Dieta nella sindrome dell'intestino irritabile (IBS)

La descrizione è aggiornata 2017/07/02

  • efficienza: effetto terapeutico dopo 14 giorni
  • date: costantemente
  • Costo dei prodotti: 1300-1400 rubli a settimana

Regole generali

Sindrome dell'intestino irritabile si riferisce a disturbi funzionali. La sindrome dell'intestino irritabile è caratterizzata da: dolore colico nell'intestino, dipendenza del dolore dalla defecazione (diminuzione dopo la defecazione), perdita di feci o più denso dopo l'insorgenza del dolore, flatulenza, muco nelle feci, una sensazione di svuotamento incompleto dell'intestino. Le stesse lamentele sono tipiche per colite, colite ulcerosa, La malattia di Crohn, la presenza di polipi. Se l'esame dell'intestino non rivela patologia, allora questa diagnosi è fatta.

Questa condizione si verifica spesso dopo lo stress e a causa di un'alimentazione scorretta e l'attivazione della microflora patogena. I giovani sono spesso malati. Alcuni pazienti hanno bisogno dell'aiuto di un terapeuta, poiché hanno anche manifestazioni extraintestinali (disturbi dell'umore, emicrania, fibromialgia). Nel trattamento sono obbligatori sedativi, agenti che riducono la produzione di gas e normalizzano le capacità motorie e anche l'adempimento delle raccomandazioni dietetiche.

La nutrizione per IBS si basa sulla dieta Tabella numero 4, che ha varietà. Nella fase acuta, la terapia dietetica dovrebbe creare il massimo intestinale risparmiando, questo viene risposto da una dieta Tabella № 4B, tutti i piatti in cui sono cucinati in una forma confusa. Quando la condizione migliora, una transizione a Tabella n. 4B, compresi i piatti non puliti. Durante la remissione, il cibo dovrebbe essere moderatamente parsimonioso e allo stesso tempo fornire al paziente tutti i nutrienti necessari, poiché la dieta dovrebbe essere tenuta costantemente.

Dieta nella sindrome dell'intestino irritabile (IBS) ha i seguenti principi di base:

  • L'assunzione regolare di cibo, le grandi pause non sono consentite.
  • Metodo di preparazione - bollito e vapore, il cibo deve essere magro.
  • Dieta sei volte e un pasto separato.
  • Purea di piatti, purea di verdure, carne e cereali durante un'esacerbazione e non strofinata durante la remissione.
  • Sono esclusi i cibi e gli alimenti che favoriscono la fermentazione (fagioli, uva, pane nero, mele dolci, dolci, pasticcini, cavoli, banane, cetrioli, tutte le bevande a gas, latte intero).
  • Gli stimolanti della secrezione biliare e della secrezione gastrica (ravanello, sedano, acetosa, ravanello, funghi, rape) non sono ammessi nella dieta.
  • L'assunzione di alcol è esclusa.
  • Consumo di un massimo di 8 bicchieri di liquido (le bevande contenenti caffeina sono limitate e sono preferibili tisane e acqua da tavola).
  • Restrizione o esclusione di prodotti contenenti caffeina (caffè, tè, cacao, cioccolato).

I pazienti dovrebbero ricordare questo alto contenuto fruttosio, lattosio, oligosaccaridi (fruttan, galactan), silitola, sorbitolo, mannitolo nella dieta aumenta il brontolio, il gonfiore e il disagio addominale. Pertanto, con l'intolleranza individuale, questi prodotti sono anche esclusi dalla dieta:

  • Il lattosio si trova nei prodotti di latte vaccino, ovino e caprino. Tuttavia, i pazienti tollerano normalmente una piccola quantità di lattosio a 10-12 g al giorno (10 ml di latte contengono 5 g di lattosio e un cucchiaio di ricotta - 1 g).
  • I galattiani si trovano nei legumi e nei ceci.
  • I frutti contengono grano, cipolle, aglio, segale, tutti i tipi di cavolo, frutta (pesca, melone).
  • Polioli (silitolo, sorbitolo, mannitolo) - in mele, albicocche, ciliegie, avocado e nettarine.

Necessariamente in nutrizione, viene preso in considerazione il tipo di disturbi della funzione intestinale. Se la malattia si verifica con costipazione nella dieta principale, vengono introdotti cibi e piatti che stimolano la motilità intestinale:

  • La fibra alimentare (frutta secca, noci, crusca, legumi, grano, farina, crusca e integrale), cereali colore grigio con alto contenuto di fibre (orzo, orzo, avena, grano saraceno, miglio). Riso e semola sono esclusi. È meglio dare la preferenza alle fibre alimentari solubili (pectine).
  • Bacche e frutta acide, tutte le bevande al latte acido, verdure in salamoia, bevande alla frutta.
  • Alimenti ad alto contenuto di zuccheri e fruttosio (sciroppi, marmellate, prugne, miele).
  • consumo giornaliero di frutta e verdura in fibra di cellulosa grezza o bolliti, contenente e in grandi quantità: barbabietole, carote, albicocche, prugne, susine, meloni, fichi, succo con polpa.
  • Piatti freddi che, se usati a stomaco vuoto, aumentano l'attività motoria (acqua fresca con miele, brodo dolce di rosa canina, composta da frutta secca o infuso di prugne). Rafforzare la peristalsi dell'intestino è capace dei primi piatti freddi - okroshka, barbabietola rossa.
  • Oli vegetali
  • Obbligo rispetto di un regime sufficiente di bere (1,5-2 litri di liquido).
  • I prodotti non schiacciati, i pappe viscosi e i piatti purè che passano lentamente attraverso il tubo digerente, così come la pasta sono esclusi.
  • A volte sono consentite bevande con gas e kvas.

Quando si verifica una malattia con diarrea, al contrario, è necessario introdurre prodotti che rallentano la peristalsi:

  • Riso in forma bollita e asciugata - ha un basso contenuto di fibre e ha proprietà "fissanti".
  • Cibo consistenza viscosa e solo frullata (zuppe mucose, purè di patate e altre puree vegetali, piatti di carne macinata, purè di cereali, gelatine, gel).
  • Sostanze abbronzanti e leganti di ciliegia di uccello, mela cotogna, mirtillo, pera, melograno, cowberry, corniolo, tè forte, caffè, cacao, cotto sull'acqua.
  • Le bevande sono raccomandate in una forma calda.

Allo stesso tempo, dovrebbero essere esclusi frutta e verdura cruda, noci, crusca e pane integrale, bevande contenenti caffeina e sorbitolo (anche parte della gomma da masticare). Ricordate che migliorano la motilità e la fermentazione nell'intestino pane fresco e di segale, cottura, brodi di grassi, zuppe senza purè di verdure, carni grasse, pesce affumicato, cibi fritti, frutta cruda, bacche e verdure, salse, spezie, latte intero, legumi, bevande gassate, miele, marmellata, dolci.

