Aderenze intestinali

L'adesione dell'intestino è il risultato di processi morfologici, cambiamenti strutturali che interessano gli organi della cavità addominale. La patologia si sviluppa a causa di processo incendiario prolungato, dopo intervento chirurgico sotto l'influenza di fattori esterni e interni. Nonostante tutti i progressi della medicina, la malattia è ancora un problema serio per chirurghi e pazienti.

Quali sono i picchi

Le aderenze nell'intestino sono trefoli costituiti da tessuto connettivo situato tra gli anelli dell'organo e che porta all'incollaggio delle membrane sierose.

Il processo patologico è principalmente associato alla caratteristica naturale del peritoneo all'adesione durante:

  • sviluppo del processo infiammatorio;
  • aumentare la permeabilità vascolare;
  • attrarre mediatori, leucociti e altre cellule del sangue.

Il risultato dei cambiamenti è la sintesi di fibrina, fibrinogeno - proteine, che ricorda la massa gelatinosa e che si trasforma nel tempo in formazioni dense, proteggendo l'intestino.

motivi

L'eziologia del processo adesivo è multiforme, principalmente a causa dei seguenti fattori:

  • trauma addominale;
  • intervento chirurgico sull'intestino;
  • riproduzione attiva della microflora patogena, formazione di masse purulente (peritonite diffusa);
  • l'uscita del contenuto degli organi nella cavità addominale a causa della perforazione delle pareti, ad esempio nell'ulcera dello stomaco e del duodeno;
  • ereditarietà, mutazioni genetiche, caratteristiche anatomiche;
  • Radioterapia a causa della formazione attiva di neoplasie maligne.

Secondo le statistiche, in più del 50% dei casi si verificano picchi dopo l'intervento chirurgico. Il loro aspetto dipende direttamente dalla gravità e dal volume dell'operazione.

Fattori di rischio

Esiste un elenco di fattori che contribuiscono allo sviluppo della malattia e influenzano il processo, ma non la sua causa principale. Include:

  • la presenza di tessuto adiposo in eccesso;
  • un'alimentazione sbagliata e irrazionale;
  • stile di vita passivo;
  • cattive abitudini: fumo, consumo di bevande alcoliche e droghe;
  • uso di determinati farmaci per un lungo periodo di tempo;
  • vecchiaia;
  • diminuzione della peristalsi intestinale a causa di alterazioni dell'innervazione o dell'afflusso di sangue ai tessuti.

Che le punte sono pericolose

La malattia adesiva dell'intestino porta allo sviluppo di malattie così gravi:

  • dismenorrea secondaria;
  • infertilità;
  • sanguinamento;
  • necrosi dei tessuti.

Queste patologie riducono significativamente la qualità della vita, violano la costanza dell'ambiente interno del corpo, alcune di esse senza trattamento terminano in un esito fatale.

sintomi

Con una lenta infiammazione cronica la formazione delle aderenze passa inosservata, il paziente non fa lamentele per molto tempo. Il primo sintomo della patologia diventa una sindrome del dolore pronunciata, la cui intensità aumenta, a meno che non vengano prese misure di emergenza.

La localizzazione del dolore dipende da quali parti dell'intestino sono coinvolte nel processo patologico:

  • quando si incollano le parti dell'intestino crasso, una persona afferra l'addome inferiore;
  • con aderenze tra i cappi dell'intestino tenue, il paziente parla di disagio nella zona dello stomaco o vicino all'ombelico.

Il processo è accompagnato da una serie aggiuntiva di sintomi di aderenze intestinali, che includono:

  • flatulenza (gonfiore, gasazione);
  • costipazione;
  • nausea;
  • vomito;
  • diminuzione dell'appetito;
  • diminuzione del peso corporeo.

Quando l'intossicazione dovuta a infiammazione infettiva attiva o il ristagno delle feci è associato ad un aumento della temperatura corporea, brividi, aumento della frequenza cardiaca e respirazione, sudorazione eccessiva.

Come diagnosticare le adesioni

Il medico è obbligato ad ascoltare il paziente, prestare attenzione all'anamnesi della vita, malattie, disturbi e condurre un esame generale: palpazione, percussione, auscultazione. Il medico specifica la natura del dolore, la presenza di operazioni sugli organi della cavità addominale e del bacino piccolo. Quindi dirige i seguenti metodi di esame strumentale:

  • ultrasuoni;
  • Radiografia con l'introduzione del mezzo di contrasto;
  • computer e risonanza magnetica;
  • laparoscopia diagnostica.

Tutti questi metodi consentono di visualizzare le aree del tubo digerente, identificare i cambiamenti strutturali e funzionali e stabilire l'area del processo adesivo nella cavità addominale.

Per gli standard, vi è anche un riferimento a un esame del sangue biochimico generale, in cui, quando l'infiammazione aumenta,

  • il numero di leucociti, proteina C-reattiva;
  • tasso di sedimentazione degli eritrociti.

trattamento

In presenza di aderenze "silenti", non viene eseguito alcun trattamento speciale, si osserva il decorso della malattia. In altri casi, viene eseguito un trattamento conservativo o chirurgico. Va notato che l'effetto maggiore è evidente solo dopo un'operazione eseguita correttamente.

Trattamento conservativo

Gli operatori sanitari usano le medicine in misura maggiore per non eliminare le adesioni stesse, ma per prevenire lo sviluppo di nuove formazioni di tessuto connettivo. Tutti i metodi di terapia conservativa sono efficaci solo nella forma lieve della malattia.

Vengono utilizzati i seguenti gruppi di farmaci:

  1. Anticoagulanti. Il più comune è l'eparina, che viene iniettata per via sottocutanea a 5.000 unità al giorno.
  2. Farmaci anti-infiammatori steroidei. Rappresentanti: Prednisolone, Idrocortisone.
  3. Enzimi. La ialuronidasi aumenta l'elasticità dei tessuti, contribuisce al rammollimento delle aderenze distruggendo i legami tra le molecole di fibrina. L'urochinasi è usato per prevenire la trombosi.
  4. Antispastici. Farmaci sintomatici che alleviano lo spasmo dei muscoli lisci e per questo hanno un certo effetto analgesico.

Nell'infiammazione infettiva, anche iniziare la terapia antibiotica empirica, il paziente viene somministrato antibiotici di un ampio spettro di azione dal gruppo: penicilline; cefalosporine; macrolidi.

Il trattamento conservativo delle aderenze intestinali implica anche l'uso di procedure fisioterapiche: includono l'elettroforesi con farmaci riassorbibili e applicazioni di paraffina. Il loro uso è importante dopo l'intervento chirurgico per un migliore recupero dei tessuti, la rimozione dell'infiammazione.

