Tumori benigni dello stomaco

Tumori benigni dello stomaco - un gruppo di neoplasie di istogenesi epiteliale e non epiteliale provenienti da diversi strati della parete gastrica, caratterizzati da uno sviluppo lento e una prognosi relativamente favorevole. I tumori possono manifestarsi come dolore epigastrico, sintomi di sanguinamento gastrico, nausea, vomito. I principali metodi di diagnosi dei tumori benigni sono la radiografia dello stomaco e la fibrogastroscopia, esame istologico del tessuto tumorale. Il trattamento dei tumori gastrici benigni consiste nella loro rimozione mediante un metodo endoscopico o chirurgicamente.

A seconda dell'origine, i tumori benigni gastrici sono suddivisi in epiteliale e non epiteliale.
Tra i tumori epiteliali ci sono singoli o multipli polipi adenomatosi e iperplastici, poliposi diffusa. Polipi sono escrescenze tumorali epiteliali lume gastrico con un'ampia base o piede, forma sferica e ovale con una superficie liscia o granulazione, o consistenza solida morbida. I polipi dello stomaco si verificano più spesso nei maschi di età compresa tra 40 e 60 anni, di solito localizzati nel reparto piloradicale. I tessuti del polipo sono rappresentati dall'epitelio incolto dello stomaco, elementi ghiandolari e tessuto connettivo, ricco di vasi sanguigni.
Polipi adenomatosi dello stomaco - i veri tumori benigni dell'epitelio ghiandolare consistono in strutture papillari e / o tubulari con displasia e metaplasia cellulare pronunciate. Gli adenomi sono pericolosi in termini di malignità e spesso portano allo sviluppo di cancro allo stomaco. Fino al 75% dei tumori epiteliali benigni dello stomaco sono polipi iperplastici (tumorali), derivanti da iperplasia focale dell'epitelio del tegumento, con un rischio relativamente basso di neoplasia (circa il 3%). Con poliposi diffusa dello stomaco, vengono individuati sia i polipi iperplastici sia quelli adenomatosi.

Rari tumori benigni non epiteliali dello stomaco si formano all'interno della parete dello stomaco - nella sottomucosa, strato di muscolo o podseroznom di vari elementi (muscolo, grasso, tessuto connettivo, nervi e vasi sanguigni). Questi includono miomi, neurinomi, fibromi, lipomi, linfangiomi, emangiomi, endoteliomi e le loro varianti miste. Anche nello stomaco possono essere osservati dermoidi, osteomi, condromi, amartomi ed eterotopia dai tessuti del pancreas, ghiandole duodenali. I tumori gastrici benigni non epiteliali si verificano più spesso nelle donne e talvolta possono raggiungere dimensioni significative. Hanno contorni chiari, di solito una forma arrotondata, una superficie liscia.
Leiomioma - tumori benigni comuni non epiteliali possono rimanere nello strato di muscolo dello stomaco, crescere nella direzione della sierosa o invadere attraverso la mucosa gastrica, che porta a ulcerazione e sanguinamento gastrico. I tumori benigni dello stomaco non epiteliale sono predisposti alla malignità.

motivi lo sviluppo di tumori gastrici benigni non è stato completamente chiarito. Lo sviluppo di polipi può essere associato a una violazione della rigenerazione della mucosa gastrica, alla ripartizione dei processi di proliferazione e differenziamento delle sue cellule nella gastrite cronica. Adenomi gastrici si verificano sullo sfondo della gastrite atrofica a seguito della riorganizzazione delle ghiandole e dell'epitelio di copertura, la comparsa di metaplasia intestinale. I polipi iperplastici si sviluppano in violazione del rinnovamento e dell'aumento della vita delle cellule, a causa dell'eccessiva rigenerazione dell'epitelio della fossa tegumentaria. È stato anche notato che il più delle volte polipi dello stomaco compaiono in zone con ridotta secrezione di acido cloridrico (terzo inferiore dello stomaco), in pazienti con ipo- e acloridria.

La fonte di tumori benigni non epiteliali dello stomaco può essere tessuto embrionale eterotopico, conservato nella membrana mucosa in violazione dello sviluppo intrauterino.

Sintomi di tumori gastrici benigni
Nella metà dei casi, i polipi dello stomaco procedono senza manifestazioni cliniche. Sintomi di polipi gastrici è determinato principalmente dalla malattia sottostante (gastrite cronica) e complicanze (ulcerazione superiore polipo sanguinamento, prolasso del polipo nel duodeno e ostruzione del piloro).
Dolore nei polipi dello stomaco a causa del processo infiammatorio nella mucosa circostante, localizzato nella regione epigastrica e con un carattere sordo e dolente. Prima sorgono dopo aver mangiato, quindi diventano permanenti. Potrebbero esserci lamentele di amarezza in bocca, nausea ed eruttazione. Con lo sviluppo dell'ostruzione del portiere, appare il vomito e quando il polipo viene violato, il dolore crampi inizia nella regione epigastrica e in tutto l'addome. Ulcerazione del polipo porta a lieve sanguinamento gastrico; il sangue può essere rilevato nel vomito, nelle feci di tarry, nel malessere, nella pelle pallida, nell'anemia. La malignità dei polipi, di norma, avviene inosservata, quindi il sospetto dovrebbe causare mancanza di appetito, perdita di peso, aumento della debolezza generale, disturbi dispeptici.
I segni clinici dei tumori gastrici benigni non epiteliali dipendono dalla loro posizione, dalla natura e dal tasso di crescita, dalla presenza di ulcerazioni della superficie. Molto spesso, i tumori non epiteliali dello stomaco sono accompagnati da dolori a breve termine e permanenti che si verificano a stomaco vuoto dopo aver mangiato, con un cambiamento nella posizione del corpo. Con i neurinomi, la sindrome del dolore è forte, bruciante in natura. L'ulcerazione del tumore (specialmente gli emangiomi) può causare sanguinamento gastrico latente o abbondante con una minaccia per la vita del paziente.
Con una grande dimensione del tumore, possono essere palpati attraverso la parete addominale anteriore. I tumori benigni gastrici non epiteliali possono essere complicati dalla peritonite nella necrosi delle neoplasie; ostruzione acuta o cronica del gatekeeper in caso di violazione del tumore in esso e della sua degenerazione maligna.

Diagnosi di tumori gastrici benigni
La diagnosi di tumori di stomaco permette dati di anamnesi, studi radiologici e endoscopici.
Per polipi dello stomaco possono indicare radiografia riempimento difetto ripetendo contorni tumore: chiari, profili regolari, di forma circolare o ovale, il suo spostabilità in presenza o immobilità delle gambe - quando un polipo con un'ampia base.

