Come trattare l'infiammazione dell'intestino crasso?

L'infiammazione della mucosa del colon, o la colite, è una malattia di origine infettiva, inebriante o parassitaria. La colite primaria è causata da un danno alla mucosa dovuto al contatto diretto con il patogeno. Secondario - è una conseguenza delle patologie dell'apparato gastrointestinale: pancreatite, colecistite, gastrite e altre malattie. A volte l'infiammazione ha ragioni extragastriche, ad esempio, come manifestazione di una reazione allergica.

Cause di infiammazione dell'intestino crasso

La causa principale della colite - cambiamenti nella natura funzionale o morfologica, si sono verificati nei tessuti mucosi dell'intestino. Di norma, la lesione appare come risultato della dissenteria batterica trasferita, dell'invasione elmintica, dell'avvelenamento grave, della presenza costante nel tratto gastrointestinale di focolai di infezione cronica.

Fattori che possono contribuire allo sviluppo dell'infiammazione:

  • predisposizione ereditaria;
  • dieta impropria;
  • ristagno nella zona pelvica e alterazione dell'afflusso di sangue all'intestino;
  • attività vitale dei parassiti;
  • gozzo;
  • uso a lungo termine di antibiotici;
  • debole immunità;
  • esaurimento fisico;
  • Nervosismo eccessivo.

Sullo sfondo di fattori monouso, quando per qualche motivo le funzioni protettive dell'intestino si riducono, l'effetto dell'agente causale porta a danneggiare le cellule mucose che rivestono le pareti del colon dall'interno. Si sviluppa un focolaio di infiammazione, che a prima vista può esistere asintomaticamente.

Se la colite acuta dura a lungo con un quadro clinico cancellato, l'infiammazione può andare in uno stadio cronico. È importante identificare la malattia primaria nel tempo, prestando attenzione anche a segni minori di patologia. La colite acuta è ben curabile, ma in assenza di una terapia adeguata e di un trattamento cronico, la malattia diventa lunga e dolorosa.

Sintomi di infiammazione del colon

La colite acuta può essere violenta, con sintomi generali e locali pronunciati:

  • gonfiore addominale;
  • il dolore;
  • il rilascio di muco dall'ano;
  • impurità del sangue purulento negli escrementi;
  • frequente desiderio doloroso di defecare;
  • diarrea.

Queste manifestazioni sono spesso accompagnate da malessere generale, vomito, febbre, debolezza, perdita di peso. Tali segni pronunciati rendono il paziente consultare un medico e condurre una diagnosi tempestiva.

Durante l'esame dell'intestino crasso ha rivelato:

  • edema della mucosa;
  • ispessimento e iperemia delle pareti della zona interessata dell'intestino;
  • secrezione di una grande quantità di muco ea volte - e secrezione purulenta;
  • erosione e ulcerazione dello strato mucoso;
  • piccole emorragie.

Un esame del sangue clinico mostra un aumento dei livelli di ESR e leucociti.

È possibile un'altra immagine della malattia. Per diverse settimane il paziente può avere problemi con feci fluide, turbolenza e disagio nell'addome e altri sintomi locali. Ma, dal momento che sono insignificanti, il paziente da molto tempo non attribuisce importanza a loro e non si associa a un processo infiammatorio grave. Durante il periodo di flusso latente, la colite passa in una forma cronica.

Sintomi di infiammazione cronica del colon

La colite cronica, oltre all'infiammazione della mucosa, acquisisce anche altre manifestazioni sgradevoli. Ci sono cambiamenti nelle pareti stesse dell'intestino: sono accorciati, c'è un restringimento del lume sulla zona interessata. apporto di sangue Disturbed alla zona malata, ulcere superficiali sono più profonde e vanno nello strato muscolare spessore dell'intestino sviluppare suppurazione può apparire tumori - pseudopolipi.

Lo studio del sangue fornisce un quadro chiaro dell'infiammazione (pronunciata leucocitosi), una grande quantità di muco leucocitario è anche rilevata nelle feci. I risultati del coprogramma mostrano la presenza di flora patogena, eritrociti.

Il paziente nota i seguenti sintomi:

  • problemi con le feci: frequenti diarrea, stitichezza, la loro combinazione alternata;
  • dolore in tutto l'addome senza localizzazione specifica;
  • frequente impulso improduttivo alla toilette con rilascio di muco con striature di sangue invece di feci;
  • aumento della gassificazione e costante gonfiore;
  • feci fetide.

Il benessere generale del paziente può essere abbastanza soddisfacente o estremamente scomodo. Straziante con lo stomaco è aggravato da nausea, eruttazione, mancanza di appetito, sapore amaro in bocca. Sullo sfondo di debolezza e malessere, la capacità di lavoro diminuisce, appaiono irritabilità e nervosismo.

Tipi di malattia

La colite è un nome comune per le malattie infiammatorie dell'intestino crasso, che comprende un numero di diagnosi separate. La colite è suddivisa per specie in base alla causa e alle manifestazioni specifiche di una specifica patologia.

Colite ulcerosa non specifica

Un tipo di infiammazione del colon di natura cronica è la colite ulcerosa non specifica. L'eziologia di questa malattia non è completamente compresa. È associato a un difetto nel sistema immunitario, in conseguenza del quale le sostanze irritanti, che normalmente non causano alcuna reazione in un corpo sano, causano una grave infiammazione in un paziente con colite ulcerosa. Una delle ipotesi sull'origine della malattia è una predisposizione genetica.

Secondo le statistiche, questa patologia è più spesso diagnosticata nelle giovani donne dai 20 ai 40 anni, principalmente - nei residenti urbani, che indirettamente possono parlare dell'impatto sulla patogenesi del fattore ambientale e dello stile di vita.

La colite ulcerosa non specifica è espressa in infiammazione emorragica del colon con tali manifestazioni:

  • una forte sindrome del dolore, più spesso nella parte sinistra dell'addome;
  • costipazione cronica;
  • febbre di basso grado;
  • sensazioni di disagio nelle articolazioni;
  • sanguinamento dal retto;
  • scarico di sangue e pus dall'ano.

Nel tempo, questi sintomi diventano meno pronunciati, formando uno stato di remissione, ma con l'aggravamento della malattia le condizioni del paziente diventano difficili. Soffre di dolore, la diarrea, a causa di anemia di perdita di sangue si sviluppa, esaurimento fisico.

La colite ulcerosa non specifica è estremamente pericolosa per le sue complicanze:

  • la formazione di espansione intestinale;
  • insorgenza di sanguinamento interno;
  • la possibilità di perforazione della parete intestinale;
  • rischio di peritonite;
  • formazione di condizioni per lo sviluppo dell'oncologia.
Infiammazione spastica dell'intestino crasso

Con il nome di questa patologia è logico supporre che sia basata su spasmi intestinali. E questo, in effetti, è così: le contrazioni delle pareti intestinali di diversa forza e frequenza portano alla comparsa di sintomi spiacevoli nel paziente:

La colite spastica si riferisce a disturbi funzionali, cioè, in realtà, non è una patologia grave. La sua ragione risiede nei piani psicologico e neurologico. Gli spasmi involontari appaiono più spesso sullo sfondo di stress, stanchezza cronica, sovraccarico fisico e nervoso, uno shock provato. Trattare questa malattia con il rilassamento della muscolatura liscia dell'intestino e, cosa più importante, il rafforzamento generale e i sedativi.

Colite pseudomembranosa

L'infiammazione pseudomembranosa è il risultato della disbiosi intestinale con riproduzione incontrollata di microrganismi opportunistici.

Questa forma di colite si sviluppa sullo sfondo di assumere antibiotici, che interrompono l'equilibrio della microflora intestinale a favore di microbi potenzialmente pericolosi.