L'appuntamento di fisioterapia senza chirurgia è inopportuno, poiché non esiste un metodo fisico in grado di eliminare completamente le aderenze nella cavità addominale e ripristinare l'intestino.

Trattamento chirurgico

Il problema del trattamento chirurgico delle aderenze intestinali è il fatto che qualsiasi intervento chirurgico cavitario può ancora portare alla formazione di aderenze. Pertanto, nel trattamento chirurgico, viene richiesta la minimizzazione del trauma. Invece di sezionare il processo adesivo con un bisturi, usano spesso la loro compressione idraulica (un liquido speciale che lo distrugge viene iniettato nel tessuto connettivo sotto pressione).

Tutte le manipolazioni del medico possono essere condizionatamente suddivise in 3 fasi:

  1. Ispezione degli organi, determinazione dell'area del processo di adesione.
  2. Correzione.
  3. Prevenzione della recidiva della malattia.

La prima fase comprende: scelta dell'accesso (laparoscopia o laparotomia) La scelta di una laparotomia aperta o di un metodo laparoscopico chiuso dipende dalle condizioni del processo di adesione.

Nel secondo periodo di chirurgia per rimuovere le aderenze, il medico focalizza la sua attenzione sullo stato degli organi della cavità addominale. Molto spesso il medico deve ricorrere a: una subtotale o totale resezione di un grande omento, un intestino magro o crasso e l'applicazione di anastomosi. Di solito, l'operazione è completata da antropostura - ripristinando la normale posizione anatomica dell'intestino.

Le misure preventive comprendono: controllo dell'emostasi, peritonizzazione - chiusura del difetto del peritoneo viscerale con l'uso di sostanze speciali (adesivo sulfacrilato) e miglioramento della peristalsi e dell'afflusso di sangue nell'intestino.

Come con qualsiasi manipolazione medica, l'intervento chirurgico ha una serie di controindicazioni. La dissezione delle aderenze è impossibile nelle seguenti condizioni:

  • disturbo acuto del rifornimento di sangue cerebrale;
  • insufficienza funzionale di organi vitali nella fase di scompenso;
  • processo purulento-infiammatorio attivo nella parete addominale anteriore, che richiede un risanamento pianificato (ascesso, fistola).

Il periodo di completa riabilitazione dura circa un mese, durante questo periodo il paziente deve attenersi alle raccomandazioni mediche riguardanti la nutrizione, i farmaci e lo stile di vita.

Ricette popolari

Se parliamo dei metodi della medicina alternativa, vale la pena sottolineare che nessuna infusione o decotto annulla l'operazione. I rimedi preparati possono solo alleviare il decorso della malattia, rimuovere la sindrome del dolore.

Le medicine a base di erbe sono meno tossiche, hanno meno probabilità di causare effetti collaterali, quindi possono essere una buona alternativa agli antispastici, agli analgesici e alle sostanze antinfiammatorie non steroidee.

Per il trattamento viene applicato:

Tutti questi componenti devono essere mescolati insieme in proporzioni uguali, prendere 2 cucchiai di raccolta, versare una tazza di acqua bollente, attendere 30 minuti. Infondere il filtro attraverso un setaccio fine o una garza pulita. Bevi qualche sorso per tutto il giorno.

Alimentazione

Prima e dopo il trattamento chirurgico, il paziente deve osservare una dieta speciale. Le diete con aderenze intestinali includono i seguenti principi:

  • mangiare spesso (5-6 volte al giorno), ma a poco a poco;
  • cuocere bollendo, stufando o cuocendo cibi;
  • escludere dalla dieta piatti fritti, grassi, acuti e salati, legumi, cavoli, dolci, bevande alcoliche e gassate, cibo in scatola;
  • controllare la temperatura del cibo (non dovrebbe essere troppo freddo o caldo);
  • usare tutto in un tipo schiacciato o grattugiato.

Per una pronta guarigione vale la pena dare la preferenza a prodotti a base di latte acido, porridge in acqua, verdure fresche e frutta non acide. La dieta può essere integrata con zuppe preparate con carne magro o petto di pollo.

Possibili complicazioni

La conseguenza più probabile della malattia di adesione è l'ostruzione intestinale, un processo in cui si osserva il movimento del contenuto del tubo digerente a causa di una diminuzione della peristalsi dell'organo.

La condizione è accompagnata da forti dolori acuti nella zona addominale, stitichezza, aumento della produzione di gas, segni di intossicazione:

  • vomito;
  • nausea;
  • vertigini;
  • aumento della temperatura corporea.

L'ostruzione intestinale è patologia pericolosa per la vita, che richiede il ricovero in urgenza e l'assistenza chirurgica.

prevenzione

Il rispetto delle raccomandazioni mediche può evitare la formazione di aderenze e lo sviluppo di complicanze. Prevenire l'educazione può essere la seguente:

  • trattamento tempestivo delle malattie infiammatorie dell'apparato digerente;
  • rispetto del regime stabilito nel periodo postoperatorio;
  • passaggio di visita medica;
  • nutrizione regolare e corretta.

Quando compaiono i primi segni di patologia, è urgente consultare un medico e sottoporsi a un esame completo.

prospettiva

Con una diagnosi tempestiva e un trattamento adeguato, la prognosi è favorevole, il restauro parziale dell'intestino è già il secondo giorno dopo l'intervento.

Cause di aderenze intestinali, loro sintomi e metodi di trattamento

Gli organi della cavità addominale sono più spesso suscettibili al processo di adesione. Nella maggior parte dei casi, la formazione di aderenze è associata alle operazioni trasferite. Consideriamo più in dettaglio quali sono le adesioni intestinali, perché sono formate e con quali metodi vengono trattati.

Cos'è un'adesione intestinale?

I tratti intestinali adesivi sono formazioni dal tessuto connettivo (trefoli) tra gli organi addominali e le anse intestinali, che portano a splicing o incollaggio delle membrane sierose degli organi tra loro. Il processo adesivo contribuisce alla caratteristica naturale del peritoneo di aderire (adesione).

Come sai, il peritoneo è un film sottile che avvolge gli organi interni. Se, per qualche ragione, si forma un focolaio infiammatorio nella cavità addominale, il film del peritoneo, per così dire, aderisce all'area infiammata e impedisce al processo patologico di diffondersi ad altri organi.

Ma questa utile funzione protettiva ha un altro lato. A volte il processo di adesione può andare troppo velocemente, il che porta a un'interruzione delle funzioni e alla deformazione degli organi racchiusi in tale involucro di peritoneo. I vasi sanguigni possono essere pizzicati, spesso restringendo l'intestino a causa di spremere le pareti delle sue pareti con punte.