Nel caso della poliposi dello stomaco, viene rilevato un gran numero di diversi difetti di riempimento. La peristalsi delle pareti dello stomaco è preservata. Segni di una mancanza di peristalsi, un aumento delle dimensioni, un cambiamento di forma, la comparsa di sfocatura dei contorni del difetto di riempimento durante l'osservazione dinamica possono indicare una malignità del polipo.
La diagnosi è specificata in fibroadastroduodenoscopy (FGDS), che consente un esame visivo della mucosa gastrica, il riconoscimento e la differenziazione dei polipi da altre malattie. La differenziazione visiva del polipo benigno da maligni è difficile. Di solito, la malignità può essere indicata dalla presenza di un polipo più largo di 2 cm, con una superficie lobata irregolare, contorni irregolari irregolari. Per determinare con precisione la natura del polipo durante il FGDS, viene eseguita una biopsia di aree sospette con uno studio morfologico dei campioni bioptici.
La diagnosi di un tumore benigno non epiteliale dello stomaco nella maggior parte dei casi può essere stabilita solo dopo l'operazione e lo studio morfologico di questo tumore. La presenza di manifestazioni cliniche (ad es. Sanguinamento) indica la possibilità di un processo tumorale. FGDS è più informativo nella crescita endogastrica di tumori gastrici non epiteliali. Con tumori intramurali o localizzati exogastricamente, un esame endoscopico determina la compressione dello stomaco dall'esterno.
La radiografia dello stomaco con tumori benigni non epiteliali aiuta a rilevare contorni arrotondati o irregolari del difetto di riempimento mantenendo la peristalsi e le pieghe sullo strato sottomucoso; crescita esogastrica del neoplasma con retrazione della parete dello stomaco; ulcerazione con la formazione di una nicchia sulla punta del tumore, ecc. L'ecografia e la TC della cavità addominale possono essere utilizzate per rilevare tumori esogastrici dello stomaco.

Trattamento di tumori benigni dello stomaco
Trattamento di tumori gastrici benigni - solo chirurgici; Il metodo dell'intervento chirurgico dipende dal tipo, dalla natura del tumore e dalla sua localizzazione.
In assenza di criteri affidabili per la malignità dei tumori gastrici benigni, è necessario effettuare la rimozione di tutte le neoplasie rilevate.
I principali metodi di rimozione dei tumori benigni gastrici sono attualmente l'elettroeccitazione endoscopica minimamente invasiva (o elettrocoagulazione), enucleazione, gastrectomia, raramente - gastrectomia.
polipectomia endoscopica condotto con polipi singoli piccolo localizzate in diverse parti dello stomaco: la quantità è inferiore a 0,5 cm - cauterizzazione punto intermedio coagulatore ad una velocità da 0,5 a 3 cm - metodo elettrochirurgico.

Con grandi singoli polipi dello stomaco su un'ampia base, si esegue la polipectomia chirurgica (escissione all'interno della mucosa o con tutti gli strati della parete dello stomaco) con la gastro- tomia preliminare e la revisione dello stomaco.
Con polipi multipli o sospetto di malignità, viene eseguita una resezione limitata o subtotale dello stomaco. Dopo polipectomia e resezione, vi è il rischio di rimozione incompleta, recidiva e malignità del tumore, possibilmente lo sviluppo di complicanze postoperatorie e disordini funzionali. La gastrectomia può essere indicata per poliposi diffusa dello stomaco.
Durante la rimozione dei tumori non epiteliali dello stomaco, viene effettuato un esame istologico urgente dei tessuti tumorali. Piccole neoplasie benigne, che crescono nella direzione del lume dello stomaco, vengono rimosse endoscopicamente; I tumori incapsulati vengono asportati dall'enucleazione. I tumori benigni di endo- ed esogastrici di stomaco larghi e difficili da raggiungere vengono rimossi dal cuneo o dalla resezione parziale, se si sospetta una neoplasia, la resezione viene eseguita in accordo con i principi oncologici.
Dopo la rimozione dei tumori benigni dello stomaco, viene mostrata l'osservazione farmacologica dinamica del gastroenterologo con controllo endoscopico e radiografico obbligatorio.

Tumore gastrico benigno

Postato da: admin il 06/04/2016

Circa nove su dieci delle neoplasie dello stomaco sono maligne. Un decimo è tumori benigni. Di regola, non minacciano la vita del paziente e danno una prognosi favorevole. Ma succede che alcuni di loro subiscono trasformazioni maligne. Pertanto, i pazienti con tale diagnosi devono essere osservati al gastroenterologo, sottoposti a un esame annuale, trattamento, monitorare la loro dieta. Quali sono i sintomi e quali sono le previsioni per il recupero nei pazienti?

Natura dei tumori

Ogni tumore dello stomaco ha una propria crescita tumorale e origine cellulare. Tra i tumori benigni, la stragrande maggioranza sono polipi. I polipi sono tumori ghiandolari che crescono nel lume dello stomaco, con una forma arrotondata, su un peduncolo sottile e con una base ampia. In termini di caratteristiche quantitative, il concetto di un singolo polipo e multiplo (poliposi) è diviso.

Classificazione di un tumore da istologia:

  • nel tessuto muscolare (leiomioma);
  • strato sottomucoso (lipoma);
  • nei vasi (angioma);
  • nelle fibre nervose (neurinoma);
  • nel tessuto connettivo (fibroma).

Classificazione del tumore nel sito di localizzazione:

  • reparto cardiale (una sezione dell'esofago nello stomaco);
  • cavità dello stomaco;
  • dipartimento antrale o pilorico (la parte inferiore nel punto di transizione al duodeno).

Classificazione del tumore nella direzione della proliferazione:

  • endogastral (nel lume);
  • Exogastral (con compressione sul muro dall'esterno);
  • intramurale (all'interno del muro).

Fino ad ora, la scienza medica non ha determinato esattamente il motivo per cui i tessuti normali sono trasformati e diventano tumori benigni. Tuttavia, i gastroenterologi distinguono diversi fattori e condizioni predisponenti in cui l'oncologia si forma con maggiore probabilità:

  1. Infezione gastrica cronica (Helicobacter pylori).
  2. Trattamento inadeguato della gastrite.
  3. Presenza di una gastrite atrofica nell'anamnesi.
  4. Predisposizione genetica.
  5. Cibo sbagliato
  6. Abitudini nocive (tabacco, alcool).
  7. Situazione ecologica sfavorevole.

Segni clinici e diagnostica

Caratteristica clinica: i tumori benigni spesso non producono sintomi pronunciati. La malattia dura a lungo senza particolari lamentele da parte del paziente. Questo può essere doloroso o sordo dolore allo stomaco. Con la crescita del tumore, il paziente lamenta un costante senso di pesantezza, indipendentemente dall'assunzione di cibo, eruttazione, nausea, vomito. Perde significativamente il peso indipendentemente dal grado di appetito. Si lamenta di debolezza, sonnolenza e vertigini. Sintomi frequenti - un attacco doloroso accompagnato da vomito, sgabelli catramosi.

  • tenerezza del carattere tiratore e pressante nella regione epigastrica entro 1-3 ore dopo aver mangiato;
  • eruttare cibo o aria;
  • sensazione di bruciore costante nella zona del petto;
  • diarrea o stitichezza.

La poliposi è spesso complicata da emorragie. Il sanguinamento minore è determinato dall'analisi del sangue latente nelle feci.

Il sanguinamento cronico porta a carenza di ferro o anemia ipocromica.

Leiomioma (neoplasia del tessuto muscolare) di solito non dà sintomi. Solo quando iniziano i cambiamenti necrotici, i sintomi di emorragia interna compaiono sotto forma di debolezza, perdita di peso e anemia sideropenica.

Per la diagnosi di un tumore benigno dello stomaco, la presenza di sintomi come il dolore per il medico non rappresenta un valore diagnostico, in quanto può accompagnare sia la malattia ulcerosa che quella biliare, la colite

In generale, per questa malattia, la ricerca obiettiva è poco informativa.

Per la diagnosi è richiesto l'esame endoscopico e radiografico.