I sintomi che accompagnano la colite pseudomembranosa:

  1. Diarrea, comparsa durante la terapia antibiotica, specialmente se trattata con farmaci tetracicline. Se alcuni giorni dopo la fine del corso viene ripristinata la normale sedia, la diagnosi di colite viene fatta in forma lieve.
  2. L'infiammazione di gravità moderata è caratterizzata dalla persistenza della diarrea dopo l'abolizione dei farmaci antibatterici. Le feci sono acquose, con muco e sangue. Dolore all'addome, peggio al momento della defecazione. C'è frequente bisogno di andare in bagno, compresi quelli falsi, quando non c'è lo svuotamento dell'intestino. Appaiono e crescono i segni di intossicazione: febbre, brividi, debolezza, nausea.
  3. Grave colite pseudomembranosa - stato critico in cui l'intossicazione e sintomi locali allineare gravi complicazioni come disturbi cardiaci (tachicardia, perdita di carico), lo sviluppo di squilibrio elettrolitico, insufficienza metabolica.
enterocolite

Enterocolite è una malattia che combina il processo infiammatorio nell'intestino crasso con lesioni della mucosa gastrica. Enterocolite acuta si verifica in risposta a infezioni o effetti non infettivi: allergeni, sostanze chimiche, veleni, intossicazione alimentare. L'infiammazione primaria si sviluppa improvvisamente:

  • crampi addominali;
  • gonfiore e brontolio;
  • la nausea, il vomito è possibile;
  • grave diarrea.

Se l'enterocolite è di origine infettiva, le impurità del sangue e del muco nelle feci si legano alla dispepsia, un aumento della temperatura corporea, uno stato di intossicazione. Quando senti il ​​tuo addome, i fuochi del dolore sono determinati e una placca abbondante cade sulla lingua.

Trattamento per enterocolite acuta:

  1. Sintomatico - sollievo dal dolore con antispastici.
  2. Riduzione del carico sul tratto gastrointestinale - una dieta liquida per 2 - 3 giorni.
  3. Quando avveleni, devi lavarti lo stomaco.
  4. Al fine di evitare la disidratazione con grave diarrea e vomito - il controllo del flusso di liquidi nel corpo, la ricezione di Regidron.
  5. Quando viene rilevata un'infezione intestinale, viene utilizzata la terapia antibiotica.
  6. L'intossicazione viene eliminata attraverso il trattamento di disintossicazione.

Un'infiammazione non trattata può essere trasformata in una malattia cronica. In questo caso, la lesione superficiale delle mucose si sviluppa ulteriormente e penetra nella parete intestinale e nello strato sottomucoso dello stomaco. Il decorso della malattia - con periodi di esacerbazioni e remissioni, nel tempo, si formano violazioni permanenti della funzione intestinale.

Colon ischemia

La colite ischemica è una forma di infiammazione dell'intestino, la cui causa è l'afflusso di sangue disturbato del colon. La sconfitta può verificarsi su qualsiasi sito, ma più spesso è l'area della curvatura splenica, raramente il colon sigmoideo, discendente o trasverso del colon.

Una cattiva circolazione del sangue porta ad un limitato apporto di pareti intestinali, a causa della quale vi sono focolai di ischemia. Sintomi di questa condizione: dolore episodico epigastrico che si verifica dopo aver mangiato, diarrea e gonfiore dopo i pasti, a volte - vomito. Nel tempo, c'è una perdita di peso corporeo.

In caso di violazione acuta dell'erogazione di sangue, associata al blocco dei vasi sanguigni, si verificano processi necrotici, che sono espressi:

  • dolore acuto con localizzazione nella parte sinistra dell'addome;
  • segni di ostruzione intestinale;
  • sanguinamento dall'ano;
  • sviluppo di peritonite.

Trattamento dell'infiammazione dell'intestino crasso (parte inferiore)

Il trattamento della colite dipende dalla diagnosi specifica e dalla gravità dei sintomi. Se l'infiammazione polmonare causata da avvelenamento, potrebbero essere necessari alcuni giorni in seguito a lavanda gastrica, la ricezione di assorbenti, bere abbondante e la dieta, la più grave è la malattia più a lungo e richiedono approccio più grave, spesso - in ospedale.

La mancanza di un trattamento adeguato può portare a complicazioni pericolose: ostruzione intestinale, peritonite, ascesso epatico. Per evitare spiacevoli conseguenze in caso di segni di infiammazione del colon, è necessario contattare uno specialista - un proctologo o gastroenterologo. Soprattutto è necessario sbrigarsi, se i sintomi sono comparsi sullo sfondo di una malattia infettiva o immediatamente dopo, a causa di intossicazione alimentare, avvelenamento da sostanze chimiche, assunzione di droga.

Dieta nella colite

Con qualsiasi forma di colite, è indicata una dieta terapeutica rigorosa. Più spesso i pazienti iniziano ad osservarlo indipendentemente, scaricando intuitivamente il tratto digestivo. Il medico nomina un numero di tabella 4, che esclude i prodotti che provocano fermentazione e putrefazione nell'intestino. Nutrizione nella colite significa rinunciare al cibo che irrita le mucose: cibi taglienti, salati, grassi, fritti, cibi acidi, spezie, latte.

Verdura, frutta, bacche, dolci temporaneamente proibiti. Il cibo deve essere liquido o semi-liquido, pulito, temperatura confortevole - non caldo o freddo. La modalità delicata dovrebbe essere seguita per tutto il trattamento e qualche tempo dopo. All'inizio della malattia, è meglio rinunciare completamente al cibo per un paio di giorni e limitarsi a bere in abbondanza.

Clisteri curativi

Enemas in colite sono fatti solo secondo la prescrizione del medico, se necessario, lavare l'intestino da agenti infettivi e contenuti, consegna diretta di sostanze terapeutiche alla mucosa.

  1. Clisteri antisettici con infusione di camomilla, calendula, collagene aiutano ad alleviare gonfiore e arrossamento, leniscono le mucose, distruggono la microflora patologica a livello locale.
  2. L'introduzione del colon dell'olivello spinoso favorisce la guarigione e la riparazione della mucosa.
mozione

Quando l'infiammazione dell'intestino è controindicata la permanenza a lungo termine in posizione seduta. L'assenza di movimento provoca la stagnazione del colon, porta a un povero apporto di sangue alle pareti, scarsa peristalsi, causando stitichezza e intossicazione con i vitelli.

Per attivare il lavoro dell'intestino e ripristinare la circolazione del sangue, è necessario l'esercizio fisico: camminare, sollevare il ginocchio in posizione eretta, ginnastica di Kegel, ecc. Esercizi semplici possono essere eseguiti anche con il riposo a letto.

Terapia farmacologica

L'assunzione di farmaci per la colite dipende dalla sua forma e viene prescritta solo dopo aver chiarito la diagnosi e stabilita la sua causa:

  1. Gli antibiotici, i sulfinamidi, i farmaci antivirali, i farmaci antiparassitari sono indicati quando si trova un agente patogeno: virus, infezione, vermi, protozoi, microrganismi, ecc.
  2. Con la colite pseudomembranosa, l'assunzione di antibiotici, al contrario, deve essere interrotta.
  3. Per alleviare spasmi e dolori prescritti compresse o iniezioni no-shpu, supposte rettali con papaverina.
  4. Quando l'intossicazione, i segni di intossicazione, le infezioni sono raccomandate enterosorbenti (Polyphepan, Enterosgel).
  5. Per rilassare le pareti dell'intestino, per eliminare la stitichezza, puoi assumere antistaminici - Bicromato, Intal e altri, solo su appuntamento di uno specialista.
  6. Quando si disidrata per via endovenosa, viene iniettata una soluzione di cloruro di sodio.
  7. La sedia liquida è fissata con l'aiuto di bevande astringenti: decotti di corteccia di quercia, crosta di melograno, camomilla, erba di erba di San Giovanni.
  8. Con la colite ulcerosa non specifica, le lesioni necrotiche ed erosive della mucosa, vengono trattate con supposte con metiluracile, olio di olivello spinoso e altri preparati di guarigione.
  9. Nei casi gravi di infiammazione, sono prescritti glucocorticosteroidi (idrocortisone, betamethosone e altri).
  10. Per ripristinare la biocenosi intestinale si consiglia l'assunzione di probiotici.

Trattamento chirurgico dell'infiammazione dell'intestino crasso

intervento chirurgico ad un'infiammazione del colon può essere necessario per lo sviluppo di complicanze (perforazione, peritonite), processi necrotici, ostruzione dell'intestino luminale infezione ostruzione transizione dei tessuti circostanti.

