Le più comuni malattie del retto sono sintomi e trattamento

Il retto svolge un ruolo cruciale: rimuove i resti di cibo digerito dal tratto digestivo insieme a prodotti tossici dell'attività vitale del corpo. Questa è la porzione terminale dell'intestino, dotata di un complesso meccanismo dello sfintere che fornisce una defecazione controllata. Per eseguire questa funzione, il retto è dotato di un enorme numero di terminazioni nervose e vasi sanguigni. Nel processo di funzionamento dell'intestino si verifica un carico pesante ed è spesso soggetto a lesioni, il che aumenta il rischio di sviluppare malattie in quest'area.

Malattie del retto: i principali segni e sintomi

Praticamente tutte le malattie che si sviluppano nell'area rettale si manifestano con sintomi simili:

  • dolore nell'ano e nel perineo;
  • prurito, disagio, sensazione di corpo estraneo nell'ano;
  • scarico mucoso, simile a un pus dall'ano e dalla zona perianale;
  • sangue nelle feci;
  • costipazione persistente;
  • frequente diarrea;
  • tenesmo: falso desiderio di defecare;
  • perdita involontaria di gas, feci.

In contrasto con i problemi nei segmenti superiori dell'intestino, che possono fluire impercettibilmente, il retto malato presenta molti problemi. Non ritardare con un'escursione al medico: non sarai in grado di determinare la malattia te stesso in ogni caso - senza un esame proctologico su vasta scala, la probabilità di una diagnosi errata è troppo alta.

Prima della prima visita dal proctologo, non è necessaria una preparazione speciale. Basta svuotare gli intestini al mattino e condurre un bagno completo dell'intero perineo. Ma se gli esami visivi e delle dita non ti permettono di fare una diagnosi, dovrai fare una ricerca più approfondita. Solitamente consistono nella consegna di analisi e nella realizzazione di sigmoidoscopia - esame della mucosa rettale in una lunghezza di 30 cm con un endoscopio inserito attraverso l'ano.

Alla vigilia della procedura si consiglia di bere un Fortrans purgante e fare un clistere di pulizia. Per chiarire la diagnosi, se necessario, durante lo studio, viene prelevato un pezzo di tessuto malato per l'analisi. Una biopsia viene necessariamente eseguita se nel lume dell'intestino si trovano polipi o un tumore.

Considera le più comuni malattie proctologiche.

rectalgia

La sindrome del dolore nel retto, che si manifesta senza motivo apparente e non accompagnata da altri sintomi tipici della proctologia, è chiamata procalgia. Se un paziente occasionalmente ha dolori spasmodici nell'ano, che scompaiono completamente dopo 10-15 minuti, il medico può sospettare la presenza di un dolore proctalgia.

Questa diagnosi è stabilita escludendo altre patologie intestinali. È anche necessario identificare i fattori che possono provocare dolore nel retto. Può essere un intervento chirurgico sugli organi pelvici nell'anamnesi, processi infiammatori nel sistema genito-urinario, neoplasie negli organi vicini.

Se l'esame non ha rivelato alcuna deviazione nella salute dell'intestino, al paziente vengono prescritti sedativi, bagni caldi e procedure di fisioterapia. In assenza di circostanze aggravanti, questa condizione può passare senza lasciare traccia di per sé.

emorroidi

Emorroidi è la diagnosi proctologica più comune, e il suo nome "grazie" a numerose manifestazioni sgradevoli è diventato sinonimo di tutti i tipi di problemi di vita. E questo non è casuale: le emorroidi sono una malattia cronica che porta molta sofferenza al suo proprietario. Nella fase iniziale è disagio tollerabile, si manifesta nei movimenti bruciore, prurito e intestinali dolorose, e con lo sviluppo della malattia suoi sintomi sono aggravati fino a emorragia massiva e anale vene necrosi.

La causa della malattia è la debolezza congenita o acquisita delle pareti vascolari che alimentano il retto. Da una predisposizione di nascita a vene varicose succede non così spesso, la maggioranza di persone "guadagna" emorroidi durante una vita. ristagno di sangue nella zona pelvica, che sono causati da scarsa mobilità, lavoro sedentario, costante costipazione, cattive abitudini gradualmente portare ad un allungamento delle vene del retto e la formazione delle cavità nei loro espanso - emorroidi o coni.

Se la malattia si sviluppa secondo lo scenario interno, le sue manifestazioni esterne potrebbero non essere particolarmente evidenti. Pertanto, le vene allargate all'interno del retto non possono disturbare il paziente fino a quando non si infortunano e iniziano a sanguinare. Col passare del tempo, i nodi aumentano di dimensioni e le emorroidi passano in una forma esterna. L'aspetto dei coni di emorroidi visibili indica già uno stadio progressivo della malattia. Durante i periodi di esacerbazioni, i nodi si gonfiano non solo nel lume del retto, ma possono cadere fuori dall'ano, creando il rischio di intrappolamento e trombosi.

Quando si formano le emorroidi dal tipo esterno, i nodi nella regione anale sono sondati sotto la pelle e causano disagio. Nell'infiammazione acuta, i coni ipertrofici sono molto dolorosi e possono interrompere il normale corso della vita di una persona.

La maggior parte dei pazienti preferisce affrontare la malattia con l'aiuto di unguenti e candele e consultare un medico quando le emorroidi raggiungono già lo stadio 3 - 4 e sono sottoposte a trattamento chirurgico. Per sbarazzarsi di emorroidi in modo conservativo, è possibile, se il tempo e seriamente affrontare il problema.

Prima di tutto, è necessario rimuovere lo stadio acuto dell'infiammazione. Qui, qualsiasi mezzo, compresi i rimedi popolari, può aiutare a ridurre il gonfiore, ripristinare la circolazione del sangue nella zona anale: unguenti, supposte, bagni sedentari, impacchi. Se necessario, il proctologo prescriverà farmaci antinfiammatori.

Il paziente è tenuto a ridurre al minimo il carico sul retto:

  • per stabilire una dieta sana;
  • eliminare completamente la stitichezza;
  • normalizzare il peso corporeo;
  • non permettere il ristagno di sangue nella piccola pelvi;
  • spostati di più;
  • evitare il sovraraffreddamento e il surriscaldamento;
  • non sollevare il peso;
  • prova a non fumare o bere alcolici.

Come supporto farmacologico, il medico prescriverà la venotonica - farmaci che rafforzano le pareti venose. Con frequenti e dolorose recidive di emorroidi complicate da trombosi di coni emorroidali e gravi emorragie, si raccomanda al paziente di pensare a un trattamento radicale.

Ragadi anali

Le crepe nell'ano sono spesso accompagnate da emorroidi e stitichezza. L'aumento del carico sulle pareti del retto, causato da un'eccessiva pressione sulla membrana mucosa, porta a microtraumi dello strato interno dell'intestino. Le principali cause della comparsa di crepe - traumi di muco feci spesse o corpi estranei, trombosi di emorroidi.

