Sintomi di infiammazione dell'intestino negli adulti

L'infiammazione dell'intestino è una patologia che si incontra spesso quando i principi di una sana alimentazione non sono osservati nelle persone con una predisposizione ai disturbi digestivi. Il termine "infiammazione" si riferisce alla lesione della membrana epiteliale formata da cellule epiteliali e alla produzione di muco che svolge funzioni protettive. sintomi infiammatori negli adulti dipende da quale tipo di intestino coinvolto nel processo infiammatorio, come intestino umano è costituito da due segmenti grandi, chiamato colon e del piccolo intestino.

In assenza di trattamento, che comprende non solo il farmaco ma anche la dieta terapeutico e profilattico, la patologia può portare ad atrofia delle mucose, ulcerazione e l'erosione, così come la malattia cronica grave in cui infiammato può tutte le sezioni del tubo digerente (per via orale e esofago all'ano e all'ano) - Morbo di Crohn. Per prendere le misure necessarie in tempo utile, è necessario conoscere l'infiammazione dell'intestino, i sintomi della malattia negli adulti e le basi del pronto soccorso in condizioni acute.

Sintomi di infiammazione dell'intestino negli adulti

Infiammazione dell'intestino tenue

loading...

L'intestino tenue è situato subito dopo lo stomaco, separati da un gatekeeper muscolare. Questa è la parte più lunga dell'intestino: nello stato di lunghezza tensione tonico del piccolo intestino può raggiungere 4,3 m nel piccolo intestino del processo digestivo inizia e scissione, e c'è anche l'assorbimento delle sostanze nutritive, vitamine, sali minerali, acidi e altri elementi necessari per il funzionamento del corpo. e il funzionamento del sistema immunitario umano.

L'infiammazione delle membrane che rivestono le pareti dell'intestino tenue si chiama enterite. La malattia è caratterizzata da una sintomatologia pronunciata "intestinale", un peggioramento del benessere generale e una sindrome acuta da dolore che ha una chiara localizzazione. I medici distinguono cinque varietà di enterite, a seconda della localizzazione del focus dell'infiammazione.

Tipi di enterite

Cause e fattori negativi

L'enterite acuta in pazienti di qualsiasi età è quasi sempre associata a fattori infettivi. Questo può essere intossicazione alimentare (avvelenamento da cibo), infezioni intestinali, infezioni sistemiche. Ad esempio, alimentazione un uova stantie, 80% causerà enterite, come albume mancato rispetto delle condizioni di conservazione o la data di scadenza propaga attivamente flora patogena, rappresentate da Salmonella. Se Salmonella entra nel corpo umano attraverso la via orale (per bocca), si presentano attività patogena, che porterà allo sviluppo della salmonellosi, febbre tifoide, e altre infezioni acute accompagnate da infiammazione dell'intestino.

Lo schema per determinare la freschezza delle uova

Un altro fattore che può provocare un processo infiammatorio acuto è un'allergia alle sostanze che entrano nel corpo umano attraverso il tubo digerente (cibi e medicine). L'enterite allergica in assenza di trattamento può portare alla formazione di difetti ulcerativi e persino a sanguinamento interno, quindi con un dolore sistematico nell'addome inferiore, derivante dall'uso di un particolare farmaco o prodotto, dovresti vedere un medico.

Le cause dell'infiammazione cronica negli adulti includono:

  • inosservanza dei principi di un'alimentazione sana e dietetica (in particolare aumento del consumo di cibi e spezie piccanti);
  • dipendenza da alcol;
  • inalazione sistematica di veleni e vapori nocivi (ad esempio composti di piombo) associati alle peculiarità dell'attività professionale;
  • infezioni parassitarie;
  • uso a lungo termine di farmaci antibatterici e lassativi di sale, ad esempio "solfato di magnesio".

L'inosservanza dei principi di un'alimentazione sana e dietetica può innescare l'enterite acuta

Fai attenzione! La violazione della funzione enzimatica può anche diventare un fattore stimolante nello sviluppo di enterite, quindi è importante trattare tempestivamente qualsiasi patologia dell'apparato digerente.

Segni e sintomi

Quasi tutte le forme di enterite negli adulti hanno gli stessi sintomi, e iniziano sempre con l'improvvisa tirare o crampi dolore nel basso addome o nel mezzo della linea ombelicale (pazienti descrivono questo stato come "afferrato il suo stomaco"). Entro 1 ora, al quadro clinico si aggiungono altri sintomi, tra cui:

  • aumento della temperatura (la temperatura può raggiungere i 40 ° ed è pesantemente abbattuta da farmaci antipiretici);
  • vomito multiplo, peggio dopo aver mangiato cibo o liquidi (spesso il vomito si verifica immediatamente dopo l'assunzione di farmaci);
  • feci acquose molto frequenti (fino a 10-15 volte al giorno);
  • disidratazione (labbra secche, pelle pallida, diminuzione della diuresi giornaliera);
  • sconvolto del cuore (variazioni della frequenza cardiaca, diminuzione della pressione).

Sintomi di enterite cronica

Il sintomo di infiammazione cronica è meno pronunciato e si manifesta con frequenti diarrea, nausea, dolore moderato nella parte centrale dell'addome. Per proteggere una persona dovrebbe ronzare nell'addome, che si verifica 1-2 ore dopo aver mangiato: questo sintomo indica una mancanza di enzimi necessari per l'assimilazione, che può essere una delle conseguenze del processo infiammatorio.

Fai attenzione! Se l'infiammazione dell'intestino tenue è causata da virus, il primo segno è solitamente la temperatura, dopo di che si verificano già disturbi dispeptici e altri sintomi tipici.

Lesione dell'intestino crasso

loading...

L'infiammazione dello strato mucoso delle pareti dell'intestino crasso si chiama "colite". La malattia è spesso rilevata nelle persone di età più avanzata (40 anni e oltre) - in giovane età, la colite è più spesso colpita dalle donne. L'intestino crasso si trova dopo l'intestino tenue ed è la parte terminale del tratto digestivo. Esistono cinque tipi di colite, ma a volte ci sono forme associate di infiammazione, quando diversi segmenti del colon sono coinvolti nel processo patologico.

Infiammazione dell'intestino crasso: specie

Infiammazione dell'intestino: sintomi e trattamento

loading...

L'intestino è considerato uno degli elementi più importanti del tratto gastrointestinale, costituito dall'intestino tenue e piccolo, il duodeno.

Lo scopo principale di questo corpo è quello di digerire il cibo e la sua scissione a composti elementari attraverso enzimi digestivi. L'infiammazione dell'intestino, i cui sintomi e trattamenti sono estremamente sgradevoli e prolungati, è considerata una delle più comuni malattie dell'apparato digerente, non dipendente da rapporti sessuali e di età.

motivi

loading...

I processi infiammatori a livello intestinale si presentano come conseguenza di varie cause, suddivise in diversi gruppi:

  • L'infezione. L'infiammazione si verifica a causa dell'ingresso nell'intestino di vari batteri: salmonella, shigella, E. coli; virus e anche gli organismi più semplici;
  • parassiti;
  • Processi di forma autoimmune Questa è una situazione particolare in cui il sistema immunitario vede le cellule della mucosa intestinale come estranee e inizia a produrre anticorpi per combatterli, con conseguente infiammazione;
  • Disposizione genetica. Alcune malattie dell'intestino e l'insufficienza congenita degli enzimi possono essere ereditate;
  • Inosservanza della dieta. consumo eccessivo di cibi affumicate, salati, grassi, troppo può causare infiammazione del tratto gastrointestinale o area, in particolare tenue e del duodeno;
  • Rifornimento di sangue incompleto di vasi che attraversano le pareti dell'intestino a seguito di cambiamenti aterosclerotici e assottigliamento del canale dell'arteria;
  • Cambiamenti nella microflora sana. L'infiammazione della mucosa intestinale si verifica a causa del predominio della flora patogena.