Colite pigra, che non si presta alla terapia conservativa, serve come fonte permanente di infezione e cattive condizioni del paziente, si raccomanda anche di eliminarla con un intervento chirurgico. L'intervento spesso richiede una colite ulcerosa non specifica.

Terapia di supporto per la colite cronica

In proctite cronica flusso al di fuori di esacerbazioni, si raccomanda di eseguire misure generali di rafforzamento e di prevenzione in condizioni sanatorio-resort:

  • procedure di fango;
  • bagni di radon;
  • trattamento con acqua minerale;
  • massaggio terapeutico;
  • la ginnastica;
  • fisioterapia.

Il trattamento dell'infiammazione dell'intestino crasso richiede un approccio lungo e completo per prevenire le ricadute, con forma acuta - il passaggio a uno stadio cronico. In nessun caso puoi prendere tu stesso le medicine o ignorare i sintomi dell'infiammazione. In caso di reclami che non si verificano entro 2 o 3 giorni, consultare il medico.

Come trattare correttamente l'infiammazione dell'intestino a casa

Un disturbo intestinale è una malattia che tutti conoscono. Questo è uno dei disturbi più frequenti del sistema GIT, che comprende un intero insieme di varie malattie. Per scoprire come trattare l'infiammazione dell'intestino a casa, è necessario comprendere le caratteristiche della malattia.

A seconda della causa, l'infiammazione può essere di tipo diverso e il trattamento deve essere appropriato. Una dieta speciale basata sui principi di una sana alimentazione, aiuterà a sbarazzarsi dei sintomi dell'intestino irritabile.

Cause di infiammazione

L'infiammazione dell'intestino è una definizione generale, che comprende diversi gruppi di malattie che differiscono per ragioni e sintomi.

Assegna i seguenti motivi:

  • batteri. Il corpo riceve un virus o un'infezione che causa l'infiammazione. I patogeni più conosciuti del virus includono la salmonella, E. coli e altri
  • elminti (vermi)
  • predisposizione congenita. Alcune forme della malattia sono stabilite a livello genetico e trasmesse di generazione in generazione
  • processi autoimmuni. Questa è una condizione in cui il sistema immunitario percepisce in modo aggressivo le cellule dell'intestino e inizia a combatterle
  • violazione dell'afflusso di sangue. Si verificano quando le navi sono ristrette o stupite dalle placche aterosclerotiche
  • violazione della dieta. mangiare irregolare, abuso di fritto e grassi blyudami- ognuno dei quali può portare a infiammazione nel tratto digestivo
  • formazione di microflora patogena

Spesso l'infiammazione è una conseguenza di una delle malattie dello stomaco. Il più comune di loro: gastrite, colite, dysbacteriosis, enterocolitis.

Spesso una persona provoca se stesso un'infiammazione - per esempio, seduta a dieta con fotogrammi rigidi. Nel perseguimento dell'armonia, le persone si sottopongono alla fame e alle severe restrizioni nutrizionali. La conseguenza di queste azioni è molto spesso un'infiammazione dolorosa di uno degli organi dell'apparato digerente.

Classificazione della malattia

Esistono diverse classificazioni che determinano il tipo di malattia. A seconda dell'area interessata, si distinguono i seguenti tipi di infiammazione:

  • colite - cioè, la sconfitta dell'intestino crasso. Molto spesso, l'agente eziologico della malattia è un'infezione o un virus
  • la duodenite è una malattia che si verifica nell'intestino tenue e passa nel duodeno
  • enterite - infiammazione dell'intestino tenue. Può verificarsi sia localmente che per l'intera lunghezza dell'organo interno

Un'altra classificazione è la lunghezza della malattia. Distinguere tra forma cronica e acuta di infiammazione. Se l'acuto si alza periodicamente e dura per diverse settimane, la durata cronica può durare per più di un anno.

L'agente eziologico della malattia è diviso in due gruppi principali di infiammazione: infettiva e non infettiva.

I sintomi della malattia

I sintomi dell'infiammazione possono manifestarsi gradualmente e non causare inconvenienti significativi e possono manifestare immediatamente dolore acuto. Si consiglia di consultare uno specialista se ci sono uno o più sintomi dal seguente elenco:

  • sedia instabile. L'infiammazione può manifestarsi come diarrea (feci molli) o con costipazione prolungata
  • dolore nell'addome. Può avere un carattere diverso: dal dolore e dal tiro al taglio netto
  • flatulenza, gonfiore, aumento della produzione di gas

Con l'infiammazione cronica, i sintomi possono essere scarsamente espressi, ma essere presenti tutto il tempo. Soprattutto in questi casi, ci sono violazioni di sgabello e gonfiore.

Più le sensazioni sono dolorose, più pericolosa può essere la forma della malattia. Ecco perché è importante consultare un medico il più presto possibile per diagnosticare il tipo di infiammazione e prescrivere un trattamento.

Metodi diagnostici

La diagnosi è necessaria per determinare la forma esatta della malattia e iniziare un trattamento competente. I metodi più accurati sono ora disponibili nelle istituzioni mediche.

Le moderne attrezzature consentono l'utilizzo di speciali strumenti di laboratorio per esaminare sia gli organi interni del tratto gastrointestinale che la composizione delle mucose.

Esistono questi tipi di diagnostica:

  • analisi del sangue clinica. Questo metodo consente di valutare l'immagine complessiva dello stato del corpo. Analizzando il lavoro dei leucociti e degli eritrociti, uno specialista può determinare la presenza di infiammazione nell'intestino
  • FGDS, nome completo - fibrogastroduodenoscopia. Questo esame utilizzando un tubo speciale con una macchina fotografica e una torcia alla fine. Viene introdotto nello stomaco attraverso la cavità orale, dove è possibile esaminare la superficie della mucosa o addirittura prelevare un campione di tessuto per l'analisi
  • Colonscopia: un metodo simile al GFD. Il principio di azione è lo stesso, tuttavia, un tubo speciale viene introdotto nel corpo attraverso l'ano e non attraverso la bocca
  • analisi delle feci. Permette di determinare la presenza di parassiti e uova del verme
  • Diagnosi con una videocamera. Questo è un metodo moderno di endoscopia, che non è disponibile in ogni istituzione medica. Il paziente inghiotte la capsula con una telecamera e la luce che passa attraverso tutte le sezioni dell'intestino, e l'immagine viene trasmesso via radio ad un computer

Che tipo di metodo diagnostico è appropriato per un caso particolare: il gastroenterologo determinerà meglio il medico, in base ai sintomi del paziente.

Trattamento domiciliare

Se c'è un'infiammazione dell'intestino, possono essere identificate due aree principali di trattamento: assumere farmaci o aderire a una dieta speciale. I sostenitori della medicina tradizionale completano la dieta con tinture e decotti medicinali.

A seconda della gravità di infiammazione il paziente decide il modo migliore per trattare la malattia infiammatoria intestinale in casa: farmaci o metodi tradizionali.

medicazione

Se il paziente ha scelto il trattamento nel modo tradizionale, cioè le medicine, possono avere tre azioni:

  1. Patogenetiche. Questa terapia, associata con lo smaltimento di batteri patogeni, la rimozione di tossine dal corpo.
  2. Etiotropic. Questo trattamento, che prescrive farmaci mirati alla causa della malattia. Cioè, quando le infezioni sono prescritte antibiotici; al rilevamento di vermi - antielmintici, e così via.
  3. Sintomatica. Questo è l'assunzione di farmaci che alleviano i segni della malattia: spasmi, dolori, gonfiore.

È importante capire che tali farmaci non eliminano la causa del dolore, ma li allevia temporaneamente.

I preparati per il trattamento dell'infiammazione sono disponibili sotto forma di compresse, sospensioni, supposte. Una delle forme più efficaci di trattamento sono le candele. La loro assunzione più volte aumenta l'assorbimento del principio attivo e la probabilità di effetti collaterali è parecchie volte inferiore.