La ragade anale fresca è una fessura lunga fino a 2 cm, che passa attraverso lo strato mucoso fino al tessuto muscolare dello sfintere anale. Nel tempo, i tessuti danneggiati vengono rigenerati, sostituiti da cellule connettive. Quindi si forma una fessura con una struttura ruvida, che acquisisce una corrente cronica.

I segni principali di una ragade anale sono:

  • forte dolore durante o dopo le feci;
  • avvistare;
  • bruciando;
  • sensazione di pressione nel canale anale;
  • dolore che si irradia al perineo, al sacro, agli organi genito-urinari;
  • spasmo dello sfintere.

Il principale problema dei pazienti con ragade anale è la defecazione dolorosa. A causa del dolore doloroso, i pazienti iniziano a frenare i desideri, aggravando così la stitichezza e impedendo la normale guarigione della mucosa.

Se il tessuto cicatriziale non si è ancora formato nella fessura, può essere curato con metodi conservativi. La terapia ha lo scopo di rimuovere la sindrome del dolore (candele con belladonna, analgesici) e normalizzare la frequenza e la consistenza delle feci. Con l'aiuto di una corretta alimentazione, principalmente una dieta a base di latte vegetale con il rifiuto di qualsiasi prodotto irritante, è necessario ottenere uno svuotamento giornaliero con feci morbide.

Per una facile pulizia del retto da 3 a 4 settimane, si raccomandano i clisteri con un successivo bagno disinfettante. Nell'acqua per l'irrigazione anale aggiungere una soluzione debole di permanganato di potassio, brodo di camomilla, calendula. Con l'implementazione coerente di tutte le prescrizioni mediche, si può contare sulla guarigione del difetto entro 2 - 2,5 mesi. La frattura cronica è soggetta a rimozione immediata.

proctite

La mucosa del retto è predisposta ai processi infiammatori. L'infiammazione acuta o cronica, provocata da stipsi persistente, lesioni intestinali, infezioni, intossicazione alimentare o chimica, è chiamata proctite in proctologia.

La proctite acuta è caratterizzata dai seguenti sintomi:

  • dolore nel retto, dando al perineo, lombare;
  • escrezione di pus e sangue dall'ano;
  • disturbi delle feci;
  • ipertermia;
  • brividi, debolezza, sviluppo di anemia;
  • desiderio doloroso di andare in bagno.

Il sidro doloroso in proctitis cronico è ridotto, ma affaticamento, segni di anemia, deterioramento di qualità della vita. Il trattamento consiste in terapia anti-infiammatoria e antibatterica, eliminazione dei focolai di infezioni nel corpo, normalizzazione della nutrizione e movimento intestinale.

paraproctitis

Una proctite non trattata, a cui si unisce l'infiammazione del tessuto intestinale, diventa una malattia chiamata paraproctite. Attraverso le fessure della mucosa rettale, l'infezione penetra più in profondità, catturando l'intera parete intestinale e estendendosi oltre. Nella cellulosa, situata vicino al cuore della proctite, si forma un processo purulento.

Le manifestazioni cliniche della paraprocitite dipendono in gran parte dalla localizzazione dell'ascesso: sottocutaneo, sottomucoso, pelvico, sciatico o post-retto. L'intensità del dolore e altri sintomi con una diversa posizione dell'ascesso saranno diversi.

I segni generali di paraproctite sono i seguenti:

  • sensazione di pesantezza nel retto;
  • dolore nella profondità del canale anale;
  • scarso appetito;
  • disturbi del sonno;
  • debolezza e stanchezza;
  • glutei edematosi.

Il principale pericolo di paraproctite è l'apertura dell'ascesso nella cavità addominale con lo sviluppo di peritonite. Un altro modo per risolvere l'ascesso è sulla superficie della pelle nella regione perianale attraverso la formazione di una fistola. A causa del rischio di complicanze gravi, si raccomanda di trattare chirurgicamente la paraprocitite, poiché in questo caso i metodi conservativi sono inefficaci.

Polipi del retto

Oltre alle malattie infiammatorie, la mucosa del retto può dare origine a neoplasie. Molto spesso questi sono tumori benigni sulle gambe - polipi. La natura di queste entità non è del tutto chiaro - in alcuni casi poliposi causata da fattori ereditari, e le altre condizioni che favoriscano il suo aspetto - un'infiammazione cronica della mucosa intestinale e uno stile di vita non sano.

I polipi possono crescere lungo l'intera lunghezza dell'intestino e nelle parti superiori sono spesso asintomatici. Di solito si trova quando si esamina l'intestino in altre occasioni. I polipi nel retto sono identificati più rapidamente, perché, raggiungendo una certa dimensione, non possono passare inosservati. I tumori benigni causano disagio nell'area perianale e possono provocare la scarica dall'ano.

I polipi sono necessariamente controllati per la probabilità di malignità e, se il rischio è confermato, viene eseguita la rimozione endoscopica. I polipi sono inclini a recidiva, quindi il paziente deve essere costantemente su un registro ambulatorio con un proctologo.

Condilomi genitali

Un'altra neoplasia benigna del retto è causata dal papillomavirus ed è chiamata condiloma acuminoso. Questa escrescenza, in forma simile a una infiorescenza di cavolfiore, colpisce non solo il retto e l'ano, ma l'intera area dell'inguine. Molti specialisti riferiscono questa malattia a un'infezione a trasmissione sessuale, perché l'infezione da HPV si verifica principalmente con rapporti sessuali con una persona malata.

Il virus HPV provoca il cancro dell'area genitale femminile, in particolare il cancro cervicale. I condilomi del retto hanno maggiori probabilità di influenzare le persone che praticano attivamente il sesso anale e sono più comuni in un ambiente omosessuale.

I condilomi devono essere rimossi con uno dei metodi disponibili:

  1. escissione chirurgica;
  2. Criodistruzione;
  3. laser, onda, coagulazione elettrica;
  4. cauterizzazione chimica;
  5. miscelazione con l'aiuto di prodotti farmaceutici (Podofillin, Solkoderm).

Il materiale rimanente dopo la procedura deve essere preferibilmente trasferito per l'analisi istologica.

Cancro dell'intestino

L'oncologia dell'intestino non può essere attribuita a malattie rare. Il retto è un luogo comune di localizzazione di tumori maligni. Il tumore del retto è diviso in prossimale, anale e ampollum, a seconda del reparto colpito dal tumore.

Segni di cancro, così come nel caso della poliposi, per lungo tempo non manifestano o dimostrano una clinica debole: disagio, disturbi della defecazione, sensibilità e piccole perdite. Con la progressione del tumore, il dolore si intensifica e può manifestarsi un sintomo come le feci del nastro.

Oltre ai segni locali, si osserva una tipica presenza di pazienti oncologici: diminuzione delle prestazioni, affaticamento, perdita di peso, frequenti malattie virali. Il livello moderno della medicina può combattere con successo il cancro, se viene rilevato in una fase precoce.