Perché si formano le aderenze intestinali?

I medici identificano diverse cause principali che portano alla formazione di aderenze:

  • Lesioni addominali e addominali aperte o chiuse. In questo caso, la formazione di aderenze può avvenire per un periodo di tempo significativo dopo l'infortunio (fino a sei mesi).
  • Intervento chirurgico sugli organi della cavità addominale.
  • Processi infiammatori o infettivi nel peritoneo (peritonite, appendicite acuta, perforazione dello stomaco o ulcera duodenale). Adesioni particolarmente estese si verificano con peritonite diffusa, quando si verifica un'innovazione nella cavità addominale.
  • Nelle donne, i punti possono formare a causa di infiammazione delle appendici o come risultato del taglio cesareo.
  • Predisposizione ereditaria È associato ad una maggiore sintesi di enzimi che provocano la proliferazione del tessuto connettivo, manifestata nel fatto che con qualsiasi danno anche insignificante alle cellule epiteliali del peritoneo si formano dei picchi.
  • Radioterapia nel trattamento del cancro. Durante la sua esecuzione c'è un danno da radiazioni al peritoneo, che porta alla formazione di aderenze.

I medici ammettono che il più delle volte la causa della formazione di aderenze sono operazioni chirurgiche. Secondo le statistiche, si formano nel 15% dei pazienti e il più pesante e più esteso dell'intervento chirurgico, maggiore è il rischio di fusione tra gli organi interni.

I sintomi delle aderenze intestinali

Poiché la formazione delle aderenze è un processo lungo, i sintomi non appaiono immediatamente. A volte il processo patologico non si manifesta in alcun modo e viene scoperto casualmente durante l'esame. Questo è il motivo per cui i pazienti cercano già un aiuto medico con un complicato processo adesivo. Quindi, quali sono i suoi sintomi principali:

  • Dolori tiranti periodicamente sorti, che sono localizzati nell'area della cicatrice postoperatoria. Le sensazioni dolorose possono intensificarsi dopo uno sforzo fisico, in particolare associato a brusche torsioni del tronco e sollevamento pesi.
  • Disfunzione nel lavoro del tratto gastrointestinale, espressa in gonfiore, flatulenza, propensione alla stitichezza, una sensazione di raspiraniya nell'ombelico.
  • Violazione dell'atto di defecazione, che si manifesta in serrature ostinate. Ciò è dovuto al rallentamento della pervietà del contenuto dell'intestino attraverso le aree bloccate con punte.
  • Nausea e vomito possono verificarsi dopo aver mangiato.
  • In caso di corso cronico del processo, il paziente può avere perdita di peso.

In un certo numero di casi, possono verificarsi gravi complicazioni che rappresentano una minaccia per la vita del paziente e richiedono un intervento chirurgico immediato.

Foto: ostruzione intestinale acuta

L'ostruzione intestinale acuta si sviluppa come conseguenza dello spiking del tubo intestinale, che diventa un ostacolo al passaggio dei contenuti intestinali. Ostruzione adesiva manifestata da attacchi di dolore acuto, vomito, accumulo di gas e mancanza di feci. Questi sintomi possono essere associati a tachicardia e brusco calo della pressione sanguigna. In questo caso, è necessario chiamare immediatamente un'ambulanza.

  • Necrosi dell'intestino. Come risultato della violazione dell'erogazione di sangue alle pareti intestinali a causa delle arterie bloccate dalle spighe, si verifica la loro necrosi. Questa condizione richiede un intervento chirurgico e la rimozione delle aree necrotiche dell'intestino.
  • diagnostica

    Il sospetto del processo di adesione del paziente è aiutato da disturbi caratteristici del dolore e disturbi intestinali. Il medico deve condurre un esame approfondito e interrogare il paziente sulla natura del dolore, chiarire se ci sono stati interventi chirurgici pregressi o lesioni addominali. Dopo aver eseguito un esame con le dita del retto, al paziente vengono assegnati esami di laboratorio e esami strumentali.

    • ultrasuono (esame ecografico) degli organi interni. Consente di rilevare visivamente la presenza di aderenze durante l'esame.
    • radiografia con una sostanza contrastante (sale di bario). Il paziente deve avere lo stomaco vuoto per bere un agente di contrasto, dopo di che vengono prese le radiografie. Mostreranno difetti nel riempire l'intestino, permettendoti di giudicare la presenza di aderenze formate.
    • Laparoscopia (diagnostica). Durante l'esame, attraverso una piccola puntura nella cavità addominale, viene inserito un tubo flessibile in fibra ottica con illuminazione e una telecamera all'estremità, che consente di vedere la presenza di aderenze e anche se necessario per sezionarle.
    • CT (tomografia computerizzata). Un metodo moderno altamente accurato che consente di determinare visivamente la presenza di un processo di adesione.

    Trattamento delle aderenze intestinali

    Il trattamento del processo di adesione viene effettuato con metodi conservativi, rimedi popolari e con l'aiuto di un'operazione chirurgica.

    Trattamento con metodi conservativi

    Approssimativamente nella metà dei casi durante la diagnosi del processo adesivo, è possibile fare a meno dell'intervento chirurgico, applicando metodi di trattamento conservativi con la medicina tradizionale e una dieta speciale. Se le punte non si manifestano in alcun modo e la sindrome del dolore è assente, non è richiesto alcun trattamento speciale. Abbastanza osservazione e esami preventivi del medico.

    Con dolore minore e piccoli disturbi funzionali, al paziente vengono prescritti antispastici e analgesici. Il medico può prescrivere iniezioni di enzimi, vitreo, preparati di aloe, splenina, che promuovono il riassorbimento parziale delle aderenze. Con costipazione cronica, è necessario prendere lassativi prescritti dal medico.

    Dieta e corretta alimentazione con aderenze intestinali

    Se sospetti un processo di saldatura, devi seguire una dieta speciale. In nessun caso si raccomanda di non morire di fame o di mangiare troppo, questo può portare ad un aggravamento del problema e allo sviluppo di complicanze. È altamente desiderabile osservare il regime e mangiare in determinati momenti.

    Il cibo deve essere diviso, piccole porzioni, è necessario mangiare 4-5 volte al giorno. Dalla dieta sono esclusi cibi pesanti e grassi, cibi ricchi di fibre e provocando flatulenza e gonfiore. Questi includono:

    Non è consigliabile consumare latte intero, bevande gassate, condimenti piccanti, salse. Nel menu è necessario includere prodotti contenenti calcio, c'è più formaggio e fiocchi di latte. I prodotti con latte molto acido sono molto utili, specialmente il kefir. Promuovono il contenuto dell'intestino.