I farmaci più popolari per combattere l'infiammazione possono essere suddivisi in gruppi:

  1. Antibiotici. Combattere le infezioni, eliminare la probabilità di complicanze.
  2. I corticosteroidi sono farmaci anti-infiammatori ormonali. Usato per un breve periodo e solo dopo aver consultato un medico.
  3. Gli aminosalicilati sono preparati topici che alleviano l'infiammazione.
  4. Vitamine e immunomodulatori. Rafforzare l'immunità, poiché durante il periodo di malattia è particolarmente vulnerabile all'indebolimento.

Qualsiasi forma di trattamento sarà più efficace in combinazione con la dieta.

Terapia con rimedi popolari

Quando l'infiammazione è in una fase precoce, non iniziata, può essere curata indipendentemente senza uscire di casa. I metodi popolari offrono molte ricette per la prevenzione e l'eliminazione delle malattie gastrointestinali.

I più popolari per rimuovere i sintomi dell'infiammazione sono varie tinture e decotti:

  1. Contro la diarrea. Eccellente rimuove uno spiacevole sintomo del decotto di erbe medicinali: motherwort, menta, erba di San Giovanni. È necessario prendere 3-4 cucchiaini da tè di ogni componente e versare 1 litro di acqua bollente. Lasciare il brodo per diverse ore per l'infusione, quindi scolare. La tintura pronta si beve dopo aver mangiato metà bicchiere.
  2. Contro la stitichezza Nei casi in cui il problema con le feci è invertito - c'è una ricetta simile con altri ingredienti. È necessario prendere fiori secchi di camomilla, piantaggine, calendula e cumino. Gli ingredienti secchi possono essere miscelati immediatamente a una massa omogenea, dopo di che versare acqua bollente. Lasciare agire per un'ora, pronto a prendere l'infusione di 0,5 tazza dopo i pasti. Lo stesso brodo può essere usato per un clistere curativo.

Dieta per l'infiammazione dell'intestino

L'osservanza di una dieta speciale è il metodo principale di trattamento e prevenzione dell'infiammazione. Il menu correttamente composto allevia da costipazione e diarrea, protegge le pareti dello stomaco e allevia il dolore.

I principi principali di una dieta con un intestino infiammato:

  • Cibi grassi e fritti, cibi affumicati e sottaceti
  • per ridurre al minimo i prodotti che causano la fermentazione: verdure crude, latticini
  • evitare prodotti da forno freschi e dolci
  • cuocere il cibo in un certo modo: cucinare o cuocere a vapore. Quando si frigge il cibo, le loro proprietà utili vengono perse
  • alimentazione frazionale. Mangi i piccoli pasti, ma spesso - fino a 6 volte al giorno
  • l'uso di una quantità sufficiente di fibre e fibre grossolane. Verdure, verdure, frutta - questi prodotti miglioreranno la motilità intestinale

Un principio importante che non dovrebbe essere dimenticato è l'osservanza del regime di bere. Per il pieno funzionamento dell'intestino, è necessario bere almeno due litri di acqua potabile pulita. È particolarmente importante mantenere il bilancio idrico per la diarrea e la stitichezza.

Si raccomanda alle persone con una forma cronica di infiammazione di seguire una tale dieta per tutta la loro vita. Se torni a mangiare disordinatamente al primo segnale di recupero, è più probabile che la malattia ritorni di nuovo.

Digestione sana - un pegno di benessere e umore. Una corretta alimentazione sarà un'eccellente prevenzione delle malattie intestinali ed eviterà l'infiammazione. Se la malattia arriverà, la tecnologia moderna diagnosticherà rapidamente la malattia e prescriverà il trattamento giusto.

Trovato un errore? Selezionalo e premi Ctrl + Invio, per informarci

Come diagnosticare e liberarsi dall'infiammazione dell'intestino

Non tutti sanno cosa può portare all'infiammazione cronica dell'intestino. La causa più comune di questo è la penetrazione dell'infezione. Può essere batteri e virus. In molti pazienti viene rilevata una lesione combinata dell'intestino tenue e crasso. Si chiama enterocolite. Se lo stomaco è coinvolto nel processo, allora si sviluppa la gastroduodenite.

Il tubo digerente è un tubo costituito da diversi organi. Il processo di digestione del cibo inizia nella bocca e finisce nell'intestino crasso. Si formano le feci, che vengono espulse dal corpo. La lunghezza dell'intestino negli adulti è di 4 m. In ogni reparto, il cibo è soggetto a vari cambiamenti.

Distinguere tra intestino tenue e piccolo. La più grave è l'infiammazione acuta. Se non trattato, diventa cronico. Adulti e bambini di qualsiasi età sono malati. Esistono i seguenti tipi di infiammazione dell'intestino:

Il più comune è la sconfitta totale di un reparto. A volte nel processo sono coinvolte due aree adiacenti dell'intestino. Un esempio è proctosigmoidite. Infiammazione dell'ulcera molto comune. Questa malattia può svilupparsi indipendentemente o contro un'altra patologia (colecistite, pancreatite).

Infiammazione dell'intestino tenue

È una malattia molto comune come l'enterite. Con esso, l'intestino tenue si infiamma. Ciò causa una violazione della digestione e della distrofia dello strato mucoso. Distinguere tra enterite acuta e cronica. Il processo può coinvolgere duodenumerica, magra e ileo. Annualmente nei paesi sviluppati vengono rilevati oltre 3 miliardi di nuovi casi di enterite acuta. Le persone che non vanno dal medico e non seguono una dieta muoiono prima.

Ci sono le seguenti cause di infiammazione acuta dell'intestino tenue nei bambini e negli adulti:

  • dissenteria;
  • salmonellosi;
  • yersiniosi;
  • infezione da enterobatteri;
  • infezioni da adenovirus e enterovirus;
  • infezione da protozoi (lamblia);
  • ascariasis;
  • enterobiosis.

L'enterite cronica si sviluppa sullo sfondo di acuta se non si osservano le raccomandazioni del medico. I fattori di rischio per questa patologia includono: disbatteriosi, uso incontrollato di antibiotici e FANS, epatite, colecistite, pancreatite, gastrite, ulcera peptica. L'enterite cronica è causata da altre malattie. Si sviluppa di nuovo.

Nell'infiammazione acuta dell'intestino, i sintomi non sono specifici. L'enterite acuta è caratterizzata da diarrea, vomito, nausea, segni di intossicazione del corpo (brividi, febbre, mal di testa). Con l'eziologia virale della malattia, i disturbi respiratori si sviluppano sotto forma di rinite e congestione nasale. La frequenza delle defecazioni con infiammazione acuta raggiunge 10-20 al giorno. Ciò porta alla perdita di liquidi e all'ispessimento del sangue.

In assenza di cure adeguate, lo shock ipovolemico può svilupparsi. La flatulenza è un sintomo comune della malattia. Con l'infiammazione cronica della mucosa intestinale, il quadro clinico è più scarso. L'enterite si manifesta con il frequente bisogno di defecare, flatulenza, ritardo della lingua, dolore sordo nell'addome, calo della pressione, tachicardia, debolezza.

Nelle feci si trovano spesso resti di cibo. Quando il metabolismo lipidico viene violato, le feci diventano unte e lucenti. I sintomi comuni sono caratteristici di enterite cronica di grado grave e moderato. Esacerbazioni sono osservate sullo sfondo di bere alcolici o di rifiutarsi di seguire una dieta. L'infiammazione cronica porta spesso a ipovitaminosi, perdita di peso, processi di fermentazione.

Infiammazione dell'intestino crasso

L'intestino tenue comunica con lo spessore. L'infiammazione può procedere in base al tipo di colite. La sconfitta dell'intestino inferiore è causata dai seguenti fattori:

  • irregolare e malnutrizione;
  • abuso di bevande alcoliche;
  • l'uso di prodotti di scarsa qualità;
  • pancreatite;
  • enteriti;
  • intossicazione alimentare;
  • presenza di parassiti (elminti);
  • l'epatite;
  • gastrite;
  • violazione dell'equilibrio acido-base;
  • ischemia dei tessuti su uno sfondo di disturbi del flusso sanguigno.

La causa dell'infiammazione può essere costituita da farmaci antinfiammatori del gruppo FANS. A seconda della causa principale, si distinguono le seguenti forme di colite:

  • ulcerosa;
  • infettive;
  • alimentare;
  • ischemico;
  • tossici;
  • radiazioni.