Raggi X specifica il numero di polipi, dimensioni e posizione. Con i polipi nella foto, sono visibili formazioni della forma corretta e con i contorni regolari, con la mucosa gastrica invariata che circonda questo sito.

Più preciso dei raggi X, è considerato una gastroscopia. Permette di identificare il germogliamento di piccole dimensioni che non può essere visto sulla radiografia. Il secondo vantaggio dell'endoscopia: la possibilità di prendere un materiale bioptico per uno studio morfologico.

Di importanza decisiva nella diagnosi è l'esame complesso (renten, endoscopia con biopsia mirata e citologia).

terapia

Il trattamento di neoplasie benigne è chirurgico.

Il trattamento dei polipi è la loro rimozione con l'aiuto di una gastroscopia. Durante la procedura diagnostica dell'esofagogastroduodenoscopia, dopo aver valutato lo stato degli organi digestivi con l'ausilio di un endoscopio, il chirurgo esalta il tumore stesso o il corpo del tumore con una parte della parete gastrica. dopo

L'escissione del tessuto viene inviata urgentemente al laboratorio per l'analisi istologica.

Il trattamento della poliposi diffusa è anche chirurgico. Solo in questo caso viene eseguita la gastrectomia (rimozione completa dello stomaco).

Dopo il trattamento chirurgico con escissione è stata eseguita, le medicine sono prescritte:

  • farmaci che riducono la produzione di acido cloridrico;
  • se infetto Helicobacter pylori il trattamento antibatterico è indicato.

Le previsioni per la malattia sono relativamente favorevoli. Il paziente dal momento della conferma della diagnosi viene messo sui registri del dispensario con un esame completo annuale obbligatorio. Per prevenire lo sviluppo di tumori benigni, bisogna sbarazzarsi delle cattive abitudini, mangiare solo cibi sani e curare la gastrite in tempo.

Tumori gastrici benigni: caratteristiche e manifestazioni

Nello stomaco umano possono verificarsi sia tumori benigni che maligni. Neoplasie benigne si sviluppano da diversi strati della parete di questo organo.

Tra i molti processi patologici inerenti al ciclo gastrointestinale, benigno, può apparire non più spesso che nel 4% del totale. La categoria di età dei pazienti affetti da questa malattia supera i 50 anni. Nella popolazione maschile, viene diagnosticata un po 'più spesso rispetto alle donne.

Descrizione della neoplasia

Le neoplasie che si verificano in buona qualità sono le più diverse nell'istogenesi: muscolo, nervi, tessuto connettivo, epiteliali. Sono caratterizzati da una crescita lenta, prognosi relativamente favorevole e assenza di metastasi.

Per scoprire questi punti focali del processo patologico può essere in diversi punti: negli strati sottomucosi, sottosensanti o muscolari dello stomaco. Nei tumori benigni agli stadi iniziali non c'è sintomatologia o è molto imbrattato - quindi la diagnostica è difficile. Li puoi scoprire abbastanza per caso.

Pochi di loro causano sanguinamento o diventano ulcerati. Fino al 60% di tutti i tumori benigni dello stomaco diagnosticati sono rilevati dal mioma. Se raggiungono una grande dimensione, allora c'è la possibilità che palpano.

Tumore benigno nella foto

La diagnosi differenziale dei tumori benigni dello stomaco viene effettuata in base al tipo di tessuto dal quale si sviluppa il loro sviluppo.

Tutte le neoplasie di questo tipo possono essere suddivise condizionatamente in due grandi sottogruppi:

  • epiteliale (nascente nella mucosa);
  • non epiteliale (intra-muro, intramurale).

Tumori benigni non epiteliali

I tumori benigni non epiteliali si dividono in:

  • fibromi;
  • fibromi;
  • neurofibromi;
  • lipoma;
  • neuroma;
  • nevrilemmomy;
  • chondroma;
  • choristoma;
  • osteoma;
  • osteocondromi;
  • emangiomi;
  • endotelioma;
  • linfangioma.

Diverso nell'aspetto da diversi tessuti:

  • muscolare (leiomioma);
  • strato sottomucoso (lipoma);
  • vasi (angiomi);
  • fibre nervose (neurinoma);
  • connettivo (fibroma).

Le neoplasie intramurali (neurogeniche, leiomiomi) possono raggiungere grandi dimensioni, quindi diventa possibile palparle.

Questo articolo elenca i sintomi di un tumore allo stomaco.

Tumori benigni epiteliali

Le proliferazioni di poliposi sono di origine adenomatosa e infiammatoria-iperplastica. Un polipo granulare può essere incluso in una categoria separata. Ha uno stroma ben sviluppato e vi è un infiltrato infiammatorio multiplo, che è coperto da cellule di epitelio prismatico.

I polipi, per lo più (70% -80%), si trovano nella valvola pilorica. Molto meno spesso - nel corpo e per niente localizzazione molto diffusa - cardia.

Secondo la frequenza di sviluppo: ce ne sono molti, oppure si trovano polipi singoli, praticamente non c'è differenza. Ma tutti hanno differenze:

  • aspetto (globoso, ovale, papillare, calciforme, a forma di fungo, su un peduncolo, con una base larga);
  • grandezza;
  • struttura;
  • numero (polipo singolo, polipi multipli, poliposi).

La struttura dei polipi è molto varia. Sulla base, si distinguono i seguenti sottotipi:

  • adenomatosa (crescere dall'epitelio ghiandolare, nel 20% dei casi, se la dimensione del polipo è superiore a 15 mm - si verifica una degenerazione maligna);
  • iperplastica (L'80% del numero totale di tumori, molto spesso può esser rilevato sullo sfondo di gastrite atrofica, raramente entra in una forma maligna);
  • tessuto connettivo infiammatorio (Non sono veri tumori, ma possono ricordare esteriormente molto, gli eosinofili si trovano nell'infiltrato).

Secondo la classificazione medica, un processo benigno è stato identificato come un gruppo separato - la malattia di Menetries. Nelle descrizioni sembra gastrite polidenomatosa, è una condizione precancerosa.

In un certo numero di casi, la formazione di polipi più piccoli avviene intorno al grande polipo (le placche assomigliano all'aspetto).

Tutti i polipi hanno una delimitazione distinta dalla mucosa e una superficie liscia di granulazione, colore: rosa, arancio, ciliegia. Le dimensioni possono variare in modo significativo: da molto piccolo a 3-4 cm di diametro.

I polipi si trovano più spesso nelle donne. La rinascita in un tumore maligno è più suscettibile ai polipi, che si trovano nel corpo e nella parte cardiaca dello stomaco.

motivi

La causa principale della comparsa di un tumore benigno dello stomaco non è stata ancora stabilita. Ci sono diversi fattori predisponenti che provocano l'emergere di questo processo patologico.

I più famosi sono:

  • la presenza di un processo infiammatorio cronico o acuto (nell'anamnesi), che si sviluppa nella mucosa dello stomaco;
  • penetrazione di microrganismi patologici all'interno della cavità dello stomaco (ad esempio, Hilicobacter pilori che è in grado di causare un aumento della secrezione di acido cloridrico, come risultato di questo processo, si verifica una significativa riduzione delle funzioni di barriera);
  • la raccolta di una anamnesi correlata rivela la presenza di una neoplasia simile nei parenti immediati (nel caso del test genico, viene assegnato il gene patologico IL-1);
  • cattive abitudini acquisite (abuso di frequenti bevute di alcol e sigarette);
  • modalità di assunzione di cibo disturbata (sovrabbondanza di cibo dannoso, cibo semifinito, mancanza di fornitori naturali di vitamine);
  • resezione di una parte dello stomaco;
  • anemia maligna;
  • cattive condizioni ecologiche;
  • immunità abbassata.

