Resezione dello stomaco: recensioni di pazienti e medici. Nutrizione dopo resezione dello stomaco

Con alcune malattie del tratto digestivo viene eseguita un'operazione come la resezione dello stomaco. Per molto tempo, gli specialisti non hanno potuto decidere la domanda su cosa è meglio: questo intervento chirurgico o gastroenterostomia. Ad oggi, la preferenza è data a tutti la stessa gastrectomia.

Indicazioni per la conduzione

Questo tipo di intervento chirurgico ha le seguenti indicazioni: ulcera peptica, tumori, malattie pericolose dello stomaco, ulcera duodenale, polipi. I medici dicono che spesso quando vengono rilevate neoplasie maligne, questa operazione è l'unica opzione che può, se non eliminare completamente il problema, almeno prolungare la vita. Un'altra area in cui viene utilizzata la gastrectomia è il trattamento dell'obesità grave. Con una tale operazione chirurgica, vengono rimossi fino a 2/3 dell'organo. Il primo a condurre questa manipolazione fu il dottore tedesco Theodor Bilroth. Fu lui che dopo il 1881 sviluppò la tecnica della resezione. Nei primi anni 2000, altri metodi di troncamento divennero noti, ad esempio, longitudinali o verticali.

Metodi di gastrectomia

Ci sono diverse opzioni per condurre un'operazione.

  1. Subtotale. Viene eseguito se un paziente ha lesioni maligne o un'ulcera che non è più suscettibile di trattamento.
  2. Rimozione di 2/3 parti dello stomaco.
  3. Gastrectomia. Con una tale procedura chirurgica, l'organo viene rimosso completamente.
  4. Antrumectomy. L'area pilorica dello stomaco viene rimossa.
  5. Longitudinale. La parte laterale dell'organo è troncata.

Billroth I, Billroth II

La versione di Billroth I è la seguente. 2/3 dello stomaco sono stati rimossi. Il ceppo centrale è parzialmente chiuso. Il lume che rimane ha le stesse dimensioni del diametro del duodeno. La particolarità di questa specie è che dopo la resezione dello stomaco, viene preservato il movimento fisiologico del cibo insieme alla bile.

Quando si esegue l'intervento chirurgico per la seconda opzione, i monconi vengono cuciti saldamente (lo stomaco e il duodeno). Le funzioni del tratto gastrointestinale vengono ripristinate come segue: viene creata una anastomosi. Cioè, la sovrapposizione in questo caso è del tipo "end-to-side". Questo metodo ha diverse modifiche. Uno di loro - la resezione dello stomaco secondo il metodo di Hofmeister-Finsterera. La cucitura del moncone del duodeno avviene per mezzo di una sutura continua continua. I bordi dell'intestino sono cuciti allo stomaco da diverse suture. Questa procedura comporta il rilascio graduale dei contenuti di quest'ultimo. I migliori risultati si ottengono dalla resezione dello stomaco nella modifica di Finsterera. In ogni singolo caso, l'attività motoria dell'organo digestivo cambia significativamente, il tono si indebolisce.

Come viene eseguita l'operazione?

L'intervento chirurgico coinvolge diverse fasi. Il primo di questi è la mobilitazione. In questo caso, gli organi vengono ispezionati. L'arteria gastrica sinistra è allocata ed è fasciata con fili di seta. Determinare anche il diritto, incrociare i morsetti e la benda. Separa l'omento piccolo e grande. Quindi tagliare direttamente parte dello stomaco. Dopo queste manipolazioni si forma anastomosi. Quando si esegue l'operazione con il metodo di Billroth II, il moncone del duodeno viene suturato. Quindi è combinato con un breve anello del retto.

Cos'è la gastrectomia longitudinale?

Gli indicatori principali per l'intervento chirurgico sono un alto grado di obesità, l'indice di massa corporea supera valori come 35 kg / m2. Le operazioni di questo tipo vengono utilizzate per ridurre il volume dello stomaco. Al primo stadio si forma un tubo stretto, che ha una piccola curvatura. La particolarità di questo metodo è che l'area che è responsabile della produzione dell'ormone della fame viene rimossa. Lo stomaco formato non è allungato, il cibo in esso si muove abbastanza lentamente e ha il tempo di dividere. Al secondo stadio, le pareti sono cucite insieme, formando un tubo. In questo caso, le funzioni di base dell'organo vengono mantenute, questa operazione è abbastanza semplice da applicare. La nutrizione dopo la resezione dello stomaco di questo tipo non ha alcuna importanza.

Controindicazioni alla resezione longitudinale

Questo intervento ha una serie di controindicazioni. Prima di tutto, la resezione longitudinale non viene eseguita durante la gravidanza. Inoltre, le patologie del sistema cardiovascolare e l'ulcera peptica diventeranno ostacoli per tali operazioni. Pancreatite, assunzione di farmaci ormonali o steroidi, altre malattie del tubo digerente - tutto questo è una controindicazione per l'esecuzione di un tale intervento come una resezione chirurgica dello stomaco. Inoltre, l'alcolismo, che ha una forma cronica, e disturbi mentali non contribuirà al troncamento.

Resezione del subtotale

La resezione subtotale dello stomaco viene eseguita quando vengono rilevate formazioni maligne. Un'altra opzione è un'ulcera incurabile. Questo rimuove la parte superiore del sistema digestivo. Prima di tutto viene eseguita la verifica e la mobilizzazione del corpo, lo stomaco viene abbattuto. Attraverso l'incisione, che viene eseguita nella regione di bassa curvatura, viene inserito un morsetto e il piccolo epiploon e l'arteria gastrica sinistra sono separati. Si prepara un cappio dell'intestino tenue, si esegue la sutura e si esegue l'anastomosi.

Resezione completa

Con un esteso danno d'organo, può essere eseguita una gastrectomia completa. In questo caso, un nuovo organo digestivo si forma dai tessuti dell'intestino tenue. Secondo le recensioni, questo metodo è più efficace nel trattamento dei tumori maligni ed è ampiamente usato in molti paesi. Ma un tale intervento chirurgico apporta le proprie modifiche alla vita futura del paziente. La nutrizione dopo la resezione dello stomaco, in cui l'organo viene rimosso completamente, richiede una dieta speciale e un metodo speciale di mangiare.

Possibili complicazioni

Spesso ci sono complicazioni dopo che è stata eseguita la resezione dello stomaco. Dopo l'operazione, la condizione di ostruzione di anastomosi è una di queste. Spesso deriva da disallineamento o rigonfiamento. Il sanguinamento al peritoneo è pericoloso perché l'anemia si sta rapidamente sviluppando. C'è anche un'ostruzione intestinale. Una condizione estremamente pericolosa è la peritonite postoperatoria. Successivamente, le cuciture errate possono formare una fistola. Tutte queste complicazioni sorgono quando viene violata la tecnica dell'operazione. Sono estremamente rari tra specialisti esperti. I medici dicono che solo il 5% circa di tutte le operazioni richiede un intervento chirurgico ripetuto. Il periodo di riabilitazione include i seguenti punti: i primi sei mesi è necessario limitare le attività fisiche e indossare una benda speciale, un altro specialista nomina una dieta speciale.

