Pietre nel pancreas: vale la pena avere paura?

Pancreas - un organo dell'addome superiore, che svolge diverse funzioni importanti, molti dei quali consiste nel generare succo pancreatico che scompone il cibo per una migliore digeribilità. Il principale condotto del pancreas, attraverso il quale il succo entra nell'intestino tenue, è solitamente liscio e uniforme.

Nelle persone che soffrono di pancreatite cronica, il condotto ha una forma irregolare: a volte si restringe. Ciò è dovuto a cicatrici e un'infiammazione in costante movimento nella ghiandola. A causa del fatto che il succo non è completamente escreto, nel 22-60% dei pazienti con questa malattia si formano delle pietre. Bloccando il condotto, causano dolore.

A proposito della malattia

La formazione di calcoli nella ghiandola è una malattia rara, ma negli ultimi anni c'è stata una tendenza ad aumentare l'incidenza delle malattie, specialmente nei paesi occidentali. Molto spesso, il loro aspetto è associato a infiammazione cronica e cambiamenti nel metabolismo. Sono formati a causa della deposizione di sali di calcio nella ghiandola e possono bloccare il rilascio di enzimi digestivi.

Il ruolo del pancreas nel corpo umano è semplicemente enorme!

Oltre alle pietre nel pancreas, ci sono pietre che si formano nella cistifellea. Possono "rimanere bloccati" nel dotto biliare comune, che si fonde con il dotto del pancreas.

Il calcoli biliari è un pezzo di solido che si forma quando i componenti della bile, compresi il colesterolo e la bilirubina, precipitano e formano cristalli.

Se una di queste pietre blocca il condotto, l'enzima digestivo viene attivato direttamente nella ghiandola, distruggendo i suoi tessuti.

Le pietre nel dotto del pancreas possono essere piccole, come la sabbia, e possono essere molto più grandi. Non si sa ancora perché alcuni di loro sono formati, mentre altri no. Tuttavia, esiste una serie di fattori che aumenta la probabilità che si verifichino:

  • aumento della quantità di colesterolo o bilirubina nella bile;
  • l'obesità;
  • stile di vita sedentario;
  • sesso femminile;
  • età oltre i quaranta;
  • diabete;
  • malattia del fegato;
  • predisposizione alla formazione di pietre nella cistifellea.

La bilirubina e il colesterolo si trovano più spesso in:

  1. pazienti con grave malattia del fegato;
  2. pazienti con determinate malattie del sangue, come anemia falciforme o leucemia;
  3. donne oltre i vent'anni, specialmente nelle donne incinte;
  4. uomini sopra i sessanta anni;
  5. uomini e donne che soffrono di eccesso di peso;
  6. persone che aderiscono a una dieta rigida, quando un peso elevato viene scartato in breve tempo;
  7. pazienti che assumono determinati farmaci, tra cui pillole anticoncezionali e compresse per ridurre il colesterolo.

Su sintomi e possibili complicazioni

Un tipico sintomo della malattia è prolungato, forte dolore nella cavità addominale superiore o nella parte destra. Le sensazioni dolorose possono durare da quindici minuti a diverse ore. Possono anche essere sentiti tra le scapole e nella spalla destra. A volte i pazienti lamentano nausea e sudorazione eccessiva.

Gli attacchi di dolore possono essere divisi per settimane, mesi o anni. Inoltre, le pietre possono portare ad attacchi di pancreatite acuta. Segni e sintomi dipendono dalla persona. Questi possono includere:

  • dolore nella regione epigastrica;
  • dolori all'addome che vengono dati nella schiena;
  • dolori all'addome, diventando più forti dopo aver mangiato;
  • nausea;
  • vomito;
  • colore marrone chiaro delle feci;
  • sudorazione;
  • aumento della dimensione dell'addome;
  • sensazioni dolorose dal toccare lo stomaco.

A parte il fatto che le pietre possono bloccare l'uscita di enzimi digestivi, che possono provocare gravi problemi di salute: il pancreas produce gli ormoni necessari per controllare il livello di zucchero nel corpo. Se questi ormoni non vengono rilasciati o rilasciati in misura insufficiente, il diabete si sviluppa.

Gli attacchi di dolore severo possono essere osservati ogni giorno per un lungo periodo

Questa malattia si chiama "pancreatite acuta", che possono causare febbre alta, dolore a lungo termine, portando infine alla infezione della prostata - Se un blocco dura più di un paio d'ore, può verificarsi l'infiammazione.

Il dolore è una conseguenza del blocco del dotto della ghiandola.

Le pietre nel dotto biliare solitamente causano dolore, febbre alta e flusso biliare (ingiallimento degli occhi e della pelle), a volte accompagnate da prurito. Se hai sintomi gravi, potrebbe essere necessario essere ricoverato in ospedale.

Il più delle volte è necessario per l'intervento chirurgico, il monitoraggio del paziente e il trattamento con antibiotici e farmaci antidolorifici.

A proposito di diagnosi e trattamento

I metodi per diagnosticare la malattia includono:

  • esame del sangue;
  • esame ecografico degli organi della cavità addominale;
  • ecografia endoscopica;
  • radiografia della bile e dei dotti del pancreas con l'aiuto di un endoscopio;
  • tomografia computerizzata o risonanza magnetica.

Diagnosi di calcoli nel pancreas - ecografia

Ci sono diversi metodi per trattare questo disturbo. A volte le pietre possono essere sciolte da ursodiolo o chenodiolo, disponibili sotto forma di compresse. Queste sostanze medicinali diluiscono la bile e distruggono le pietre.

Sfortunatamente, questi farmaci agiscono rapidamente ed efficacemente solo su piccole pietre costituite da colesterolo, quindi sono prescritti a un numero limitato di persone con una certa dimensione e tipo di calcoli.

Un altro metodo per rimuovere le pietre è una procedura chiamata colangiopancreatografia retrograda endoscopica. Durante ERCP inghiottito, lungo tubo flessibile con una telecamera alla fine, che scende nello stomaco attraverso la faringe per rilevare pietre nella cistifellea, pancreas e nel dotto biliare.

Il metodo più invasivo è la rimozione chirurgica di parte del pancreas o la direzione del flusso di succo pancreatico bypassando il blocco.

Piccole pietre possono essere immediatamente rimossi con il dispositivo, ma per sbarazzarsi di grandi pietre che sono più grandi di un centimetro, richiede una tecnica diversa: una piccola incisione nel muscolo collega il dotto pancreatico, e quindi la pietra viene spinta ulteriormente nel piccolo intestino.

In passato, l'intervento chirurgico era l'unico modo possibile per risolvere il problema, ma oggi esiste un metodo di litotrissia a onde d'urto a distanza. ESWL è una procedura che utilizza le onde sonore per schiacciare o schiacciare le pietre in polvere. Le parti residue vengono rilasciate dal pancreas o rimosse da ERCP.
L'ESWL viene di solito eseguita in regime ambulatoriale.

Chirurgia come metodo di trattamento

La procedura viene eseguita in anestesia generale. Il paziente giace a faccia in giù, toccando l'addome del radiatore o dell'acqua. Con l'aiuto dei raggi X, il medico trova le pietre e le dirige verso il dispositivo che produce l'onda d'urto.

Approssimativamente 2400-3000 onde d'urto raggiungono la pietra. Ci vogliono circa quarantacinque minuti a un'ora. Gli effetti collaterali includono dolore addominale e, in alcuni casi, lividi.

Se decidi le procedure mediche, dovrai iniziare a seguire diverse regole poche settimane prima della data stabilita. Ad esempio, è necessario smettere di fumare, in modo che il processo di guarigione vada più veloce; smettere di prendere farmaci, medicine per fluidificare il sangue e preparati a base di erbe che possono provocare un aumento del sanguinamento. Un elenco completo di istruzioni per la preparazione della procedura che riceverete per la consultazione.

Non dimenticare di chiedere a qualcuno di accompagnarti a casa, perché dopo sedativi non puoi guidare, prendere un taxi e utilizzare i mezzi pubblici. La prima notte dopo aver rimosso le pietre con te dovrebbe essere un adulto.

Ricorda che è sempre importante "tenere la mano sul polso", quindi contatta il tuo medico se noti qualche sintomo.

Inoltre, hai urgentemente bisogno di chiamare un medico se:

  • si avverte dolore costante, che non scompare dopo l'assunzione di antidolorifici;
  • sei costantemente malato o vomiti costantemente (potrebbe esserci disidratazione);
  • hai uno sgabello nero e tarry;
  • hai una temperatura di oltre 38 gradi.

Se si soffre di questa malattia, quindi cercare di evitare di bere alcolici e fumare, in quanto possono aggravare la condizione.

Malattie del pancreas. Quali problemi possono sorgere e come affrontarli - nel video:

Come trattare le pietre nel pancreas

Il pancreas è un organo vitale che è responsabile della produzione di succo pancreatico per la divisione e una migliore digestione del cibo. Nelle persone sane, di solito il condotto principale di questo organo ha una superficie liscia e uniforme, attraverso il quale il succo entra nell'intestino tenue. Con la pancreatite, la forma del dotto varia, a volte restringendosi, a causa dell'infiammazione.

Come risultato del fatto che il succo non ha la capacità di uscire completamente, alcuni pazienti possono avere calcoli nel pancreas. Quando si blocca il flusso, una persona può provare un dolore grave che deve essere trattato.

Caratteristiche della malattia

Le pietre nel pancreas sono una malattia rara, ma negli ultimi anni il numero di persone con questa malattia è aumentato in modo significativo. La ragione di ciò è la presenza di processi infiammatori cronici nel corpo. Inoltre, la causa è il metabolismo che deriva dall'accumulo di calcio nel pancreas, che blocca gli enzimi digestivi.

Oltre alle pietre nel pancreas, l'ostruzione può creare una pietra nella cistifellea, che è bloccata nel dotto biliare che si fonde con il pancreas. Tali pietre si formano quando i componenti della bile si depositano e si formano in cristalli. Se il calcoli biliari blocca il condotto, gli enzimi digestivi iniziano ad agire direttamente nella ghiandola, esercitando un effetto distruttivo su di esso.

Le pietre possono essere grandi e piccole. Per oggi, gli esperti non sono pronti a dire esattamente perché sono formati da alcune persone, ma altri no. Nel frattempo, ci sono alcuni fattori che contribuiscono alla formazione di pietre nel corpo:

  • Aumento del peso corporeo;
  • Un aumento del livello di bilirubina o colesterolo nella bile;
  • Stile di vita maloattivo;
  • Più spesso, la malattia si verifica nelle donne;
  • La malattia si verifica nelle persone anziane;
  • Diabete mellito;
  • Malattie del fegato;
  • Predisposizione alla urolitiasi.

Le pietre di bilirubin o colesterolo, di regola, sono formate in:

  • Persone che soffrono di gravi malattie del fegato;
  • Pazienti con malattie del sistema circolatorio;
  • Donne dopo 20 anni e incinta;
  • Uomini sopra i 60 anni;
  • Persone con un peso corporeo elevato;
  • Coloro che spesso affamano e esauriscono il corpo con una forte perdita di peso;
  • Persone che assumono medicinali e rimedi ormonali;
  • Pazienti che spesso assumono farmaci per abbassare i livelli di colesterolo nel corpo.

I sintomi della malattia

Se il paziente manifesta dolore grave e prolungato nella parte superiore della regione addominale o sul lato a destra, tali sintomi possono indicare la presenza di calcoli nel pancreas.

In alcuni casi, il dolore può essere sentito per diverse ore, che può essere dato alla spalla destra e l'area tra le scapole. Il paziente può spesso provare una sensazione di nausea e sudore. L'inclusione di pietre a volte provoca lo sviluppo di forme acute di pancreatite.

Distinguere anche i principali sintomi che si verificano con un disturbo.

  1. Dolore frequente e grave nell'addome, dando alla schiena;
  2. Dolore allo stomaco dopo aver mangiato;
  3. Sensazione regolare di nausea;
  4. Vomito frequente;
  5. Lo sgabello liquido è di colore marrone chiaro;
  6. Sudorazione abbondante;
  7. gonfiore;
  8. Quando viene toccato lo stomaco, il paziente avverte dolore.

Inoltre, a causa delle pietre nel pancreas, gli enzimi digestivi sono bloccati, nel paziente possono iniziare gravi complicazioni. Come è noto, il pancreas è responsabile della produzione di ormoni che controllano il livello di glucosio nel sangue di una persona. A causa delle pietre, il rilascio di ormoni può diminuire, il che porta al diabete mellito, quindi si consiglia al paziente di fare esami per il diabete mellito.

Con l'ostruzione prolungata dei dotti a causa di pietre, in alcuni casi può iniziare un processo infiammatorio, che è una forma acuta di pancreatite. Questo fenomeno porta ad un aumento della temperatura, dolore prolungato e infezione del pancreas. Il dolore, di regola, sorge a causa dell'impossibilità di far passare il fluido attraverso i condotti.

Le pietre, che si formano nel dotto biliare, provocano dolore, febbre e ingiallimento della pelle, indicando che il fiele si è diffuso. Se si osservano tali sintomi, il paziente necessita di ricovero urgente. Dopo l'esame, il medico prescriverà un trattamento appropriato con antibiotici e farmaci antidolorifici.

Trattamento di pietre nel pancreas

Se un paziente ha sintomi sospetti, è necessario iniziare a trattare il pancreas per sbarazzarsi della malattia. Prima che venga prescritto il trattamento, il medico eseguirà un esame del sangue, un'ecografia degli organi addominali, una radiografia dei dotti, una tomografia computerizzata, tutto ciò è necessario per l'operazione.

Con pietre di piccole dimensioni, il paziente riceve l'assunzione di compresse, Henodiolo e Ursodiolo, che sono usati per diluire la bile e sciogliere le pietre accumulate. Per rilevare la posizione delle pietre nel corpo, viene eseguita la colangiopancreatografia retrograda endoscopica. Rimuovendo chirurgicamente parte del pancreas o reindirizzando il movimento del succo pancreatico, puoi liberarti di piccole pietre. Per rimuovere le pietre di grandi dimensioni, la connessione del condotto muscolare viene tagliata e la pietra viene spinta nell'intestino tenue. Tale operazione non implica la completa rimozione del pancreas, una prognosi dopo l'intervento è sempre favorevole.

Un metodo innovativo può essere uno schiacciamento, e le pietre del pancreas saranno rimosse con l'aiuto delle onde sonore: è la litotrissia a onde d'urto a distanza. La polvere risultante dopo la frantumazione viene rimossa dal corpo. Questa procedura viene eseguita in anestesia generale per 45-60 minuti. Dopo che la radiografia trova la posizione delle pietre, il dispositivo viene inviato in quest'area e, usando un'onda d'urto, colpisce le pietre, tuttavia, ciò non elimina la necessità di alcuni casi e operazioni.

Prima di fare lo schiacciamento delle pietre, è necessaria una preparazione accurata. In pochi giorni, dovresti smettere completamente di assumere farmaci che diluiscono il sangue in modo da non provocare un sanguinamento eccessivo. Devi anche smettere di fumare. Tutte le istruzioni per preparare il corpo per la procedura saranno fornite dal medico curante.

È importante considerare che dopo aver superato la procedura non si può sforzare, mettersi al volante e muoversi attivamente. Pertanto, è necessario concordare in anticipo che qualcuno dovrebbe accompagnare il paziente durante tutta la giornata. Inoltre, qualcuno dovrebbe essere vicino al paziente la prima notte dopo lo schiacciamento delle pietre. Se il paziente sente il dolore persistente, nonostante prendendo un anestetico, una sensazione di nausea, e anche c'è una febbre, uno sgabello scuro, un vomito, è necessario chiamare un dottore. L'uso di bevande alcoliche e fumo nel prossimo futuro non è raccomandato.

Dieta con pietre nel pancreas

La descrizione è aggiornata 2018/01/23

  • efficienza: effetto terapeutico dopo 3 settimane
  • date: costantemente
  • Costo dei prodotti: 1500-1600 sfregamento. a settimana

Regole generali

Il termine "pietre nel pancreas" significa la formazione di calcoli e calcificazioni nei suoi dotti, che porta alla loro ostruzione (otturazione). Di conseguenza, il deflusso delle secrezioni pancreatiche è disturbato e una clinica di calcificazione cronica pancreatite. Questa forma è caratterizzata da un corso ricorrente con esacerbazioni. La malattia nelle fasi iniziali ricorda la pancreatite acuta. Di regola, calcificazione pancreatite ha un'eziologia alcolica. Sotto l'influenza dell'alcool la composizione del succo pancreatico varia, contiene più proteine ​​e bassa concentrazione bicarbonati. Le condizioni sono create per la prima precipitazione di precipitati proteici (sughero), che calcificano e ostruiscono i dotti pancreatici.

Le unità funzionali del pancreas sono cellule atsinotsity, che sono raccolti nella formazione di 20-50 cellule - gli acini. Questi ultimi sono collegati da un sistema di canali. Le cellule del pancreas sintetizzano e secernono nei canali secretori, costituiti da enzimi: chimotripsina, tripsina, collagenasi, elastasi, lipasi. Gli enzimi hanno attività proteolitica e lipolitica, ma sono inattivi nelle cellule e nei dotti e quando entrano nel lume del duodeno diventano attivi sotto l'influenza di enterokinase, succo intestinale e tsitokinaz.

Così, il ferro è protetto da auto-digestione, ma qualsiasi ostacolo promuovere la secrezione (condotti di restringimento, segreto di spessore, e in questo caso - nelle pietre pancreas) provoca l'attivazione di enzimi all'interno del condotto e autolisi ghiandola tessuto necrosi pancreatica. Un aumento del livello di enzimi durante un attacco indica un'ostruzione nei dotti. Il meccanismo del dolore è associato ad un aumento della pressione nel dotto e infiltrazione infiammatoria del parenchima dell'organo.

Il trattamento in primo luogo dovrebbe essere diretto alla rimozione dello spasmo della muscolatura. Un componente importante è il blocco della sintesi acido cloridrico. A tale scopo sono prescritti inibitori della pompa protonica. Questo porta ad un aumento pH nel duodeno e una diminuzione della formazione di stimolanti della secrezione pancreatica. Quindi, "riposo funzionale" è fornito alla ghiandola.

Per ridurre il dolore durante l'esacerbazione della pancreatite, preparazioni di enzimi pancreatici (ad esempio, Creonte). L'effetto analgesico è dovuto al fatto che farli distruggere nel duodeno liberando peptidi Stimolanti della secrezione di enzimi. La distruzione di tali sostanze riduce la secrezione di enzimi dalla ghiandola e riduce la pressione nei dotti e nel parenchima.

La dieta nella pancreatite svolge un ruolo importante in tutte le fasi della malattia. L'algoritmo nutrizionale include: fame a breve termine, nutrizione parenterale e enterale (secondo le indicazioni) e terapia dietetica - Tabella n. 5P. È dimostrato che il digiuno prolungato si intensifica lipolisi (la rottura dei grassi nella cellula), provoca una violazione del metabolismo delle proteine, acidosi metabolica, aggrava i cambiamenti nella ghiandola. Un pasto completo (parenterale e enterale) fornisce all'organismo carboidrati, lipidi, amminoacidi, energia, corregge i disordini metabolici. La somministrazione precoce della nutrizione accelera i processi riparativi nella ghiandola.

Con una esacerbazione nei primi 1-2 giorni, viene mostrata la fame. Il paziente può usare un liquido di 1,0-1,5 litri in piccole porzioni, tra cui acqua minerale alcalina, infuso di rosa canina, tè debolmente preparato.

Una piccola percentuale di pazienti con grave pancreatite e lo sviluppo di malnutrizione con disfunzione intestinale richiede una nutrizione enterale o parenterale terapeutica. La nutrizione parenterale è un'infusione di preparati di amminoacidi (Infezol, Aminosol, Aminopeptid) ed emulsioni grasse (Lipovenoz, Lipofundin, Intralipid). Nutrizione enterale (usata Peptamen, Nutrizon, viene effettuato con l'aiuto delle sonde imanal (la sonda viene inserita nel digiuno) ed è preferibile nel trattamento della pancreatite acuta o esacerbazione grave della cronica. Questo metodo di somministrazione è ben tollerato e non stimola la risposta secretoria della ghiandola.

Man mano che la condizione migliora, il paziente viene trasferito alla nutrizione orale per 4-7 giorni. Una dieta ricostituente comprende innanzitutto alimenti a base di carboidrati liquidi, che poco stimolano la secrezione pancreatica. Cominciano a mangiare con zuppe mucose, pappe di purè di latte allo stato liquido, baci e purea di verdure liquide.

Pochi giorni dopo, viene introdotto cibo proteico (pasta cotta e soufflé, zuppa cremosa di carne), una piccola quantità di grasso in forma di burro può essere consumata da 7 giorni. Con esacerbazioni leggere, è possibile passare immediatamente alla farina d'avena (riso), porridge, cotta sull'acqua, cibi proteici a basso contenuto di grassi (ricotta, omelette, carne bollita) e non pasta ruvida. In generale, la dieta è ricca di carboidrati e il contenuto di grassi e proteine ​​è ridotto.

Dieta di base Tabella №5П sulla base meccanica, chimica e termica ghiandola shchazhenie, sopprimere la produzione di enzimi, ridurre la congestione nei canali e del duodeno, e riducendo anche l'eccitabilità della cistifellea.

  • Potere frazionale
  • Vietato pasti abbondanti.
  • I piatti sono preparati in forma bollita, grattugiata o schiacciata.
  • Aumento del contenuto di proteine, grassi e carboidrati rispetto al periodo di recupero della nutrizione. Tuttavia, la quantità di grassi non supera i 60-70 g, devono essere introdotti gradualmente.
  • Sale fino a 6 g.
  • Le sostanze escretorie sono escluse: la carne viene cotta in piccoli pezzi, drenando l'acqua, dopodiché viene usata per cucinare piatti (cotolette, soufflé o budini), oltre a fibre di verdure grossolane.
  • Le verdure con una piccola quantità di fibra vengono bollite e tritate finemente.
  • Esclusione di alcol
  • È vietato mangiare cibi salati, fritti e grassi.

In un periodo di remissione persistente, l'inclusione di frutta e verdura è già mostrata in forma grezza. Servono come contorni per piatti di carne e pesce. I porridge e la pasta sono la base della dieta, sono preparati con frutta secca, carne e verdure a rotazione. Le salse fatte in casa con latte e panna acida e spezie vengono accuratamente introdotte. Le zuppe non vengono mangiate

L'ostruzione del dotto con pietre, che è accompagnata da un deflusso, convulsioni frequenti, supporta la presenza di pseudocisti nel tessuto ghiandolare, è considerata un'indicazione per il trattamento chirurgico.

Prodotti consentiti

La dieta per le pietre nel pancreas dovrebbe includere:

  • Zuppe in acqua o brodo vegetale, che vengono introdotti nei primi giorni di verdure fritte. Successivamente, le verdure per i primi piatti vengono tritate finemente, ma non fritte. Preparare zuppe, purea, aggiungere i cereali e far bollire bene. È consentito riempire le minestre con panna acida, burro o panna.
  • Pappette su acqua o con latte, a base di manna, farina d'avena, semole di grano saraceno e riso. I pappe sono ben bolliti, macinati o impastati, portati ad una consistenza semi-viscosa. È possibile preparare i cereali dalla farina di cereali, puoi cucinare il soufflé.
  • Bollito e macinato: patate, zucca, piselli, zucchine, carote, zucca, barbabietole, cavolfiore. Con una condizione soddisfacente e una buona tolleranza, vengono introdotte carote grattugiate crude, zucca, pomodori e cetrioli senza pelle.
  • Pesce magro cotto al vapore o bollito. Per i piatti di cucina scegliere lucioperca, nasello, merluzzo, luccio, carpa, pollock, melù. Per cambiare, prepara i piatti dalla massa della cotoletta. Non si può mangiare pesce stufato o pescato, perché tali piatti contengono una grande quantità di sostanze estrattive.
  • Vitello, manzo, coniglio, tacchino, pollo in forma bollita. Dalla carne bollita fai soufflé e purè di patate, e dalla massa di cotolette - cotolette, polpette, zrazy, polpette di carne, knels. La carne morbida di pollo e coniglio viene consumata in una forma grumosa.
  • Prodotti caseari magri, ricotta media grossa, formaggio grattugiato. Latte e panna acida sono utilizzati come additivi in ​​vari piatti.
  • Le frittate sono per lo più proteine.
  • Grassi, il cui uso inizia con il burro, e quindi introdurre oli raffinati.
  • Pane di grano essiccato, puoi mangiare biscotti malsani.
  • Salsa di panna acida e latte, per la cui condensazione si usa la farina non fritta.
  • Mele al forno, frutta secca asciugata al vapore. Dalla frutta fanno mousse, pastiglia, marmellata, kissels, composte. Introdurre prudentemente frutti e bacche crudi, che vengono dapprima spazzati via.

Cause e trattamento delle pietre nel pancreas

I concrementi nel corpo umano si verificano non solo nella vescica, nei reni e nella cistifellea. Il pancreas può anche diventare un bersaglio della calcificazione. Le pietre nel pancreas sono spontanee, o è una regolarità con la malnutrizione.

I calcinati nel pancreas sorgono sia direttamente nei condotti della ghiandola che nei suoi tessuti. A causa della formazione di concrezioni, il corpo cessa di svolgere il suo lavoro, che interessa sia la secrezione esterna che l'attività intraspecretoria della ghiandola. La malattia si manifesta come segni caratteristici che non possono mancare nella prima fase dello sviluppo della malattia, quindi la diagnosi di patologia non è difficile. La pancreatite calcifica può essere integrata, combinando tecniche conservative e operative. Importante importanza è data alla riabilitazione e al restauro del corpo.

Caratteristiche generali della patologia

La deposizione di concrezioni è molto spesso il risultato di disturbi cronici del fegato e del pancreas. È interessante notare che i medici rintracciano l'influenza del fattore ereditario sull'insorgenza della malattia, poiché metà dei pazienti aveva la pancreatite calcificante e aveva anche parenti stretti.

La pancreatite alcolica ha anche un certo effetto sui depositi. In questa malattia le pietre si trovano nella metà dei pazienti che soffrono di danni alcolici al corpo.

I concrezioni compaiono in grandi dotti pancreatici e sono molto meno probabilità di localizzarsi nella testa o nella coda. La definizione di pietre nel corpo è diventata più sofisticata oggi, con l'apparizione di nuove attrezzature più potenti. A questo proposito, l'incidenza della pancreatite calcifica è aumentata in modo significativo.

Con l'aiuto della tomografia computerizzata, puoi trovare non solo le pietre stesse, ma anche la sabbia nel pancreas.

Le cause della comparsa della patologia

Per iniziare a formare depositi nel pancreas, sono necessari numerosi fattori negativi. Prima di tutto, l'aspetto dei concimi ristagna il succo pancreatico. Questa violazione si verifica nei seguenti casi:

  • gonfiore d'organo;
  • pietre di choledoch;
  • cisti nella ghiandola.

Con il ristagno dell'enzima pancreatico, inizia a formarsi un precipitato naturale, la cui base è rappresentata dalle frazioni proteiche. Come risultato del metabolismo metabolico e ormonale, anche l'enzima pancreatico subisce cambiamenti. I sali di calcio penetrano nelle frazioni proteiche e li fanno calcificare. Accelerare il processo di calcificazione delle malattie infiammatorie dell'apparato digerente, ad esempio nella cistifellea o nel duodeno.

La calcificazione appare non solo nel dotto pancreatico, ma anche nel suo parenchima. Di solito può essere sullo sfondo di concrezioni già esistenti nella ghiandola, quando il succo pancreatico dovuto alla stagnazione espande i dotti dell'organo e aumenta la pressione in essi. A causa di ciò, la necrosi inizia nel parenchima e anche le isole di Langerhans sono sottoposte a calcificazione.

Tali cambiamenti patologici invariabilmente influenzano il lavoro dell'organo. Il pancreas inizia a rilasciare meno enzimi pancreatici e la produzione di insulina diminuisce. Per questo motivo, i pazienti sono a rischio di diabete mellito.

I sintomi della malattia

Se ci sono pietre nel pancreas, i sintomi vengono rilevati già nella fase iniziale di sviluppo. L'aspetto di tali segni è simile alla pancreatite - un'infiammazione del corpo. I pazienti si lamentano di un forte dolore alla ghiandola, che si cinge e restituisce, lato. La lombalgia può essere avvertita anche nell'area della scapola. Con l'aggravamento della situazione, la funzione digestiva soffre, molti pazienti non possono normalmente mangiare. I pazienti si lamentano di nausea, vomito con la bile, una costante sensazione di amarezza in bocca, eruttazione. In caso di esacerbazione della malattia, ci può essere una steatorrea - la presenza di grasso nelle feci. La sintomatologia della malattia è così sensibile che può causare un'alimentazione insalubre, una dieta povera, un'assunzione eccessiva di bevande alcoliche per provocare segni di esacerbazione.

Con il progredire della malattia, il parenchima del fegato diventa sempre più colpito, motivo per cui anche l'attività dell'organo si deteriora in modo significativo. C'è una diminuzione della tolleranza al glucosio e si sviluppa il diabete mellito.

Con la palpazione, l'area diventa dolorosa e i pazienti soffrono di una maggiore salivazione. Quando si spostano pietre nel pancreas può entrare nel dotto biliare e otturarlo.

La calcificazione del pancreas non passa senza lasciare traccia, la patologia causa gravi complicanze, tra le quali si può notare:

  • calcificazione della pancreatite cronica;
  • formazione di una cavità piena di pus;
  • cisti della ghiandola;
  • suppurazione del tessuto peri-pancreatico;
  • violazione della pietra;
  • sanguinamento.

Tali complicazioni complicano in modo significativo il trattamento dei calcoli nel pancreas, che può richiedere una riabilitazione più lunga.

Diagnosi della malattia

Nella maggior parte dei casi, diagnosticare le calcificazioni pancreatiche non è un grosso problema. L'herpes zoster dei più forti dolori induce senza indugio i pazienti a un medico che prescrive un esame complesso del corpo.

Una fotografia a raggi X mostra la pietra del pancreas come un piccolo oscuramento situato leggermente al di sotto del processo xifoideo. In un certo numero di casi, vengono visualizzate altre ombre, che parlano di danni multipli da parte dei concrementi. In questo caso, le immagini sono prese da posizioni diverse.

Se la radiografia non risolve il problema diagnostico, i medici ricorrono all'ecografia della ghiandola e alle vie biliari e la risonanza magnetica non è meno indicativa. Con l'aiuto di questi tipi di esame è possibile non solo determinare la presenza di pietre, ma anche diagnosticare lo stato degli organi dell'apparato digerente, per vedere le complicazioni della malattia che si sono verificate.

Per determinare la posizione del calcolo più accuratamente, viene eseguita la colangiopancreatografia retrograda.

Trattamento della patologia

I pazienti al momento della diagnosi sono interessati a come sbarazzarsi dei calcoli nel pancreas in modo da non provocare gravi complicanze, in particolare il diabete mellito secondario. Prima di tutto, sono interessati ai metodi di terapia tradizionale conservativa che aiutano a rimuovere le pietre, senza ricorrere a un pronto intervento.

I medici preferiscono trattare la malattia in modo conservativo solo nella fase iniziale, dopo di che passano all'intervento chirurgico se la terapia non porta risultati. Di solito, il trattamento senza intervento chirurgico viene eseguito in presenza di sabbia, che lascia in modo indipendente la ghiandola. Quando si individuano le pietre, in nessun caso si deve sostituire la terapia conservativa con altre forme.

Il trattamento con i rimedi popolari non equivale all'azione dei farmaci prescritti per la calcificazione della pancreatite. L'effetto curativo delle erbe può essere percepito solo come un effetto aggiuntivo sulla terapia principale.

Il trattamento conservativo ha lo scopo di eliminare l'infiammazione della ghiandola e normalizzare il metabolismo. Di conseguenza, l'edema dei tessuti viene ridotto, viene ripristinata la dimensione normale dei dotti. Ai pazienti viene prescritta una dieta rigorosa, contro la quale viene eseguita la terapia enzimatica. I preparativi possono ottenere la completa o parziale dissoluzione di pietre non dense. Con un trattamento opportunamente selezionato, la condizione dei pazienti diventa molto migliore e piccole pietre e sabbia possono migrare dal pancreas all'intestino e uscire dal corpo.

Se i concrementi sono abbastanza grandi e le pietre non si sciolgono, viene eseguita un'operazione. Rimuovere le pietre dai medici in modo delicato endoscopico. In questa operazione non viene eseguita una grande incisione e il recupero è più veloce. Tuttavia, la rimozione dei calcinati nel pancreas in questo modo è possibile solo se le loro dimensioni sono piccole. Il trattamento di grandi calcificazioni è effettuato da laparotomia. La laparotomia viene utilizzata in casi estremi, poiché tale trattamento è irto di complicanze.

Se la rimozione di pietre durante l'operazione ha mostrato che la calcificazione è presente in modo diffuso, I. E. l'intero tessuto della ghiandola è interessato, quindi i medici preferiscono sbarazzarsi di tale organo, perché non ripristinerà mai le sue funzioni. In questo caso, vi è una pancreatomia totale, vale a dire rimozione della ghiandola.

Se non rimuovete le pietre nel pancreas, il trattamento con i farmaci non porterà successo e il paziente sviluppa ulteriormente un danno d'organo canceroso. Pertanto, quando si scelgono i metodi, come trattare la malattia, vale la pena ascoltare il medico curante.

I sintomi e il trattamento della pancreatite calcifica per oggi sono percepiti dai medici da un punto di vista positivo. Alcuni decenni fa, la malattia era più letale. Ma ora, tenendo conto delle moderne tecniche diagnostiche, è possibile diagnosticare tempestivamente i sintomi di una malattia e fornire ai pazienti cure di qualità.

Pietre del pancreas: sintomi e trattamento della pancreatite

Le pietre del pancreas sono calcoli, che si formano nel pancreas. La parola "calcificazione" suggerisce che questa forma nel pancreas può essere non solo pietra classico duro come un oggetto estraneo separato, ma la calcificazione (accumulo ossido di calcio in tessuti umani in conseguenza del fallimento reazioni chimiche).

Informazioni generali

Le pietre del pancreas possono formarsi non solo nei suoi condotti, ma anche nel parenchima (tessuto funzionante). Ciò significa che sono in grado di influenzare non solo l'eliminazione di enzimi digestivi prodotti da esso, ma anche peggiorare la funzione della ghiandola esterna ed endocrino - come una produzione di enzimi digestivi (amilasi, lipasi, e altri), e ormoni (insulina, glucagone e somatostatina).

Un analogo medico del nome della malattia è la pancreatite.

Il processo di formazione di calcoli all'interno del pancreas spesso eseguito sullo sfondo della pancreatite (infiammazione nel corpo), e può anche agire come complicazioni nelle malattie epatobiliare (epatico e biliare) sistema.

L'aspetto delle pietre (altro nome - concrezioni) del pancreas non è così e raramente - nello 0,75% della popolazione totale. Una predisposizione familiare a questa malattia è stata rivelata: circa la metà dei parenti affetti erano anch'essi malati di questa patologia.

I posti "preferiti" di formazione di concrezioni del pancreas sono:

Meno spesso si formano calcoli in tali parti del pancreas come:

Negli ultimi 10 anni, le statistiche hanno rivelato più casi di pancreatite. Ciò è dovuto al miglioramento dei metodi diagnostici e l'eliminazione progressiva di esame a raggi X del pancreas di diagnosi ecografica, la tomografia computerizzata e la tomografia a risonanza magnetica. Con l'aiuto dei moderni metodi di indagine possono ora rivelare non solo le pietre di alta qualità nei condotti del pancreas, ma anche molto piccole pietre nei condotti e dei tessuti, noto anche come la sabbia.

motivi

La pancreatite è una malattia polietica. Ciò significa che per l'inizio della formazione di calcoli è necessario che nel tempo l'effetto di almeno due, e spesso più fattori, coincida. Tutti sono provocatori stato principale, che porta alla formazione di calcoli nel pancreas - stasi del succo pancreatico (partendo dal ramo più piccolo e termina Wirsung - il più grande condotto del pancreas, che produce in uscita derivato enzimi digestivi dal corpo nel lume 12 ulcera duodenale).

I fattori più importanti che portano alla stagnazione del succo pancreatico sono:

  • ghiandole tumorali (sia benigne che maligne);
  • pietre nel dotto biliare comune (choledocha) e concrezioni che sono bloccate nella papilla faringea (il sito della confluenza del dotto principale del pancreas nel 12-colon);
  • Crescita cistica che si è verificata nel parenchima pancreatico.

Indirettamente occorrenza pankreolitiaza può promuovere malattie e condizioni di altri organi e tessuti in cui v'è pressione sul pancreas o barriera meccanica che impedisce la formazione di succo pancreatico di defluire dal condotto 12 nel duodeno ghiandola. Può essere una varietà di patologie e condizioni - come ad esempio:

  • Malattia adesiva della cavità addominale;
  • Grandi tumori addominali - sia benigne che maligne, sia primari e metastatici (cioè, dovuta all'introduzione di cellule tumorali formate come risultato di onkoprotsessa in altri organi e tessuti);
  • carcinomatosi del peritoneo (sua lesione maligna);
  • utero gravido (in particolare con parto plurimo e polidramnios);
  • processi infiammatori in organi situati vicino al pancreas - fegato, dotto biliare, stomaco, intestino tenue e crasso

Una stretta relazione tra la formazione di calcoli pancreatici con:

  • pancreatite alcolica - lesione infiammatoria del pancreas, che si è verificato sullo sfondo di abuso di alcol. La pancreatolitiasi si trova nella metà dei pazienti affetti da pancreatite alcolica;
  • paratireoiditom - sconfitta delle ghiandole paratiroidi (piccole ghiandole situate sulla superficie posteriore della ghiandola tiroidea). Le pietre del pancreas sono state trovate nel 25% dei pazienti con paratiroidite.

Sviluppo della malattia

Per avviare il processo di formazione di calcoli nel pancreas, il succo pancreatico cronico, che viene costantemente osservato, è più importante della fase acuta a uno stadio, anche se fortemente pronunciato.

Spesso per la formazione della pietra occorrono almeno sei mesi dall'inizio del processo. Sebbene il periodo di tempo necessario per la formazione dei concrementi, può variare da 2-3 mesi a diversi anni.

A causa dei fenomeni stagnanti permanenti (permanenti), il segreto del pancreas inizia a ispessirsi nel tempo. Ciò è dovuto a:

  • qualche perdita della parte liquida della secrezione nel 12-colon, mentre le particelle solide non possono filtrare e rimanere nel condotto;
  • assorbimento inverso della secrezione liquida, che può svilupparsi a seguito di una prolungata, anche se non pronunciata, stagnazione nel sistema dei dotti pancreatici.

Il ristagno della secrezione del pancreas porta al fatto che le frazioni proteiche iniziano a precipitare sempre di più. A questo processo, è collegato un cambiamento graduale nella composizione del succo pancreatico. Al centro ci sono due processi fondamentalmente diversi:

  • disturbo dello scambio ionico del pancreas (principalmente fosforo-calcio, anche se nel caso della pancreatite subisce anche lo scambio di sodio, potassio, fosforo e altri elementi chimici biologicamente importanti);
  • disturbo del metabolismo ormonale del corpo.

Nel risultato finale, i sali di calcio iniziano a stabilizzarsi sulla massa proteica e quindi a impregnarla. Principalmente, questo processo inizia nei dotti pancreatici - sali di calcio sono depositati non solo sulla liberamente fluttuante in pancreatiche conglomerati proteici succo, ma anche sulla superficie interna dei condotti del corpo, enzimi digestivi escretori nel condotto virale, e in seguito - a 12-duodeno. Metodo diffusione Gradualmente sale di calcio (libera circolazione) penetrare in profondità nel tessuto pancreatico (comprese le isole di Langerhans, che producono insulina) e cominciano a cedere alle proprie strutture proteiche. Inoltre, la formazione di calcoli nel pancreas (sia nei condotti che nel parenchima) può contribuire ad altri processi patologici - la più importante è la struttura delle lesioni infiammatorie:

  • 12 duodeno;
  • dotti biliari;
  • direttamente pancreas.

A proposito, se il corpo ha un pancreas ectopico, allora i suoi tessuti sono anche a rischio di pancreatolitiasi. (Per riferimento: il pancreas ectopico si riferisce a aree del tessuto pancreatico che possono essere localizzate in qualsiasi area del corpo umano a causa di un malfunzionamento durante lo sviluppo intrauterino del feto).

Il processo ha l'effetto di "palla di neve": il ristagno del succo pancreatico porta alla formazione di calcoli, ei concrezioni risultanti aggravano ulteriormente i fenomeni stagnanti.

Alla fine, il pancreas sono aree di necrosi (necrosi) formate. La loro origine è collegata con le calcificazioni pressione in piccoli fili di vasi sanguigni che penetrano il pancreas (ugualmente arterie e vene) - causa restringimento del parenchima lume soffre di una mancanza di apporto di sangue e, di conseguenza, la crescente mancanza di ossigeno e nutrienti. Questi focolai di necrosi in un prossimo futuro, anche, sono impregnate di sali di calcio e sono convertiti in nuova, ulteriore focolai di calcificazione.

A causa pankreatolitiaza in grado di distruggere la struttura e la funzione non solo porzioni di ghiandole esocrine (che producono enzimi digestivi), ma anche per le isole di Langerhans che sono responsabili della produzione di insulina. pertanto i concrementi a lungo esistenti del pancreas possono provocare lo sviluppo del diabete mellito secondario.

Pietre del pancreas: sintomi

Come di consueto, nel processo di formazione di pietra pancreas inizia riacutizzazione, cronica o acuta di pancreatite cronica, sintomi che può essere considerato come l'inizio delle manifestazioni cliniche pankreatolitiaza. Questi sono sintomi come:

  • dolore addominale;
  • disturbi dispeptici;
  • con la progressione della malattia - segni che segnalano un peggioramento delle condizioni generali del paziente.

Caratteristiche del dolore derivanti da questa patologia:

  • all'inizio della malattia, sono in grado di provocare un disturbo del regime nutrizionale e delle inesattezze nella dieta, con l'ulteriore sviluppo della malattia dal mangiare il dolore non dipende più;
  • localizzato con un'enfasi sull'ipocondrio sinistro, ma si estende ulteriormente, sotto forma di fuoco di Sant'Antonio;
  • per natura - per lo più in fiamme (spesso i pazienti descrivono la loro condizione come segue: "Come se in quel posto versasse peperoncino");
  • con la forza - da medio-intensivo a intollerabile;
  • durata - permanente (simile a coliche biliari, lasciato solo lati localizzazione) o sotto forma di attacchi si verificano taglienti. Il dolore parossistico e protratto può alternarsi. Fondamentalmente, questa alternanza è collegata con gli errori nella dieta, che causano un'ondata di intenso dolore. A loro volta, gli attacchi di dolore sono principalmente dovuti allo spostamento di concrezioni nei condotti del pancreas che può verificarsi a causa del movimento del succo pancreatico accumulata e la sua pressione sulla roccia;
  • sull'irradiazione - capace di dare nella parte posteriore, metà sinistra del torace, clavicola sinistra e / o scapola;
  • un attacco doloroso può essere accompagnato da steatorrea - il rilascio di un gran numero di articolazioni grasse nelle feci;
  • in molti casi, si osservano attacchi di dolore insieme a manifestazioni dispeptiche.

Disturbi dispeptic che possono verificarsi con i concrementi del pancreas sono:

Le caratteristiche della nausea in questa malattia sono le seguenti:

  • all'inizio della malattia è associato all'assunzione di cibo, mentre il vomito può passare brevemente;
  • con l'ulteriore sviluppo della malattia può verificarsi senza provocazioni alimentari, con il vomito non può passare;
  • se accompagnato da un attacco doloroso, la nausea può aumentare notevolmente.

Le caratteristiche dell'emesi nella pancreatite sono le seguenti:

  • all'inizio della malattia: provocata principalmente da alcol e / o "sbagliato" il cibo - acuta, fritto, estrattiva (vale a dire, uno che è in grado di aumentare la produzione di enzimi digestivi) prodotti alimentari; il paziente strappa il cibo mangiato (spesso - una miscela di bile). Dopo il vomito, ci può essere sollievo dalla condizione;
  • con l'ulteriore progressione della malattia: può presentarsi senza cause visibili (provocazioni); il paziente piange di recente mangiato cibo, e se lo stomaco è vuoto - bile, succo pancreatico e segreto gastrico.

Spesso il vomito non porta sollievo. A volte è così pronunciato che dopo l'attacco, i muscoli dello stomaco del paziente fanno male.

I gas gonfi e anormali nella pancreatolitiasi sono meno comuni della nausea e del vomito.

Con l'ulteriore sviluppo della malattia nella necrosi del pancreas si verifica, e di conseguenza, non solo la funzione enzimatica, ma anche la funzione intrasecretoria (ormonale) viene interrotta. Pertanto, con un processo non trattato a lungo termine, il paziente può sviluppare e accrescere i segni del diabete mellito - in primo luogo:

  • bocca secca;
  • la sete;
  • formicolio e sensazione di "strisciare strisciando" nelle dita (meno spesso - gambe);
  • poliuria (aumento della quantità giornaliera;
  • pelle secca, così come le mucose (il paziente spesso si sente versare sabbia negli occhi).

Con una significativa lesione delle isole di Langerhans con pancreatolitiasi, si sviluppano più segni di dabeta da zucchero, in particolare:

  • perdita di peso;
  • guarigione prolungata del minimo graffio;
  • stanchezza;
  • diminuzione dell'efficienza;
  • sonnolenza

complicazioni

Le complicanze più frequenti dei concrementi del pancreas sono:

  • pancreatite cronica;
  • processo infiammatorio nel tessuto adiposo intorno al pancreas;
  • ascessi e allargamenti cistici di questo organo;
  • violazione di una pietra (si sviluppa con formazione di calcoli nei dotti del pancreas);
  • sanguinamento nel lume dei dotti del pancreas (con localizzazione di concrezioni nei dotti).

Pankreolitiaz può contribuire pancreatonecrosis - necrosi del tessuto pancreatico verificano grado dovuti ricevono abbondanti quantità di cibo (particolarmente grasso) e alcool.

diagnostica

Questi sintomi (in particolare i dolori addominali) indicano lo sviluppo del processo patologico nel pancreas. Ma per confermare la diagnosi e chiarire la posizione dei concrezioni, è necessario utilizzare metodi di diagnosi fisici, strumentali e di laboratorio.

All'esame, è possibile identificare quanto segue:

  • secchezza e ritardo della lingua;
  • ingiallimento della pelle, mucose visibili e sclera - se la pietra pancreatico spostato dal suo condotto nella papilla di Vater (confluenza in 12-duodeno), e quindi il dotto biliare comune;
  • con flatulenza nel caso di progressione del processo - gonfiore.

Quando palpare (sondare) l'addome è determinato:

  • dolore nell'addome superiore, così come nella proiezione del pancreas sulla parete addominale;
  • quando migrazione del calcolo al dotto biliare comune - dolore nell'ipocondrio destro;
  • nel caso di flatulenza - un caratteristico rigonfiamento della parete addominale anteriore (ma lo stomaco con una palpazione profonda sarà conforme).

La percussione dell'addome non è informativa.

Quando l'auscultazione (l'ascolto) dell'addome è determinata da:

  • rumori intestinali peristalici ovattati in caso di flatulenza e difficoltà nella fuoriuscita di gas.

I metodi strumentali utilizzati nella diagnosi della calcificazione pancreatica sono i seguenti:

  • rivedere le radiografie della cavità addominale - durante le calcificazioni pancreatiche vengono rilevati se non sono troppo piccoli. Sono definiti da piccole ombre arrotondate, che si trovano sotto il processo xifoideo dello sterno. Possono essere singoli o multipli;
  • ecografia del pancreas e delle vie biliari (ecografia o ecografia) - può essere utilizzato per identificare non solo le pietre grandi e medie dimensioni, ma piccole pietre che durante gli studi radiografici non può chiaramente visualizzati, nonché per valutare lo stato del parenchima del pancreas;
  • tomografia computerizzata (CT): grazie alle sezioni computerizzate, il metodo consente di identificare e valutare più accuratamente i concrementi del pancreas;
  • risonanza magnetica (MRI): le capacità diagnostiche sono le stesse della tomografia computerizzata;
  • colangiopancreatografia retrograda - quando attraverso un endoscopio inserito attraverso la papilla di Vater, nel canale somministrato mezzo di contrasto virsungov, e quindi eseguire la radiografia. Oltre alla presenza di concrezioni, il metodo consente di valutare la pervietà del dotto pancreatico.

I metodi diagnostici di laboratorio per le pietre pancreatiche sono utilizzati per integrare il quadro diagnostico:

  • un esame del sangue generale aiuterà a identificare i cambiamenti infiammatori nel pancreas (si manifesta con un aumento del numero di leucociti e di ESR);
  • analisi dei contenuti del duodeno - nel caso delle pietre nei dotti pancreatici, la quantità dei suoi enzimi nei contenuti intestinali sarà ridotta.

Pietre del pancreas: trattamento

Per il trattamento della pancreatolitiasi vengono utilizzati metodi conservativi e chirurgici di trattamento.

Il cuore del trattamento conservativo sono scopi quali:

  • dieta rigorosa - Esclusione dalla dieta di cibi salati, piccanti, fritti, estrattivi;
  • regolatori del metabolismo del calcio-fosforo (Per arrestare ulteriormente litiasi) - prescrivere farmaci vitamina D, calcio, analoghi dell'ormone paratiroideo;
  • farmaci anti-infiammatori non steroidei - per sollievo di processi infiammatori collegati;
  • preparati enzimatici - per la terapia enzimatica sostitutiva nel caso in cui gli enzimi del pancreas a causa del blocco dei suoi dotti non entrino nel tubo digerente;
  • antispastici e antidolorifici - eliminare la sindrome del dolore;
  • diuretici (diuretici) - per eliminare il gonfiore dei tessuti dell'organo.

Durante una terapia conservativa ben scelta, le condizioni del paziente migliorano non solo, ma le piccole pietre sono in grado di migrare indipendentemente dai 12 punti e uscire.

È necessario un intervento più ampio per estrarre concrezioni più grandi. A volte le pietre possono essere rimosse endoscopicamente inserendo l'endoscopio attraverso la bocca, l'esofago, lo stomaco e 12-colon, e poi attraverso le papille faringee nel dotto pancreatico.

Questo è un metodo delicato che non richiede incisioni della parete addominale, ma i suoi difetti:

  • non tutte le pietre dei condotti possono essere rimosse;
  • È impossibile rimuovere i concrementi situati nei tessuti dell'organo.

Questi compiti vengono eseguiti durante la pancreatotomia - intervento chirurgico con dissezione del pancreas. Se durante l'operazione si scopre che l'intero pancreas è "ripieno" di calcoli, viene mostrata la sua completa rimozione - pancreatectomia. Dopo di ciò, il paziente vivrà per tutta la vita gli enzimi digestivi prodotti dal pancreas e dall'insulina.

prevenzione

Non ci sono metodi specifici per prevenire la formazione di calcoli nel pancreas. I metodi di prevenzione che aiuteranno a ridurre il rischio di malattia sono:

  • rispetto della dieta;
  • rifiuto da cattive abitudini - alcol e fumo (peggiorano il flusso sanguigno nel pancreas, provocando così violazioni del metabolismo del calcio-fosforo);
  • monitoraggio periodico dei livelli di calcio e fosforo nel sangue;
  • prevenzione di malattie del pancreas e del duodeno dotti biliari e 12, e in base alla disponibilità - rilevamento tempestivo e trattamento (soprattutto patologie infiammatorie).

prospettiva

La prognosi della pancreatolitiasi per la vita e la salute è favorevole se la diagnosi precoce e il trattamento. Il trattamento chirurgico porta a risultati soddisfacenti nell'85%, la mortalità postoperatoria è inferiore al 2% di tutti i casi clinici. La prognosi è più favorevole, prima si rivelavano i calcoli del pancreas e si eseguiva il trattamento chirurgico.

La prognosi peggiora nel caso di massiccia presenza di calcificazioni nel parenchima del pancreas, che richiede la rimozione di questo organo.

Kovtonyuk Oksana Vladimirovna, revisore medico, chirurgo, consulente medico

1,913 visualizzazioni in totale, 3 visualizzazioni oggi