Il processo infiammatorio può fungere da fattore diretto di influenza sulla mucosa gastrica di stimoli termici meccanici, chimici, infettivi. Con un lungo processo di infiammazione, le cellule epiteliali iniziano ad espandersi rapidamente, si formano delle protrusioni patologiche - polipi.

In questo articolo, un elenco di farmaci per il trattamento della adenomiosi uterina.

Se la funzione della secrezione è disturbata nell'area dello stomaco (c'è una diminuzione significativa), i polipi si presentano a causa di un disturbo del processo rigenerativo - si formano foci di iperplasia.

I polipi adenomatosi sono di origine embrionale (i rudimenti embrionali sono spostati nella mucosa).

sintomi

Le neoplasie benigne per la maggior parte sono asintomatiche. Il decorso delle manifestazioni cliniche della poliposi a livello primario è molto simile alla gastrite cronica, e qui c'è tutta la sintomatologia osservata in questa malattia:

  • dolore soffocato nella regione epigastrica;
  • nausea;
  • disturbi dispeptici;
  • ruttare con l'aria;
  • un retrogusto sgradevole in bocca.

Se la membrana mucosa che ricopre il polipo è ulcerata, può iniziare il sanguinamento. Non è forte, ma una lenta perdita di sangue porta a sintomi di anemia e ad un cambiamento nel colore delle macchie (si scuriscono).

Se la malattia è in uno stadio avanzato, i seguenti sintomi possono aderire ai sintomi sopra riportati:

  • spesso vertigini;
  • un senso di debolezza inerente a tutto il corpo, malessere;
  • risuonare nelle orecchie e nella testa;
  • Le coperture della pelle hanno un aspetto pallido.

Secondo i sintomi clinici, tutti i tumori benigni trovati nello stomaco possono essere suddivisi in quattro grandi gruppi:

  • asintomatico (la malattia viene rilevata con l'aiuto di ulteriori metodi diagnostici);
  • Palpazioni disponibili, ma mentre il corso è asintomatico;
  • avere sintomi clinici dal tratto gastrointestinale;
  • con un decorso clinico (sintomi di sanguinamento latente o aperto).

diagnostica

Al riferimento principale del medico, egli spenderà la seguente ispezione:

  • identificazione di sintomi clinici soggettivi;
  • raccolta di storia familiare e personale;
  • identificazione dei sintomi oggettivi;
  • esame del sangue clinico (rilevazione dell'anemia);
  • analisi delle feci (coprogramma): rilevazione del sanguinamento latente;
  • analisi biochimica del sangue e delle urine (rivela il grado di intossicazione);
  • tecniche aggiuntive condotte con l'ausilio di dispositivi: EGDS: lo stomaco e la sua superficie interna vengono esaminati per determinare lo stato dei suoi tessuti, delle cellule, la presenza di microrganismi patogeni + biopsia;
  • Radiografia di tutti gli organi interni situati nella regione addominale;
  • Ultrasuoni, TC, RM.

Se necessario, viene nominato un consulente di un gastroenterologo, un terapista.

trattamento

Se il medico sceglie una terapia conservativa, allora, in generale, coinciderà con gli appuntamenti per la gastrite cronica con una ridotta funzione secretoria.

La scelta di un metodo chirurgico per la distruzione dei tumori che sono sorti nello stomaco dipende in larga misura dalla grandezza, dalla quantità e dall'esame istologico del polipo stesso.

  • Se la formazione è adenomatosa, un gran numero di polipi, è raccomandata la resezione endoscopica.
  • Se si trova un polipo su una base larga - la resezione si verifica in parti per evitare il sanguinamento o la perforazione della parete dello stomaco.
  • Con poliposi multipla resezione totale parziale subtotale o gastrectomia.
  • Resezione dello stomaco può essere prescritto nei casi in cui il polipo abbia una dimensione superiore a 1,5 cm, sia su una base ampia e abbia la capacità di degenerare in un tumore maligno.

Dopo il trattamento chirurgico viene prescritta una concomitante terapia farmacologica:

  • farmaci che riducono la produzione di acido cloridrico;
  • antibiotici che inibiscono l'azione di microrganismi patogeni.

Questo video mostra come il polipo viene rimosso mediante resezione endoscopica:

prospettiva

Ci possono essere recidive della malattia, quindi il paziente deve essere sempre sottoposto a controlli medici regolari e deve sottoporsi a un esame completo almeno una volta all'anno (soprattutto se si è fatto ricorso a un trattamento conservativo e se esiste una possibilità di degenerazione maligna).

Tumori benigni dello stomaco: origine, sintomi, trattamento

I tumori benigni dello stomaco sono un gruppo abbastanza grande di tumori che possono colpire qualsiasi strato dello stomaco. Tumori benigni, sebbene abbiano un certo grado di proliferazione (cioè la capacità di crescere e svilupparsi), ma a differenza delle minacce maligne alla vita non rappresentano.

Informazioni generali

Tra tutte le patologie oncologiche dello stomaco, i tumori benigni si verificano nel 4% dei casi. Gli uomini si ammalano più spesso delle donne - il rapporto varia dal 60% al 40%.

Nella maggior parte dei casi, i tumori benigni di varie parti dello stomaco colpiscono le persone anziane. Il picco della malattia cade all'età di oltre 50 anni - più di due terzi di tutti i pazienti. In giovane età (da 18 a 35 anni) i casi di incidenza sono rari, il loro numero inizia ad aumentare dopo una pietra miliare di 40 anni.

Negli ultimi 10 anni, l'incidenza del cancro gastrico benigno è diminuita. Questa tendenza è attribuita al fatto che i medici hanno imparato a rilevare e trattare l'infezione da Helicobacter pylori. Lei è tradizionalmente attribuita a partecipare esclusivamente alla formazione di tumori maligni dello stomaco, ma ha registrato una diminuzione dell'incidenza di tumore benigno gastrica avanti con il successo del trattamento di Helicobacter pylori patologia spinge a nuove scoperte da oncologi, gastroenterologi.

I tumori benigni gastrici lasciano un ampio gruppo di malattie. La divisione all'interno del gruppo viene effettuata in base al tipo di tessuto dal quale la neoplasia ha iniziato a crescere.

Cause e sviluppo

L'oncologia dello stomaco come divisione della medicina si trova ad affrontare un problema tipico per l'oncologia in generale: le cause immediate della degenerazione dei tessuti normali di questo organo nel tumore sono ancora sconosciute. Ma i fattori che contribuiscono alla comparsa di tali tumori sono evidenziati: prima di tutto, questo:

  • infezione cronica con un microrganismo Helicobacter pillory - un batterio simile a una spirale, che viene rilevato principalmente nella sezione pilorica dello stomaco. Le tossine, che sono prodotte da Helicobacter, distruggono le cellule normali della mucosa dello stomaco, al loro posto cominciano a crescere le cellule alterate, da cui successivamente si forma un tumore benigno;
  • gastrite atrofica, caratterizzato da una mancanza di nutrizione della mucosa gastrica e della sua infiammazione concomitante;
  • predisposizione genetica (presenza di tumori benigni nel genere, identificazione del gene IL-1, che favorisce la degenerazione delle cellule dello stomaco);
  • malnutrizione, a causa della quale vengono violati i normali processi fisiologici negli strati dello stomaco e questo, a sua volta, porta a un malfunzionamento della formazione e della crescita delle cellule normali;
  • vivere in aree ecologicamente svantaggiate;
  • depressione dell'immunità (Immunosoppressione);
  • il fumo;
  • alcol;
  • prendere droghe.

