Struttura e funzione del retto, lunghezza in uomini e donne

Comprendere la struttura del corpo umano e i suoi compiti aiuta a capire perché e come si sviluppa lo sviluppo delle patologie più popolari e selezionare i metodi terapeutici più efficaci. La lunghezza del retto nelle donne e negli uomini varia dai 14 ai 18 cm e rappresenta la sezione finale del tubo digerente.

descrizione

Il valore di questo corpo non deve essere sottovalutato, poiché agisce come uno dei componenti principali del sistema gastrointestinale. Come già accennato, questo è il reparto finale, che esegue la funzione di evacuazione finale.

La struttura e le funzioni del retto nelle donne non sono molto diverse dagli uomini. La lunghezza non dipende dal sesso, ma dalla costituzione fisica. Di conseguenza, nelle persone con una grande costituzione del corpo, l'intestino sarà leggermente più grande e viceversa.

La dimensione del retto nel bambino è molto più piccola, ma con l'età e la crescita del corpo, aumenta.

Anche il diametro del corpo è diverso. Tutto dipende dalla composizione e dalle diverse caratteristiche anatomiche. Normalmente, il diametro varia da 2,5 a 7,5 cm.

La sua superficie è elastica, quindi può allungarsi e diminuire durante la vita. Quanti centimetri la lunghezza del retto in una persona dipende dalle sue caratteristiche individuali della struttura del corpo, così come la presenza o l'assenza di determinate patologie.

L'intestino ha due curve. Uno di questi è localizzato nella direzione del sacro e l'altro "guarda" nella regione perineale. Questo corpo ha tre dipartimenti dai primi giorni di vita. Ogni parte è caratterizzata dalla sua dimensione.

La parte inferiore è la più stretta e indica la zona anale. La dimensione del retto include le dimensioni di tutti questi reparti. Presta attenzione alla foto in cui si trova il retto nelle donne (vedi sopra). Il reparto ampollare del retto prende da 10 a 12 cm Questo è il più grande canale. Il terzo canale non è più di 6 cm.

Qualsiasi deviazione da questi indicatori nel corso dello studio di una persona può indicare che ha determinate patologie.

L'afflusso di sangue al retto ha le sue caratteristiche. Questa area è dotata di cinque arterie: 1 non accoppiata e 2 accoppiate. Le vene sono un plesso localizzato in diverse parti del retto. Il sangue scorre attraverso le vene del retto. Nelle sue mura, il portale e la vena cava inferiore sono spostati.

Funzioni principali

La funzione più elementare del retto è quella di rimuovere le feci dal corpo. Allo stesso tempo i muscoli eseguono i movimenti contrattili. Se ci sono malattie, questo processo è rotto.

Quando gli escrementi ristagnano nell'ano, avviene il processo di decadimento. L'organismo è esposto ad avvelenamento, che ha un grave danno alla salute.

In nessun caso non si deve ignorare la stitichezza, perché porterà a molti nuovi problemi di salute.

Al fine di individuare tempestivamente patologia, è necessario fissare un appuntamento con il medico per il medico al più presto i sintomi.

Nonostante il fatto che il retto si trovi sul fondo e un foro passante, questo canale non viene considerato attraverso. La muscolatura, situata sotto la mucosa, aiuta a mantenere le feci quando necessario. Questa funzione è possibile a causa della capacità statistica dell'intestino. Presta attenzione alla foto del retto nelle donne dall'interno e alle foto degli uomini. Come puoi vedere, la struttura dell'ano nelle donne nella foto non è molto diversa dagli uomini (vedi sopra).

Normalmente, il corpo senza problemi può frenare la voglia di defecare, ma se ci sono delle deviazioni, allora c'è disfunzione. Certo, questa è una seria ragione per visitare un dottore. Tutta la colpa può essere patologie diverse, sia femminili che maschili. Qualsiasi malattia viene trattata con successo nella fase iniziale.

Le conseguenze delle irregolarità nel funzionamento del retto possono essere molto deplorevoli. Se i sintomi vengono ignorati e non esiste un trattamento adeguato, si può sviluppare un'infezione del sangue. Questa condizione è fatale.

Quali malattie causano interruzioni delle funzioni

Ci sono una serie di fattori che influenzano le funzioni di questa area. Di regola, tutte queste patologie sono caratterizzate da un decorso cronico. Lontano da sempre queste malattie sono curate in modo conservativo.

Se hai qualche disturbo in questa zona, assicurati di venire al dottore in tempo. Per cominciare, può essere un terapeuta che ti rimanda a un gastroenterologo o proctologo.

Anche se non risolvi il problema principale che ha portato alla disfunzione d'organo, migliorerai notevolmente le tue condizioni. Ciò contribuirà a tornare alla sua vita traccia e migliorare la sua qualità in generale.

Uno dei disturbi più popolari che influenzano seriamente la disfunzione di questo corpo sono le emorroidi.

La malattia è accompagnata da un'infiammazione dei nodi emorroidali. In situazioni gravi, si osserva un prolasso parziale dell'intestino.

Inoltre, abbastanza spesso la disfunzione si verifica a causa della presenza di formazioni maligne e benigne. Questi tumori possono essere polipi. Possono essere rimossi durante l'endoscopia.

Una delle malattie più pericolose è il cancro. La terapia del disturbo è lunga. Nel corso di questo, sono necessariamente prescritti vari interventi, chemioterapia e metodi per rimuovere il tumore.

All'inizio, il disturbo viene trattato con successo. Le fasi successive, sfortunatamente, non hanno previsioni così positive.

Clinica delle malattie

Per capire che cosa hai bisogno urgentemente dal medico, devi prestare attenzione a certi sintomi. Questi sono segni che parlano di vari processi patogeni che si verificano nella zona rettale. Notare come l'ano guarda nella sezione nella foto. Se hai almeno uno o due sintomi, allora devi urgentemente andare da uno specialista.

Manifestazioni cliniche:

  1. Disagio evidente, che peggiora seriamente la qualità della vita del paziente.
  2. Dolore nello svuotamento degli intestini.
  3. Dolore che appare senza un atto di defecazione.
  4. Prurito nella zona anale.
  5. Presenza di una scarica sanguinosa.
  6. Muco nelle feci.
  7. Disturbi delle feci prolungati.
  8. Sintomi di avvelenamento generale causato da congestione prolungata.
  9. L'instabilità della psiche, provocata da un disagio sistematico e da un dolore prolungato.

Misure di guarigione

Per il trattamento di diverse patologie proctologiche, vengono prescritti diversi farmaci. Questi possono essere farmaci spasmolitici, farmaci con effetto analgesico, antipruriginosi, farmaci antinfiammatori, farmaci curativi, antibiotici, lassativi e simili. Sono presentati oggi sotto forma di supposte, creme, unguenti, compresse.

Vale anche la pena sottolineare l'enorme effetto delle procedure idriche. Buoni risultati sono forniti da massaggi, clisteri, compresse, ecc.

Il massaggio è utile per la spasmo e la nevralgia dello sfintere. Le tecniche di massaggio hanno funzionato bene nei primi stadi della malattia, manifestate da spasmi. Possono essere eseguiti da massaggiatori qualificati che conoscono tutte le sfumature della struttura dello sfintere e le caratteristiche della struttura del retto. Anche il medico può consigliare di fare un normale massaggio rilassante a casa.

Leggi anche su cosa è lo sfintere nel corpo umano in questo articolo.

Se i metodi conservativi non sono giustificati, il medico decide che il paziente necessita di un intervento chirurgico. L'intestino oi nervi situati in quest'area possono essere parzialmente rimossi.

Il trattamento presenta difficoltà associate al fatto che i sintomi proctologici di solito sono causati da altre patologie primarie. Di conseguenza, il compito principale è eliminare la causa principale dello sviluppo della malattia. Hai bisogno di consultarti con diversi specialisti, se hai qualche problema e sentiti libero di provare i tuoi sentimenti.

conclusione

Abbiamo esaminato la struttura e le funzioni del retto negli esseri umani nella foto e nella descrizione. Se sei preoccupato per alcuni sintomi che peggiorano la qualità della tua vita, non esitare a contattare il medico. In nessun caso vengono trattati per le raccomandazioni di altre persone senza istruzione medica, non praticare il trattamento domiciliare.

Tutto ciò ritarderà solo il processo di recupero e aggraverà la situazione. In pratica, nessun rimedio popolare ha ancora dimostrato la sua efficacia, ma solo un trattamento medico o chirurgico aiuta davvero.

Cancro del retto: sintomi, trattamento, fasi, foto

Le patologie del retto nella maggior parte dei casi si trovano già nelle ultime fasi della loro esistenza. Questa tendenza è spiegata dal fatto che i pazienti consultano un medico solo dopo che i sintomi li hanno costretti a farlo. Se parliamo di cancro, allora una tale lentezza porta ad un risultato fatale. Nel 2012 è stato registrato un numero record di decessi, la cui causa era rappresentata da tumori maligni - circa 8 milioni di persone, e questo è solo secondo le statistiche dell'OMS. Di questo terrificante numero, 450.000 pazienti sono morti per cancro del colon-retto. Allo stesso tempo, il 70-80% dei decessi potrebbe essere evitato a condizione che la diagnosi della malattia sia stata effettuata in una fase precoce.