    Kefir è meglio bere di notte, deve essere necessariamente fresco, poiché il kefir di tre giorni, al contrario, ha un effetto fissante. Il cibo non dovrebbe essere caldo o freddo, portarlo in una forma calda. Questo aiuterà ad alleviare lo spasmo dell'intestino.

    I pazienti con aderenze possono mangiare:

    • brodo a basso contenuto di grassi,
    • Vapore o pesce bollito,
    • uova sode o sotto forma di frittata,
    • carne di pollo bollita,
    • prodotti lattiero-caseari fermentati,
    • burro in piccola quantità.

    Prodotti categoricamente controindicati come:

    • caffè forte,
    • tè,
    • carne ricca,
    • brodo di funghi e pesce.

    Il paziente deve rinunciare a marinate, prodotti affumicati, condimenti piccanti, cibo in scatola. Il rispetto di tale dieta può prevenire l'esacerbazione della malattia e serve come una sorta di prevenzione del processo di adesione.

    Trattamento chirurgico: rimozione delle aderenze per operazione

    Se il medico sospetta il paziente di una violazione della fornitura di sangue agli intestini a causa del processo adesivo, l'operazione deve essere eseguita immediatamente. L'intervento chirurgico sarà finalizzato alla rimozione degli ostacoli e al ripristino del normale passaggio dei contenuti intestinali. L'essenza delle operazioni è ridotta alla dissezione delle aderenze, per le quali vengono utilizzati due tipi di operazioni: attraverso un'incisione peritoneale e un'operazione laparoscopica minimamente invasiva.

    Il problema principale del trattamento chirurgico del processo adesivo è il fatto che qualsiasi operazione cavitaria può ancora causare adesioni. Pertanto, cercano di eseguire operazioni con un trauma minimo: le punte sono separate da un coltello elettronico o laser. Un altro metodo è la spremitura idraulica delle aderenze e l'introduzione nel tessuto connettivo di un fluido speciale sotto pressione.

    Ad oggi, per rimuovere le aderenze vengono utilizzati due tipi di chirurgia:

    1. Laparoscopia. Un delicato funzionamento traumatico, durante il quale viene inserito un tubo in fibra ottica con una telecamera in miniatura e un'illuminazione attraverso la puntura nella cavità addominale. Due ulteriori incisioni sono eseguite da manipolatori con uno strumento chirurgico, permettendo sotto l'osservazione della camera di dissezionare picchi e cauterizzare i vasi sanguigni. Dopo tale procedura il paziente viene rapidamente ripristinato e entro una settimana può tornare alla vita normale.
    2. laparotomia. Questo metodo è utilizzato in presenza di un gran numero di aderenze. L'operazione viene eseguita attraverso l'incisione della parete addominale anteriore, lunga circa 15 cm, che consente un ampio accesso agli organi interni.

    Quando si scelgono le tattiche per il trattamento chirurgico, il medico deve prendere in considerazione una serie di fattori. Prima di tutto, questa è l'età del paziente. Le persone anziane tendono ad avere una sparatoria operazione laparoscopica. Un ruolo importante è svolto dalle patologie di accompagnamento. Ad esempio, se un paziente ha problemi cardiaci o vascolari, questa potrebbe essere una controindicazione all'operazione.

    La scelta delle tattiche è fondamentale per il numero di adesioni. Se un paziente ha delle punte singole, viene indicata un'operazione laparoscopica, in presenza di un gran numero di aderenze, sarà richiesto un intervento chirurgico con l'incisione mediana del peritoneo.

    Periodo postoperatorio

    Nel periodo postoperatorio, un punto importante è fornire all'intestino un riposo funzionale fino a quando la ferita non è completamente guarita. Viene fornito rifiutando il cibo nel primo giorno dopo l'operazione. Il paziente è autorizzato a prendere liquidi.

    Il secondo terzo giorno, è possibile assumere gradualmente piccole quantità di cibo liquido: brodi dietetici, purè di cereali liquidi e puree vegetali liquide. Oltre all'acqua, puoi bere decotti alle erbe, succhi diluiti. A mano a mano che le condizioni del paziente migliorano, è possibile passare gradualmente alla successiva opzione di cibo.

    Una settimana dopo l'operazione per rimuovere le adesioni nella dieta iniziano ad aggiungere prodotti di una consistenza più densa. La nutrizione del paziente deve essere di alta qualità e contenere tutti i nutrienti, le vitamine e i minerali necessari per il pronto ripristino della salute. Ma la dieta è ancora delicata, il cibo è macinato in anticipo, asciugato, i prodotti sono al vapore o bolliti.

    In questo momento, gli alimenti ricchi di proteine ​​sono utili: uova, carne magra bollita o pesce, purea di verdure da carote, barbabietole, mele grattugiate. Si consiglia di utilizzare prodotti di latte acido (kefir, yogurt). Per evitare l'irritazione della mucosa intestinale, il cibo deve essere trattato termicamente. Puoi bere molti liquidi:

    • composte,
    • gelatina,
    • succhi appena spremuti,
    • bere acqua tranquilla

    Per i succhi freschi non irritano l'intestino, sono diluiti con acqua. L'acqua clorata non sbollentata da un rubinetto non può essere bevuta in nessun caso.

    Dopo un intervento chirurgico di questo tipo, bere alcolici, caffè forte, cioccolato è categoricamente escluso. Nella dieta non dovrebbero essere farina, dolciumi, prodotti affumicati, cibi salati, piccanti, piccanti, grassi e fritti. L'osservanza di tale dieta consentirà al paziente di riprendersi rapidamente e tornare presto a una vita piena.

