Pietre nel pancreas: vale la pena avere paura?

Pancreas - un organo dell'addome superiore, che svolge diverse funzioni importanti, molti dei quali consiste nel generare succo pancreatico che scompone il cibo per una migliore digeribilità. Il principale condotto del pancreas, attraverso il quale il succo entra nell'intestino tenue, è solitamente liscio e uniforme.

Nelle persone che soffrono di pancreatite cronica, il condotto ha una forma irregolare: a volte si restringe. Ciò è dovuto a cicatrici e un'infiammazione in costante movimento nella ghiandola. A causa del fatto che il succo non è completamente escreto, nel 22-60% dei pazienti con questa malattia si formano delle pietre. Bloccando il condotto, causano dolore.

A proposito della malattia

La formazione di calcoli nella ghiandola è una malattia rara, ma negli ultimi anni c'è stata una tendenza ad aumentare l'incidenza delle malattie, specialmente nei paesi occidentali. Molto spesso, il loro aspetto è associato a infiammazione cronica e cambiamenti nel metabolismo. Sono formati a causa della deposizione di sali di calcio nella ghiandola e possono bloccare il rilascio di enzimi digestivi.

Il ruolo del pancreas nel corpo umano è semplicemente enorme!

Oltre alle pietre nel pancreas, ci sono pietre che si formano nella cistifellea. Possono "rimanere bloccati" nel dotto biliare comune, che si fonde con il dotto del pancreas.

Il calcoli biliari è un pezzo di solido che si forma quando i componenti della bile, compresi il colesterolo e la bilirubina, precipitano e formano cristalli.

Se una di queste pietre blocca il condotto, l'enzima digestivo viene attivato direttamente nella ghiandola, distruggendo i suoi tessuti.

Le pietre nel dotto del pancreas possono essere piccole, come la sabbia, e possono essere molto più grandi. Non si sa ancora perché alcuni di loro sono formati, mentre altri no. Tuttavia, esiste una serie di fattori che aumenta la probabilità che si verifichino:

  • aumento della quantità di colesterolo o bilirubina nella bile;
  • l'obesità;
  • stile di vita sedentario;
  • sesso femminile;
  • età oltre i quaranta;
  • diabete;
  • malattia del fegato;
  • predisposizione alla formazione di pietre nella cistifellea.

La bilirubina e il colesterolo si trovano più spesso in:

  1. pazienti con grave malattia del fegato;
  2. pazienti con determinate malattie del sangue, come anemia falciforme o leucemia;
  3. donne oltre i vent'anni, specialmente nelle donne incinte;
  4. uomini sopra i sessanta anni;
  5. uomini e donne che soffrono di eccesso di peso;
  6. persone che aderiscono a una dieta rigida, quando un peso elevato viene scartato in breve tempo;
  7. pazienti che assumono determinati farmaci, tra cui pillole anticoncezionali e compresse per ridurre il colesterolo.

Su sintomi e possibili complicazioni

Un tipico sintomo della malattia è prolungato, forte dolore nella cavità addominale superiore o nella parte destra. Le sensazioni dolorose possono durare da quindici minuti a diverse ore. Possono anche essere sentiti tra le scapole e nella spalla destra. A volte i pazienti lamentano nausea e sudorazione eccessiva.

Gli attacchi di dolore possono essere divisi per settimane, mesi o anni. Inoltre, le pietre possono portare ad attacchi di pancreatite acuta. Segni e sintomi dipendono dalla persona. Questi possono includere:

  • dolore nella regione epigastrica;
  • dolori all'addome che vengono dati nella schiena;
  • dolori all'addome, diventando più forti dopo aver mangiato;
  • nausea;
  • vomito;
  • colore marrone chiaro delle feci;
  • sudorazione;
  • aumento della dimensione dell'addome;
  • sensazioni dolorose dal toccare lo stomaco.

A parte il fatto che le pietre possono bloccare l'uscita di enzimi digestivi, che possono provocare gravi problemi di salute: il pancreas produce gli ormoni necessari per controllare il livello di zucchero nel corpo. Se questi ormoni non vengono rilasciati o rilasciati in misura insufficiente, il diabete si sviluppa.

Gli attacchi di dolore severo possono essere osservati ogni giorno per un lungo periodo

Questa malattia si chiama "pancreatite acuta", che possono causare febbre alta, dolore a lungo termine, portando infine alla infezione della prostata - Se un blocco dura più di un paio d'ore, può verificarsi l'infiammazione.

Il dolore è una conseguenza del blocco del dotto della ghiandola.

Le pietre nel dotto biliare solitamente causano dolore, febbre alta e flusso biliare (ingiallimento degli occhi e della pelle), a volte accompagnate da prurito. Se hai sintomi gravi, potrebbe essere necessario essere ricoverato in ospedale.

Il più delle volte è necessario per l'intervento chirurgico, il monitoraggio del paziente e il trattamento con antibiotici e farmaci antidolorifici.

A proposito di diagnosi e trattamento

I metodi per diagnosticare la malattia includono:

  • esame del sangue;
  • esame ecografico degli organi della cavità addominale;
  • ecografia endoscopica;
  • radiografia della bile e dei dotti del pancreas con l'aiuto di un endoscopio;
  • tomografia computerizzata o risonanza magnetica.

Diagnosi di calcoli nel pancreas - ecografia

Ci sono diversi metodi per trattare questo disturbo. A volte le pietre possono essere sciolte da ursodiolo o chenodiolo, disponibili sotto forma di compresse. Queste sostanze medicinali diluiscono la bile e distruggono le pietre.

Sfortunatamente, questi farmaci agiscono rapidamente ed efficacemente solo su piccole pietre costituite da colesterolo, quindi sono prescritti a un numero limitato di persone con una certa dimensione e tipo di calcoli.

Un altro metodo per rimuovere le pietre è una procedura chiamata colangiopancreatografia retrograda endoscopica. Durante ERCP inghiottito, lungo tubo flessibile con una telecamera alla fine, che scende nello stomaco attraverso la faringe per rilevare pietre nella cistifellea, pancreas e nel dotto biliare.

Il metodo più invasivo è la rimozione chirurgica di parte del pancreas o la direzione del flusso di succo pancreatico bypassando il blocco.