Se la malattia si verifica con flatulenza nella dieta deve essere escluso:

  • Legumi, cavoli, ravanelli, cipolle, rape, uva, uvetta, banane.
  • Grassi e piatti di animali cucinati su di loro.
  • Miglio e orzo perlato
  • Bevande gassate, birra, kvas.
  • Carne e pesce grassi
  • Crema, gelato, latte intero.
  • Zucchero, piatti dolci, pasticceria, lievito e pane fresco, pasticcini con uvetta, pane di segale.
  • Prodotti con additivi alimentari, coloranti, sostituti dello zucchero e dolcificanti (sorbitolo, aspartame).
  • Non utilizzare prodotti incompatibili (carboidrati e proteine, frutta subito dopo i pasti). I frutti dovrebbero essere consumati 2 ore dopo il pasto principale.
  • Non abusare di condimenti piccanti.

In questa condizione è obbligatorio prendere l'acqua di aneto prima dei pasti a 2 cucchiai. l, corsi, un decotto di camomilla e menta. La riduzione del gonfiore può essere facilitata dall'assunzione di semi di lino a 1 cucchiaio. l. al giorno

Alcuni pazienti hanno un tipo misto di disturbo - stipsi e diarrea alternati.

Dieta per IBS di tipo misto durante il periodo di convulsioni con diarrea prevede la restrizione dei prodotti che aumentano la peristalsi. Opzione possibile Tabella n. 4B con l'inclusione di purea di mele e carote, preparata con materie prime.

Durante la stitichezza rimane Tabella № 4B, ma includono prodotti che stimolano la peristalsi. È possibile prendere a stomaco vuoto con acqua fredda con miele, marmellata. A stomaco vuoto e prima di cena, puoi bere 100 g di succo di patate, includere purè di patate di barbabietola e prugne due volte al giorno, mele crude, bevande con latte acido. Puoi usare Dieta n. 3, ma ogni nuovo prodotto deve essere somministrato attentamente, osservando lo stato dell'intestino.

Con IBS, lo stato psico-emotivo è normalizzato in parallelo, il che consente di migliorare la regolazione del nervo intestinale. Dopo tutto, questa non è una malattia, ma uno stato funzionale dell'intestino, che non progredisce da molti anni.

Regole nutrizionali per la sindrome dell'intestino irritabile

L'IBS si esprime nel fallimento della sua funzionalità ed è accompagnato da dolore all'addome, stitichezza o diarrea, flatulenza. La causa più frequente della malattia è chiamata condizioni stressanti, mancanza di fibre negli alimenti consumati, alimentazione inadeguata, abuso di alcool. Nelle donne in gravidanza si manifesta in connessione con i cambiamenti nel flusso sanguigno dell'intestino e la pressione dall'utero. Nei neonati, i sintomi possono apparire a causa di disturbi neuronali nello sviluppo dell'organo. Il metodo di trattamento più efficace, riconosciuto dai medici, è l'adesione a un regime rigoroso.

A seconda delle ragioni che hanno causato la sindrome dell'intestino irritabile, vengono applicate misure che includono la correzione dello stato emotivo, la regolazione della microflora nella disbatteriosi, il trattamento farmacologico e una dieta speciale. Il principio è identificare ed escludere i prodotti che possono provocare una ricaduta. Uso corretto del cibo che non irrita le mucose. Uno specialista nomina una dieta individuale per ciascun paziente, tenendo conto dei sintomi, della diagnosi, della tollerabilità del cibo.

Prodotti consentiti e proibiti

Il fattore comune per tutti i casi è l'esclusione dalla dieta del cibo che può danneggiare il corpo: cibi veloci, acqua dolce, prodotti affumicati, sottaceti e focacce. Alcune restrizioni consentono di ridurre il carico sull'organo. Le regole per la compilazione di una dieta per la sindrome dell'intestino irritabile e la disbatteriosi consistono nel corretto contenuto di tutte le sostanze utili:

1. La composizione delle proteine ​​è 100 (metà di esse sono animali), 150 grassi (verdura 50%), carboidrati 450%, considerando il potere calorifico di circa 3000 unità.

2. Durante il periodo di esacerbazione psicologica, la dieta non dovrebbe essere rigorosa in modo da non provocare un deterioramento dello stato emotivo.

3. È importante considerare la crescita, il peso e l'attività.

4. Con la diarrea prolungata, passano al cibo sfilacciato per rafforzare la funzione motoria.

5. La costipazione implica l'uso di prodotti che possono stimolare il lavoro del corpo.

6. Il cibo non dovrebbe essere abbondante, i ricevimenti dovrebbero essere divisi in 4-6 set al giorno. A stomaco vuoto bevi un bicchiere di acqua fresca e di notte - una porzione di kefir.

Cos'è la diarrea?

Dieta con IBS con diarrea significa la quarta tabella, che va al secondo e in modo simile alla dieta nel trattamento della disbiosi. I prodotti dovrebbero aiutare a fissare le feci e rimuovere il liquido in eccesso. Il principio di nutrizione è che è necessario escludere il cibo che promuove la fermentazione e la putrefazione, che stimola i processi secretori negli organi digestivi.

  • È permesso mangiare pane e pane raffermo, zuppe viscide su brodo magro. La carne viene consumata magra, cotta o cotta a bagnomaria. Puoi mangiare prodotti dallo yogurt: fiocchi di latte, yogurt, yogurt. Dalle bevande consigliamo il tè con erbe, baci, rosa canina. Per dessert, è meglio scegliere le bacche.
  • La semola di riso e avena consolida le feci e previene l'ulteriore comparsa di diarrea.
  • Le uova sono un fornitore di proteine, ma possono essere consumate in piccole quantità in forma bollita.

Con la diarrea, sono esclusi i seguenti prodotti:

1. Non mangiare latte fresco, pesce grasso e carne, piatti fritti e affumicati. Zucchero e focacce sono vietati, così come mele, cavoli, alcol, nicotina e caffeina.

2. Una corretta alimentazione elimina le verdure crude che contengono fibre e frutta che accelerano la peristalsi.

3. Limitare la quantità di sale e scartare le spezie che influiscono sul riempimento del liquido intestinale, diluendo le masse delle feci.

4. Con la diarrea, i grassi animali non hanno il tempo di digerire e trasportare un carico.

5. L'indice di temperatura del cibo è da 15 a 50 °, non superiore e non inferiore. Il cibo dovrebbe essere macinato, avere l'aspetto di porridge o purè di patate. Quando IBS deve essere lentamente masticato, non correre.

Razione giornaliera approssimativa: colazione - tisana, porridge di farina d'avena, pane tostato con uova sode. Pranzo: zuppa di patate, porridge di riso con un pezzo di coniglio al forno, gelatina, cracker. Merenda pomeridiana: yogurt con biscotti, ricotta. Cena: insalata di cetrioli, condita con burro, pesce di mare, frutti di bosco. 3 ore prima del sonno: un bicchiere di kefir con contenuto di grassi zero.

distensione addominale

L'IBS con flatulenza è spesso accompagnata da diarrea. In questo caso, tutti i legumi, i prodotti incompatibili vengono rimossi dal cibo. Il principio di azione è la cancellazione del cibo, che, se ingerito nell'intestino, causa una sindrome da formazione di gas. Pertanto, le verdure e la carne dovrebbero essere bollite o cotte. Puoi usare:

1. Carne magra, preferibilmente un coniglio o un uccello, vitello. Il pesce è meglio scegliere le varietà di mare, le uova sono sode.