L'infiammazione acuta a livello intestinale è caratterizzata da un frequente bisogno di urinare, brontolio, dolore nel basso addome, diarrea, dolore acuto e parossistico. La sedia è accelerata a 20-30 volte al giorno. Nelle feci si trova sangue, muco o pus. Ha un odore sgradevole. I sintomi più comuni includono febbre e secchezza della pelle e delle mucose. A pazienti l'appetito è ridotto. Il dolore si fa sentire nell'addome inferiore. Con la totale sconfitta dell'intestino, non ha una chiara localizzazione.

La condizione è normalizzata dopo 1-2 giorni. Con l'infiammazione prolungata, è possibile lo sviluppo di complicazioni (shock, ascesso, pielonefrite, sepsi). La colite cronica si manifesta chiaramente solo nella fase di esacerbazione. È caratterizzato da dolori dolorosi, feci frequenti, falsi desideri (tenesmo), gonfiore, brontolio durante e dopo il cibo. Una caratteristica distintiva è l'intensificazione dei sintomi dopo aver mangiato. Con lesioni ulcerative dell'intestino crasso nelle feci, si trovano le vene del sangue.

Le forme più comuni di colite sono proctite e sigmoidite. Spesso si formano ulcere sulla mucosa intestinale. Causano sanguinamento rettale. L'infiammazione cronica a lungo termine porta ad un peggioramento del benessere generale, perdita di peso, debolezza, mal di testa. Il sonno di una notte può essere disturbato.

Sviluppo della colite ulcerosa

Negli adulti e negli adolescenti viene spesso diagnosticata una patologia come la colite ulcerosa. Con esso, l'infiammazione colpisce tutte le parti dell'intestino crasso. Il tasso di incidenza è fino a 80 casi ogni 100 mila persone. Molto spesso sono malati di volti femminili. L'incidenza del picco cade sull'adolescenza e sugli anziani. Le cause esatte della colite ulcerosa non sono state identificate.

Con questa forma di infiammazione dell'intestino, si osservano i seguenti sintomi:

  • sanguinamento rettale;
  • il dolore;
  • tenesmo;
  • dolore durante la defecazione;
  • sconvolto delle feci dal tipo di diarrea (con la sconfitta del colon discendente);
  • perdita di peso;
  • la debolezza;
  • mancanza di appetito.

Nei pazienti, l'intestino può allargarsi e ispessirsi. Si chiama megacolumn. Il segno principale di questa patologia è il dolore. Quando sigmoideo, si sente a sinistra nell'ileo. Se un bambino è malato, allora può diventare irritabile. Con la colite ulcerosa, ci sono spesso sintomi extraintestinali. Questi includono lesioni cutanee, dolori articolari, ridotta acuità visiva. Spesso sviluppa vasculite, miosite e glomerulonefrite.

Conseguenze dell'infiammazione dell'intestino

Se non vi è alcun trattamento per la rilevazione dell'infiammazione dell'intestino, allora la probabilità di complicanze è alta. Colite e enterite possono portare alle seguenti conseguenze:

  • la disidratazione;
  • trombosi;
  • l'anemia;
  • la formazione di un megacolon;
  • sanguinamento massiccio;
  • carenze vitaminiche;
  • danno ad altri organi (reni, ossa, muscoli, articolazioni);
  • adesione di infezione secondaria;
  • shock ipovolemico;
  • perforazione della parete intestinale;
  • peritonite;
  • complicanze suppurative.

La presenza di colite ulcerosa aumenta il rischio di sviluppare il cancro dell'intestino. Una complicazione pericolosa è la formazione di un megacolon. Questa è un'espansione tossica dell'intestino sullo sfondo della colite ulcerosa. Le pareti diventano sottili e possono strapparsi. Questo è irto di sviluppo di peritonite e shock. L'enterite diventa spesso causa di carenza di vitamine, anemia, osteoporosi e distrofia.

Come identificare l'infiammazione

Prima di trattare l'infiammazione dell'intestino, è necessario confermare una diagnosi preliminare. Ciò richiederà i seguenti studi:

  • FEGDS;
  • ultrasuoni;
  • Raggi X;
  • clisma opaco;
  • colonscopia;
  • sigmoidoscopia;
  • esame rettale digitale;
  • analisi delle feci;
  • analisi cliniche generali.

Per escludere malattie maligne, viene preso un pezzo di mucosa. FEGDS consente di valutare lo stato del dipartimento iniziale del duodeno ed escludere la gastrite e l'ulcera peptica. Se c'è un sospetto di colite, è necessaria una colonscopia. Questo studio prevede l'introduzione di un tubo attraverso l'ano. Il medico studia a fondo le condizioni della mucosa dell'intestino crasso. Spesso c'è un'infiammazione dei linfonodi dell'intestino.

Di grande valore sono i dati di laboratorio. Durante l'analisi, vengono rilevate le seguenti violazioni:

  • cambiare il pH delle feci;
  • kreatoreya;
  • amylorrhea;
  • steatorrea;
  • gozzo;
  • l'anemia;
  • accelerazione di ESR;
  • leucocitosi.

Per escludere malattie parassitarie, le feci vengono analizzate per le uova di elminti e protozoi. Quando si effettua una diagnosi, è necessario escludere emorroidi, ragadi anali, pancreatite, colecistite, paraprocitite, morbo di Crohn, ulcera, malattia del fegato.

Come eliminare l'infiammazione

Per rimuovere un'infiammazione acuta è necessario nelle condizioni di un ospedale. Dopo aver eliminato la sindrome del dolore e altri sintomi, è necessario continuare a essere trattati a casa. Quando l'enterite infettiva o la colite si sviluppano contro lo sfondo di un'infezione intestinale acuta, i pazienti vengono ospedalizzati in una scatola. Che per curare i pazienti, è noto solo al medico. In caso di infiammazione acuta dell'intestino tenue è necessario osservare il riposo a letto, seguire una dieta, bere di più, assumere antidolorifici.

Con lo sviluppo della diarrea, vengono usati farmaci astringenti. Il più comunemente usato per il trattamento è Loperamide e Imodium. Nella forma grave di enterite infettiva, possono essere prescritti antimicrobici. Con lo sviluppo della disbiosi, vengono mostrati gli eubiotici. L'enterite cronica nella fase di remissione viene curata a casa. I pazienti sono mostrati la dieta numero 4. In caso di esacerbazione, è necessario arricchire la dieta con proteine ​​animali.

È necessario evitare di irritare la mucosa intestinale. Questo aiuterà a rimuovere l'infiammazione. Quando la digestione viene disturbata, vengono utilizzati preparati enzimatici (Festal, Panzinorm). Spesso prescritto farmaci come Karsil ed Essentiale Forte. Con grave diarrea, vengono usati antisettici e farmaci avvolgenti. Nei casi più gravi è necessaria la terapia infusionale.

Con l'infiammazione del colon, i sintomi, il trattamento è leggermente diverso da quelli con enterite. La terapia con colite comprende la dieta, l'assunzione di antibiotici (se c'è un agente infettivo). Con sigmoidite e proctite, vengono mostrati antidolorifici e candele di guarigione. I pazienti sono invitati a bere succo di patate. Quando si individuano le uova elmintiche, devono essere assunti farmaci antielmintici.

Tutti i pazienti dovrebbero dimenticare l'alcol. Con grave dolore, viene usata la droga Drotaverin. La diarrea aiuta a liberarsi dalle droghe astringenti e avvolgenti. Il regime di trattamento include spesso sorbenti (Enterosgel), enzimi ed eubiotici. Con la stipsi persistente, viene eseguita idrocolonoterapia.

Se si trova un nodo nei due punti, potrebbe essere necessaria un'operazione. Enterite e colite spesso si sviluppano contemporaneamente. L'infiammazione isolata è molto meno comune. Per evitare questa patologia, devi mangiare bene, curare altre malattie e rinunciare all'alcool.