L'influenza oncologica di tutte le cattive abitudini è simile all'influenza di Helicobacter - contribuiscono alla distruzione delle cellule normali dello stomaco, che vengono rigenerate o sostituite da cellule atipiche che formano la base del tumore. L'unica differenza è che Helicobacter può agire più rapidamente sulle cellule dello stomaco, mentre le abitudini dannose portano gradualmente all'oncologia, a volte per molti anni (questo non riguarda l'alcolismo e l'uso di droghe).

La maggior parte delle neoplasie benigne dello stomaco hanno una patogenesi simile (sviluppo): si tratta della degenerazione delle cellule normali o della formazione di nuove e atipiche. Lo sviluppo del tumore è praticamente incontrollabile - può crescere per tutta la vita, quindi crescere in dimensioni enormi in breve tempo.

Le principali varietà

Di neoplasie benigne dello stomaco, le più comuni sono:

  • polipi dello stomaco;
  • Malattia di Menetria - proliferazione della mucosa gastrica con formazione di adenomi e cisti;
  • leiomioma: un tumore che si sviluppa da singole fibre dello strato muscolare dello stomaco;
  • lipoma - crescita grassa, che spesso inizia a crescere dallo strato sottomucoso dello stomaco;
  • L'angioma è una neoplasia benigna che si sviluppa dalle pareti dei vasi sanguigni che forniscono sangue a tutte le sfere dello stomaco;
  • neurinoma: un tumore formato da strutture nervose che prendono parte al rifornimento nervoso sia dello stomaco nel suo insieme sia dei suoi singoli strati;
  • fibroma - una crescita che cresce dagli elementi del tessuto connettivo.

Di tutte le patologie oncologiche benigne dello stomaco, le più significative sono:

Sintomi di tumori gastrici benigni

Tutti questi tumori sono simili in quanto non possono apparire per molto tempo - sono spesso rilevati accidentalmente durante l'esame del paziente per qualche altra patologia del tratto gastrointestinale. Segni non specifici comuni, che tuttavia possono manifestarsi in altre malattie non tumorali dell'apparato digerente, sono:

  • dolore inespressivo nella parte superiore dell'addome;
  • bruciore di stomaco infrequente;
  • una sensazione di nausea, vomito raro (in particolare, quando si mangia disturbi).

Se i nodi del tumore per qualche motivo diventano morti, i sintomi sono più pronunciati - cioè, sono osservati:

  • aumento del dolore nell'addome;
  • sintomi di sanguinamento gastrointestinale - vomito alla quale il vomito assomigliano fondi di caffè, svuotando forma sgabello caratteristica (si chiamano melena - un buio feci maleodoranti liquidi, che diventa così perché impurità sangue);
  • l'aumento dei sintomi generali - deterioramento della salute, debolezza, vertigini. Tali segni dipendono dalla gravità dell'emorragia gastrointestinale che accompagna la necrosi del nodo tumorale.

complicazioni

Molto spesso i tumori benigni "vivono" nello stomaco per molti anni e non causano disagio funzionale e disagio fisiologico. Si manifestano in caso di complicazioni, in primo luogo:

  • malignità - conversione di un tumore benigno in uno maligno;
  • perforazione del muro dello stomaco, quale può risultare in perforazione (la formazione di un buco patologico) e sviluppo successivo di peritonite;
  • crescita del tumore a tal punto che è in grado di riempire la cavità dello stomaco, interrompere il movimento del nodulo di cibo, la peristalsi e il processo digestivo nel suo complesso;
  • ulcerazione del tumore;
  • sanguinamento dai vasi che fanno germinare il nodo tumorale;
  • nel caso di progressiva crescita del polipo - spostandolo nella cavità del duodeno. A sua volta, può provocare una violazione del lavoro del duodeno o la violazione e la necrosi del polipo.

diagnostica

Spesso, sulla base di alcuni reclami, è difficile diagnosticare un tumore benigno allo stomaco, pertanto è necessario applicare ulteriori metodi di ricerca.

I dati dell'esame fisico sono poco istruttivi:

  • l'aspetto dei pazienti non è cambiato, la pelle e le mucose sono di colore normale;
  • Durante il sondaggio dell'addome si può osservare un leggero dolore nella proiezione dello stomaco, ma è più probabile che sia associato a una violazione della dieta rispetto a un tumore benigno.

Il più importante nella diagnosi della maggior parte dei tumori benigni sono i metodi diagnostici strumentali, vale a dire:

  • recensione radiografia - questo metodo consente di sospettare una neoplasia dovuta al fatto che viene rilevata la deformazione dei contorni dello stomaco e allo spostamento degli organi situati nelle vicinanze. In questo caso, viene fatta una diagnosi preliminare, che deve essere confermata con l'aiuto di altri metodi diagnostici più mirati, ma è dovuto alla radiografia del sondaggio che vengono rilevati tumori gastrici più benigni;
  • radiografia con contrasto - è informativo nel caso in cui il tumore cresca nella cavità dello stomaco o germogli la parete gastrica con una protrusione nella cavità. A dimostrazione della presenza del processo, vengono rilevati i difetti di riempimento (i loro contorni corrispondono ai contorni del tumore);
  • fibrogastroscopia (FGS) - informativo negli stessi casi della diffrazione a raggi X con contrasto. Durante di esso viene eseguita una biopsia: la rimozione di un frammento della parete gastrica, che verrà esaminata con un microscopio. L'FGS è un metodo abbastanza preciso: se l'endoscopista è esperto, nell'80-95% dei casi è durante FGS che viene fatta la diagnosi corretta;
  • esame ecografico degli organi della cavità addominale (Ultrasuoni) - con il suo aiuto per chiarire la diagnosi, e anche condurre una diagnosi differenziale preliminare tra diversi tipi di tumori;
  • tomografia computerizzata (CT) - affronta gli stessi compiti degli ultrasuoni, ma più qualitativamente;
  • risonanza magnetica (MRI) - ha le stesse capacità di CT;
  • laparoscopia - Durante questo periodo, i tratti gastrointestinali, che sono più vicini alla superficie esterna dell'organo, possono essere rilevati accidentalmente.

Trattamento di tumori benigni dello stomaco

Il trattamento dei tumori benigni allo stomaco può essere:

Il trattamento conservativo viene eseguito se il tumore non progredisce e il paziente non acconsente alla sua rimozione. La base di questo trattamento è la seguente:

  • corretta alimentazione con osservanza del principio di scuotimento meccanico, chimico e termico dello stomaco;
  • terapia sostitutiva nel caso di disturbi funzionali della funzione secretoria dello stomaco, che può portare ad una diminuzione della produzione di enzimi digestivi - succo gastrico naturale, acido cloridrico, tripsina.