2. Brodi leggeri, pappe di grano saraceno, cereali di riso, tenendo conto della tolleranza delle colture di cereali.

3. Dalle verdure: zucca, carote, zucchine, cetrioli, peperone verde, lattuga, pastinaca.

4. La razione di frutta consiste nel mangiare bacche, kiwi, limone, arancia, pompelmo.

5. Per quanto riguarda i prodotti lattiero-caseari, con IBS, si raccomanda di mangiare cibi privi di lattosio, formaggi a pasta dura.

6. Dal dolce è possibile solo miele o sciroppo d'acero.

Cosa non puoi mangiare con flatulenza:

  • Mucca, capra, pecora, latte condensato, panna, gelato, kefir, yogurt.
  • Tutti i legumi, i prodotti di soia, le noci grasse causano la flatulenza.
  • Mele, albicocche, ciliegie, marmellate e marmellata.
  • Cavolo, funghi, asparagi, barbabietole.
  • Tutti i tipi di torte e dolci, bevande gassate.

Menu di esempio. Colazione: porridge di grano saraceno, pane tostato con formaggio, tè verde al limone. Pranzo: zuppa con sedano su brodo di pollo, purea di carote, filetto di tacchino, insalata di verdure di stagione, composta di pere. Merenda pomeridiana: uovo sodo, pane tostato con burro, kiwi, melograno. Cena: casseruola di verdure con polpette di pollo, succo d'arancia. Prima di andare a letto: decotto alle erbe con miele.

Dieta per costipazione

Le diete con stitichezza causate da IBS e disbiosi dovrebbero innescare il meccanismo dell'intestino, in modo da non danneggiarlo. La manifestazione cronica della malattia è la ragione per la nomina del terzo tavolo. Poiché i sintomi possono essere accompagnati da dolore, il cibo deve essere schiacciato e aggiunto ad esso con olio vegetale. È importante arricchire la dieta con fibre di cellulosa che migliorano la motilità. Puoi mangiare il seguente cibo:

1. La fibra vegetale entra nel corpo con chicchi di grano saraceno, miglio e orzo perlato, pane di segale e pasta con la crusca.

2. La peristalsi dell'intestino tenue e crasso è rafforzata da verdure crude e frutta, specialmente prugne, che possono essere consumate in quantità illimitate.

3. Per arricchire la microflora con microrganismi utili, assumere prodotti alimentari da latte acido, ricotta, yogurt, yogurt e latte cotto fermentato.

4. La sindrome dell'intestino irritabile non può fare a meno della carne, quindi l'assunzione di proteine ​​è un fattore importante, ma è meglio scegliere un lombo, senza grassi.

5. Le proteine ​​e gli acidi grassi forniscono uova bollite nel corpo.

Non è raccomandato l'uso di:

  • Caffè, cacao e cioccolato fissano lo sgabello, caricano il sistema digestivo e aumentano la produzione di bile.
  • Cavolo, piselli e fagioli contribuiscono alla flatulenza, che esacerba la malattia.
  • La cottura migliora i processi di fermentazione, fornendo ammorbidimento delle masse superficiali e indurimento delle parti inferiori, che causa gonfiore.
  • Zuppe mucose, riso sono piatti pesanti, dovrebbero essere esclusi, in modo da non irritare l'intestino.

Il menu, che è fatto con la sindrome dell'intestino irritabile con costipazione, consiste in una dieta equilibrata e non soffre di una carenza di sostanze nutritive. Colazione: porridge di grano su latte, pane con burro, tè. Pranzo: zuppa di perle con brodo di carne, purè di patate, pesce bollito, composta di prugne. Spuntino: yogurt, biscotti o biscotti di segale, mix di frutta. Cena: petto di pollo con stufato di verdure, insalata di cetrioli e pomodori, composta di frutta secca. Prima di andare a letto: un bicchiere di yogurt.

La sindrome dell'intestino irritabile è accompagnata non solo dalla distruzione dell'apparato digerente, ma spesso c'è un dolore che deve essere soppresso per primo. Un approccio di trattamento integrato include l'aderenza obbligatoria ad una dieta. È importante ricordare che la stitichezza può causare flatulenza, quindi la scelta della dieta deve essere trattata in modo responsabile, dati tutti i fattori e i segni.

Regole nutrizionali e un menu esemplare per la sindrome dell'intestino irritabile

Sindrome dell'intestino irritabile (IBS) - un'anomalia funzionale, che può manifestarsi in vari sintomi (colite, flatulenza, stipsi o diarrea). Nel trattamento di questa malattia, un posto importante è occupato da una dieta terapeutica. Comporta la normalizzazione della nutrizione e l'esclusione dalla dieta di alimenti che peggiorano il processo digestivo nell'intestino. Il menu dipende dalla sintomatologia che prevale in un caso particolare.

Che cosa può avere la sindrome del colon irritabile, e ciò che non lo è, quale dovrebbe essere il potere in IBS flatulenza, dolore, diarrea e costipazione, come fare un menu di massima durante la dieta - questo e molte altre cose imparerete in questo articolo.

Nozioni di base per la sindrome dell'intestino irritabile

Anche se la dieta e varia a seconda del tipo di sindrome (IBS con costipazione, diarrea, dolore, flatulenza), ma i principi di base rimangono gli stessi.

I principi di base di una dieta in IBS:

  • Pasti regolari. Cioè, una persona dovrebbe mangiare in modo tempestivo e non saltare il prossimo pasto. È particolarmente importante rispettare questa regola sul lavoro. Per questo, è necessario prendere i contenitori con il cibo preparato in casa in anticipo. Per non perdere il tempo del pranzo (snack), puoi impostare un allarme;
  • Cibo frequente. Il numero di pasti dovrebbe essere da 4 a 6 volte al giorno. In questo caso, le porzioni non dovrebbero essere grandi. Questo è chiamato nutrizione frazionale (spesso in piccole porzioni);
  • Tra i pasti non dovrebbe richiedere più di 3 ore. Un tale intervallo è l'ideale, dal momento che una persona non avrà la sensazione di fame, severità e eccesso di cibo;
  • L'ultimo pasto (cena) dovrebbe essere facile. Si presume l'uso di prodotti proteici. La cena deve essere consumata entro e non oltre 3 ore prima di andare a letto. In caso contrario, possono verificarsi indigestione, pesantezza nell'addome e un aumento dei sintomi patologici;
  • Bevi abbastanza acqua (1,5 - 2 litri al giorno);
  • Tieni un diario alimentare, cioè scrivi tutti gli alimenti che vengono mangiati. Questo aiuterà a identificare la causa dell'IBS, così come i prodotti che aggravano le condizioni del paziente;
  • Elimina il cibo dai fast food, dagli alimenti grassi e fritti.

Prodotti in primo piano

Va notato che la nutrizione terapeutica nella sindrome dell'intestino irritabile dovrebbe essere piena e coerente con la dieta. Cioè, la dieta include cibi ricchi di proteine, carboidrati, fibre, grassi dovrebbe essere con moderazione.

Per i pazienti con IBS, il medico curante (gastroenterologo o terapeuta) dovrebbe fornire un elenco di cibi e piatti approvati:

  • Carni a basso contenuto di grassi, brodi di pesce e verdure e zuppe dietetiche a base di cereali e verdure ammesse;
  • Carni dietetiche: tacchino, pollo, coniglio, carne magra. La carne può essere bollita, cotta al forno, cucinare le cotolette di vapore;
  • cereali: orzo perlato, grano saraceno e grano. Puoi cuocere sia un contorno friabile che un porridge sull'acqua;
  • Le verdure devono essere trattate termicamente. Piatti bolliti e al forno consigliati di patate, carote, cavolfiori;
  • Cracker di pane bianco;
  • Mele in forma cotta;
  • Prodotti a base di latte fermentato a basso contenuto di grassi (ricotta, latte cotto fermentato, kefir, yogurt naturale). Questi alimenti dovrebbero essere freschi. Se il prodotto di latte acido ha un odore sgradevole, il gusto o la consistenza è cambiato, non deve essere usato;
  • Burro e uova di gallina in quantità limitata. L'olio può essere aggiunto al porridge. Dalle uova, puoi cucinare una coppia criptata o bollirle forte;
  • Bevande: brodo di dogrose, mors, kissel, tè nero verde e debole.

L'elenco dei prodotti consentiti può essere in qualche modo ampliato o ridotto a seconda dei sintomi prevalenti dell'IBS e delle caratteristiche individuali del corpo umano.

Prodotti vietati

In presenza della sindrome, è necessario escludere i prodotti che causano un aumento della gassificazione, portando alla fermentazione a livello intestinale, migliorando la sua peristalsi.

I prodotti proibiti includono:

  • Cibi grassi;
  • Piatti fritti;
  • Sottaceti e cibi in salamoia;
  • Carne affumicata e prodotti a base di salsicce (salsicce, salsicce, carne in salamoia e affumicata);
  • Funghi e piatti che vengono preparati con loro;
  • Bevande alcoliche;
  • Caffè e tè forte;
  • Bevande gassate, succhi confezionati;
  • Frutta e verdura fresca;
  • Bacche che possono causare fermentazione;
  • Legumi (piselli, soia, lenticchie, fagioli);
  • dolciaria;
  • Panini al burro;
  • Prodotti semilavorati;
  • Fast food (shawarma, pizza, hamburger e così via);
  • Latte condensato;
  • Patatine, crostini e snack vari;
  • Salse, maionese, condimento;
  • Cavoli e uva causano fermentazione, quindi non possono essere utilizzati in alcuna forma;
  • Zucchero raffinato e cioccolato

Questo elenco di prodotti deve essere attentamente considerato, può essere integrato se vi è un'intolleranza individuale di determinati prodotti.

Se le raccomandazioni non vengono rispettate, l'IBS diventerà più acuta, i sintomi patologici aumenteranno.

Caratteristiche della dieta per alcuni sintomi

Va notato che l'alimentazione con diversi sintomi è diversa. Pertanto, con la nomina di una dieta per la sindrome dell'intestino irritabile, il gastroenterologo prende in considerazione il principale sintomo patologico complesso.

Sindrome dell'intestino irritabile con flatulenza

Dieta nella sindrome dell'intestino irritabile con flatulenza:

  • Tra i pasti, devi bere acqua potabile pulita. La quantità totale di acqua potabile al giorno deve essere di almeno 1,5 litri;
  • Il cibo dovrebbe essere caldo, in modo da non irritare la mucosa del tubo digerente;
  • E 'obbligatorio essere esclusi dalla dieta alimenti che contribuiscono alla flatulenza: pane di segale, cavoli, fagioli, birra, bevande gassate, alcool, latte intero;
  • Lo yogurt naturale contribuisce alla normalizzazione della microflora intestinale. Spesso, la causa della flatulenza è una violazione della microflora (quando il rapporto tra microrganismi benefici e patogeni varia a favore dei patogeni);
  • Si raccomanda di mangiare piatti magri di pesce e carne;
  • Da noci e prodotti da forno, anche, deve essere scartato.

IBS con costipazione

In questo caso, è necessario rafforzare la peristalsi intestinale per sbarazzarsi di stitichezza.

Se l'atto di defecazione è difficile, si raccomanda la seguente dieta:

  • Verdure crude e frutta Sono ricchi di fibre e acqua, che contribuiscono al miglioramento dell'intestino;
  • Pane con crusca;
  • Prodotti lattiero-caseari fermentati: kefir, latte cotto fermentato, formaggio, ricotta, panna acida, yogurt. Dovrebbero essere freschi (un giorno);
  • Oli vegetali (oliva, girasole, mais);
  • burro;
  • uova;
  • Cereali sfusi (ad esempio, grano saraceno);
  • Carne magra

I rifiuti dovrebbero provenire da prodotti che aiutano a proteggere:

  • Porridge di riso e riso bollito;
  • Porridge strofinato e zuppe mucose;
  • la pasta;
  • Frutta: pere, melograno, mela cotogna;
  • Caffè, gelatina, cacao;
  • Cioccolato, dolci;
  • Buoni pasticcini

Le insalate di verdure devono essere riempite con olio vegetale. I piatti dovrebbero essere friabili o a fette.

IBS e diarrea

Se la malattia si verifica con la diarrea, allora è necessario rallentare la peristalsi.

Si raccomanda durante una dieta con sindrome dell'intestino irritabile con diarrea per mangiare cibi che hanno proprietà fissanti:

  • Riso: bollito, sotto forma di porridge, brodo di riso;
  • Le minestre e i cereali mucosi dovrebbero essere a basso contenuto di grassi;
  • Verdure nella forma schiacciata (purè di patate);
  • Anche la carne dovrebbe essere macinata, sotto forma di carne macinata;
  • Kissel, gelatina;
  • Tè forte, caffè, cacao;
  • Frutta e bacche: ciliegia, pera, mela cotogna, granate;
  • Briciole di pane bianco.

Piatti e bevande dovrebbero essere in una forma calda.

Escludere dalla dieta dovrebbe essere tutti gli alimenti che migliorano il movimento intestinale:

  • Frutta e verdura fresca;
  • Pane bianco e focacce;
  • dolciaria;
  • Latte intero;
  • Carne grassa;
  • L'alcol è sotto stretto divieto.

Intestino irritabile con sindrome del dolore

La sindrome del dolore si verifica quando l'attività eccessiva delle pareti dell'intestino infiammato. Ecco perché la dieta in questo caso è simile a una dieta con diarrea.

È necessario osservare una serie di raccomandazioni:

  • I piatti devono essere puliti e caldi. Il cibo freddo o caldo provoca uno spasmo e un aumento del dolore;
  • Il volume del piatto non è grande, non più di 200 grammi. Se un sacco di cibo entra nell'intestino, il movimento delle pareti accelererà;
  • Bere brodi di erbe e frutti di bosco (mirtilli rossi, ciliegie di uccelli);
  • Rifiutare da prodotti con un grasso (crusca, semi e semi di girasole);
  • Non è possibile utilizzare prodotti di latte acido, legumi, pasta, cavoli, uva. Provocano una maggiore formazione di gas, fermentazione;

Cucinare è meglio per una coppia, e puoi cucinare e stufare. Bevi molta acqua.

Menu di esempio

Per orientare bene il paziente nella dieta, è necessario considerare un menu esemplare in base ai sintomi prevalenti.