Affinché tali diagnosi possano essere eseguite in tempo utile, occorre prestare particolare attenzione non solo ai medici, ma anche ai pazienti stessi. Se hai qualche segno di questo cancro o di fattori predisponenti, dovresti immediatamente andare in un istituto medico per la diagnosi e la consulenza.

Fattori predisponenti

Diversi gruppi di fattori possono contribuire alla formazione di un tumore maligno nel retto. Questi includono alcuni errori nell'alimentazione, la presenza di malattie croniche delle parti terminali dell'intestino, l'ereditarietà gravata. L'elenco più completo di fattori è simile a questo.

Gruppo di fattori predisponenti

La sindrome di Lynch è una mutazione genetica abbastanza comune che può portare al cancro del colon. Si può sospettare se la malattia si sviluppa in un paziente di età inferiore ai 45 anni. Questa sindrome è influenzata dal 5% di tutti i tumori del retto.

La poliposi della famiglia adenomatosa è una rara malattia genetica in cui il processo di divisione delle cellule epiteliali è disturbato. Si presenta con una frequenza compresa tra 1 e 11.000 e in ogni caso si trasforma in cancro per 5-10 anni dall'apparizione dei primi segni.

Presenza di parenti malati nel paziente con tumore del colon o del retto.

Proctite cronica (in assenza di terapia).

Malattie con conseguente alterazione del movimento del contenuto intestinale (conseguenze della vagotomia del tronco, sindrome dell'intestino irritabile, discinesia motoria).

Colite ulcerosa non specifica

Stile di vita sbagliato

L'alcol ha un effetto non intenzionale sul retto, tuttavia può partecipare al processo.

Il fumo è un fattore non specifico che non influisce molto sul tratto gastrointestinale.

pasti abbondanti rari;

predominanza di cibo e cibo indigeribili, in grado di provocare irritazione del muco GIT (alimenti salati, piccanti, grassi, prodotti farinacei);

mancanza o completa assenza nella dieta delle fibre (orzo perlato e torte di mais, pane nero, frutta, verdura).

Mito sulla causa del cancro. Tra la popolazione, la convinzione diffusa è che le emorroidi possono causare un cancro al retto. Questa è un'illusione. Poiché le emorroidi non fanno parte della mucosa intestinale, non possono influenzare l'epitelio intestinale. Ma vale la pena ricordare che una prolungata assenza di trattamento con emorroidi può portare allo sviluppo di proctite cronica, che è un fattore di rischio per lo sviluppo del cancro del colon.

Il cancro del retto non dipende sempre dalla presenza di uno dei fattori sopra elencati (ad eccezione dei polipi del retto e della poliposi della famiglia adenomatosa). Per il rilevamento tempestivo della malattia dovrebbe monitorare attentamente la formazione dei sintomi che accompagnano il processo maligno.

classificazione

Sintomi e strategia di trattamento dipende dalla localizzazione del tumore e la sua dimensione, grado di differenziazione (la somiglianza delle cellule del cancro alla normalità) e la diffusione ad altri organi o linfonodi.

La posizione della neoplasia nel retto:

Impopolare (10% dei casi) - nella parte più alta dell'intestino. Per molto tempo non è espresso dai sintomi. Abbastanza spesso, i pazienti si rivolgono al medico per l'ostruzione intestinale acuta. Nella maggior parte dei casi, con tali disturbi, viene rilevato il cancro.

Ampilar (84% dei casi) - il tumore si trova nella parte centrale dell'intestino. La localizzazione più comune. Il primo sintomo dell'educazione nel mezzo dell'intestino sanguina.

Anorettale (6% dei casi) - La formazione appare in ano (sfintere). Caratterizzati dalla presenza dei primi sintomi manifestati punti, non eliminate anche FANS (Citramonum, ketorol, Analgin). Questo porta al fatto che il paziente può sedere su un solo lato dei glutei.

Per valutare la prevalenza del corpo e la crescita del tumore nella pratica medica, vengono utilizzate le fasi del tumore del colon. Secondo le raccomandazioni nazionali per gli oncologi del 2014, è consuetudine allocare 13 fasi. Con l'aiuto di questa classificazione, è possibile descrivere il tumore nel modo più accurato possibile e prendere la decisione più corretta riguardo al metodo di cura del paziente.

La struttura del muro del retto. Per comprendere il principio di germinazione del cancro, è necessario orientarsi nella struttura a strati dell'organo. Gli strati nella parete del retto si trovano in modo tale, in profondità:

membrana sierosa (strato esterno);

Nella versione adattata delle raccomandazioni, si distinguono solo sei fasi del cancro del retto:

Il cancro nasce e si trova all'interno della mucosa.

Il tumore penetra nello strato muscolare e submucoso.

La nuova crescita germoglia attraverso l'intera parete e può interessare il tessuto adiposo intorno al retto o:

cancro alla prostata negli uomini;

vagina e utero - con cancro nelle donne;

Il tumore inizia a metastatizzare ai linfonodi (non dipende dalla crescita del tumore)

Esiste una lesione degli organi interni da parte delle metastasi (indipendentemente dalla diffusione lungo i linfonodi e dalla dimensione del tumore):

IVa - le metastasi sono presenti solo in un organo;

IVb - le metastasi sono presenti in diversi organi o peritoneo

La metastasi è una cellula tumorale o diverse cellule che penetrano in altri organi e tessuti con una corrente di linfa e sangue dal sito della manifestazione primaria del cancro. Dopo la penetrazione nell'organo iniziano a crescere intensamente e in alcuni casi possono superare le dimensioni del tumore primario.

Oltre ai criteri sopra elencati, un ruolo significativo è giocato dal grado di differenziazione del cancro, o quanto la cellula tumorale assomigli ad una cellula standard (normale). Per oggi è accettato assegnare 4 gruppi principali di formazioni patologiche:

non differenziabile: oltre il 95% delle cellule è atipico;

carcinoma a basso grado (carcinoma a cellule piatte, piccole e grandi): il 90% delle cellule è atipico;

mediamente differenziato - circa il 50% delle cellule è atipico;

altamente differenziato (adenocarcinomi) - oltre il 90% delle cellule ha una struttura normale.

Più basso è il grado di differenziazione del cancro, più rapida è la sua diffusione, la crescita, più lento e peggio può essere trattato.

I sintomi del cancro del retto

Il processo maligno si sviluppa gradualmente. I primi segni dipendono dalla posizione del tumore nel retto:

Con la disposizione anorettale, appare un dolore di un carattere di cucitura, che viene amplificato quando viene adottata la posizione seduta. Un segno caratteristico è il "sintomo di uno sgabello" (il paziente può sedersi solo sulla metà del gluteo) e una debole risposta al trattamento antinfiammatorio.

Quando il tumore è localizzato nel dipartimento namdular o ampullar, una piccola quantità di sangue appare nelle feci. Ci sono alcune differenze, grazie alle quali è possibile differenziare il cancro del retto da altre patologie. Il sangue con cancro forma le vene nelle feci e non lo copre, come nelle emorroidi. Inoltre, il sanguinamento non è caratterizzato da dolore o aumento del dolore, che è caratteristico della colite ulcerosa.

Nel 92% dei pazienti con cancro del retto, la patologia è accompagnata dal rilascio di sangue nello svuotamento dell'intestino, indipendentemente dallo stadio della malattia. Questo processo è spiegato dalla crescita dei vasi sanguigni insieme al tumore, che, quando supera le feci, inizia a danneggiare. Il paziente non sente dolore, perché non ci sono terminazioni nervose nei tumori.

I sintomi del cancro nelle fasi iniziali (0-1) possono essere integrati da disturbi intestinali:

Tenesmo è un falso desiderio di defecare. Il paziente prova il desiderio di visitare il bagno, ci sono dolori in tutto l'addome, che si indeboliscono dopo aver assunto antispastici (No-shpy, Drotaverina). Questa condizione può verificarsi fino a 15 volte al giorno.

Incontinenza di gas, feci - è presente nel carcinoma anorettale.

Gonfiore e flatulenza.

Se il tumore cresce principalmente nella cavità intestinale (estremamente raro), allora può comparire ostruzione intestinale acuta o OKH. Il tumore si sovrappone al passaggio nelle sezioni finali dell'intestino, che porta a una violazione del passaggio delle feci. A causa del ristagno delle feci, può verificarsi una rottura dell'intestino che porta a una peritonite calorica.

Per la diagnosi di IPO è sufficiente per determinare il numero di movimenti intestinali per 3 giorni. Se i gas intestinali e le feci non vengono ritirati e il paziente manifesta dolori crampi lungo il peritoneo, è presente una distensione addominale, quindi si può sospettare la presenza di un'ostruzione intestinale acuta. Il sintomo più significativo è il vomito cibo mangiato per più di 2 giorni fa, con l'odore fecale caratteristico.