Piccole pietre possono essere immediatamente rimossi con il dispositivo, ma per sbarazzarsi di grandi pietre che sono più grandi di un centimetro, richiede una tecnica diversa: una piccola incisione nel muscolo collega il dotto pancreatico, e quindi la pietra viene spinta ulteriormente nel piccolo intestino.

In passato, l'intervento chirurgico era l'unico modo possibile per risolvere il problema, ma oggi esiste un metodo di litotrissia a onde d'urto a distanza. ESWL è una procedura che utilizza le onde sonore per schiacciare o schiacciare le pietre in polvere. Le parti residue vengono rilasciate dal pancreas o rimosse da ERCP.
L'ESWL viene di solito eseguita in regime ambulatoriale.

Chirurgia come metodo di trattamento

La procedura viene eseguita in anestesia generale. Il paziente giace a faccia in giù, toccando l'addome del radiatore o dell'acqua. Con l'aiuto dei raggi X, il medico trova le pietre e le dirige verso il dispositivo che produce l'onda d'urto.

Approssimativamente 2400-3000 onde d'urto raggiungono la pietra. Ci vogliono circa quarantacinque minuti a un'ora. Gli effetti collaterali includono dolore addominale e, in alcuni casi, lividi.

Se decidi le procedure mediche, dovrai iniziare a seguire diverse regole poche settimane prima della data stabilita. Ad esempio, è necessario smettere di fumare, in modo che il processo di guarigione vada più veloce; smettere di prendere farmaci, medicine per fluidificare il sangue e preparati a base di erbe che possono provocare un aumento del sanguinamento. Un elenco completo di istruzioni per la preparazione della procedura che riceverete per la consultazione.

Non dimenticare di chiedere a qualcuno di accompagnarti a casa, perché dopo sedativi non puoi guidare, prendere un taxi e utilizzare i mezzi pubblici. La prima notte dopo aver rimosso le pietre con te dovrebbe essere un adulto.

Ricorda che è sempre importante "tenere la mano sul polso", quindi contatta il tuo medico se noti qualche sintomo.

Inoltre, hai urgentemente bisogno di chiamare un medico se:

  • si avverte dolore costante, che non scompare dopo l'assunzione di antidolorifici;
  • sei costantemente malato o vomiti costantemente (potrebbe esserci disidratazione);
  • hai uno sgabello nero e tarry;
  • hai una temperatura di oltre 38 gradi.

Se si soffre di questa malattia, quindi cercare di evitare di bere alcolici e fumare, in quanto possono aggravare la condizione.

Malattie del pancreas. Quali problemi possono sorgere e come affrontarli - nel video:

Come trattare le pietre nel pancreas

Il pancreas è un organo vitale che è responsabile della produzione di succo pancreatico per la divisione e una migliore digestione del cibo. Nelle persone sane, di solito il condotto principale di questo organo ha una superficie liscia e uniforme, attraverso il quale il succo entra nell'intestino tenue. Con la pancreatite, la forma del dotto varia, a volte restringendosi, a causa dell'infiammazione.

Come risultato del fatto che il succo non ha la capacità di uscire completamente, alcuni pazienti possono avere calcoli nel pancreas. Quando si blocca il flusso, una persona può provare un dolore grave che deve essere trattato.

Caratteristiche della malattia

Le pietre nel pancreas sono una malattia rara, ma negli ultimi anni il numero di persone con questa malattia è aumentato in modo significativo. La ragione di ciò è la presenza di processi infiammatori cronici nel corpo. Inoltre, la causa è il metabolismo che deriva dall'accumulo di calcio nel pancreas, che blocca gli enzimi digestivi.

Oltre alle pietre nel pancreas, l'ostruzione può creare una pietra nella cistifellea, che è bloccata nel dotto biliare che si fonde con il pancreas. Tali pietre si formano quando i componenti della bile si depositano e si formano in cristalli. Se il calcoli biliari blocca il condotto, gli enzimi digestivi iniziano ad agire direttamente nella ghiandola, esercitando un effetto distruttivo su di esso.

Le pietre possono essere grandi e piccole. Per oggi, gli esperti non sono pronti a dire esattamente perché sono formati da alcune persone, ma altri no. Nel frattempo, ci sono alcuni fattori che contribuiscono alla formazione di pietre nel corpo:

  • Aumento del peso corporeo;
  • Un aumento del livello di bilirubina o colesterolo nella bile;
  • Stile di vita maloattivo;
  • Più spesso, la malattia si verifica nelle donne;
  • La malattia si verifica nelle persone anziane;
  • Diabete mellito;
  • Malattie del fegato;
  • Predisposizione alla urolitiasi.

Le pietre di bilirubin o colesterolo, di regola, sono formate in:

  • Persone che soffrono di gravi malattie del fegato;
  • Pazienti con malattie del sistema circolatorio;
  • Donne dopo 20 anni e incinta;
  • Uomini sopra i 60 anni;
  • Persone con un peso corporeo elevato;
  • Coloro che spesso affamano e esauriscono il corpo con una forte perdita di peso;
  • Persone che assumono medicinali e rimedi ormonali;
  • Pazienti che spesso assumono farmaci per abbassare i livelli di colesterolo nel corpo.

I sintomi della malattia

Se il paziente manifesta dolore grave e prolungato nella parte superiore della regione addominale o sul lato a destra, tali sintomi possono indicare la presenza di calcoli nel pancreas.

In alcuni casi, il dolore può essere sentito per diverse ore, che può essere dato alla spalla destra e l'area tra le scapole. Il paziente può spesso provare una sensazione di nausea e sudore. L'inclusione di pietre a volte provoca lo sviluppo di forme acute di pancreatite.

Distinguere anche i principali sintomi che si verificano con un disturbo.

  1. Dolore frequente e grave nell'addome, dando alla schiena;
  2. Dolore allo stomaco dopo aver mangiato;
  3. Sensazione regolare di nausea;
  4. Vomito frequente;
  5. Lo sgabello liquido è di colore marrone chiaro;
  6. Sudorazione abbondante;
  7. gonfiore;
  8. Quando viene toccato lo stomaco, il paziente avverte dolore.