Caratteristiche di nutrizione

Dieta dopo gastrectomia ha alcune limitazioni e peculiarità. Prima di tutto, la quantità di cibo che il paziente può mangiare in una volta cambia in modo significativo. Prende anche in considerazione la malattia che ha portato a questa operazione. Con le ulcere, di solito vengono rimossi 2/3 dello stomaco. Pertanto, la porzione diminuisce in proporzione e una persona può permettersi 1/3 del solito volume di cibo. Nei tumori maligni, la maggior parte dell'organo viene troncata. La quantità di cibo è 50-100 ml. Pertanto, il paziente mangia abbastanza spesso: 5-6 volte al giorno. Dopo un certo tempo, la quantità di cibo può essere leggermente aumentata. È anche importante che la trasformazione dei cibi cambi. I medici dicono che nelle prime settimane si raccomanda cibo liquido o purè (cioè, deve subire un trattamento meccanico). È meglio se i piatti sono cotti o al vapore. Gli specialisti osservano che dopo la digestione dello stomaco, la digestione delle proteine ​​si deteriora. I medici raccomandano di arricchire la vostra dieta con cibi proteici, preferibilmente di origine animale.

Sindrome da dumping

A causa del fatto che ora il cibo è molto più veloce nel retto, i pazienti hanno spesso una sindrome da scarica, in cui c'è irritazione in quest'area. Vi sono vertigini, le palpitazioni cardiache aumentano, aumenta anche la sudorazione. In questo contesto, un uomo si lamenta di una debolezza generale. Alcuni pazienti annotano che dopo un pasto hanno attacchi di nausea e vomito. Di solito passano se ti sdrai per 20-30 minuti. Molto spesso questa condizione provoca cibi ricchi di carboidrati, prodotti da forno e patate. Pertanto, è meglio limitarli o eliminarli del tutto.

Menu di esempio dopo la resezione dello stomaco

1 colazione In questo pasto puoi mangiare una frittata, un porridge di latte (ma il latte è meglio diluire), un po 'di frutta. Per la seconda colazione si consigliano prodotti a base di carne macinata o involtini di carne. Puoi anche aggiungere una mela. Durante il pranzo, puoi mangiare zuppa vegetariana o borsch, purè di patate con cotolette di vapore. A mezzogiorno, gli esperti consigliano tè, frutta, un panino con formaggio o un biscotto secco. Il menu per la cena può includere tali piatti: porridge di grano saraceno, polpette di carne, pesce. L'ultimo pasto è limitato a kefir o kissel.

Prodotti vietati

La resezione dello stomaco implica che l'ulteriore dieta sarà un po 'limitata. Prima di tutto, nei primi mesi è necessario ridurre la quantità di sale utilizzata. Il secondo divieto riguarda la confetteria, la farina, lo zucchero, la marmellata. Le proteine ​​sono particolarmente necessarie dopo questa operazione, ma i brodi grassi e la carne fritta faranno solo del male. Sotto il divieto sono anche cibo in scatola, salsicce, sottaceti. È necessario evitare gli alimenti che contengono conservanti, coloranti e altri additivi chimici. Anche l'alcol è escluso. È molto importante capire che tali restrizioni sono imposte non solo per il primo anno dopo l'operazione. Questi principi dovrebbero essere seguiti per tutta la vita.

Nutrizione dopo resezione longitudinale

Nel periodo postoperatorio, la nutrizione è essenziale. La prima settimana ha una dieta particolarmente rigida, che include solo cibo liquido. Fondamentalmente è acqua, brodo (ma non grasso), latte. Il liquido può essere bevuto a piccoli sorsi con interruzioni in 5 minuti. Nella seconda settimana, la dieta è un po 'allargata. Puoi mangiare cibo che ha una consistenza di purè di patate. Prodotti a base di latte acido, verdure macinate e carne magra (soprattutto uccelli) costituiscono la dieta per un mese. Nel secondo mese puoi inserire pesce e altri tipi di carne. Il cibo normale è quindi permesso, ma le porzioni dovrebbero essere piccole. La cottura fresca è meglio evitare. La resezione longitudinale dello stomaco riceve le seguenti revisioni: nel 100% dei casi si osserva una perdita di peso, principalmente l'indice di massa corporea raggiunge valori normali.

Indicazioni, caratteristiche e conseguenze della resezione dello stomaco

La rimozione di una grande parte dello stomaco e il ripristino dell'integrità del tubo esofageo sono chiamati resezione. Durante l'intervento tra il duodeno e il moncone gastrico, si forma un'anastomosi. Viene prescritta la gastrectomia per le ulcere e l'oncologia.

Informazioni generali

Questa operazione è considerata abbastanza traumatica e complicata. Secondo molti medici, la rimozione di parte dello stomaco è una misura terapeutica forzata.

Oggi la tecnica di questo intervento è ben sviluppata. L'operazione viene eseguita in qualsiasi reparto di chirurgia generale. La resezione salva anche quei pazienti che erano considerati inutilizzabili.

Il metodo dell'intervento chirurgico dipende da:

  1. Posizioni del focus patologico.
  2. Aree di sconfitta.
  3. Diagnosi istologica

Letture relative

L'intervento operativo viene quasi sempre dato quando:

  • obesità grave;
  • stenosi compensata del piloro;
  • poliposi multipla;
  • stenosi subcompensata del piloro;
  • altre neoplasie benigne.

Inoltre, viene prescritta una resezione dello stomaco quando per 30-90 giorni non vi è alcun effetto nel trattamento delle ulcere croniche.

Letture assolute

L'operazione viene sempre assegnata quando:

  • cancro allo stomaco;
  • stenosi scompensata del piloro;
  • ulcera gastrica cronica.

Quali controindicazioni ci sono?

La resezione dello stomaco non è prescritta quando:

  • diabete mellito grave;
  • insufficienza renale;
  • forma aperta di tubercolosi polmonare;
  • insufficienza epatica;
  • ascite;
  • più metastasi distanti.

Il medico si rifiuta di eseguire l'intervento anche se il paziente è in condizioni molto gravi.

Caratteristiche dell'intervento chirurgico

Per la prima volta questa operazione fu portata a termine nel tardo XIX secolo, T. Bilrot. Riuscì a implementare due metodi di base per la resezione dello stomaco con la successiva rianimazione dei processi digestivi.

Dall'inizio di zero sono noti metodi di intervento chirurgico, che non influenzano il fondamentale funzionamento anatomico dell'organo. Uno di questi metodi è la gastrectomia longitudinale.

