Quali sono i sintomi dell'infiammazione del piccolo intestino crasso e dei loro linfonodi


L'intestino è l'organo più lungo di un uomo, che è di circa quattro metri in una persona adulta. È diviso in due parti principali: l'intestino tenue e quello piccolo, e questa strutturazione non è condizionale, poiché entrambe le parti svolgono funzioni diverse.

Così, nell'intestino tenue, sotto l'influenza degli enzimi pancreatici, il cibo si spacca e viene assorbito; il grasso è impegnato nel "confezionamento" delle masse alimentari processate, portando via l'acqua in eccesso da lì. I sintomi di infiammazione dell'intestino - il più frequente della sua malattia - saranno diversi a seconda della localizzazione del processo, poiché si vedrà quale funzione è stata influenzata.

terminologia

L'infiammazione dell'intestino tenue si chiama enterite e se il processo si trova solo nella sua parte terminale - l'ileo, allora la malattia sarà chiamata ileite.

Quando il processo infiammatorio è localizzato nell'intestino crasso, si chiama colite. Se la patologia riguarda solo il colon sigmoideo, si chiama sigmoidite, se il retto è una proctite.

Perché l'intestino si infiamma?

Le cause dell'infiammazione dell'intestino sono convenzionalmente suddivise in due grandi gruppi: infettivi e non infettivi.

Enterocolite infettiva

Tra le infettive sono incluse le seguenti:

  • virus: enterovirus, rotavirus, adenovirus e altri;
  • batteri: Vibrio cholerae, Salmonella, E. coli patogeni, Shigella (dissenteria provoca), Staphylococcus (in particolare il suo sottotipo chiamato "oro"), e altri microrganismi alofili;
  • funghi: principalmente candidosi e actinomiceti;
  • protozoi: diversi tipi di amebe;
  • parassiti - vermi: ascaridi, ossiuri, garrese, nastri larghi e altri.


Tali microrganismi entrano nell'intestino con acqua e latte non bolliti (oltre che durante la deglutizione dell'acqua durante il bagno), alimenti di scarsa qualità o non trasformati termicamente. I virus possono essere dispersi nell'aria.

La particolarità dei processi infiammatori infettivi è che sono contagiosi e possono essere trasmessi da una persona malata a una persona sana attraverso utensili, cibo, giocattoli e oggetti domestici comuni. Si chiamano "malattie delle mani sporche", dal momento che è abbastanza facile evitare di contrarre l'infezione: lavarsi le mani dopo aver parlato con il paziente, prima di mangiare e dopo aver visitato il bagno con lui.

Infiammazione dell'intestino, non associata alla sua colonizzazione da parte di microbi

L'infiammazione non infettiva dell'intestino si sviluppa a causa di un numero enorme di cause. Questi sono:

  • inesattezze nella dieta: "amore" per l'alcol, cibo piccante e affumicato;
  • diminuzione del tono intestinale;
  • infiammazione di un numero di organi mentitori;
  • prendere medicine;
  • "Difetti" di immunità, in cui inizia a "attaccare" i propri organi (un tale processo autoimmune è caratteristico della malattia di Crohn);
  • violazione della circolazione dell'intestino dovuta a processi aterosclerotici o infiammatori nelle arterie che la alimentano;
  • avvelenamento con piombo, metalli pesanti, arsenico, veleni dalle piante;
  • allergia alimentare;
  • irradiazione intestinale con raggi gamma;
  • come reazione all'operazione sugli organi della cavità addominale.

Come si manifesta l'infiammazione dell'intestino?

I sintomi comuni di infiammazione della mucosa intestinale possono essere suddivisi nelle seguenti sindromi:

  1. Pain. La localizzazione dell'infiammazione può essere assunta dalla posizione della zona del dolore:
    • se fa male nell'ombelico, è probabile che indichi una malattia delle sottili parti iniziali dell'intestino crasso;
    • dolore nelle parti inferiori - malattia del colon;
    • nell'ano - problemi del retto. Questa non è necessariamente infiammazione, può essere un sintomo di emorroidi e una ragade anale.
  2. Dalla natura del dolore:
    • se il dolore è costante, dolente, il processo è cronico;
    • se ha un ritmo diurno: si intensifica nella prima metà della notte - patologie ulcerose, al mattino - infiammazione dell'intestino crasso;
    • quando il dolore è aggravato dal masturbarsi, defecare, camminare, dice che il peritoneo o l'apparato linfatico dell'intestino è coinvolto nell'infiammazione.
  3. Sindrome da intossicazione: debolezza, sonnolenza, aumento della frequenza cardiaca, nausea, diminuzione dell'appetito, dolori muscolari, mal di testa. Questa è una prova a favore del processo infettivo.
  4. La sindrome diarrea (diarrea) può indicare sia la localizzazione dell'intestino tenue che quella del colon. Ciò che conta è il tipo di feci.
  5. Secchezza dei capelli e della pelle, convulsioni agli angoli della bocca, gengive sanguinanti indicano problemi con l'intestino tenue.
  6. Cambiamento di colore e consistenza delle feci.

Considerare separatamente i sintomi delle malattie dell'intestino tenue e piccolo.

enterite

L'infiammazione dell'intestino tenue può essere acuta e cronica.

Attenzione! L'infiammazione acuta è più spesso infettiva e si sviluppa anche durante l'avvelenamento o una reazione allergica. La causa di enterite cronica è spesso gli errori nella dieta.

Sintomi di enterite acuta

La malattia di solito inizia in modo acuto, con la comparsa di tali sintomi:

  • la debolezza;
  • brontolio e dolore addominale, nell'ombelico;
  • diarrea: fino a 10 volte al giorno;
  • sgabello: liquido, schiumoso, offensivo;
  • diminuzione dell'appetito;
  • pelle secca;
  • molto probabilmente, ci sarà un aumento della temperatura;
  • può sviluppare segni di disidratazione: grave debolezza, confusione, convulsioni, frequente polso debole.

Enterite cronica

Con questa malattia vi è una frequente perdita di feci, che è accompagnata da dolori all'addome e brontolii dell'intestino - durante una esacerbazione. Nel periodo di remissione, la gravità di questi reclami è annotata fino alla loro completa scomparsa. Il fatto che la malattia non si fermi, dice segni di ridotta assunzione di nutrienti nel corpo: secchezza, fragilità e delicatezza della pelle, capelli e unghie, convulsioni, pallore, sanguinamento.

colite

L'infiammazione dell'intestino crasso è anche acuta e cronica. La colite cronica, a seconda della natura dell'infiammazione nell'intestino, ha una sua classificazione. Tutti questi processi patologici hanno una sintomatologia diversa.

Colite acuta

È caratterizzato da tali segni:

  • dolore addominale;
  • nausea;
  • desiderio doloroso di defecare;
  • diminuzione dell'appetito;
  • perdita di peso corporeo;
  • decorato, mostra muco e sangue;
  • a una sconfitta infettiva di un intestino - aumento di temperatura.