Infiammazione dell'intestino: sintomi e tattiche di trattamento con rimedi popolari

Il processo infiammatorio nelle sezioni spesse e sottili dell'intestino o nel retto può verificarsi in persone di diverse fasce di età. Ma i sintomi e le cause possono essere diversi per donne e uomini di diverse età.

Cause di infiammazione

Iniziare il trattamento per qualsiasi malattia, è necessario scoprire le ragioni per il suo verificarsi, al fine di trattare con successo la malattia. Ma prima devi capire quali compiti l'intestino svolge nel corpo.

Con l'aiuto di sostanze speciali chiamate enzimi, l'intestino svolge la funzione di elaborare il cibo mangiato, trasformandolo in particelle e trasferendolo nel sangue. Interrompere il normale funzionamento degli organi interni può causare molti fattori che porteranno alla comparsa del processo infiammatorio.

Le cause dei problemi nell'intestino sono spesso:

  • virus, specie patogene di batteri e altri microrganismi protozoari (ad esempio, E. coli),
  • elmintiasi
  • processo autoimmune, grazie al quale il corpo cerca di distruggere le proprie cellule, assumendole per patologie,
  • dieta squilibrata, malnutrizione,
  • violazione della microflora utile della mucosa,
  • disturbi della circolazione sanguigna nei vasi ristretti della parete intestinale,
  • fattori ereditari

L'infiammazione si sviluppa a causa della morte delle cellule della membrana mucosa sotto l'influenza di alcuni fattori. Il tratto intestinale non è più in grado di funzionare normalmente, quindi l'apporto di sangue del tratto intestinale è migliorato.

È possibile curare l'aterosclerosi dei vasi cerebrali con l'aiuto della medicina tradizionale? Impara da questo articolo.

sintomi caratteristici

I principali segni che segnalano l'inizio dell'infiammazione nell'intestino sono:

  • sensazioni dolorose derivanti dallo spasmo dei muscoli addominali e degli organi interni,
  • gonfiore nell'intestino,
  • nausea e vomito,
  • feci frequenti, a volte incontrollabili, a causa di ferite sanguinanti sulla mucosa,
  • scarsa assimilazione delle sostanze essenziali, causa di perdita di peso,
  • anemia dovuta alla scarsa assimilazione del ferro.

Per chiarire la diagnosi, al paziente viene assegnata un'analisi del sangue e delle feci per rilevare possibili infezioni. Altri studi clinici possono essere raccomandati.

Raccomandazioni generali

I farmaci possono alleviare rapidamente i sintomi di infiammazione dell'intestino. Tuttavia, la malattia dovrà essere trattata e il processo può essere piuttosto lungo.

Nel trattamento complesso necessariamente includono Conformità con la dieta per il massimo intestino:

  • I piatti per la dieta del paziente sono preparati in coppia o consistono in cibi cotti.
  • La frutta e la verdura crude sono completamente cancellate, specialmente all'inizio del trattamento.
  • Nella dieta devono essere presenti pesce e carne di varietà a basso contenuto di grassi contenenti le proteine ​​necessarie.
  • Ricevimenti frequenti di piccole porzioni,
  • Nella dieta include un kissel, che avvolge le pareti dell'intestino e favorisce il recupero.

Il trattamento di un intestino infiammato include una serie di metodi, che includono la terapia con candele, antibiotici e altri farmaci:

  • Speciali farmaci antinfiammatori e assorbenti sono prescritti, che legano e rimuovono le tossine.
  • I preparati Mezim, Pancreatina, Festal e simili, contenenti enzimi digestivi, sono necessari per il successo della digestione dei prodotti alimentari.
  • Terapia sintomatica con l'uso di farmaci per alleviare sintomi dolorosi, spasmi e gonfiore.

Come alleviare l'infiammazione in casa?

I medici, quando prescrivono il trattamento con prodotti farmaceutici, non trascurano la medicina tradizionale e, insieme alla nutrizione dietetica, raccomandano l'uso di efficaci rimedi a base di erbe per l'infiammazione.

Le proprietà di alcune piante sono state studiate per lungo tempo, che non solo affrontano i sintomi, ma possono curare la causa della malattia.

Nella medicina popolare, ci sono molte diverse ricette progettate per aiutare nel trattamento dei disturbi intestinali. Ecco i modi disponibili per trattare i metodi popolari del processo infiammatorio nell'intestino.

  • Una miscela di parti uguali di salvia, centauro e fiori di camomilla, preso un cucchiaino, preparare con un bicchiere d'acqua bollente e insistere mezz'ora. Prendi ogni due ore, fino a 8 volte al giorno. Dopo tre mesi di trattamento, la dose viene gradualmente ridotta e l'infusione viene presa meno spesso. Tale farmaco non ha danneggiato nessuno e non causa effetti collaterali, quindi può essere usato per molto tempo.
  • Succo di cipolla si consiglia di bere prima di mangiare un cucchiaino. Il farmaco viene assunto non più spesso di 4 volte al giorno e aiuta con costipazione e colite per normalizzare la digestione e distruggere la microflora patogena.
  • Da sintomi infiammatori si applicano infusione di 20 g di liquirizia, 10 g di anice, 10 g di finocchio e 60 g di spinoso. Un cucchiaio di miscela di erbe viene versato in 200 ml di acqua bollente e lasciato per mezz'ora. Al mattino e prima di andare a letto bevono un bicchiere di infuso.
  • Le forme croniche di colite sono trattate con una miscela di erbe achillea, salvia, menta piperita, ortica, origano, piantaggine, motherwort, semi di cumino, borsa del pastore, erba di San Giovanni, poligono e radice di valeriana, con l'aggiunta di diversi fiori mirtillo e camomilla. Su un bicchiere di acqua bollente è necessario prendere due cucchiai di miscela di erbe e insistere per un'ora. Si consiglia l'infusione di assumere 100 ml dopo i pasti.
  • Nel processo infiammatorio, che si manifesta sotto forma di stitichezza, prendere 100 g di fichi, prugne, albicocche secche e 2 foglie di aloe, macinare e dividere in 10 porzioni, palle arrotolate. Mangia una palla della miscela ogni sera.

Cosa non si consiglia di fare?

Contemporaneamente al trattamento per l'infiammazione dell'intestino, un ruolo molto importante è svolto dalla nutrizione dietetica. La disfunzione della dieta è piena di esacerbazioni costanti della malattia. I pasti frazionari frequenti 5-6 volte al giorno sono un altro prerequisito per il trattamento di successo.

Non è possibile abusare di grassi e carboidrati nella dieta, ma le proteine ​​diventano elementi vitali per il paziente, così come i cibi ricchi di calcio e potassio.

Non puoi abusare di sale nel menu, la sua quantità è limitata a 8 grammi al giorno. Si consiglia di bere fino a due litri di liquido durante il giorno.

Se si esclude dalla dieta di fibra vegetale e latte naturale, la dieta porterà rapidamente a buoni risultati nel trattamento.

Quando l'infiammazione dell'intestino è vietata, usare:

  • carne grassa,
  • zuppe di latte e latte,
  • salsicce,
  • funghi salati e marinati,
  • zuppe con cavolo,
  • condimenti piccanti,
  • panna, panna acida e gelato,
  • soda e kvas,
  • bevande alcoliche,
  • dolci.

Il cibo dietetico include:

  • decotti di verdure,
  • composta e succhi di ciliegia di uccello, melograno, pera, mirtillo e altre bacche e frutti che contengono tannini,
  • brodo a basso contenuto di grassi,
  • piatti a base di carne magro e pollo al vapore,
  • prodotti ad alto contenuto di calcio, che comprendono formaggio e formaggio a basso contenuto di grassi,
  • piatti a base di pollock, luccio, pesce persico e altri pesci magri.

Leggi in questo articolo le proprietà benefiche della camomilla e le controindicazioni al suo uso.

prevenzione

Per prevenire l'insorgenza di un processo infiammatorio nell'intestino e l'esacerbazione della colite cronica, è necessario seguire alcune raccomandazioni. Consistono, principalmente, nell'eliminazione di fattori che provocano lo sviluppo della malattia.

Le misure preventive sono eseguite a seconda delle cause del processo infiammatorio dell'intestino.

Aiuterà a proteggersi dall'infiammazione infettiva igiene personale, soprattutto per quanto riguarda il lavaggio a mano regolare. I pazienti generalmente non dovrebbero toccare alimenti comuni.

I problemi intestinali cronici aiutano a prevenire dieta alimentare.

Se l'infiammazione delle parti intestinali è sorta a seguito del trattamento di un'altra malattia, è impossibile evitare le ricadute. Tali conseguenze possono includere, ad esempio, la colite da radiazioni, che spesso inizia durante la radioterapia dei tumori pelvici.

Non dobbiamo dimenticare che è meglio non curare la malattia, ma provare a mettere in guardia. A causa delle informazioni ricevute, i sintomi possono essere determinati dalla presenza di infiammazione e misure per il trattamento.

Se vengono rilevati più segni specifici in una sola volta, consultare immediatamente un medico che diagnostichi correttamente il problema e prescriva i modi migliori per curare la malattia.

Come trattare un intestino infiammato

L'intestino negli adulti e nei bambini si infiamma a causa di malnutrizione, infezioni batteriche, patologie autoimmuni. Alla ricezione di un gastroenterologo, i pazienti lamentano dolore epigastrico, nausea, frequenti attacchi di vomito, diarrea cronica o stitichezza. La violazione dell'assorbimento di vitamine e oligoelementi porta a improvvisi cambiamenti di umore, rapida stanchezza e deterioramento dell'aspetto di una persona. Prima di trattare l'infiammazione dell'intestino, il medico nomina un numero di esami di laboratorio ed endoscopici per il paziente. I risultati ottenuti consentono di stabilire la causa della malattia e costituiscono lo schema terapeutico corretto.

Principi di base del trattamento

L'infiammazione intestinale è una nozione collettiva del processo patologico che porta alla digestione e alla peristalsi. Spesso i pazienti hanno già sviluppato gravi complicanze che influenzano il funzionamento di quasi tutti i sistemi umani. Per effettuare un trattamento farmacologico adeguato, la localizzazione dei focolai infiammatori è importante:

  • nella parte più densa dell'intestino - colite;
  • nell'intestino tenue - enterite;
  • nelle sezioni sottili e spesse - enterocolite.

Nella grande maggioranza dei casi, i batteri patogeni diventano la causa dell'infiammazione dell'intestino nei bambini e negli adulti. Pertanto, di solito il trattamento inizia con un ciclo di antibiotici e antimicrobici. I gastroenterologi includono anche i regimi terapeutici di agenti che hanno un diverso effetto sull'apparato digerente:

  • purificazione del tratto gastrointestinale da scorie e tossine;
  • coppettazione del processo infiammatorio;
  • distruzione di batteri patogeni, virus, funghi di lievito, protozoi;
  • ripristino della microflora intestinale;
  • diminuzione della gravità dei sintomi.

Durante il trattamento del paziente, l'attività fisica è controindicata. Dopo aver migliorato lo stato di salute, è possibile aumentare gradualmente l'attività motoria: camminare all'aria aperta, praticare esercizi fisici e ginnastica.

Dieta terapeutica

Foci infiammatori in varie parti dell'intestino si formano spesso in una persona che preferisce cibi grassi e fritti. Il cibo ristagna a lungo nel tratto gastrointestinale, con la comparsa del decadimento. Con la scissione inferiore di proteine, grassi e carboidrati, i composti tossici iniziano ad accumularsi, provocando l'infiammazione delle mucose. Se al paziente viene diagnosticata una malattia acuta, nei primi due giorni di trattamento viene mostrato completo inedia. Quindi gradualmente nella dieta includono tali piatti:

  • minestre trasparenti;
  • carne magra e pesce;
  • verdure al forno o bollite;
  • cereali viscosi;
  • cracker di pane bianco;
  • latte;
  • uova sode, omelette

Lo stesso menu dovrebbe essere rispettato con esacerbazioni di colite cronica o enterite. I medici raccomandano vivamente di escludere dalla dieta cibi ad alto contenuto di grassi e proteine ​​complesse:

  • prodotti dolciari da pasta e pasta sfoglia: torte, crostate, torte;
  • legumi - soia, fagioli, lenticchie, piselli;
  • verdure - cavoli, ravanelli, pomodori, rapa, ravanello;
  • pesce e carne grassi;
  • alcool, tè nero, caffè.

Per accelerare il recupero aiuterà l'uso di una grande quantità di liquido. Può essere composta, baci, frutta e bacche, acqua minerale non gassata, infusi di erbe. I guaritori tradizionali raccomandano di trattare gli intestini infiammati con camomilla, erba di San Giovanni, unghie, polpaccio. Se la colite o l'enterite sono accompagnate da significative perdite di liquido, al paziente vengono assegnate soluzioni di reidratazione salina - Hydrovit, Regidron, Trisol. Aiutano a ricostituire le riserve del corpo di micro e macroelementi per accelerare il metabolismo e la guarigione della mucosa intestinale.

Una parte importante del trattamento dell'infiammazione intestinale è la correzione della dieta del paziente

Terapia etiotropica

Il compito principale di questo tipo di trattamento è l'eliminazione della principale causa di infiammazione della mucosa intestinale. La terapia etiotrope viene eseguita immediatamente dopo aver ottenuto i risultati della diagnostica di laboratorio necessaria per stabilire le specie appartenenti a batteri patogeni o elminti. Se le manifestazioni cliniche di colite o enterite sono fortemente pronunciate, il gastroenterologo effettua immediatamente un regime terapeutico, senza attendere i risultati delle analisi. Comprende antibiotici o agenti antielmintici di un ampio spettro di azione, a cui la maggior parte dei batteri, protozoi, funghi patogeni, vermi parassiti sono sensibili.

antibiotici

Gli agenti antibatterici diventano i farmaci di prima scelta per la diagnosi di IBD, provocati da salmonella, stafilococco, E. coli, enterococchi. Il dolore addominale e i disturbi digestivi si sviluppano dopo un trattamento improprio dell'infezione, in uno scenario di disbiosi e intossicazione. Nel trattamento dell'infiammazione, vengono usati antibiotici:

  • macrolidi - Claritromicina, Josamicina, Azitromicina;
  • cefalosporine - Cefixime, Cephalexin, Ceftriaxone;
  • Levomicetina, tetraciclina;
  • penicilline semisintetiche - Ofloxacina, Amoxicillina.

In previsione dei risultati degli studi di laboratorio, i gastroenterologi preferiscono prescrivere agli adulti e ai bambini le penicilline protette. Amoxiclav, Panklav, Augmentin contengono acido clavulanico, che non mostra alcuna attività terapeutica. Il composto chimico ha lo scopo di prevenire la resistenza dei batteri patogeni all'azione degli antibiotici. Per curare la colite, enterocolite, enterite aiuterà e preparazioni sulfanilamide - Co-trimoxazole, Ftalazol, Sulgin, Furazolidone. Esibiscono attività antimicrobica pronunciata e provocano meno effetti collaterali degli antibiotici.

Mezzi antielmintici

Le invasioni di Glistovye sono la causa di gravi danni alla mucosa e all'intestino a causa di effetti meccanici e tossici di ascaridi, ossiuri, catene, passera di gatto. La penetrazione dei vermi-parassiti nel tratto digestivo provoca il beriberi a causa di una violazione dei processi di assorbimento dei nutrienti e delle sostanze biologicamente attive. Quando si trovano uova di elminto in campioni di feci e il loro tipo è stabilito, ai pazienti viene somministrato un ciclo di assunzione di tali medicinali:

  • levamisolo;
  • mebendazolo;
  • Piperazina adipato;
  • Praziquantel;
  • Pyrantel.

Contemporaneamente con farmaci antielmintici, il paziente deve assumere antistaminici per ridurre la gravità del quadro clinico - Loratadin, Tavegil, Pipalphen. Sono necessari per eliminare i sintomi di intossicazione generale del corpo e per fermare il gonfiore causato dal processo infiammatorio nell'intestino.