Inoltre, a causa delle pietre nel pancreas, gli enzimi digestivi sono bloccati, nel paziente possono iniziare gravi complicazioni. Come è noto, il pancreas è responsabile della produzione di ormoni che controllano il livello di glucosio nel sangue di una persona. A causa delle pietre, il rilascio di ormoni può diminuire, il che porta al diabete mellito, quindi si consiglia al paziente di fare esami per il diabete mellito.

Con l'ostruzione prolungata dei dotti a causa di pietre, in alcuni casi può iniziare un processo infiammatorio, che è una forma acuta di pancreatite. Questo fenomeno porta ad un aumento della temperatura, dolore prolungato e infezione del pancreas. Il dolore, di regola, sorge a causa dell'impossibilità di far passare il fluido attraverso i condotti.

Le pietre, che si formano nel dotto biliare, provocano dolore, febbre e ingiallimento della pelle, indicando che il fiele si è diffuso. Se si osservano tali sintomi, il paziente necessita di ricovero urgente. Dopo l'esame, il medico prescriverà un trattamento appropriato con antibiotici e farmaci antidolorifici.

Trattamento di pietre nel pancreas

Se un paziente ha sintomi sospetti, è necessario iniziare a trattare il pancreas per sbarazzarsi della malattia. Prima che venga prescritto il trattamento, il medico eseguirà un esame del sangue, un'ecografia degli organi addominali, una radiografia dei dotti, una tomografia computerizzata, tutto ciò è necessario per l'operazione.

Con pietre di piccole dimensioni, il paziente riceve l'assunzione di compresse, Henodiolo e Ursodiolo, che sono usati per diluire la bile e sciogliere le pietre accumulate. Per rilevare la posizione delle pietre nel corpo, viene eseguita la colangiopancreatografia retrograda endoscopica. Rimuovendo chirurgicamente parte del pancreas o reindirizzando il movimento del succo pancreatico, puoi liberarti di piccole pietre. Per rimuovere le pietre di grandi dimensioni, la connessione del condotto muscolare viene tagliata e la pietra viene spinta nell'intestino tenue. Tale operazione non implica la completa rimozione del pancreas, una prognosi dopo l'intervento è sempre favorevole.

Un metodo innovativo può essere uno schiacciamento, e le pietre del pancreas saranno rimosse con l'aiuto delle onde sonore: è la litotrissia a onde d'urto a distanza. La polvere risultante dopo la frantumazione viene rimossa dal corpo. Questa procedura viene eseguita in anestesia generale per 45-60 minuti. Dopo che la radiografia trova la posizione delle pietre, il dispositivo viene inviato in quest'area e, usando un'onda d'urto, colpisce le pietre, tuttavia, ciò non elimina la necessità di alcuni casi e operazioni.

Prima di fare lo schiacciamento delle pietre, è necessaria una preparazione accurata. In pochi giorni, dovresti smettere completamente di assumere farmaci che diluiscono il sangue in modo da non provocare un sanguinamento eccessivo. Devi anche smettere di fumare. Tutte le istruzioni per preparare il corpo per la procedura saranno fornite dal medico curante.

È importante considerare che dopo aver superato la procedura non si può sforzare, mettersi al volante e muoversi attivamente. Pertanto, è necessario concordare in anticipo che qualcuno dovrebbe accompagnare il paziente durante tutta la giornata. Inoltre, qualcuno dovrebbe essere vicino al paziente la prima notte dopo lo schiacciamento delle pietre. Se il paziente sente il dolore persistente, nonostante prendendo un anestetico, una sensazione di nausea, e anche c'è una febbre, uno sgabello scuro, un vomito, è necessario chiamare un dottore. L'uso di bevande alcoliche e fumo nel prossimo futuro non è raccomandato.

Pietre del pancreas: sintomi e trattamento della pancreatite

Le pietre del pancreas sono calcoli, che si formano nel pancreas. La parola "calcificazione" suggerisce che questa forma nel pancreas può essere non solo pietra classico duro come un oggetto estraneo separato, ma la calcificazione (accumulo ossido di calcio in tessuti umani in conseguenza del fallimento reazioni chimiche).

Informazioni generali

Le pietre del pancreas possono formarsi non solo nei suoi condotti, ma anche nel parenchima (tessuto funzionante). Ciò significa che sono in grado di influenzare non solo l'eliminazione di enzimi digestivi prodotti da esso, ma anche peggiorare la funzione della ghiandola esterna ed endocrino - come una produzione di enzimi digestivi (amilasi, lipasi, e altri), e ormoni (insulina, glucagone e somatostatina).

Un analogo medico del nome della malattia è la pancreatite.

Il processo di formazione di calcoli all'interno del pancreas spesso eseguito sullo sfondo della pancreatite (infiammazione nel corpo), e può anche agire come complicazioni nelle malattie epatobiliare (epatico e biliare) sistema.

L'aspetto delle pietre (altro nome - concrezioni) del pancreas non è così e raramente - nello 0,75% della popolazione totale. Una predisposizione familiare a questa malattia è stata rivelata: circa la metà dei parenti affetti erano anch'essi malati di questa patologia.

I posti "preferiti" di formazione di concrezioni del pancreas sono:

Meno spesso si formano calcoli in tali parti del pancreas come:

Negli ultimi 10 anni, le statistiche hanno rivelato più casi di pancreatite. Ciò è dovuto al miglioramento dei metodi diagnostici e l'eliminazione progressiva di esame a raggi X del pancreas di diagnosi ecografica, la tomografia computerizzata e la tomografia a risonanza magnetica. Con l'aiuto dei moderni metodi di indagine possono ora rivelare non solo le pietre di alta qualità nei condotti del pancreas, ma anche molto piccole pietre nei condotti e dei tessuti, noto anche come la sabbia.

motivi

La pancreatite è una malattia polietica. Ciò significa che per l'inizio della formazione di calcoli è necessario che nel tempo l'effetto di almeno due, e spesso più fattori, coincida. Tutti sono provocatori stato principale, che porta alla formazione di calcoli nel pancreas - stasi del succo pancreatico (partendo dal ramo più piccolo e termina Wirsung - il più grande condotto del pancreas, che produce in uscita derivato enzimi digestivi dal corpo nel lume 12 ulcera duodenale).

I fattori più importanti che portano alla stagnazione del succo pancreatico sono:

  • ghiandole tumorali (sia benigne che maligne);
  • pietre nel dotto biliare comune (choledocha) e concrezioni che sono bloccate nella papilla faringea (il sito della confluenza del dotto principale del pancreas nel 12-colon);
  • Crescita cistica che si è verificata nel parenchima pancreatico.

Indirettamente occorrenza pankreolitiaza può promuovere malattie e condizioni di altri organi e tessuti in cui v'è pressione sul pancreas o barriera meccanica che impedisce la formazione di succo pancreatico di defluire dal condotto 12 nel duodeno ghiandola. Può essere una varietà di patologie e condizioni - come ad esempio:

  • Malattia adesiva della cavità addominale;
  • Grandi tumori addominali - sia benigne che maligne, sia primari e metastatici (cioè, dovuta all'introduzione di cellule tumorali formate come risultato di onkoprotsessa in altri organi e tessuti);
  • carcinomatosi del peritoneo (sua lesione maligna);
  • utero gravido (in particolare con parto plurimo e polidramnios);
  • processi infiammatori in organi situati vicino al pancreas - fegato, dotto biliare, stomaco, intestino tenue e crasso

Una stretta relazione tra la formazione di calcoli pancreatici con:

  • pancreatite alcolica - lesione infiammatoria del pancreas, che si è verificato sullo sfondo di abuso di alcol. La pancreatolitiasi si trova nella metà dei pazienti affetti da pancreatite alcolica;
  • paratireoiditom - sconfitta delle ghiandole paratiroidi (piccole ghiandole situate sulla superficie posteriore della ghiandola tiroidea). Le pietre del pancreas sono state trovate nel 25% dei pazienti con paratiroidite.

Sviluppo della malattia

Per avviare il processo di formazione di calcoli nel pancreas, il succo pancreatico cronico, che viene costantemente osservato, è più importante della fase acuta a uno stadio, anche se fortemente pronunciato.

Spesso per la formazione della pietra occorrono almeno sei mesi dall'inizio del processo. Sebbene il periodo di tempo necessario per la formazione dei concrementi, può variare da 2-3 mesi a diversi anni.

A causa dei fenomeni stagnanti permanenti (permanenti), il segreto del pancreas inizia a ispessirsi nel tempo. Ciò è dovuto a:

  • qualche perdita della parte liquida della secrezione nel 12-colon, mentre le particelle solide non possono filtrare e rimanere nel condotto;
  • assorbimento inverso della secrezione liquida, che può svilupparsi a seguito di una prolungata, anche se non pronunciata, stagnazione nel sistema dei dotti pancreatici.

Il ristagno della secrezione del pancreas porta al fatto che le frazioni proteiche iniziano a precipitare sempre di più. A questo processo, è collegato un cambiamento graduale nella composizione del succo pancreatico. Al centro ci sono due processi fondamentalmente diversi:

  • disturbo dello scambio ionico del pancreas (principalmente fosforo-calcio, anche se nel caso della pancreatite subisce anche lo scambio di sodio, potassio, fosforo e altri elementi chimici biologicamente importanti);
  • disturbo del metabolismo ormonale del corpo.

Nel risultato finale, i sali di calcio iniziano a stabilizzarsi sulla massa proteica e quindi a impregnarla. Principalmente, questo processo inizia nei dotti pancreatici - sali di calcio sono depositati non solo sulla liberamente fluttuante in pancreatiche conglomerati proteici succo, ma anche sulla superficie interna dei condotti del corpo, enzimi digestivi escretori nel condotto virale, e in seguito - a 12-duodeno. Metodo diffusione Gradualmente sale di calcio (libera circolazione) penetrare in profondità nel tessuto pancreatico (comprese le isole di Langerhans, che producono insulina) e cominciano a cedere alle proprie strutture proteiche. Inoltre, la formazione di calcoli nel pancreas (sia nei condotti che nel parenchima) può contribuire ad altri processi patologici - la più importante è la struttura delle lesioni infiammatorie:

  • 12 duodeno;
  • dotti biliari;
  • direttamente pancreas.

A proposito, se il corpo ha un pancreas ectopico, allora i suoi tessuti sono anche a rischio di pancreatolitiasi. (Per riferimento: il pancreas ectopico si riferisce a aree del tessuto pancreatico che possono essere localizzate in qualsiasi area del corpo umano a causa di un malfunzionamento durante lo sviluppo intrauterino del feto).

Il processo ha l'effetto di "palla di neve": il ristagno del succo pancreatico porta alla formazione di calcoli, ei concrezioni risultanti aggravano ulteriormente i fenomeni stagnanti.

Alla fine, il pancreas sono aree di necrosi (necrosi) formate. La loro origine è collegata con le calcificazioni pressione in piccoli fili di vasi sanguigni che penetrano il pancreas (ugualmente arterie e vene) - causa restringimento del parenchima lume soffre di una mancanza di apporto di sangue e, di conseguenza, la crescente mancanza di ossigeno e nutrienti. Questi focolai di necrosi in un prossimo futuro, anche, sono impregnate di sali di calcio e sono convertiti in nuova, ulteriore focolai di calcificazione.

A causa pankreatolitiaza in grado di distruggere la struttura e la funzione non solo porzioni di ghiandole esocrine (che producono enzimi digestivi), ma anche per le isole di Langerhans che sono responsabili della produzione di insulina. pertanto i concrementi a lungo esistenti del pancreas possono provocare lo sviluppo del diabete mellito secondario.

Pietre del pancreas: sintomi

Come di consueto, nel processo di formazione di pietra pancreas inizia riacutizzazione, cronica o acuta di pancreatite cronica, sintomi che può essere considerato come l'inizio delle manifestazioni cliniche pankreatolitiaza. Questi sono sintomi come:

  • dolore addominale;
  • disturbi dispeptici;
  • con la progressione della malattia - segni che segnalano un peggioramento delle condizioni generali del paziente.

Caratteristiche del dolore derivanti da questa patologia:

  • all'inizio della malattia, sono in grado di provocare un disturbo del regime nutrizionale e delle inesattezze nella dieta, con l'ulteriore sviluppo della malattia dal mangiare il dolore non dipende più;
  • localizzato con un'enfasi sull'ipocondrio sinistro, ma si estende ulteriormente, sotto forma di fuoco di Sant'Antonio;
  • per natura - per lo più in fiamme (spesso i pazienti descrivono la loro condizione come segue: "Come se in quel posto versasse peperoncino");
  • con la forza - da medio-intensivo a intollerabile;
  • durata - permanente (simile a coliche biliari, lasciato solo lati localizzazione) o sotto forma di attacchi si verificano taglienti. Il dolore parossistico e protratto può alternarsi. Fondamentalmente, questa alternanza è collegata con gli errori nella dieta, che causano un'ondata di intenso dolore. A loro volta, gli attacchi di dolore sono principalmente dovuti allo spostamento di concrezioni nei condotti del pancreas che può verificarsi a causa del movimento del succo pancreatico accumulata e la sua pressione sulla roccia;
  • sull'irradiazione - capace di dare nella parte posteriore, metà sinistra del torace, clavicola sinistra e / o scapola;
  • un attacco doloroso può essere accompagnato da steatorrea - il rilascio di un gran numero di articolazioni grasse nelle feci;
  • in molti casi, si osservano attacchi di dolore insieme a manifestazioni dispeptiche.

Disturbi dispeptic che possono verificarsi con i concrementi del pancreas sono:

Le caratteristiche della nausea in questa malattia sono le seguenti:

  • all'inizio della malattia è associato all'assunzione di cibo, mentre il vomito può passare brevemente;
  • con l'ulteriore sviluppo della malattia può verificarsi senza provocazioni alimentari, con il vomito non può passare;
  • se accompagnato da un attacco doloroso, la nausea può aumentare notevolmente.

Le caratteristiche dell'emesi nella pancreatite sono le seguenti:

  • all'inizio della malattia: provocata principalmente da alcol e / o "sbagliato" il cibo - acuta, fritto, estrattiva (vale a dire, uno che è in grado di aumentare la produzione di enzimi digestivi) prodotti alimentari; il paziente strappa il cibo mangiato (spesso - una miscela di bile). Dopo il vomito, ci può essere sollievo dalla condizione;
  • con l'ulteriore progressione della malattia: può presentarsi senza cause visibili (provocazioni); il paziente piange di recente mangiato cibo, e se lo stomaco è vuoto - bile, succo pancreatico e segreto gastrico.

Spesso il vomito non porta sollievo. A volte è così pronunciato che dopo l'attacco, i muscoli dello stomaco del paziente fanno male.

I gas gonfi e anormali nella pancreatolitiasi sono meno comuni della nausea e del vomito.

Con l'ulteriore sviluppo della malattia nella necrosi del pancreas si verifica, e di conseguenza, non solo la funzione enzimatica, ma anche la funzione intrasecretoria (ormonale) viene interrotta. Pertanto, con un processo non trattato a lungo termine, il paziente può sviluppare e accrescere i segni del diabete mellito - in primo luogo:

  • bocca secca;
  • la sete;
  • formicolio e sensazione di "strisciare strisciando" nelle dita (meno spesso - gambe);
  • poliuria (aumento della quantità giornaliera;
  • pelle secca, così come le mucose (il paziente spesso si sente versare sabbia negli occhi).

Con una significativa lesione delle isole di Langerhans con pancreatolitiasi, si sviluppano più segni di dabeta da zucchero, in particolare:

  • perdita di peso;
  • guarigione prolungata del minimo graffio;
  • stanchezza;
  • diminuzione dell'efficienza;
  • sonnolenza

complicazioni

Le complicanze più frequenti dei concrementi del pancreas sono:

  • pancreatite cronica;
  • processo infiammatorio nel tessuto adiposo intorno al pancreas;
  • ascessi e allargamenti cistici di questo organo;
  • violazione di una pietra (si sviluppa con formazione di calcoli nei dotti del pancreas);
  • sanguinamento nel lume dei dotti del pancreas (con localizzazione di concrezioni nei dotti).

Pankreolitiaz può contribuire pancreatonecrosis - necrosi del tessuto pancreatico verificano grado dovuti ricevono abbondanti quantità di cibo (particolarmente grasso) e alcool.

diagnostica

Questi sintomi (in particolare i dolori addominali) indicano lo sviluppo del processo patologico nel pancreas. Ma per confermare la diagnosi e chiarire la posizione dei concrezioni, è necessario utilizzare metodi di diagnosi fisici, strumentali e di laboratorio.

All'esame, è possibile identificare quanto segue:

  • secchezza e ritardo della lingua;
  • ingiallimento della pelle, mucose visibili e sclera - se la pietra pancreatico spostato dal suo condotto nella papilla di Vater (confluenza in 12-duodeno), e quindi il dotto biliare comune;
  • con flatulenza nel caso di progressione del processo - gonfiore.

Quando palpare (sondare) l'addome è determinato:

  • dolore nell'addome superiore, così come nella proiezione del pancreas sulla parete addominale;
  • quando migrazione del calcolo al dotto biliare comune - dolore nell'ipocondrio destro;
  • nel caso di flatulenza - un caratteristico rigonfiamento della parete addominale anteriore (ma lo stomaco con una palpazione profonda sarà conforme).

La percussione dell'addome non è informativa.

Quando l'auscultazione (l'ascolto) dell'addome è determinata da:

  • rumori intestinali peristalici ovattati in caso di flatulenza e difficoltà nella fuoriuscita di gas.

I metodi strumentali utilizzati nella diagnosi della calcificazione pancreatica sono i seguenti:

  • rivedere le radiografie della cavità addominale - durante le calcificazioni pancreatiche vengono rilevati se non sono troppo piccoli. Sono definiti da piccole ombre arrotondate, che si trovano sotto il processo xifoideo dello sterno. Possono essere singoli o multipli;
  • ecografia del pancreas e delle vie biliari (ecografia o ecografia) - può essere utilizzato per identificare non solo le pietre grandi e medie dimensioni, ma piccole pietre che durante gli studi radiografici non può chiaramente visualizzati, nonché per valutare lo stato del parenchima del pancreas;
  • tomografia computerizzata (CT): grazie alle sezioni computerizzate, il metodo consente di identificare e valutare più accuratamente i concrementi del pancreas;
  • risonanza magnetica (MRI): le capacità diagnostiche sono le stesse della tomografia computerizzata;
  • colangiopancreatografia retrograda - quando attraverso un endoscopio inserito attraverso la papilla di Vater, nel canale somministrato mezzo di contrasto virsungov, e quindi eseguire la radiografia. Oltre alla presenza di concrezioni, il metodo consente di valutare la pervietà del dotto pancreatico.

I metodi diagnostici di laboratorio per le pietre pancreatiche sono utilizzati per integrare il quadro diagnostico:

  • un esame del sangue generale aiuterà a identificare i cambiamenti infiammatori nel pancreas (si manifesta con un aumento del numero di leucociti e di ESR);
  • analisi dei contenuti del duodeno - nel caso delle pietre nei dotti pancreatici, la quantità dei suoi enzimi nei contenuti intestinali sarà ridotta.

Pietre del pancreas: trattamento

Per il trattamento della pancreatolitiasi vengono utilizzati metodi conservativi e chirurgici di trattamento.

Il cuore del trattamento conservativo sono scopi quali:

  • dieta rigorosa - Esclusione dalla dieta di cibi salati, piccanti, fritti, estrattivi;
  • regolatori del metabolismo del calcio-fosforo (Per arrestare ulteriormente litiasi) - prescrivere farmaci vitamina D, calcio, analoghi dell'ormone paratiroideo;
  • farmaci anti-infiammatori non steroidei - per sollievo di processi infiammatori collegati;
  • preparati enzimatici - per la terapia enzimatica sostitutiva nel caso in cui gli enzimi del pancreas a causa del blocco dei suoi dotti non entrino nel tubo digerente;
  • antispastici e antidolorifici - eliminare la sindrome del dolore;
  • diuretici (diuretici) - per eliminare il gonfiore dei tessuti dell'organo.

Durante una terapia conservativa ben scelta, le condizioni del paziente migliorano non solo, ma le piccole pietre sono in grado di migrare indipendentemente dai 12 punti e uscire.

È necessario un intervento più ampio per estrarre concrezioni più grandi. A volte le pietre possono essere rimosse endoscopicamente inserendo l'endoscopio attraverso la bocca, l'esofago, lo stomaco e 12-colon, e poi attraverso le papille faringee nel dotto pancreatico.

Questo è un metodo delicato che non richiede incisioni della parete addominale, ma i suoi difetti:

  • non tutte le pietre dei condotti possono essere rimosse;
  • È impossibile rimuovere i concrementi situati nei tessuti dell'organo.

Questi compiti vengono eseguiti durante la pancreatotomia - intervento chirurgico con dissezione del pancreas. Se durante l'operazione si scopre che l'intero pancreas è "ripieno" di calcoli, viene mostrata la sua completa rimozione - pancreatectomia. Dopo di ciò, il paziente vivrà per tutta la vita gli enzimi digestivi prodotti dal pancreas e dall'insulina.

prevenzione

Non ci sono metodi specifici per prevenire la formazione di calcoli nel pancreas. I metodi di prevenzione che aiuteranno a ridurre il rischio di malattia sono:

  • rispetto della dieta;
  • rifiuto da cattive abitudini - alcol e fumo (peggiorano il flusso sanguigno nel pancreas, provocando così violazioni del metabolismo del calcio-fosforo);
  • monitoraggio periodico dei livelli di calcio e fosforo nel sangue;
  • prevenzione di malattie del pancreas e del duodeno dotti biliari e 12, e in base alla disponibilità - rilevamento tempestivo e trattamento (soprattutto patologie infiammatorie).

prospettiva

La prognosi della pancreatolitiasi per la vita e la salute è favorevole se la diagnosi precoce e il trattamento. Il trattamento chirurgico porta a risultati soddisfacenti nell'85%, la mortalità postoperatoria è inferiore al 2% di tutti i casi clinici. La prognosi è più favorevole, prima si rivelavano i calcoli del pancreas e si eseguiva il trattamento chirurgico.

La prognosi peggiora nel caso di massiccia presenza di calcificazioni nel parenchima del pancreas, che richiede la rimozione di questo organo.

Kovtonyuk Oksana Vladimirovna, revisore medico, chirurgo, consulente medico

1,912 risultati totali, 2 visualizzazioni oggi

Pietre nel pancreas

Il pancreas è responsabile della produzione di succo pancreatico, che abbatte il cibo per una completa digestione. Il succo pancreatico lungo il condotto principale penetra nell'intestino tenue, dove inizia la sua azione. Se il condotto si restringe, il deflusso della secrezione diventa difficile e si verifica la stagnazione - di conseguenza, le pietre appaiono nel pancreas. Localizzazione di calcoli in condotti volumetrici, attorno alla testa dell'organo, meno spesso nel corpo e nella coda. Dalla dimensione delle pietre può variare dal più piccolo (sabbia) al grande.

Il gruppo a rischio per la formazione di calcoli nel pancreas comprende coloro che soffrono di malattie croniche degli organi del sistema pancreatico-epatobiliare. Tra le molte malattie che colpiscono la ghiandola, i concrementi si verificano nello 0,8% dei casi. L'ereditarietà è di fondamentale importanza nello sviluppo della pancreatite: nel 50% dei casi in pazienti con pancreatite ereditaria compaiono calcoli.

Oltre al pancreas, possono verificarsi dei calcoli nella cistifellea, intasando il dotto biliare comune, che comunica con il condotto principale della ghiandola. Quando le pietre ostruiscono il condotto, gli enzimi, non trovando uno sbocco, vengono attivati ​​nel corpo del pancreas, distruggendolo.

Meccanismo, cause dello sviluppo della patologia

Il processo di formazione di pietre nel pancreas è complicato. Per avviarlo, hai bisogno di una combinazione di diversi fattori provocatori. Il meccanismo di formazione delle pietre si basa sul ristagno della secrezione pancreatica, che si accumula man mano che si accumula. La composizione chimica della secrezione varia, un precipitato appare con sali di calcio. Successivamente, si forma una massa proteica e il processo di calcinazione si sviluppa gradualmente. Le pietre formate pressurizzano i canali e il parenchima, provocando cambiamenti necrotici.