Tipi di infiammazione

loading...

I processi infiammatori a livello intestinale, a seconda della loro durata, delle cause di origine e del luogo di studio sono suddivisi in diversi tipi.

Nel luogo di formazione di infiammazione, si distinguono i seguenti:

  • retto;
  • Intestino crasso;
  • duodeno;
  • Il cieco;
  • Sigma.

La durata dell'infiammazione varia:

  • Infiammazione acuta, fino a 1 mese;
  • Cronico, che dura fino a sei mesi.

A causa della formazione di infiammazione si dividono in:

  • Infettiva, la cui causa può servire come qualsiasi agente patogeno;
  • Non infettivo, le cui cause sono tutti gli altri fattori.

retto

loading...

Una tale spiacevole malattia, come un'infiammazione del retto o una proctite, può insorgere come risultato dei seguenti motivi:

  • L'uso di cibi piccanti e salati, bevande alcoliche, hobby per fast food, non conformità con una certa dieta;
  • Tali malattie come emorroidi e costipazione regolare;
  • Malattie veneree e malattie degli organi pelvici;
  • Immunità indebolita.

Per ripristinare e mantenere il giusto livello di immunità, è necessario monitorare la propria salute, evitare lo stress, assumere vitamine.

La proctite può essere rilevata in due forme: acuta e cronica. Con la proctite acuta è interessata solo la parte superficiale della mucosa. Se si ignora il trattamento, la forma acuta di proctite diventa cronica, in cui è interessata l'intera mucosa del retto.

Se c'è un'infiammazione del retto, i sintomi e il trattamento per diversi tipi di esso è diverso.

Per la proctite acuta, le seguenti manifestazioni sintomatiche sono caratteristiche:

  • Dolore all'inguine e alla zona del retto, particolarmente manifestato durante lo svuotamento;
  • Presenza di sangue e componenti purulenti nelle feci;
  • Temperatura aumentata;
  • Deterioramento dello stato di salute;
  • Diarrea regolare o stitichezza.

La proctite cronica si manifesta in questo modo:

  • Dolore che si verifica periodicamente nel retto e nell'ano;
  • Stitichezza costante;
  • La presenza di muco durante la defecazione.

duodeno

loading...

La causa dell'infiammazione nel duodeno (duodenite) è considerata un trauma della mucosa, che si verifica quando il contenuto dello stomaco con maggiore acidità entra nell'intestino.

L'infiammazione del duodeno è dovuta ai seguenti fattori:

  • Avvelenamento da cibo;
  • Eccessiva passione per cibi piccanti e alcolici;
  • Danneggiamento della mucosa con corpi estranei.

L'infiammazione cronica è causata da malattie dell'apparato digerente:

  • Epatite acuta e cronica;
  • colecistite;
  • Gastrite e ulcere gastriche;
  • Malattie intestinali croniche di eziologia sconosciuta;
  • giardiasi;
  • Tumori del pancreas;
  • La sindrome di Whipple;
  • Ischemia dell'intestino;
  • Sensazioni spiacevoli allo stomaco, nausea, gonfiore.

Una delle principali cause di duodenite dovrebbe essere chiamata un'infezione batterica, originata da Helicobacter pylori, un microrganismo speciale che causa anche gastrite e malattie da ulcera.

L'infiammazione del duodeno può a lungo non manifestarsi in alcun modo, perdendo senza alcun sintomo che disturbi il corpo. Tuttavia, alcuni sintomi della malattia si manifestano periodicamente:

  • Diminuzione dell'appetito e scarsa digestione;
  • La sensazione di pesantezza allo stomaco, una sensazione irragionevole di eccesso di cibo;
  • Manifestazione di flatulenza, eruttazione, diarrea;
  • Anemia, come evidenza di emorragia interna;
  • Dolore nella parte superiore dell'addome e nel suo centro;
  • Occorrenza periodica di vomito e nausea;
  • Dolore che si verifica a stomaco vuoto e durante la notte, dando via nello sterno.

Colon sigmoide

loading...

La causa principale di infiammazione del colon sigmoideo (sigmoidite) deve essere ricercata nella natura specifica dell'anatomia intestinale. Il rischio di infiammazione è maggiore quanto più l'intestino ha l'intestino, perché il suo contenuto può ristagnare e impedire il passaggio delle feci. Proctite, colite ulcerosa, morbo di Crohn, così come disbatteriosi e varie infezioni intestinali possono servire come cause dell'infiammazione. La maggior parte dei casi è associata a scarsa circolazione in alcune parti del colon. La sigmoidite può portare a gravi conseguenze sotto forma di gravi malattie gastrointestinali.

Un trattamento serio è necessario se viene rilevata un'infiammazione del colon sigmoideo, i cui sintomi sono i seguenti:

  • Dolore acuto sul lato sinistro del torace;
  • Dolore pulsante, dando nella gamba sinistra e nella parte bassa della schiena;
  • Rumore regolare nell'addome e gonfiore;
  • Frequente movimento intestinale con uno sgabello dall'odore pungente, presenza di pus nelle feci;
  • Nausea e non passando il vomito;
  • Una febbre con sintomi di avvelenamento.

La sigmoidite cronica è caratterizzata da una costante sensazione di gonfiore e accompagnata da dolore, defecazione, insonnia, rapida stanchezza e irritabilità del paziente.

I sintomi della sigmoidite cronica possono diminuire per un po 'e poi peggiorare di nuovo. I motivi della recidiva possono essere:

  • Stress fisico, stress;
  • Inosservanza della dieta;
  • Sottoraffreddamento del corpo;
  • traumi;
  • L'infezione.

Il cieco

loading...

L'infiammazione del cieco (tiflit) con le sue manifestazioni sintomatiche è molto simile all'appendicite, ad eccezione del momento dell'inizio del dolore. Con il tifo il dolore si verifica un paio d'ore dopo aver mangiato nell'ileo.

Il paziente dovrebbe prendere sul serio la sua vita, se l'infiammazione si trova nel cieco, i cui sintomi sono i seguenti:

  • Aspetto delle impurità del sangue nelle feci;
  • Affaticamento rapido e debolezza generale;
  • l'anemia;
  • Cambiamento nei consueti movimenti intestinali;
  • Forte perdita di peso;
  • Aumento della flatulenza;
  • Dolori regolari nell'addome inferiore.

Intestino crasso

loading...

Una delle più comuni malattie dell'apparato digerente è l'infiammazione del colon o della colite. Le cause della colite sono infezioni, cibo malsano, nonché l'ingestione di veleni usati nella vita quotidiana e nell'industria.

Questo tipo di malattia può insorgere e come separato, a causa di violazioni nel sistema immunitario o essere il risultato di alcune disfunzioni dello stomaco e dell'intestino tenue.

La medicina distingue quattro tipi di infiammazione dell'intestino crasso:

Se una diagnosi come l'infiammazione dell'intestino crasso, i sintomi, il trattamento è diverso per diversi tipi di esso.

Sintomi di infiammazione dell'intestino crasso

La colite acuta è caratterizzata dai seguenti sintomi:

  • Dolore addominale periodico accompagnato da uno sgabello instabile;
  • L'aspetto nelle feci di muco e impurità del sangue;
  • Letargia e febbre sullo sfondo della malattia generale;
  • Spinta dolorosa per defecare.

Con insufficiente terapia o mancanza di esso, la colite acuta può trasformarsi in cronica, la cui sintomatologia è simile sotto molti aspetti ad acuta, tuttavia, il trattamento è molto più lungo e più difficile. I principali segni di colite cronica sono:

  • Dolore spasmodico nell'addome;
  • Debolezza e nausea;
  • Mancanza di desiderio di mangiare;
  • Aumento del volume dell'addome e flatulenza.

La colite ulcerosa è un'infiammazione della mucosa dell'intestino crasso con comparsa di ulcere. Questa infiammazione può svilupparsi per un lungo periodo di tempo con esacerbazioni periodiche. Il sintomo più comune di questa malattia è il dolore addominale inferiore, manifestato da attacchi periodici. Dopo un breve periodo di tempo, la defecazione passa con il sangue e la quantità di sangue scaricata raggiunge spesso 300 ml alla volta.

Nel caso di esacerbazioni, il sangue può fluire in un intero flusso, che porta ad un forte calo della pressione sanguigna. Probabilmente, il colon è teso con la formazione di peritonite.

Con la colite spastica le secrezioni fecali del paziente si manifestano sotto forma di piccoli grumi densi. Con questo sintomo, è necessario eseguire i test necessari e l'esame del paziente con attrezzature speciali.

Trattamento dell'infiammazione dell'intestino

loading...

Con l'infiammazione dell'intestino, il trattamento viene prescritto a seconda delle cause della malattia e dei sintomi espressi. Il trattamento può essere effettuato con tali metodi:

  • Preparazioni medicinali;
  • Nutrimento terapeutico;
  • Fototerapia.

Nel trattamento dell'infiammazione, i farmaci hanno un effetto patogenetico, etiotropo e sintomatico.

Trattamento dell'infiammazione dell'intestino

I farmaci etiotrope sono prescritti per eliminare la causa della malattia. Per cause infettive, vengono prescritti antibiotici che agiscono localmente. I farmaci antelmintici sono prescritti per la rilevazione dell'invasione elmintica. Se viene rilevata la colite ulcerosa o il morbo di Crohn, vengono prescritti ormoni glucocorticoidi citotossici. Per eliminare i processi infiammatori, sulfa e mesalazine sono utilizzati sotto forma di schiuma, compresse e supposte. Quando si prescrivono le candele, l'efficacia del principio attivo aumenta significativamente e il rischio di effetti collaterali è ridotto al minimo. Inoltre, per una pronta guarigione di erosioni e ulcere, un dottore nomina candele e microclasti a base di olio di olivello spinoso.

Il trattamento farmacologico deve essere eseguito insieme alla stretta osservanza di una dieta. Nel caso in cui l'infiammazione sia accompagnata da diarrea, banane, pane integrale, riso sono inclusi nel menu. In presenza di stitichezza, la dieta include frutta secca, verdura, frutta e bevande con latte acido.

Dieta con infiammazione dell'intestino significa cucinare per una coppia e solo da ingredienti naturali. Inoltre ha permesso di mangiare stufati, piatti bolliti e al forno. Dalla dieta, è necessario escludere rigorosamente i piatti fritti e affumicati, così come l'uso di varie spezie nella loro preparazione, dal momento che il tratto intestinale non dovrebbe essere irritato in ogni caso. È necessario organizzare un pasto diviso - mangiare spesso e in piccole porzioni.

Dieta per l'infiammazione dell'intestino

Con l'infiammazione dell'intestino, i sintomi e il trattamento con i rimedi popolari sono anche appropriati. Hanno un effetto benefico sulla mucosa intestinale, specialmente con la colite ulcerosa. Per preparare questi rimedi, vengono utilizzate le piante che hanno proprietà antimicrobiche, antinfiammatorie, antispasmodiche e restitutive. Ampiamente usati erano l'erba di San Giovanni, cicoria, salvia, achillea, camomilla, salvia. Se uno dei sintomi è la diarrea, è necessario prendere fondi basati su semi di lino e corteccia di quercia - hanno un'azione avvolgente e astringente.

Come trattare l'infiammazione dell'intestino

loading...

L'infiammazione dell'intestino negli adulti e nei bambini è accompagnata da una serie di sintomi spiacevoli, che possono essere eliminati con farmaci e rimedi popolari. E una corretta alimentazione aiuterà a rafforzare e rafforzare l'effetto terapeutico dei farmaci.

L'intestino infiammato provoca grande disagio

Quali sono i processi infiammatori dell'intestino

loading...

L'infiammazione dell'intestino è un termine collettivo che si riferisce a qualsiasi processo patologico che si verifica nelle mucose di varie parti del corpo. Con qualsiasi forma di malattia, il processo di assorbimento dei nutrienti si deteriora, il che influisce negativamente sulla salute generale. Le malattie possono manifestarsi in forma acuta o cronica.

Tipi di patologia:

  • duodenite - il processo infiammatorio è localizzato nel duodeno;
  • enterite - i cambiamenti patologici sono diagnosticati in un piccolo compartimento o in tutto l'intestino tenue;
  • ileite - il punto focale dell'infiammazione è nell'ileo;
  • colite - la malattia copre tutte le parti dell'intestino;
  • tiflit - infiammazione del cieco;
  • proctite - un processo infiammatorio nell'area della mucosa rettale;
  • colite ulcerosa - infiammazione dell'intestino crasso;
  • criptite: i seni anali del retto si infiammano.

Isolare la malattia di Crohn - patologia autoimmune, che può infiammare qualsiasi parte del tratto gastrointestinale.

Duodenite - infiammazione del duodeno

Cause di un intestino infiammato

loading...

Le cause dello sviluppo del processo infiammatorio possono essere di origine infettiva e non infettiva. Il più delle volte, la malattia si sviluppa in uno sfondo di nutrizione squilibrata, hobby di cibo dannoso, stile di vita malsano. Promuovere lo sviluppo della patologia può essere un lungo ricevimento di potenti medicine, avvelenamento con sali di metalli pesanti, allergia, irradiazione intestinale.

Le principali cause di infiammazione dell'intestino:

  • penetrazione del tratto gastrointestinale di batteri e virus - embrione di colera, Staphylococcus aureus, E. coli;
  • processi autoimmuni;
  • infestazioni da elminti, infezione da funghi e protozoi;
  • Aterosclerosi: i focolai infiammatori sono causati da una violazione dell'afflusso di sangue alla parete intestinale;
  • fattore genetico;
  • cambiamento nella flora intestinale.
I problemi con il tratto gastrointestinale si verificano spesso nelle donne durante la gravidanza - è associato a cambiamenti nel background ormonale.

Staphylococcus aureus dopo ingestione nell'intestino provoca disturbi nel suo lavoro

I sintomi della malattia intestinale

loading...

Segni di infiammazione dell'intestino si manifestano raramente improvvisamente, più spesso la malattia si sviluppa lentamente, senza sintomi pronunciati. Il principale sintomo del processo infiammatorio è la sindrome del dolore. Se il dolore è localizzato nella zona dell'ombelico, indica un problema con il piccolo intestino, dolore addominale si verifica quando i problemi nell'intestino crasso, sensazioni sgradevoli nell'ano segnalano le patologie del retto.

Sintomi di infiammazione:

  • nausea, vomito dopo aver mangiato;
  • una forte perdita di peso, anemia, pelle pallida, frequenti attacchi di vertigini a causa di una violazione dell'assorbimento di elementi nutritivi;
  • flatulenza, gonfiore dovuto all'insufficiente isolamento degli enzimi;
  • con processi patologici nell'intestino crasso, ci sono problemi con le feci - la diarrea è sostituita dalla stitichezza;
  • I capelli e la pelle si asciugano, appaiono le gite, le gengive iniziano a sanguinare;
  • quando la colite nelle feci appare impurità di sangue e muco, con feci enteriche hanno una consistenza liquida, schiumosa.

La nausea dopo aver mangiato può indicare problemi nell'intestino

diagnostica

loading...

Se ci sono segni di infiammazione del tratto gastrointestinale, è necessario visitare il gastroenterologo. Al primo esame il medico fa storia medica per impostare la diagnosi preliminare - cattura la lamentela principale del paziente, la presenza di patologie congenite e croniche, conduce un esame visivo e palpazione dell'addome. I metodi di diagnosi sono gli stessi per un adulto e un bambino, ma i bambini piccoli e le donne in gravidanza cercano di non assegnare studi correlati all'irradiazione.

Analisi cliniche:

  • coprogramma - permette di rivelare la presenza di patologie nelle parti inferiori dell'intestino;
  • lo studio delle feci per la presenza di impurità ematiche;
  • biochimica per escludere la presenza di tumori maligni;
  • un esame del sangue clinico - per la presenza di un processo infiammatorio indica un alto livello di ESR e leucociti;
  • analisi batteriologica delle feci.

L'analisi delle masse fecali aiuterà a identificare la causa dell'infiammazione dell'intestino

Oltre ai test, al paziente viene prescritta la diagnostica strumentale - gastroscopia, sigmoidoscopia, colonscopia, biopsia, endoscopia. I metodi consentono di rivelare le posizioni e il grado di cambiamenti patologici.

Trattamento di intestini a casa

loading...

Come trattare l'infiammazione, il medico dirà. La terapia ha lo scopo di eliminare le cause, arrestando i sintomi. Per eliminare l'infiammazione, vengono utilizzati vari gruppi di farmaci in combinazione con la dieta e i rimedi popolari.

medicazione

La scelta dei farmaci dipende dalla forma e dalla gravità della patologia, dalla presenza di malattie concomitanti. Per curare completamente la malattia, ci vuole un sacco di tempo e fatica.

Quali farmaci sono usati nel trattamento:

  1. Aminosalicilati - Mesalamina, sodio olsalazina. Ridurre la manifestazione del processo infiammatorio, prolungare lo stadio di remissione.
  2. Farmaci anti-infiammatori sotto forma di candele e clisteri - Salofalk, in pediatria usano Rectodel. Permette di eliminare rapidamente i sintomi sgradevoli dovuti al rapido assorbimento.
  3. Corticosteroidi sotto forma di compresse e supposte - Prednisolone, Budesonide. Consentire di interrompere rapidamente la manifestazione della forma acuta del processo infiammatorio. Nonostante la sua efficacia, ci sono molti effetti collaterali, quindi non possono richiedere più di 5 giorni.
  4. Inibitori del TNF - Remicade. Assegnare patologie autoimmuni.
  5. Immunomodulatori - Immunal, Viferon. Prendili 2-3 mesi.
  6. Compresse con azione anti-infiammatoria e antibatterica - Metronidazolo, Mezavant, Salosinolo. Aiutare a sbarazzarsi di microrganismi patogeni.
  7. Farmaci antimicrobici e antifungini - Ciprofloxacina, Ftalazolo, Levomicetina, Nistatina.
  8. Anthelmintic significa: Vermox, Decaris. Assegna per le invasioni helminthic.
  9. Preparati enzimatici - Mezim, Creonte. Aiuta a migliorare la digestione e l'assorbimento del cibo.
  10. Sorbenti - Smecta, Polysorb. Purifica l'intestino dalle sostanze tossiche.

Salofalk è un efficace farmaco anti-infiammatorio

È obbligatorio per i pazienti prescrivere farmaci per il sollievo delle manifestazioni dispeptiche della malattia. Espumizan aiutare ad affrontare con flatulenza, loperamide e nifuroxazide per combattere la diarrea, costipazione somministrato bisacodyl, Kafiol. Dopo l'assunzione di antibiotici, è necessario ripristinare la microflora intestinale con prebiotici e probiotici - Laktusan, Lineks.

Terapia con rimedi popolari

Per eliminare manifestazioni della malattia, come terapia aggiuntiva, utilizzare decotti e infusi di erbe anti-infiammatori che vengono assunti per via orale o utilizzati per clisteri, contribuire a migliorare prodotti per la salute e delle api.

Raccolta di erbe

Con l'enterite, una raccolta di 30 g di celidonia, 60 g di infiorescenza di camomilla, 60 g di erba di San Giovanni aiuterà. Per la preparazione del presente, 1 cucchiaio. l. miscela preparare 240 ml di acqua bollente, lasciare in un contenitore chiuso per 10 ore. Prendi 120 ml di farmaco tre volte al giorno per mezz'ora prima dei pasti. La durata della terapia è di 10 giorni.

Il brodo di erbe normalizza lo stato dell'intestino

Brodo d'avena

Aiuta ad affrontare i disturbi del tratto gastrointestinale dell'avena.

Come cucinare:

  1. Lavare più volte 180 grammi di farina d'avena.
  2. Versare le materie prime preparate 1 litro di acqua calda.
  3. Un'ora per cuocere a fuoco lento la miscela.
  4. Pan per avvolgere, insistono 5 ore.

Normalizzare il tratto gastrointestinale aiuterà il brodo di avena

Bere 120 ml di bevanda medicinale al mattino e alla sera 40 minuti prima di mangiare.

Durata del trattamento - 2-3 settimane.

Infuso di avena sul latte

Se l'intestino colpisce il bambino, si versano 150 g di chicchi di avena lavati in 400 ml di latte caldo, versati in una bottiglia di thermos, lasciati raffreddare completamente. Prima di andare a letto, somministrare 120 ml della bevanda, continuare il trattamento per 3-4 giorni.

L'avena con latte fa bene a trattare l'intestino di un bambino

Semi di lino con infiammazione dell'intestino

Il seme di lino contiene un muco utile, che avvolge le pareti dell'intestino: il dolore scompare, le feci vengono normalizzate. Preparare 300 ml di acqua bollente 10 g di materie prime, lasciare agire per 10 minuti, agitare bene, scolare. Bevi 110 ml di farmaci ogni giorno prima di colazione.

I semi di lino sono molto utili per l'intestino

Come alleviare l'infiammazione con propoli

Per preparare la medicina, hai bisogno di 50 g di propoli per versare 500 ml di vodka, pulirla per una settimana in un luogo buio e scuoterla tutti i giorni. Mezz'ora prima di ogni pasto, diluire 10 gocce di tintura in 100 ml di acqua calda, la durata della terapia - 10-15 giorni.

È sufficiente consumare ogni giorno 50-100 ml di miele di qualità per migliorare la condizione delle patologie intestinali, per ridurre la probabilità del loro aspetto.

La tintura con propoli ripristinerà l'intestino

Dieta per l'infiammazione dell'intestino

Senza una dieta per far fronte alle infiammazioni del tubo digerente è quasi impossibile. La base della dieta dovrebbe essere verdure di stagione, frutta, prodotti a base di latte acido, carne e pesce di varietà a basso contenuto di grassi. I prodotti dovrebbero essere bolliti, in umido o cotti a vapore, per avere una temperatura confortevole.