Menù di esempio per pazienti con IBS con stitichezza:

Curare la sindrome dell'intestino irritabile aiuterà una dieta speciale

La sindrome dell'intestino irritabile è una malattia accompagnata da sintomi spiacevoli, per ridurre o eliminare completamente la cui manifestazione aiuterà la terapia dietetica. Se segui una certa dieta, puoi evitare il deterioramento e garantire il normale funzionamento del tratto gastrointestinale.

Cos'è la sindrome dell'intestino irritabile

La sindrome dell'intestino irritabile (IBS) è una malattia funzionale caratterizzata da disagio e dolore nell'intestino, che dura non meno di 12 settimane, ma non più di un anno.

L'IBS è caratterizzata da disagio e dolore nell'intestino

La diagnosi è fatta se ci sono due segni da tre:

  • riduzione del dolore dopo la defecazione;
  • feci frequenti o rare - la presenza di diarrea o stitichezza;
  • cambiamento di aspetto e consistenza delle feci.

L'IBS è una malattia comune, colpisce circa il 15-20% della popolazione adulta della Terra e 2/3 di loro sono donne. L'età media dei malati è di 30-40 anni.

Di solito IBS è accompagnato dai seguenti sintomi:

  • disagio generale, flatulenza e dolore addominale;
  • feci rare (meno di 3 volte a settimana) o frequenti (più di 3 volte al giorno);
  • feci di consistenza mutata: liquida, dura, "pecora", con muco;
  • sensazione di svuotamento incompleto dell'intestino;
  • problemi con la defecazione - la necessità di sforzi o impulsi improvvisi;
  • sensazione di overflow o gonfiore.

Il decorso della malattia è possibile in tre direzioni con una predominanza:

  • dolore addominale e flatulenza;
  • diarrea;
  • costipazione.

Inoltre, i sintomi che non sono correlati al tratto gastrointestinale possono manifestarsi, in particolare:

  • ansia, nervosismo e altri disturbi mentali;
  • mal di testa;
  • sindrome da stanchezza cronica;
  • brividi;
  • mal di schiena;
  • sindrome della vescica irritabile.

I sintomi della malattia nelle donne sono più pronunciati durante le mestruazioni, che è associato ad un aumento del livello degli ormoni sessuali nel sangue.

Ci sono 4 fattori principali che causano l'insorgenza della malattia nei bambini e negli adulti:

  1. Problemi psicologici IBS si sviluppa sullo sfondo di condizioni stressanti o ansiose, depressione, fobie e altre emozioni negative.
  2. Effetti delle droghe.
  3. Malattie infettive (patologia intestinale acuta, malattia da reflusso gastroesofageo, ecc.)
  4. Cibo sbagliato IBS si verifica quando si mangia cibi irritanti di scarsa qualità o gastrici, con eccesso di cibo, predominanza nel menu di grassi, arrostiti, abuso di alcool, caffeina.

Una caratteristica distintiva di IBS è che la malattia può manifestarsi in assenza di cause organiche. C'è un'opinione che il fattore scatenante principale è lo stato di stress.

Sindrome dell'intestino irritabile: sintomi e trattamento - video

Posizionare la dieta nel trattamento dell'IBS

La terapia IBS comprende le seguenti aree:

  • influenza sulla sfera psicoemozionale del paziente;
  • correzione delle alterazioni delle funzioni intestinali (costipazione e diarrea);
  • liberarsi della sindrome del dolore e della flatulenza.

Il trattamento della malattia è complesso e consiste in:

  • assunzione di farmaci;
  • rispetto della dieta;
  • la psicoterapia.

La prova che i pazienti con IBS dovrebbero escludere completamente dalla dieta di qualsiasi prodotto, oggi non esiste.

La dieta mira a ridurre i sintomi sgradevoli che accompagnano la sindrome dell'intestino irritabile. La base del menu dovrebbe essere i prodotti contenenti fibre alimentari.

Regole nutrizionali generali in IBS

In IBS, devono essere osservate alcune regole:

  • Ci sono almeno 5-6 volte al giorno, ma in piccole porzioni;
  • masticare accuratamente il cibo;
  • prova a mangiare allo stesso tempo;
  • non consentire ampi intervalli tra un pasto e l'altro (non più di 3 ore);
  • utilizzare prodotti a temperatura ambiente;
  • cuocere al vapore, bollire o cuocere al forno (non friggere!);
  • cena non più tardi di due ore prima di andare a dormire.

Prodotti per lo stomaco "irritanti"

Nella sindrome dell'intestino irritabile, sono proibiti i seguenti alimenti:

  • cibo fritto;
  • cibi grassi;
  • sottaceti e marinate;
  • salse e condimenti piccanti;
  • verdure e frutta acide;
  • salsicce, prodotti affumicati e prodotti semilavorati;
  • alcool, tè e caffè forti, bevande gassate;
  • prodotti che provocano una maggiore formazione di gas: legumi, cavoli, uva;
  • pasticceria al forno, cioccolato, zucchero, latte condensato.

Cosa non puoi mangiare - galleria

Prodotti raccomandati e accettabili

Quando IBS è raccomandato nutrizione completa a tutti gli efetti, ricca di proteine, carboidrati e fibre alimentari. I grassi dovrebbero anche essere inclusi nel menu del giorno, ma in quantità limitate. Nella dieta può essere presente:

  • porridge sull'acqua, la preferenza dovrebbe essere data a orzo perlato, miglio e grano saraceno;
  • minestre magre e povere di grassi;
  • carne magra, coniglio migliore, manzo, oltre a pollo, tacchino e pesce;
  • verdure bollite o al forno;
  • il pane di ieri, i biscotti;
  • uova e burro - in quantità minima;
  • latticini a basso contenuto di grassi;
  • dalle bevande - baci, tè verde, succhi diluiti, brodi di rosa selvatica, ribes.

Quando si utilizzano prodotti, è necessario tenere conto dell'intolleranza individuale e monitorare il modo in cui l'intestino reagisce al cibo.

Cosa puoi mangiare - galleria

Caratteristiche di diete a seconda della sintomatologia di SNK

A seconda dei sintomi che accompagnano la malattia, la dieta richiede aggiustamenti. Un approccio individuale alla formulazione di una dieta aumenta l'efficacia della terapia. Pertanto, non auto-medicare, consultare uno specialista per raccomandazioni dettagliate, soprattutto se si dispone di un tipo misto di IBS diagnosticato.

a costipazionex

IBS che scorre con mancanza di defecazione, la dieta ha lo scopo di arricchire la dieta di sostanze zavorra che:

  • legare l'acqua nell'intestino;
  • rafforzare la peristalsi;
  • contribuire allo svuotamento dell'intestino.

Con costipazione nominare una dieta per Pevzner № 3. Si consiglia di mangiare i seguenti prodotti:

  • pane di farina integrale, crusca di frumento;
  • verdure fresche, frutta e bacche (mele, crauti, carota, barbabietola, prugne, albicocche);
  • i porridge friabili, è migliore da orzo perlato, grano saraceno e chicchi d'orzo;
  • prodotti di giornata di latte acido: kefir, yogurt, panna acida, ricotta, formaggio;
  • zuppe di verdure;
  • carne, pollame e pesce;
  • burro o olio vegetale;
  • uova sode;
  • miele, marmellata;
  • succhi, non tè forte.

