizione, incluse le manifestazioni più chiare, denotavano:

(T4 N0 M0) - un tumore occupa più del 50% del diametro dell'intestino, i linfonodi non sono interessati, non ci sono metastasi;

(T1 N1 M0) - un piccolo tumore mobile, i linfonodi più vicini sono interessati, senza metastasi a distanza nel fegato;

(T2 N1 M0) - un tumore fino al 30% del diametro, i linfonodi più vicini sono interessati, non ci sono metastasi;

(T3 N0 M0 ) - un tumore fino al 50% del diametro dell'intestino, non ci sono lesioni dei linfonodi, nessuna metastasi.

Forme relativamente più severe del terzo stadio sono designate:

(T4 N1 M0) - un massiccio tumore che circonda l'intestino, si formano punte con organi e tessuti adiacenti, i successivi 3-4 linfonodi sono affetti, non ci sono metastasi a distanza;

(T1-4 N2 M0) - la dimensione del tumore non ha importanza, sono interessati più di quattro linfonodi intestinali (N2), non c'è metastasi.

(T1-4 N3 M0) - la dimensione del tumore non ha importanza, i linfonodi lungo i grandi vasi sanguigni sono interessati (N3), cioè c'è un'enorme diffusione di oncocell in tutto il corpo, le metastasi a distanza non sono ancora disponibili.

Cancro dell'intestino del 4o stadio

Questo è l'ultimo, più pericoloso stadio della malattia, caratterizzato da distanti metastasi nel corpo. Le cartelle cliniche possono essere designate (T1-4, N1-3 M1). La dimensione del tumore e il danno ai linfonodi regionali non sono di fondamentale importanza. Tuttavia, ci sono sempre metastasi a distanza, di solito nel fegato (M1).

Cancro dell'intestino con metastasi

La particolarità del cancro del colon-retto è distanti metastasi al fegato, sono rilevate meno spesso nei polmoni, nel cervello, nei genitali e nell'omento. La germinazione delle cellule maligne negli organi vitali riduce ripetutamente la probabilità di successo del trattamento dei pazienti.

Sono state proposte diverse classificazioni delle fasi di metastasi in questa forma di cancro, tra cui:

Ogni classifica ha sostenitori e avversari. Non condurremo un'analisi critica. Nel nostro caso, ha senso spiegare il principio di differenziazione delle metastasi.

Per questo, la classificazione secondo L.Gennari è ideale. È stato sviluppato nel 1984 ed è utilizzato nella ricerca scientifica, compresi gli scienziati medici russi.

Per descrivere le fasi della metastasi, L. Gennari e colleghi hanno proposto i seguenti parametri:

volume totale del tumore metastatico - H (cm);

se il suo volume è inferiore al 25% del volume dell'organo (di solito il fegato) in cui vengono rilevate metastasi, questo stadio è indicato con H1;

se il volume è superiore al 25%, ma non supera il 50%, questo stadio è designato come H2;

se il volume di metastasi è superiore al 50%, lo stadio è designato H3;

La classificazione fornisce una descrizione del numero di metastasi, la loro simmetria, tra cui:

S è una singola metastasi;

M è più di una metastasi;

B - posizione simmetrica delle metastasi.

I seguenti simboli sono usati per descrivere la gravità della lesione:

І - germinazione in organi e tessuti vicini;

F - presenza di lesioni clinicamente pronunciate delle funzioni epatiche, tra cui:

in - massiccia con la sconfitta delle funzioni degli organi vicini.

Prognosi della malattia

In Russia, non esiste un sistema per la prognosi precoce del cancro. La ragione è la mancanza cronica di finanziamento di attività utili. Pertanto, i metodi ad alta sensibilità per la determinazione del cancro non sono disponibili per l'applicazione di massa.

Studi ampiamente utilizzati nelle nostre cliniche danno molti risultati falsi e la diagnostica del DNA è ancora limitata per la ricerca di massa.

Le previsioni moderne dipendono principalmente dall'alfabetizzazione e dalla vigilanza del medico, che può trovare un collegamento tra le malattie del tratto gastrointestinale e i precursori del cancro. La prognosi si basa sulle sensazioni soggettive del medico e sui risultati dell'esame visivo del paziente, pertanto la diagnosi primaria - carcinoma intestinale con metastasi a distanza - raggiunge il 20% dei pazienti in Russia.