Nella seconda fase, la sindrome del dolore inizia a comparire nella maggior parte dei casi, con tumori nudi e ampollari, perché il tumore inizia a germinare nella cellulosa e negli organi. Il dolore è rumoroso e caratterizzato da un costante, l'indebolimento del dolore non si verifica anche dopo aver assunto antispastici e FANS. Vi sono sintomi generali di "intossicazione da tumore": diminuzione dell'attenzione, aumento della sudorazione, condizione di subfebrillare per mesi, debolezza.

Allo stadio III c'è una pronunciata "intossicazione da tumore". Il paziente può iniziare a perdere rapidamente peso, mentre la dieta e l'attività fisica sono gli stessi. La febbre persiste, un calo significativo del livello di capacità lavorativa, perché il paziente è costantemente accompagnato da debolezza.

All'IV livello del cancro del colon-retto, l'effetto è su tutto il corpo. La penetrazione delle metastasi negli organi è accompagnata da una violazione della funzionalità di ciascuno degli organi sottoposti al processo tumorale. Quando le lesioni sono particolarmente importanti per gli organi vitali (cervello, polmoni, cuore) sviluppa una sindrome di insufficienza multiorgano. Questa sindrome è la causa della morte nella maggior parte dei pazienti con oncologia.

diagnostica

Oltre a raccogliere i reclami e analizzare un'anamnesi per i fattori predisponenti, è necessario eseguire un'indagine sull'area perinatale e sul retto. Per la procedura, il paziente deve assumere la posizione del ginocchio-gomito e rilassarsi completamente. Pertanto, è possibile ottenere il massimo accesso visivo. La scoperta di un tumore con questo metodo è possibile solo a condizione che sia situato abbastanza in basso (anorettale).

La ricerca delle dita consente di determinare la presenza di un tumore nel retto e di stabilirne le dimensioni approssimative. Questo è possibile con la posizione del tumore nel reparto anorettale o ampollare. La preparazione dal paziente non è richiesta. Durante l'esame, il paziente deve occupare la posizione del ginocchio-gomito o la posizione sul fianco con le gambe strette, dopo di che il medico inserisce un dito nel retto. Non ci vogliono più di 10 minuti per lo studio.

Tuttavia, in primo luogo nella diagnosi del cancro del retto, stanno emergendo metodi strumentali, con l'aiuto dei quali è possibile determinare con precisione la localizzazione dell'istruzione e determinare il grado della sua neoplasia. Oggi, la "Associazione russa degli oncologi" ha stabilito standard di indagine di questo tipo.

Colonscopia completa con biopsia

Viene eseguito un esame endoscopico completo del colon. La procedura viene eseguita da un tubo elastico. Alla fine di questo tubo è una torcia con una videocamera, con la quale è possibile esaminare la parete dell'intestino per formazioni patologiche. Durante l'endoscopia, il medico prende un materiale mucoso per l'ulteriore esame delle aree patologiche al microscopio per la presenza di cellule "atipiche".

Un risultato falso negativo può essere presente nel caso di una posizione tumorale profonda. In questi casi, è necessaria una biopsia profonda, durante la quale il materiale per la ricerca viene prelevato da strati sottomucosi e mucosi.

Per ridurre la probabilità di errore, sono state sviluppate variazioni moderne della colonscopia:

Prolasso rettale

Sul prolasso del retto ha rappresentato un decimo di tutte le malattie dell'intestino crasso. In medicina, viene usato il termine "prolasso rettale". I proctologi distinguono tra specie diverse, ma in realtà sono tutte accompagnate da un'uscita con l'eversione della parte interna della sezione finale del retto attraverso l'ano.

La lunghezza del segmento caduto varia da 2 cm a 20 o più. La malattia si verifica durante l'infanzia fino a quattro anni. Ciò è dovuto alle caratteristiche anatomiche dello sviluppo dell'intestino nei bambini. Tra i pazienti adulti di uomini circa il 70%, le donne in 2 volte di meno. Le persone con un'età lavorativa di 20-50 anni sono più spesso malate.

Quali cambiamenti si verificano nel retto?

La struttura anatomica del retto intende svolgere la funzione di confinamento e ritiro delle masse fecali. In realtà, il sito non è dritto, perché ha 2 curve (sacrale e perineale). Ci sono 3 divisioni, dal basso verso l'alto: anale, ampollare e nadpirilny. L'ampolla è la parte più larga e lunga.

La membrana mucosa che ricopre il lato interno del muro è rivestita di epitelio con cellule caliciformi che producono muco protettivo. I muscoli hanno una direzione longitudinale e circolare. Particolarmente potente nell'area degli sfinteri. Con il prolasso e altre malattie del retto, la forza degli sfinteri diminuisce di 4 volte.

Prima del retto nelle donne, il peritoneo forma una tasca, è limitato all'utero, la parete posteriore della vagina. Ai lati ci sono potenti muscoli rettali-uterini, che collegano gli organi della piccola pelvi all'osso sacro, fissando gli organi. Questo spazio si chiama Douglas. Viene preso in considerazione dai chirurghi con sospetto accumulo di liquidi nella cavità addominale.

Il prolasso del retto può procedere attraverso il meccanismo erniario o per intussuscezione (piegatura). Il prolasso erniario è causato dallo spostamento della tasca di Douglas verso il basso insieme alla parete intestinale anteriore. La debolezza dei muscoli del pavimento pelvico porta ad una discesa graduale completa ed esce nell'ano.

Sono coinvolti tutti gli strati, il cappio dell'intestino tenue e il colon sigmoideo. Nel caso di intussuscezione, il processo è limitato all'inserimento interno tra la divisione diretta o sigmoidea. Fuori non è osservato.

Perché si verificano fallout?

Le principali cause del prolasso del retto:

  • indebolimento delle strutture legamentose del retto;
  • crescita della pressione intra-addominale.

Un ruolo importante è svolto dallo sviluppo di un apparato di sostegno muscolare nell'uomo. I muscoli sono:

  • pavimento pelvico;
  • la stampa addominale;
  • sfinteri dell'ano (sia interni che esterni).

Attenuazione può in violazione di innervazione di afflusso di sangue, con conseguente infiammazione del miocardio dopo la dissenteria, la colite ulcerosa, la distrofia totale e drammatica perdita di peso. Da caratteristiche anatomiche che aumentano il rischio di prolasso rettale includere l'estremità lunga del mesentere dell'intestino, piccola concavità del sacro.

Crescita della pressione intra-addominale:

  • quando si sollevano pesi;
  • nelle persone con stitichezza;
  • nelle donne durante il parto.

La piegatura è formata dalla concavità della colonna vertebrale sacro-coccigea. Se è insufficientemente espresso o assente, l'intestino non rimane e scivola verso il basso.

La combinazione di fattori di rischio provoca un prolasso del retto, anche con uno stress moderato. Gli studi condotti hanno dimostrato che la principale causa di prolasso nei pazienti era:

  • 40% - malattie con costipazione lunga;
  • nel 37% dei casi - lavori pesanti connessi al sollevamento di merci;
  • 13% - le lesioni della colonna vertebrale e del midollo spinale causata da una caduta sulle natiche da un'altezza, atterrando con un paracadute, un duro colpo per il sacro;
  • Il 7% delle donne ha notato segni dopo il parto grave;
  • 3% - ha sofferto di frequente diarrea e ha perso peso in maniera significativa.

Lo sforzo può essere causato da un colpo di tosse forte (soprattutto nei bambini di fumatori), polipi e tumori del retto, adenoma della prostata negli uomini, malattie renali pietra, fimosi nei ragazzi.
Frequenti gravidanze, attività lavorativa sullo sfondo di gravidanze multiple, una pelvi stretta, un grande feto è accompagnata dalla perdita simultanea della vagina e dell'utero, lo sviluppo dell'incontinenza urinaria.

Tipi e gradi di violazione

È consuetudine distinguere tra diversi tipi di ricaduta:

  • membrana mucosa;
  • ano;
  • tutti gli strati del retto;
  • intussuscezione interna;
  • con l'uscita esterna del sito invaginato.

Il prolasso del prolasso è diviso in gradi:

  • I - si verifica solo con la defecazione;
  • II - è associato sia alla defecazione che al sollevamento della gravità;
  • III - si verifica durante la deambulazione e in piedi prolungati senza carico aggiuntivo.

Il decorso clinico della malattia differisce per fasi:

  • Compensazione (lo stadio iniziale) - il prolasso è osservato durante defecazione, è aggiustato senza sforzo indipendentemente;
  • subcompensation - osservata sia durante la defecazione, e sotto sforzo moderata, riduzione è possibile solo manualmente, rilevato durante l'esame dell'ano sfintere grado insufficienza I;
  • scompenso - la ricaduta si verifica quando si tossisce, si starnutisce, si ride, allo stesso tempo, non vengono trattenute feci e gas, si determina una deficienza dello sfintere di grado II-III.

Come si manifesta la malattia?