È vietato mangiare:

  • zuppe mucose;
  • porridge strofinato, così come riso e semola in qualsiasi forma;
  • la pasta;
  • mela cotogna, melograno, mirtilli rossi, mirtilli;
  • cioccolato, pasta;
  • caffè, tè forte, cacao, gelatina.

È necessario regolare la dieta nel caso in cui la stitichezza sia accompagnata da altri sintomi spiacevoli:

  1. Quando costipazione rectoanal, le malattie causate del retto (proctite, ragadi anali, e altri associati a sensazioni dolorose o indebolire la sensibilità dei recettori nervosi), così come la stipsi, accompagnate da dolore, verdura dovrebbero essere bolliti o pulire, la carne è necessario utilizzare macinate o bollito (dieta No. 3a).
  2. Stipsi, in combinazione con la flatulenza limitare l'uso di cavoli, patate, fagioli, anguria, uva, pane di segale e latte intero. Per migliorare la peristalsi intestinale raccomandare succhi di barbabietole, carote, zucca, prugne, frutta e verdura.

Dieta nella sindrome dell'intestino irritabile: principi di base

  • Esclusione di cibi fritti, grassi, speziati e affumicati.
  • Pasti frazionati in piccole porzioni.
  • Mantenere un diario alimentare aiuterà a identificare quali alimenti portano a IBS.

    Oltre alla nutrizione, un ruolo importante è giocato dallo stato emotivo, specialmente quando c'è una sindrome da dolore grave. Le situazioni di stress dovrebbero essere evitate per non aggravare la condizione.

    Prodotti consentiti

    In presenza di IBS nella dieta dovrebbe predominare prodotti ricchi di fibre grossolane, che aiutano a stabilire il lavoro del tratto gastrointestinale e rimuovere le sostanze tossiche dal corpo. Dai macronutrienti è necessario dare la preferenza a proteine ​​e carboidrati complessi, per cercare di limitare l'assunzione di grassi.

    Cosa puoi mangiare con la sindrome dell'intestino irritabile:

    • carne a basso contenuto di grassi - tacchino, carne di vitello, carne di cavallo;
    • porridge di cereali, cotto sull'acqua - farina d'avena, grano saraceno, riso;
    • pane di frumento;
    • pesce magro - pesce persico, pesce persico;
    • verdure in forma bollita;
    • vari tipi di kissels, oltre a prodotti, durante la preparazione dei quali si forma una grande quantità di muco;
    • uova di gallina;
    • ricotta a basso contenuto di grassi;
    • zuppe, cotte sul secondo brodo, con l'aggiunta di vermicelli, riso o chicchi di perle;
    • purea di mele;
    • succhi di frutta o verdura diluiti con acqua;
    • decotti di foglie di ciliegie e ribes e anche di rosa canina.

    Con la sindrome dell'intestino irritabile in persone diverse, il quadro clinico può essere molto diverso, pertanto, la correzione dell'elenco dei prodotti viene effettuata individualmente, dopo l'esame da parte di un medico.

    Prodotti vietati

    Se senti fastidio nell'intestino tenue e crasso, dovresti evitare cibi e cibi che portano ad un peggioramento dei sintomi. Il paziente deve sapere esattamente cosa non può essere mangiato nella sindrome dell'intestino irritabile.

    L'elenco dei prodotti vietati include:

    • fast food - hamburger, patatine fritte, patatine;
    • qualsiasi cibo fritto in molto olio;
    • gelato;
    • zucchero raffinato;
    • caffè forte;
    • cioccolato;
    • eventuali sostituti dello zucchero;
    • con insufficienza di lattosio - prodotti lattiero-caseari;
    • Frutta e verdura senza trattamento termico preliminare, fresco;
    • prodotti che causano un aumento della fermentazione nell'intestino - legumi, cavoli;
    • succo di mele e uva;
    • alcol;
    • condimenti piccanti;
    • prodotti in scatola e marinate;
    • funghi.

    Quando compaiono i segni della sindrome dell'intestino irritabile, è necessario prima regolare il menu giornaliero. Sarà inoltre necessario modificare le abitudini gustative al fine di ridurre la probabilità di esacerbazione in futuro.

    Dieta nella sindrome dell'intestino irritabile con flatulenza

    Spesso è sufficiente cambiare la dieta per eliminare le sensazioni sgradevoli nella sindrome dell'intestino irritabile con flatulenza. In alcune situazioni è necessaria anche la somministrazione di farmaci, ma senza modificare la dieta è impossibile eliminare la formazione di gas aumentata.

    La dieta da seguire nella sindrome dell'intestino irritabile con flatulenza si basa sui seguenti principi:

    • Escludere dal menu prodotti che portano al gonfiore. Solitamente si tratta di legumi, piatti freschi o di crauti. In alcune persone, la flatulenza causa l'uso di mele, pere, uva.
    • Al momento di migliorare il lavoro intestinale meglio rinunciare alle noci, bevande gassate, dolci e prodotti da forno.
    • È consentito mangiare carne e pesce magro, cucinato in qualsiasi modo, eccetto fritture, insalate di barbabietole, carote o zucche.
    • In assenza di intolleranza individuale, puoi mangiare prodotti a base di latte acido.
    • Puoi mangiare tutti i tipi di verdure.

    Nelle persone che soffrono di gonfiore, la dieta deve essere accompagnata dai seguenti principi:

    • pasti frazionari frequenti;
    • bere in abbondanza;
    • esclusione di prodotti vietati;
    • la frutta dolce dovrebbe essere allocata in un pasto separato, in modo da non provocare lo sviluppo della reazione di aumento della produzione di gas.

    Dieta con IBS con costipazione

    Quando una persona ha problemi con uno sgabello, la sua alimentazione nella sindrome dell'intestino irritabile con costipazione dovrebbe avere un leggero effetto lassativo. I prodotti devono attivare la peristalsi del tratto gastrointestinale, in tal modo lo svuotamento.

    I medici consigliano con un intestino irritato con stitichezza di seguire tali principi di ristorazione:

    • uso quotidiano di insalate di verdure condite con olio vegetale;
    • assicurati di mangiare cibi ricchi di fibre grossolane e fibre;
    • Bere più di 2 litri di liquidi al giorno;
    • ci sono prugne, barbabietole o zucca - hanno un effetto lassativo;
    • escludere i prodotti che sono fissati - brodo di riso, porridge di muco, succo di melograno.

    Dieta nella sindrome dell'intestino irritabile con diarrea

    Quando la diarrea dal cibo deve essere rimosso tutti i pasti che hanno un effetto lassista, in particolare prugne e barbabietole. La dieta nella sindrome dell'intestino irritabile con diarrea è finalizzata alla normalizzazione delle feci, ed è anche progettata per ridurre la produzione di bile e prevenire la decomposizione dei residui di cibo nel lume intestinale.

    Nel menu dietetico, che deve essere seguito per la sindrome dell'intestino irritabile con diarrea, devono essere inclusi i seguenti alimenti e pasti:

    • porridge di riso viscoso sull'acqua;
    • forte tè nero;
    • prodotti ad alto contenuto di pectina - mele, banane;
    • prodotti contenenti patate bollite potassio in uniforme, banane, succhi di frutta freschi diluiti con acqua;
    • cibo proteico - carne di pollame magra, pesce, manzo.