Le modalità per migliorare i metodi oggettivi di previsione si basano sull'introduzione di tecniche strumentali e di laboratorio ad alte prestazioni nella pratica medica di massa.

In presenza di un tumore già formato, i metodi più promettenti di previsione oggettiva del tasso di sviluppo delle metastasi sono la determinazione di specifici marcatori proteici, incluso il test del colon di Oncotype Dx e altri.

Quanti vivono con il cancro dell'intestino?

La domanda contiene il significato fatale del pericolo mortale del cancro. Ma siamo ottimisti, perché all'inizio e talvolta nelle ultime fasi della malattia, i medici ottengono risultati sorprendenti nel trattamento radicale di questa forma di oncologia.

La risposta alla domanda sull'aspettativa di vita può essere divisa in due parti:

il primo riguarda la qualità e l'aspettativa di vita dopo la diagnosi;

il secondo - la periodicità delle indagini al fine di identificare l'oncologia nelle primissime fasi possibili.

Informazioni sulla sopravvivenza a cinque anni dei pazienti con tumore del colon-retto, comunemente utilizzato nella ricerca scientifica, al fine di mostrare le tendenze e modelli di malattia, nel contesto di questo articolo popolare non è corretto, perché il corpo di ogni persona ha un margine diverso di sicurezza, che dipende da:

Di quanto sopra, solo l'età non può essere regolata. Corretto trattamento di patologie concomitanti, evitando abitudini dannose, scelta della dieta, eliminare lo stress, aumentare significativamente la probabilità di ammalarsi, il paziente e le possibilità di recupero e significativo prolungamento della vita con l'aiuto di chirurghi e altri medici sono in aumento.

Possibile qualità della vita anche con un'escissione significativa (resezione) dell'intestino, e l'imposizione di colostomia (apertura per la rimozione di feci fuori, bypassando l'ano). La presenza di colostomia con la normale cura di esso non è un fattore significativo che riduce la qualità della vita.

D'altra parte, il cancro più precoce è identificato, più è probabile un trattamento efficace. Seguendo questa logica, si può presumere che un esame eccezionalmente frequente dia la possibilità di una diagnosi precoce della malattia e di un prolungamento della vita. Fortunatamente, questo non è completamente vero.

La conferma iniziale della diagnosi è possibile a sondaggi con un intervallo di un anno. Dopotutto, dalle prime mutazioni all'inizio delle fasi cliniche, in media, occorrono dai due ai tre anni.

Per aumentare significativamente la durata e la qualità della vita, dopo i quaranta anni, gli studi di screening dovrebbero essere effettuati ogni anno.

Quando la malattia viene rilevata negli stadi avanzati, l'adeguata cura per il paziente e il mantenimento di una buona condizione igienica della colostomia svolgono un ruolo importante nel prolungare la vita.

Se il cancro del colon è stato diagnosticato in fase 1, e il tumore non si è diffuso ancora nulla (il che accade molto raramente, quando una felice coincidenza), la possibilità di successo alto come il 99%.

Se il tumore è in 2 fasi, quando il tumore inizia a crescere sulle pareti dell'intestino, allora la possibilità di recupero è dell'85%.

A 3 stadi, quando il tumore colpisce i linfonodi più vicini, la possibilità di curare scende al 65%.

Negli stadi avanzati del cancro intestinale, con linfonodi di vasta portata interessati, la possibilità di cura è di circa il 35%.

Quante persone vivranno dopo una cura dipende dalla negligenza della malattia, così come da altri fattori sopra elencati.

Diagnosi del carcinoma intestinale

La scelta dello schema diagnostico è determinata dal medico. Il minimo include studi di screening, in primo luogo il test del sangue occulto, che è un metodo molto semplice e generalmente disponibile utilizzato nei laboratori più primitivi.

I pazienti a rischio devono essere trattati una volta all'anno per escludere il sanguinamento latente, questo metodo consente di identificare un tumore o un polipo con un diametro di 2 cm;

Con un'analisi positiva per sangue latente, viene prescritta la fibrosigmoscopia o la rettomanoscopia con fissazione video o studio di contrasto del colon.

Una vera svolta nella diagnosi del carcinoma dell'intestino si è verificata dopo un'ampia introduzione nella pratica medica dei metodi di diagnosi delle radiazioni, ad esempio, la radiografia a contrasto o metodi più moderni:

tomografia computerizzata e sue modificazioni (CT, MSCT);

diagnosi ecografica attraverso la parete addominale e con l'aiuto di sensori inseriti nell'intestino (ultrasuoni, TRUS, altri);

risonanza magnetica e sue modifiche (risonanza magnetica)

Tomografia ad emissione di positroni (PET-CT).