Si ricorre a tattiche operative in caso di sintomi gravi, crescita del tumore e anche per prevenire complicazioni dal tumore.

L'intervento operativo è:

  • rimozione di un frammento dello stomaco insieme al tumore;
  • con tumori grandi e trascurati - completa rimozione dello stomaco.

Dopo aver rimosso un tumore benigno dello stomaco, nominare:

  • un ciclo di trattamento con inibitori della pompa protonica, che prevengono lo sviluppo di varie dispepsia, gastrite e ulcera gastrica;
  • farmaci antihelikobakternye.

prevenzione

Poiché le vere cause dell'insorgenza di tumori benigni dello stomaco sono sconosciute, è difficile parlare di prevenzione specifica. Per prevenire queste patologie, è necessario:

  • stabilire una dieta;
  • Per escludere dagli alimenti aggressori meccanici, termici e chimici (alimenti grezzi, caldi e piccanti);
  • smettere di fumare - la nicotina porta allo spasmo dei vasi dello stomaco, che è irto di una violazione dei processi fisiologici nella sua parete;
  • Non abusare di alcol, che può agire come un aggressore chimico;
  • in tempo per curare le malattie dello stomaco.

All'età di 50 anni e oltre, un esame profilattico dovrebbe essere eseguito ogni anno da un gastroenterologo.

prospettiva

La prognosi per i tumori benigni dello stomaco è generalmente favorevole. Ma in connessione con possibili ricadute o complicanze tali pazienti devono essere costantemente sotto il controllo di un gastroenterologo e di un oncologo. La vigilanza clinica dovrebbe verificarsi con menetria e polipi dello stomaco inclini alla malignità.

Polipi dello stomaco

I polipi dello stomaco costituiscono la stragrande maggioranza delle neoplasie benigne di questo organo. Caratteristiche di questi tumori:

  • crescere dal tessuto ghiandolare;
  • crescere nel lume dello stomaco;
  • mediamente raggiungere una lunghezza di 1-5 cm di diametro - 0,2-1 cm. Ci sono casi in cui polipi troppo lunghi situati nella zona pilorica (il luogo di passaggio dello stomaco nel 12-colon) potrebbero raggiungere la cavità del duodeno, confondendo così i medici durante la diagnosi;
  • a seconda della lunghezza e dello spessore può avere una forma rotonda o allungata;
  • può essere attaccato alla superficie interna dello stomaco come su un gambo sottile e su una base larga e piatta.

Per la quantità di:

  • polipo singolo;
  • polipi multipli (da 2 a 5);
  • poliposi dello stomaco.

Il confine tra le diagnosi "polipi multipli" e "poliposi dello stomaco" è piuttosto arbitrario. L'ultima diagnosi può essere fatta anche con cinque polipi, ma nel caso dell'eredità.

Nella loro struttura, i polipi dello stomaco sono divisi in:

  • adenomatosa- sono formati dalle cellule ghiandolari dello stomaco. Questo tipo di polipi è più pericoloso, dal momento che nel 20% dei casi degenera in tumori maligni. Molto spesso, la malignità (malignità) colpisce escrescenze polyposic più lunghe di 1,5 cm;
  • iperplastica - si formano in pazienti con atrofia della mucosa gastrica (specialmente con il processo infiammatorio associato, quando c'è una cosiddetta gastrite atrofica). Rappresentano oltre l'80% di tutti i polipi dello stomaco, ma degenerano in tumori maligni molto raramente;
  • tessuto connettivo infiammatorio - appaiono sullo sfondo del processo infiammatorio dalla mucosa dello stomaco (meno frequentemente - con infiammazione di altri strati di questo organo). Tali polipi sono letteralmente imbottiti di eosinofili - cellule, il cui numero aumenta nel sangue durante l'allergizzazione. Ma la natura allergenica di queste escrescenze non è stata ancora dimostrata. Dal punto di vista della struttura del tessuto, non sono veri tumori. Ma i polipi del tessuto connettivo infiammatorio in apparenza assomigliano molto ai classici tumori benigni, il che rende i medici clinici classificarli come neoplasie.

I polipi di piccole dimensioni molto spesso non provocano alcun segno clinico.

I sintomi possono comparire solo quando il polipo è cresciuto di grandi dimensioni e "interferisce" con il funzionamento dello stomaco, influenzando il suo ambiente interno stabile. In questi casi, possono comparire i seguenti sintomi:

  • dolore doloroso e moderato nell'addome superiore (principalmente dopo aver mangiato);
  • bruciori di stomaco;
  • eruttazione;
  • sintomi generali - debolezza, vertigini (a causa di anemia dovuta a sanguinamento);
  • nausea e vomito con le vene del sangue, e talvolta - con frammenti strappati del polipo;
  • in alcuni casi - la sostituzione di stitichezza e diarrea.

Il metodo più accurato per diagnosticare i polipi è l'esame dello stomaco con un endoscopio (sonda con ottica integrata). Durante la fibroadastroscopia viene eseguita una biopsia del tessuto dello stomaco - un piccolo frammento viene prelevato per l'esame microscopico. Inoltre spesso i polipi sono un reperto casuale nelle operazioni sullo stomaco per un'altra patologia.

Il cuore del trattamento dei polipi dello stomaco è una tattica combinata - osservativa e chirurgica. Nel risultato finale, i polipi dello stomaco devono essere rimossi per evitare il rischio di malignità.

Malattia di Menetries

La menopausa della malattia è un tipo speciale di lesione benigna dello stomaco, che è considerata una condizione precancerosa. Con questa malattia, la mucosa gastrica cresce più volte e provoca un'ulteriore formazione di escrescenze adenomatose e cisti. La patologia è anche chiamata gastrite polidenomatosa ipertrofica cronica. Questa malattia è più spesso osservata all'età di 30-50 anni (gli uomini sono malati tre volte più spesso delle donne).

A differenza di altre lesioni benigne dello stomaco, la malattia di Menetriae si riscontra spesso durante l'infanzia.

Con questa malattia, l'altezza delle pieghe della mucosa gastrica è di circa 2-3 cm, o anche di più. Molto spesso, il processo patologico è osservato lungo la grande curvatura dell'organo. Con la malattia di Menetries, la produzione di muco con ghiandole è aumentata, quindi le ghiandole sono gonfiate, il che contribuisce alla formazione di piccole cisti multiple da esse, così come tumori ghiandolari (adenomi).

I fattori che contribuiscono allo sviluppo della malattia di Menetries sono gli stessi di quelli che provocano l'insorgenza di altri tumori benigni dello stomaco. Ma i più importanti sono:

  • violazione della dieta;
  • abuso di alcol;
  • intossicazione da piombo (nella produzione industriale);
  • mancanza di vitamine (specialmente quelle del gruppo D, che assicurano una crescita e uno sviluppo normali dei tessuti);
  • Alcune patologie infettive (danno epatico virale, dissenteria, febbre tifoide);
  • fallimento nel metabolismo;
  • fattori neurogenici (disturbo della regolazione nervosa della mucosa gastrica dal sistema nervoso centrale e autonomo);
  • allergizzazione del corpo;
  • anomalie che si verificano durante lo sviluppo intrauterino del feto (specialmente durante la posa del tubo alimentare);
  • infiammazione permanente nella mucosa gastrica.