Prodotti vietati:

  • piatti fast food, grassi, speziati, dotati;
  • pane bianco fresco o di segale - puoi mangiare solo i prodotti da forno di ieri;
  • cereali da cereali integrali, orzo e semola di frumento;
  • la pasta - può essere aggiunta in quantità minime nelle minestre;
  • legumi da granella;
  • latte, panna, nella fase acuta non puoi bere e bere latte inacidito;
  • carne grassa, pesce, salsicce;
  • cibo in scatola, salse, bevande gassate;
  • verdure e frutta nella loro forma grezza.

Non mangiare cibi piccanti con l'infiammazione dell'intestino

Quali sono i sintomi dell'infiammazione del piccolo intestino crasso e dei loro linfonodi

loading...


L'intestino è l'organo più lungo di un uomo, che è di circa quattro metri in una persona adulta. È diviso in due parti principali: l'intestino tenue e quello piccolo, e questa strutturazione non è condizionale, poiché entrambe le parti svolgono funzioni diverse.

Così, nell'intestino tenue, sotto l'influenza degli enzimi pancreatici, il cibo si spacca e viene assorbito; il grasso è impegnato nel "confezionamento" delle masse alimentari processate, portando via l'acqua in eccesso da lì. I sintomi di infiammazione dell'intestino - il più frequente della sua malattia - saranno diversi a seconda della localizzazione del processo, poiché si vedrà quale funzione è stata influenzata.

terminologia

loading...

L'infiammazione dell'intestino tenue si chiama enterite e se il processo si trova solo nella sua parte terminale - l'ileo, allora la malattia sarà chiamata ileite.

Quando il processo infiammatorio è localizzato nell'intestino crasso, si chiama colite. Se la patologia riguarda solo il colon sigmoideo, si chiama sigmoidite, se il retto è una proctite.

Perché l'intestino si infiamma?

loading...

Le cause dell'infiammazione dell'intestino sono convenzionalmente suddivise in due grandi gruppi: infettivi e non infettivi.

Enterocolite infettiva

Tra le infettive sono incluse le seguenti:

  • virus: enterovirus, rotavirus, adenovirus e altri;
  • batteri: Vibrio cholerae, Salmonella, E. coli patogeni, Shigella (dissenteria provoca), Staphylococcus (in particolare il suo sottotipo chiamato "oro"), e altri microrganismi alofili;
  • funghi: principalmente candidosi e actinomiceti;
  • protozoi: diversi tipi di amebe;
  • parassiti - vermi: ascaridi, ossiuri, garrese, nastri larghi e altri.


Tali microrganismi entrano nell'intestino con acqua e latte non bolliti (oltre che durante la deglutizione dell'acqua durante il bagno), alimenti di scarsa qualità o non trasformati termicamente. I virus possono essere dispersi nell'aria.

La particolarità dei processi infiammatori infettivi è che sono contagiosi e possono essere trasmessi da una persona malata a una persona sana attraverso utensili, cibo, giocattoli e oggetti domestici comuni. Si chiamano "malattie delle mani sporche", dal momento che è abbastanza facile evitare di contrarre l'infezione: lavarsi le mani dopo aver parlato con il paziente, prima di mangiare e dopo aver visitato il bagno con lui.

Infiammazione dell'intestino, non associata alla sua colonizzazione da parte di microbi

L'infiammazione non infettiva dell'intestino si sviluppa a causa di un numero enorme di cause. Questi sono:

  • inesattezze nella dieta: "amore" per l'alcol, cibo piccante e affumicato;
  • diminuzione del tono intestinale;
  • infiammazione di un numero di organi mentitori;
  • prendere medicine;
  • "Difetti" di immunità, in cui inizia a "attaccare" i propri organi (un tale processo autoimmune è caratteristico della malattia di Crohn);
  • violazione della circolazione dell'intestino dovuta a processi aterosclerotici o infiammatori nelle arterie che la alimentano;
  • avvelenamento con piombo, metalli pesanti, arsenico, veleni dalle piante;
  • allergia alimentare;
  • irradiazione intestinale con raggi gamma;
  • come reazione all'operazione sugli organi della cavità addominale.

Come si manifesta l'infiammazione dell'intestino?

I sintomi comuni di infiammazione della mucosa intestinale possono essere suddivisi nelle seguenti sindromi:

  1. Pain. La localizzazione dell'infiammazione può essere assunta dalla posizione della zona del dolore:
    • se fa male nell'ombelico, è probabile che indichi una malattia delle sottili parti iniziali dell'intestino crasso;
    • dolore nelle parti inferiori - malattia del colon;
    • nell'ano - problemi del retto. Questa non è necessariamente infiammazione, può essere un sintomo di emorroidi e una ragade anale.
  2. Dalla natura del dolore:
    • se il dolore è costante, dolente, il processo è cronico;
    • se ha un ritmo diurno: si intensifica nella prima metà della notte - patologie ulcerose, al mattino - infiammazione dell'intestino crasso;
    • quando il dolore è aggravato dal masturbarsi, defecare, camminare, dice che il peritoneo o l'apparato linfatico dell'intestino è coinvolto nell'infiammazione.
  3. Sindrome da intossicazione: debolezza, sonnolenza, aumento della frequenza cardiaca, nausea, diminuzione dell'appetito, dolori muscolari, mal di testa. Questa è una prova a favore del processo infettivo.
  4. La sindrome diarrea (diarrea) può indicare sia la localizzazione dell'intestino tenue che quella del colon. Ciò che conta è il tipo di feci.
  5. Secchezza dei capelli e della pelle, convulsioni agli angoli della bocca, gengive sanguinanti indicano problemi con l'intestino tenue.
  6. Cambiamento di colore e consistenza delle feci.

Considerare separatamente i sintomi delle malattie dell'intestino tenue e piccolo.

enterite

L'infiammazione dell'intestino tenue può essere acuta e cronica.

Attenzione! L'infiammazione acuta è più spesso infettiva e si sviluppa anche durante l'avvelenamento o una reazione allergica. La causa di enterite cronica è spesso gli errori nella dieta.

Sintomi di enterite acuta

La malattia di solito inizia in modo acuto, con la comparsa di tali sintomi:

  • la debolezza;
  • brontolio e dolore addominale, nell'ombelico;
  • diarrea: fino a 10 volte al giorno;
  • sgabello: liquido, schiumoso, offensivo;
  • diminuzione dell'appetito;
  • pelle secca;
  • molto probabilmente, ci sarà un aumento della temperatura;
  • può sviluppare segni di disidratazione: grave debolezza, confusione, convulsioni, frequente polso debole.

Enterite cronica

Con questa malattia vi è una frequente perdita di feci, che è accompagnata da dolori all'addome e brontolii dell'intestino - durante una esacerbazione. Nel periodo di remissione, la gravità di questi reclami è annotata fino alla loro completa scomparsa. Il fatto che la malattia non si fermi, dice segni di ridotta assunzione di nutrienti nel corpo: secchezza, fragilità e delicatezza della pelle, capelli e unghie, convulsioni, pallore, sanguinamento.

colite

L'infiammazione dell'intestino crasso è anche acuta e cronica. La colite cronica, a seconda della natura dell'infiammazione nell'intestino, ha una sua classificazione. Tutti questi processi patologici hanno una sintomatologia diversa.

Colite acuta

È caratterizzato da tali segni:

  • dolore addominale;
  • nausea;
  • desiderio doloroso di defecare;
  • diminuzione dell'appetito;
  • perdita di peso corporeo;
  • decorato, mostra muco e sangue;
  • a una sconfitta infettiva di un intestino - aumento di temperatura.