Ernia rettale

Le ernie del retto si chiamano prolasso o fuga parziale dall'ano. Pericoli per la vita del paziente, questa patologia non rappresenta, tuttavia, causa sofferenza morale e fisica.

Il prolasso rettale di solito si verifica senza dolore e nessun precursore - al momento della tosse, sforzo, sforzo fisico, ecc. Le cause dell'ernia sono nelle caratteristiche anatomiche e fisiologiche della piccola pelvi del paziente:

  • Insufficienza funzionale dello sfintere;
  • disposizione impropria di ossa pelviche e coccige;
  • dolicosigma (colon sigmoideo lungo);
  • muscoli deboli;
  • eccessiva pressione intra-addominale;
  • parto pesante;
  • lunga e forte tensione nella toilette;
  • fattori neurologici.

Il trattamento di questa malattia è chirurgico, combinato con la ginnastica mirata a rafforzare il pavimento pelvico. Secondo le indicazioni - terapia farmacologica.

Secondo le statistiche mediche, solo una piccola percentuale di pazienti proctologici ha un alto rischio di patologie intestinali a causa della predisposizione genetica. La stragrande maggioranza dei pazienti sono essi stessi responsabili per il verificarsi di problemi e hanno tutte le possibilità di prevenire la malattia, conducendo uno stile di vita sano. Il ruolo decisivo nella prevenzione delle malattie del retto è svolto da una corretta alimentazione e regolazione delle feci. L'intestino, lavorando "come un orologio", riduce l'incidenza di condizioni infiammatorie e oncologiche molte volte.

Retto: malattie, sintomi, trattamento

Il retto è l'ultima parte dell'intestino, che è responsabile per l'escrezione delle feci. Non c'è più un processo di digestione. Tuttavia, vi è una quantità significativa di fibre nervose - per la trasmissione tempestiva del segnale circa il trabocco del retto.

Il tessuto muscolare, così come rivestimento dell'intestino mucosa intestinale sperimentando enorme stress, soprattutto per i pazienti con malattie croniche del sistema digestivo, e con tendenza a costipazione. In questo caso, il rischio di malattie del retto aumenta a volte.

Se in tempo (quando compaiono i primi sintomi della malattia) chiedere aiuto medico, nella maggior parte dei casi la malattia può essere fermata. Il medico prescriverà un trattamento che aiuterà un particolare paziente a evitare episodi ripetuti.

Tuttavia, molti sono imbarazzati nel vedere un medico con disturbi così delicati, preferiscono tollerare o impegnarsi in automedicazione. Ahimè, in questi casi la possibilità di recupero è piuttosto piccola. Un rapido sviluppo della malattia può influire sulla salute e danneggiare significativamente la vita quotidiana del paziente. Dolore costante, estenuante bruciore e prurito, un doloroso processo di svuotamento porta all'accumulo di tensione nervosa, nevrosi e insonnia.

Retto: malattie, sintomi, trattamento

Cause di malattie del retto

I medici stessi affermano che tutte le cause dei disturbi rettali non sono state studiate in dettaglio. Esiste un elenco di situazioni e condizioni che possono provocare queste malattie. Quando ci sono più fattori contemporaneamente, il rischio di sviluppare la malattia aumenta a volte.

  1. Infiammazione di altre parti dell'intestino.
  2. Stitichezza frequente (ritenzione delle feci per oltre 48 ore).
  3. Presenza nell'anamnesi delle vene varicose.
  4. Fessure anali causate da polpacci troppo densi. Qui si possono anche riferire altri danni meccanici e rotture della mucosa.
  5. Nutrizione inadeguata (nella dieta ci sono molti grassi, carne, prodotti da forno e carboidrati sullo sfondo di una mancanza di frutta e verdura).
  6. Un'attività motoria insufficiente come conseguenza - ristagno di sangue in una piccola pelvi.
  7. Infezioni sessuali.
  8. Dysbacteriosis, mughetto.
  9. Discontinuità durante il travaglio nelle donne.
  10. Malattia dell'intestino ulceroso.

Importante: la probabilità di sviluppare malattie del retto è aumentata nei pazienti con una storia ha il diabete, dermatiti, reazioni allergiche, nevrosi, ansia dolorosa.

Lo stress e l'ansia portano allo spasmo dell'intestino, che a sua volta provoca un ritardo nelle feci

sintomi

La diagnosi di questo gruppo malattia è complicata dal fatto che nelle fasi iniziali i sintomi quasi non espressi o espressi così debole che il paziente non presta attenzione a loro. Quando i segni della malattia diventano evidenti, risulta essere così trascurato che una persona ha bisogno di un esame approfondito e un lungo trattamento.

I sintomi che dovrebbero avvisare:

  1. digestivi disturbi (stipsi frequente o viceversa - frustrazione di una sedia senza motivo apparente, quando la diarrea non è un segno di un'infezione intestinale e non è accompagnato da altri segni caratteristici).
  2. Grave bruciore, prurito all'esterno e all'interno del retto. Queste sensazioni sono particolarmente pronunciate subito dopo la liberazione dalle feci.
  3. Sentirsi non completa liberazione dallo sgabello.
  4. Frequente e urgente, che non finisce con la defecazione.
  5. Svuotamento doloroso, che si verifica anche con il passaggio libero delle feci nel retto. Il dolore persiste a lungo dopo lo sgabello.
  6. Scadenza dall'ano di scarico mucoso con una mescolanza di sangue e pus.
  7. Sangue cremisi sulla superficie delle feci o della carta igienica.
  8. Sensazione di un corpo estraneo nel retto.
  9. Perdita incontrollata di gas e feci intestinali.
  10. Dolore nella parte bassa della schiena e addome sotto l'ombelico. Si verifica quando si riempie troppo, così come dopo aver ripulito il retto dalle feci.

Nelle donne, l'infiammazione o il gonfiore spesso mettono sotto pressione la vagina e l'utero, il che porta al dolore durante il rapporto sessuale

Importante: uno dei sintomi sopra è sufficiente per chiamare un medico. Se ce ne sono diversi, una visita dal medico dovrebbe essere pianificata per il prossimo futuro.

Video - Come si manifestano le malattie del retto?

A chi rivolgersi per le malattie del retto?

Il medico-proctologo è impegnato nell'esame e nel trattamento di questo gruppo di malattie. Assegna test e procedure diagnostiche, conduce un sondaggio ed esamina il paziente, effettua una diagnosi finale. Inoltre, può consigliare un chirurgo o un consiglio da oncologo - se ci sono neoplasie nel retto.

sondaggio

Obbligatorio per tutti i pazienti con disturbi del disagio nel retto:

  1. Ispezione visiva e palpazione.
  2. Analisi del sangue generale
  3. L'analisi generale di una feci, e anche l'analisi su un dysbacteriosis.
  4. Rectromanoscopia: esame del retto con l'aiuto di un dispositivo endoscopico.