Le cause della pancreatite non sono completamente comprese. Ma ci sono una serie di fattori che aumentano la probabilità di una patologia:

  • malattie infettive nel tratto digestivo (pancreatite, duodenite, colestite);
  • restringimento dei dotti pancreatici dovuto alla presenza di una cisti o di un tumore;
  • fattore di età - le persone oltre i 40 anni sono più suscettibili alla pancreatite;
  • fallimento nei processi metabolici (assorbimento alterato di calcio, fosforo);
  • malattie infettive sistemiche (sifilide);
  • mancanza di esercizio;
  • l'obesità;
  • stile di vita appropriato - fumare, bere alcolici frequenti, pasti irregolari non equilibrati;
  • fallimenti ormonali.

Quadro clinico

La gravità dei sintomi dipende dallo stadio di sviluppo e localizzazione delle pietre - possono essere localizzati nei dotti o nello strato parenchimatoso della ghiandola. In tutti i casi, il segno principale della formazione di pietre è il dolore. Il dolore nella pancreatite può durare da alcuni minuti a diverse ore. Per la natura del dolore che brucia, sotto forma di colica, copre l'addome e la parte bassa della schiena, danno alla scapola. Gli attacchi possono essere quotidiani o si verificano raramente, più volte al mese e persino un anno.

Altri sintomi di formazione di calcoli:

  • aumento del dolore durante i pasti e la palpazione;
  • periodi di nausea e vomito di bile;
  • chiarimento delle feci e presenza di grasso non digerito in esse (steatorrea - feci grasse);
  • abbondante salivazione;
  • la pancia sembra gonfia;
  • malessere generale, sudorazione.

Con il decorso prolungato della pancreatite, sullo sfondo di una diminuzione della funzione secretoria del pancreas, la produzione di insulina diminuisce. Insieme ai segni tipici, compaiono i sintomi del diabete mellito: pelle secca, sete insuperabile, poliuria, odore di acetone dalla bocca. La migrazione della pietra dal pancreas al dotto biliare provoca lo sviluppo di ittero meccanico.

Complicanze pericolose di pancreatite Se la pietra ostruisce i condotti per un lungo periodo, la pancreatite acuta si sviluppa con l'infezione dei tessuti della ghiandola. Spesso, ascessi e cisti purulenti compaiono sullo sfondo delle pietre. In presenza di grosse pietre, esiste un alto rischio di emorragia al dotto o alla ghiandola parenchima con conseguente morte del tessuto.

Tattica di esame

La diagnosi di pancreatite non è difficile - i moderni metodi di esame possono rilevare le più piccole pietre. La preferenza è data ai metodi strumentali. Viene mostrato un esame del sangue generale per identificare le condizioni generali e la presenza di processi infiammatori.

L'esame per le pietre sospette nel pancreas include:

  • una radiografia panoramica della cavità addominale, in cui le pietre sono visualizzate come ombre singole o multiple di forma ovale o rotonda;
  • ecografia per valutare la condizione della ghiandola, la posizione esatta delle pietre;
  • Risonanza magnetica e TC del pancreas;
  • colangiopancreatografia retrograda per valutare la pervietà dei dotti.

trattamento

Il trattamento dei pazienti con pancreatite viene eseguito da un gastroenterologo. La tattica delle misure terapeutiche dipende dal numero di pietre, dalla loro struttura e dimensioni. Indipendentemente dalla complessità della condizione, la terapia è iniziata con misure conservative - rimozione dell'infiammazione, sollievo dal gonfiore dell'organo e dei dotti, regolazione dei processi metabolici. Ai pazienti vengono assegnati enzimi (pancreatina), la dose giornaliera viene selezionata dal medico curante. Con l'efficacia del trattamento conservativo, puoi fare a meno dell'intervento chirurgico - piccole concrezioni vengono distrutte e lasciare in modo indipendente il pancreas e i dotti.

In presenza di più pietre volumetriche e trattamento farmacologico non riuscito, è indicato un intervento chirurgico. Ulteriori indicazioni per l'intervento chirurgico sono:

  • decorso prolungato della malattia con attacchi frequenti;
  • fallimento della ghiandola progressiva;
  • attacchi di dolore, non suscettibili di coppettazione;
  • ampio processo infiammatorio;
  • un forte deterioramento delle condizioni del paziente, lo sviluppo della distrofia.

Nella moderna pratica chirurgica, quando si rimuovono le pietre, spesso ricorrono a:

  • Rimozione endoscopica di strutture patologiche mediante un endoscopio sottile flessibile;
  • laparotomia - rimozione dei concrezioni attraverso una piccola incisione sulla parete addominale o nella regione lombare;
  • pancreatotomia - dissezione del dotto ostruito ed estrazione di pietre;
  • smistamento - creando un corso artificiale per il deflusso delle secrezioni pancreatiche e della bile;
  • pancreatectomia totale - l'espirazione della porzione pancreatica e adiacente del duodeno, il metodo è utilizzato per la calcificazione diffusa estesa dei tessuti della ghiandola.

Nelle prime fasi della malattia vengono utilizzati metodi non chirurgici basati su pietre da frantumazione e successiva migrazione della polvere attraverso l'intestino. A tali tecnici medici portano:

  • Litotrissia a onde d'urto a distanza - un metodo basato sulla frantumazione di sassi in polvere mediante onde sonore ad alta frequenza; La procedura è dolorosa e richiede un'anestesia generale, dopo di essa possono rimanere delle contusioni sull'addome;
  • colangiopancreatografia retrograda - la frantumazione viene eseguita utilizzando un endoscopio sottile flessibile, i resti di concrezioni vengono rimossi mediante migrazione naturale o estratti direttamente dall'endoscopio.

Modalità di alimentazione

I pazienti dopo aver rimosso le pietre sono importanti per aderire alla dieta. La dieta è mirata a scuotere il pancreas e prevenire fenomeni stagnanti nei dotti. Consigli sull'alimentazione:

  • L'eccesso di cibo è inaccettabile, grandi quantità di cibo portano a stress eccessivo sulla ghiandola e stimolazione della secrezione;
  • completo rifiuto dell'alcool - l'alcol in qualsiasi quantità causa gonfiore della ghiandola e può portare a fusione purulenta del parenchima;
  • aderenza al principio dell'alimentazione separata - l'assunzione di proteine ​​e carboidrati aiuterà a facilitare separatamente il processo di assimilazione;
  • aderenza ai principi generali della sana alimentazione: il rifiuto delle bevande gassate e dolci e gassate e del caffè; la base della dieta dei pazienti pancreatici sono verdure bollite, cereali, minestre leggere, carne magra.

Previsioni e misure preventive

La prognosi della pancreatite dipende dalla gravità della patologia e dalla presenza di complicanze di patologie concomitanti. Fondamentalmente, con la rimozione tempestiva di pietre e la nomina di terapia sostitutiva, la previsione è favorevole. Nell'80-85% dei casi di interventi chirurgici è possibile ottenere un miglioramento stabile della condizione. Solo nel 2% dei casi dopo gli interventi chirurgici, c'è un risultato letale.

Le misure specifiche per la prevenzione dello sviluppo della malattia non lo sono. C'è un'opportunità per ridurre il rischio di calcoli nel pancreas mantenendo una dieta moderata, smettendo di fumare e alcol. Le persone con predisposizione ereditaria alle malattie gastrointestinali devono contattare il medico in tempo per eventuali segni negativi da stomaco, PDC, fegato e pancreas.

La rilevazione di calcoli nel pancreas richiede una risposta immediata. Se la malattia non viene curata, c'è il rischio di sviluppare formazioni maligne nel pancreas. L'intervento operativo consente di eliminare la patologia in breve tempo. Tuttavia, dopo aver rimosso le pietre, è importante seguire le raccomandazioni del medico e condurre uno stile di vita sano - quindi il rischio di recidiva sarà minimo.

Formazione di pietra nel pancreas

Tra le malattie dell'apparato digerente, le pietre del pancreas attirano un'attenzione particolare per loro stessi. I sintomi di questa condizione sono simili a quelli della colelitiasi e della pancreatite cronica, tuttavia, per lungo tempo la presenza di calcoli può verificarsi asintomaticamente, manifestandosi con la sindrome del dolore acuto. Come prevenire lo sviluppo di gravi complicazioni di questa malattia, come la necrosi pancreatica o ittero meccanico?

Le cause che portano alla formazione di pietre

Di regola, le pietre appaiono sullo sfondo della pancreatite cronica, quando a causa di disordini metabolici nel succo pancreatico, aumenta la concentrazione di cerchi di calcio. Deceduto a causa di processi infiammatori, l'epitelio dei dotti della ghiandola diventa la base su cui si deposita il calcio. Ciò è anche facilitato da una violazione del deflusso del succo pancreatico, che è spesso osservato nella pancreatite cronica.

Le pietre possono otturare i dotti e possono formarsi all'interno del tessuto della ghiandola stessa. All'inizio del loro sviluppo, hanno una consistenza più morbida, con il passare del tempo diventano sempre più fermi, il che porta allo sviluppo di una serie di sintomi specifici.

Come puoi sospettare la presenza di pietre?

Questa malattia è meno comune della colelitiasi, un lungo periodo potrebbe non manifestarsi. Tuttavia, se durante la crescita della pietra si verifica un blocco del dotto, la pressione nel pancreas cresce, appare un'intensa sindrome da dolore parossistico. Le pietre del pancreas danno i sintomi di un addome acuto, quando su uno sfondo di salute completa, in 2-3 ore dopo un pasto appare un dolore coliche nella regione epigastrica, che può irradiare nella schiena, le gambe o nello sterno. Il dolore cresce, c'è un'abbondante salivazione, vomito, febbre. A volte un attacco può terminare spontaneamente, se la pietra si muove lungo il condotto e lascia l'intestino.

Quando si accede all'esame ospedaliero di un tale paziente si manifesta la leucocitosi, livelli elevati di enzimi epatici e pancreatici, aumento dei livelli di glucosio nel sangue.

Quando si esegue un esame a raggi X degli organi della cavità addominale, si vedranno ombre di concrezioni, la tomografia computerizzata fornirà dati più precisi.

Complicazioni della formazione di calcoli nel pancreas

Il decorso prolungato della malattia porta all'esaurimento del paziente, i sintomi della digestione del grasso aumentano, le feci diventano "grasse", l'ittero, il diabete mellito appare.

Una grave complicazione può essere la pancreonecrosi, la formazione di un ascesso del pancreas o lo sviluppo di peritonite.

Come trattare le pietre nel pancreas?

Il trattamento di questa malattia dipende dai sintomi e dalla presenza di complicanze.

Il trattamento conservativo delle pietre pancreatiche comprende analgesici, antispastici, antibiotici. Inoltre, i farmaci possono essere utilizzati per ridurre la glicemia, coleretica o antisecretoria.

L'operazione in presenza di calcoli nel pancreas è indicata con un blocco della pietra del condotto o con frequenti recidive e alta intensità della sindrome del dolore. I metodi di trattamento chirurgico sono selezionati individualmente, possono includere la rimozione endoscopica di pietra, laparoscopia o laparotomia.

Nutrizione per le pietre nel pancreas

Un momento molto importante per la prevenzione delle convulsioni è il rispetto della dieta in presenza di calcoli al pancreas.

  • Consiglio numero 1. Non puoi mangiare troppo! Grandi porzioni di cibo richiedono un duro lavoro del sistema digestivo, che può stimolare il movimento delle pietre lungo il condotto e provocare un attacco.
  • Consiglio numero 2. Escludere l'alcol! L'alcol aumenta la pressione nei dotti della ghiandola, causa il suo gonfiore, che può portare alla necrosi pancreatica e allo scioglimento purulento della ghiandola.
  • Consiglio numero 3. Rispettare l'alimentazione separata! Un approccio sensato alla separazione delle proteine ​​e dei carboidrati nella formazione dei piatti renderà più semplice la composizione chimica del cibo e faciliterà il lavoro del pancreas.
  • Suggerimento # 4. Osservare le raccomandazioni generali per tutti i pazienti pancreatici sulla dieta. Non raccomandiamo piatti grassi, affumicati, affumicati, fritti, brodi di carne. Inoltre, sono proibiti pasticcini freschi, legumi, bevande gassate, caffè e cioccolato.

Raccomandazioni generali per la nutrizione nelle malattie del pancreas, abbiamo raccolto nell'articolo: le malattie del pancreas sono molte, il trattamento è uno - la dieta.

Ma forse è più corretto trattare non una conseguenza, ma una ragione?

Raccomandiamo di leggere la storia di Olga Kirovtseva, di come ha curato lo stomaco. Leggi l'articolo >>