    Dieta in IBS con sindrome del dolore

    La presenza della sindrome dell'intestino irritabile, accompagnata da dolore, significa assumere farmaci mirati ad eliminare il disagio. Tuttavia, un ruolo importante è svolto da una corretta alimentazione.

    I principi di una dieta con un intestino irritato con sindrome del dolore hanno somiglianze con la nutrizione di diarrea. Il dolore appare perché si verificano contrazioni eccessivamente forti della parete intestinale, quindi il cibo non dovrebbe provocare un aumento della peristalsi.

    Per eliminare il dolore, devi mangiare piccole porzioni, ma spesso. Il tè e il caffè forti dovrebbero essere sostituiti con un decotto di composta di amarena o di cowberry. Rifiuta di avere dal latte intero. Ricotta e yogurt possono essere consumati, ma in quantità limitate.

    È necessario escludere tutte le verdure e i frutti che causano la fermentazione nell'intestino e promuovere la flatulenza, oltre a ridurre la quantità di fibre grossolane che entrano nel tratto gastrointestinale.

    Menu di esempio

    La sindrome dell'intestino irritabile nei pazienti può essere espressa da vari sintomi e segni, quindi il trattamento e la dieta sono selezionati individualmente. Crea un menu esemplare sotto il potere di ogni persona. La cosa principale è seguire le raccomandazioni dall'elenco di prodotti consentiti e vietati.

    Dieta per la sindrome dell'intestino irritabile e un menu approssimativo per un giorno:

    prima colazione. Per il primo pasto, qualsiasi porridge cucinato sull'acqua è adatto. Se non ti piace questo cibo, poi a colazione puoi mangiare una casseruola di ricotta con le prugne secche.

    Seconda colazione Puoi preparare un panino con il pane di ieri e il paté o il formaggio fatto in casa.

    pranzo. La zuppa dovrebbe essere leggera, quindi può essere cucinata da qualsiasi verdura, ad eccezione di cavoli e piselli. Sul secondo, l'uso ottimale di carne o pesce di varietà a basso contenuto di grassi, cucinato per una coppia. Guarnire può essere stufato di verdure, patate bollite o pasta.

    Spuntino pomeridiano. Un bicchiere di composta di frutta secca.

    Cena. Polpette di vapore e porridge di grano saraceno.

    Ricette semplici

    La dieta nella sindrome dell'intestino irritabile dovrebbe contenere l'equilibrio ottimale di macro e micronutrienti e soddisfare il valore calorico giornaliero, a seconda dell'intensità dei costi energetici.

    Ci sono molte ricette per i piatti che non hanno un effetto irritante sull'intestino. È inoltre possibile trovare un'insalata o un cocktail sulla base dei prodotti consentiti.

    Ecco alcune semplici ricette:

    • Pasta cagliata Prendete la ricotta a basso contenuto di grassi, aggiungete un po 'di panna acida e un cucchiaino di miele. Tutti gli ingredienti sono mescolati e asciugati con un setaccio o trasformati in una massa omogenea con un frullatore.
    • Insalata "colorata". Tritare finemente gli spinaci, aggiungere le fette di pomodorini e una piccola quantità di ricotta. Insalata con noci di cedro e olio d'oliva.
    • Cocktail di vitamine In una ciotola di un frullatore versare 250 ml di kefir, aggiungere una banana e le pesche tagliate. Mescolare fino a che liscio.

    La nutrizione nella sindrome dell'intestino irritabile si basa sul principio di una relazione di risparmio con la mucosa del tratto gastrointestinale. Osservando semplici consigli sull'organizzazione del cibo, dopo alcuni giorni puoi sentire il miglioramento del benessere.

    Caratteristiche della dieta per la sindrome dell'intestino irritabile

    La dieta nella sindrome dell'intestino irritabile si basa sui principi di una corretta alimentazione con l'esclusione di tutti i prodotti nocivi. Con diarrea, colite o flatulenza, è necessario seguire un regime diverso e seguire le prescrizioni dei medici. Il menu dietetico è sviluppato tenendo conto delle caratteristiche individuali del corpo e dei sintomi della manifestazione della malattia.

    contenuto

    Sindrome dell'intestino irritabile (IBS in breve) - è un disturbo digestivo, accompagnato da forti dolori, diarrea o costipazione con un aumento flatulenza. Per sbarazzarsi di gonfiore, disagio nell'addome o formazione di gas è possibile solo con l'aiuto di una dieta speciale. Il sistema alimentare implica un rifiuto a lungo termine di determinati prodotti, ha le sue caratteristiche e i suoi principi.

    testimonianza

    La dieta nella sindrome dell'intestino irritabile è prescritta ai pazienti dopo la diagnosi da parte del medico curante. Prima di questo, è necessario superare i test, superare un certo esame. Non è necessario fare una tale diagnosi da soli, anche se i sintomi vengono osservati per più di 2-3 settimane. Le raccomandazioni sono date solo da uno specialista, tenendo conto dei sintomi della manifestazione e delle caratteristiche individuali dell'organismo.

    La dieta è indicata se si osservano i seguenti sintomi durante il mese:

    • forte dolore all'addome;
    • flatulenza;
    • problemi con lo svuotamento;
    • presenza di muco nelle feci;
    • costipazione regolare;
    • diarrea prolungata.
    IBS è accompagnato da dolore, diarrea o costipazione

    In caso di sanguinamento, scolorimento delle feci o improvvisa perdita di peso, contattare immediatamente l'ospedale. Ritardare in questi casi è impossibile, così come farsi una diagnosi da soli senza visite mediche.

    Principi di Nutrizione

    La sindrome dell'intestino irritabile richiede il rispetto della dieta e dei principi di una sana alimentazione. Un menu campione con raccomandazioni e un elenco di prodotti autorizzati è assegnato dal medico curante. Il regime alimentare dipende dal grado di manifestazione dei sintomi e delle varietà della malattia.

    Ci sono 3 opzioni cliniche:

    La dieta nell'intestino irritato per ogni opzione è selezionata separatamente, in modo che il ripristino del processo digestivo si sia verificato gradualmente. Al paziente viene prescritta la conformità ai principi di base dell'alimentazione, consigli sulla modalità di assunzione del cibo.

    Le seguenti regole devono essere osservate:

    • il cibo dovrebbe essere moderato, ma regolare;
    • si raccomanda di mangiare da 4 a 6 volte al giorno in frazioni, masticando accuratamente grandi pezzi;
    • È necessario escludere dalla dieta bevande alcoliche, prodotti affumicati, condimenti piccanti, fritti in piatti a base di olio;
    • tra i pasti dovrebbero esserci intervalli di tempo uguali;
    • per cena dovrebbero essere preparati piatti facilmente digeribili, 3 ore prima di andare a dormire non è permesso mangiare;
    • la dieta dovrebbe essere variata con zuppe, latticini, cereali;
    • si raccomanda di conservare le registrazioni dei piatti consumati per identificare le cause dell'IBS.
    Seguire la dieta per IBS dovrebbe essere rigorosamente

    I principi della dieta nel caso di una sindrome dell'intestino irritabile devono essere osservati scrupolosamente. Si consiglia di osservare la pace durante il trattamento, per regolare la dieta oraria.

    Prodotti vietati

    La dieta nella sindrome dell'intestino irritabile comporta il rifiuto di determinati alimenti in qualsiasi forma di manifestazione dei sintomi. Con costipazione o diarrea, la lista dei piatti proibiti è praticamente la stessa. Questo vale per alcol, cibi grassi affumicati, sottaceti, dolci. Queste sostanze che irritano l'intestino provocano l'insorgenza di dolore e aumento della produzione di gas.

    I seguenti prodotti sono vietati:

    • alcool, compresa birra, energia;
    • marinate, sottaceti;
    • funghi;
    • frutta e verdura con acidità, causando fermentazione;
    • fagioli;
    • piatti a base di carne grassa, prodotti affumicati, burro;
    • fritto in una padella di carne, pesce salato;
    • prodotti semilavorati;
    • dolci, latte condensato, pasticcini.
    La dieta comporta il divieto di determinati alimenti

    Il cibo dovrebbe essere cotto a vapore o bollito con il brodo. È permesso cuocere nel forno senza aggiungere olio, cuocendo in un multivark, un piroscafo. Al momento del trattamento, si dovrebbe smettere di consumare sale, zucchero, bevande gassate dolci, caffè.

    Nutrizione per la diarrea

    La dieta con IBS con diarrea è progettata per ridurre la secrezione biliare, per prevenire la decomposizione dei residui di cibo nell'intestino. È necessario introdurre nella dieta alimenti che fissano le feci e bloccano la diarrea. Questo è un tè forte, brodo di riso, produzione giornaliera di kefir. Barbabietole, prugne, carote, miele, yogurt fresco hanno un effetto lassativo, quindi dovrebbero essere rimossi dal menu.

    I medici danno le seguenti raccomandazioni:

    • il cibo deve essere caldo, dai piatti freddi o caldi nel momento in cui è necessario rifiutare;
    • tutti i prodotti devono essere puliti, frantumati con un frullatore o passati attraverso un tritacarne;
    • nella dieta quotidiana deve includere zuppe su brodi di farina d'avena, riso, grano saraceno;
    • i piatti a base di fibre grossolane (crusca, frutta e bacche, pane, noci, fagioli) dovrebbero essere esclusi dalla dieta;
    • si consiglia di utilizzare puré di verdure leggermente raffreddato, casseruole, cotolette di vapore, polpette di carne, poltiglia di polenta, ricotta a basso contenuto di grassi, gelatina;
    • succhi appena spremuti, yogurt fresco, latte acido, non è consigliabile bere caffè;
    • controindicato in funghi diarrea, cibo in scatola, orzo perlato, alghe, piatti fritti, salati;
    • sotto il divieto tutti i sottaceti, le marinate, le carni affumicate, la carne grassa con grasso in caduta;
    • Dolci, pasticcini, biscotti, creme e creme con diarrea non sono compatibili, quindi dovrebbero essere scartati;
    • sono consentite frittate di proteine, mele cotte ricche di pectina;
    • consigliato l'uso di prodotti ad alta concentrazione di stagno: questo è ribes nero, ciliegia di uccello, tè appena preparato, succo di ciliegia.
    Con diarrea, zuppe, porridge liquidi, decotti

    Bere durante il trattamento richiede almeno 2 litri di liquido caldo al giorno. La preferenza dovrebbe essere data a tè forte, acqua minerale senza gas, soluzioni deboli di succhi consentiti con acqua. C'è poca necessità, 5-6 volte al giorno. Il cuoco dovrebbe essere cotto a vapore o in una doppia caldaia, schiacciando il cibo fino a che liscio.

    Nutrizione con costipazione

    Dieta nella sindrome dell'intestino irritabile con flatulenza e frequente stitichezza comporta l'uso di prodotti che hanno un effetto lassativo. I principi di nutrizione in questo caso sono progettati per attivare l'attività della motilità intestinale. Se la stitichezza è accompagnata da forte dolore, il cibo deve essere macinato e mescolato con olio vegetale. Se non ci sono dolori, non è necessario tagliare finemente pezzi. Tuttavia, cucinare dovrebbe essere un paio e grasso e fritto da escludere.

    I medici raccomandano con IBS con costipazione:

    • usare bevande fresche non gassate, insalate di verdure;
    • tagliare il cibo in piccoli pezzi o grattarlo;
    • includere nella dieta piatti con fibre vegetali: grano saraceno, orzo perlato, verdure al forno, frutta secca, verdure, crusca, muesli;
    • bere più di 2 litri di liquido, dando la preferenza a bevande non zuccherate, kefir di un giorno, spremute fresche;
    • limitare l'uso di pane bianco, mango, pasta, altri prodotti a base di carboidrati;
    • quando la flatulenza non usa dolci, cioccolato, caffè con cacao, muffin, baci, pappe;
    • quando gonfiore e generazione di gas forte, per escludere dal menu patate, cavoli, uva, cocomeri, pane, latte;
    • invece di olio vegetale, utilizzare oliva, semi di lino, girasole;
    • Pane essiccato di ieri, preferibilmente con crusca di segale;
    • Arricchisci la dieta di pesce magro, carne e cereali.
    La stitichezza aiuta a sbarazzarsi di barbabietole, kefir, oli vegetali

    Ogni giorno nel menu dovrebbero essere prugne, piatti di barbabietole crude, prodotti di latte acido. Si consiglia di preparare un decotto di rosa canina, prugne secche, frutta secca, bere un po 'di tè preparato.

    Dieta per il dolore e la colite

    I principi della dieta per la colite acuta e l'intestino irritato sono simili alla nutrizione durante la diarrea. Gli spasmi dolorosi sono causati dall'eccessiva attività intestinale, quindi il cibo deve essere caldo, schiacciato. C'è un bisogno ogni 3 ore, mentre una porzione non deve superare i 200 grammi.

    Gli specialisti raccomandano in colite e spasmi:

    • bere al posto di decotti alle erbe di caffè o tè, corteccia di quercia, composte di ciliegia di uccello e mirtilli rossi;
    • Per escludere latte, bevande a base di latte acido, ricotta e panna acida da usare solo in piccola quantità;
    • c'è solo cibo a temperatura ambiente;
    • Non utilizzare fibre grossolane: noci, semi, crusca, funghi;
    • escludere legumi, pasta, dolci, dolci, caffè;
    • togliere dal menu piatti grassi, fritti, salati, condimenti, maionese;
    • vietare banane, uva, cavoli e cipolle;
    • Cuocere le uova e le verdure, cuocere a fuoco lento a fuoco lento.
    Per il dolore e la colite, dovresti mangiare ogni 3 ore

    Cuocere meglio a vapore, raffreddando il cibo fino a quando caldo. Agrumi, prugne e cocomeri dovrebbero essere sostituiti con le mele. Le patate con le carote possono essere mangiate solo cotte. Oltre alla dieta, devi prendere le medicine prescritte, osservare il regime e la pace.

    La diagnosi di IBS non rappresenta una minaccia per la vita del paziente, tuttavia, non vale la pena trascurare il trattamento. Assicurati di seguire le raccomandazioni mediche prescritte, così come dieta e dieta per ore. Indipendentemente per comprare in compresse di una farmacia da dolori in uno stomaco o una pancia è pericoloso per salute. Puoi prenderli solo dopo aver superato i test e un esame completo da parte di uno specialista.