Durante l'operazione, il paziente giace a faccia in su. Al di sotto degli angoli delle pale, viene posizionato un rotolo. Molto spesso il chirurgo ricorre alla resezione distale dello stomaco. L'operazione include i seguenti passaggi:

  1. Mobilitazione.
  2. Clipping.
  3. Formazione di gastroduodenoanastomosi.
  4. Creazione di una anastomosi tra il moncone dello stomaco e l'intestino.

L'ultimo stadio di resezione dello stomaco consiste nel suturare e drenare la ferita.

Principali tipi di intervento

L'operazione può essere:

Con un intervento chirurgico totale, oltre il 90% dello stomaco viene rimosso. Alla resezione del subtotale, 4/5 volumi sono tagliati. In una vasta operazione, i 2/3 dell'organo vengono rimossi. Con tagli chirurgia economica da 1/3 a 1/2 dello stomaco.

Oggi la resezione viene eseguita secondo Billrot 2. In questo caso si prevede di coprire il moncone del duodeno e dello stomaco. Quindi si forma un'anastomosi "end to side" con l'intestino tenue.

Chirurgia per l'ulcera peptica

Con questa patologia, il chirurgo resiste al 2 / 3-3 / 4 dell'organo corporeo. Le sezioni pilorica e antrale vengono rimosse. Ciò contribuisce al sollievo delle ricadute.

Oggi, in alternativa a questo metodo, vengono spesso utilizzate operazioni di risparmio di organi. Il chirurgo ricorre spesso all'asportazione dell'acido cloridrico che regola la produzione di vagotomia. Questo metodo è rilevante per i pazienti con elevata acidità.

Operazione con oncologia

Quando viene diagnosticato un cancro, il medico ricorre alla resezione del volume. Durante l'operazione, vengono rimosse parti dell'omento piccolo e grande. Questo aiuta ad alleviare il rischio di ricaduta.

Le cellule tumorali possono essere localizzate nei linfonodi adiacenti allo stomaco. Pertanto, per evitare le metastasi, il medico le rimuove anche.

Se una neoplasia maligna si sviluppa in organi vicini, il chirurgo ricorre a una resezione combinata. Lo stomaco viene rimosso con alcune parti del tubo digerente.

Quali complicazioni possono esserci?

Con l'oncologia, spesso viene rimossa solo una parte dell'organo. Il chirurgo collega il culto al digiuno. Ciò contribuisce alla difficoltà di digerire il cibo. Chimicamente e meccanicamente non viene elaborato. Il risultato è una sindrome da dumping.

Caratteristiche della sindrome di dumping

Durante mezz'ora possono comparire spiacevoli conseguenze dell'assunzione di cibo. La durata del disagio varia da 30 a 120 minuti.

L'emergere della sindrome di dumping è dovuta alla penetrazione di un gran numero di cibo non preparato nel digiuno. Il battito del cuore di un uomo sta aumentando. Aumenta la sudorazione, il paziente lamenta vertigini dolorose. A volte c'è una perdita di coscienza. La sindrome da dumping non è pericolosa per la vita, ma la sua qualità è significativamente ridotta.

Altre complicazioni

A complicanze più gravi è l'anastomozite. È un'infiammazione che si sviluppa alla giunzione dei tessuti durante l'intervento chirurgico. Sullo sfondo di questa complicazione, l'edema appare sul sito di resezione. Questo contribuisce alla completa ostruzione del tratto gastrointestinale.

Approssimativamente in 3-7 giorni il processo infiammatorio viene interrotto, la pervietà viene ripristinata. I sintomi dell'anastomosi vengono a nulla. Nell'8-12% dei casi, questa patologia diventa cronica. Questo vale per i fattori di invalidità.

La principale complicazione della resezione della manica gastrica è una rottura del funzionamento dello sfintere esofageo inferiore. In questo contesto, il contenuto dell'organo viene gettato nell'esofago. Questo porta allo sviluppo dell'esofagite da reflusso. Il segno più specifico di questa complicanza è il bruciore di stomaco lancinante.

Dopo la resezione longitudinale appare sintomi dispeptici. Segni sgradevoli compaiono dopo aver mangiato e infine scompaiono dopo circa 4-6 mesi.

A volte c'è una complicazione di ulcera peptica. Appaiono ulcere peptiche. Molto spesso questo accade dopo un intervento chirurgico di Billroth-1.

Dopo l'operazione su Billroth-2 c'è la sindrome del loop principale. Si basa sulle violazioni delle relazioni anatomico-funzionali del tubo digerente. C'è una sindrome dolorosa dolorosa. È localizzato sul lato destro dell'ipocondrio. Il paziente spesso strappa la bile, il che rende le sue condizioni un po 'più facili.

Altre complicazioni comuni includono:

  • recidiva di oncologia;
  • una forte diminuzione del peso;
  • sviluppo di anemia da carenza di ferro.

Sullo sfondo di insufficiente sviluppo del fattore Castello nello stomaco, si sviluppa anemia da carenza di B-12. Questa condizione è meno comune.

Raccomandazioni dietetiche

La resezione dello stomaco colpisce il sistema digestivo. Pertanto durante il periodo postoperatorio il paziente si impegna ad aderire alla dieta prescritta dal medico. Il rispetto di tutte le regole della nutrizione contribuisce al rapido ripristino di tutte le funzioni del corpo.

Dieta dopo l'intervento comporta l'esclusione di carboidrati. L'elenco dei prodotti vietati proviene innanzitutto da patate e pasticcini. La dieta del paziente dovrebbe contenere una grande quantità di grassi e proteine.

Con disagio molto grave, si possono prendere fino a due cucchiai di soluzione di Novocain prima dei pasti. Devi masticare il cibo il più attentamente possibile. La dieta postoperatoria è divisa in più fasi. Il primo giorno dopo l'intervento chirurgico, al paziente viene prescritta una fame medica. Poi gli viene presentato il cibo con l'aiuto di contagocce. Nella fase successiva, il cibo viene iniettato attraverso la sonda.

Il terzo giorno

In 3-4 giorni al paziente è permesso bere bevande non acide, bevande alla frutta. Possono essere alternati a brodi e tè verde. Al paziente è permesso di mangiare zuppe magre. Il secondo è autorizzato a servire purea di pesce. La carne è possibile, la preferenza dovrebbe essere data a manzo, coniglio o tacchino.

Formaggio a bassa percentuale di grassi consentito. Puoi mangiare altri alimenti facilmente digeribili.

Quinto giorno

A 5-6 giorni dopo la resezione, puoi mangiare frittate di vapore. Le verdure sono permesse per cuocere e macinare completamente. Il grande beneficio per il corpo porta cotto sul porridge dell'acqua.

Se l'assunzione di cibo è adeguatamente tollerata dall'organismo, il menu del paziente può essere diversificato con cibi ad alto contenuto proteico.

Cosa c'è in una settimana

Dopo 7-10 giorni dopo la resezione dello stomaco, al paziente viene prescritta una dieta moderata. Sono ammessi pesce e prodotti a base di carne ad alto contenuto proteico. Si consiglia di dare la preferenza:

La quantità di carboidrati leggeri dovrebbe essere limitata. È desiderabile ridurre la quantità di zucchero, di cottura e di confetteria.