Colite ulcerosa cronica

Questo è il nome del processo in cui ulcere e difetti erosivi compaiono nella parete intestinale. Si sviluppa più spesso nelle donne ed è caratterizzato da tali manifestazioni:

  • dolore all'addome, specialmente sul lato sinistro;
  • costipazione;
  • durante la subsidenza della malattia, le feci non sono liquide, fetide, il sangue è visibile in esso;
  • quando esacerbazione ci sono dolori addominali, diarrea, una persona perde rapidamente il peso corporeo;
  • spesso sviluppa dolori articolari.

Attenzione! Sotto i sintomi dell'infiammazione dell'intestino, gli organi riproduttivi possono essere mascherati nelle donne: il dolore nella metà destra o sinistra dell'addome può essere osservato anche con l'infiammazione delle appendici; La diarrea può accompagnare non solo la colite o l'enterite, ma anche l'infiammazione dell'utero e delle appendici. Solo il medico è in grado di capire le cause dei sintomi.

Colite spastica cronica

Ha diverse manifestazioni: una persona può sviluppare stitichezza, mentre l'altra ha la diarrea. La maggior parte delle persone ha anche dolori addominali, gonfiore, gonfiore. Per la colite spastica, la scomparsa dei sintomi nel sollievo dal sovraccarico nervoso, lo stress, la mancanza di sonno è caratteristico.

Infiammazione pseudomembranosa dell'intestino crasso

Questo nome ha un processo infiammatorio nell'intestino crasso, che si è sviluppato a causa della disbiosi. I suoi sintomi sono osservati sullo sfondo di assumere antibiotici e dopo il loro ritiro. Sono come segue:

  • frequenti feci acquose, con impurità di muco e sangue;
  • dolori all'addome, che sono peggiori con la defecazione;
  • un leggero aumento della temperatura;
  • falsi desideri per la defecazione;
  • la debolezza;
  • nausea;
  • perdita di peso.

Proctite e sigmoidite

Quando l'infiammazione della parte inferiore dell'intestino crasso, che è isolata più spesso si sviluppa con l'assunzione prolungata di antibiotici, traumi di corpi estranei, ustioni chimiche o termiche, si osserveranno i seguenti segni:

  • dolore nel retto, aumentando con la defecazione;
  • scarico di sangue e muco dall'ano;
  • costipazione;
  • sensazione di corpo estraneo nell'ano;
  • la voglia di defecare;
  • dolori nel corpo;
  • sensazione di svuotamento incompleto del retto durante la defecazione.

Infiammazione dei linfonodi intestinali

Se l'infiammazione dell'intestino ha una causa infettiva, ma in alcuni casi e come una malattia indipendente, specialmente nei bambini, può svilupparsi un'infiammazione dei linfonodi dell'intestino. Queste strutture fungono da barriera alle infezioni e quando una quantità eccessiva viene ingerita o i microrganismi sono troppo aggressivi, i linfonodi si infiammano. Questo si manifesta come segue:

  1. sviluppare un dolore parossistico acuto nell'addome, specialmente in basso a destra (come con l'appendicite);
  2. la temperatura aumenta;
  3. compaiono nausea e vomito;
  4. si verifica diarrea o stitichezza.

Il dolore addominale dura da alcune ore a tre giorni, non diventa più intenso. Con questi sintomi, non vi è alcun deterioramento nelle condizioni generali di una persona, che sarebbe con appendicite o altra patologia chirurgica.

Come viene fatta la diagnosi?

Per stabilire il tipo, la causa, la posizione e la natura dell'infiammazione dell'intestino, vengono condotti i seguenti studi:

  1. un esame del sangue generale;
  2. coprogramma - analisi delle feci;
  3. esame batteriologico delle feci;
  4. analisi del sangue biochimiche;
  5. esame endoscopico dell'intestino: può essere effettuato solo con lesioni del colon. Ha il nome di una colonscopia (se viene ispezionato l'intero intestino crasso) o una sigmoidoscopia (se si studiano solo il retto e l'intestino sigmoideo). Durante questo esame, può essere eseguita una biopsia del sito richiesto;
  6. Esame a raggi X dell'intestino con contrasto;
  7. L'endoscopia capsulare viene eseguita per esaminare l'intero intestino, incluso quello sottile. Eseguito inghiottendo una capsula umana dotata di una videocamera. Viene fuori naturalmente.

Se la diagnosi di una qualsiasi delle diagnosi sopra è confermata, sorge la domanda sul trattamento. È prescritto da un medico in base alla forma e allo stadio della malattia identificata e, di norma, include un ciclo di farmaci e una dieta rigorosa. Ma a volte un paziente ha bisogno di un intervento chirurgico. In termini generali sui principi di trattamento della patologia esaminata, abbiamo descritto nell'articolo: Trattamento delle malattie infiammatorie intestinali

Ma forse è più corretto trattare non una conseguenza, ma una ragione?

Raccomandiamo di leggere la storia di Olga Kirovtseva, di come ha curato lo stomaco. Leggi l'articolo >>

Infiammazione dell'intestino

Nel gruppo delle malattie infiammatorie intestinali, è possibile includere un numero enorme di malattie di diversa natura, accompagnate da disturbi della mucosa dal duodeno al retto. Useremo la versione internazionale della terminologia approvata da ICD-10.

Secondo questo documento, solo le malattie non infettive sono considerate infiammatorie. Nonostante le cause comuni ei segni clinici, uno schema di indagine, ogni malattia ha le sue peculiarità, che hanno contribuito al suo isolamento in una nosologia separata. Il trattamento dell'infiammazione dell'intestino richiede la considerazione della natura e della fase del processo, delle conseguenze e delle complicanze.

Come sono classificate le malattie infiammatorie intestinali (IBD)?

La localizzazione dell'infiammazione è:

  • duodenite: il processo si sviluppa nel duodeno;
  • enterite - il nome indica una diffusa sconfitta dell'intero intestino tenue, spesso associata a gastrite, pertanto si chiama gastroenterite;
  • colite - l'infiammazione si trova solo nell'intestino crasso.

Il processo infiammatorio a livello intestinale può alternarsi con aree di tessuto sano, avere una localizzazione primaria nel colon sigmoideo (sigmoidite), magro (jejunitis), ileo (ileite). A seconda della durata della malattia, distinguere:

  • acuto - non più lungo di un mese;
  • cronica - le persone si ammalano per anni, a causa del trattamento, si verificano delle remissioni, quindi la condizione peggiora di nuovo.

Classificazione di ICD-10 tutta la patologia dell'intestino infiammatorio comprende nella voce K50-K52. Inizia con la malattia di Crohn (enterite granulomatosa, ileite terminale) e colite ulcerosa, seguita dalla decodifica del codice K52:

  • gastroenterite e colite di eziologia da radiazioni;
  • tossico (derivante da esposizione ad avvelenamento da piombo, arsenico, zinco, mercurio, composti del fosforo, alcool);
  • medicamento (causa farmaci antinfiammatori non ormonali, antibiotici, citostatici);
  • allergico (rappresenta una variante di una reazione allergica dalla mucosa intestinale con aumentata sensibilità);
  • alimentare (causato da cibo grezzo o fame);
  • Colite collagenica e linfocitaria (che accompagna le collagenasi sistemiche);
  • eosinofila;
  • altre forme non specificate, ma non correlate all'infezione.

Perché c'è un'infiammazione della parete intestinale?

Come possiamo vedere dalla classificazione, la malattia ha molti fattori dannosi, ma non è ancora possibile stabilire la causa specifica dell'infiammazione dell'intestino, per esempio, con la malattia di Crohn e la colite ulcerosa. In questi casi, si parla di una malattia polietologica.