Colite ulcerosa cronica

Questo è il nome del processo in cui ulcere e difetti erosivi compaiono nella parete intestinale. Si sviluppa più spesso nelle donne ed è caratterizzato da tali manifestazioni:

  • dolore all'addome, specialmente sul lato sinistro;
  • costipazione;
  • durante la subsidenza della malattia, le feci non sono liquide, fetide, il sangue è visibile in esso;
  • quando esacerbazione ci sono dolori addominali, diarrea, una persona perde rapidamente il peso corporeo;
  • spesso sviluppa dolori articolari.

Attenzione! Sotto i sintomi dell'infiammazione dell'intestino, gli organi riproduttivi possono essere mascherati nelle donne: il dolore nella metà destra o sinistra dell'addome può essere osservato anche con l'infiammazione delle appendici; La diarrea può accompagnare non solo la colite o l'enterite, ma anche l'infiammazione dell'utero e delle appendici. Solo il medico è in grado di capire le cause dei sintomi.

Colite spastica cronica

Ha diverse manifestazioni: una persona può sviluppare stitichezza, mentre l'altra ha la diarrea. La maggior parte delle persone ha anche dolori addominali, gonfiore, gonfiore. Per la colite spastica, la scomparsa dei sintomi nel sollievo dal sovraccarico nervoso, lo stress, la mancanza di sonno è caratteristico.

Infiammazione pseudomembranosa dell'intestino crasso

Questo nome ha un processo infiammatorio nell'intestino crasso, che si è sviluppato a causa della disbiosi. I suoi sintomi sono osservati sullo sfondo di assumere antibiotici e dopo il loro ritiro. Sono come segue:

  • frequenti feci acquose, con impurità di muco e sangue;
  • dolori all'addome, che sono peggiori con la defecazione;
  • un leggero aumento della temperatura;
  • falsi desideri per la defecazione;
  • la debolezza;
  • nausea;
  • perdita di peso.

Proctite e sigmoidite

Quando l'infiammazione della parte inferiore dell'intestino crasso, che è isolata più spesso si sviluppa con l'assunzione prolungata di antibiotici, traumi di corpi estranei, ustioni chimiche o termiche, si osserveranno i seguenti segni:

  • dolore nel retto, aumentando con la defecazione;
  • scarico di sangue e muco dall'ano;
  • costipazione;
  • sensazione di corpo estraneo nell'ano;
  • la voglia di defecare;
  • dolori nel corpo;
  • sensazione di svuotamento incompleto del retto durante la defecazione.

Infiammazione dei linfonodi intestinali

Se l'infiammazione dell'intestino ha una causa infettiva, ma in alcuni casi e come una malattia indipendente, specialmente nei bambini, può svilupparsi un'infiammazione dei linfonodi dell'intestino. Queste strutture fungono da barriera alle infezioni e quando una quantità eccessiva viene ingerita o i microrganismi sono troppo aggressivi, i linfonodi si infiammano. Questo si manifesta come segue:

  1. sviluppare un dolore parossistico acuto nell'addome, specialmente in basso a destra (come con l'appendicite);
  2. la temperatura aumenta;
  3. compaiono nausea e vomito;
  4. si verifica diarrea o stitichezza.

Il dolore addominale dura da alcune ore a tre giorni, non diventa più intenso. Con questi sintomi, non vi è alcun deterioramento nelle condizioni generali di una persona, che sarebbe con appendicite o altra patologia chirurgica.

Come viene fatta la diagnosi?

Per stabilire il tipo, la causa, la posizione e la natura dell'infiammazione dell'intestino, vengono condotti i seguenti studi:

  1. un esame del sangue generale;
  2. coprogramma - analisi delle feci;
  3. esame batteriologico delle feci;
  4. analisi del sangue biochimiche;
  5. esame endoscopico dell'intestino: può essere effettuato solo con lesioni del colon. Ha il nome di una colonscopia (se viene ispezionato l'intero intestino crasso) o una sigmoidoscopia (se si studiano solo il retto e l'intestino sigmoideo). Durante questo esame, può essere eseguita una biopsia del sito richiesto;
  6. Esame a raggi X dell'intestino con contrasto;
  7. L'endoscopia capsulare viene eseguita per esaminare l'intero intestino, incluso quello sottile. Eseguito inghiottendo una capsula umana dotata di una videocamera. Viene fuori naturalmente.

Se la diagnosi di una qualsiasi delle diagnosi sopra è confermata, sorge la domanda sul trattamento. È prescritto da un medico in base alla forma e allo stadio della malattia identificata e, di norma, include un ciclo di farmaci e una dieta rigorosa. Ma a volte un paziente ha bisogno di un intervento chirurgico. In termini generali sui principi di trattamento della patologia esaminata, abbiamo descritto nell'articolo: Trattamento delle malattie infiammatorie intestinali

Ma forse è più corretto trattare non una conseguenza, ma una ragione?

Raccomandiamo di leggere la storia di Olga Kirovtseva, di come ha curato lo stomaco. Leggi l'articolo >>

Infiammazione dell'intestino: sintomi e trattamento

L'intestino è considerato uno degli elementi più importanti del tratto gastrointestinale, costituito dall'intestino tenue e piccolo, il duodeno.

Lo scopo principale di questo corpo è quello di digerire il cibo e la sua scissione a composti elementari attraverso enzimi digestivi. L'infiammazione dell'intestino, i cui sintomi e trattamenti sono estremamente sgradevoli e prolungati, è considerata una delle più comuni malattie dell'apparato digerente, non dipendente da rapporti sessuali e di età.

motivi

I processi infiammatori a livello intestinale si presentano come conseguenza di varie cause, suddivise in diversi gruppi:

  • L'infezione. L'infiammazione si verifica a causa dell'ingresso nell'intestino di vari batteri: salmonella, shigella, E. coli; virus e anche gli organismi più semplici;
  • parassiti;
  • Processi di forma autoimmune Questa è una situazione particolare in cui il sistema immunitario vede le cellule della mucosa intestinale come estranee e inizia a produrre anticorpi per combatterli, con conseguente infiammazione;
  • Disposizione genetica. Alcune malattie dell'intestino e l'insufficienza congenita degli enzimi possono essere ereditate;
  • Inosservanza della dieta. consumo eccessivo di cibi affumicate, salati, grassi, troppo può causare infiammazione del tratto gastrointestinale o area, in particolare tenue e del duodeno;
  • Rifornimento di sangue incompleto di vasi che attraversano le pareti dell'intestino a seguito di cambiamenti aterosclerotici e assottigliamento del canale dell'arteria;
  • Cambiamenti nella microflora sana. L'infiammazione della mucosa intestinale si verifica a causa del predominio della flora patogena.

Tipi di infiammazione

I processi infiammatori a livello intestinale, a seconda della loro durata, delle cause di origine e del luogo di studio sono suddivisi in diversi tipi.

Nel luogo di formazione di infiammazione, si distinguono i seguenti:

  • retto;
  • Intestino crasso;
  • duodeno;
  • Il cieco;
  • Sigma.

La durata dell'infiammazione varia:

  • Infiammazione acuta, fino a 1 mese;
  • Cronico, che dura fino a sei mesi.

A causa della formazione di infiammazione si dividono in:

  • Infettiva, la cui causa può servire come qualsiasi agente patogeno;
  • Non infettivo, le cui cause sono tutti gli altri fattori.

retto

Una tale spiacevole malattia, come un'infiammazione del retto o una proctite, può insorgere come risultato dei seguenti motivi:

  • L'uso di cibi piccanti e salati, bevande alcoliche, hobby per fast food, non conformità con una certa dieta;
  • Tali malattie come emorroidi e costipazione regolare;
  • Malattie veneree e malattie degli organi pelvici;
  • Immunità indebolita.

Per ripristinare e mantenere il giusto livello di immunità, è necessario monitorare la propria salute, evitare lo stress, assumere vitamine.

La proctite può essere rilevata in due forme: acuta e cronica. Con la proctite acuta è interessata solo la parte superficiale della mucosa. Se si ignora il trattamento, la forma acuta di proctite diventa cronica, in cui è interessata l'intera mucosa del retto.

Se c'è un'infiammazione del retto, i sintomi e il trattamento per diversi tipi di esso è diverso.

Per la proctite acuta, le seguenti manifestazioni sintomatiche sono caratteristiche:

  • Dolore all'inguine e alla zona del retto, particolarmente manifestato durante lo svuotamento;
  • Presenza di sangue e componenti purulenti nelle feci;
  • Temperatura aumentata;
  • Deterioramento dello stato di salute;
  • Diarrea regolare o stitichezza.

La proctite cronica si manifesta in questo modo:

  • Dolore che si verifica periodicamente nel retto e nell'ano;
  • Stitichezza costante;
  • La presenza di muco durante la defecazione.

duodeno

La causa dell'infiammazione nel duodeno (duodenite) è considerata un trauma della mucosa, che si verifica quando il contenuto dello stomaco con maggiore acidità entra nell'intestino.

L'infiammazione del duodeno è dovuta ai seguenti fattori:

  • Avvelenamento da cibo;
  • Eccessiva passione per cibi piccanti e alcolici;
  • Danneggiamento della mucosa con corpi estranei.

L'infiammazione cronica è causata da malattie dell'apparato digerente:

  • Epatite acuta e cronica;
  • colecistite;
  • Gastrite e ulcere gastriche;
  • Malattie intestinali croniche di eziologia sconosciuta;
  • giardiasi;
  • Tumori del pancreas;
  • La sindrome di Whipple;
  • Ischemia dell'intestino;
  • Sensazioni spiacevoli allo stomaco, nausea, gonfiore.

Una delle principali cause di duodenite dovrebbe essere chiamata un'infezione batterica, originata da Helicobacter pylori, un microrganismo speciale che causa anche gastrite e malattie da ulcera.

L'infiammazione del duodeno può a lungo non manifestarsi in alcun modo, perdendo senza alcun sintomo che disturbi il corpo. Tuttavia, alcuni sintomi della malattia si manifestano periodicamente:

  • Diminuzione dell'appetito e scarsa digestione;
  • La sensazione di pesantezza allo stomaco, una sensazione irragionevole di eccesso di cibo;
  • Manifestazione di flatulenza, eruttazione, diarrea;
  • Anemia, come evidenza di emorragia interna;
  • Dolore nella parte superiore dell'addome e nel suo centro;
  • Occorrenza periodica di vomito e nausea;
  • Dolore che si verifica a stomaco vuoto e durante la notte, dando via nello sterno.

Colon sigmoide

La causa principale di infiammazione del colon sigmoideo (sigmoidite) deve essere ricercata nella natura specifica dell'anatomia intestinale. Il rischio di infiammazione è maggiore quanto più l'intestino ha l'intestino, perché il suo contenuto può ristagnare e impedire il passaggio delle feci. Proctite, colite ulcerosa, morbo di Crohn, così come disbatteriosi e varie infezioni intestinali possono servire come cause dell'infiammazione. La maggior parte dei casi è associata a scarsa circolazione in alcune parti del colon. La sigmoidite può portare a gravi conseguenze sotto forma di gravi malattie gastrointestinali.

Un trattamento serio è necessario se viene rilevata un'infiammazione del colon sigmoideo, i cui sintomi sono i seguenti:

  • Dolore acuto sul lato sinistro del torace;
  • Dolore pulsante, dando nella gamba sinistra e nella parte bassa della schiena;
  • Rumore regolare nell'addome e gonfiore;
  • Frequente movimento intestinale con uno sgabello dall'odore pungente, presenza di pus nelle feci;
  • Nausea e non passando il vomito;
  • Una febbre con sintomi di avvelenamento.

La sigmoidite cronica è caratterizzata da una costante sensazione di gonfiore e accompagnata da dolore, defecazione, insonnia, rapida stanchezza e irritabilità del paziente.

I sintomi della sigmoidite cronica possono diminuire per un po 'e poi peggiorare di nuovo. I motivi della recidiva possono essere:

  • Stress fisico, stress;
  • Inosservanza della dieta;
  • Sottoraffreddamento del corpo;
  • traumi;
  • L'infezione.

Il cieco

L'infiammazione del cieco (tiflit) con le sue manifestazioni sintomatiche è molto simile all'appendicite, ad eccezione del momento dell'inizio del dolore. Con il tifo il dolore si verifica un paio d'ore dopo aver mangiato nell'ileo.

Il paziente dovrebbe prendere sul serio la sua vita, se l'infiammazione si trova nel cieco, i cui sintomi sono i seguenti:

  • Aspetto delle impurità del sangue nelle feci;
  • Affaticamento rapido e debolezza generale;
  • l'anemia;
  • Cambiamento nei consueti movimenti intestinali;
  • Forte perdita di peso;
  • Aumento della flatulenza;
  • Dolori regolari nell'addome inferiore.

Intestino crasso

Una delle più comuni malattie dell'apparato digerente è l'infiammazione del colon o della colite. Le cause della colite sono infezioni, cibo malsano, nonché l'ingestione di veleni usati nella vita quotidiana e nell'industria.

Questo tipo di malattia può insorgere e come separato, a causa di violazioni nel sistema immunitario o essere il risultato di alcune disfunzioni dello stomaco e dell'intestino tenue.

La medicina distingue quattro tipi di infiammazione dell'intestino crasso:

Se una diagnosi come l'infiammazione dell'intestino crasso, i sintomi, il trattamento è diverso per diversi tipi di esso.

Sintomi di infiammazione dell'intestino crasso

La colite acuta è caratterizzata dai seguenti sintomi:

  • Dolore addominale periodico accompagnato da uno sgabello instabile;
  • L'aspetto nelle feci di muco e impurità del sangue;
  • Letargia e febbre sullo sfondo della malattia generale;
  • Spinta dolorosa per defecare.

Con insufficiente terapia o mancanza di esso, la colite acuta può trasformarsi in cronica, la cui sintomatologia è simile sotto molti aspetti ad acuta, tuttavia, il trattamento è molto più lungo e più difficile. I principali segni di colite cronica sono:

  • Dolore spasmodico nell'addome;
  • Debolezza e nausea;
  • Mancanza di desiderio di mangiare;
  • Aumento del volume dell'addome e flatulenza.

La colite ulcerosa è un'infiammazione della mucosa dell'intestino crasso con comparsa di ulcere. Questa infiammazione può svilupparsi per un lungo periodo di tempo con esacerbazioni periodiche. Il sintomo più comune di questa malattia è il dolore addominale inferiore, manifestato da attacchi periodici. Dopo un breve periodo di tempo, la defecazione passa con il sangue e la quantità di sangue scaricata raggiunge spesso 300 ml alla volta.

Nel caso di esacerbazioni, il sangue può fluire in un intero flusso, che porta ad un forte calo della pressione sanguigna. Probabilmente, il colon è teso con la formazione di peritonite.

Con la colite spastica le secrezioni fecali del paziente si manifestano sotto forma di piccoli grumi densi. Con questo sintomo, è necessario eseguire i test necessari e l'esame del paziente con attrezzature speciali.

Trattamento dell'infiammazione dell'intestino

Con l'infiammazione dell'intestino, il trattamento viene prescritto a seconda delle cause della malattia e dei sintomi espressi. Il trattamento può essere effettuato con tali metodi:

  • Preparazioni medicinali;
  • Nutrimento terapeutico;
  • Fototerapia.

Nel trattamento dell'infiammazione, i farmaci hanno un effetto patogenetico, etiotropo e sintomatico.

Trattamento dell'infiammazione dell'intestino

I farmaci etiotrope sono prescritti per eliminare la causa della malattia. Per cause infettive, vengono prescritti antibiotici che agiscono localmente. I farmaci antelmintici sono prescritti per la rilevazione dell'invasione elmintica. Se viene rilevata la colite ulcerosa o il morbo di Crohn, vengono prescritti ormoni glucocorticoidi citotossici. Per eliminare i processi infiammatori, sulfa e mesalazine sono utilizzati sotto forma di schiuma, compresse e supposte. Quando si prescrivono le candele, l'efficacia del principio attivo aumenta significativamente e il rischio di effetti collaterali è ridotto al minimo. Inoltre, per una pronta guarigione di erosioni e ulcere, un dottore nomina candele e microclasti a base di olio di olivello spinoso.

Il trattamento farmacologico deve essere eseguito insieme alla stretta osservanza di una dieta. Nel caso in cui l'infiammazione sia accompagnata da diarrea, banane, pane integrale, riso sono inclusi nel menu. In presenza di stitichezza, la dieta include frutta secca, verdura, frutta e bevande con latte acido.

Dieta con infiammazione dell'intestino significa cucinare per una coppia e solo da ingredienti naturali. Inoltre ha permesso di mangiare stufati, piatti bolliti e al forno. Dalla dieta, è necessario escludere rigorosamente i piatti fritti e affumicati, così come l'uso di varie spezie nella loro preparazione, dal momento che il tratto intestinale non dovrebbe essere irritato in ogni caso. È necessario organizzare un pasto diviso - mangiare spesso e in piccole porzioni.

Dieta per l'infiammazione dell'intestino

Con l'infiammazione dell'intestino, i sintomi e il trattamento con i rimedi popolari sono anche appropriati. Hanno un effetto benefico sulla mucosa intestinale, specialmente con la colite ulcerosa. Per preparare questi rimedi, vengono utilizzate le piante che hanno proprietà antimicrobiche, antinfiammatorie, antispasmodiche e restitutive. Ampiamente usati erano l'erba di San Giovanni, cicoria, salvia, achillea, camomilla, salvia. Se uno dei sintomi è la diarrea, è necessario prendere fondi basati su semi di lino e corteccia di quercia - hanno un'azione avvolgente e astringente.

Infiammazione dell'intestino - sintomi e trattamento, prevenzione

L'intestino è uno degli organi importanti del tratto gastrointestinale, che è inteso per digerire il cibo e dividerlo fino a piccoli composti strutturali attraverso gli enzimi digestivi. Se a una persona viene diagnosticata un'infiammazione dell'intestino, allora sarà trattato per un lungo periodo. Questa patologia non dipende dall'età e dal sesso.

Dalla frequenza di infiammazione dell'intestino prende il 2 ° posto tra tutte le malattie del tratto gastrointestinale, allo stesso modo può verificarsi nelle persone di entrambi i sessi e tutte le categorie di età

motivi

L'infiammazione dell'intestino negli adulti si verifica principalmente per i seguenti motivi:

  1. Malattie infettive L'infiammazione si verifica quando l'ingestione di Salmonella, Escherichia coli e altri batteri nell'intestino.
  2. Infezione da parassiti.
  3. Processi autoimmuni.
  4. Cibo sbagliato L'uso frequente di cibi affumicati e salati, cibi piccanti e grassi, l'eccesso di cibo può provocare l'infiammazione di qualsiasi parte del tratto gastrointestinale.
  5. L'aterosclerosi. I focolai di lesioni si presentano come conseguenza di disturbi circolatori nelle pareti dell'organo malato.
  6. Predisposizione ereditaria
  7. Cambiamenti nella microflora intestinale sana.

Abbastanza spesso i problemi con gli organi digestivi si manifestano in donne in gravidanza. Ciò è dovuto a cambiamenti ormonali.

Sintomi di infiammazione dell'intestino

I sintomi della malattia raramente si verificano improvvisamente, spesso la patologia è caratterizzata da uno sviluppo lento e non ha segni pronunciati. Il sintomo principale di infiammazione dell'intestino è il dolore. Se la sindrome del dolore preoccupa una persona nell'ombelico, significa che ha un'infiammazione dell'intestino tenue, disagio nell'ano, segnala un processo patologico nel retto e il dolore nel basso ventre indica l'infiammazione dell'intestino crasso.

Gli specialisti distinguono i seguenti sintomi di infiammazione:

  • nausea e vomito dopo aver mangiato;
  • grave perdita di peso;
  • pallore della pelle;
  • l'anemia;
  • spesso vertigini;
  • gonfiore;
  • pelle e capelli secchi;
  • gengive sanguinanti;
  • miscela di sangue e muco nelle feci.

Se ci sono sintomi spiacevoli, dovresti consultare un gastroenterologo.

Tipi di infiammazione

Nel sito di localizzazione, ci sono 5 tipi di infiammazione:

  • retto;
  • colon sigmoide;
  • l'intestino crasso;
  • il cieco;
  • duodeno.

Secondo la durata del processo infiammatorio, la patologia è acuta, della durata non superiore a 1 mese, e cronica, che dura fino a sei mesi.

A causa dello sviluppo dell'infiammazione si divide in infettivo e non infettivo.

L'infiammazione dell'intestino è suddivisa in diversi tipi, a seconda della localizzazione dell'infiammazione, della durata del processo e delle cause della sua insorgenza

retto

L'infiammazione del retto o della proctite può verificarsi a causa di tali motivi:

  1. Eccessivo consumo di fast food, bevande alcoliche, cibi piccanti e salati.
  2. Stitichezza ed emorroidi costanti.
  3. Patologie veneree e malattie degli organi pelvici.
  4. Immunità ridotta.

Secondo il decorso clinico la proctite può essere acuta e cronica. Una proctite acuta è caratterizzata da un improvviso inizio. La temperatura corporea del paziente aumenta, brividi, bruciore intenso e sensazioni di pesantezza nel retto. La proctite cronica si presenta più spesso acuta ed è caratterizzata dall'assenza di segni comuni. Anche i sintomi locali sono lievi, una persona può essere infastidita dal prurito nell'ano e dal bruciore. La funzione intestinale nella proctite cronica di solito non viene interrotta.

Fai attenzione! In assenza di trattamento con proctite, possono verificarsi complicazioni come un restringimento del retto.

Colon sigmoide

L'infiammazione del colon sigmoideo o sigmoidite si verifica sullo sfondo delle caratteristiche anatomiche della struttura dell'intestino. Più pieghe ha il colon, maggiore è il rischio di infiammazione. Anche sullo sviluppo di sigmoidite può versare tali patologie:

  1. Colite ulcerosa
  2. Infezioni intestinali
  3. La malattia di Crohn.
  4. Dysbacteriosis dell'intestino.
  5. Insufficienza di sangue nel colon.

La sigmoidite può avere gravi conseguenze e portare a pericolosi cambiamenti nel funzionamento del tubo digerente.

Quando il colon sigmoideo è infiammato, il paziente ha i seguenti sintomi:

  • forte dolore nell'ileo a sinistra;
  • spasmo, dando alla gamba sinistra e parte bassa della schiena;
  • flatulenza;
  • diarrea con impurità di pus e sangue;
  • nausea e vomito;
  • febbre;
  • intossicazione del corpo;
  • stato debole generale.

Per la sigmoidite cronica è caratterizzata da un costante gonfiore e dolore che si verifica durante atti di defecazione e dà al perineo. Una persona si lamenta di insonnia, rapida stanchezza, diventa irritabile e nervoso.

Intestino crasso

Una delle malattie più comuni dell'apparato digerente è l'infiammazione del colon o della colite. Si sviluppa sullo sfondo di cibo malsano, infezioni e ingestione di veleni industriali o domestici, denti non sigillati e uno stile di vita sedentario. L'infiammazione del colon è di 4 tipi:

Nella maggior parte dei casi, la colite si verifica quando i microrganismi patogeni entrano nel corpo. Inoltre, il ruolo principale nello sviluppo della malattia può avere tali fattori:

  • predisposizione genetica;
  • grave stress e disturbi mentali;
  • abuso di alcol;
  • il fumo;
  • immunità indebolita.

Quando la colite, i sintomi parenterali si manifestano. Una persona si lamenta di malattie dermatologiche, diarrea, dolore addominale e senso di debolezza.

Fai attenzione! Se il trattamento non viene avviato nel tempo, può verificarsi poliposi del colon o espansione del retto, che porta alla perforazione e ai tumori.

Il cieco

L'infiammazione del cieco o del tiflite ha sintomi simili all'appendicite. Un'eccezione è il momento dell'esordio della sindrome del dolore. Con tufo, si manifesta poche ore dopo l'ingestione nell'ileo.

Abbastanza spesso l'infiammazione del cieco conduce alla stasi di feci o infezione di questa parte dell'intestino in connessione con le malattie esistenti di altri organi del tubo digerente.

Quando la gola del paziente è preoccupata, ripetute eruzioni, nausea e vomito, diminuzione dell'appetito o un completo rifiuto di mangiare.

Fai attenzione! In assenza di una terapia adeguata per il tiflite, le ulcere possono comparire sulle pareti del cieco e l'intossicazione del corpo a causa del prolungato accumulo di feci nel cieco.

duodeno

L'infiammazione del duodeno o della duodenite si verifica spesso durante l'infanzia. Ciò è facilitato da una violazione della dieta, della giardiasi, delle allergie, delle malattie cardiovascolari e della funzionalità renale compromessa.

La duodenite nei bambini può manifestarsi con dolore addominale di varia intensità e durata. Hanno anche nausea e costipazione. Con l'esacerbazione della duodenite, c'è un mal di testa, il sonno e l'appetito sono disturbati. Le recidive della malattia di solito si sviluppano in primavera o in autunno.

Fai attenzione! Se la duodenite non viene trattata, il bambino può sperimentare duodenostasi, stenosi o perigastrite, si verifica un disturbo della peristalsi.

Negli adulti, l'infiammazione del duodeno si sviluppa sullo sfondo di mangiare cibi che irritano le mucose del tubo digerente. Inoltre, la malattia viene diagnosticata quando infetta da stafilococchi, clostridi o enterococchi. Meno spesso la duodenite può verificarsi sullo sfondo delle seguenti patologie:

  • l'epatite;
  • cirrosi epatica;
  • pancreatite;
  • colite;
  • un'ulcera peptica.

Esse portano all'interruzione dell'afflusso di sangue e alla nutrizione dei tessuti nel duodeno. Inoltre, il processo infiammatorio può andare nell'intestino tenue, distruggendo la sua mucosa.

Caratteristici per la duodenite sono i seguenti sintomi:

  • sindrome del dolore nella regione epigastrica;
  • debolezza generale;
  • diminuzione dell'appetito;
  • aumento di gas;
  • diarrea;
  • brontolio nell'addome;
  • aumento della temperatura corporea a 38 ° C;
  • ruttare con le impurità della bile;
  • disturbi del sistema nervoso;
  • ittero della pelle.

Le conseguenze della duodenite comprendono l'ostruzione intestinale, l'assorbimento alterato dei nutrienti e il sanguinamento intestinale che si verifica con l'infiammazione erosiva del duodeno.

diagnostica

All'esame iniziale, lo specialista scopre i reclami del paziente, la presenza di malattie congenite o croniche, esegue l'esame esterno e la palpazione dell'addome.

Fai attenzione! Per la diagnosi, gli stessi metodi sono usati per bambini e adulti. Le eccezioni sono solo donne in gravidanza. Non sono diretti alla ricerca relativa all'irradiazione.

Le analisi cliniche includono:

  1. Analisi delle feci Dimostra la presenza di malattie nelle parti inferiori dell'intestino.
  2. Studio batteriologico delle feci.
  3. Analisi del sangue generale
  4. Test biochimici del sangue, che consentono di valutare il lavoro degli organi interni e ottenere informazioni accurate sul metabolismo.

I metodi di diagnostica strumentale includono:

  1. Endoscopia dell'intestino. È effettuato solo con l'infiammazione dell'intestino crasso.
  2. Radiografia dell'intestino con mezzo di contrasto. Assegnare con sanguinamento dal retto, dolore nella zona anale e abbondante secrezione mucosa purulenta dall'intestino.
  3. Endoscopia capsulare. Viene effettuato per l'esame dell'intero intestino. Il paziente ingoia una capsula speciale, che è dotata di una videocamera. Viene fuori naturalmente.

Spesso la terapia consiste nell'assumere farmaci e aderire a una dieta rigorosa.

Per chiarire la diagnosi, identificare la causa e la localizzazione dell'infiammazione, vengono utilizzati i metodi di laboratorio e l'esame strumentale

Che trattare un'infiammazione di un intestino?

Se l'intestino si infiamma, vengono prescritti i seguenti gruppi di farmaci per l'eliminazione dei sintomi negativi:

  1. Aminosalicilati. Ridurre l'intensità del processo infiammatorio e prolungare lo stadio di remissione. Questi includono Mesalazina, Mesakol, Sulfasalazina e sodio olsalazina.
  2. Candele per l'infiammazione dell'intestino. Le supposte più famose sono Salofalk. In pediatria applicare Rectodel. Rimuovono rapidamente i segni sgradevoli della malattia a causa del rapido assorbimento.

Salofalk rimuove l'infiammazione della mucosa e ha proprietà antiossidanti, e con l'ammissione regolare migliora significativamente le condizioni del paziente ed evita il ripetersi di questa malattia

  • Corticosteroidi sotto forma di compresse e supposte. Rapidamente interrompono i sintomi di una forma acuta di patologia, ma hanno una lunga lista di effetti collaterali, quindi puoi usare non più di 5 giorni. I farmaci più comuni sono Prednisolone e Budesonide.

    Il prednisolone è usato per alleviare i processi infiammatori che sono accompagnati da forti dolori, ma questo farmaco deve essere assunto con cautela per evitare possibili effetti collaterali

  • Inibitori del TNF. Efficace nei disordini autoimmuni. Spesso si applicano Remicade, Simponi e Enbrel.
  • Immunomodulatori. Dovrebbero essere presi entro 2-3 mesi. I farmaci più famosi sono Immunal, Wiferon, Immunorm e Inter P.

    Immunal è una preparazione a base di erbe che possiede proprietà immunostimolanti che sono in grado di distruggere i microrganismi patogeni e alcuni virus

  • Antibiotici con azione antinfiammatoria. Distruggi i microrganismi patogeni e allevia l'infiammazione. Questi includono Metronidazolo, Salonizal, Mezavant, Ornidazole e Trichopol.
  • Farmaci antifungini e antimicrobici. Nistatina, ftalazolo, ciprofloxacina e fluconazolo più usati.
  • Mezzi antielmintici. Applicato nelle invasioni elmintiche. I più efficaci sono Decaris, Vermox, Pirantel, Wormin e Helmintox.
  • Farmaci enzimatici Migliora il processo di digestione e assorbimento del cibo. Spesso usano Creonte, Mezim ed Hermitage.
  • Assorbenti. Progettato per pulire l'intestino dalle tossine. Questi includono Polysorb, Diosmectite, Smecta e Polyphepan.
  • Per fermare i disturbi dispeptici, al paziente vengono prescritti Espumizan, Loperamide e Nifuroxazide. Questi farmaci eliminano il gonfiore e la diarrea. Per la stitichezza, si raccomanda di usare Kafiol e Bisakodil.

    Fai attenzione! Dopo il trattamento antibiotico è necessario assumere prebiotici e probiotici per ripristinare la microflora intestinale, ad esempio Linex o Lactusan.

    Nutrizione per l'infiammazione dell'intestino

    La base della dieta per le malattie dell'intestino dovrebbero essere i prodotti a base di latte acido, frutta e verdura fresca, nonché carne magra e pesce. I piatti dovrebbero essere al vapore, in umido o bolliti. I prodotti proibiti includono quanto segue:

    • pane bianco fresco;
    • semole di frumento e orzo;
    • la pasta;
    • prodotti a base di salsiccia;
    • pesce e carne grassi;
    • bevande dolci gassate;
    • salse;
    • prodotti in scatola

    Nel menu per l'infiammazione dell'intestino, puoi includere:

    • riso bollito o grano saraceno;
    • porridge di semola;
    • pane di segale;
    • minestre di verdure vegetali;
    • costolette di pollo al vapore;
    • cotolette di pesce;
    • stufato di verdure;
    • decotto di rosa canina;
    • tè verde;
    • tè alla menta;
    • composta o kissels.

    Il paziente dovrebbe mangiare una frazione e non dimenticare gli spuntini tra i tre pasti principali.

    Rimedi popolari

    Alcune piante possono essere utilizzate per trattare l'infiammazione dell'intestino, dal momento che possiedono proprietà medicinali. Un rimedio efficace è l'infusione a base di salvia, camomilla e achillea. Dovrebbe essere preparato secondo il seguente schema:

    1. Prendi 10 g di ciascun componente.
    2. Aggiungere 200 ml di acqua bollente alla miscela.
    3. Insistere.
    4. Strain.

    Beva l'infuso ogni 2 ore per 3 mesi.

    Con costipazione e colite, la cipolla ha dimostrato di funzionare bene. Basta macinare la cipolla e filtrare la pappa con una garza. È necessario bere questo rimedio 10 ml prima dei pasti almeno 3 volte al giorno.

    È possibile rimuovere le manifestazioni sgradevoli della malattia con la tintura di propoli. È preparato come segue:

    1. Unire 50 g di propoli e 500 ml di vodka.
    2. Infondere 7 giorni, agitando periodicamente.
    3. Prima di ogni assunzione, diluire 10 gocce di tintura in ½ tazza di acqua calda.

    Assumere 10-15 giorni 30 minuti prima dei pasti.

    Per normalizzare le feci e alleviare il dolore, è possibile utilizzare semi di lino. È sufficiente preparare 15 g di materia prima in 350 ml di acqua bollente e lasciare per 10 minuti. Quindi agitare bene e filtrare. Bevi 1/2 tazza al giorno prima di colazione.

    prevenzione

    Per evitare l'infiammazione dell'intestino, devono essere seguite diverse raccomandazioni:

    1. Mangia regolarmente e completamente.
    2. Limitare il consumo di cibo irritante.
    3. Rifiuta l'alcol.
    4. Trattare tempestivamente la patologia dell'apparato digerente e le infezioni parassitarie.
    5. Per monitorare la condizione dei denti.
    6. Esegui tutti i possibili esercizi fisici.
    7. Periodicamente, 1-2 giorni veloci.

    Infiammazione dei sintomi intestinali e trattamento

    Le malattie infiammatorie intestinali (IBD) sono al secondo posto tra le malattie gastrointestinali. Soffrono di persone di diverse età e sesso. Nell'IBD, processi infiammatori si verificano sulla mucosa di diverse parti dell'intestino. Come funziona l'infiammazione dei sintomi intestinali e il trattamento di questa malattia efficace? Sulle principali cause di questa malattia e dei suoi metodi di diagnosi, continua a leggere.

    Cause di infiammazione dell'intestino

    L'intestino è costituito da 3 parti: duodeno, intestino tenue e piccolo. Questo corpo prende parte alla digestione e al lavoro del sistema immunitario. Quando esposti a vari fattori negativi inizia distruzione delle cellule mucose indebolite porzione intestinale, che porta ad un aumento della circolazione sanguigna nella zona del dolore. A causa dell'infiammazione le cellule di questo corpo non possono secernere enzimi, assorbire i nutrienti. Per questo motivo, c'è una violazione dell'intestino. IBD si verifica per i seguenti motivi:

    • Infezione (batteri, virus, protozoi). Spesso, la causa di IBD sono: E. coli, shigella, salmonella, rotavirus, dissenteria amebica.
    • Elmintiasi (infezione da vermi).
    • Eccesso di cibo e malnutrizione, saturo di cibi grassi, fritti, affumicati e piccanti.
    • Eredità. La mancanza di enzimi nell'intestino è talvolta trasmessa a livello genetico, così come la predisposizione all'emergenza di IBD.
    • Dysbacteriosis, una violazione della normale microflora intestinale. Questo porta alla moltiplicazione dei batteri patogeni e alla comparsa di malattie della mucosa di questo organo.
    • Scarsa circolazione sanguigna nelle pareti dell'intestino, alterazioni aterosclerotiche.
    • Processi autoimmuni in cui il sistema immunitario produce anticorpi contro le cellule intestinali, che causa l'infiammazione in questo organo.

    sintomi

    Conoscenze di base sul tema dell'infiammazione dei sintomi intestinali e il trattamento di questa malattia aiuterà in tempo a notare il suo sviluppo e cercare aiuto. La malattia è diviso in tipi secondo il luogo di ritrovamento del focolare: duodenite (infiammazione delle ulcere duodenali), enterite (malattia intestinale), colite (malattia del colon), adenitis mesenterica (infiammazione dei linfonodi), proctite (infiammazione della mucosa).

    Secondo la durata del corso, l'IBD può essere acuta o cronica. Se la causa di questa malattia sono batteri, virus o protozoi, è di natura infettiva e viene chiamata un'infezione intestinale acuta. Se l'infiammazione si manifesta contro altre cause, la malattia è classificata come non infettiva. I principali segni di IBD in donne e uomini sono simili. sintomi:

    • Pressare il dolore nell'addome, la cui posizione è difficile da determinare. La causa del dolore è uno spasmo dei muscoli intestinali.
    • Nausea dopo aver mangiato.
    • Vomito dopo aver mangiato
    • Flatulenza, che indica una mancanza di enzimi nel corpo.
    • Problemi con una feci sotto forma di diarrea si verificano con un'infezione intestinale acuta e con problemi nell'intestino crasso ci può essere stitichezza.
    • La riduzione del peso corporeo è spesso associata all'infiammazione dell'intestino tenue ed è il risultato di un deterioramento nell'assorbimento di sostanze nutritive per loro.
    • Anemia. Si sviluppa con un basso livello di emoglobina nel sangue, che si verifica quando il ferro viene scarsamente assorbito.
    • Aumento della temperatura

    Che tipo di medico dovrei contattare?

    Se hai problemi con l'intestino, devi consultare un gastroenterologo. Se il paziente avverte costantemente disagio e dolore addominale, allora non dovrebbe cercare una soluzione a questo problema da solo, ma è meglio visitare il medico. Alla reception, il medico esaminerà il paziente e gli dirà i punti principali sui sintomi e sul trattamento di questa malattia. Quindi invierà il paziente ad un ulteriore esame, che aiuterà a stabilire la diagnosi più accurata. Dopodiché, il medico prescriverà farmaci, preparazioni a base di erbe e consigli sulla dieta.

    Diagnosi della malattia negli adulti e nei bambini

    Per diagnosticare correttamente la malattia, il gastroenterologo spesso invia i pazienti a un esame aggiuntivo. Usando il sangue, le feci e i metodi endoscopici, è facile identificare e identificare un focolaio di infiammazione. Un ulteriore esame aiuterà lo specialista a stabilire una diagnosi e selezionare il regime di trattamento corretto. Nei bambini, l'IBD si manifesta come NUK (colite ulcerosa) e morbo di Crohn. NNK nel bambino è accompagnato da diarrea e tracce di sangue nelle feci.

    Il bambino è più grande, ha una colite ulcerosa, spesso si lamenta di spasmi, dolori addominali e feci molli. La diagnosi di NNC viene effettuata con l'aiuto di esame rettale e palpazione. La malattia infiammatoria intestinale in un bambino, sotto forma di malattia di Crohn, in cui ci sono piaghe sulla mucosa del corpo del paziente, manifesta feci frequenti, dolore. La diagnosi in questo caso viene eseguita con l'aiuto di colonscopia, endoscopia, irrigoscopia, palpazione. Consideriamo più in dettaglio il laboratorio e altri metodi usati per rilevare l'IBD.

    Esame del sangue clinico

    L'esame del sangue è un esame obbligatorio di laboratorio, che viene prescritto dal medico al paziente se vi è il sospetto di un processo infiammatorio a livello intestinale. Secondo i valori di ESR e il contenuto di leucociti nel flusso sanguigno, il gastroenterologo determinerà il grado della malattia. I loro indici elevati diranno al medico del processo infiammatorio che si verifica nel corpo.

    coprogram

    Per stabilire la corretta diagnosi di IBD, il paziente viene indirizzato per l'analisi delle feci. Questo esame mostrerà se il processo di digestione nel corpo è giusto. Il coprogramma aiuterà a identificare la mancanza di enzimi per i residui di cibo scarsamente digeriti. L'analisi delle feci è ancora in grado di rilevare la presenza di elminti, che può essere la causa di problemi con l'intestino.

    Esame batteriologico delle feci

    Se si sospetta un'infezione intestinale, la semina viene effettuata sulla microflora. esami batteriologici di feci nel intestino aiuto per identificare batteri che causano malattie, per identificare questi organismi per determinare la loro sensibilità agli antibiotici. Se c'è un'infezione, il medico, sulla base dell'analisi delle feci, sarà in grado di prescrivere farmaci efficaci per il trattamento dell'infiammazione.

    Fibroesofagogastroduodenoscopia (PHEGS)

    L'esame dello stomaco con un endoscopio è prescritto in alcuni casi per confermare la diagnosi con IBD. In questo caso, la sonda viene iniettata nel corpo del paziente attraverso la bocca. L'endoscopio è un tubo in fibra ottica dotato di telecamera e illuminazione. Con l'aiuto della fibro-esofagogastroduodenoscopia, vengono esaminate la mucosa dello stomaco e altre parti del tratto gastrointestinale. Se necessario, durante questo esame, prendere una parte della mucosa per l'esame istologico.

    colonscopia

    Con l'IBD, possono prescrivere una colonscopia. Questo metodo di indagine viene eseguito utilizzando un dispositivo costituito da un tubo flessibile di 1 cm di diametro, 1,5 m di lunghezza e un dispositivo ottico. Nella colonscopia, lo studio viene eseguito inserendo l'endoscopio attraverso il retto. In questo caso, l'ano viene pretrattato con un unguento dicalinico. Questo metodo di esame viene utilizzato per valutare la condizione della mucosa dell'intestino crasso. Prima della colonscopia, con l'aiuto di un clistere viene eseguita un'accurata pulizia dell'organo di prova dalle feci.

    Endoscopia a capsula video

    Il più nuovo metodo di esame dell'intestino è l'endoscopia videocapsulare. Quando esegue questo tipo di ricerca, il paziente ingerisce una capsula speciale, monouso e sterile che, una volta passata attraverso il tubo digerente, produce molte immagini. Il medico sul computer in tempo reale vede la posizione della videocassetta. Un tale studio del tratto intestinale fornisce informazioni precise sullo stato della sua mucosa. La capsula video viene rimossa dal corpo durante la defecazione in 24 ore.

    Metodi di trattamento

    Dopo aver stabilito una diagnosi accurata, il medico prescriverà una terapia efficace per eliminare l'IBD. A seconda del grado di sviluppo della malattia, possono essere prescritti vari medicinali, enzimi, fito-tè. Affinché il trattamento sia efficace, un paziente con IBD deve seguire una dieta speciale. In parallelo con i farmaci sotto il VKZ possono essere utilizzati rimedi popolari, ma solo dopo aver consultato un medico.

    Terapia etiotropica

    Quando viene prescritta una terapia IBD, che mira a eliminare la causa principale della malattia. Se consiste nella sconfitta del corpo da parte di batteri patogeni, si presume che il paziente assuma antibiotici. Durante l'invasione elmintica vengono prescritte compresse antielmintici (albendazolo, piperazina). Se la causa di IBD è autoimmune, allora gli immunosoppressori sono prescritti per il trattamento.

    Terapia sintomatica

    Per ridurre la manifestazione di dolore, spasmi e / o gonfiore, comune nei pazienti con IBD, viene utilizzata la terapia sintomatica. A tale scopo, antispastici, agenti antischiumogeni e altri farmaci in forma di compresse, supposte, infusi, che possono alleviare temporaneamente condizioni del paziente durante il processo di trattamento dell'infiammazione. Quindi, per l'eliminazione della formazione di gas sollevata si applica espumizan, e per la rimozione di spasmi - no-shpu. E dopo l'assunzione di antibiotici, viene eseguita la riabilitazione, mirata a ripristinare la microflora intestinale con preparazioni speciali.

    Terapia patogenetica

    Per il successo del trattamento di questa malattia, è necessario rimuovere l'infiammazione a livello intestinale. A tale scopo vengono utilizzati farmaci antinfiammatori e assorbenti che legano le tossine. La terapia patogenetica di IBD include anche farmaci contenenti enzimi. Questi farmaci includono Mezim, Pancreatina, che aiuta a ridurre il carico sull'organo malato dell'apparato digerente.

    dieta

    La nutrizione correttamente organizzata nel trattamento delle malattie gastrointestinali è di grande importanza. Per curare rapidamente la malattia, devi mangiare piatti che riducano il carico sulla mucosa dell'organo malato. Nutrizione per VZK-frazionale - 5-6 volte al giorno. Il menu del paziente dovrebbe essere saturo di proteine ​​e in esso dovrebbero essere ridotti grassi e carboidrati.

    Quando si consiglia l'IBD nella dieta di includere verdure, frutta, carne magra, pane nero, latticini con ridotto contenuto di grassi. Non puoi mangiare piatti fritti, affumicati e speziati. È meglio cucinare il cibo per una persona malata, cucinare per una coppia. Particolarmente utili in questa malattia sono gli alimenti saturi di potassio, calcio. Con l'IBD, l'assunzione giornaliera di sale deve essere ridotta a 6-8 g Una persona con infiammazione intestinale ha bisogno di bere 2 litri di acqua al giorno. Di seguito è riportato un elenco di piatti e prodotti consigliati con TCD:

    • minestre a basso contenuto di grassi;
    • brodo vegetale;
    • composte;
    • succhi, che contengono componenti abbronzanti;
    • piatti a base di carne di vitello, carne magra;
    • cotolette di pollo, polpette di carne, soufflé;
    • piatti a base di pesce;
    • formaggio, ricotta a basso contenuto di grassi.

    Rimedi popolari

    Alcune piante hanno proprietà medicinali che aiutano perfettamente a combattere l'infiammazione degli intestini di diversa natura. La medicina tradizionale ha una varietà di farmaci da prescrizione per il trattamento di questa malattia. Molti pazienti hanno sperimentato l'effetto curativo di prendere tali rimedi naturali. I seguenti farmaci dai componenti vegetali aiuteranno a curare l'IBD:

    • Versare 200 ml di miscela di acqua bollente composta da 1 cucchiaino. erbe di camomilla, salvia, centauro. Insistere. Assumi ogni 2 ore per un'intera giornata, ovvero 8 volte al giorno. Mangia per 3 mesi.
    • Fai il succo di cipolla macinando la pianta e sforzando la pappa risultante attraverso la garza. Bere il prodotto per 1 cucchiaino. prima dei pasti 3-4 volte al giorno. Questo farmaco è buono per la stitichezza, la colite.
    • Preparare una miscela di erbe con 60 grammi di radice di olivello spinoso, 10 g di finocchio e anice, 20 g di radice di liquirizia. 1 cucchiaio. l piante secche miste versare 200 ml di acqua bollente. Insistere 1/2 ora. Utilizzare al mattino, la sera per 200 ml.

    Dove trattare l'infiammazione dell'intestino

    Per riconoscere l'IBD nella fase iniziale e sbarazzarsi rapidamente di questa malattia, è necessario consultare un gastroenterologo per un consiglio se vi è costante disagio nell'addome. Dov'è la malattia trattata a Mosca e San Pietroburgo? Nella capitale e in altre città, gastroenterologi in policlinici qualificati, centri medici, cliniche private forniscono cure mediche qualificate.

    costo del

    La consultazione di uno specialista in centri medici costerà 1300-6000 rubli. La diagnosi di IBD con l'aiuto di studi di laboratorio di analisi mediche è nell'intervallo di 250-1000 rubli. L'esame endoscopico costerà 3000-4000 rubli. In alcuni centri medici, c'è l'opportunità di chiamare un medico a casa e fare un deposito di prova senza lasciare l'appartamento. Il prezzo di tali servizi è nel range di 3000-6000 rubli.