I sintomi di prolasso del retto si sviluppano gradualmente. A differenza delle crepe e delle emorroidi, la sindrome del dolore è meno pronunciata. Il prolasso primario può verificarsi con un brusco aumento della gravità, durante lo sforzo durante la defecazione. Dopo la sedia, ogni volta che devi spostare il sito in posizione.

Ci sono casi di fallout inaspettati associati al sollevamento del carico, che sono accompagnati da così tanto dolore che una persona perde conoscenza. La sindrome dolorosa è causata dalla tensione del mesentere. Molto spesso i pazienti si lamentano:

  • con moderati dolori tiranti e doloranti nell'addome inferiore e nell'ano, intensificarsi dopo la defecazione, il lavoro fisico, andare rinfrescando;
  • sensazione di un oggetto estraneo nell'ano;
  • incontinenza di feci e gas;
  • falsi desideri per lo svuotamento (tenesmo);
  • abbondante scarico di muco, una mescolanza di sangue nelle masse fecali (il sangue viene rilasciato quando traumatizza la mucosa, le emorroidi);
  • spesso incontinenza, minzione frequente.

Con l'invaginazione interna nella regione della parete anteriore dell'intestino, vengono rilevati edema e iperemia, eventualmente ulcerazioni poligonali fino a 20-30 mm di diametro. Ha un fondo poco profondo senza granulazione, bordi lisci.

Se la direzione viene eseguita in modo errato o tardivo, si verifica una violazione. Il crescente gonfiore peggiora l'afflusso di sangue. Ciò porta alla necrosi dei tessuti caduti. La più pericolosa è la discesa insieme al retto dei cappi dell'intestino tenue nella tasca di Douglas. Immagine rapidamente in via di sviluppo di ostruzione acuta e peritonite.

Metodi di rilevamento

La diagnosi include l'esame del proctologo, l'esecuzione di test funzionali e tipi strumentali. Il paziente è incoraggiato a tendere. La parte caduta dell'intestino sembra un cono, un cilindro o una palla con la presenza di un buco simile a una fessura nel centro, il colore è rosso vivo o bluastro. Quando si toccano sanguinamenti.

Una volta ripristinato il flusso sanguigno, la mucosa diventa normale. Nella ricerca per dito, il proctologo valuta la forza dello sfintere, rivela emorroidi e polipi anali. Per le donne con segni di prolasso del retto, è richiesto un ginecologo.

La recto-manoscopia può rilevare l'invaginazione interna, l'ulcera della parete anteriore. studio colonscopia chiarisce cause di perdita (diverticolite, tumore), permette di prendere un materiale sospetto da biopsia della mucosa e analisi citologica. La diagnostica differenziale del cancro viene effettuata.

Il metodo di irrigoscopia con l'introduzione del contrasto serve a identificare l'intussuscezione, il colon lungo (dolichosigma), aiuta a identificare la violazione della pervietà, atonia. Con il metodo della defectografia, viene specificato il grado di prolasso.

Lo studio con sostanza radiopaca viene effettuato sullo sfondo della simulazione dell'atto di defecazione. La manometria anorettale consente una valutazione oggettiva del lavoro dell'apparato muscolare del pavimento pelvico.

Cosa fare nelle diverse fasi della malattia?

Il trattamento del prolasso del retto comprende misure conservative e intervento chirurgico. La maggior parte dei proctologi sono scettici riguardo alla terapia farmacologica e in particolare ai metodi di trattamento tradizionali.

È considerata una scelta giustificata di tattiche conservative nella terapia dei giovani, con prolasso parziale, invaginazione interna. Gli specialisti si aspettano un risultato positivo in questo caso solo se la malattia non dura più di tre anni.

  • Esercizi speciali per rafforzare i muscoli del pavimento pelvico;
  • una dieta viene scelta a seconda del disturbo delle feci (lassativo o fissativo);
  • supposte rettali glicerina aiutare con costipazione, con belladonna - alleviare il dolore e il disagio;
  • elettrostimolazione dei muscoli;
  • l'introduzione di farmaci sclerosanti che fissano temporaneamente la mucosa.

Si consiglia di indossare una benda di supporto, escludere qualsiasi attività fisica. Come trattare un paziente sceglie un medico in base all'età, al grado di prolasso, alle malattie concomitanti.

Esercizi consigliati

Esercizi per ripristinare il tono muscolare sono particolarmente adatti per le donne dopo il parto. Sono semplici in esecuzione, quindi vengono eseguiti a casa. Ogni esercizio dovrebbe essere ripetuto almeno 20 volte, gradualmente il carico dovrebbe essere aumentato.

In posizione supina sul retro, piegare e avvicinare il piede il più vicino possibile ai glutei. Fai un'uscita nel ponte sulle scapole mentre stai ancora stringendo i glutei e lo stomaco. È possibile che dopo diversi sollevamenti rimanga fermo un minuto in posizione statica. È importante non trattenere il respiro.

Dalla posizione di sedersi con le gambe allungate, "assomiglia" alle natiche all'indietro. La compressione dei muscoli del perineo può essere inavvertitamente praticata al lavoro seduto su una sedia, durante il trasporto. Nella compressione, indugiare per alcuni secondi.

L'uso della chirurgia

Solo il trattamento chirurgico garantisce il recupero completo e il rafforzamento del retto. Per la chirurgia, viene utilizzato l'accesso al cavallo, laparotomia (dissezione dell'addome). Nei casi lievi, le tecniche laparoscopiche sono utilizzate con successo.

Sono utilizzati i seguenti tipi di intervento:

  • Resezione (cut-off) prolapsing retto - eseguita da ritaglio circolare o patchwork, rafforzando le pareti muscolari raggiungere cucitura sborivayuschim.
  • muscolare Plastica e canale anale - realizzato con lo scopo di restringere l'ano da muscoli cucire-elevatori al retto. telaio di fissaggio speciale filo, filati, e materiali sintetici autoplastico dà complicazioni frequenti recidive, però meno pratico.
  • La resezione del colon - è necessaria per il dolicosigma, la presenza di ulcere. Quando viene rilevata una lesione necrotica, la parte dell'intestino viene rimossa con la formazione di una connessione sigmoidale.
  • Fissazione (rektopeksiya) del reparto finale - deposito ai legamenti longitudinali della colonna vertebrale o sacro. I tipi combinati di intervento uniscono la rimozione di un sito di un retto con fissazione del reparto rimasto e una plasticità di muscoli.

La tattica di trattare i bambini con prolasso del retto può essere trovata in dettaglio in questo articolo.

Come dare il primo soccorso in caso di perdita improvvisa?

Nella fase iniziale della malattia in un adulto, l'intestino cade con poco sforzo, ma da solo. Alcuni pazienti sanno come forzare la loro volontà a tagliare i muscoli dell'ano e disegnare nell'intestino.

Altri metodi sono basati sulla adozione di disposizioni sul stomaco con il bacino sollevato, compressione mani glutei, respirazione profonda nella posizione del ginocchio-gomito. L'uomo può farlo bene. In caso di forte dolore e sospetta violazione, dovrebbe essere chiamata un'ambulanza.

Aiutare meglio il bambino insieme. Il bambino è sdraiato sulla schiena. Una persona alza e allarga le gambe. Un altro - lubrifica la parte caduta con vaselina e le dita con movimenti morbidi attacca l'intestino nell'ano, a partire dalla fine. Per l'area dell'intestino non scivola nella sua mano, tenerlo con una garza o un pannolino pulito.

Metodi popolari

Le raccomandazioni dei guaritori tradizionali si basano sulla garanzia dell'azione stimolante dei brodi vegetali sul retto e sui muscoli che la circondano. Per questo offriamo:

  • bagni sedentari con aggiunta di brodo di salvia, ippocastano, spore, corteccia di quercia, fiori di camomilla;
  • Compresse a base di succo di mela cotogna, brodo di pastore;
  • aira radicolare per somministrazione orale.

Conseguenze del prolasso non trattato

Al momento della cancellazione dei pazienti sottoposti a chirurgia non può essere escluso conseguenze negative in forma di gangrena dell'intestino strozzato, colite ischemica, polipi, infiammazione locale (proctite, ascesso), ulcere venose mucosa, cancro rettale.

Efficacia del trattamento

I proctologi ottengono la completa eliminazione del prolasso con l'aiuto di una tempestiva operazione nel 75% dei pazienti. È importante che, per un effetto positivo persistente, il paziente osservi correttamente il regime e controlli la nutrizione. Attività fisica categoricamente controindicata. È necessario eliminare tutti i fattori di rischio e le cause della malattia.

prevenzione

Le persone a rischio dovrebbero usare misure per prevenire il prolasso dell'intestino. Questo include:

  • eliminazione della costipazione cronica con la dieta, assunzione di almeno 1,5 litri di acqua al giorno;
  • trattamento di malattie che causano tosse, cessazione del fumo;
  • eseguire "carica" ​​per il tono del muscolo perineo e ano;
  • rifiuto da sforzo fisico pesante, camminare o stare in piedi.

In caso di sintomi, non esitate a contattare un medico specialista e seguire il suo consiglio. Il trattamento aiuterà ad evitare grossi problemi in futuro.