    Trattamento delle aderenze intestinali con rimedi popolari

    Metodi popolari per il trattamento del processo adesivo possono essere utilizzati solo dopo aver consultato il medico curante e in quei casi in cui la malattia è lieve. Il più delle volte guaritori popolari sono invitati a prendere tisana:

    • Decotto di cowberry, ortica e rosa canina. Per preparare un decotto curativo, le foglie dell'ortica sono mescolate in uguali quantità con i fianchi e le bacche di mirtillo. Due cucchiai della miscela risultante sono versati in un bicchiere di acqua bollente e hanno insistito per due ore in una bottiglia di thermos. Quindi il brodo finito viene filtrato e preso in una forma calda mezzo bicchiere due volte al giorno.
    • Infusione dalle radici di badan. Prendi tre cucchiai di radice schiacciata della padella, versa 300 ml di acqua calda e insisti nel thermos per 3-4 ore. Dopo questa infusione, filtrare e prendere tre giorni consecutivi di tre cucchiaini da tè un'ora prima dei pasti. Quindi prenditi una pausa per tre giorni e ripeti il ​​trattamento.
    • Un buon aiuto per l'infusione di badana. Per fare questo, preparare l'infusione, come descritto sopra. Per la procedura, hai bisogno di due cucchiai di infuso da sciogliere in un litro di acqua calda bollita e questa soluzione per fare la siringa una o due volte al giorno.
    • Con dolore nell'addome, aiuta un impacco con semi di lino. Per preparare la procedura, due o tre cucchiai di semi di lino vengono posti in un sacchetto di tela e la busta viene immersa in acqua bollente. L'eccesso di liquido viene schiacciato e sovrapposto un tale impiastro su un punto dolente.
    • Tintura dalla radice di Maryina. Si prepara come segue: 50 g della radice schiacciata della pianta viene versata una bottiglia di vodka e insiste in un luogo buio per dieci giorni. Questa tintura dovrebbe essere bevuta per un mese per 40 gocce tre volte al giorno prima dei pasti. Dopo questo, è necessario fare una pausa per dieci giorni, quindi ripetere il trattamento.

    Le ricette popolari dovrebbero essere trattate con cautela. In caso di peggioramento della salute o comparsa di sintomi avversi, è necessario rivolgersi al medico il prima possibile.

    Prevenzione delle aderenze intestinali

    Al fine di prevenire lo sviluppo di aderenze nell'intestino, si dovrebbe evitare l'intossicazione alimentare e qualsiasi processo infiammatorio negli organi addominali. Dopo le operazioni chirurgiche è necessario seguire le raccomandazioni del medico, e il secondo giorno provare a girare da un lato all'altro.

    Questo aiuterà a prevenire le adesioni. È utile eseguire espirazioni profonde e respiri, inclinare e ruotare il tronco, se questi esercizi non peggiorano le condizioni del paziente e non interferiscono con la guarigione delle ferite postoperatorie.

    È ugualmente importante scegliere la dieta giusta e osservare la dieta, assumendo il cibo spesso e in piccole porzioni. È necessario monitorare il corretto funzionamento del tratto gastrointestinale, non per consentire la stitichezza. Per prevenire le aderenze è utile condurre uno stile di vita attivo, ma è necessario evitare uno sforzo fisico intenso. Aderendo a queste raccomandazioni, ti risparmierai dal verificarsi di un processo di adesione e vivrai una vita sana e appagante.

    Adesioni intestinali: sintomi e trattamento. Adesioni dopo l'operazione

    Gli organi della cavità addominale, secondo gli esperti, sono più suscettibili allo sviluppo di un processo di adesione. Di regola, la formazione di una tale patologia è associata a operazioni precedenti. In questo articolo, puoi scoprire quali sono le adesioni intestinali. Verranno inoltre presi in considerazione i sintomi e il trattamento di questo problema.

    Informazioni generali

    L'adesione dell'intestino è una formazione di tessuto connettivo, localizzata principalmente tra gli organi addominali e direttamente dalle anse intestinali e risultante in una graduale fusione delle membrane sierose. Lo sviluppo di tale patologia è facilitato dalla naturale tendenza del peritoneo al processo di adesione.

    Il peritoneo stesso è formato da un film sottile che avvolge letteralmente tutti gli organi interni. Se, per qualsiasi motivo, il processo infiammatorio inizia a svilupparsi in quest'area, il film si attacca ai suoi punti focali, impedendo in tal modo l'ulteriore diffusione della patologia ad altri organi.

    A volte l'adesione va eccessivamente intensamente, il che provoca una violazione delle principali funzioni dei prigionieri nella membrana peritoneale degli organi e della loro deformazione. Di conseguenza, i vasi sanguigni vengono pizzicati, l'intestino si sta gradualmente restringendo a causa della costante compressione da parte dei picchi.

    Tali formazioni per loro natura possono essere congenite e acquisite (formate a seguito di lesioni o nel processo infiammatorio).

    motivi

    • Lesioni addominali meccaniche aperte e chiuse.
    • Predisposizione genetica. La maggiore sintesi di enzimi provoca la proliferazione del tessuto connettivo. Anche con danni insignificanti alle cellule epiteliali, si possono formare adesioni intestinali.
    • Le cause della patologia nel gentil sesso si trovano spesso nelle malattie infiammatorie dei genitali interni (appendici, ovaie).
    • Processi infiammatori e infettivi nella cavità addominale (ad esempio, appendicite acuta, peritonite, ulcera gastrica).
    • Radioterapia utilizzata nel trattamento del cancro.

    Adesioni intestinali dopo l'intervento chirurgico

    Secondo gli esperti, la maggior parte della patologia di questa natura si sviluppa dopo la manipolazione chirurgica. Secondo i rapporti, i picchi si formano in circa il 15% dei pazienti. Si noti che più l'intervento è pesante e più esteso, maggiore è il rischio di convulsioni.

    Meccanismo di sviluppo della patologia

    La cavità addominale è rivestita da un film speciale dall'interno, che ha due lati (viscerale e parietale). Il primo è il guscio esterno degli organi. Può coprire tutto il corpo, e parte di esso. Pareti parietali sul muro della cavità addominale. Grazie alla sua consistenza morbida, gli organi interni sono in contatto tra loro e contemporaneamente con il peritoneo parietale.

    Se, a seguito di una qualsiasi causa, inizia a formarsi un fuoco infiammatorio dalle aree del peritoneo, un tessuto connettivo si forma attivamente in questa regione, che nella sua struttura assomiglia a tutte le cicatrici conosciute, e questo è un picco.

    Quadro clinico

    Quali segni sono accompagnati da aderenze intestinali? I sintomi e il trattamento di questa patologia sono descritti nel modo più dettagliato nella letteratura medica specializzata. Poiché i picchi si formano gradualmente, i segni primari non appaiono immediatamente. Di regola, i pazienti cercano aiuto nella fase di sviluppo di complicazioni. Di seguito elenchiamo i principali sintomi mediante i quali si può giudicare la presenza di aderenze nell'intestino.

    • Disegnare il dolore A volte questo tipo di disagio non disturba il paziente per un periodo di tempo sufficientemente lungo. Il dolore è solitamente localizzato sul sito delle cicatrici postoperatorie e si intensifica solo dopo intensi carichi di lavoro.
    • Disturbi digestivi (diarrea / costipazione, gonfiore, distensione all'ombelico, vomito e nausea) molto spesso accompagnano tale patologia.
    • Ostruzione intestinale Il trattamento è richiesto se il paziente non ha feci per due giorni o più. La disattenzione per la propria salute può provocare la morte.
    • Nel corso cronico della patologia, il paziente può avere una perdita di peso non causata.