La violazione della qualità della nutrizione, l'inosservanza del regime, le diete della fame e l'eccesso di cibo sono il fattore più comune della patologia intestinale. La passione per i piatti grassi, fritti, i condimenti piccanti, l'alcol provoca una degradazione funzionale della digestione seguita da un'infiammazione della mucosa intestinale.

Il fumo è caratterizzato dall'effetto tossico della nicotina, la lunghezza dell'esperienza del fumatore è importante nello sviluppo della malattia di Crohn. Effetto tossico - preparazioni medicinali con ammissione a lungo termine e ipersensibilità di una persona.

Le lesioni autoimmuni sono possibili con diversi tipi di enterocolite. Espresso nella reazione protettiva perversa del corpo alle proprie cellule: l'epitelio intestinale è percepito come un corpo estraneo, che porta alla distruzione delle cellule.

Eredità - l'incidenza in una famiglia tra parenti di sangue è di quasi 20 volte, le mutazioni genetiche che possono essere trasmesse da una generazione all'altra vengono rivelate. Circolazione sanguigna disturbata - la più indicativa in età avanzata con grave aterosclerosi nel canale dei rami arteriosi mesenterici. L'area massima vulnerabile per ridurre il flusso di sangue è l'angolo del colon trasverso e discendente. La colite ischemica è localizzata qui.

Modifica della struttura della microflora (dysbacteriosis) - può verificarsi con l'uso prolungato di antibiotici, agenti citotossici, radioterapia o come conseguenza di una malattia infettiva. Invece di bifido e lattobacilli, predominano streptococco e stafilococchi, clostridi e enterobatteri.

Quali sono i cambiamenti istologici?

La visione moderna sulla infiammazione nell'intestino è una chiara divisione in modifiche acute e croniche. Se rilevato in un'enterocolite acuta gonfiore e accorciamento dei villi, appiattimento, appiattimento dei confini tra le celle, quindi le lesioni principali sono modifiche croniche e degenerative-distrofiche, passando in atrofia.

In questo caso, i cambiamenti infiammatori sono sviluppati moderatamente. L'atrofia della mucosa si esprime nel diradamento, scomparsa dei villi. L'intestino si chiama "calvo". Cambiamenti e localizzazione specifici sono stati osservati nella malattia di Crohn e nella colite ulcerosa.

Il nome "ileite terminale" è stato ottenuto in connessione con la localizzazione più frequente di infiammazione nell'ileo terminale con la transizione all'inizio dell'intestino crasso (colon ascendente, ileocolite). Le aree modificate hanno confini chiari, in alternanza con mucosa sana.

Il muro dell'intestino si addensa, che restringe il lume. Nella zona interessata, si formano molte ulcere della direzione longitudinale e trasversale, crepe, fessure sullo sfondo di granulomi pronunciati (collinette). Pertanto, per la forma della superficie interna, l'intestino assomiglia a una "pavimentazione di ciottoli". Il termine trincerato negli anatomisti.

Le cicatrici sono formate dal tessuto connettivo. Essi deformano il diametro dell'intestino, causano l'ostruzione. Ovviamente, i linfonodi regionali sono interessati. Con la colite ulcerosa, il processo inizia con il retto, poi si diffonde al sigmoide (proctite, proctosigmoidite), trasversale e poi passa alla colite totale.

Nello strato mucoso si forma un infiltrato. Un segno obbligatorio sono le microascessi tra i villi (cripta). Strette ulcere lunghe sono disposte lungo le fasce muscolari in file. Il loro fondo è pulito o coperto da un tocco di fibrina.

Tutti i cambiamenti raramente si approfondiscono nello strato sottomucoso e muscolare. La guarigione si verifica quando la proliferazione del tessuto granulomatoso. Esistono falsi polipi, è possibile trasformare l'epitelio in cellule maligne.

Sintomi di infiammazione dell'intestino tenue

Principali sindromi cliniche di enterite:

  • doloroso - di solito i pazienti avvertono dolori sordi o spastici nell'area quasi-ombelicale, proprio nell'ileo, in tutto l'addome;
  • dispepsia - include flatulenza, sensazione di brontolio e trasfusione nell'addome;
  • insufficienza di digestione e assorbimento - provoca sintomi generali che indicano ipovitaminosi, anemia, perdita di proteine ​​e carboidrati.

I sintomi locali includono diarrea, brontolio nell'addome, dolore, flatulenza. La diarrea è da quattro a venti volte al giorno. Forte impulso improvviso di defecare dopo un pasto con abbondanti movimenti intestinali, con debolezza generale, tremori alle mani, palpitazioni, abbassamento della pressione sanguigna.

Caratteristico è un aumento della quantità di feci, la sua consistenza liquida o pastosa, il colore giallo, l'inclusione di pezzi di cibo non digerito con fibre muscolari. Con steatorrea (alto contenuto di grassi), il colore delle feci cambia in grigio con un rivestimento lucido.

Se nell'intestino si verificano processi putrefatti, appare un odore fetido. Con l'aumento della fermentazione, le masse delle feci hanno un aspetto schiumoso con bolle di gas. L'aspetto di sangue e muco non è tipico. La diarrea è causata da:

  • ipersecrezione dell'intestino con scarico nell'intestino;
  • aumento della pressione osmotica;
  • passaggio accelerato del contenuto;
  • assorbimento inadeguato di acidi biliari.

Gonfiore (flatulenza) - si manifesta all'altezza della digestione dopo pranzo, consumo di latte e piatti dolci. L'addome viene ingrandito, diventa una cintura o cintura stretta, il paziente è difficile da respirare. Ci sono dolori moderati in tutto l'addome. Si riducono dopo la defecazione e la fuoriuscita di gas. Ci sono possibili attacchi di aritmia, dolore al cuore.

La sindrome del dolore è causata da:

  • contrazioni parossistiche spastiche dell'intestino tenue;
  • gonfiore dell'intestino con gas;
  • mesadenitis aspecifica (coinvolgimento nella infiammazione del mesentere) - caratterizzato da costanza, non legato al cibo, non diminuisce dopo un movimento intestinale, è impossibile rimuovere le antispasmodici farmaci situate lungo il mesentere del piccolo intestino (l'area iliaca destra - ombelico - quadrante superiore sinistro);
  • ganglionitis - l'infiammazione dei gangli del reparto vegetativo del sistema nervoso è attaccata al processo patologico, loro non diminuiscono dopo defecazione, loro hanno un carattere lancinante, loro sono permanenti.

I segni comuni di piccolo intestino infiammato si manifestano nei casi del decorso della malattia in forma moderata e grave. Sono causati da una violazione dell'assorbimento e del processo digestivo. I pazienti appaiono:

  • malessere, debolezza;
  • irritabilità;
  • la memoria si deteriora;
  • frequenti mal di testa e vertigini;
  • diminuzione dell'appetito.

Quando l'ileo è danneggiato, è possibile sviluppare una sindrome da dumping funzionale: dopo assunzione di cibo a base di carboidrati, le sostanze vengono rapidamente assorbite, questo irrita l'apparato insulare e causa la produzione dell'ormone insulinico.

I segni esterni sono:

  • pallore;
  • secco, squamoso, con una pelle grigiastra, elasticità ridotta;
  • pigmentazione sul collo, viso;
  • perdita di capelli;
  • unghie fragili;
  • nella lingua sui lati sono visibili impronte di denti, color cremisi, con crepe, atrofia delle papille.