Se i dati di questi studi non sono sufficienti per una diagnosi accurata o sono incerti, il medico assegna ulteriori esami: esami del sangue biochimici, una TAC o radiografia dell'intestino, fibrocolonoscopy, esame delle altre parti del tratto digestivo.

Tipi di malattie del retto

Tutte le malattie di questa parte dell'intestino possono essere suddivise in 4 gruppi principali.

Tabella 1. Gruppi di malattie del retto

Infiammazione dell'ano

Queste malattie si sviluppano spesso a causa di intossicazione alimentare, infezione intestinale acuta o stitichezza permanente. Le mucose possono diventare infiammate dal cibo eccessivamente piccante.

proctite

I sintomi sono i seguenti: dolorosa defecazione, una sensazione di bruciore che persiste da pochi minuti a diverse ore dopo lo sgabello. Se una forte infiammazione apparire falsi desideri, così come la scelta di una piccola quantità di sangue, pus e muco - subito dopo la sedia o qualche tempo dopo.

La proctite è divisa in diversi tipi:

  1. Poliposi (aspetto sulla mucosa delle escrescenze - polipi).
  2. Ulcera porta alla comparsa di lesioni erosive e ulcere.
  3. L'emorragia catarrale è accompagnata da emorragie multiple e danni ai piccoli vasi.
  4. Forma catarrale e purulenta - è caratterizzata da formazioni purulente.

paraproctitis

Questa infiammazione del bordo direttamente allo sfintere anale e ai tessuti circostanti. La malattia colpisce anche le ghiandole anali. Sintomi: grave tenerezza, formazione di foche, feci nella direzione del suo ritardo. Con una forte infiammazione degli ascessi, il paziente ha la febbre.

Paraproctite - infiammazione della ghiandola del retto

La paraproctite è più suscettibile agli uomini che conducono uno stile di vita sedentario contro l'abuso di alimenti a base di carboidrati e alimenti a rapida preparazione, o pazienti con malattie genitali, in particolare con prostatite.

Danno alla mucosa

Una rottura della mucosa può provocare masse fecali troppo dense, un'impostazione inaccurata del clistere, l'uso di oggetti estranei durante il rapporto sessuale.

Le donne hanno delle pause durante il travaglio

Una crepa poco profonda causa notevole disagio al paziente. Questa è una delle forme più comuni di malattie della regione anale. Con una combinazione favorevole di circostanze, una frattura di diversi millimetri di dimensioni guarisce se stessa. Se la dimensione della frattura è più di un centimetro, il paziente ha bisogno di cure mediche.

Le crepe profonde sono trattate chirurgicamente

I danni e le rotture profondi sono più pericolosi: spesso causano infezioni nel peritoneo e infiammazione degli organi interni.

  1. Dolore direttamente nell'ano, così come nell'addome.
  2. Flatulenza, una pancia dura.
  3. Aumento della temperatura
  4. Difficoltà con la respirazione

Nei casi particolarmente gravi si sviluppano emorragia interna e peritonite (infiammazione del peritoneo). Tali pazienti necessitano di cure chirurgiche urgenti. Se non lo fornite, il paziente subirà una morte dolorosa nel periodo da alcune ore a diversi giorni.

cisti

Si tratta di formazioni benigne che si manifestano a seguito di alterazioni dello sviluppo intestinale anche durante lo sviluppo intrauterino. Inoltre, la cisti è una complicazione di un processo infiammatorio prolungato nel retto. La malattia per molto tempo non si mostra, soprattutto se la dimensione della cisti è piccola. Quando si espande, il paziente inizia a preoccuparsi dei sintomi:

  1. Pesantezza e pressione nell'ano, dolore dolorante.
  2. Disturbo delle feci (alternanza di diarrea e stitichezza).
  3. Incontinenza di gas. Se la dimensione della cisti è molto grande, si verifica l'incontinenza delle feci.

Importante: se la cisti è danneggiata e infetta, si può sviluppare un insulto accompagnato da un forte dolore pulsante e pus. La temperatura corporea aumenta, ci sono segni di intossicazione e infiammazione. In questo caso, è necessario consultare un medico il più presto possibile.

Anche in assenza di infiammazione e suppurazione, una cisti non trattata può portare alla formazione di fistole.

I sintomi delle fistole del retto

ernie

Il secondo nome di questa malattia è il rettocele. Nasce dalla debolezza o dalla rottura dei muscoli del pavimento pelvico (durante il travaglio nelle donne, a seguito di interventi chirurgici sugli organi addominali). L'ernia può diventare una complicazione di costipazione cronica, emorroidi, carichi fisici eccessivi. I sintomi principali: dolore dolorante, pesantezza all'ano, ritenzione delle feci prolungata e defecazione dolorosa, secrezione di sangue e muco. Nelle donne, l'ernia rigonfia nella direzione della vagina provoca dolore durante il rapporto e la minzione, dolore nel basso ventre e nella parte bassa della schiena, che sono spesso scambiati per segni di malattie ginecologiche.

polipi

I polipi sono formazioni benigne, che spesso non causano alcun disagio. Il paziente avverte dolore e difficoltà a defecare se il polipo è molto grande o se ci sono diverse lesioni. In questo caso, è raccomandata un'operazione per rimuovere la formazione.

Polipo nel retto

I sintomi della poliposi:

  1. Dolorante nella parte bassa della schiena e inferiore dell'addome
  2. Voglia inutile di svuotare
  3. Ritardo delle feci, seguito da diarrea.
  4. Il flusso di sangue e contenuti mucosi.

Tumori cancerosi si verificano spesso sullo sfondo del cancro intestinale esistente o come complicazione di malattie del retto non trattate, in particolare l'infiammazione e polipi. La principale difficoltà sta nel fatto che la malattia da molto tempo non si manifesta. Il paziente è preoccupato per la massima sensazione del corpo estraneo e la piccola quantità di sangue durante la defecazione - gli stessi segni che indicano una serie di altre malattie e fino all'ultimo sono ignorati dai pazienti.

Cancro del retto

Nelle fasi successive, ci sono:

  • frequenti disturbi alle feci - stipsi prolungata alternata a diarrea;
  • febbre, febbre;
  • rapida perdita di peso;
  • forte dolore che si verifica negli intervalli tra il movimento intestinale;
  • l'allocazione di grandi quantità di sangue e muco. Il volume della perdita giornaliera di sangue può raggiungere i 200 ml, contro i quali si sviluppano anemia e malnutrizione.

Importante: Disturbi metabolici, debolezza, disfunzione dei genitali - complicanze frequenti degli stadi avanzati del cancro del colon.