Spesso la malattia si sviluppa gradualmente, lentamente (abbastanza raramente c'è un esordio acuto). Le manifestazioni cliniche più frequenti della malattia sono:

  • dolore addominale nella proiezione dello stomaco. Si verificano dopo aver mangiato, con una sensazione di raspiraniya nella regione epigastrica;
  • vomito (spesso - al culmine di un attacco di dolore);
  • feci liquide (anche per lo più all'altezza di un attacco di dolore);
  • deterioramento dell'appetito;
  • perdita di peso corporeo a causa della cattiva digestione e, di conseguenza, riduzione dell'apporto di nutrienti nel tessuto, nonché frequenti vomito e diarrea. Il paziente può perdere fino a 10-20 kg;
  • sanguinamento gastrico inespresso, ma ripetuto.

A seconda della prevalenza di questi o di altri sintomi, ci sono tre varianti della malattia:

  • asintomatica;
  • Dispeptico - con predominanza di nausea, vomito e disturbi delle feci;
  • pseudotumorale - con la predominanza di segni comuni (diradamento, debolezza, perdita di vitalità).

La malattia può manifestarsi con periodi di remissione prolungata (stasi del processo).

La diagnosi si basa sui reclami tipici e rinforza anche i dati dei metodi di indagine fisici e aggiuntivi.

Quando senti il ​​tuo stomaco, c'è un grado medio di dolore nell'addome superiore.

I metodi strumentali di ricerca utilizzati per diagnosticare la malattia di Menetries sono:

  • radiografia con contrasto - rivelano spesse pieghe sinuose della mucosa gastrica;
  • fibrogastroscopia (FGS) - utilizzando un endoscopio flessibile, dotata di ottica, il medico vede ispessita pallide pieghe gonfie della mucosa gastrica, simili a pieghe del cervello o ciottoli, e in loro - più adenomi e cisti. Durante la FGS, viene eseguita una biopsia della mucosa gastrica (prelevando un piccolo frammento della mucosa che sarà esaminato al microscopio).

I metodi di laboratorio, informativi nella diagnosi della malattia di Menetries, sono:

  • analisi del sangue generale: vi è una moderata diminuzione del numero di globuli rossi e di emoglobina, così come dei leucociti
  • studio del succo gastrico - determinare il deterioramento della produzione di acido cloridrico;
  • uno studio della biopsia della mucosa - determina i cambiamenti caratteristici degli adenomi e delle cisti.

I Disturbi della Malattia dovrebbero essere distinti da tali malattie dello stomaco come:

  • gastrite ipertrofica (proliferazione della mucosa gastrica, ma senza adenomi e cisti);
  • polipi;
  • lesione tubercolare;
  • processo sifilitico;
  • tratto gastrointestinale maligno.

La malattia di Menetries è trattata:

I metodi di trattamento conservativi includono:

  • una dieta meccanicamente, termicamente e chimicamente parsimoniosa con un aumento del contenuto proteico;
  • agenti avvolgenti (kissels, decozione di lino);
  • terapia sostitutiva (a causa della violazione della secrezione gastrica) - succo gastrico naturale, soluzione di acido cloridrico, pepsina e così via.

Se non vi è alcun effetto della terapia conservativa e si osservano complicazioni, il paziente viene sottoposto a gastrectomia - rimozione delle parti dello stomaco interessate.

Kovtonyuk Oksana Vladimirovna, revisore medico, chirurgo, consulente medico

2,075 visualizzazioni in totale, 1 visualizzazioni oggi

Tumori benigni dello stomaco

Tumori benigni dello stomaco - un gruppo di neoplasie di istogenesi epiteliale e non epiteliale provenienti da diversi strati della parete gastrica, caratterizzati da uno sviluppo lento e una prognosi relativamente favorevole. I tumori possono manifestarsi come dolore epigastrico, sintomi di sanguinamento gastrico, nausea, vomito. I principali metodi di diagnosi dei tumori benigni sono la radiografia dello stomaco e la fibrogastroscopia, esame istologico del tessuto tumorale. Il trattamento dei tumori gastrici benigni consiste nella loro rimozione mediante un metodo endoscopico o chirurgicamente.

Tumori benigni dello stomaco

I tumori benigni dello stomaco fino a gastroenterologi 2-4% di tutti i tumori del tumore organo. I tumori dello stomaco possono provenire dal suo strato mucoso, sottomucoso, muscolare o cedevole; da strutture epiteliali, nervose, vascolari, grasse. Secondo il tipo di endogastralnye crescita distinguere tumori (crescenti verso il lume dello stomaco), ekzogastralnye (crescente verso organi vicini) e intramurali (con sviluppo intramurale).

Tipi di tumori gastrici benigni

A seconda dell'origine, i tumori gastrici benigni sono suddivisi in epiteliali e non epiteliali. Tra i tumori epiteliali ci sono singoli o multipli polipi adenomatosi e iperplastici, poliposi diffusa. Polipi sono escrescenze tumorali epiteliali lume gastrico con un'ampia base o piede, forma sferica e ovale con una superficie liscia o granulazione, o consistenza solida morbida. I polipi dello stomaco si verificano più spesso nei maschi di età compresa tra 40 e 60 anni, di solito localizzati nel reparto piloradicale. I tessuti del polipo sono rappresentati dall'epitelio incolto dello stomaco, elementi ghiandolari e tessuto connettivo, ricco di vasi sanguigni.

Polipi adenomatosi dello stomaco - i veri tumori benigni dell'epitelio ghiandolare consistono in strutture papillari e / o tubulari con displasia e metaplasia cellulare pronunciate. Gli adenomi sono pericolosi in termini di malignità e spesso portano allo sviluppo di cancro allo stomaco. Fino al 75% dei tumori epiteliali benigni dello stomaco sono polipi iperplastici (tumorali), derivanti da iperplasia focale dell'epitelio del tegumento, con un rischio relativamente basso di neoplasia (circa il 3%). Con poliposi diffusa dello stomaco, vengono individuati sia i polipi iperplastici sia quelli adenomatosi.

Rari tumori gastrici benigni non epiteliali si formano all'interno della parete gastrica - nel suo strato sottomucoso, muscolare o cedevole di vari elementi (muscoli, tessuto adiposo, tessuto connettivo, nervi e vasi). Questi includono miomi, neurinomi, fibromi, lipomi, linfangiomi, emangiomi, endoteliomi e le loro varianti miste. Anche nello stomaco possono essere osservati dermoidi, osteomi, condromi, amartomi ed eterotopia dai tessuti del pancreas, ghiandole duodenali. I tumori gastrici benigni non epiteliali si verificano più spesso nelle donne e talvolta possono raggiungere dimensioni significative. Hanno contorni chiari, di solito una forma arrotondata, una superficie liscia.

Leiomioma - tumori benigni comuni non epiteliali possono rimanere nello strato di muscolo dello stomaco, crescere nella direzione della sierosa o invadere attraverso la mucosa gastrica, che porta a ulcerazione e sanguinamento gastrico. I tumori benigni dello stomaco non epiteliale sono predisposti alla malignità.