I sintomi sono causati dalla violazione di tutti i tipi di metabolismo. Nella malattia di Crohn, l'intestino tenue è più spesso colpito, sebbene il 20% dei pazienti abbia cambiamenti nel retto. I sintomi associati a un particolare sito, è accettato per suddividere in 4 tipi:

  • infiammatorio - ci sono dolori nella regione iliaca a destra, assomigliano ad appendicite acuta, palpazione dolorosa qui (ileite terminale);
  • ostruttivo - il principale segno di ostruzione intestinale parziale causata dal restringimento del lume intestinale, il paziente ha forti dolori spastici, gonfiore, vomito, stitichezza;
  • ejnoneileitis diffuso - i dolori e l'indolenzimento locale sono trovati nella regione di ileo a destra e vicino all'ombelico, esaurimento marcato, segni di ostruzione parziale;
  • fistole addominali, ascessi - si formano nella fase avanzata della malattia, accompagnate da febbre, intenso dolore addominale persistente, esaurimento.

I sintomi più comuni della malattia di Crohn includono:

  • poliartrite (dolori alle caviglie, ginocchia, articolazioni delle dita delle mani);
  • aumento della temperatura;
  • sulla pelle eritema nodoso, eruzioni pustolose, dermatiti;
  • danno agli occhi a causa di infiammazione di tutte le membrane;
  • cambiamenti nel fegato (epatite, degenerazione grassa, cirrosi, colestasi);
  • infiammazione di tutte le mucose (stomatite della bocca, lingua - glossite), grave indolenzimento;
  • sindrome nefrosica dovuta ad amiloidosi dei reni;
  • tiroidite autoimmune;
  • anemia emolitica.

Altre enteriti

Alcuni tipi di lesioni dell'intestino tenue sono associati a gastrite, quindi la clinica mostra necessariamente dolori epigastrici, eruttazione, bruciore di stomaco, nausea e vomito.

tossico

Si verifica in risposta all'uso di sostanze tossiche e tossiche, alcool e surrogati, infusi di erbe, medicinali. Non ha stagionalità I sintomi compaiono nei primi due giorni: nausea e vomito, dolore all'addome a sinistra, diarrea con una mescolanza di sangue (se le feci nere sono un segno di sanguinamento).

eosinofila

Una sorta di reazione allergica agli allergeni alimentari come agrumi, fragole, vari frutti esotici, noccioline di arachidi, polpa di granchio. Possibile intolleranza al latte e ai cereali, causata dalla mancanza di enzimi.

La clinica si sviluppa nelle prime 24 ore. C'è nausea, vomito, dolore nella parte sinistra dell'addome, diarrea, brontolio. Possibile eruzione cutanea simultanea sulla pelle. Se si esclude l'arrivo di un allergene, la malattia passa dopo 3 giorni.

alimentare

I sintomi di disturbi digestivi e dolore compaiono dopo aver mangiato troppo cibo insolito (carne fritta, shish kebab, salse piccanti), alcool. Una dieta rigorosa aiuta a normalizzare il benessere.

Sintomi di lesioni dell'intestino crasso

I sintomi dell'infiammazione dell'intestino crasso possono essere chiaramente osservati nell'esempio della colite ulcerosa. Le manifestazioni principali sono le seguenti. Diarrea con impurità di muco, pus, sangue. Frequenza delle feci fino a 20 al giorno. A volte il sangue quasi puro viene rilasciato a 100-300 ml / die.

L'odore è fetido. La diarrea è causata da una massiccia infiammazione della mucosa del colon, dalla perdita della capacità di aspirare acqua e sodio. Il sanguinamento si manifesta come l'ulcerazione e la distruzione del sistema vascolare. La sindrome del dolore ha un carattere angosciante.

Aumentare durante la defecazione, quindi indebolire. I dolori intensivi ei segni di peritonite non sono caratteristici, poiché l'infiammazione si trova solo nello strato mucoso e submucoso. Il dolore severo dà un corso complicato.

Intossicazione - espressa in una grave malattia si manifesta una grave debolezza, febbre, del paziente sedentario, mancanza di appetito, nausea, perdita di peso, umore depresso, irritabilità, pianto.

Sindrome distrofica: i pazienti perdono fortemente peso, a causa di avitaminosi pallida, la pelle è secca, rugosa, i capelli fragili. Le manifestazioni sistemiche non differiscono dalla malattia di Crohn. Riflettono il meccanismo autoimmune della lesione e dipendono dalla gravità delle condizioni del paziente. La malattia procede in modo acuto (la forma più veloce e fulminea) o cronicamente.

Come viene trattata l'infiammazione?

Per la nomina di un trattamento ottimale, il gastroenterologo deve essere sicuro della diagnosi, quindi il paziente dovrà ripetere ripetutamente i test. Per lavorare su tutti i collegamenti patogenetici, sono necessari farmaci che non possiedono proprietà tossiche.

Particolarmente prudente dovrebbe essere trattato con erbe medicinali. Loro stessi sono capaci di aggiungere manifestazioni allergiche. Il più aggressivo è l'erba di San Giovanni. Il paziente ha bisogno di una dieta lunga con l'eccezione di qualsiasi affilato, cibi fritti, legumi, cavoli, frutta fresca, dolciumi grassi, caffè, cioccolato.

La questione di come trattare l'infiammazione dell'intestino richiede un approccio individuale. L'acido 5-aminosalicilico più utilizzato (5-ASA, Mesalamina) - provoca il blocco della sintesi di sostanze che stimolano l'infiammazione. La forma migliore è la sulfasalazina, che consente il rilascio di 5-ASA nell'ileo e nell'intestino crasso.

Le proprietà negative comprendono: nausea, mal di testa, anemia emolitica a causa di un ridotto assorbimento di acido folico, agranulocitosi. Ridotto significativamente gli effetti avversi di Olsalazina, Balsalazina. Asakol, Pentaza - preparazioni con un guscio protettivo, che consente di "portare" la medicina nell'intestino crasso.

Glucocorticoidi - usati in casi acuti e gravi. Assegnare brevi corsi per via endovenosa. Le manifestazioni negative comprendono: aumento della glicemia, aumento della pressione arteriosa, insonnia, disturbi nervosi.

Budesonide più sicuro. I farmaci sono usati in clisteri per la notte. Immunomodulatori - farmaci che sopprimono risposta protettiva iperattivo, processo autoallergichesky.

  • azatioprina,
  • 6-mercaptopurina,
  • metotressato
  • ciclosporina,
  • Tacrolimus.
  • farmaco anti-citochine (Infliximab, Adalimumab, Natalizumab, talidomide, CDP571, CDP870) nuovi mezzi per il trattamento della malattia di Crohn. Applicare con cautela a causa della sua tossicità.
  • Antibiotici - un ampio spettro è indicato alla comparsa di segni di infezione di passaggi fistolosi, peritoneo. La più efficace è la ciprofloxacina.

Il trattamento è necessario correggere la flora batterica intestinale, in modo che il medico prescrive probiotici e prebiotici lungo corso. Eppure nessuno di guaritore non cura la malattia infiammatoria intestinale di rimedi popolari. I trucchi pubblicitari non possono essere presi sul serio. È uno spreco di tempo e denaro.

L'assunzione di decotti alle erbe non è raccomandata per enterocolite con una componente autoimmune. Questo non si applica alle malattie alimentari. Durante il periodo di recupero, è possibile utilizzare decotto di menta, mirtillo rosso. La malattia infiammatoria intestinale è un problema serio. Può essere evitato solo con l'aiuto di una corretta alimentazione, tenendo conto del malessere in ereditarietà.