Cosa escludere dalla dieta

Dopo l'intervento, il paziente deve rifiutare cibi grassi e fritti. Non puoi mangiare cibo in scatola, prodotti affumicati. Non è raccomandato l'uso di marinate, sottaceti. Questo vale non solo per il negozio, ma anche per i prodotti per la casa.

È vietato bere alcolici. Inoltre, dovresti astenermi dalle bevande gassate zuccherate. È importante escludere l'uso di grassi refrattari. Prima di tutto, riguarda l'agnello. È necessario abbandonare i prodotti, che contengono coloranti e integratori alimentari.

Finalmente

L'adattamento dell'organismo a nuove condizioni richiede da sei mesi a otto mesi. Dopo questo tempo il peso viene gradualmente normalizzato. Per facilitare questo periodo, oltre alla dieta, il paziente dovrebbe prestare attenzione all'attività fisica. Si consiglia di correre, nuotare di più, camminare all'aria aperta. Ma l'eccessivo sforzo non è raccomandato.

Dopo questo, la persona ritorna alla vita normale. Di solito la disabilità non viene nominata. Molte persone rimangono funzionali anche senza parte dello stomaco.

Cos'è la gastrectomia?

Resezione dello stomaco l'operazione più comune per l'ulcera peptica è la gastrectomia. Può essere eseguito sia in caso di emergenza (con sanguinamento o perforazione), sia in programma (guarigione cronica a lungo termine, ulcere spesso ricorrenti).

Viene rimosso da 1/3 (con ulcere localizzate vicino al reparto di uscita) a 3/4 dello stomaco. Se si sospetta la presenza di malignità, è possibile prescrivere il subtotale e la resezione totale (gastrectomia).


La resezione dello stomaco è preferibile e non semplicemente l'escissione del sito con un'ulcera perché:

  • Rimuovere solo l'ulcera non risolve il problema nel suo insieme, l'ulcera peptica si ripresenterà, dovrai fare una seconda operazione.
  • L'escissione locale dell'ulcera con successiva sutura della parete dello stomaco può causare in seguito una ruvida deformità cicatriziale con violazione della pervietà del cibo, che richiederà anche una seconda operazione.
    L'operazione di resezione dello stomaco è universale, è ben studiata e sviluppata.

Preparazione per l'operazione di resezione dello stomaco

Per chiarire la diagnosi, il paziente deve passare attraverso:

  • Gastroendoscopia con una biopsia dell'ulcera.
  • Studio di contrasto a raggi X dello stomaco per chiarire la funzione di evacuazione.
  • Ultrasuoni o TC della cavità addominale per chiarire la condizione degli organi vicini.

In presenza di malattie croniche concomitanti dovrebbero consultare esperti del settore, sistemi di compensazione vitali (cardiovascolari, respiratorie, di zucchero nel sangue, ecc.) In presenza di infezione cronica foci bisogno di riabilitazione (denti, tonsille, seni paranasali).

Almeno 10-14 giorni prima dell'operazione sono nominati:

  • Esami del sangue,
  • analisi delle urine
  • Coagulazione.
  • Determinazione del gruppo sanguigno.
  • ECG.
  • Analisi del sangue biochimica.
  • Un esame del sangue per la presenza di anticorpi contro le malattie infettive croniche (HIV, epatite, sifilide).
  • Indagine sul terapeuta
  • Esame del ginecologo per donne.

Il corso di chirurgia per gastrectomia

L'operazione viene eseguita in anestesia generale endotracheale.

L'incisione è fatta lungo la linea mediana dallo sterno all'ombelico. Il chirurgo fa la mobilizzazione dello stomaco, la legatura delle navi che vanno alla parte da rimuovere. Al limite di rimozione, lo stomaco viene cucito con una sutura atraumatica o un dispositivo di pinzatura. Allo stesso modo, il duodeno è cucito.

Parte dello stomaco è tagliata e rimossa. Successivamente, una anastomosi (più spesso "affiancata") viene sovrapposta tra la parte rimanente dello stomaco e il duodeno e, più raramente, l'intestino tenue. Il drenaggio (tubo) viene lasciato nella cavità addominale, la sonda viene lasciata nello stomaco. La ferita viene suturata.

Alcuni giorni dopo l'operazione, non è possibile mangiare o bere (l'infusione endovenosa di soluzioni e liquidi è in via di definizione). Il drenaggio viene solitamente rimosso il 3 ° giorno. Le suture vengono rimosse il 7 ° -8 ° giorno.

Sono prescritti anestetici e farmaci antibatterici. Puoi alzarti in un giorno.

Resezione dello stomaco secondo Billroth: descrizione del processo, indicazioni e controindicazioni

Resezione dello stomaco - una misura radicale di trattamento di una malattia del tratto gastrointestinale. I metodi classici di rimozione del sito dell'organo sono piuttosto traumatici per il paziente, ma vengono utilizzati solo se non vi è alcun effetto positivo dalla terapia precedente.

I metodi classici di resezione dello stomaco di oggi (secondo Billroth 1, 2) sono stati leggermente modificati e semplificati, e quindi è aumentato un elenco di indicazioni per il loro svolgimento. Questo intervento chirurgico è una sorta di salvagente per quei gruppi di pazienti che in precedenza erano considerati inutilizzabili. La scelta del metodo di resezione dipende dalla posizione e dalle dimensioni dell'area interessata, nonché dalla diagnosi istologica finale.

IMPORTANTE DA SAPERE! Un cambiamento nel colore delle feci, diarrea o diarrea indica la presenza nel corpo. Leggi di più >>

Tutte le indicazioni sono suddivise in:

  • assoluto - in base al quale l'operazione viene eseguita in ogni caso;
  • il parente - a cui c'è la possibilità di risolvere il processo patologico senza resezione dello stomaco.

Inoltre, c'è una lista di condizioni in cui la resezione di un organo è controindicata:

Letture assolute

Letture relative

Controindicazioni

  • Tumori maligni dello stomaco.
  • Stenosi del piloro di varia origine nello stadio di scompenso.
  • Ulcere maligne.
  • Sanguinamento che non smette di usare metodi conservativi
  • Neoplasma benigno dello stomaco.
  • Perforazione delle ulcere nei primi periodi.
  • Ulcera peptica cronica, mal trattabile con i metodi di trattamento conservativi.
  • L'obesità del terzo grado, indice di massa corporea (BMI) è più di 40
  • Condizione generale grave del paziente, cachessia - esaurimento.
  • Ascite: accumulo di liquido nella cavità addominale.
  • Insufficienza renale cronica ed epatica nella fase di scompenso.
  • Tubercolosi dei polmoni di forma aperta.
  • Diabete mellito di tipo I e II in fase di scompenso

Nel caso in cui l'operazione sia pianificata, è necessario assegnare una serie di misure diagnostiche, tra cui:

  1. 1. Analisi generale e biochimica del sangue e delle urine.
  2. 2. Indagine sul sistema di coagulazione del sangue.
  3. 3. Fibrogastroduodenoscopia (FGDS).
  4. 4. Biopsia.
  5. 5. Elettrocardiografia (ECG).
  6. 6. Fluorografia.
  7. 7. Esame a ultrasuoni (ultrasuoni) degli organi della cavità addominale.
  8. 8. Consultazione di specialisti ristretti.

Definizione di ulcere nel drenaggio vagale

La resezione in una procedura di emergenza viene eseguita con la minaccia di gravi emorragie o in caso di perforazione dell'ulcera - la formazione di un foro passante nella parete dello stomaco, attraverso il quale la sua cavità comunica con l'addominale.

Le misure preoperatorie comprendono una dieta per fame, lo scopo di un clistere purificante, una lavanda gastrica e un trattamento farmacologico per l'anestesia.

L'operazione di resezione dello stomaco include le seguenti fasi obbligatorie:

palcoscenico

descrizione

È nel determinare l'operabilità del corpo. La revisione della cavità addominale viene eseguita

Il chirurgo operativo analizza i legamenti dello stomaco nella regione di piccola curvatura che gli conferisce una posizione stabile, rendendo così l'organo mobile

Rimozione del sito dello stomaco

La formazione di anastomosi - la comunicazione di organi cavi - tra il moncone dello stomaco e il duodeno

Cucitura, installazione di drenaggio

La scelta della tecnica di resezione è individuale e dipende dalle indicazioni specifiche, dalla gravità e dalla localizzazione del focus del processo patologico. A seconda di quale parte dell'organo deve essere rimosso, esistono le seguenti opzioni chirurgiche:

Tipo di operazione

descrizione

Immagine immagine

La resezione dovrebbe essere da 1/3 a 1/2 dello stomaco

Rimozione di 2/3 del corpo

Resezione 4/5 dello stomaco

Rimozione di 90 o più percento del corpo

A seconda della localizzazione dell'area escissa, si distinguono:

Tipo di resezione

descrizione

Rimozione pilorica dello stomaco

Resezione del sito cardio - la sezione che collega lo stomaco con l'esofago

Il corpo dello stomaco è esposto alla rimozione. Le parti piloriche e cardiache rimangono intatte

Caratterizzato dalla rimozione economica della sola zona interessata dello stomaco

I metodi più tradizionali di resezione dello stomaco sono le operazioni di Billroth 1 e Billroth 2. La loro principale differenza sono i diversi tipi di anastomosi formati:

tipi

descrizione

Immagine immagine

Dopo la resezione della parte cardiaca dello stomaco, il moncone si collega all'inizio del duodeno ("uscita dallo stomaco - l'ingresso al duodeno").

Attualmente, questo tipo di intervento chirurgico viene utilizzato relativamente raramente a causa della complessità di implementazione:

  • Primo, il duodeno è immobile;
  • in secondo luogo, i diametri di questi organi non corrispondono tra loro

La cucitura del moncone dello stomaco viene eseguita con il lato del cappio del digiuno. L'anastomosi ha uno schema "end-to-side" o "side-to-side"

Resezione dell'ulcera allo stomaco

Oltre alla resezione del difetto ulcerativo stesso, la rimozione del corpo, così come le sezioni di ingresso e di uscita dello stomaco (parte cardiaca e pilorica) a volte viene eseguita con l'obiettivo di prevenire la ricaduta.

Nell'antro dello stomaco sono i cosiddetti sol-cellule che producono gastrina - un ormone speciale, una delle funzioni di cui è quello di aumentare la sintesi di acido cloridrico. Pertanto, con la rimozione di questa parte del corpo, la concentrazione della produzione di acido cloridrico - il principale fattore di formazione dell'ulcera - diminuisce drasticamente.

Allo stato attuale, la preferenza è data agli interventi chirurgici di conservazione degli organi. Uno di questi è la vagotomia - la manipolazione, il cui scopo è quello di sezionare il tronco e alcuni rami del nervo vago - il vago - per ridurre l'acidità del contenuto gastrico

Resezione di neoplasie maligne

Nel carcinoma gastrico o nella rilevazione di metastasi che si sono diffuse in quest'area, deve essere eseguita una resezione totale o subtotale, che comporta anche la rimozione di una porzione dell'omento piccolo e grande al fine di prevenire le ricadute. Necessariamente rimosso grandi linfonodi, perché uno dei modi per diffondere le metastasi è linfatico, cioè con la corrente della linfa.

Nel caso in cui una neoplasia maligna invada gli organi adiacenti (esofago, intestino tenue, pancreas, ecc.), Sorge la questione della resezione combinata

Gastrectomia longitudinale

La tecnica sta guadagnando popolarità tra i medici durante gli ultimi 10-15 anni. La gastrectomia longitudinale è uno dei modi più efficaci per trattare l'obesità, che è debolmente suscettibile al trattamento conservativo.

Questa operazione è più spesso prescritta per i pazienti con perdita di peso.

La chirurgia è caratterizzata dalla rimozione di una vasta area dello stomaco, ma i suoi sfinteri (cardiaco e pilorico) rimangono sul posto, causando praticamente nessun processo di digestione. A causa della creazione della forma longitudinale del corpo, il cibo viene saturato più rapidamente anche in piccole porzioni, il che porta ad una diminuzione del peso corporeo.

Una caratteristica importante della chirurgia è quello di rimuovere la porzione fundiche mucosa dello stomaco, che sono disposti all'interno del secernente grelina prostatico specifico - ormone specifico incaricato di saturazione. Quando la concentrazione nel sangue di questo ormone diminuisce, diminuisce la sensazione di fame, che contribuisce alla perdita di peso

È la creazione di un accesso operativo minimamente invasivo, che rende superfluo effettuare un'ampia incisione sull'addome. Con l'aiuto di numerose piccole forature nella cavità addominale, vengono introdotti un manipolatore e una microcamera, che trasmettono l'immagine al display.

Questo intervento presenta i seguenti vantaggi rispetto all'apertura:

  • sindrome postoperatoria da dolore meno pronunciato;
  • recupero più facile durante il periodo di riabilitazione;
  • meno rischi di complicazioni;
  • assenza di pronunciato difetto estetico.

Nei tumori maligni del tratto gastrointestinale, viene data preferenza alla creazione di ampi accessi classici

A seconda del tipo di operazione scelta, la digestione normale nel periodo postoperatorio viene ripristinata in vari momenti: una precedente normalizzazione dell'attività gastrica viene osservata con un'operazione laparoscopica minimamente invasiva. La resezione dello stomaco secondo Billroth 1, 2 è molto più traumatica, ma in questo o quel caso il chirurgo operativo può dare la preferenza ad esso.

Tra le complicazioni che si verificano sia durante la resezione che nel periodo postoperatorio, le più comuni sono le seguenti:

  1. 1. Sanguinamento.
  2. 2. Infezione della ferita in atto.
  3. 3. Peritonite.

Nel periodo postoperatorio si verificano più spesso:

  1. 1. L'incoerenza delle anastomosi formate.
  2. 2. La formazione di fistole - canali patologici che collegano gli organi cavi tra loro o l'ambiente esterno - al posto delle anastomie formate.
  3. 3. Sindrome da dumping, o la cosiddetta "sindrome da scarica". Caratterizzato dal rapido passaggio di cibo non digerito dalla zolla dello stomaco nell'intestino tenue. Fisico-chimiche e stimolazione osmotica dei risultati duodeno in un netto ridistribuzione suo apporto di sangue, con conseguente riduzione apporto di sangue al cervello, arti inferiori, ma aumenta il flusso sanguigno al fegato. C'è un'ipovolemia. stato clinicamente manifesta sensazione di disagio in epigastrio postprandiale, debolezza, palpitazioni, sudorazione, disturbi della coscienza fino alla sua perdita. Dopo un certo periodo di tempo (15-20 minuti), questi sintomi sono auto-ritagliata.
  4. 4. Nel caso di un intervento chirurgico per la malattia da ulcera gastrica cronica, esiste la possibilità che si ripresenti e che i difetti si formino nella mucosa adiacente all'anastomosi. Molto spesso, questa complicazione è osservata dopo l'operazione di Billroth.
  5. 5. Ricorrenza di neoplasia maligna a causa della sua rimozione incompleta.
  6. 6. Diminuzione del peso corporeo - è associato a una diminuzione del volume dello stomaco, nonché a causa di sensazioni sgradevoli derivanti dalla sindrome di dumping.
  7. 7. sindrome dell'ansa afferente che si verifica come complicazione di chirurgia previsto Billroth 2. Una complicazione associata con evacuazione contenuto duodenale deteriorati, e ha colpito una certa quantità di cibo nel piuttosto importante che l'ansa digiunale sfuggente. Le manifestazioni cliniche: Tendendo dolore nel quadrante superiore destro, la nausea, il vomito di bile, che facilita le condizioni del paziente.
  8. 8. carenza di ferro e B12-carenza anemia associata con la rimozione di una porzione di mucosa responsabile della produzione del cosiddetto fattore Castello con cui la vitamina B12 è assorbito e incorporato nel metabolismo.

La sindrome da dumping si sviluppa nel 10-30% dei casi di resezione di Billroth 2.

Immediatamente dopo l'operazione, nutrizione parenterale (bypassando il tratto gastrointestinale), eseguita mediante somministrazione endovenosa di nutrienti (glucosio, ecc.).

Nel periodo postoperatorio, un tubo nasogastrico inserito nella cavità gastrica per 1-2 giorni viene utilizzato per introdurre soluzioni nutritive. In condizioni favorevoli, dal terzo giorno dopo l'operazione, al paziente viene somministrata una composta diluita, un brodo di rosa canina (20-30 ml 4-6 volte al giorno). A poco a poco andare al cibo sfilacciato: purea di verdure, brodi, cereali, zuppe povere di grassi. I pasti dovrebbero essere al vapore. A poco a poco, la dieta diventa più diversificata, ma la nutrizione rimane curativa. La dieta include l'uso di cibo bilanciato, l'esclusione di sale e altri condimenti. Tutti i prodotti sono soggetti a trattamento termico.

Il volume medio di pubblicazione non deve superare i 150 ml. La frequenza di ammissione è 4-6 volte al giorno.

È severamente vietato mangiare i seguenti alimenti:

  1. 1. Cibo in scatola di pesce, carne, frutta e verdura.
  2. 2. Piatti grassi, fritti e affumicati con un'abbondanza di spezie.
  3. 3. Sottaceti fatti in casa, prodotti in marinata.
  4. 4. Confetteria, cottura.
  5. 5. Bevande fortemente gassate.
  6. 6. Alcool.

La riabilitazione completa dei pazienti sottoposti a gastrectomia è di 8-10 settimane. Oltre a seguire le raccomandazioni dietetiche, dovrebbero:

  1. 1. Limitare l'attività fisica eccessiva per 8 settimane.
  2. 2. Indossare una benda elastica nel periodo postoperatorio.
  3. 3. Prendi i complessi vitaminici.
  4. 4. Se necessario, e dopo aver consultato il medico responsabile, utilizzare gli enzimi (Mezim, Creonte, ecc.), I preparati di acido cloridrico per migliorare la digestione.
  5. 5. Osservato regolarmente nello specialista per la prevenzione delle complicanze.

L'adattamento completo del corpo al processo alterato di digestione è di circa 6-8 settimane. Durante questo periodo, la sindrome da dumping più pronunciata e la perdita di peso. Successivamente, questi fenomeni si fermano. Dopo 6-12 mesi, vengono rimosse rigide restrizioni dietetiche e la persona ritorna alla vita normale.

E un po 'di segreti.

Se hai mai provato a curare la PANCREATITE, se sì, allora sicuramente affronta le seguenti difficoltà:

  • Il trattamento medico, nominato dai medici, semplicemente non funziona;
  • la terapia sostitutiva della droga, entrare nell'organismo dall'esterno aiuta solo al momento dell'ammissione;
  • EFFETTI AVVERSI IN AMMISSIONE DI TABLET;

E ora rispondi alla domanda: ne sei soddisfatto? Esatto, è ora di finire con questo! Sei d'accordo? Non sprecare soldi per un trattamento inutile e non perdere tempo? Ecco perché abbiamo deciso di pubblicare questo LINK su un blog di uno dei nostri lettori, dove descrive in dettaglio come ha curato la pancreatite senza pillole, perché è scientificamente provato che non può essere curata con le pillole. Ecco un metodo comprovato.

Che cos'è una resezione dello stomaco e come viene eseguita l'operazione?

Resezione dello stomaco - anche se una tecnologia radicale di trattamento, ma allo stesso tempo, una misura efficace, quando l'effetto terapeutico non porta alcun frutto. Oggi tali interventi chirurgici vengono eseguiti rapidamente e in modo produttivo e vengono eliminate le malattie considerate fatali.

Certo, a volte i pazienti soffrono di alcune complicanze postoperatorie, tuttavia, con adeguate misure di riabilitazione, di solito sono ridotti al minimo.

Cos'è la gastrectomia?

La resezione è un'operazione per asportare una parte del corpo, abbracciata da una patologia progressiva, e quindi sintetizzare varie parti del tubo digerente (creando una anastomosi) per ripristinare il normale passaggio del cibo. Questo intervento è una misura estrema, perché è riconosciuto come grave e traumatico.

Per alcuni pazienti, la chirurgia è l'unica possibilità di sopravvivenza, quando la terapia progressiva non porta un risultato positivo. Con la rimozione completa dell'organo, quando il chirurgo non lascia il moncone, l'intervento è solitamente chiamato gastrectomia totale.

Oggi la resezione dello stomaco secondo Ru (dietro l'anastomosi e la gastroentereroanastomosi a forma di y) è un'operazione comune ed efficace. Porta una vasta gamma di opportunità per la sua condotta, e di conseguenza con un atteggiamento individuale verso ogni paziente e diagnosi. Tipicamente, questo intervento viene eseguito utilizzando l'anestesia per inalazione endotracheale.

La variabilità della tecnologia di resezione crea un'opinione errata tra i profani di un esito positivo in questa industria chirurgica, tuttavia, le ultime modifiche dell'operazione sono il miglioramento delle tecniche. Il fatto è che tutto è regolato armoniosamente nel corpo umano. Nessuna rimozione è accolta con favore dalla nostra fisiologia, e quindi irta di risultati corrispondenti. Solo un'esigenza acuta è considerata una scusa per asportare lo stomaco.

Indicazioni per il funzionamento

La specificità di risezione dipende da quale dipartimento c'è un'anomalia, una diagnosi istologica e l'estensione dell'area interessata. Le seguenti malattie sono considerate come indicazioni assolute per l'operazione:

  • Oncologia. In questo caso, la resezione è l'unico modo efficace. Un tumore canceroso si trova in qualsiasi parte dello stomaco. Se la sezione antrale è interessata, viene prescritta l'escissione distale e quando cardiaca (o subcardiale), quindi prossimale. Lo stomaco dell'uomo è dotato di una maglia ramificata di vasi linfatici. Ciò contribuisce alla rapida diffusione delle metastasi tumorali all'interno del muro, nel peritoneo e nei linfonodi. Pertanto, con l'oncologia, viene data preferenza al metodo radicalico e viene eseguita principalmente la resezione subtotale.
  • Presenza di ulcere croniche. Le lesioni organiche, come le ulcere peptiche (quando la malattia è scatenata da anomalie digestive), sono un'indicazione per la resezione. Il fatto è che il processo dell'ulcera colpisce gli organi vicini, e questo può portare alla perforazione con sanguinamento. La chirurgia è indicata anche per i processi di non guarigione a lungo termine nei pazienti anziani.
  • Diagnosi di stenosi scompensata del piloro. Nonostante il fatto che molti interventi di chirurgia plastica siano eseguiti in medicina che eliminano questo problema, viene anche prescritta una resezione aggiuntiva.

Indicazioni relative per l'intervento:

  • Presenza di ulcere gastriche persistenti, quando la terapia progressiva per 2-3 mesi non porta risultati.
  • Formazioni benigne (poliposi multipla).
  • Presenza di stenosi compensata o subcompensata del piloro.
  • Grave stadio dell'obesità.

Controindicazioni

Il medico si rifiuta di eseguire l'intervento se le condizioni del paziente sono valutate come gravi. E le seguenti manifestazioni sono anche considerate controindicazioni per la resezione:

  • Lo stadio opprimente del diabete mellito.
  • Insufficienza renale ed epatica.
  • Tubercolosi (forma aperta).
  • Ascite.
  • Numerose metastasi distanti.

Preparazione di

La chirurgia viene eseguita dal chirurgo nell'ambito del piano preliminare. È preceduto da misure speciali per uno scrupoloso studio completo del paziente. Tra le procedure diagnostiche svolte nella fase preparatoria, sono necessariamente nominati:

  • Analisi di urina e sangue, incluso uno studio sulla coagulazione.
  • Stabilire un gruppo sanguigno.
  • Rilevazione dell'ormone paratiroideo.
  • Determinazione della concentrazione di lipidi e grassi
  • Revisione della funzionalità del fegato, della tiroide, dei polmoni.
  • Diagnostica del contrasto ai raggi X.
  • Esame ad ultrasuoni degli organi interni.
  • Esofagogastroduodenoscopia con biopsia.
  • Radiografia del torace, duodeno, esofago.
  • Elettrocardiogramma.
  • Consultazione del terapeuta

Analizzando attentamente i dati degli studi condotti, il medico determina come il paziente è pronto per l'intervento. Prima dell'operazione, la persona malata viene messa in un clistere purificante e, per mezzo di una sonda, si esegue il risciacquo.

La rimozione di una parte dello stomaco o dell'intero organo è prescritta urgentemente nella diagnosi di sanguinamento abbondante o perforazione dell'ulcera.

Tipi di resezione

Il tipo di escissione in ciascun caso specifico dipende dalle raccomandazioni del medico e dalla posizione della patologia. A seconda della scala in cui è pianificata l'escissione gastrica, i seguenti tipi di resezione sono prescritti per i pazienti:

  1. Economico quando rimosso da 1/3 a metà dell'organo.
  2. Esteso (tipico) - escisso 2/3.
  3. Subtotale - eliminato 4/5 parti.
  4. Totale: viene rimosso il 90% o più.

Per il volume della frazione ritagliata, la variabilità dei metodi rappresenta i seguenti tipi di resezione:

  • Distale - eliminazione del nodo terminale dell'organo.
  • Prossimale: asportazione del lobo di ingresso (cardinale).
  • Mediana - comporta la rimozione del corpo dello stomaco, ma allo stesso tempo rimane il suo dipartimento di input e output.
  • Parziale: viene esclusa solo l'area interessata.

Secondo il tipo di anastomosi, esistono due diversi metodi di escissione: Billroth 1 e Billrot 2, nonché le loro variazioni, come ad esempio il metodo di Hofmeister-Finsterera. Nella prima variante, dopo aver rimosso la porzione di uscita, il moncone dello stomaco viene suturato mediante allineamento diretto. Nel secondo caso il moncone dell'organo è collegato al duodeno.

Rimozione dell'ulcera allo stomaco

Per evitare possibili ricadute, i chirurghi cercano di asportare da 2/3 a ¾ del corpo, comprese le sezioni dell'antro e del piloro. Tuttavia, la resezione in questa variante è stata eseguita più spesso solo fino a poco tempo fa. Oggi, in medicina, c'è un intervento di conservazione degli organi, come la vagotomia (rimozione del nervo vago). Questo tipo è raccomandato per i pazienti che soffrono di aumento dell'acidità.

Resezione in oncologia

Quando l'educazione al cancro viene assegnata all'asportazione di volume (totale parziale o totale). L'operazione comporta la rimozione del reparto di un omento grande o piccolo. L'intervento preverrà una ricaduta della malattia. Inoltre, il chirurgo rimuoverà certamente tutti i linfonodi adiacenti allo stomaco, poiché possono rimanere cellule maligne che possono metastatizzare nell'area di altri organi.

Resezione longitudinale

Tipo di incisione chirurgica per l'escissione della parte laterale dello stomaco, riducendo così il suo volume. Questa operazione è considerata una tecnica relativamente nuova. Per la prima volta la resezione longitudinale è stata eseguita negli Stati Uniti circa 15 anni fa. Oggi è usato come opzione per una rapida perdita di peso.

Resezione laparoscopica

Questa operazione è chiamata intervento chirurgico minimo, quando vengono effettuate piccole incisioni durante l'operazione. Il chirurgo usa un dispositivo speciale chiamato laparoscopio. Attraverso diverse forature nella regione peritoneale, vengono introdotti gli strumenti necessari per eseguire l'operazione stessa. Un medico esperto con il supporto della laparoscopia è in grado di asportare una sezione specifica dello stomaco o l'intero organo mediante una piccola incisione, la cui lunghezza è al massimo di 3 cm.

La resezione laparoscopica è caratterizzata da sindrome da dolore minimamente manifestata, un periodo di riabilitazione facilitato, un minimo di complicanze e, naturalmente, un effetto cosmetico. Sebbene l'intervento richieda l'utilizzo di strumenti di cucitura innovativi, la professionalità del chirurgo con buone capacità laparoscopiche. Di regola, questa resezione è nominata in caso di un'ulcera complicata, quando la terapia è inutile. Ma con l'oncologia questo tipo di intrusione non è raccomandato.

Come viene eseguita la chirurgia?

La procedura operativa prevede un algoritmo passo passo delle azioni:

  1. Esame della cavità addominale per operabilità.
  2. Mobilitazione dell'organo, quando lo stomaco è dato mobilità rimuovendo i legamenti.
  3. Resezione diretta del reparto problematico.
  4. La creazione di una anastomosi è la sintesi del moncone dello stomaco con l'intestino.

Alla fine di tutte le fasi, i medici vengono cuciti e drenati dalla ferita chirurgica.

Riabilitazione dopo resezione

L'intervento condotto con successo non causa principalmente effetti collaterali. Dopo sette giorni, il paziente può sedersi e, dopo 10 giorni, alzarsi. Nel periodo postoperatorio, è necessario indossare una speciale fascia elastica ed escludere tutti i carichi pesanti. E anche il paziente è raccomandato per il trattamento di sanatorio, durante il quale vengono eseguite le necessarie procedure terapeutiche, che contribuisce al ripristino effettivo della salute e al normale funzionamento del corpo.

Possibili complicazioni

L'intervento chirurgico per rimuovere parte dello stomaco, nonostante la natura terapeutica, non è una situazione fisiologica, il che significa che differisce in alcune complicazioni. La loro massa e manifestazione dipendono dalla scala dell'intervento e dalla quantità di tessuto rimosso. Maggiore è il volume della parte asportata, prima il paziente avverte le anomalie del GIT, caratteristica del periodo di riabilitazione dopo l'intervento chirurgico, la resezione dello stomaco.

Tuttavia, le complicazioni non si verificano in tutti i pazienti, pertanto, un sottogruppo separato di manifestazioni post-gastrectomia è stato isolato. Pertanto, l'elenco delle possibili complicazioni è il seguente:

  • Bleeding.
  • Formazione di trombosi.
  • Anemia.
  • Deformazione delle navi vicine.
  • Conservazione dei singoli focolai di oncologia.
  • Mancanza di sostanze nutritive
  • Incapacità di prendere la giusta quantità di cibo.

Sindrome da dumping

Questa è la complicazione più specifica nel periodo in cui il paziente si sta riprendendo dall'intervento. È caratterizzato dai seguenti sintomi:

  • Palpitazioni cardiache, vertigini
  • L'emergere di disturbi dispeptici, come l'eruttazione, la nausea e persino il vomito.
  • La comparsa di affaticamento e sintomi nevrotici.

A causa della forma dei cambiamenti intervento chirurgico allo stomaco: diventa più piccolo in termini di dimensioni, e questo contribuisce al fatto che il cibo, in grado di digerire, comincia a muoversi nell'intestino vivi. Questo diventerà un fattore di assorbimento di liquidi insoddisfacente e, di conseguenza, ipovolemia.

Ci sono tre gradi di gravità della sindrome da dumping:

  • Leggero, con parossismi non frequenti, accompagnato da dispepsia.
  • Media, quando il paziente soffre di aumento della pressione sanguigna, tachicardia e manifestazioni dispeptiche.
  • Pesante, con frequenti attacchi frequenti, che sono accompagnati da perdita di coscienza, cachessia e alterazioni patologiche nel sistema di scambio.

Le prime due opzioni riguardano il trattamento conservativo con la normalizzazione della dieta e, nel caso del terzo grado, la chirurgia è generalmente raccomandata al paziente.

Anastomazit

Il processo infiammatorio nel campo dell'anastomosi è chiamato anastomazite. Spesso questo disturbo è accompagnato da un restringimento dello stomaco e da un complicato passaggio di cibo attraverso l'intestino. Di conseguenza, la parete gastrica è tesa e il paziente soffre di dolore, nausea e vomito. Ignorare il trattamento speciale porterà a una modifica dell'organo e alla necessità di un'invasione operativa secondaria.

dieta

I primi giorni dopo l'intervento, il paziente mangia per via endovenosa e parenterale attraverso le sonde iniettate. La cosa principale che è richiesta durante il restauro è una dieta speciale a lungo termine costituita da sali minerali, proteine, carboidrati, vitamine e altri componenti necessari per l'esistenza. Tutto il cibo è preparato solo per una coppia e viene mangiato in piccole porzioni calde. Come prodotti aggiuntivi che promuovono la guarigione efficace delle cuciture interne, puoi consumare latte, olio di oliva e olivello spinoso.

Nel processo di recupero, dobbiamo abbandonare un numero di prodotti:

  • sale;
  • alcol;
  • gas. bevande;
  • panini dolci;
  • Prodotti affumicati;
  • cibo fritto;
  • brodi sebacei;
  • conservazione;
  • sottaceti;
  • salatura.

La corretta dieta rigenerativa è un pasto frazionato (circa 6 volte). I prodotti includono un massimo di proteine ​​e un minimo di grassi. In questo caso, tutte le regole suonate dovrebbero diventare la norma per il paziente sottoposto a chirurgia di escissione, e non solo durante il periodo di recupero.

Recensioni dei pazienti

Le persone dopo la resezione ne parlano come una procedura positiva. E ancora più feedback da coloro a cui questo intervento ha risolto il problema dell'eccesso di peso. Certo, non fa a meno di possibili complicazioni, ma sono peculiari a qualsiasi tipo di trattamento chirurgico e le conseguenze vengono eliminate in maniera pianificata.

Rapporto del medico

Il periodo di adattamento dopo l'intervento è di 6-8 mesi. Alla fine di questo periodo, le condizioni del paziente tornano normali e la persona si sente bene. Per facilitare questo intervallo, ad eccezione di una dieta speciale, il paziente non dovrebbe trascurare l'attività fisica.

Si consiglia di praticare sport mobili: più per correre, andare in piscina, camminare all'aria aperta, naturalmente, senza fanatismo. Quindi una persona può facilmente tornare a un'esistenza normale. La disabilità in questo caso non è assegnata, poiché la maggior parte dei pazienti rimane funzionale anche con lo stomaco asportato.