Le cause dei tumori benigni dello stomaco

Le ragioni per lo sviluppo di tumori gastrici benigni non sono state completamente chiarite. Dal punto di vista della teoria del disregeneratore, lo sviluppo dei polipi può essere associato a una violazione della rigenerazione della mucosa gastrica, alla ripartizione dei processi di proliferazione e differenziamento delle sue cellule nella gastrite cronica. Adenomi gastrici si verificano sullo sfondo della gastrite atrofica a seguito della riorganizzazione delle ghiandole e dell'epitelio di copertura, la comparsa di metaplasia intestinale. I polipi iperplastici si sviluppano in violazione del rinnovamento e dell'aumento della vita delle cellule, a causa dell'eccessiva rigenerazione dell'epitelio della fossa tegumentaria. È stato anche notato che il più delle volte polipi dello stomaco compaiono in zone con ridotta secrezione di acido cloridrico (terzo inferiore dello stomaco), in pazienti con ipo- e acloridria.

La fonte di tumori benigni non epiteliali dello stomaco può essere tessuto embrionale eterotopico, conservato nella membrana mucosa in violazione dello sviluppo intrauterino.

Sintomi di tumori gastrici benigni

Nella metà dei casi, i polipi dello stomaco procedono senza manifestazioni cliniche. Sintomi di polipi gastrici è determinato principalmente dalla malattia sottostante (gastrite cronica) e complicanze (ulcerazione superiore polipo sanguinamento, prolasso del polipo nel duodeno e ostruzione del piloro).

Dolore nei polipi dello stomaco a causa del processo infiammatorio nella mucosa circostante, localizzato nella regione epigastrica e con un carattere sordo e dolente. Prima sorgono dopo aver mangiato, quindi diventano permanenti. Potrebbero esserci lamentele di amarezza in bocca, nausea ed eruttazione. Con lo sviluppo dell'ostruzione del portiere, appare il vomito e quando il polipo viene violato, il dolore crampi inizia nella regione epigastrica e in tutto l'addome. Ulcerazione del polipo porta a lieve sanguinamento gastrico; il sangue può essere rilevato nel vomito, nelle feci di tarry, nel malessere, nella pelle pallida, nell'anemia. La malignità dei polipi, di norma, avviene inosservata, quindi il sospetto dovrebbe causare mancanza di appetito, perdita di peso, aumento della debolezza generale, disturbi dispeptici.

I segni clinici dei tumori gastrici benigni non epiteliali dipendono dalla loro posizione, dalla natura e dal tasso di crescita, dalla presenza di ulcerazioni della superficie. Molto spesso, i tumori non epiteliali dello stomaco sono accompagnati da dolori a breve termine e permanenti che si verificano a stomaco vuoto dopo aver mangiato, con un cambiamento nella posizione del corpo. Con i neurinomi, la sindrome del dolore è forte, bruciante in natura. L'ulcerazione del tumore (specialmente gli emangiomi) può causare sanguinamento gastrico latente o abbondante con una minaccia per la vita del paziente.

Con una grande dimensione del tumore, possono essere palpati attraverso la parete addominale anteriore. I tumori benigni gastrici non epiteliali possono essere complicati dalla peritonite nella necrosi delle neoplasie; ostruzione acuta o cronica del gatekeeper in caso di violazione del tumore in esso e della sua degenerazione maligna.

Diagnosi di tumori gastrici benigni

La diagnosi di tumori di stomaco permette dati di anamnesi, studi radiologici e endoscopici. Per polipi dello stomaco possono indicare radiografia riempimento difetto ripetendo contorni tumore: chiari, profili regolari, di forma circolare o ovale, il suo spostabilità in presenza o immobilità delle gambe - quando un polipo con un'ampia base. Nel caso della poliposi dello stomaco, viene rilevato un gran numero di diversi difetti di riempimento. La peristalsi delle pareti dello stomaco è preservata. Segni di una mancanza di peristalsi, un aumento delle dimensioni, un cambiamento di forma, la comparsa di sfocatura dei contorni del difetto di riempimento durante l'osservazione dinamica possono indicare una malignità del polipo.

La diagnosi è specificata in fibroadastroduodenoscopy (FGDS), che consente un esame visivo della mucosa gastrica, il riconoscimento e la differenziazione dei polipi da altre malattie. La differenziazione visiva del polipo benigno da maligni è difficile. Di solito, la malignità può essere indicata dalla presenza di un polipo più largo di 2 cm, con una superficie lobata irregolare, contorni irregolari irregolari. Per determinare con precisione la natura del polipo durante il FGDS, viene eseguita una biopsia di aree sospette con uno studio morfologico dei campioni bioptici.

La diagnosi di un tumore benigno non epiteliale dello stomaco nella maggior parte dei casi può essere stabilita solo dopo l'operazione e lo studio morfologico di questo tumore. La presenza di manifestazioni cliniche (ad es. Sanguinamento) indica la possibilità di un processo tumorale. FGDS è più informativo nella crescita endogastrica di tumori gastrici non epiteliali. Con tumori intramurali o localizzati exogastricamente, un esame endoscopico determina la compressione dello stomaco dall'esterno.

La radiografia dello stomaco con tumori benigni non epiteliali aiuta a rilevare contorni arrotondati o irregolari del difetto di riempimento mantenendo la peristalsi e le pieghe sullo strato sottomucoso; crescita esogastrica del neoplasma con retrazione della parete dello stomaco; ulcerazione con la formazione di una nicchia sulla punta del tumore, ecc. L'ecografia e la TC della cavità addominale possono essere utilizzate per rilevare tumori esogastrici dello stomaco.

Trattamento di tumori benigni dello stomaco

Trattamento di tumori gastrici benigni - solo chirurgici; Il metodo dell'intervento chirurgico dipende dal tipo, dalla natura del tumore e dalla sua localizzazione. In assenza di criteri affidabili per la malignità dei tumori gastrici benigni, è necessario effettuare la rimozione di tutte le neoplasie rilevate. I principali metodi di rimozione dei tumori benigni gastrici sono attualmente l'elettroeccitazione endoscopica minimamente invasiva (o elettrocoagulazione), enucleazione, gastrectomia, raramente - gastrectomia.

La polipectomia endoscopica viene eseguita con piccoli polipi singoli localizzati in varie parti dello stomaco: con una dimensione inferiore a 0,5 cm - cauterizzazione con un coagulatore a punti, con una dimensione da 0,5 a 3 cm - mediante elettroescissione. Con grandi singoli polipi dello stomaco su un'ampia base, si esegue la polipectomia chirurgica (escissione all'interno della mucosa o con tutti gli strati della parete dello stomaco) con la gastro- tomia preliminare e la revisione dello stomaco.

Con polipi multipli o sospetto di malignità, viene eseguita una resezione limitata o subtotale dello stomaco. Dopo polipectomia e resezione, vi è il rischio di rimozione incompleta, recidiva e malignità del tumore, possibilmente lo sviluppo di complicanze postoperatorie e disordini funzionali. La gastrectomia può essere indicata per poliposi diffusa dello stomaco.

Durante la rimozione dei tumori non epiteliali dello stomaco, viene effettuato un esame istologico urgente dei tessuti tumorali. Piccole neoplasie benigne, che crescono nella direzione del lume dello stomaco, vengono rimosse endoscopicamente; I tumori incapsulati vengono asportati dall'enucleazione. I tumori benigni di endo- ed esogastrici di stomaco larghi e difficili da raggiungere vengono rimossi dal cuneo o dalla resezione parziale, se si sospetta una neoplasia, la resezione viene eseguita in accordo con i principi oncologici.

Dopo la rimozione dei tumori benigni dello stomaco, viene mostrata l'osservazione farmacologica dinamica del gastroenterologo con controllo endoscopico e radiografico obbligatorio.