Caratteristiche di trattamento di prolasso di un retto ad adulti

Non tutti sanno come trattare il prolasso del retto. Altrimenti, questa patologia è chiamata prolasso rettale. La sua diagnosi non è difficile. I bambini spesso affrontano un tale problema.

Deflusso rettale

L'intestino umano ha una grande estensione. La sua lunghezza è di 4 metri. La sezione finale è il retto. In esso si formano le masse delle feci e la loro estrazione verso l'esterno. Normalmente, è strettamente collegato e non è spostato. Il prolasso della mucosa rettale è una condizione patologica in cui l'organo si estende parzialmente o completamente oltre l'ano verso l'esterno.

Spesso questo si verifica durante la defecazione con un forte sforzo dei muscoli addominali. La dimensione della sezione drop-out non supera i 25-30 cm. Il gruppo di rischio comprende i bambini in età prescolare. Il più delle volte il retto cade nei bambini di 3-4 anni. La maggior parte degli adulti sono principalmente uomini.

Ci sono 2 forme principali di questa patologia: erniaria e invaginazione. Nel primo caso, la sezione drop-out è rappresentata dalla sacca Douglas e dalla parete anteriore del retto. La base di questa patologia è l'aumento della pressione intra-addominale. Con questa forma di prolasso, il sigmoide e l'intestino tenue possono essere spostati nella regione della tasca di Douglas.

C'è una classificazione di questa patologia. Ci sono 3 gradi di prolasso del retto. Una facile forma di caduta è caratterizzata dal fatto che lo spostamento dell'organo si verifica solo durante lo svuotamento. A 2 gradi, si osserva prolasso durante la defecazione e lo stress fisico. Cadere fuori dal terzo grado è più difficile. In tali pazienti, i sintomi della malattia compaiono durante il movimento nella posizione verticale del corpo.

I principali fattori eziologici

Le cause del prolasso del retto e del suo prolasso sono diverse. I fattori più importanti sono:

  • allungamento del colon sigmoideo;
  • disposizione anormale del sacro e del coccige;
  • aumento della pressione intra-addominale;
  • allungamento del mesentere;
  • bocca aperta dell'ano;
  • condurre procedure chirurgiche sul retto;
  • forti tentativi;
  • tosse intensa;
  • sovraccarico fisico;
  • debolezza dello sfintere esterno;
  • cambiamenti nei muscoli della piccola pelvi.

Nei bambini e negli adulti il ​​prolasso è spesso associato a lesioni meccaniche. Questi possono essere cadute, lividi o danni al midollo spinale. Nell'infanzia, le cause del prolasso rettale comprendono le malattie dell'apparato respiratorio, che sono accompagnate da una tosse. Questo gruppo include bronchite, pertosse, parakoklysh, polmonite. L'abbassamento del retto può essere dovuto allo sviluppo di tumori.

Questi includono cisti, polipi, tumori benigni e maligni. Nelle donne, questa patologia viene spesso diagnosticata dopo il parto. Un certo rischio di sviluppare questa malattia è presente nelle malattie acute e croniche dell'apparato digerente. La ragione è un aumento della pressione intra-addominale sullo sfondo di diarrea, stitichezza e un forte gonfiore.

Più raramente, le cause del prolasso negli adulti sono le emorroidi, l'iperplasia prostatica benigna, la fimosi, l'urolitiasi. Nelle donne è possibile il prolasso del retto nella vagina. Questa patologia è spesso combinata con il movimento dell'utero. Cambiamenti simili sono rivelati durante l'esame ginecologico.

Manifestazioni cliniche di prolasso

Con il prolasso del retto, i sintomi sono specifici. Il prolasso si verifica all'improvviso o gradualmente. I fattori che provocano includono sovraffaticamento, starnuti e tosse forte. Sono possibili i seguenti sintomi:

  • dolore addominale;
  • incontinenza da gas;
  • sensazione di presenza nell'ano di un oggetto estraneo;
  • disagio;
  • scarico di sangue e muco;
  • disuria (rituali frequenti e intermittenti);
  • tenesmo.

Il sintomo più comune è la sindrome del dolore. Può essere molto forte. L'aspetto del dolore è associato alla tensione del mesentere dell'intestino. Nei casi più gravi, lo sviluppo di shock e collasso è possibile. Le persone con la pressione sanguigna stanno cadendo. Quando l'intestino viene ricentrato, la sindrome del dolore scompare o diminuisce in modo significativo. Può intensificarsi durante il lavoro e i movimenti attivi. Dal retto, spesso escono muco e sangue.

La causa è un danno ai vasi sanguigni. L'intestino può essere bloccato, che porta al sanguinamento rettale. Spesso è associata un'infezione. In questo caso si sviluppa la proctite. A volte durante l'esame dell'intestino si determina un difetto ulcerativo. Il suo valore è di 1-3 cm. La perdita parziale è meno pericolosa. In questo caso, la persona è costantemente obbligata a rimettere l'intestino. Se il paziente non è curato, è possibile la necrosi dei tessuti. Svuotare le viscere è difficile. Questo indica lo sviluppo dell'ostruzione. Una grave complicazione del prolasso è la peritonite.

Piano di esame del paziente

Prima di trattare i pazienti, devi mettere la diagnosi giusta ed escludere un'altra patologia. Inizialmente, viene eseguito un esame rettale. Nel corso di questo, il medico valuta le condizioni dello sfintere e della mucosa rettale. Sono possibili le seguenti modifiche:

  • bocca aperta dell'ano;
  • gonfiore;
  • arrossamento;
  • presenza di ulcere;
  • il sangue;
  • una grande quantità di muco;
  • una sezione cadente lunga alcuni centimetri.

Quest'ultimo ha una forma cilindrica o conica. Il suo colore è rosso vivo. Possibile tonalità cianotica. Al centro c'è un'apertura a fessura. Questa è l'apparenza della porzione caduta dell'intestino. Lo studio viene effettuato a riposo e durante lo sforzo. Necessariamente è necessario escludere una perdita di siti a emorroidi. Per questo è necessaria una ricerca con le dita.

Il nodo può essere palpato. È piccolo e denso. È un sito allargato della vena emorroidaria. Sono richiesti i seguenti studi strumentali:

  • sigmoidoscopia;
  • colonscopia;
  • biopsia;
  • clisma opaco;
  • manometria anorettale.

L'esame endoscopico consente di escludere emorroidi e altre malattie. Questo studio aiuta a rilevare l'intussuscezione. Con le scansioni del sigma e del retto, viene valutata la condizione del sigma e del retto. Questa ricerca deve essere preparata. È necessario pulire l'intestino con un clistere ed escludere l'assunzione di cibo prima della procedura.

Il medico non dovrebbe solo distinguere il prolasso da un'altra patologia, ma anche stabilire le cause della sua insorgenza. Ciò richiederà una colonscopia. Ti permette di esaminare l'intero intestino crasso. La diverticolite o un tumore sono spesso trovati. In caso di ulcere, viene eseguito un esame istologico. Per questo, viene preso un pezzo di tessuto. È necessario stabilire il grado di prolasso. Questo dipende dalle tattiche terapeutiche.

Tattiche terapeutiche per il prolasso

Che cosa fare con un prolasso del retto è noto a tutti i chirurghi e proctologi esperti. Il trattamento a casa è possibile solo a 1 e 2 gradi di questa patologia. Consultazione medica obbligatoria. Il trattamento conservativo include:

  • introduzione di sostanze sclerosanti;
  • elettrostimolazione;
  • la ginnastica;
  • aderenza a una dieta.

Gli esercizi non sempre danno l'effetto desiderato. Tale terapia può essere efficace per i bambini. Con il prolasso del retto, il trattamento con sostanze sclerosanti è usato raramente e solo per le persone sotto i 25 anni di età. Se il prolasso di grado lieve si sviluppa durante la gravidanza o dopo il parto, è importante insegnare al paziente posture speciali durante la defecazione.

I metodi di trattamento ausiliari includono la dieta. Permette di normalizzare le feci, prevenire lo sviluppo di diarrea e costipazione. Il prolasso, come le emorroidi, è più efficace da trattare chirurgicamente. Le tattiche conservative sono possibili con lo sviluppo di invaginazione e prolasso nei giovani, che si osserva non più di 3 anni.

Se le emorroidi sono trattate con sclerosante, legatura, coagulazione o ectomia, allora con il prolasso la lista degli interventi chirurgici è diversa. Il più spesso, le operazioni seguenti con prolasso del retto:

Se necessario, parte dell'intestino viene proiettata sulla parete addominale anteriore. Questo è richiesto in caso di necrosi. Spesso effettuato resezione. Parte dell'area abbandonata viene rimossa. Esistono modi di ritaglio seguenti:

  • circolare;
  • patchwork;
  • con sovrapposizione.

Molto spesso ano di plastica. Ti permette di rafforzare i muscoli e restringere la presa. Vengono utilizzati filati sintetici assorbibili di lavsan, filo e altri materiali plastici. Recentemente, le operazioni sono eseguite tramite accesso laparoscopico. Con un lungo colon sigmoideo o presenza di un'ulcera solitaria, la parte distale dell'intestino crasso viene asportata. Un metodo efficace di trattamento è la retrospezione (fissazione dei legamenti).

Prognosi e possibili complicanze

Non tutte le persone si rivolgono per aiuto in tempo, imbarazzato dalla loro malattia. In assenza di trattamento, sono possibili le seguenti conseguenze:

  • infiammazione (sviluppo di proctite);
  • infrazione;
  • necrosi tessutale;
  • rottura dell'intestino;
  • sanguinamento;
  • ulcerazione o erosione;
  • peritonite;
  • emorroidi;
  • formazione del tumore.

Complicazioni si verificano anche dopo l'intervento chirurgico. A volte si sviluppa il sanguinamento rettale. Altre complicazioni chirurgiche includono la divergenza dei bordi dell'anastomosi, l'incontinenza delle feci e la stitichezza. Con un trattamento improprio, sono possibili ricadute prolasso. Il più pericoloso è una complicazione, come la necrosi dei tessuti intestinali. Si sviluppa in seguito a inceppamenti e lesioni al corpo. In questa situazione, è richiesta la rimozione del tessuto morto. Tali pazienti non possono normalmente essere svuotati.

La prognosi con prolasso è spesso favorevole. Il trattamento chirurgico è efficace nel 75% dei casi. Dopo di ciò, la funzione intestinale viene ripristinata. Alcune persone hanno ricadute. Ciò accade nel caso in cui i principali fattori predisponenti non siano stati eliminati. Per prevenire le ricadute, è necessario ridurre l'attività fisica, mangiare bene, normalizzare le feci e abbandonare il sesso anale.

Misure preventive per la profilassi

La perdita dell'intestino è una patologia pericolosa. Può essere prevenuto. Per questo, è necessario osservare le seguenti raccomandazioni:

  • abbandonare il sesso anale;
  • normalizzare le feci;
  • curare le malattie croniche dell'intestino e dello stomaco;
  • rafforzare i muscoli addominali;
  • Non esagerare durante la defecazione;
  • svuotando l'intestino solo con un forte desiderio;
  • condurre uno stile di vita mobile e sano.

È necessario prevenire lo sviluppo di malattie respiratorie nei bambini (pertosse, bronchite). Un aspetto importante è la prevenzione della stitichezza e della diarrea. Per fare ciò, è necessario arricchire la dieta con cibi che contengono molte fibre (verdure, frutta, bacche), bere più liquidi e rifiutare cibi ruvidi e grassi. Il cibo dovrebbe essere sempre fresco. Per prevenire infezioni intestinali acute, è necessario lavare a fondo verdure e frutta, bere solo acqua bollita e rifiutare l'uso di prodotti scaduti.

La prevenzione delle complicanze con prolasso in via di sviluppo dell'intestino comprende un trattamento tempestivo al medico e un trattamento adeguato. Quindi, il prolasso del retto si verifica sia nei bambini che negli adulti. Solo il trattamento chirurgico dà l'effetto desiderato. Ignorare la malattia può portare a gravi conseguenze. Nel caso della necrosi, le persone diventano spesso disabili. Se si aderisce chiaramente alla nomina di un medico, è possibile eliminare il rischio di complicanze.

Tutto sul cancro al colon: sintomi, fasi, prognosi della sopravvivenza

Nell'oncologia moderna, le neoplasie maligne del retto, unite in un gruppo con tumori maligni del colon, sono spesso chiamate cancro del colon-retto.

Definizione e statistiche

cancro colorettale - una malattia che si sviluppa come risultato della trasformazione maligna delle cellule epiteliali della mucosa mucosa qualsiasi del retto e hanno le caratteristiche di polimorfismo cellulare e malignità.

Ciò significa che questa infermità è caratterizzata da una rapida crescita infiltrativa con germinazione nei tessuti adiacenti, una tendenza alla metastasi e frequenti recidive anche dopo un trattamento qualificato.

Secondo le statistiche mediche, questo disturbo occupa la terza posizione nella struttura dei tumori del cancro del tubo digerente.

Rappresenta il 43% di tutte le neoplasie maligne dell'intestino e il 5% - nella struttura generale dei tumori cancerogeni di qualsiasi localizzazione.

La foto mostra chiaramente l'aspetto di un tumore canceroso - l'adenocarcinoma del retto ampollare inferiore

Ciò è dovuto alle peculiarità della posizione anatomica del retto, i cui tumori primari sono in grado di rilevarli nelle prime fasi della malattia. È sufficiente che uno specialista esegua solo un esame delle dita o un esame endoscopico del retto durante i primi reclami del paziente.

cause di

Le principali ragioni della comparsa del cancro del colon-retto in uomini e donne sono:

  • presenza a lungo termine di feci nella parte ampollare del retto;
  • Scegliere qualsiasi disturbi cronici zona ano-rettale (fistola retto, emorroidi, colite ulcerosa, ragade anale cronica, ascessi, proctite cronica, morbo di Crohn, proctosigmoidite);
  • predisposizione ereditaria (i pazienti con parenti di sangue che hanno avuto un tumore del retto o del colon sono automaticamente classificati a rischio per questa malattia);
  • la presenza di una poliposi familiare del retto e del colon (se non viene trattata - a partire dai quarant'anni provocherà inevitabilmente il cancro al colon);
  • la presenza della storia oncologica (i pazienti con una storia di cancro al colon, così come le donne, per guarire dal cancro al seno, all'utero o alle ovaie, continuano ad essere ad alto rischio per il cancro del retto e del colon malattia);
  • appartenente alla fascia di età superiore a 60 anni;
  • la dipendenza da fumo aumenta il rischio di sviluppare un tumore maligno del retto (i fumatori il 40% in più di probabilità di diventare vittime di questa malattia, negli uomini che fumano si verifica nel 30% dei casi);
  • presenza di alcuni ceppi di virus del papilloma umano nel corpo del paziente (può essere una condizione precancerosa per neoplasma maligno del canale anale);
  • esposizione a sostanze cancerogene (principalmente chimiche: nitrati, emissioni industriali e veleni, pesticidi) e radiazioni ionizzanti;
  • malnutrizione, pieno di fast food, colesterolo, grassi animali e carne rossa.

classificazione

Esistono diversi tipi di classificazione dei tumori maligni del retto. A seconda della posizione, il retto può essere:

  • Supra-popolare (alto). Presentato principalmente denso scirror, questa forma di cancro è caratterizzata da un restringimento a forma di anello del lume intestinale, accompagnato da stenosi a rapido sviluppo.
  • ampullar, si verificano più spesso e hanno la struttura di adenocarcinoma. Questa forma del tumore può svilupparsi come una neoplasia sporgente o un'ulcera sanguinante con una base simile a un cratere.
  • anale, situato nella zona del canale anale. Questa forma di cancro, che ha l'aspetto di un tumore o di un'ulcera, ha spesso un tipo di struttura a cellule squamose.

Un altro tipo di classificazione del cancro del retto, basato sulla localizzazione di neoplasie maligne, li divide in tumori:

  • dipartimento anale (si verificano nel 10% dei casi);
  • rettosigmoide dipartimento (30%);
  • inferiore, medio e superiore-ampollare (60%) del retto.

La classificazione, basata sul tipo di crescita dei tumori del cancro, li divide in tre forme:

  • esofitica (20%), crescendo nel lume dell'intestino interessato;
  • endofitica (30%) che si sviluppa all'interno dei tessuti che costituiscono la parete del retto;
  • ibrido (50%), caratterizzato da una combinazione di crescita esofitica ed endofitica.

A seconda delle caratteristiche specifiche della struttura istologica del tessuto tumorale il cancro del retto può essere rappresentato da:

Carcinoma a cellule squamose del retto

La struttura istologica dei carcinomi a cellule squamose è rappresentata da cellule piatte epiteliali atipiche, che in rari casi sono capaci di cheratinizzazione.

Il carcinoma a cellule squamose esternamente del retto assomiglia alle ulcere con bordi denocciolati; in ogni decimo caso sembrano cavolfiori troppo cresciuti.

I tumori ulcerati sono caratterizzati da metastasi precoci dei linfonodi e degli organi interni, rapida crescita, il decorso più maligno e una prognosi deludente.

Tra le caratteristiche del carcinoma a cellule squamose figurano:

  • il più alto grado di malignità (solo apparendo, il tumore occupa presto più di un terzo del lume intestinale);
  • Lunghezza grande (più di 5 cm) lungo il retto;
  • germogliare nei tessuti degli organi adiacenti (ureteri e vescica, prostata, vagina);
  • rapida penetrazione nei linfonodi attraverso i vasi linfatici;
  • dipendenza dal livello di differenziazione cellulare (carcinomi a cellule squamose altamente differenziati differiscono per prognosi e tassi di sopravvivenza dei pazienti migliori);
  • alta capacità di recidiva (il più delle volte si verificano recidive entro due anni dopo il trattamento chirurgico).