Malattie associate a lesioni vascolari

Le vene varicose nella parte inferiore dell'intestino portano alla comparsa di emorroidi. La malattia ha tre cause principali: ereditarietà, attività inadeguata, malnutrizione. I principali segni di emorroidi:

  1. Rossore e gonfiore dell'ano.
  2. Dolore spiacevole nel movimento intestinale.
  3. Sentendo non la piena pulizia del retto, la presenza di un oggetto alieno in esso.
  4. Forte dolore al piercing dopo la defecazione.
  5. Isolamento di una piccola quantità di impurità del sangue e delle mucose.
  6. Se la malattia non viene curata, i nodi cadono, provocando forti dolori e disagi.

Le emorroidi sono esterne e interne. L'esterno viene facilmente rilevato dall'ispezione visiva del paziente. L'interno è diagnosticato con metodi endoscopici o mediante esame rettale. Quanto prima una persona viene a vedere un proctologo, tanto più facile e veloce sarà il processo di trattamento. Le prime fasi delle emorroidi sono ben trattate con metodi conservativi, e con l'osservanza di ulteriori raccomandazioni, è possibile eliminare completamente le recidive. Quelli in ritardo non possono fare a meno dell'intervento chirurgico. La comparsa di emorroidi indica che la malattia è già in esecuzione.

Quale dottore andare con le emorroidi? Quali sono i farmaci più efficaci nella lotta contro questo disturbo? Se ci sono raccomandazioni su una consegna a emorroidi. Le risposte a queste domande possono essere trovate sul nostro portale.

Prolasso rettale

Spesso questa condizione è una conseguenza delle emorroidi, ma può anche verificarsi da sola. Parte della mucosa cade all'esterno. Questo accade durante gli escrementi o al minimo sforzo e fiznagruzkah.

Prolasso rettale

Ci sono tre fasi di deposizione:

  1. Per la prima volta, l'abbandono episodico si verifica quando l'intestino è vuoto, specialmente dopo un ritardo nelle feci. Dopo un po ', la parte caduta ritorna nella sua posizione originale senza ulteriore aiuto.
  2. Nella seconda fase, la perdita può provocare uno sforzo fisico, ad esempio sollevamento pesi, esercizi fisici. Cadere non è eliminato da solo, deve essere corretto. Dopo di ciò, non si verifica il fallout ripetuto.
  3. Sul terzo sito del retto cade anche senza sforzo fisico, semplicemente in posizione eretta. Dopo il riposizionamento immediato o entro pochi minuti, il retto cade di nuovo. Questa condizione è solitamente accompagnata da incontinenza di feci e gas, sanguinamento.

Importante: la deposizione più frequente, maggiore è la probabilità di formazione di ulcere mucose, focolai di sanguinamento.

L'aiuto proctologico per il prolasso rettale è necessario il più rapidamente possibile

trattamento

Nelle malattie del retto si usano metodi conservativi e chirurgici. I rimedi popolari sono usati come supplemento al trattamento di base. Anche l'alimentazione e lo stile di vita sono importanti.

Malattie infiammatorie e incrinature superficiali nella mucosa sono trattate medicamente. Per fare questo, utilizzare i mezzi locali - candele, unguenti, gel, microcherpi. Con grave infiammazione, sono necessari antibiotici e farmaci per il dolore.

Le neoplasie, specialmente quelle maligne, vengono trattate mediante rimozione chirurgica. Questo processo è accompagnato da un trattamento farmacologico.

Con dolore acuto e difficoltà nel movimento intestinale, vengono utilizzati lassativi (locali o generali), nonché farmaci per il dolore. Le candele con anestetico, che vengono iniettate nel retto dopo aver svuotato l'intestino, aiutano a fermare rapidamente il dolore.

Trattamento farmacologico delle malattie del retto

Per il trattamento conservativo vengono usati i farmaci:

  1. Azione generale - pillole, meno spesso - iniezioni. In questa forma vengono prescritti antibiotici, farmaci venotonizzanti e immunostimolanti. L'assunzione di pillole aiuta ad aumentare in modo significativo l'effetto del trattamento locale e ad accelerare il recupero.
  2. Fondi locali - candele, unguenti, microcherter. Può essere antinfiammatorio, antibatterico, cicatrizzante, antidolorifico e lassativo.

Tabella 2. Trattamento medico delle malattie del retto

A volte i pazienti con proctite (se è causata da stress cronico) sono prescritti farmaci sedativi e psicotropi

Importante: i lassativi non devono essere usati in pazienti con sindrome dell'intestino irritabile.

Cosa consiglia la medicina popolare?

Ci sono molti metodi popolari per sbarazzarsi delle malattie del retto. È auspicabile utilizzarli come aggiunta alla terapia principale.

Per il trattamento di proctite e paraprocitite:

  1. Unguento anti-infiammatorio è preparato sulla base di ingredienti naturali: pepe d'acqua, semi di lino, corteccia di quercia, grasso di maiale. La miscela di erbe deve essere tagliata (passare attraverso un tritacarne o un frullatore), versare grasso fuso. Lasciare riposare per 12 ore. Quindi immergere un tampone di garza pulito nell'unguento, inserirlo nel retto e lasciare agire per almeno 5 ore. Durata delle procedure - 21 giorni.
  2. I microcherpi basati su decotti a base di erbe aiuteranno a rimuovere rapidamente l'infiammazione. Devono essere fatti dopo il movimento intestinale. L'infusione deve essere ritardata nell'intestino per diverse ore, o meglio, di notte. Per i microclittori utilizzare decotti di camomilla, calendula (singolarmente o in miscela), origano e melissa. Questi stessi brodi possono essere usati per bagni sedentari. A seconda dell'intensità del trattamento infiammatorio ci vorranno 2-3 settimane.
  3. Un'infusione d'acqua di calendula per l'ingestione viene preparata sulla base di un cucchiaio di erbe secche su un bicchiere di acqua bollente. Poche ore per insistere, quindi bere 2 cucchiai 2-3 volte al giorno per un mese.

Guarigione della ragade anale:

  1. Rimuovere rapidamente l'infiammazione e accelerare la rigenerazione del mucoso aiuterà candele basate su cera d'api e erbe tritate camomilla, piantaggine e motherwort. La miscela di erbe deve essere versata con cera fusa. Mentre è ancora caldo, crea una piccola candela. Puoi conservarli in frigorifero. Dopo l'evacuazione dell'intestino, 1 pz. nell'ano (non più di 3 volte al giorno) per 2 settimane.
  2. Puoi anche creare un vassoio sessile per l'area anale. Per i bagni è possibile utilizzare un decotto di buccia di cipolla, una soluzione di permanganato di potassio, brodi di erbe - camomilla, eucalipto, celidonia. Corso - 15-20 giorni.
  3. Microcliter con un olio di oliva o olivello spinoso caldo (riscaldato fino a 37 gradi). Il volume del clistere è 30-50 ml. È necessario iniettare l'olio dopo l'evacuazione dell'intestino e ritardare per diverse ore. Se dopo un microclima il retto è stato svuotato, l'olio dovrebbe essere ripetuto. La durata del trattamento è di 10-14 giorni.