Se la causa dell'infiammazione intestinale sono vermi, il trattamento viene eseguito con l'aiuto di farmaci antielmintici

Farmaci immunosoppressivi

Gli antidepressivi non ormonali, che sono attivamente utilizzati nella colite ulcerosa e nella malattia di Crohn, includono l'azatioprina (Imuran). Queste patologie autoimmuni richiedono un trattamento a lungo termine e si sviluppano quando c'è un malfunzionamento nel funzionamento del sistema immunitario. Riconosce le cellule della mucosa intestinale come proteine ​​estranee e fornisce un segnale per la produzione di anticorpi che danneggiano lo strato interno del tubo digerente.

Imuran è usato raramente come terapia monocomponente. Di regola, i buoni risultati nel trattamento danno la sua combinazione con Prednisolone. Questa combinazione consente di ridurre al minimo le conseguenze dell'uso di farmaci ormonali:

  • evitare la sindrome da astinenza dopo la fine dell'assunzione di un glucocorticosteroide;
  • ridurre in modo significativo il numero di effetti collaterali.

Se l'intestino si infiamma sullo sfondo di una malattia autoimmune, il gastroenterologo prescrive i seguenti tipi di terapia di combinazione:

  • Prednisolone e Salofalk;
  • Prednisolone e Sulfosalazina.

Spesso, lo schema terapeutico include l'agente antimicrobico Metronidazolo o il suo analogo di importazione Trichopol. I farmaci non solo distruggono i batteri patogeni, ma hanno anche un piccolo effetto immunomodulante. Il metronidazolo può essere usato in monoterapia o in combinazione con antibiotici della serie delle cefalosporine.

Terapia patogenetica

Questo tipo di trattamento viene effettuato per eliminare le conseguenze e le complicanze del processo infiammatorio. Questi includono intestini che scorrono, disturbi digestivi e peristalsi, morte di latto- e bifidobatteri benefici. La scelta dei farmaci farmacologici è gestita solo dal gastroenterologo curante dopo aver studiato i risultati dei test di laboratorio e l'esame endoscopico del paziente. La durata del corso terapeutico può variare in modo significativo a seconda del grado di coinvolgimento della mucosa dell'intestino tenue e / o piccolo.

Antisettici intestinali

Per purificare il tratto gastrointestinale da microrganismi patogeni e prodotti tossici della loro attività vitale, i farmaci con l'ingrediente attivo Nifuroxazide sono più spesso utilizzati. Il composto chimico è inerte ai tessuti del corpo umano, non viene metabolizzato in esso, viene escreto insieme alle feci. La nifuroxazide ad alte dosi ha un effetto battericida, interrompendo l'integrità dei gusci di stafilococchi, streptococchi, Escherichia coli. Un antisettico, preso in piccole quantità, esibisce proprietà batteriostatiche, trattenendo la crescita e la riproduzione dei batteri patogeni. Nifuroxazide è una parte di tali preparazioni:

Se l'intestino si è infiammato a un livello insignificante, i gastroenterologi preferiscono non prescrivere antibiotici, ma usare gli antisettici. Non hanno un effetto dannoso sulla microflora e possono eliminare i sintomi dei disturbi dispeptici. La nifuroxazide previene il rilascio di liquidi nel lume intestinale, normalizzando la peristalsi.

Nel trattamento dell'infiammazione dell'intestino, gli antisettici sono usati per purificare il tratto digestivo dai batteri nocivi

chelanti

I preparati che fanno parte del gruppo di enterosorbenti sono usati per pulire l'intestino a casa.

Il processo infiammatorio nel tubo digerente porta all'accumulo dei suoi prodotti finali e intermedi sulla membrana mucosa. Colite e enterite si verificano in un contesto di disturbi digestivi. Nell'intestino rimangono prodotti non spaccati e l'assorbimento di sostanze nutritive e sostanze biologicamente attive viene interrotto. Il tubo digerente è scolato e ucciso da microrganismi patogeni, così come le tossine che rilasciano durante la crescita. Per agire rapidamente sulla terapia etiotropica dei farmaci, è necessario pulire l'intestino.

Per rimuovere tossine, tossine, batteri e funghi, i gastroenterologi prescrivono ai pazienti tali enterosorbenti:

  • Polyphepan;
  • carbone attivo;
  • Smecta;
  • enterosgel;
  • Polisorb.

I prodotti medicinali assorbono sulla loro superficie sostanze nocive accumulate nell'intestino e vengono eliminate dal corpo in una forma invariata insieme ai vitelli. Enterosorbenti sono in grado di legare e farmaci, quindi durante il trattamento dovrebbe prendere antibiotici e immunosoppressori 1-2 ore dopo l'assunzione di carbone attivo o Smekty.

Enzimi digestivi

La perturbazione della digestione e la peristalsi sconvolgono il lavoro dell'intero tratto gastrointestinale. Nel pancreas, si sta sviluppando la quantità di enzimi che è insufficiente per la scissione di grassi, carboidrati e proteine. L'infiammazione dell'intestino tenue o piccolo ha un effetto negativo sulla funzione secretoria delle ghiandole situate nella mucosa dello stomaco. Il cibo è troppo lungo nel corpo, il che provoca lo sviluppo di processi putrefattivi e fermentativi. Normalizzare il lavoro del tratto gastrointestinale aiuterà il corso di assunzione di tali farmaci:

Per normalizzare la digestione durante il trattamento dell'infiammazione dell'intestino, preparazioni enzimatiche

La composizione dei farmaci comprende enzimi digestivi, simili per effetto e struttura a quelli prodotti dal pancreas. Anche un singolo uso di enzimi può eliminare l'eccesso di gas, nausea, eruttazione, diarrea o costipazione cronica. I medicinali con enzimi non sono adatti per l'uso a lungo termine. Se il paziente viola le raccomandazioni del medico riguardo al corso del trattamento, lo stomaco e il pancreas inizieranno a "pigri" a sviluppare i propri enzimi.

eubiotics

Dopo aver pulito il tratto gastrointestinale con enterosorbenti e aver effettuato una terapia antibiotica, i pazienti con colite, enterite o enterocolite dovrebbero ricevere un corso di eubiotica. Le preparazioni contengono una coltura viva di microrganismi e sono intese per restauro di microflora intestinale utile. Quali medicine possono nominare un gastroenterologo:

  • probiotici - Acipol, Lineks, Bifidumbacterin, Lactobacterin, Bifiform;
  • Prebiotici - Dufalac, Normaise, Goodluck, Prelax.

I probiotici includono il bifido e il lattobacillo, che iniziano a colonizzare l'intestino, spostando i microrganismi della microflora opportunistica e patogena. E i prebiotici contengono composti organici necessari per la crescita e la riproduzione attiva dei batteri benefici. Il ripristino della biocenosi intestinale consente di eliminare i disturbi dispeptici, normalizzare i processi di metabolismo e assorbimento.

Per il trattamento dell'infiammazione dell'intestino, probiotici con lacto- e bifidobatteri vivi

Terapia sintomatica

Contemporaneamente al trattamento etiotropico, ai pazienti vengono prescritti farmaci per ridurre la gravità delle manifestazioni cliniche. Il più delle volte, adulti e bambini lamentano dolori allo stomaco, indipendentemente dalla presenza di cibo lì. In precedenza, i gastroenterologi praticavano l'uso di No-shpa o del suo analogo importato. Ma questi farmaci rilassano i muscoli della muscolatura liscia di tutti gli organi interni, il che non è sempre auspicabile. I più efficaci nel trattamento dell'infiammazione dell'intestino tenue e crasso sono i farmaci spasmolitici ad azione selettiva:

Se si manifesta la patologia contro un'eccessiva formazione di gas, si consiglia al paziente di assumere antischiuma, ad esempio, Espumizana in sciroppo o capsule intestinali insolubili. E quando l'ipersecrezione di succo gastrico e pepsina non è completa senza l'uso di inibitori della pompa protonica: omeprazolo, pantoprazolo, esomeprazolo.

Che è possibile trattare l'infiammazione dell'intestino, ben noto solo da medici di specializzazione stretta - gastroenterologi. Con diarrea prolungata, stitichezza, bruciore di stomaco e gonfiore, è necessario cercare un aiuto medico qualificato. Il trattamento precedente inizia, le complicazioni meno gravi si presenteranno.