La sopravvivenza nel carcinoma a cellule squamose dipende dal grado di diffusione del tumore a livello intestinale, del numero di metastasi nei linfonodi e degli organi lontani, l'età del paziente, durata della malattia, la profondità di crescita interna del tumore nella parete intestinale.

Le migliori possibilità di sopravvivenza sono quelle che hanno iniziato il trattamento sei mesi dopo l'inizio della malattia. La previsione di sopravvivenza a cinque anni per il carcinoma a cellule squamose in generale è del 33%. La maggior parte dei pazienti muore entro i primi tre anni.

Manifestazioni cliniche

L'insidiosità del cancro del retto consiste in fasi iniziali asintomatiche complete del suo sviluppo.

Presenza di specifici segni di cancro, quando un paziente che sospetta qualcosa è sbagliato, si rivolge a un medico, indica che il processo oncologico è già andato abbastanza lontano. A molti pazienti a quel tempo il tumore si metastatizza in altri organi e linfonodi.

Quali sono i primi sintomi?

Il segno iniziale del cancro del retto, che si verificano nel 60% dei casi sono sanguinamento minore, la cui presenza può essere solo immaginare notare una leggera miscela di coaguli di sangue o scuro nelle feci.

Da emorroidi sanguinanti, differiscono in quanto lo scarico di sangue precede l'atto di defecazione.

Oltre alla scarica sanguinolenta dall'ano, il paziente può osservare:

  • affaticamento inspiegabile causato da anemia da carenza di ferro a causa della costante perdita di sangue;
  • mancanza di respiro, che appare anche dopo un leggero sforzo fisico;
  • sensazione di insufficiente defecazione dopo il movimento intestinale;
  • costante nausea, causata da auto-avvelenamento dell'organismo con un sistema digestivo frustrato.

Sintomi generali

La sintomatologia generale che testimonia il deterioramento affilato di una condizione del paziente, si sviluppa a coinvolgimento di tutto l'organismo in processo tumoral. Include:

  • la più forte debolezza;
  • diminuita capacità di lavorare;
  • aumento della fatica;
  • una forte diminuzione del peso corporeo;
  • completa perdita di appetito;
  • pallore e secchezza della pelle;
  • carnagione terrosa.

Tutti questi fenomeni sono dovuti alla perdita giornaliera di sangue e alla più forte intossicazione da tumore.

Sintomi di un tumore del canale anale

  • Il sintomo più frequente e precoce di questo disturbo è una leggera mescolanza di sangue scarlatto nelle feci. Poiché lo stesso sintomo è una manifestazione caratteristica delle emorroidi, spesso induce in errore medici inesperti e pazienti stessi. Oltre al sangue dal canale anale del paziente, il pus e il muco vengono spesso assegnati. Questo sintomo, che indica lo sviluppo di un processo infiammatorio concomitante periferico (localizzato vicino al tumore), è caratteristico delle fasi tardive della malattia.
  • Il secondo sintomo caratteristico è il dolore all'ano. Prima sorgono solo quando defecano; giorno dopo giorno si intensifica, diventa permanente, irradia nella parte inferiore dell'addome, dei genitali e dei fianchi. In un certo numero di pazienti, tale dolore si verifica dopo una seduta prolungata su uno sgabello rigido. La sindrome del dolore è associata ad una ricca innervazione del retto.
  • costipazione, che spesso si manifestano in questo tipo di cancro, sono dovuti sia all'ostruzione intestinale sia alla ritenzione deliberata di materia fecale associata alla paura di un paziente di sperimentare forti dolori durante il movimento intestinale.
  • Le manifestazioni più dolorose della malattia sono tenesmo - frequenti (da cinque a quindici volte durante il giorno) falsi desideri di defecazione, che terminano con una leggera scarica di pus, sangue e muco. Dopo tale defecazione il paziente, non soddisfatto, continua a sentire la presenza di qualche corpo estraneo nel retto.
  • Lo scarico patologico dall'ano è spesso la causa forte prurito anale.
  • La germinazione del tumore nello sfintere anale porta a incontinenza di gas e feci, e con la sconfitta del pavimento pelvico e dell'uretra - all'incontinenza urinaria.
  • Il restringimento della parte più stretta del retto termina inevitabilmente con lo sviluppo ostruzione intestinale.

Divisione Ampolla

  • La propria sintomatologia del cancro di questo reparto del retto è estremamente scarsa ed è rappresentata, forse, dall'unico segno: presenza di impurità patologiche nelle feci del paziente.
  • Un po 'più tardi, viene aggiunta la sintomatologia, che indica la presenza di disturbi nell'intestino: il ritmo del suo svuotamento e la forma delle feci possono cambiare, è spesso osservata alternanza di stitichezza e diarrea, aumento della flatulenza e incontinenza delle feci.
  • Coinvolgimento della germinazione del tumore nella vescica sintomi della patologia della minzione, manifestato, per esempio, in una sollecitazione rapida a lui, in una piccola quantità di urina e un numero di altri segni (fino all'assegnazione di urina dal retto).
  • Negli stadi successivi del cancro, inizia il dipartimento ampollare il processo di formazione della fistola vescico-uterina, portando ad escreti innaturali di feci dalla vagina.
  • Quando il processo tumorale è localizzato nel reparto ampollare - la parte più ampia del retto - l'ostruzione intestinale si sviluppa estremamente raramente.

Sezione rettosigmoidea

  • Il tumore canceroso di questo reparto può essere rappresentato come adenocarcinoma ulcerato (in questo caso si manifesta come secrezioni mucose e sangue al momento degli escrementi), e scirrus, caratterizzato dal verificarsi di stitichezza progressiva.
  • Insieme alla crescita del tumore, la stitichezza diventa più frequente e prolungata, accompagnato da gonfiore dell'addome sinistro.
  • Ulteriore sviluppo del processo tumorale, accompagnato dall'inevitabile attaccamento dei cambiamenti infiammatori, porta a ostruzione intestinale parziale o completa. Questo stadio della malattia è caratterizzato dalla presenza di dolori crampi nella cavità addominale, frequenti feci e ritenzione di gas, attacchi periodici di vomito.

Differenze nei segni di cancro del colon-retto in uomini e donne

Sebbene la maggior parte dei sintomi del cancro del retto (specialmente nelle fasi iniziali) non siano correlati al sesso dei pazienti, ci sono alcune differenze nel suo decorso clinico in donne e uomini.

Il cancro del retto nelle donne può germinare nei tessuti dell'utero o della vagina. Il danno del cancro all'utero non influenza il quadro clinico complessivo della malattia, ma la crescita di un tumore nel tessuto della parete posteriore della vagina può portare alla formazione di una fistola rettovaginale. Di conseguenza, i gas e le feci iniziano a essere rilasciati dalla vagina femminile.

Tumore maligno negli uomini può germinare nella parete della vescica, provocando la formazione di fistola rectovescica, che porta al rilascio di feci e gas dall'uretra. La vescica è spesso infettata. L'infezione che penetra attraverso l'uretere penetra nei reni causando la pielonefrite.

Cosa c'è di diverso dalle emorroidi?

Per distinguere le emorroidi croniche da un tumore canceroso del retto può essere dalla totalità dei segni:

  • Con le emorroidi, il colore scarlatto di sangue viene rilasciato dopo la defecazione e cade sulla superficie delle feci, mentre nel tumore del colon-retto, lo scarico di sangue più scuro e mescolato con le feci precede l'atto di defecazione.
  • Precedendo questo atto con il cancro del retto può anche la secrezione mucosa con impurità di pus, con un colore sgradevole e odore repellente. Dopo gli escrementi nelle feci, possono esserci frammenti di tessuti tumorali che si staccano dalla neoplasia più maligna. Con le emorroidi, tale scarico è assente.
  • La forma delle feci con le emorroidi è praticamente la stessa di quella di una persona sana durante una singola stitichezza. Il tumore maligno, che si sovrappone al lume intestinale man mano che cresce, alla fine cambia la forma dello sgabello, rendendolo simile a un nastro (lo spessore di questo "nastro" nella sezione trasversale non supera un centimetro).
  • In un paziente con emorroidi, la stitichezza è più spesso causata dalla paura di sperimentare dolore durante i movimenti intestinali; nel cancro sono associati all'ostruzione intestinale.
  • La perdita di peso del paziente, spaventata dal dolore, con le emorroidi, può essere dovuta al suo rifiuto consapevole del cibo (né l'appetito, né la sensazione di fame in esso, tuttavia, non svaniscono). Una perdita inspiegabile di peso corporeo con cancro del retto è accompagnata da una persistente mancanza di appetito.
  • Il processo oncological, di regola, è accompagnato da un aumento di temperatura del corpo al livello di valori subfebrilny.

Solo un medico competente può valutare i sintomi elencati.

Per la diagnosi corretta, è richiesta l'esame fisico del paziente, compresa la palpazione addominale e l'esame rettale digitale, nonché una serie di studi endoscopici e studi di laboratorio.

Una risposta preliminare alla domanda su ciò che il paziente soffre: cancro del retto o emorroidi, può essere il risultato di un esame del sangue di laboratorio per i consumatori.

Fasi e prognosi di sopravvivenza

Il cancro del retto, passando nel suo sviluppo del 4o stadio, si sviluppa abbastanza lentamente, per diversi anni.

Dopo aver colpito prima i tessuti della mucosa, inizia a diffondersi su e giù per la parete intestinale, facendola germogliare, aumentando di dimensioni e riempiendo gradualmente l'intero lume del retto.

  • 1 grado di tumore del colon-retto ha l'aspetto di un'ulcera o di un piccolo tumore mobile (fino a 2 cm) che occupa una porzione della mucosa che ha confini chiari. La profondità di penetrazione è limitata dallo strato sottomucoso. L'aspettativa di vita dei pazienti con carcinoma del retto a basso grado di alta localizzazione, identificati nella fase I, è dell'80% ed è stimata in decenni. Sfortunatamente, in questa fase viene diagnosticato solo un quinto dei pazienti.
  • Il cancro di 2 ° grado, aumentato a cinque centimetri, è confinato nell'intestino e occupa circa la metà della sua circonferenza. Le metastasi sono assenti (stadio IIA) o interessano singoli linfonodi localizzati nei tessuti del tessuto pararettale (stadio IIB). La prognosi della sopravvivenza a cinque anni in questa fase dipende dall'insorgenza delle metastasi. In assenza di metastasi, il 75% dei pazienti sopravvive, con la loro comparsa in singoli linfonodi questa percentuale è ridotta al 70%.
  • Il processo tumorale del terzo grado è caratterizzato dalla presenza di un tumore il cui diametro supera i cinque centimetri. Occupando più della metà del lume intestinale, germoglia attraverso tutti gli strati della parete intestinale e dà più metastasi ai linfonodi adiacenti. La sopravvivenza a 5 anni dei pazienti con metastasi singole nei linfonodi non è superiore al 50%. A una lesione metastatica di oltre 4 linfonodi, solo il 40% dei malati sopravvive.
  • Neoplasma maligno di 4 gradi è un significativo tumore disintegrante che cresce attivamente negli organi e nei tessuti adiacenti, e dà anche numerose metastasi ai linfonodi e agli organi distanti, entrando in essi per via ematogena. I casi di sopravvivenza a cinque anni di pazienti con questo stadio di cancro del retto non sono stati registrati. In media, rimangono da tre a nove mesi di vita.

Quanti pazienti vivono?

Nessun esperto darà una risposta inequivocabile a quanto vivono con il cancro del retto, dal momento che la prognosi di sopravvivenza è fatta individualmente per ciascun paziente e consiste di molti indicatori.

Fondamentalmente, questo indicatore dipende dalla profondità della lesione dello strato mucoso. Se il processo tumorale non ha oltrepassato i suoi limiti, la probabilità di sopravvivenza a cinque anni è conservata nel 90% dei pazienti.

  • La prognosi più deludente (anche negli stadi 1-2) è rappresentata da tumori cancerosi situati nel canale ampollare e anale inferiore, che richiedono un intervento chirurgico invalidante e spesso ricorrente.
  • Le previsioni per i tumori di basso grado sono sempre più favorevoli rispetto ai tumori altamente differenziati.
  • L'aspettativa di vita riduce significativamente l'età avanzata del paziente e la presenza di malattie concomitanti.
  • Se il trattamento chirurgico delle forme operative del cancro del retto (stadio I-III) viene rifiutato, il paziente muore entro un anno.

metastasi

La più alta propensione alla metastasi sono i tumori maligni altamente differenziati dell'intestino.

Più spesso danno metastasi ai tessuti:

complicazioni

Il cancro del retto può essere accompagnato da:

  • ostruzione intestinale acuta;
  • la formazione di fistole interorganiche (pararettali, vescicolari, rettali, vaginali-rettali);
  • intossicazione da cancro del corpo;
  • sanguinamento dal tumore;
  • perforazione della parete del retto.

Con perforazione nella cavità addominale si sviluppa la peritonite, con perforazione nel tessuto del tessuto pararettale - flemmone o ascesso.

Come identificare la malattia?

Il livello di oncologia moderna rende possibile rilevare il cancro del retto in qualsiasi fase dello sviluppo. Per questo, è stato sviluppato un chiaro algoritmo diagnostico. Diamo uno schema per l'esame di un paziente con sospetto cancro del retto.

  • Al primo stadio vengono raccolte le lamentele di un paziente, viene stilata un'anamnesi della sua vita e malattia.
  • L'esame clinico del paziente viene eseguito (con auscultazione e palpazione della cavità addominale).
  • Il retto del paziente è sottoposto a esame rettale digitale.
  • Il paziente viene chiamato per un esame endoscopico: una sigmoidoscopia.
  • Il paziente dona sangue e urina per i test di laboratorio (analisi del sangue generale e biochimica e analisi generale delle urine).
  • Eseguire un'analisi delle feci per il sangue latente.
  • Assegnare una procedura per colonscopia (durante la procedura viene eseguita una biopsia di tessuti tumorali).
  • Quando riceve risultati discutibili o se non vi è alcuna possibilità di eseguire questa procedura, il paziente viene inviato per un esame a raggi X - irrigoscopia.
  • Eseguire un esame del sangue per i consumatori.
  • È giunto il momento per l'esame ecografico della cavità addominale e del bacino.
  • Con il processo oncologico avviato e la presenza di metastasi, risonanza magnetica o tomografia computerizzata viene eseguita.

Metodi di trattamento

Un trattamento efficace dei tumori del retto è possibile solo a condizione di un approccio integrato che prevede l'uso di:

  • trattamento chirurgico;
  • radioterapia a distanza o a contatto prima o dopo l'intervento chirurgico;
  • la chemioterapia.

Importante importanza è attribuita al trattamento chirurgico; chemioterapia e radioterapia sono di natura ausiliaria.

La tattica dell'intervento chirurgico dipende principalmente dalla posizione del processo tumorale:

  • Con lo sviluppo dell'ostruzione intestinale, viene eseguito un transversione di scarica e le condizioni del paziente sono stabilizzate. Dopo questo, viene eseguita un'operazione radicale per rimuovere il tumore canceroso.
  • Nel cancro della sezione rettosigmoidea, l'operazione di Hartmann consiste in una resezione ostruttiva del retto con l'applicazione di un sigmoide piatto.
  • Nel cancro del reparto superiore e sredneampulyarnogo eseguita resezione anteriore con la rimozione dei linfonodi e vasi linfatici (dissezione linfonodale) e del tessuto pelvico. Per ripristinare la continuità dell'intestino imporre una anastomosi primaria.
  • Con la sconfitta del reparto ampollare medio e inferiore, il retto viene rimosso quasi completamente, lasciando intatto solo l'apparato dello sfintere. Per preservare la defecazione naturale, il colon sigmoideo viene abbassato e fissato alla polpa dell'ano.
  • Nel cancro, reparto anorettale e la sconfitta il funzionamento reflex-macchina è eseguita Kenyu-Miles, durante il quale completamente rimosso il retto insieme ai linfonodi e lo sfintere, sostituendolo con ano preternaturale (visualizzato per tutta la vita).

Chemioterapia, consistente nella somministrazione endovenosa di una combinazione di farmaci antitumorali, può essere applicato:

  • in combinazione con un trattamento chirurgico;
  • come unico metodo di terapia per tumori inutilizzabili;
  • per prevenire le recidive durante il trattamento postoperatorio.

In oncologia moderna applicare radioterapia due tipi: esterni, consistente nell'esporre piccole dosi di radiazione utilizzando hardware speciale e interna (con l'introduzione del sensore nel retto).

Il trattamento con radiazioni può essere applicato:

  • prima dell'intervento chirurgico per ridurre il tumore a uno stato operabile;
  • come metodo terapeutico indipendente per il trattamento di pazienti anziani o non operabili;
  • per scopi palliativi: alleviare la condizione di persone disperatamente malate.

Implicazioni dopo l'intervento chirurgico

Le operazioni associate alla rimozione del tumore del colon-retto sono talvolta associate a una serie di conseguenze che possono interrompere il funzionamento del tratto intestinale.

Possono portare a:

Inoltre, un ano innaturale infiammato può provocare il prolasso dell'intestino e causare un ritardo nello svuotamento dell'intestino.

prevenzione

La migliore prevenzione del cancro del retto è l'eliminazione dei principali fattori di rischio che aumentano la probabilità del suo sviluppo. Per fare questo è necessario:

  • Col tempo, tratti tutte le malattie croniche del retto (fistola, emorroidi, ragadi anali, poliposi).
  • Prevenire la stitichezza
  • Mangia cibi sani, smetti di usare il fast food, limita il consumo di grassi animali, se possibile sostituiscili con oli vegetali, non abusare della carne rossa.
  • Ridurre al minimo l'esposizione a sostanze chimiche dannose.
  • Sbarazzati del peso in eccesso.
  • Condurre uno stile di vita attivo
  • Almeno una volta all'anno deve essere sottoposto ad un esame medico preventivo.

Video sulla resezione di un tumore del retto con la formazione di colostomia: