Come trattare la colite atrofica dell'intestino?

L'intestino è una parte importante del tratto gastrointestinale. È lì che si verifica la definitiva scissione del cibo in nutrienti, il loro assorbimento e l'eliminazione degli "scarti" della digestione. Le violazioni del suo lavoro sono spesso considerate un problema non serio, quindi la maggior parte delle persone è coinvolta nell'automedicazione. L'atteggiamento di un tale diavolo può portare allo sviluppo di colite atrofica.

I processi infiammatori a livello intestinale possono diradare le pareti.

Cos'è la colite atrofica?

La colite atrofica è un processo infiammatorio che si verifica nell'intestino crasso, a causa del quale le pareti dell'intestino si esauriscono. Ciò porta a una violazione della funzione di assorbimento e altre funzioni dell'intestino crasso.

La malattia può avvenire in 2 fasi: il periodo di remissione e attacco acuto. Se la malattia dura a lungo, diventa cronica. In questo caso, l'organo si atrofizza, insieme ai muscoli e ai legamenti. La malattia può essere provocata da vari fattori e manifestata in modo piuttosto diverso

motivi

La presenza di colite atrofica in una persona può essere influenzata da tali cause:

  • predisposizione ereditaria, quindi se uno dei parenti ha un tale problema, è necessario monitorare l'intestino e la nutrizione;
  • ignorando la modalità di alimentazione;
  • una cattiva alimentazione, in cui c'è molto cibo dannoso;
  • deviazione dalla dieta, che è prescritto per trattare un'altra malattia dell'organo del tratto gastrointestinale;
  • stress costante o esaurimento nervoso;
  • avvelenamento con composti chimici pericolosi, ad esempio arsenico;
  • prendere antibiotici per lungo tempo;
  • intossicazione del corpo a causa di intossicazione da alcol;
  • mancanza di attività fisica;
  • assunzione prolungata di lassativi;
  • trattamento improprio delle infezioni intestinali o mancato rispetto delle raccomandazioni mediche.

sintomi

Con la colite atrofica, i sintomi della malattia si manifestano a seconda dello stadio in cui passa la malattia. Al primo stadio (colite subatrofica) si manifestano i seguenti sintomi:

  • paziente leggermente magro (fino a 7 kg);
  • disturbi intestinali manifesti;
  • c'è un'atrofia dei muscoli dell'intestino.

Al secondo stadio con colite atrofica:

  • la perdita di peso è più significativa;
  • l'anemia;
  • mancanza di vitamine nel corpo a causa di assorbimento alterato.

Il terzo stadio, chiamato colite atrofica diffusa, è caratterizzato da:

  • disturbi del lavoro di altri organi dell'apparato digerente;
  • disturbi intestinali in forma grave.

La colite cronica può manifestarsi con attacchi acuti. In questo caso, la sintomatologia è la seguente:

  • fasulla spinta dolorosa a defecare;
  • gonfiore severo;
  • dolore acuto in diverse aree della cavità addominale;
  • bruciori di stomaco;
  • diarrea, particolarmente frequente quando il processo patogeno è localizzato a destra;
  • può verificarsi stitichezza;
  • nelle feci può essere un pezzo di sangue;
  • eruttazione;
  • problemi con l'appetito;
  • il declino delle forze;
  • affaticamento veloce;
  • nausea;
  • sensazione di amarezza nella cavità orale.
Torna ai contenuti

trattamento

Il trattamento della colite atrofica dipende dallo stadio della malattia. La malattia può essere pericolosa per una persona, quindi se si riscontrano sintomi della malattia, soprattutto se ci sono parenti che soffrono di colite, è necessario cercare immediatamente un aiuto diagnostico.

Il medico esegue una serie di procedure diagnostiche che determinano la gravità del processo infiammatorio in atto, dopo di che può prescrivere un trattamento adeguato. La terapia dei cambiamenti atrofici nell'intestino è complessa. Poiché la malattia può essere provocata da vari fattori, è importante che l'appuntamento determini da che cosa proviene la reazione. Questo determina i farmaci da prescrivere.

Se la colite è una conseguenza di una situazione stressante, la malattia viene trattata con il consiglio di uno psicoterapeuta. Nel caso di atrofia dovuta a farmaci antibatterici, devono prima essere cancellati o sostituiti con altri mezzi.

Se il paziente è venuto dal medico con un attacco acuto, allora inizialmente è necessario fermare le sensazioni dolorose e rimuovere i sintomi.
Per trattare il processo infiammatorio, prescrivere farmaci a base di sulfonilamide. Per sopprimere il dolore, sono prescritti farmaci spasmolitici (per esempio, "No-shpa") o analgesici.

Per alleviare la stitichezza, usare lassativi. Con la diarrea vengono usati farmaci antidiarroici. Gli antibiotici sono ampiamente usati (trattamento per almeno 7 giorni).

Dopo la rimozione dei sintomi o in parallelo con questo processo, viene effettuata la terapia, che mira a ripristinare le capacità funzionali dell'organo e l'integrità delle sue membrane. Si consiglia al paziente di visitare la sala di fisioterapia e seguire un adeguato percorso di procedure che contribuirà a liberarsi dei sintomi.

A volte è prescritto per fare un lavaggio intestinale con un clistere.

Il paziente è consigliato per i prodotti farmaceutici che ripristinano la microflora. Apparentemente, l'automedicazione in un momento in cui si verificano cambiamenti atrofici nell'intestino, non solo può essere inefficace, ma può aggravare il problema.

Alimentazione

L'intestino è caratterizzato da problemi che possono essere curati solo aderendo ad una dieta speciale. Ma con la colite atrofica, l'importanza della dieta è innegabile. Se non si adatta la dieta, gli sforzi per liberarsi della colite possono essere inutili.

La dieta per ciascun paziente viene selezionata individualmente. La sua composizione dipende dai segni della malattia. Se il paziente soffre di stitichezza, si raccomanda di utilizzare prodotti a base di latte acido, piatti e bevande, tra cui la prugna secca e altri frutti secchi.

Pazienti il ​​cui intestino è atrofizzato, è necessario inserire la dieta di carote, crusca, spinaci, sedano, zucca. È importante che il menu abbia un sacco di fibre alimentari.

È necessario prestare attenzione non solo ai prodotti che entrano nel sistema alimentare, ma anche alla porzione di cibo. Non si può mangiare una grande quantità di cibo alla volta, ma la sensazione di fame non è un alleato della colite, quindi è necessario distribuire il cibo per 5-6 ricevimenti. Le porzioni dovrebbero essere minime.

In caso di violazioni dell'intestino, è necessario escludere dalla dieta cibi acuti, grassi, affumicati, salati, dolci e dessert. È necessario limitare l'uso di spezie, verdure crude, latte. Le varietà grasse di pesce e carne dovrebbero essere sostituite da quelle dietetiche.

La cottura e il pane fresco non avvantaggiano l'intestino malato. È meglio mangiare un po 'di pane di ieri. È vietato mangiare cibi che aumentano la flatulenza, costipazione o possono irritare la mucosa dell'apparato digerente.

Quando la colite atrofica, specialmente dopo un attacco, il cibo deve essere macinato (ad esempio un frullatore) ad una consistenza omogenea purea.

Cucinare è meglio per una coppia, ma puoi cucinare o cuocere. Quando scegli il cibo per un piatto, devi prestare attenzione alla loro qualità.

prospettiva

Un completo ripristino dell'integrità e della funzionalità dell'intestino è un processo lungo che richiede un grande sforzo. Nonostante il fatto che le mucose del corpo hanno elevate proprietà rigenerative, devono essere atrofia assistita.

Il pieno recupero è possibile solo se il paziente aderisce chiaramente alla dieta, accetta i farmaci prescritti in tempo e si sottopone alle procedure necessarie.

Se la malattia viene ignorata o trattata come orribile, la colite può causare gravi complicazioni che portano a una violazione della funzionalità dell'intestino, sanguinamento, interruzione dell'integrità della parete intestinale, ecc.

Cos'è la colite atrofica?

L'intestino è un elemento importante del tratto gastrointestinale. È questo corpo che scompone il cibo, facilita l'assorbimento di vitamine utili e oligoelementi.

Molte persone considerano la disfunzione intestinale non una deviazione pericolosa e spesso non prestano la dovuta attenzione al trattamento. Tale atteggiamento può portare all'emergere di varie patologie e causare la colite atrofica dell'intestino - una malattia la cui principale caratteristica è l'insorgenza del processo infiammatorio dei tessuti molli e delle mucose.

Caratteristiche della malattia

In medicina, un processo infiammatorio prolungato a livello intestinale è chiamato colite atrofica. In assenza di trattamento tempestivo, questo disturbo porta al fatto che le pareti dell'organo cominciano a diradarsi, il risultato è che il suo funzionamento è disturbato. Il paziente deve affrontare una digestione impropria del cibo e difficoltà con la defecazione.

La malattia ha un carattere ondulato, i periodi di remissione saranno sostituiti da attacchi acuti. Se la terapia non inizia in tempo, la malattia passerà in una forma cronica, l'intestino, i suoi legamenti e muscoli inizieranno gradualmente ad atrofizzarsi, il che influenzerà negativamente la vita del paziente.

Tipi di colite

Questo disturbo è classificato in base a determinate caratteristiche. La malattia può essere:

  1. Forma acuta. La malattia si sviluppa rapidamente, i segni della malattia sono pronunciati.
  2. Forma cronica. La patologia progredisce gradualmente, i primi sintomi sono imbrattati, il che impedisce di fornire una diagnosi competente.

Nel 40% dei casi la forma acuta si trasforma in cronica, il paziente soffre della malattia per diversi anni, le ricadute sono sostituite dalle remissioni.

A seconda di cosa ha scatenato il disturbo e di quali segni è accompagnato, si distinguono i seguenti tipi di patologia:

  • La colite focale è la prima fase della malattia, dura 2-3 giorni.
  • Colite ulcerosa Il suo segno principale sono i cambiamenti distruttivi nella mucosa. Se il tratto intestinale è affetto da questo disturbo, il trattamento viene effettuato con supposte rettali.
  • Colite spastica La forma più semplice, caratterizzata da un processo infiammatorio che porta a cambiamenti nella struttura delle pareti dell'intestino e eccessivo rilascio di muco.
  • Colite atrofica La patologia comporta cambiamenti nella muscolatura dell'organo, portando allo sviluppo dell'atonia.
  • Colite erosiva La forma iniziale di colite ulcerosa, il segno principale - alterazioni degenerative della mucosa.

I medici distinguono separatamente la colite diffusa. Questa forma non sviluppa focolai, l'infiammazione colpisce immediatamente l'intero organo. Questo tipo di malattia è più difficile da trattare.

cause di

La colite cronica viene trattata in molti modi. Per scegliere il metodo ottimale di terapia, il medico deve capire qual è stata la fonte primaria di patologia. Molto spesso, il verificarsi di una malattia è associato a tali cause come:

  • predisposizione genetica (se il parente più vicino ha problemi simili, è necessaria una persona per monitorare la salute del corpo e aderire a una dieta sana);
  • l'uso di prodotti "nocivi", il mancato rispetto della dieta;
  • ignorando altre malattie del tratto intestinale;
  • stress frequenti, esperienze emotive;
  • l'uso a lungo termine di farmaci (in particolare in modo negativo sulla condizione del colon colpisce antibiotici moderni);
  • avvelenamento da sostanze chimiche;
  • abuso di alcool, che ha causato intossicazione;
  • costipazione frequente e assunzione costante di lassativi;
  • stile di vita sedentario;
  • trattamento indipendente delle patologie intestinali con l'aiuto di farmaci inadatti.

Nella fase iniziale della malattia, il paziente sviluppa colite catarrale, la mucosa intestinale diventa rossa e ispessita, ed è possibile anche un sanguinamento minore. Se la malattia viene trasformata, entrerà in una forma atrofica portando a complicanze più gravi.

In ogni caso, qualunque sia la causa della malattia, ai suoi primi segni è necessario visitare urgentemente uno specialista.

sintomatologia

Le forme acute e croniche della malattia procedono in modo diverso, i sintomi delle patologie sono leggermente diversi.

Sintomi di colite acuta:

  • Il dolore e il disagio nell'addome inferiore saranno notevolmente migliorati dal mangiare e dai movimenti attivi.
  • Violazione delle feci. Il paziente dovrà spesso affrontare costipazione (assumere un lassativo con cautela) e diarrea. Nelle feci apparirà muco verdastro.
  • Frequente voglia di defecare senza feci.
  • Gonfiore costante nell'addome e pesantezza.

Come mostra la pratica, con la colite acuta, la temperatura corporea non aumenta praticamente mai, ma potrebbe essere inferiore alla norma.

Sintomi di colite cronica:

  • gonfiore;
  • costipazione spastica;
  • la comparsa di dolore nel basso addome durante lo sforzo fisico;
  • frequenti mal di testa e nausea.

Nel periodo di esacerbazione, i sintomi si manifestano più intensamente e, con la remissione, scompaiono quasi del tutto.

Per non confondere la colite con altre patologie, è necessario sapere quali dolori si verificano con esso. I pazienti possono soffrire di dolore sia opaco che acuto, il disagio è solitamente manifestato da contrazioni che si diffondono lungo la parte anteriore della cavità addominale. In alcuni casi, il dolore può essere dato al sacro, al torace o sul lato sinistro della schiena.

Dopo la defecazione e la perdita di gas, le condizioni del paziente sono facilitate. Inoltre, i farmaci moderni aiutano a ridurre il dolore.

I principali metodi di trattamento

Che trattare una colite atrofica a donne e uomini? Nella maggior parte dei casi, ai pazienti viene prescritta una terapia farmacologica mirata a combattere il processo infiammatorio e i sintomi dell'infezione.

In casi trascurati, i pazienti possono essere prescritti e la terapia per infusione: con l'aiuto di iniezioni endovenose, verranno introdotte nel sangue sostanze speciali che prevengono le perdite patologiche nel corpo.

Il trattamento viene effettuato assumendo i seguenti farmaci:

  1. Antibiotici di un ampio spettro. Prevenire la moltiplicazione di agenti patogeni che danneggiano l'intestino. Per selezionare il farmaco ideale, si raccomandano i test batteriologici.
  2. Farmaci anti-infiammatori Se la malattia non è accompagnata da complicazioni, è sufficiente assumere farmaci non steroidei di questo gruppo farmacologico. Le supposte rettali sono raccomandate molto bene, che agiscono direttamente sul fuoco dell'infiammazione.
  3. Glucocorticosteroidi. Sono scaricati solo in casi estremi. Questi farmaci ormonali hanno un effetto potente e possono causare effetti collaterali. I farmaci più comuni di questo gruppo sono Desametasone e Prednisolo.

Al fine di accelerare il processo di recupero e facilitare il decorso della malattia, ai pazienti viene anche prescritta una dieta delicata. Una corretta alimentazione aiuterà a ridurre il carico sul tratto alimentare e contribuirà al corretto assorbimento dei farmaci.

Se la terapia farmacologica non porta a un risultato positivo e la malattia progredisce ulteriormente, l'unico modo per trattare è quello di rimuovere la parte interessata dell'intestino.

Dieta nella colite

Un grande aiuto per l'intestino nella colite avrà una dieta scelta correttamente. Le regole di base della corretta alimentazione:

  • Il paziente ha bisogno di proteggersi dal cibo che è pieno di fibre. La quantità maggiore si trova in semi, verdure fresche, sottaceti e cibi acidi.
  • Ci sono cibi cotti, stufati e al vapore. Fritto è severamente proibito
  • Hai bisogno di mangiare 5 volte al giorno, le porzioni dovrebbero essere piccole.
  • Escludere dai prodotti dietetici che migliorano la peristalsi: latte acido, prugne, barbabietole.
  • Bere almeno 1,5 litri di acqua filtrata al giorno.
  • Non puoi mangiare caffè e cibi che contengono caffeina.

Metodi tradizionali di trattamento

Molte persone preferiscono essere trattati con rimedi popolari. Gli esperti sostengono che tale terapia dovrebbe essere utilizzata solo come ausiliare. Se rifiuti le medicine, non avrà senso.

I seguenti prodotti hanno dimostrato di essere i migliori nella lotta contro la colite:

  • Propoli. Sulla sua base, viene preparata una tintura, che dovrà essere presa 30 gocce al giorno. La durata del trattamento è in genere da 2 a 3 settimane.
  • Tintura di camomilla Viene assunto tre volte al giorno per 30 giorni, preparato secondo una prescrizione standard.
  • Shilajit. Il prodotto deve essere diluito con acqua secondo le istruzioni, assumere 10 ml al giorno. Questo prodotto riduce il dolore e combatte l'infiammazione.

I sintomi e il trattamento della colite atrofica possono essere diversi. Questa patologia è molto pericolosa, non può essere avviata. In assenza di trattamento, il paziente può affrontare gravi complicanze, tra cui emorragie interne.

Colite atrofica dell'intestino: cause, sintomi e trattamento

La colite atrofica è una patologia dell'intestino crasso, che è caratterizzata da assottigliamento della mucosa dell'organo cavo sotto l'influenza di fattori negativi. Con il progredire del processo, che per sua stessa natura è infiammatorio, la mucosa si disintegra, fino all'apparato muscolo-legamentoso di questo reparto del tubo digerente. Come risultato di un processo infiammatorio prolungato, c'è un restringimento del lume dell'organo cavo, una violazione e quindi una completa perdita delle sue funzioni.

La malattia si manifesta come una serie di sintomi spiacevoli, che compromettono significativamente la qualità della vita dei pazienti. Inoltre, in assenza di trattamento tempestivo dei pazienti con colite atrofica, ci si aspetta una serie di complicazioni che rappresentano una minaccia diretta per la vita. Stabilire questa diagnosi non è così semplice, perché le manifestazioni della colite atrofica sono simili ad altre malattie dell'intestino crasso e la stessa patologia non è così comune nella pratica dei gastroenterologi. Tuttavia, uno specialista qualificato sarà in grado di stabilire la causa corretta della sofferenza del paziente dopo aver effettuato tutte le manipolazioni diagnostiche necessarie e quindi di assegnare la terapia corretta.

motivi

Ci sono molti fattori che possono portare al diradamento della mucosa dell'intestino crasso. La colite atrofica può essere il risultato del decorso maligno di numerose altre patologie dell'intestino crasso, ma può anche comparire sotto l'influenza di altri fattori.

Per malattie che possono causare lo sviluppo di colite atrofica, includere:

  1. La malattia di Crohn.
  2. NUK (colite ulcerosa).
  3. Colite allergica (il risultato di allergia alimentare).
  4. Colite ischemica (si verifica con insufficiente apporto di sangue all'intestino).
  5. Colite infettiva
  6. Invasione di argilla
  7. Altre patologie intestinali infettive.

Fattori che possono provocare atrofia della mucosa dell'intestino crasso:

  • assunzione incontrollata di lassativi;
  • Inattività (mancanza di sufficiente attività fisica);
  • gozzo;
  • abuso di alcol;
  • violazione di una corretta alimentazione con una predominanza di cibi acuti e grassi nella dieta, nonché di cibi con un contenuto eccessivo di carboidrati;
  • patologia ereditaria associata ai tessuti intestinali;
  • terapia irrazionale e prolungata con agenti antibatterici;
  • fumo di tabacco;
  • effetti tossici di metalli pesanti e sostanze tossiche (fosforo, mercurio, arsenico, piombo);
  • stress cronico, depressione, sovraccarico emotivo.

Tutti questi fattori portano all'infiammazione della mucosa dell'intestino crasso. Il corpo non ha tempo per riparare il tessuto danneggiato, che porta al suo assottigliamento (atrofia). Tale membrana mucosa non può svolgere le sue funzioni, il che porta a disturbi della digestione in questo reparto del tubo digerente.

Forme di colite atrofica

La medicina moderna conosce diverse forme della malattia, che si differenziano per la sintomatologia, e precisamente:

  • colite atrofica acuta. Tale diagnosi è stabilita con un inizio improvviso della malattia, un quadro clinico vivido e una durata della patologia fino a 3 mesi.
  • colite atrofica cronica. Questa forma della malattia dura più di 3 mesi, è caratterizzata da alternanza di attacchi acuti e remissione. Una cura completa non è possibile.

Durante il decorso della malattia, si distinguono diversi stadi consecutivi, che differiscono nella gravità delle manifestazioni cliniche, così come i cambiamenti patologici nell'organo:

  1. stadio (colite subatrofica). Lo stadio iniziale della malattia è caratterizzato dalla comparsa di focolai di atrofia della mucosa. I sintomi clinici non sono molto pronunciati.
  2. palco. Il processo si estende all'intera mucosa dell'intestino crasso e le condizioni del paziente si deteriorano in modo significativo.
  3. stadio (colite atrofica diffusa). L'apparato legamentoso-muscolare dell'intestino crasso è coinvolto. Il processo diventa irreversibile. La terapia conservativa non aiuta ad eliminare i sintomi dolorosi, quindi devi ricorrere all'aiuto dei chirurghi.

sintomi

Questa malattia è caratterizzata dal fatto che non ha sintomi specifici. Tali manifestazioni accompagnano una varietà di malattie del tratto gastrointestinale, quindi può essere difficile da diagnosticare.

I sintomi della colite atrofica sono dovuti al fatto che la digestione nell'intestino crasso non si verifica, il paziente perde molte sostanze utili. Inoltre, l'infiammazione della mucosa è accompagnata dallo sviluppo di sostanze tossiche, che influenzano negativamente lo stato del corpo. Ciò causa i seguenti sintomi:

  • perdita di peso. Nella prima fase, i pazienti perdono 5-6 kg. Mentre la patologia progredisce, il paziente "si scioglie davanti ai nostri occhi". Con il corso maligno della patologia o la mancanza di terapia adeguata, lo sviluppo di cachessia è possibile;
  • sindrome del dolore. Il dolore è localizzato nell'addome inferiore. La loro intensità e durata dipendono dalla forma e dallo stadio della malattia. Di solito stanno tagliando;
  • disturbi delle feci. Questa patologia può verificarsi con una prevalenza di stitichezza (defecazione meno di 3 volte a settimana) o diarrea (il numero di atti di defecazione più di 3 volte al giorno);
  • flatulenza (gonfiore dovuto all'eccessiva formazione di gas nell'intestino);
  • tenesmo (desiderio doloroso e falso di defecare);
  • comparsa di muco e sangue nelle feci;
  • sensazione di pesantezza nell'addome;
  • l'aspetto dell'amarezza nella bocca;
  • bruciori di stomaco;
  • nausea e vomito;
  • incontinenza di gas e feci;
  • aumento della temperatura corporea a valori di basso grado (37,1 ° - 38,0 ° C);
  • costante perdita di forza, disabilità.

La gravità dei sintomi e la gravità del decorso della malattia dipendono dal fatto che il paziente abbia una colite atrofica acuta o cronica.

diagnostica

Per stabilire una tale diagnosi, è necessario sottoporsi ad un esame completo, perché senza di esso non sarà possibile prescrivere la terapia corretta per avvertire lo sviluppo di una serie di gravi complicanze.

La diagnosi di colite atrofica inizia con l'interrogatorio di un paziente. Rilevano i reclami, la durata del corso della patologia, raccolgono dati sullo stato di salute dei parenti del paziente, la presenza di fattori nocivi che potrebbero provocare lo sviluppo di questa forma di colite. Quindi condurre un'ispezione. È necessario prestare attenzione alla presenza di una forte perdita di peso corporeo, per eseguire la palpazione dell'addome, esame delle dita del retto. Quest'ultimo aiuterà a rilevare sangue e muco nel lume intestinale, oltre a escludere una serie di altre patologie di questo reparto del tratto gastrointestinale.

Dopo un'indagine fisica, naturalmente, oltrepassano il laboratorio e i metodi strumentali di diagnosi:

  1. Analisi cliniche di gamberi. Un numero maggiore di leucociti e una VES accelerata indicano un processo infiammatorio, mentre una diminuzione del numero dei globuli rossi e dell'emoglobina indica la presenza di sanguinamento, consente di valutare la gravità delle condizioni del paziente.
  2. Analisi clinica delle urine. Aiuta a identificare i processi infiammatori, la presenza di malattie concomitanti.
  3. Analisi del sangue biochimica. L'aumento della proteina C-reattiva indica un processo infiammatorio attivo, mentre la quantità di albumine, magnesio e calcio diminuisce.
  4. Analisi delle feci Permette di rilevare le impurità patologiche (melma, sangue), di rivelare microrganismi patologici.
  5. Radiografia degli organi addominali con contrasto. Questo semplice metodo consente di giudicare lo stato della membrana mucosa del colon, la presenza di gas nel suo lume, il restringimento dell'organo cavo, la violazione dell'evacuazione del suo contenuto.
  6. Ultrasuoni degli organi della cavità addominale. Aiuta indirettamente a giudicare l'atrofia della mucosa.
  7. Recto-manoscopia e colonscopia. Queste tecniche di imaging endoscopico sono il "gold standard" per la diagnosi della colite atrofica. Aiutano a determinare i siti di atrofia della mucosa, a rivelare la profondità e l'area della lesione, a dare previsioni per l'ulteriore sviluppo della malattia.
  8. Biopsia. Con la procedura precedente, il materiale può essere preso per confermare la diagnosi. Gli studi di un pezzo di tessuto dall'area patologica aiutano a vedere in dettaglio tutti i processi in esso, e anche a giudicare la presenza di un processo oncologico.
  9. MR. È necessario solo escludere le complicazioni della malattia.

Che trattare una colite atrofica di un intestino

La chiave per il successo del trattamento della colite atrofica è l'accesso tempestivo a uno specialista. Solo nelle prime fasi è possibile prevenire ulteriori processi degenerativi nella mucosa dell'intestino crasso.

La seconda componente importante della terapia è l'attitudine responsabile del paziente alla sua salute, così come il desiderio di guarire. Il medico può solo prescrivere il trattamento e spiegare le caratteristiche della patologia. Per sbarazzarsi di un problema per risultare solo all'esecuzione precisa delle raccomandazioni date, cambiamento di stile di una vita e rifiuto di cattive abitudini.

Alimentazione

Il trattamento della colite atrofica dell'intestino inizia con un cambiamento nella dieta. La giusta dieta aiuterà a compensare le condizioni del paziente in tutte le fasi della malattia. Le regole di base della dietoterapia includono:

  1. Pasti frequenti e divisi in piccole porzioni (almeno 6 volte al giorno).
  2. Il cibo dovrebbe essere cotto o in umido.
  3. I prodotti dovrebbero essere ben macinati e completamente masticati. Le verdure dovrebbero essere servite sotto forma di purè di patate.
  4. Rigida aderenza al regime di temperatura. Il paziente deve rinunciare a piatti caldi e freddi. Il cibo dovrebbe essere a temperatura ambiente.
  5. Rifiuto di cibi fritti, grassi, salati, affumicati e piccanti.
  6. Rifiuto di prodotti che comportano un'eccessiva formazione di gas (fagioli, cavoli, ecc.).
  7. Uso sufficiente di acqua pulita (almeno 2 litri al giorno).

Per capire quali prodotti saranno utili per un paziente con colite atrofica, è necessario rivolgersi al numero 4 della tabella di dieta.

medicazione

La terapia farmacologica mira a eliminare la causa dell'atrofia della mucosa e il sollievo dei sintomi. La terapia specifica della colite atrofica è:

  • la nomina di terapia antibiotica per l'infezione intestinale;
  • la nomina di terapia antiparassitaria nell'invasione dell'helminthic;
  • applicazione di antidoti specifici con effetti tossici di agenti tossici;
  • con dysbacteriosis causato dall'adozione di antibiotici, è necessario annullarli, sostituendo altri farmaci, forse, dall'arsenale della medicina tradizionale. Assegna i probiotici ("Lacteale", "Linex");
  • con lo stress cronico, la depressione mostra la consultazione di uno psichiatra, prendendo farmaci appropriati.

La terapia sintomatica include:

  • analgesici (No-shpa, Baralgin);
  • medicine carminative (Espumizan);
  • agenti antidiarroici (Loperamide, Immodium);
  • assorbenti (carbone attivo, Smecta);
  • complessi di vitamine e minerali.

Tale terapia viene scelta da un medico, basandosi sulle cause della patologia, le caratteristiche del quadro clinico, la gravità delle condizioni del paziente. Nelle forme acute di patologia, è necessario ricovero urgente. È anche necessario capire che la somministrazione di farmaci diventa per tutta la vita con la colite atrofica cronica. Dovrebbe essere fatto regolarmente secondo la prescrizione del medico.

Se i metodi conservativi non danno l'effetto desiderato e le condizioni del paziente continuano a peggiorare, ricorrono a un intervento chirurgico, che comporta la rimozione dell'area patologica dell'intestino.

Modi popolari

La medicina tradizionale può essere un buon assistente e integrare i principali metodi di trattamento della colite atrofica. Qui vengono spesso utilizzati decotti e infusi di erbe:

  • foglie di lampone;
  • camomilla;
  • achillea;
  • assenzio;
  • Erba di San Giovanni
  • salvia;
  • calendula, ecc.

Possono anche essere usati come clisteri.

complicazioni

In assenza di un trattamento adeguato, si possono sviluppare naturalmente complicazioni minacciose che minacciano la vita umana:

  1. Malattie oncologiche dell'intestino crasso.
  2. Perforazione dell'intestino.
  3. Ostruzione intestinale completa o parziale
  4. Cachessia.
  5. Sepsi.
  6. Emorragie massive.

prevenzione

Le misure preventive dovrebbero essere finalizzate al rifiuto delle cattive abitudini, alla normalizzazione della nutrizione, al trattamento tempestivo delle malattie infettive del tratto gastrointestinale.

Quando i primi sintomi di colite atrofica e malessere appaiono, ovviamente, consultare immediatamente un medico. L'automedicazione può portare a effetti dannosi e l'attitudine negligente a se stessi diventa una minaccia per la salute e persino per la vita.

L'articolo può essere condiviso con i tuoi amici sul social network:

Colite atrofica dell'intestino

Le malattie del tratto gastrointestinale sono in grado di fornire molti problemi all'uomo. La colite atrofica dell'intestino si sviluppa sullo sfondo del processo infiammatorio nei tessuti e anche la mucosa intestinale si infiamma. È una malattia secondaria. Anche il retto è interessato.

L'infiammazione delle pareti dell'intestino, il retto portano all'assottigliamento dei tessuti e delle membrane mucose dell'intestino. I cambiamenti distrofici influenzano negativamente il sistema digestivo e la salute del paziente.

Il precursore della comparsa di colite atrofica nel corpo è la colite cronica. La malattia si manifesta con dolore regolare di diversa natura nella cavità addominale. C'è una graduale sostituzione dei tessuti intestinali e del colon da parte dei tessuti fibrosi. Il funzionamento dell'intestino diventa difficile. Il paziente ha problemi con le feci. L'assorbimento dei nutrienti si sta deteriorando.

Molto spesso, i periodi di remissione sono sostituiti da esacerbazione della malattia. In assenza di trattamento, il decorso della malattia passa a una forma cronica, che si osserva nel 43% dei casi. Un gruppo speciale di rischio sono gli uomini di età compresa tra 40 e 60 anni. Le donne sono meno comuni, ma la fascia di età va dai venti ai sessant'anni e le complicanze sono più gravi.

cause di

Tra i motivi comuni, i medici specialisti identificano quanto segue:

  • Eredità. Nel 40% dei pazienti cui è stata diagnosticata la colite, il parente più prossimo ha sofferto di questa malattia.
  • Stile di vita sbagliato. La presenza nella dieta di un gran numero di cibi grassi e piccanti, bevande gassate, cibi nocivi, alcol.
  • Presenza di malattie concomitanti del tratto digestivo.
  • Assunzione incontrollata di antibiotici, farmaci.
  • Avvelenamento causato dall'ingestione di sostanze chimiche attraverso l'esofago.
  • Mancanza di feci regolari, uso prolungato di lassativi senza prendere in considerazione le raccomandazioni del medico e le istruzioni al farmaco.
  • Mancanza di attività fisica
  • L'automedicazione è una causa comune di colite.

Il precursore della malattia sarà la colite catarrale. Questa malattia è caratterizzata da infiammazione e compattazione della mucosa intestinale. Assenza di trattamento garantisce la transizione della malattia alla forma di colite atrofica, la parte inferiore del tratto gastrointestinale soffre, la parete intestinale si assottiglia. Le complicanze in questo caso sono molto più serie.

sintomatologia

I sintomi possono differire in qualche modo a seconda che il paziente si trovi nella fase acuta o cronica della malattia.

Nella colite acuta atrofica, la malattia si svilupperà con tali sintomi:

  • costipazione spastica o diarrea;
  • presenza di muco fecale nelle feci, feci mucose;
  • spasmi dell'intestino;
  • aumento della gassificazione, senso di pesantezza;
  • dolore acuto e disagio nella parte inferiore del peritoneo, che non hanno una chiara localizzazione;
  • aumento delle sensazioni dolorose dopo aver mangiato o spostato;
  • un altro sintomo: la temperatura del paziente è inferiore a 36,6 gradi.

La forma cronica della malattia si manifesta con sintomi quali:

  • flatulenza;
  • costipazione;
  • aumento del dolore nella cavità addominale con attività fisica;
  • nausea, mal di testa, deterioramento generale della salute.

La natura del dolore è diversa. Il dolore ha un carattere angosciante, passa dopo la defecazione o la fuga di gas. Le medicine moderne possono alleviare i sintomi.

diagnostica

Nella prima fase della diagnosi, il medico esegue un esame visivo del paziente, sonda la cavità addominale per il dolore.

Il prossimo passo è la consegna di esami del sangue, feci e urina. Secondo i risultati, il medico dirige il paziente a esaminare l'intestino. Per fare questo, ricorrere a colonscopia, sigmoidoscopia e irrigografia. L'aspetto della mucosa aiuta il medico a stabilire una malattia specifica - colite catarrale, subatrofica, atrofica. L'esame visivo della parete intestinale aiuta a determinare le possibili cause della malattia. In genere, la natura della malattia è focale e, in uno studio dettagliato, è possibile trovare la posizione esatta dell'infiammazione.

Se viene diagnosticata una forma acuta della malattia, il paziente viene mostrato ospedalizzazione. Il trattamento in ospedale dura 6-9 giorni. Nei casi trascurati, rimanere in ospedale dura più a lungo.

Metodi di trattamento

La colite dell'intestino richiede un trattamento sistemico serio, nominato da uno specialista. Inizialmente, è necessario eliminare la causa della malattia, rivedere la dieta, rinunciare all'alcol. Dopo aver eliminato le cause, il medico prescrive una terapia complessa, che consiste in un trattamento terapeutico tradizionale, una dieta speciale e ricette popolari.

medicazione

Il medico prescrive farmaci per risolvere problemi specifici.

  1. Per prevenire lo sviluppo di microflora patogena nell'intestino, il medico raccomanda l'uso di antibiotici in un ampio spettro di azione. È auspicabile fare ricerche batteriologiche prima di prescrivere. Questo è necessario per capire quale antibiotico sarà più efficace. Viene mostrato l'uso di farmaci probiotici insieme a antibiotici per il restauro della microflora.
  2. Ammissione di farmaci antinfiammatori non steroidei. Con un decorso lieve della malattia, il medico prescrive i farmaci di questo gruppo e il trattamento è limitato. Nella maggior parte dei casi, è indicato l'uso di farmaci sotto forma di supposte rettali. Questo ti permette di lavorare direttamente sui tessuti dell'intestino.
  3. In casi estremi vengono prescritti preparati ormonali del gruppo di corticosteroidi. I farmaci sono prescritti da un medico e presi con cautela sotto la supervisione del gastroenterologo curante. Causano gravi effetti collaterali.

Dieta terapeutica e profilattica

I pazienti con questa diagnosi hanno mostrato una dieta moderata. Con i menu correttamente selezionati, è possibile alleviare notevolmente i sintomi della malattia.

Contenuto calorico del cibo compreso tra 1550 e 1800 Kcal al giorno, sia per uomo che per donna. Pasti frazionari consigliati in piccole porzioni. La temperatura del cibo è calda, per escludere il freddo e il caldo. La preferenza è data al cibo morbido: cereali, zuppe, purè di patate, verdure in umido. La norma giornaliera del liquido con la colite è 1400-1600 ml al giorno.

Raccomandato per i prodotti a base di colite atrofica:

  • budini di carne e pesce per una coppia;
  • brodo vegetale leggero;
  • purè di patate, carote, zucchine;
  • cagliata molle;
  • gelatina di frutta e composte, infusi alle erbe.
  • piatti grassi e speziati;
  • frutta e verdura fresca;
  • prodotti da forno;
  • zucchero, sale, spezie;
  • prodotti semilavorati, prodotti affumicati, sottaceti;
  • funghi, piselli, fagioli, lenticchie, noci;
  • forte tè nero, caffè, bevande alcoliche.

Metodi tradizionali di trattamento

I medici non raccomandano l'uso di metodi popolari per curare la colite senza farmaci. Se sei dipendente dall'auto-medicazione, il risultato sarà negativo.

Nella medicina popolare si consiglia di utilizzare:

  • il primo rimedio popolare - la tintura di camomilla - è raccomandato dai medici tre volte al giorno per un mese su un cucchiaio;
  • Per trattare il processo infiammatorio si consiglia di utilizzare una tintura analcolica di propoli - assumere 30 gocce ogni 14-20 giorni;
  • Metodo di trattamento popolare efficace: la mamma. La sostanza è in grado di aiutare nella lotta contro il processo infiammatorio e fermare lo sviluppo della malattia.

Se sospetti una malattia gastrointestinale, devi immediatamente chiedere aiuto a un gastroenterologo.

La colite atrofica dell'intestino è un grave cambiamento patologico nella struttura delle pareti dell'intestino e del retto. Con un trattamento prematuro, sono possibili gravi complicazioni, emorragie interne, cambiamenti irreversibili negli organi del tratto gastrointestinale. Una conseguenza grave della malattia è lo sviluppo della necrosi tissutale.

Colite atrofica

La colite atrofica è un'infiammazione che scorre nello strato mucoso dell'intestino crasso. La principale differenza di un simile disturbo da altre varietà di colite è il diradamento della membrana mucosa di questo organo.

I cambiamenti istologici nella parete intestinale possono causare una vasta gamma di fattori predisponenti, tra cui prevalgono altre malattie dell'apparato digerente, pesano l'ereditarietà e la malnutrizione.

L'intensità delle manifestazioni cliniche della malattia dipenderà dalla gravità del suo decorso. I sintomi caratteristici possono essere considerati l'emergere di una sindrome dolorosa di localizzazione chiara, disturbi delle feci e sintomi dispeptici.

La diagnosi si basa su esami di laboratorio e strumentali del paziente. Il trattamento, nella stragrande maggioranza dei casi, è conservativo.

eziologia

Servire una fonte di atrofia dello strato mucoso dell'intestino crasso può avere una vasta gamma di cause diverse, che di solito sono divise in due grandi gruppi: patologico e fisiologico.

Di norma, il diradamento della shell è causato dal flusso:

  • Malattia di Crohn;
  • colite ulcerosa;
  • colite di natura allergica o ischemica;
  • colite pseudomembranosa o infettiva;
  • una vasta gamma di infezioni intestinali.

Le cause fisiologiche, cioè non correlate a nessun disturbo, possono servire come:

  • predisposizione genetica;
  • nutrizione irrazionale - con una predominanza di acuti, salati e grassi nel menu;
  • avvelenamento del corpo con sostanze tossiche o veleni;
  • dipendenze perenni, in particolare, bere bevande alcoliche;
  • uso a lungo termine di alcuni farmaci, ad esempio lassativi, che portano a irritazione della mucosa intestinale;
  • uno stile di vita sedentario o condizioni di lavoro in cui una persona deve stare a lungo o sedersi dietro un posto di lavoro;
  • terapia a lungo termine con sostanze antibatteriche;
  • stress persistente o tensione nervosa;
  • trattamento improprio dei processi infettivi nell'intestino.

classificazione

Ci sono due forme di malattia:

  • colite atrofica acuta - caratterizzata da una forte comparsa dei sintomi e da un significativo deterioramento delle condizioni del paziente;
  • colite atrofica cronica - è caratterizzata da alternanza di esacerbazione e ristagno della manifestazione di segni clinici. Con un tale andamento, si verifica atrofia non solo della mucosa dell'intestino crasso, ma l'intero organo, insieme a tutti i muscoli e legamenti, è atrofizzato.

Mentre la malattia progredisce, il processo infiammatorio passa attraverso diverse fasi che differiscono nell'intensità della manifestazione dei sintomi:

  • lo stadio iniziale è chiamato "colite subatrofica" ed è caratterizzato dall'assenza di coinvolgimento nella malattia dell'apparato muscolare e dei legamenti. Se il paziente cerca aiuto qualificato in questa fase, il trattamento consisterà solo nel rispetto della dieta;
  • il secondo stadio di gravità - è caratterizzato dal deterioramento della condizione umana e dalla progressione dei sintomi;
  • uno stadio complicato - si esprime nel fatto che i cambiamenti patologici nelle pareti dell'organo interessato sono irreversibili. Con questo corso, tratta il disturbo chirurgicamente necessario.

sintomatologia

Come indicato sopra, le manifestazioni cliniche di tale malattia peggioreranno con il progredire della malattia. Quindi, i sintomi della colite atrofica dell'intestino possono essere considerati:

  • sindrome del dolore con localizzazione nell'addome inferiore. Il dolore spesso diventa acuto o tagliente;
  • disturbo dello sgabello. La malattia può manifestarsi con una prevalenza di stitichezza, con svuotamento intestinale eseguito meno di tre volte a settimana o diarrea: frequenti pressioni richiedono che una persona visiti il ​​bagno più di tre volte al giorno;
  • aumento di gas nell'intestino;
  • sensazione di pesantezza e trabocco nell'addome;
  • la fuga incontrollata di gas, molto spesso mette il paziente in una posizione spiacevole, provocando così disagio emotivo;
  • l'aspetto della colica intestinale;
  • rilevamento nelle feci di impurità di sangue o muco;
  • attacchi di nausea e vomito;
  • diminuzione del peso corporeo - già nella fase iniziale una persona perde fino a sette chilogrammi di peso, e in condizioni di grave corrente, l'esaurimento viene spesso diagnosticato;
  • gonfiore dell'intestino;
  • il declino delle forze;
  • bruciori di stomaco;
  • l'aspetto di un gusto amaro nella cavità orale;
  • falsi desideri per la defecazione;
  • lieve aumento della temperatura corporea.

Tali sintomi non sono caratteristici della colite atrofica, possono essere espressione di un gran numero di malattie del tratto gastrointestinale. È per questo motivo, alla prima comparsa di uno o più segni, per la diagnosi precoce e la prevenzione delle complicanze, è necessario cercare un aiuto qualificato.

diagnostica

La conferma della diagnosi e l'accertamento delle cause di tale disturbo richiedono un numero di esami di laboratorio e strumentali. Tuttavia, prima che vengano nominati, il clinico deve indipendentemente:

  • condurre un questionario dettagliato del paziente - questo è necessario per determinare la prima volta e l'intensità dei sintomi. Questo indicherà lo stadio del processo infiammatorio;
  • familiarizzare con un'anamnesi di una vita e una storia di malattia, non solo il paziente, ma anche i suoi parenti più stretti;
  • effettuare un esame fisico approfondito, che comprende necessariamente la palpazione e le percussioni dell'addome.

La ricerca di laboratorio necessaria dovrebbe includere:

  • un esame del sangue clinico - per identificare i segni di infiammazione e anemia, che indica un decorso grave della malattia;
  • analisi generale di urina;
  • studio microscopico delle feci - prestando attenzione alla consistenza delle feci, nonché alla presenza in esse di impurità di sangue e muco.

Per la determinazione finale della diagnosi e ai fini della diagnosi differenziale, è necessario eseguire esami strumentali che comportino l'esecuzione di:

  • Radiografia dell'intestino crasso con l'uso di mezzi di contrasto - per valutare la condizione dell'organo interessato, la capacità di svolgere le sue funzioni e per identificare la localizzazione dell'infiammazione;
  • sigmoidoscopia e colonscopia - per studiare l'intera superficie interna dell'intestino crasso;
  • biopsia - la procedura è il campionamento di una piccola parte di questo organo per i successivi studi istologici;
  • Ultrasuoni e risonanza magnetica della cavità addominale.

trattamento

Nella maggior parte dei casi, la colite atrofica è suscettibile di terapia conservativa, che include:

  • applicazione di clisteri di pulizia;
  • assumere antispastici e farmaci antibatterici;
  • prescrivere antibiotici ai pazienti;
  • la nomina di sostanze per normalizzare le feci;
  • il passaggio delle procedure di fisioterapia;
  • osservanza di una dieta moderata.

Il trattamento della colite atrofica con la dieta è la base della terapia per questa malattia. La dieta terapeutica deve essere osservata per qualsiasi grado di gravità della malattia. Le regole dietetiche includono:

  • assunzione di cibo frequente e frazionale;
  • la corretta preparazione dei piatti - dovrebbero essere bolliti o al vapore, o in umido, o al forno senza l'aggiunta di grasso;
  • schiacciamento e masticazione approfondita dei prodotti;
  • completo rifiuto da cibi grassi e piccanti, piatti acidi e fritti. Inoltre, vale la pena abbandonare quegli ingredienti che causano una maggiore formazione di gas;
  • aderenza al regime di temperatura - i piatti devono essere solo caldi, in nessun modo eccessivamente freddi o molto caldi;
  • assunzione di una grande quantità di liquido - più di due litri al giorno.

Tutti i pazienti con questa diagnosi mostrano di seguire le raccomandazioni della tabella dietetica numero quattro.

Il trattamento chirurgico è necessario solo con un decorso complicato della malattia ed è un'asportazione dell'intestino crasso.

complicazioni

Ignorare i sintomi o l'insorgenza tardiva della terapia può portare allo sviluppo di tali conseguenze:

  • l'anemia;
  • diffusione del processo infiammatorio agli organi vicini;
  • ostruzione parziale o completa dell'intestino;
  • grado estremo di esaurimento;
  • sviluppo dell'oncologia;
  • malignità.

Profilassi e prognosi

Le misure preventive che impediscono lo sviluppo di tale malattia sono dirette a:

  • rifiuto completo delle cattive abitudini;
  • assumere farmaci solo come prescritto dal medico;
  • aderenza ai consigli dietetici;
  • rispetto di tutte le norme di sicurezza quando si tratta di tossine e veleni;
  • eliminazione tempestiva di quelle malattie che possono portare alla comparsa di una tale patologia;
  • stile di vita attivo;
  • passaggio regolare di visite mediche preventive.

Nonostante il ripristino dell'integrità della mucosa e la normalizzazione delle capacità funzionali sia un processo lungo, la previsione di tale malattia è spesso favorevole.

Colite atrofica cronica dell'intestino

Nel mondo moderno, la maggior parte delle persone in un modo o nell'altro soffre di vari disturbi della normale funzione del tratto gastrointestinale. Sullo sfondo della nutrizione irrazionale, dello stress frequente, delle cattive abitudini e della diffusione ubiquitaria dei patogeni intestinali nell'intestino, si sviluppano spesso processi infiammatori. A causa del trattamento tardivo o della cessazione anticipata del trattamento, l'infiammazione acuta può manifestarsi in forma cronica.

Se il processo patologico è localizzato nell'intestino crasso, è possibile lo sviluppo di colite atrofica cronica dell'intestino. Se sei a lungo preoccupato per il disagio dopo aver mangiato, modifica la frequenza delle feci o il dolore addominale, dovresti visitare presto gastroenterologo Per scoprire le ragioni di questa condizione e lo scopo del corso del trattamento.

eziologia

Le manifestazioni cliniche della malattia sono dovute alla graduale atrofia della membrana mucosa dell'intestino crasso, che a causa di questo processo non può più svolgere pienamente le sue funzioni. Inoltre, lo strato muscolare e l'apparato legamentoso sono colpiti, il che porta infine a compromissione della peristalsi e compromissione della digestione.

L'infiammazione prolungata del colon porta a processi atrofici, più spesso la malattia si osserva in persone che non hanno prestato sufficiente attenzione al trattamento della colite acuta o che non hanno consultato specialisti in tempo.

Le principali ragioni che contribuiscono all'insorgenza della colite atrofica sono:

  1. Decorso cronico delle infezioni intestinali che interessano principalmente l'intestino crasso: il rischio di alterazioni atrofiche aumenta con forme gravi di infezione, trattamento improprio, rifiuto del paziente da farmaci prescritti, non conformità con raccomandazioni preventive;
  2. Precisione nella dieta: mangiare cibi scadenti o stantii, quantità eccessive di grassi e vari additivi chimici nella dieta stessa può portare a colite atrofica. Soprattutto con attenzione si dovrebbe monitorare la dieta per le persone che hanno avuto malattie infiammatorie acute dell'intestino tenue o crasso;
  3. Uso a lungo termine di alcune sostanze medicinali: in alcuni casi, l'atrofia si sviluppa con l'assunzione prolungata di farmaci antibatterici che deprimono seriamente la normale microflora intestinale. Possibile insorgenza della malattia a causa dell'assunzione frequente di lassativi, inclusa l'origine vegetale;
  4. Avvelenamento da sostanze velenose: se ingerito nel tratto gastrointestinale di mercurio, arsenico, piombo e altre sostanze tossiche, le pareti dell'intestino tenue e piccolo sono gravemente danneggiate, il che porta a cambiamenti atrofici;

Si ritiene inoltre che un certo ruolo nell'emergenza e nella progressione di questa malattia abbia una predisposizione ereditaria e uno stile di vita sedentario.

Manifestazioni cliniche

La gravità dei sintomi della colite atrofica dipende principalmente dalla sua gravità. Ci sono 3 fasi di progressione di questa patologia:

  • Al primo stadio, le manifestazioni principali sono lievi, non vi sono danni all'apparato muscolare e ai legamenti. La perdita di peso in questa fase è insignificante (fino a 5-6 kg), se il paziente si rivolge al medico in tempo, quindi la correzione della malattia viene effettuata con l'aiuto di una dieta appropriata;
  • Il secondo stadio è caratterizzato dal peggioramento delle condizioni del paziente, progressiva perdita di peso corporeo. A causa di un assorbimento alterato, si sviluppano ipovitaminosi e anemia;
  • Nella terza fase, i cambiamenti patologici nelle pareti del colon acquisiscono nella maggior parte dei casi un carattere irreversibile. I pazienti sono impoveriti, soffrono di gravi disturbi dispeptici, l'infiammazione può colpire anche gli organi vicini. In questa fase ricorrono al trattamento chirurgico;

I pazienti con colite atrofica si lamentano di:

  1. Dolore nell'addome, con esacerbazione della malattia, il dolore diventa acuto, tagliente;
  2. Violazione della normale quantità di defecazione: la colite atrofica può verificarsi con diarrea grave (feci più di 3 volte al giorno) o stitichezza (feci meno di 3 volte a settimana);
  3. Eccessiva formazione di gas nell'intestino: il paziente lamenta una sensazione di pesantezza nell'addome, la comparsa di coliche, la frequente fuoriuscita di gas. La flatulenza influisce negativamente anche sulla psiche del paziente, che di solito si vergogna delle sue condizioni;
  4. Aspetto delle impurità patologiche nelle masse fecali: la rilevazione del muco nelle feci con le vene del sangue indica la localizzazione del processo patologico nell'intestino crasso;
  5. Sintomi di intossicazione generale del corpo: debolezza, deterioramento del sonno e dell'appetito, nausea, irritabilità, con esacerbazioni - temperatura corporea subfebrilla;
  6. Perdita di peso: uno dei criteri più importanti per lo stadio della malattia è la perdita di peso. Ciò è dovuto a significativi disturbi digestivi e all'assorbimento di sostanze benefiche per l'organismo;

I sintomi della colite atrofica sono tipici di molte malattie del tratto gastrointestinale.

Pertanto, per chiarire la diagnosi e la definizione precisa, rispetto al trattamento della colite atrofica, è necessario fare riferimento a gastroenterologo o coloproctologo e sottoporsi ad un esame completo.

diagnostica

L'esame del paziente deve iniziare con un'accurata raccolta di dati anamnestici. Prima di visitare un medico, cerca di ricordare per quanto tempo hai avuto lamentele riguardo a ciò che associ alla loro insorgenza, sia che tu abbia avuto in precedenza qualche malattia dell'apparato digerente.

È necessario dire onestamente al medico le tue preferenze in cibo e cattive abitudini. La palpazione della parete addominale anteriore viene eseguita anche per determinare la localizzazione e il carattere del dolore. Dopo il sondaggio ti verrà assegnato un determinato elenco di misure diagnostiche, senza le quali è impossibile diagnosticare la "colite atrofica".

La ricerca necessaria include:

  • L'analisi generale di sangue e l'analisi generale di urina: sulla base di indicatori di queste ricerche la presenza di processo incendiario in un organismo è confermata. È anche importante escludere l'anemia, che è comune nelle forme gravi della malattia;
  • Coprogramma: uno dei componenti più importanti della diagnosi di colite atrofica. Indagare la composizione e la consistenza delle feci, la presenza di muco, gli elementi del sangue, i resti di cibo non digerito;
  • Metodi a raggi X: ricorso all'irrigografia o all'irrigoscopia. Questi studi possono valutare la condizione del retto e del colon, chiarire la localizzazione del processo patologico e la capacità del corpo di svolgere le sue funzioni. Questo metodo richiede l'introduzione di un contrasto nell'intestino;
  • Recto-manoscopia, colonscopia: consente al medico di valutare visivamente le condizioni del retto (sigmoidoscopia) e di altre parti del colon (colonscopia). Questi metodi sono endoscopici e richiedono attrezzature speciali nella struttura sanitaria. Durante lo studio, la condizione delle mucose dell'intestino crasso viene attentamente studiata, vengono rivelate varie deviazioni patologiche. In un certo numero di casi, la colonscopia comporta una biopsia del materiale dalla parete intestinale per il successivo esame istologico;

Alcune procedure diagnostiche sono leggermente spiacevoli per il paziente, ma senza condurre gli studi sopra citati, è impossibile diagnosticare la colite atrofica con piena fiducia e prescrivere una terapia appropriata.

trattamento

Prima di tutto, se possibile, eliminare la causa della malattia. Se la colite atrofica si sviluppa sullo sfondo di assunzione di farmaci, allora è necessario cancellare o modificare il dosaggio e il regime. Inoltre, la patologia infettiva dovrebbe essere completamente guarita, il che ha causato cambiamenti atrofici nell'intestino crasso. Alcune infezioni intestinali hanno un decorso lungo e lento, tuttavia, nonostante ciò, il corpo deve sbarazzarsi degli effetti nocivi dell'agente infettivo.

Un ruolo molto importante per il recupero è giocato dalla dieta con la colite atrofica dell'intestino. Una corretta alimentazione non solo allevia i sintomi spiacevoli della malattia, ma ferma anche i cambiamenti atrofici nel colon. La dieta dovrebbe essere basata su tali principi:

  1. Pasti frequenti: 5-6 volte al giorno, a intervalli approssimativamente uguali;
  2. Piccole porzioni: è molto importante non sovraccaricare l'intestino, quindi la quantità di cibo consumata in una volta dovrebbe essere piccola;
  3. Cottura corretta: i piatti non devono contenere fibre alimentari grossolane. Le verdure e la carne devono essere servite al paziente con purè o sotto forma di purè di patate;
  4. Evitare cibi che causano flatulenza: legumi, cavoli, uva;
  5. Controindicato nell'uso di cibi grassi, fritti, piccanti o acidi. Ridurre al minimo l'effetto irritante sull'intestino;
  6. Osservare la temperatura ottimale dei prodotti: non è possibile mangiare piatti troppo caldi o freddi;

Quando la malattia peggiora, viene prescritta una terapia sintomatica mirata ad alleviare la sindrome del dolore con i farmaci del gruppo di farmaci spasmolitici, normalizzando le feci e le condizioni generali del paziente.

Qualsiasi deterioramento della condizione sullo sfondo della terapia dietetica è un segnale per una chiamata immediata a un medico. Le forme di malattia avviate sono trattate in un ambiente ospedaliero, in alcuni casi ricorrono a interventi chirurgici.