Un metodo promettente è la determinazione in laboratorio dei marcatori del DNA del cancro intestinale. Dopotutto, questa forma della malattia è una delle poche che può essere determinata molto prima dell'inizio della fase clinica e, quindi, per salvare la vita senza procedure mediche dolorose.

Trattamento del carcinoma intestinale

I moderni metodi di trattamento del cancro del colon-retto si basano sulla rimozione chirurgica radicale del tumore, sui tessuti circostanti e sulle metastasi. Metodi di radiazioni e chemioterapia sono usati come ausiliari. Nella letteratura medica vi è evidenza di un significativo prolungamento della vita dei pazienti operati su 3-4 stadi del cancro intestinale. Alcune fonti indicano un tasso di sopravvivenza a tre anni del 50% e un tasso di sopravvivenza a cinque anni nel 30% dei pazienti del reparto di chirurgia. L'uso di metodi combinati ci consente di sperare in migliori risultati di sopravvivenza per i pazienti.

Chemioterapia per il cancro dell'intestino

Il principale deterrente per l'uso diffuso della chemioterapia in questa forma di cancro è la resistenza delle principali forme di tumori intestinali ai farmaci citostatici.

La chemioterapia viene utilizzata sistematicamente, prima o dopo l'intervento chirurgico. In alcuni casi, viene indicata un'iniezione locale nei vasi sanguigni che alimentano metastasi. Il principale farmaco usato per la chemioterapia è il 5-fluorouracile. Inoltre, vengono utilizzati altri farmaci citotossici come capecitabina, oxaliplastina, irinotecan e altri. Per rafforzare la loro azione, vengono prescritti immunocorrettori (interferogeni, immunità umorale e stimolanti cellulari).

L'operazione per rimuovere il tumore nell'intestino

È ampiamente riconosciuto che questo è l'unico metodo radicale per il trattamento del cancro intestinale. Esistono vari metodi, tra cui:

metodi tradizionali di resezione del segmento intaccato dell'intestino e dei vasi circostanti;

operazioni attraverso incisioni in miniatura della parete addominale;

rimozione di un tumore con un pacchetto di linfonodi e metastasi mediante un coltello ad alta frequenza.

Il metodo e il metodo dell'intervento chirurgico sono scelti dal medico curante sulla base delle raccomandazioni della consultazione. È stato dimostrato che la qualità dell'operazione e la probabilità di sviluppo ripetuto del tumore dipendono direttamente dalla preparazione di una squadra di chirurghi e dall'equipaggiamento di una clinica specializzata.

Prevenzione del cancro intestinale

Le malattie oncologiche sono subdole e imprevedibili. Per quanto riguarda la prevenzione, vale la pena di pensare a persone che hanno una predisposizione ereditaria alle malattie oncologiche o hanno stabilito malattie che possono trasformarsi in cancro, così come tutte le persone di età superiore ai 40 anni.

Le raccomandazioni generali riguardano la correzione dello stile di vita, incluso questo:

Aumento dell'attività motoria;

Arricchimento della dieta con prodotti contenenti fibre;

Rifiuto dalle cattive abitudini (fumare, bere alcolici).

L'aspirina usuale riduce la probabilità di sviluppare alcune forme di cancro intestinale. Devi prenderlo dopo aver mangiato. Di solito, questo farmaco economico è prescritto per l'ipertensione al fine di ridurre la viscosità del sangue. Ci sono dati scientifici convincenti sulla soppressione di alcune forme di cancro del colon-retto con assunzione giornaliera di piccole dosi di aspirina.

Attenzione per favore! L'aspirina non deve essere assunta in grandi dosi, poiché esiste un'alta probabilità di erosione, ulcere, gastroduodenite e sanguinamento gastrico.

Anche i semplici test di screening annuali per sangue latente nelle feci riducono la probabilità di sviluppo del cancro del 18-20%.

La rilevazione di forme precoci di oncologia con un'alta probabilità fino al 90% consente la diagnosi non invasiva di PET-CT.

I metodi di sensing e valutazione visiva delle pareti intestinali sono limitati alla diagnosi preventiva.

L'autore dell'articolo: Bykov Evgeniy Pavlovich, oncologo-medico