L'olio di olivello spinoso ha proprietà curative

Come sbarazzarsi di emorroidi con l'aiuto della medicina tradizionale:

  1. Per ridurre il sanguinamento durante le emorroidi aiuterà il decotto di ortica. 2-3 cucchiai di foglie secche è necessario versare un bicchiere di acqua bollente e insistere per diverse ore, mescolando di tanto in tanto. Bere tre volte al giorno a stomaco vuoto per 50-70 ml.

Dai polipi nel retto:

  1. Per eliminare i polipi nelle parti dirette e in altre parti dell'intestino, utilizzare il decotto del viburnum. 200 g di bacche tritate versare un litro d'acqua, portare ad ebollizione, quindi bere un bicchiere al mattino a stomaco vuoto. Il brodo pronto può essere conservato in frigorifero per diversi giorni. Ma è meglio cucinare fresco ogni 2-3 giorni. Il corso del trattamento dura un mese.

Importante: in presenza di patologia oncologica, non è consigliabile essere trattati con metodi popolari. In questo caso, è necessario sottoporsi a chemioterapia e eseguire una rimozione chirurgica del tumore. Sperando in consigli popolari, il paziente corre il rischio di perdere tempo prezioso e seriamente lanciando la malattia.

Le cisti e l'ernia del retto non possono essere completamente curate con rimedi popolari. I metodi anti-infiammatori - come nel trattamento della proctite - possono essere usati per alleviare i sintomi spiacevoli. Il trattamento principale viene eseguito chirurgicamente.

prevenzione

È molto più facile prevenire lo sviluppo della malattia che liberarsene. Ma le misure preventive richiedono che il paziente riveda attentamente lo stile di vita e le abitudini. Prima di tutto, hai bisogno di:

  1. Rivedi la dieta. È necessario includere in esso più cibo contenente fibre - stimola la peristalsi e non consente lo sviluppo di stitichezza.

Una grande quantità di fibre stimola la peristalsi intestinale

È necessario bere un giorno una quantità sufficiente di acqua

L'osservanza di queste regole contribuirà a preservare la qualità della vita, alleviando gravi problemi di salute

Va ricordato che l'aspetto delle malattie del retto dipende in gran parte dallo stile di vita sbagliato: abuso di cibi malsani e piccanti, consumo di alcol, mancanza di mobilità. Se pratichi abitudini sane, queste malattie spiacevoli possono essere evitate.

Cancro del retto - sintomi nelle donne e negli uomini, i primi segni, fasi, trattamento

Il cancro del retto è una neoplasia maligna che si sviluppa dai tessuti dell'intestino (il suo epitelio interno). Il tumore che si è sviluppato può colpire non solo la parete dell'intestino, ma anche espandere e bloccare il tratto digestivo, crescere nei linfonodi, nel fegato e in altri organi.

Come sarà il cancro nel retto in uomini e donne che è stato prescritto come diagnosi e trattamento di questa malattia - considereremo ulteriormente.

Cos'è il cancro del retto?

cancro colorettale - una malattia che si sviluppa come risultato della trasformazione maligna delle cellule epiteliali della mucosa mucosa qualsiasi del retto e hanno le caratteristiche di polimorfismo cellulare e malignità.

L'aspettativa di vita nel cancro del colon-retto dipende da molte caratteristiche: la struttura, il tipo di crescita e la posizione del tumore. Ma il fattore più importante è la diagnosi precoce della malattia, che in dozzine di volte aumenta le possibilità di un'ulteriore vita piena!

Nelle fasi iniziali, sfortunatamente, non ci sono segni molto luminosi della presenza di un tumore nel corpo. La neoplasia si sviluppa piuttosto rapidamente e ha una natura maligna. In una certa fase inizia a metastatizzare ai linfonodi e agli organi più vicini.

Se consideriamo più in dettaglio la struttura anatomica del retto, possiamo distinguere tre aree principali:

  • Parte anale. È qui che si trovano gli sfinteri, per mezzo dei quali viene eseguita la defecazione. Questa è la porzione terminale dell'intestino e la sua lunghezza è di circa 3 cm.
  • La parte ampollare. In questo sito, il liquido in eccesso viene rimosso dalle feci e la loro ulteriore formazione prima dell'escrezione dal corpo. La sua lunghezza è di poco inferiore a 10 cm.
  • Estremamente popolare. La parte iniziale del retto è lunga circa 5 cm, che è chiusa dal peritoneo.

Se parliamo delle aree del tumore più frequentemente colpite, il più popolare è il reparto ampollare del retto. È in questa parte che le cellule tumorali si formano nell'80% dei casi di lesioni intestinali.

classificazione

  • Molto differenziato - il tumore cresce piuttosto lentamente e non è aggressivo.
  • I tessuti maligni a bassa differenziazione - a crescita rapida rapidamente metastatizzano.
  • Mediamente differenziata: ha una moderata velocità di crescita e sviluppo.

Un altro tipo di classificazione del cancro del retto, basato sulla localizzazione di neoplasie maligne, li divide in tumori:

  • anale (si trova nel 10% dei casi);
  • sezione rettosigmoidea (30%);
  • divisioni ampollari inferiori, medie e superiori (60%) del retto.

Ci sono seguenti forme di crescita di un tumore di un retto:

  • nel lume dell'intestino (c'è una componente tumorale nel lume intestinale - endofitico, dal latino "endo" - verso l'interno);
  • da parte degli organi di grassi e pelvica (ad esempio un componente esterno del tumore non, forma una massa unica con il tessuto circostante - esofitica dal latino "exo" - verso l'esterno).

motivi

Cause presunte della malattia:

  • Proctite - infiammazione del colon sigmoideo e della mucosa della sua membrana. Esso ha una specificità (infestazioni elminti, gonorrea, sifilide, tubercolosi, ecc), oppure è una conseguenza di malattie acute che non sono stati trattati.
  • Crepe croniche e formazioni ulcerative nel passaggio anale.
  • Predisposizione genetica.
  • Mancanza di attività fisica
  • Eccesso di cibo e obesità.
  • Fumo.

I tumori dell'intestino sono arrivati ​​di recente al terzo posto negli uomini e al quarto posto nelle donne in frequenza di occorrenza, il quinto posto è il cancro del retto. L'incidenza di picco cade all'età di 70-74 anni ed è del 67,1%.

Primi segni

Cancro - la malattia è insidiosa, i suoi sintomi possono non apparire per molto tempo, fino a quando la neoplasia non raggiunge un grado significativo di sviluppo.

La prima volta la malattia non si manifesta esternamente, mentre nel corpo le cellule tumorali si formano e si diffondono. Quando si risponde alla domanda, come riconoscere il cancro intestinale in una fase precoce, i medici non danno una risposta univoca. La malattia viene rilevata accidentalmente - quando si passa una visita medica programmata o il trattamento di un'altra diagnosi. Nel tempo, l'infiammazione introduce alcune modifiche alla vita abituale del paziente.