    Possibili complicazioni

    L'adesione dell'intestino può portare allo sviluppo di complicazioni abbastanza gravi, che richiedono già un intervento chirurgico immediato. Questi includono i seguenti:

    1. Necrosi di parte dell'intestino. Questa necrosi delle pareti del corpo a seguito di una violazione del normale afflusso di sangue. Questa condizione richiede necessariamente la resezione dell'intestino, cioè la rimozione della parte interessata.
    2. Ostruzione intestinale acuta Il trattamento in questo caso implica un pronto intervento immediato. Questa è la complicazione più comune delle aderenze, è dovuta al movimento intestinale e si manifesta con la mancanza di feci per diversi giorni.

    diagnostica

    Il medico deve prima esaminare il paziente, raccogliere una storia completa e chiarire la presenza di recenti interventi chirurgici. Viene quindi assegnato un numero di test di laboratorio aggiuntivi.

    • Esame del sangue clinico. Con il suo aiuto, è possibile determinare la presenza del processo infiammatorio aumentando il numero di leucociti.
    • Stati Uniti.
    • Radiografia dell'intestino usando mezzo di contrasto.
    • Diagnosi laparoscopica Durante la procedura, il medico inserisce nella cavità addominale un tubo in fibra ottica con una torcia elettrica e una fotocamera alla fine. Offre l'opportunità di studiare il più possibile lo stato dei loop e determinare la presenza di formazioni. Laparoscopia delle aderenze intestinali è talvolta prescritta a scopi terapeutici.
    • Colonscopia. Durante la procedura, un dispositivo speciale viene inserito nell'apertura anale del paziente, attraverso il quale lo stato intestinale può essere studiato in dettaglio.

    Trattamento conservativo

    Come trattare le aderenze intestinali? Circa il 50% dei casi con diagnosi tempestiva di un tale processo patologico può evitare la chirurgia, applicando opzioni di trattamento conservativo, accoppiata con la medicina tradizionale e l'adesione a una dieta speciale. Se la patologia non si manifesta in alcun modo, non è necessaria una terapia speciale. Basta un'osservazione preventiva e un esame regolare da parte di uno specialista.

    Con dolore minore e disturbi funzionali, al paziente vengono prescritti antispastici (No-shpa, Drotaverin) e analgesici (Ketanov, Analgin). Nel caso di costipazione cronica, si consiglia di assumere lassativi. Possono essere prescritti solo dal medico curante individualmente.

    Quale dovrebbe essere il cibo?

    Il miglioramento significativo della condizione del paziente è promosso da una dieta speciale con aderenze intestinali. Implica principalmente un cibo frazionario. Ci dovrebbe essere circa allo stesso tempo per ridurre al minimo il carico sugli organi digestivi. Sotto il divieto cadono cibi ricchi di fibre. Inoltre, i piatti che promuovono il gonfiore (cavoli, legumi, uva, latte intero) non sono raccomandati. Fortemente controindicato tutti i condimenti e piatti speziati, bevande alcoliche, tè e caffè forte.

    Cosa puoi mangiare? La dieta dovrebbe essere diversificata con cibi ricchi di calcio, in particolare il kefir. Questa bevanda migliora il flusso del contenuto attraverso l'intestino. Utili anche i brodi a basso contenuto di grassi, il pesce al vapore e il pollo, le uova alla coque.

    L'osservanza di tali principi di nutrizione può prevenire l'esacerbazione della patologia e serve come una sorta di prevenzione.

    Spasmi intestinali: sintomi e trattamento con rimedi popolari

    Alle prescrizioni di medicina alternativa nella lotta contro questa patologia può essere fatto ricorso solo dopo aver consultato il medico ed esclusivamente nella fase iniziale della malattia. Molto spesso i guaritori popolari raccomandano l'assunzione di decotti alle erbe.

    • Infusione dalle radici di badan. Sarà necessario prendere tre cucchiai delle radici di questa pianta, macinare in un frullatore, versare 300 ml di acqua bollente e lasciare in infusione in un thermos per 3 ore. Dopo questo tempo, scolate il brodo. Prendere questo farmaco dovrebbe essere tre giorni consecutivi di 3 cucchiaini circa un'ora prima dei pasti. Quindi puoi fare una pausa per diversi giorni e continuare il corso del trattamento.
    • Decotto di rosa canina, uva di monte e ortica. Per preparare un'infusione curativa, è necessario mescolare tutti gli ingredienti in proporzioni uguali. Due cucchiai della miscela risultante versare un bicchiere di acqua bollente, lasciare per 2 ore in un thermos. Il brodo pronto dovrebbe essere filtrato, prendere la metà del vetro due volte al giorno.
    • Con dolore nell'addome, le compresse con semi di lino sono grandi. In una borsa di tela dovrebbe mettere 3 cucchiai di semi, e direttamente il sacchetto stesso dovrebbe essere immerso per diversi minuti in acqua bollente. Il liquido in eccesso può essere strizzato. La compressa risultante dovrebbe essere applicata all'area interessata.

    Il trattamento tradizionale delle aderenze intestinali non è un'alternativa alla terapia conservativa. In caso di malessere o di nuovi sintomi, è necessario rivolgersi immediatamente a un medico.

    Quando è richiesto un intervento chirurgico?

    Il problema principale dell'intervento chirurgico nel processo di adesione è che qualsiasi operazione può portare alla riformazione delle formazioni. Ecco perché gli esperti cercano di ricorrere all'aiuto di procedure poco traumatiche.

    • Laparoscopia. Questa è la procedura più delicata, durante la quale una piccola puntura nella zona addominale introduce un tubo in fibra ottica con una fotocamera in miniatura alla fine. Quindi, attraverso due incisioni supplementari, vengono eseguiti strumenti per la manipolazione chirurgica, con l'aiuto del quale vengono rimosse le aderenze intestinali. Dopo questa procedura, il paziente, di regola, viene ripristinato molto velocemente e circa una settimana dopo può tornare al lavoro.
    • La laparotomia. Per aiutare questo metodo, ricorrere a un gran numero di adesioni.

    Quando si sceglie una strategia di trattamento specifica, uno specialista dovrebbe prendere in considerazione diversi fattori contemporaneamente (l'età del paziente, la presenza di disturbi concomitanti, il numero di aderenze, ecc.).

    Un punto importante nel periodo di riabilitazione è fornire all'intestino un cosiddetto riposo funzionale. Nel primo giorno dopo l'esecuzione delle procedure chirurgiche, si raccomanda ai pazienti di rifiutare completamente il cibo, ma solo di bere liquidi. Letteralmente in tre giorni puoi iniziare a mangiare in piccole porzioni (purè di purè liquido e purea di verdure, brodo dietetico). Una settimana dopo, la dieta dovrebbe essere gradualmente diversificata con prodotti di consistenza più densa. Per evitare inutili irritazioni dell'intestino, il cibo deve essere necessariamente trattato termicamente. L'osservanza di una dieta abbastanza semplice consente al paziente di recuperare abbastanza velocemente e tornare al solito ritmo di lavoro.

    prevenzione

    Posso prevenire le aderenze intestinali? I sintomi e il trattamento di questa patologia causano notevole disagio al paziente. Per non entrare in collisione con lui, i medici sono vivamente invitati a evitare possibili intossicazioni alimentari e lo sviluppo di processi infiammatori direttamente nella cavità addominale. Dopo l'intervento chirurgico, devono essere seguite tutte le raccomandazioni del medico.

    È altrettanto importante durante tutta la vita osservare la dieta, seguire il lavoro del tratto digestivo, condurre uno stile di vita attivo. Aderendo a tali raccomandazioni, puoi proteggere il tuo corpo dalla formazione di aderenze.

    Le cause delle aderenze nell'intestino e i metodi del loro trattamento

    Non tutti sanno come trattare le aderenze intestinali e quanto sia pericolosa questa condizione patologica. Le persone con questo problema affrontano dopo interventi chirurgici. Spesso i sintomi sono assenti e l'adesione viene rilevata per caso.

    Le aderenze nell'intestino sono fili del tessuto connettivo che si formano tra gli organi interni. Nella regione dei loops, appare il tessuto cicatriziale. Il processo coinvolge l'intestino tenue e crasso. Spesso, altri organi (fegato, vescica, organi genitali) sono colpiti. Ci sono fusione tra le singole parti dell'intestino.

    Ciò porta a una restrizione della mobilità e alla funzione compromessa dell'organo. In assenza di un trattamento adeguato, il progresso del cibo si deteriora. La prevalenza di questa patologia tra le persone sottoposte a chirurgia è dell'80%. Il processo adesivo più comune è il risultato di una laparotomia multipla.

    I principali fattori eziologici

    La malattia adesiva si sviluppa per diverse ragioni. I fattori più importanti sono:

    • rimozione dell'appendice;
    • trauma addominale;
    • taglio cesareo;
    • anomalie congenite;
    • difetti evolutivi;
    • ebbrezza;
    • presenza di oggetti estranei nell'intestino;
    • prendere medicine;
    • chirurgia per malattie ginecologiche.

    Un medico curante esperto sa che la ragione principale per lo sviluppo di questa patologia è rappresentata dagli interventi chirurgici sugli organi della cavità addominale. Il più grande pericolo è rappresentato dagli interventi attraverso laparotomia. Contribuiscono a compromettere l'integrità del peritoneo, la perdita di liquidi e l'accumulo di coaguli di sangue.

    Nelle persone sane, l'intestino è coperto dal peritoneo. È un guscio sottile e liscio su cui si forma un segreto. È necessario ridurre l'attrito tra gli organi addominali e facilitare il loro movimento l'uno rispetto all'altro. I picchi si formano gradualmente. Con alcuni fattori, si sviluppa l'edema tissutale. Aumento della produzione di fibrina. Questa sostanza viene depositata e incolla i cappi dell'intestino, il che porta alla formazione di aderenze.

    I fattori predisponenti sono:

    • malattia infiammatoria intestinale;
    • ecchimosi;
    • sanguinamento;
    • assunzione incontrollata di farmaci;
    • esposizione;
    • obesità addominale;
    • nutrizione irrazionale;
    • stile di vita sedentario.

    Nei bambini, i segni di adesione sono possibili su uno sfondo di intussuscezione, un anormale sigmoide del colon, atresia e dolicosigma.

    Sintomi di aderenze

    Con gli spasmi dell'intestino, i sintomi non sono sempre pronunciati brillantemente. Nella maggior parte dei casi, questa patologia rimane inosservata. Il quadro clinico dipende dalla posizione della fusione, dalla vastità del sito della lesione e dalla causa sottostante. La malattia adesiva è acuta, cronica e intermittente. Sono possibili i seguenti sintomi:

    • costipazione;
    • diarrea;
    • dolore addominale;
    • vomito;
    • nausea;
    • febbre;
    • deterioramento del benessere generale.

    I reclami possono verificarsi periodicamente. Molto spesso i pazienti si rivolgono al medico per lo sviluppo dell'ostruzione intestinale. Il sintomo più costante è il dolore. È tagliente o tirante. Il dolore è peggio dopo l'esercizio e il mangiare. Con la presenza di questo sintomo, si può erroneamente sospettare appendicite o endometriosi. Il meteorismo è un sintomo comune.

    Il motivo è l'aumento della formazione di gas. Lo stomaco di queste persone ringhia. C'è disagio nella cavità addominale. Con un esame esterno, è possibile rilevare un aumento dell'addome nel volume. Le adesioni causano l'interruzione della peristalsi. Questo porta alla stitichezza. Il vomito è un sintomo comune. Può causare disidratazione. In questo caso, ci sono sintomi come tachicardia, debolezza del polso, calo della pressione, pallore e secchezza della pelle, adynamia.

    La presenza di un dolore doloroso costante in combinazione con la dispepsia indica lo sviluppo di aderenze croniche. Se i genitali sono coinvolti nel processo, allora è possibile un ciclo mestruale.

    Con lo sviluppo di grave ostruzione intestinale, si osservano i seguenti sintomi:

    • diminuzione dei riflessi;
    • aumento della pressione sanguigna;
    • akrozianoz;
    • gonfiore;
    • diminuzione della diuresi;
    • vomito con mescolanza di feci;
    • tachicardia;
    • ritenzione delle feci;
    • sete.

    Quasi sempre la temperatura corporea aumenta.

    Conseguenze delle adesioni

    Se il trattamento delle aderenze intestinali non viene effettuato in modo tempestivo, esiste la possibilità di sviluppare complicanze pericolose. Le seguenti conseguenze negative sono possibili:

    • violazione del processo digestivo;
    • ostruzione intestinale acuta o cronica;
    • dismenorrea secondaria;
    • difficoltà nella concezione del bambino;
    • ostruzione intestinale;
    • violazione della funzione degli organi pelvici.

    I fili del tessuto connettivo possono cambiare la posizione delle singole parti dell'intestino. È possibile allungare o piegare. Questo è irto di una diminuzione nel lume dell'intestino. Il cibo non può muoversi normalmente. Il più grande pericolo è presentato da una condizione come l'ostruzione intestinale completa. Si manifesta con forte dolore e può provocare necrosi tissutale. Questo è irto della penetrazione del contenuto dell'intestino nella cavità addominale e nella peritonite. Possibile sviluppo di sepsi. Nelle donne, la formazione di aderenze porta a un'interruzione della funzione dell'utero.

    Piano di esame del paziente

    Il trattamento viene effettuato solo dopo un esame completo. È possibile sospettare questa patologia durante l'esame iniziale del paziente. I seguenti studi sono effettuati:

    • esami clinici generali del sangue e delle urine;
    • Ultrasuoni degli organi pelvici;
    • laparoscopia;
    • tomografia computerizzata multispirale;
    • Raggi X;
    • electrogastrogram.

    La diagnosi delle aderenze intestinali include l'esame degli organi addominali. Con questo scopo, la laparoscopia è organizzata. Questa è una procedura minimamente invasiva, in cui viene praticata una piccola puntura nel peritoneo. Attraverso il foro, gli organi vengono ispezionati utilizzando una sonda con una fotocamera. Se viene rilevata una patologia, la chirurgia può essere eseguita immediatamente.

    Con spasmi dell'intestino, il trattamento viene eseguito dopo una radiografia panoramica. I suoi vantaggi sono:

    • un'opportunità per valutare la condizione degli organi;
    • semplicità;
    • accessibilità;
    • carattere descrittivo;
    • la possibilità di rilevare un gran numero di gas e di essudato infiammatorio.

    Spesso effettuato radiografia a contrasto. La sua differenza è che il colorante è usato. Con la sua distribuzione nell'intestino, viene giudicata la presenza di ostruzione. In caso di ristagno di masse fecali nella foto si vedranno archi intestinali e boschetti di Klauber. Questi sono segni specifici di ostruzione intestinale.

    Un esame fisico è obbligatorio. Negli ultimi stadi dell'ostruzione intestinale, può essere rilevato un indebolimento della peristalsi. L'intestino si restringe leggermente. È possibile rilevare il rumore di una goccia che cade. Le indicazioni sono esami rettali e vaginali. Molto informativo per adesioni, tomografia e ultrasuoni.

    Nel processo di intervistare una persona malata, il medico dovrebbe identificare le possibili cause di questa patologia. Si scopre se ci sono state operazioni precedenti. La diagnosi differenziale viene effettuata con un diverso ileo eziologia, appendicite, colecistite, pancreatite, gravidanza ectopica e un'ulcera perforata.

    Come curare i pazienti

    È necessario conoscere non solo le ragioni per la formazione delle adesioni, ma anche i metodi di trattamento dei pazienti. La terapia può essere conservativa e radicale. La prima opzione è meno efficace a causa del fatto che le aderenze non possono essere rimosse con l'aiuto di farmaci. Tale trattamento è volto a prevenire le complicanze e ad eliminare i sintomi.

    Sbarazzati dei clisteri purificanti e antispastici. Puoi mettere il calore sul tuo stomaco. Un aspetto importante della terapia domiciliare è la dieta. Dalla dieta è necessario escludere cibi grassi, dolci e cibi fritti. Il cibo dovrebbe essere ricco di fibre e pectina. È necessario mangiare frutta, verdura e bacche ogni giorno. La crusca è utile.

    La dieta ti permette di rafforzare la peristalsi intestinale e migliorare la digestione. Errori nella nutrizione possono causare una riacutizzazione. Nei casi più gravi, è indicato un lassativo. Dufalac può essere usato. Non è prescritto in caso di sviluppo di ostruzione. Come trattare i picchi, non tutti lo sanno. Lo schema terapeutico include la fisioterapia.

    Un buon effetto è fornito da diatermia, iontoforesi e applicazioni con paraffina. Per il riassorbimento di aderenze, si possono usare enzimi ed estratto di aloe. Durante il trattamento, non è possibile esagerare. La ginnastica facile è utile. È molto importante sbarazzarsi di chili in più. In caso di vomito, vengono prescritti farmaci come Metoclopramide e Cerucal.

    Secondo le indicazioni si usano fibrinolitici e anticoagulanti. Il metodo principale di trattamento di tali pazienti è l'operazione. Gli interventi aperti attraverso laparotomia portano spesso a ricadute. Immediatamente prima dell'operazione, può essere eseguita la terapia di infusione. I corticosteroidi sono spesso usati. Le punte vengono rimosse e separate.

    Con cuciture singole, è preferibile laparoscopia. I moderni metodi di trattamento includono l'uso di un laser. Dopo l'operazione, vengono utilizzati enzimi proteolitici, antistaminici e farmaci antiinfiammatori. Con i singoli spuntoni, la prognosi è favorevole. Dopo l'intervento chirurgico, le recidive si verificano nel 15-20% dei casi. La prognosi è aggravata dallo sviluppo dell'ostruzione intestinale paralitica.

    Profilassi di una malattia di adesione

    La prevenzione specifica è assente. Per ridurre il rischio di aderenze nell'intestino e in altri organi, attenersi alle seguenti raccomandazioni:

    • condurre un modo di vivere mobile;
    • seguire il peso corporeo;
    • mangiare bene;
    • rifiutare diete;
    • seguire il regolare svuotamento dell'intestino;
    • prevenire le malattie infiammatorie;
    • escludere qualsiasi trauma addominale;
    • periodicamente per essere esaminato dal gastroenterologo;
    • Non mangiare troppo;
    • andare a fare sport.

    Una misura efficace di prevenzione è la tenuta di esercizi ginnici. Sono anche utili nello sviluppo di una malattia commissurale. Puoi piegare e piegare le gambe alle ginocchia, sollevare il bacino dal pavimento ed eseguire l'esercizio "bici". Lo yoga è utile Poiché nella maggior parte dei casi le punte sono formate dopo le operazioni, è necessario prevenire le malattie acute e croniche della cavità addominale e degli organi pelvici.

    Attualmente, quando si esegue laparotomia, vengono utilizzate speciali barriere di adesione. Riducono il rischio di giunzioni. Vengono anche usati film auto-decomponenti. Proteggono i tessuti dalla deposizione di fibrina. Quindi, la fusione nell'intestino è una patologia pericolosa. Con l'ignoranza dei sintomi, sono possibili alcune complicazioni. Uno di questi è l'ostruzione intestinale.

    Ti Piace Di Ulcere Allo Stomaco