Quando il paziente progredisce patologia, i primi segni di cancro del colon-retto possono essere i seguenti:

  • dolore in defecazione;
  • cambiare la consistenza delle feci nelle feci;
  • presenza di muco e sangue nelle feci;
  • calo delle prestazioni.

Si noti che in una fase precoce della malattia i sintomi possono essere confusi con emorroidi e altre malattie simili. Tuttavia, una caratteristica distintiva della malattia dovrebbe essere notato l'aspetto dall'ano di sangue, che, a differenza delle emorroidi, si verifica prima dell'atto di defecazione, e non dopo di esso. Inoltre, come risultato dello sviluppo del tumore, muco e pus sono spesso osservati nelle feci.

Fasi di

La classificazione del cancro del colon-retto in base allo stadio del processo tumorale si basa su tali caratteristiche della malattia:

  • Dimensione del tumore primitivo;
  • Prevalenza del tumore rispetto alla parete intestinale e al lume;
  • Coinvolgimento di organi adiacenti nel processo tumorale;
  • Presenza di metastasi nei linfonodi;
  • La presenza di metastasi negli organi lontani.

Il cancro del retto è accompagnato da metastasi - screening dalla lesione principale, che sono gli stessi nella struttura e capaci di proliferazione, interrompendo le funzioni degli organi in cui cadono.

Le fasi del cancro del colon tengono conto delle caratteristiche della neoplasia, delle sue dimensioni, della crescita interna nel tessuto circostante e della natura delle metastasi. Quindi, oncologi domestici distinguono quattro fasi cliniche del tumore:

  • Fase 1, quando il tumore non è più di due centimetri, non cresce più in profondità della sottomucosa e non metastatizza.
  • In 2 fasi il tumore raggiunge i 5 cm, non oltrepassa i confini dell'organo, ma può manifestarsi come metastasi nei linfonodi locali.
  • Lo stadio 3 è accompagnato dalla germinazione di tutti gli strati della parete intestinale e dalla comparsa di metastasi nei linfonodi locali.
  • A 4 stadi di un cancro di un retto l'intero corpo soffre. La diffusione delle metastasi è accompagnata da una deficienza dell'organo in cui è iniziata una nuova crescita del tumore. Con la sconfitta degli organi vitali (cuore, polmoni, cervello e così via) si sviluppa una sindrome di insufficienza multiorgano, che è la principale causa di morte dei pazienti oncologici.

Sintomi del cancro del colon-retto negli adulti

Molto spesso, il seguente schema è osservato nello sviluppo della malattia. Inizialmente, nel retto si forma un polipo adenomatoso. Questa neoplasia non rappresenta una minaccia diretta per la vita e non è cancerosa. Tuttavia, nel tempo, si verificano cambiamenti nel polipo. La neoplasia diventa maligna e si trasforma in un tumore canceroso che si diffonde attraverso il corpo sotto forma di metastasi.

I sintomi del cancro del colon-retto sono determinati dallo stadio e dal livello della posizione della formazione. Questi includono:

  • Vari disturbi dispeptici;
  • Sanguinamento e altre impurità patologiche nelle feci;
  • Violazione delle feci fino all'ostruzione intestinale;
  • Segni di intossicazione generale;
  • l'anemia;
  • Sindrome del dolore.

I primi sintomi dipendono dalla posizione della neoplasia. Oltre al sanguinamento che si verifica in quasi tutti i pazienti, il dolore è possibile come primo segno nel caso di una posizione bassa del tumore con la transizione allo sfintere anale. In alcuni casi, la malattia si verifica con violazioni delle feci, più spesso - sotto forma di stitichezza.

Man mano che il tumore cresce, la costipazione non si alterna alla diarrea, iniziano ad acquisire un carattere stabile. Nel caso in cui il tumore maligno del retto inizi a svilupparsi rapidamente, il paziente presenta un'ostruzione intestinale acuta - una condizione critica, che non può prescindere dall'intervento chirurgico urgente.

La condizione di un paziente affetto da cancro del colon-retto dipende dalla presenza o dall'assenza di metastasi.

  • Se il tumore si trova all'interno del retto, il paziente è interessato solo a disturbi digestivi, dolore intestinale, impurità di pus, sangue e muco nelle feci.
  • Se il tumore germoglia negli organi vicini, allora si presentano i sintomi che sono caratteristici delle loro lesioni. Quando spuntano nell'utero e nella vagina - dolore nell'addome inferiore, una violazione del mensile.
  • Quando germinare nella vescica - dolore nell'addome inferiore, una violazione della minzione. Con la diffusione delle metastasi al fegato - ittero, dolore sotto la costola.
  • Con più metastasi, le condizioni generali del paziente sono disturbate: debolezza, affaticamento, esaurimento, anemia, febbre.

donne

Il cancro del retto nelle donne può germinare nei tessuti dell'utero o della vagina. Il danno del cancro all'utero non influenza il quadro clinico complessivo della malattia, ma la crescita di un tumore nel tessuto della parete posteriore della vagina può portare alla formazione di una fistola rettovaginale. Di conseguenza, i gas e le feci iniziano a essere rilasciati dalla vagina femminile.

Le cellule tumorali sotto l'azione del sangue e della linfa scorrono ulteriormente lungo il corpo, il che porta alla formazione di metastasi che possono verificarsi nei polmoni, nel fegato o in linfonodi localizzati in posizione ravvicinata.

I sintomi del cancro del colon-retto nelle donne sono diversi:

  • presenza di sangue nelle feci;
  • sintomi dolorosi nell'addome e nell'ano;
  • costipazione, frequenti sgabelli, diarrea;
  • scarico mucoso e purulento nell'ano;
  • una costante sensazione di debolezza o stanchezza;
  • flatulenza, partenza spontanea delle feci;
  • sensazione di prurito nel perineo;
  • presenza di disfunzione nei genitali;
  • il metabolismo è disturbato, il che provoca una diminuzione dello sviluppo e della crescita generale del paziente.

Negli uomini

Il cancro negli uomini spesso germoglia nel muro della vescica, causando anche una fistola recto-vescica, da cui vengono rimossi feci e gas. La vescica spesso si infetta. La flora patogena penetra nei reni attraverso gli ureteri, provocando la pielonefrite.

Segni di cancro del colon-retto negli uomini:

  • una forte diminuzione del peso corporeo;
  • sensazione di dolore al sacro, organi genitali;
  • miscugli di sangue nella consistenza delle feci;
  • frequenti campagne di bisogno;
  • costipazione cronica.

L'educazione maligna, in assenza di una diagnostica necessaria, cresce rapidamente, colpendo altri sistemi e organi. Crea una maggiore pressione all'interno del peritoneo, aggravando così il problema. Questo è il motivo per cui è importante identificare la fase iniziale dello sviluppo della malattia in modo tempestivo e intraprendere tutte le azioni necessarie.

Alcuni dei sintomi di questo disturbo sono caratteristici di una serie di malattie del tratto gastrointestinale, le più comuni delle quali sono:

  • emorroidi;
  • un'ulcera dell'intestino;
  • disturbi digestivi;
  • prostatite.

Molto spesso, a causa della somiglianza dei sintomi, i pazienti non prestano la debita attenzione a loro in tempo, a causa delle quali le possibilità di recupero diminuiscono rapidamente.

diagnostica

Solo il 19% dei pazienti ha avuto un tumore diagnosticato in 1-2 fasi. Solo l'1,5% dei tumori viene rilevato durante gli esami preventivi. La maggior parte delle lesioni dell'intestino si verifica nella fase 3. Un altro 40-50% con i primi tumori diagnosticati del colon sviluppa metastasi a distanza.

Nella diagnosi precoce del cancro del retto, il posto guida non appartiene ai sintomi della malattia, che il paziente stesso osserva, ma ai segni oggettivi. Pertanto, gli esami medici preventivi sono un metodo veramente efficace per diagnosticare il cancro del retto nelle fasi iniziali!

La diagnosi è messa dal medico il proctologo, dopo la ricerca di palla. Lui con le dita può trovare un tumore, se si trova vicino all'ano. Altrimenti, viene prescritta una sigmoidoscopia. Questa procedura consente di prendere un frammento del tumore per uno studio bioptico, che aiuterà a determinare la natura dell'istruzione.

Nello studio delle donne, viene contemporaneamente eseguito un esame vaginale per valutare la misura in cui gli organi riproduttivi sono coinvolti nel processo del tumore.

Per una diagnosi più accurata, utilizzare altre procedure:

  • un esame proctologico completo;
  • una biopsia seguita da un esame istologico del campione al microscopio;
  • ultrasuoni;
  • tomografia computerizzata;
  • radiografia della cavità addominale;
  • Irrigografia per valutare le condizioni dell'intestino crasso;
  • La scintigrafia;
  • analisi del sangue di laboratorio per antigeni e consumatori (questo metodo è utilizzato sia per la diagnosi primaria che per monitorare l'efficacia del trattamento);
  • laparoscopia diagnostica.

Metodi di trattamento

Nel trattamento del cancro del retto, il metodo chirurgico è la priorità, che consiste nel rimuovere l'organo colpito dal tumore.

Posso fare senza un'operazione? In realtà, molto probabilmente no, dal momento che questo è il principale tipo di trattamento. Devi capire che la chemioterapia e la radioterapia non danno il 100% del risultato e non distruggono tutte le cellule tumorali - ecco perché è necessario rimuovere il tumore in tempo con tutti i tessuti danneggiati.

Possibili varianti del trattamento chirurgico del cancro del colon-retto:

  • Una variante che preserva l'organo (resezione). Questa operazione è possibile solo se il tumore si trova nella parte centrale e superiore del retto.
  • Rimozione completa del retto (resezione con riduzione al canale anale del colon) seguita dalla formazione di un retto "artificiale" dalle sezioni più sane.

Terapia preoperatoria

A causa di questo stadio, la probabilità di progressione del tumore diminuisce, la sua crescita rallenta e la prognosi per il paziente viene significativamente migliorata. È somministrato a pazienti con qualsiasi stadio di un tumore del retto. Le dimensioni della dose e la necessità di farmaci chemioterapici sono determinate dall'oncologo, a seconda del grado di sviluppo del cancro.

Solamente il trattamento con radiazioni, di regola, viene utilizzato con un leggero aumento del tumore (1 o 2 gradi). A 3 e 4 gradi necessariamente combinare qualsiasi chemioterapia (fluorouracile, Leukovarin) con l'irradiazione del paziente.

Il processo di recupero dopo l'intervento chirurgico include:

  • Indossare una benda (cintura di compressione speciale), che riduce la tensione muscolare della pressa addominale e riduce la pressione intra-addominale.
  • Comportamento attivo: alzarsi dal letto 5-7 volte al giorno.
  • Camminata indipendente verso il bagno e le procedure.
  • Nutrizione dolce - l'uso di frutta, verdura e la restrizione di cibi intrattabili e grassi.

La radioterapia per il cancro del colon-retto è indicata nei periodi:

  • prima dell'operazione - irradiare entro 5 giorni l'area in cui si trova il tumore. Al termine del corso, la chirurgia viene eseguita 3-5 giorni dopo;
  • dopo l'operazione - con metastasi confermate in LU regionale in 20-30 giorni, inizia un corso di irradiazione di 5 giorni nella zona del tumore e tutte le LU della regione pelvica.

Cura dei pazienti durante il trattamento

Quando viene diagnosticato un cancro del retto, l'assistenza postoperatoria è la seguente:

  • cambio frequente di biancheria: letto e letto;
  • nella profilassi dei piaghe da decubito: cambiamenti della postura nel letto e girando dall'altra parte o sul retro, utilizzando materassi anti-decubito o ortopedici;
  • nutrire il paziente, usando una sonda speciale;
  • svolgimento di procedure igieniche;
  • fornitura di pannolini e pannoloni speciali per l'incontinenza di urina e feci;
  • cura della colostomia e nella sostituzione del calico.

Dieta terapeutica

Un'alimentazione corretta per il tumore del colon-retto dovrebbe ricevere maggiore attenzione. La dieta deve essere sufficientemente nutriente ed equilibrata in termini qualitativi e quantitativi e non causare irritazione all'intestino.

Dieta dopo l'intervento chirurgico nel primo tempo dovrebbe essere il più delicato possibile, non causare diarrea e gonfiore. Iniziare a mangiare dopo la resezione con brodo di riso, brodo a basso contenuto di grassi, gelatina di frutti di bosco. Dopo alcuni giorni sono ammessi:

  • Zuppe mucose (questo è un brodo filtrato di cereali).
  • Porridge liquido, ben strofinato, bollito sull'acqua. Preferenza è data non a riso grezzo, fiocchi d'avena, grano saraceno.
  • Crema (solo in piatti fino a 50 ml).
  • Brodo con semolino.
  • Uovo alla coque e omelette proteica.
  • Pochi minuti dopo, viene introdotta una purea di pesce e carne.

Per non perdere il ri-sviluppo della malattia, il paziente dovrebbe osservare regolarmente l'oncologo. Attualmente, si consiglia la seguente frequenza di visita:

  • I primi 2 anni dopo la remissione - almeno una volta ogni 6 mesi (raccomandata una volta ogni 3 mesi);
  • Dopo 3-5 anni - 1 volta in 6-12 mesi;
  • Dopo 5 anni - ogni anno.

Prognosi del cancro del colon-retto

Nessun esperto darà una risposta inequivocabile a quanto vivono con il cancro del retto, dal momento che la prognosi di sopravvivenza è fatta individualmente per ciascun paziente e consiste di molti indicatori.

Ecco i valori medi per la sopravvivenza a 5 anni dei pazienti dopo un trattamento adeguato: