La procedura per rimuovere l'appendicite attraverso tre punture sull'addome


Molto spesso, l'infiammazione dell'appendice dell'appendice del cieco - appendicite - viene trattata chirurgicamente, cioè rimossa. Nella versione classica, la rimozione viene effettuata attraverso l'incisione sull'addome. Questa procedura ha molti inconvenienti:

  • Dopo l'intervento chirurgico nella cavità addominale, può iniziare un processo di adesione;
  • il recupero dopo l'intervento richiede che la persona rimanga in ospedale e impiega molto tempo;
  • lo stesso processo di guarigione è doloroso per il paziente (principalmente a causa della presenza di punti);
  • può sviluppare complicazioni sotto forma di suppurazione delle suture;
  • sullo stomaco rimane una cicatrice lunga 10-15 cm.

La chirurgia moderna riconosce che è più appropriato eseguire un'operazione per rimuovere l'appendicite attraverso una puntura. Nel linguaggio medico, questa procedura è chiamata "appendicectomia laparoscopica" e, rispetto all'operazione classica, presenta molti vantaggi:

  • meno traumatico (invece di un'incisione di 10 centimetri, solo 3 forature vengono eseguite sull'addome);
  • consente di condurre una diagnosi approfondita degli organi interni;
  • non minaccia il paziente con il rischio di aderenze (questo è particolarmente importante per le donne, dal momento che il processo adesivo nella piccola pelvi può portare alla sterilità);
  • Dopo la rimozione, rimangono 3 cicatrici impercettibili sulla pelle.

Come viene eseguita la chirurgia?

Come ogni operazione cavitaria, la rimozione dell'appendicite per via laparoscopica avviene in anestesia generale. Sull'addome, 3 forature sono fatte:

  • nell'area dell'ombelico (viene inserita una videocamera lì);
  • nell'addome inferiore sinistro;
  • proprio sull'addome, nel supposto luogo di infiammazione.

Tutte le incisioni non superiori a 5-10 mm. La procedura viene eseguita da speciali strumenti laparoscopici e tutto ciò che accade viene visualizzato sul monitor. I chirurghi trovano un'appendice dolente, legala delicatamente, tagliala e estraila attraverso uno dei fori sull'addome.

A volte, dopo l'introduzione della fotocamera, risulta che la diagnosi non era corretta, e la causa del dolore non è l'appendicite, ma la malattia con un quadro clinico molto simile. Molto spesso ciò accade nelle donne con problemi ginecologici (ad esempio, con rottura della cisti ovarica). In questo caso, l'appendice non viene rimossa e vengono utilizzati i piercing per diagnosticare la condizione degli organi addominali e pelvici. Quando si esegue un'operazione classica in un caso simile, l'appendice è ancora rimossa, anche se, come detto sopra, per le donne questo non è sicuro.

Dopo l'operazione per rimuovere l'appendice attraverso la puntura, non ci sono quasi complicazioni, il paziente viene rilasciato a casa in 1-2 giorni, e una settimana dopo, vengono rimosse solo le cuciture.

Se l'appendicite è complicata

Complicazioni con appendicite si verificano quando l'appendice è rotta. Nel caso più semplice, l'infiammazione si diffonde ai tessuti più vicini, nel peggiore dei casi, l'infiammazione del peritoneo - inizia la peritonite. Alcuni chirurghi continuano a ritenere che un'appendicite complicata non possa essere utilizzata attraverso una puntura. La chirurgia laparoscopica ha già un'esperienza positiva di tali operazioni, ma questo problema rimane ancora controverso. Quando la peritonite diffusa da rimozione laparoscopica è meglio abbandonare, perché è necessario eseguire una pulizia approfondita della cavità addominale.

Indicazioni e controindicazioni per l'appendicite operatoria attraverso la puntura

La questione di eseguire una procedura laparoscopica è decisa sulla base della presenza e dell'assenza di indicazioni e controindicazioni ad essa.

Le indicazioni per la rimozione di un'appendice attraverso le forature sono:

  • la necessità di confermare la diagnosi di "appendicite acuta" prima dell'operazione (la diagnosi laparoscopica consente di confermare la diagnosi con rischi minimi per il paziente e, se necessario, di eseguire immediatamente l'appendicectomia);
  • Obesità II-III grado (fare un taglio di tessuti sullo sfondo dell'obesità è difficile e irto di complicanze);
  • diabete mellito (con un taglio standard, vi è il rischio di infiammazione purulenta della ferita);
  • la presenza di aderenze negli organi della piccola pelvi.
  • la presenza di complicanze con appendicite (controindicazione condizionale);
  • cardiopatia, broncopneumopatia ostruttiva.

Rimozione di appendicite attraverso le aperture naturali

Un modo per rimuovere l'appendice infiammata attraverso la puntura è operare attraverso le aperture naturali: la bocca o la vagina. L'esperienza di eseguire tali procedure è principalmente per i chirurghi occidentali, ma ora si rifiutano di operare l'appendicite.

Quando si esegue l'operazione attraverso la bocca, gli strumenti vengono inseriti nello stomaco attraverso l'apertura orale, una foratura viene fatta lì e un'appendice viene rimossa attraverso di essa. Durante un'operazione attraverso la vagina, l'introduzione di strumenti e una puntura avviene esattamente lì.

Il vantaggio di tali operazioni era l'assenza di cicatrici sulla pelle, ma l'effetto cosmetico è anche piuttosto elevato dopo interventi chirurgici laparoscopici convenzionali. Gli strumenti per eseguire operazioni attraverso le aperture naturali sono molto costosi, quindi effettuare tali operazioni si è rivelato inappropriato.

Appendicite - come rimuovere?

L'appendicite è una condizione patologica del corpo, che è accompagnata dallo sviluppo del processo infiammatorio nell'appendice (appendice del retto). Questo è un fenomeno molto pericoloso, quindi quando compaiono i primi sintomi, dovresti cercare immediatamente un aiuto medico. Con l'accesso tempestivo a un medico, è possibile evitare gravi conseguenze. Cos'è l'appendicite, come rimuovere e come recuperare? Tutto questo sarà discusso in questo articolo.

Appendicite - come rimuovere

Dov'è l'appendice

L'appendice del retto, l'appendice o l'appendice è una formazione tubolare, la cui lunghezza è di 4-8 cm. La cavità interna dell'appendice è riempita di liquido linfatico e il processo stesso è responsabile dell'esecuzione delle funzioni protettive del corpo. All'interno del germoglio ci sono microrganismi utili che contribuiscono alla normalizzazione della microflora intestinale. Molti, sfortunatamente, non sanno esattamente dove sia l'appendice. Si trova nella parte inferiore destra dell'addome. Se una persona soffre di una malattia speculare, l'appendice, rispettivamente, si trova nella parte sinistra della cavità addominale.

Appendice infiammata e sua posizione

Alla nota! Tra tutti i paesi, solo negli Stati Uniti è consuetudine rimuovere l'appendice subito dopo la nascita del bambino. I medici sostengono che questo processo immagazzina molto spreco di cibo, influenzando negativamente lo stato dell'intero organismo. Ma, secondo vari studi, tali operazioni influenzano negativamente il sistema immunitario del bambino.

Le principali funzioni del processo del cieco

Cause di infiammazione

Nonostante il rapido sviluppo della medicina moderna, i medici non possono ancora stabilire le cause esatte dell'appendicite. Solo due fattori causali contribuiscono allo sviluppo della malattia:

  • infezione dell'intestino con microrganismi patogeni;
  • otturazione del lume dell'appendice o ostruzione. In questo caso, la comunicazione scompare tra i lumi dell'intestino e l'appendice.

I seguenti fattori possono portare all'ostruzione del lume:

  • accumulo di feci nel lume dell'appendice. In questo caso, le feci si induriscono, causando infezioni;
  • uso eccessivo di vari semi di frutta o semi. Dopo che le fosse o i semi in grandi quantità entrano nella cavità intestinale, possono portare al blocco;
  • la presenza di corpi estranei (il più delle volte piccole parti di giocattoli). Di norma, la presenza di oggetti estranei agisce come una ragione per lo sviluppo di appendicite nei bambini piccoli, che costantemente tirano tutto in bocca.

Progressione dell'appendicite in assenza di trattamento

Il pericolo della malattia sta nel fatto che Senza fornire assistenza medica tempestiva, un paziente può morire. Pertanto, è estremamente importante essere in grado di riconoscere i primi segni di appendicite, al fine di evitare gravi complicazioni.

sintomi caratteristici

L'appendicite si differenzia da altre malattie per lo sviluppo graduale: durante le prime ore l'appendice si gonfia e gradualmente si riempie di massa purulenta. Senza l'aiuto di un chirurgo, il processo può scoppiare, ma questo di solito si verifica 2-3 giorni dopo. Dopo una rottura, il paziente viene versato nella cavità addominale, che porta allo sviluppo della peritonite. In questo caso, le condizioni del paziente sono estremamente difficili.

I principali sintomi di appendicite

Il sintomo più comune di infiammazione dell'appendicite è il dolore nella parte destra dell'addome, che può gradualmente modificare la posizione, spostandosi verso l'alto o verso il basso. In rari casi, il dolore può essere dato all'ano o alla schiena.

Dolore all'appendicite

Sintomi concomitanti che devono essere affrontati:

  • aumento della temperatura corporea;
  • problemi con il lavoro degli intestini (diarrea, stitichezza);
  • attacchi di nausea e vomito;
  • tensione costante dei muscoli addominali del paziente;
  • anche piccoli tocchi allo stomaco provocano forti dolori. Quando le gambe vengono premute sullo stomaco, possono allentarsi leggermente.

I pazienti e i pazienti anziani richiedono un'attenzione speciale, poiché nessuno dei due può descrivere chiaramente la natura dei sintomi. Perdita di appetito in un bambino, mancanza di mobilità e pianto costante possono indicare lo sviluppo di appendicite. Negli anziani c'è il rischio di una diagnosi tardiva della malattia dovuta al fatto che le loro sensazioni dolorose non sono così pronunciate (più levigate).

Quadro clinico della malattia

Funzioni diagnostiche

Ai primi segni sospettosi è necessario rivolgersi subito al dottore per realizzazione di indagine diagnostica che dura non così a lungo. Il medico dovrebbe scoprire la causa della sensazione dolorosa nell'addome, da allora i segni di appendicite possono coincidere con i segni di altre patologie della cavità addominale. La diagnosi è obbligatoria nella clinica. Per cominciare, il medico chiede al paziente il suo stato di salute, sente lamentele. In questa fase della diagnosi, è necessario conoscere meglio i sintomi.

Diagnosi di laboratorio di appendicite acuta

Durante l'ispezione visiva, è necessario prendere in considerazione la posizione in cui si trova il paziente o si siede, così come l'andatura. Il fatto è che il dolore che spesso si verifica con questa patologia può correggere la postura del paziente. Un'altra temperatura corporea può essere alta. Anche la condizione della parete addominale deve essere valutata e valutata. Eseguendo la palpazione dell'addome, il medico dovrebbe prestare particolare attenzione a quei siti, quando esamina quale paziente avverte dolore. Come già notato, l'infiammazione dell'appendice è accompagnata da dolore acuto nella parte destra dell'addome. Toccando questa area del corpo del paziente, il medico sarà in grado di identificare l'intensità e la natura del dolore.

Cosa determina l'accuratezza della diagnosi?

Oltre all'esame visivo, il medico può prescrivere esami di laboratorio di urina e sangue, in cui viene determinato il numero di globuli bianchi. Se una donna viene esaminata, il medico prescrive spesso un test di gravidanza. Tali test possono identificare l'infiammazione, se presente, o la presenza di aderenze.

Alla nota! Per un'immagine più accurata, sono necessari altri tipi di diagnostica, ad esempio tomografia computerizzata, ultrasuoni, studio a raggi X, ecc. Con il loro aiuto è possibile rilevare cambiamenti patologici negli organi interni del paziente, inclusa l'appendice.

USD on. appendicite

In rari casi, quando i sintomi dell'appendicite non sono pronunciati, il medico prescrive una procedura diagnostica aggiuntiva - laparoscopia. Ma prima di questo, il paziente deve sottoporsi ad un esame con un anestesista. Sulla base dei risultati dei test effettuati, il medico sarà in grado di fare una diagnosi accurata. Se questa è ancora un'appendicite, è necessario un intervento chirurgico immediato.

Tipi di operazioni

Va notato che in alcuni paesi europei, la forma acuta di appendicite viene trattata con farmaci antibatterici. Ma quasi ovunque, è richiesto l'intervento chirurgico. Questa operazione, durante la quale il chirurgo rimuove l'appendice, è chiamata appendicectomia in medicina. Ci sono due metodi per rimuovere un'appendice infiammata - il metodo classico e con l'aiuto della laparoscopia. Ora, più su ciascuno dei metodi.

Il metodo classico

Questa è un'operazione chirurgica cavitaria, che viene eseguita in anestesia generale. Sulla superficie del peritoneo del paziente, il medico esegue una piccola incisione con un bisturi. Il processo viene quindi rimosso con cura e l'incisione eseguita viene cucita. Il metodo è semplice ed economico, ma dopo di esso sul corpo del paziente ci sono tracce di punti, quindi durante il periodo di recupero il paziente è costretto a prendere speciali preparazioni, suture riassorbibili.

Trattamento chirurgico classico

laparoscopia

Un altro metodo di rimozione chirurgica dell'appendice, che differisce dal precedente per traumatismo basso. La durata del periodo di recupero dopo la laparoscopia è piuttosto piccola, ma, nonostante tali vantaggi, questo tipo di operazione ha molte controindicazioni diverse. Pertanto, quando si sceglie il metodo dell'intervento chirurgico, il medico deve informare pienamente il paziente su tutti i possibili rischi.

Importante! Se sospetti di avere un'appendicite, non dovresti automedicare per alleviare i sintomi. Molti si applicano a compresse calde o fredde di un punto dolente, prendono antidolorifici. Ma tutto ciò non può che esacerbare una situazione già difficile.

Recupero dopo l'intervento chirurgico

Al termine dell'operazione, il paziente viene assegnato riposo a letto, che deve essere osservato per 24 ore. Il secondo giorno ti è permesso camminare un po ', ma solo a condizione che le complicazioni siano assenti. Carichi regolari ma moderati possono accelerare il processo di recupero, oltre a evitare il verificarsi di aderenze. In genere, la rimozione delle suture postoperatorie avviene 6-7 giorni dopo la rimozione dell'appendice. Ma per una formazione di cicatrici a pieno titolo dopo aver eseguito un'operazione classica, ci vuole molto più tempo (circa 6 mesi). Questo è previsto che il paziente osserverà correttamente tutte le prescrizioni dei medici.

Cicatrice dopo appendicectomia

Il periodo di recupero include non solo l'evitamento di pesanti sforzi fisici. Il paziente dovrebbe anche seguire una dieta speciale e assumere farmaci che accelerano la guarigione delle cicatrici. Consideriamo separatamente ciascuna fase di recupero.

farmaci

Per ritardare le cicatrici postoperatorie, vengono utilizzati diversi farmaci, ognuno dei quali differisce per composizione, proprietà o costo. Ma non tutti saranno in grado di aiutarti nel tuo caso, quindi dovresti usare solo i rimedi prescritti dal tuo medico. Di seguito sono riportati i farmaci più comuni utilizzati durante il periodo di recupero.

Tabella. Prodotti farmaceutici per la cura delle cicatrici.

Alla nota! Dopo la laparoscopia, il paziente viene dimesso circa 3-4 giorni dopo il metodo classico, non prima di una settimana. Durante tutto il periodo di recupero, che dura 6 mesi, i medici raccomandano di astenersi dall'intenso sforzo fisico.

Alimentazione

Immediatamente dopo che l'anestesia cessa di funzionare dopo che l'operazione è stata completata, il paziente inizia a soffrire di sete grave. Ma non puoi bere l'acqua durante questo periodo, puoi solo inumidire le labbra. In rari casi, quando non c'è forza per la sete, il medico può permettere di bere una piccola quantità di acqua bollita. Se il periodo di recupero non è accompagnato da complicazioni gravi, dal secondo giorno il paziente può consumare cibo. Naturalmente, tutto dovrebbe essere rigorosamente secondo i piani.

Nutrizione dopo l'intervento chirurgico

La dieta dopo la rimozione dell'appendice si presenta così:

  • 1-2 giorni dopo l'intervento. Nella dieta dovrebbe essere presente porridge, zuppa a basso contenuto di grassi, acqua. Hai bisogno di mangiare il secondo giorno dopo la procedura per avviare il sistema digestivo. Se il paziente non è in grado di mangiare indipendentemente (non ha più forza), allora dovrebbe essere aiutato con questo;
  • il giorno 3 è permesso mangiare un po 'di burro e pane di grano duro. Questo in aggiunta ai prodotti di cui sopra;
  • a partire dal 4 ° giorno Il paziente può espandere gradualmente il suo menu aggiungendo vari prodotti. Certamente, tutte le azioni devono essere coordinate con il medico curante.

Come mangiare correttamente dopo un intervento chirurgico

Durante il periodo di recupero dopo la rimozione dell'appendice, è estremamente importante seguire tutte le raccomandazioni del medico e informarlo di eventuali sintomi sospetti che possono verificarsi. Dall'uso di prodotti nocivi, il fumo e i prodotti alcolici dovrebbero essere abbandonati, poiché ciò rallenterebbe solo il processo di recupero. Un trattamento corretto non solo accelera il processo di recupero, ma previene anche gravi complicazioni.

Questi prodotti dovranno essere abbandonati

Complicazioni di appendicite

Nonostante lo sviluppo della medicina moderna, non è sempre possibile evitare conseguenze gravi. La mancata osservanza delle raccomandazioni di un medico o errori durante un'operazione può portare a varie complicazioni, tra cui:

  • emorragia interna, che influirà negativamente sul lavoro del sistema cardiovascolare. Provocare una perdita di sangue può essere sutura errata o disattenzione del chirurgo che ha eseguito l'operazione;

Classificazione delle complicanze postoperatorie

Lo sviluppo di aderenze nell'addome porta spesso a fistole. Ciò richiede un trattamento aggiuntivo. Vale la pena notare questo la maggior parte delle complicazioni può essere prevenuta se tutte le prescrizioni dei medici sono soddisfatte durante il periodo di recupero.

Quanto tempo ci vuole per rimuovere l'appendicite

✓ Articolo controllato da un medico

L'appendicite è un disturbo che si verifica all'improvviso e provoca grave disagio. La manifestazione acuta di appendicite richiede un intervento chirurgico urgente, quindi al paziente viene assegnata un'operazione. Pertanto, ci sono domande, quanto dura l'operazione e quanto è complicata? Per rispondere a queste domande, è necessario prendere in considerazione tutti i momenti che possono aumentare il tempo di funzionamento.

Ogni chirurgo, se si prende conoscenza teorica, risponderà con sicurezza che l'operazione di tipo più semplice dura circa quaranta minuti, ma può durare fino a un'ora. Ma, sfortunatamente, questa è solo una teoria, e nella pratica medica ci sono molti fattori che influenzano la durata del trattamento chirurgico. Inoltre, ogni organismo è individuale, così che o altri fattori dell'appendicite possono manifestarsi in modi diversi e portare via dal chirurgo una certa quantità di tempo.

Quanto tempo ci vuole per rimuovere l'appendicite

La prima cosa da considerare è il metodo scelto per condurre l'operazione. Come sai, ce ne sono diversi:

  • accesso (per via laparoscopica o laparotomica);
  • appendicectomia (transvaginale o transgastrale).

I metodi sopra menzionati di operare per via della penetrazione nella cavità addominale differiscono. Pertanto, l'essenza dell'intervento chirurgico non ha alcuna importanza. Il tempo che l'operazione prenderà direttamente entro i limiti della norma è definito come 40-60 minuti e non più.

Stadio di appendicite e durata dell'operazione

Cos'è un'appendice?

Attenzione per favore! La rimozione dell'appendicite è una delle procedure chirurgiche più semplici che può richiedere non più di mezz'ora. In caso di rilevamento di complicanze, le azioni del chirurgo possono essere ritardate di due ore. Il tempo dell'intervento aumenterà significativamente se viene rilevata la peritonite.

Se vengono identificati fattori patologici (localizzazione atipica o presenza di aderenze)

Durante l'operazione, è possibile che il chirurgo possa rilevare le aderenze. Spesso sono una conseguenza di precedenti interventi chirurgici. Inoltre, con l'accesso alla cavità addominale, possono essere trovate altre patologie di tessuti o organi. Quindi il chirurgo prende una decisione per eliminare le patologie rivelate. Di conseguenza, il tempo assegnato per l'operazione aumenterà esattamente in proporzione al numero di patologie.

Se il chirurgo ha rilevato un'appendicite atipica, il tempo per il trattamento chirurgico aumenterà in modo significativo. La complessità di questo fenomeno sta nel fatto che la localizzazione atipica è molto difficile da diagnosticare, quindi può essere rilevata solo durante le operazioni chirurgiche. Un'ora e mezza viene spesa per eseguire un'operazione del genere.

Localizzazione del dolore con l'infiammazione dell'appendice

Aiuto! La localizzazione atipica del processo infiammato è osservata in quasi il 30% dei pazienti.

Ci possono essere ulteriori fattori che influenzano la durata delle operazioni chirurgiche. Ad esempio, l'età dell'operato. Se il bambino ha un'età non superiore a tre anni sul tavolo operatorio, la durata dell'operazione sarà di almeno due ore. Ciò è spiegato dal fatto che questi bambini non hanno ancora completamente formato il sistema immunitario, quindi non è esclusa la possibilità di complicazioni.

Video - Quali sono le complicazioni dell'appendicite?

Tipi di trattamento chirurgico di un'appendice

Indipendentemente da quale particolare metodo di operazione sarà scelto, la rimozione immediata del processo infiammato è preceduta da tali manipolazioni:

  1. L'anestesia è amministrata al paziente.
  2. Dopo che il paziente è sotto anestesia, il chirurgo procede alla dissezione della parete addominale, questo avviene strato dopo strato.
  3. Il prossimo è un esame degli organi per identificare ulteriori patologie che potrebbero richiedere del tempo per completare l'operazione.
  4. Se non vengono trovati processi patologici diversi dall'appendicite, l'appendice viene rimossa e i bordi del processo vengono cuciti insieme.
  5. La procedura per la cucitura con fili elastici completa l'operazione.

Rimozione laparoscopica dell'appendice

Operazione per rimuovere l'appendicite con un laparoscopio

Fai attenzione! Tutti i metodi di cui sopra con l'esclusione di complicanze sotto forma di peritonite e altre patologie non richiederanno più di un'ora.

Durata del periodo di recupero dopo l'intervento

Nella pratica medica, è normale credere che il periodo di recupero dopo le operazioni abbia luogo fino alla rimozione delle cuciture. Quanto dura il periodo di riabilitazione, dipende da molti punti:

  • tipo di intervento chirurgico;
  • possibili complicazioni;
  • presenza di aderenze;
  • localizzazione del processo infiammato.

Attenzione per favore! Nelle fasi successive della riabilitazione è molto importante osservare il ripristino e la normalizzazione delle funzioni dei movimenti intestinali e della minzione.

È possibile che il paziente abbia un processo purulento, quindi per prevenirlo, il drenaggio è stabilito (situato sul lato destro con i tubi verso l'esterno). Inoltre, grazie al drenaggio, è possibile eseguire il risciacquo antisettico. Pertanto, si sconsiglia al paziente di rifiutare categoricamente l'installazione del drenaggio. Se il paziente è stato assegnato per installare il drenaggio, allora c'è un'alta probabilità di complicazioni.

Aiuto! Il drenaggio viene somministrato per tre o quattro giorni, a seconda dello stato di salute del paziente, che è in ospedale per tutto questo tempo.

Quando l'appendicectomia è stata rimossa in un secondo momento, è indicato che lo scarico è molto più lungo. Mentre il paziente è in ospedale, non ci sono difficoltà con il drenaggio.

Spesso il paziente ha dolore dopo la rimozione, in questi casi, il medico prescrive l'uso di farmaci speciali che aiutano ad alleviare il dolore. Se il paziente non scompare il dolore dopo la dimissione, allora molto probabilmente sono sorte delle complicazioni.

Possibili complicazioni dopo l'intervento chirurgico per rimuovere l'appendicite

Raccomandazioni! Dopo l'operazione per un recupero più rapido del corpo, si consiglia al paziente di camminare il meno possibile nei primi tre giorni.

Infine è necessario toccare un problema altrettanto importante, dopo quanto tempo sono state rimosse le cuciture? In media, se il paziente non ha complicazioni ed è in buona salute (non c'è febbre), allora il processo di rimozione delle articolazioni avviene in una settimana, e in alcuni casi dopo nove giorni.

Appendicectomia - intervento chirurgico per rimuovere l'appendicite: realizzazione, riabilitazione

L'appendicectomia è uno degli interventi più frequenti sugli organi addominali. Consiste nella rimozione dell'appendice vermiforme infiammata, pertanto l'appendicite è l'indicazione principale per l'operazione. L'infiammazione dell'appendice si trova nelle persone di età giovane (per lo più 20-40 anni) e nei bambini.

L'appendicite è una malattia chirurgica acuta, manifestata da dolore addominale, sintomi di intossicazione, febbre, vomito. Con l'apparente semplicità della diagnosi, a volte è difficile confermare o negare la presenza di questa malattia. L'appendicite è un "maestro del travestimento", può simulare molte altre malattie e avere una corrente completamente atipica.

L'appendice si estende sotto forma di uno stretto canale dal cieco. Nella prima infanzia si è occupato l'immunità locale a causa del tessuto linfoide nella parete di essa, ma con l'età, questa funzione è perso, e il processo è quasi inutile l'educazione, la cui rimozione non sopporta alcuna conseguenza.

La causa della infiammazione dell'appendice ancora non esattamente definito, ci sono molte teorie e ipotesi (infezioni, ostruzione del lume, disturbi trofici, ecc...), ma l'uscita è sempre al suo sviluppo - il funzionamento.

Dalla natura delle variazioni appendice secernere (ascesso, cancrena) e non distruttivo (catarrale, superficiali) forme distruttive della malattia. purulenta acuta appendicite, quando la parete del lume e nell'appendice pus accumulato e realizzazione cancrena, che è un segno di necrosi processo (gangrena), considerato il più pericoloso, come probabili peritonite e altre complicazioni pericolose.

Un luogo separato appartiene all'appendicite cronica, che si verifica a seguito di una catarrale trasferita, non operata. Questo tipo di infiammazione è accompagnata da esacerbazioni periodiche con dolore, e nella cavità addominale si sviluppa il processo di adesione.

L'infiltrato appendicolare è un processo infiammatorio in cui l'appendice si fonde con le aree circostanti dell'intestino, il peritoneo, l'omento. L'infiltrato è di natura limitata e, di norma, richiede un trattamento conservativo preliminare.

Un gruppo speciale di pazienti sono bambini e donne in gravidanza. Nei bambini, la malattia praticamente non si verifica fino a un anno. Le maggiori difficoltà diagnostiche si presentano nei pazienti giovani fino a 5-6 anni che difficilmente possono descrivere i loro disturbi e i segni specifici sono meno pronunciati che negli adulti.

Le donne incinte sono suscettibili all'infiammazione dell'appendice più di altre per una serie di ragioni: una tendenza alla stitichezza, uno spostamento della cavità addominale con un utero in aumento, una diminuzione dell'immunità con un cambiamento del background ormonale. Le donne incinte sono più inclini a forme distruttive, che sono irte della morte del feto.

Indicazione e preparazione per la chirurgia

L'appendicectomia fa riferimento al numero di interventi, che nella maggior parte dei casi vengono eseguiti in caso di emergenza. Indicazione - appendicite acuta. L'operazione programmata per rimuovere l'appendice viene eseguita con un infiltrato appendicolare dopo la scomparsa del processo infiammatorio, circa 2-3 mesi dopo l'insorgenza della malattia. In caso di sintomi crescenti di intossicazione, rottura di ascesso con peritonite, il paziente necessita di un intervento chirurgico urgente.

Controindicazioni all'appendicectomia non esiste, ad eccezione dei casi dello stato di agonia del paziente, quando l'operazione non è più appropriata. Se i medici hanno preso un'aspettare e vedere le tattiche in relazione infiltrato appendicolare, il numero di controindicazioni per la chirurgia può essere gravi malattie scompensati degli organi interni, ma durante il trattamento conservativo delle condizioni del paziente può essere stabilizzata a tal punto che egli era in grado di muovere l'intervento.

L'operazione dura circa un'ora, sia l'anestesia generale che l'anestesia locale sono possibili. La scelta dell'anestesia è determinata dalle condizioni del paziente, dall'età, dalla patologia concomitante. Così, i bambini, le persone con sovrappeso, suggerisce una maggiore trauma sulla penetrazione nella cavità addominale, le malattie nervose e mentali sovreccitato, l'anestesia generale è preferito, e in magra giovani in alcuni casi possibili per rimuovere un'appendice in anestesia locale. Le donne in gravidanza dovute all'effetto negativo dell'anestesia generale sul feto vengono anche operate in anestesia locale.

intervento di emergenza non comporta tempo sufficiente per preparare il paziente, quindi è solitamente effettuata indagini minime richieste (emocromo, urine, coagulazione, specialisti consulenza, ultrasuoni, raggi X). Le donne per l'eliminazione della patologia acuta delle appendici dell'utero dovrebbero essere esaminate da un ginecologo, possibilmente con esame ecografico. Con un alto rischio di trombosi delle vene degli arti inferiori, questi ultimi vengono fasciati prima dell'operazione con bende elastiche.

Prima dell'operazione, la vescica viene cateterizzata, il contenuto viene rimosso dallo stomaco, se il paziente ha mangiato 6 ore prima dell'operazione, la costipazione mostra un clistere. La fase preparatoria dovrebbe durare non più di due ore.

Quando la diagnosi non è in dubbio, il paziente viene consegnato in sala operatoria, viene eseguita l'anestesia, viene preparato un campo operativo (rasatura dei capelli, trattamento con iodio).

Progresso dell'operazione

operazione classica appendectomy eseguita attraverso un'incisione nella parete addominale della regione iliaca destra, che viene emessa attraverso cieco con appendice, è tagliato, e la ferita viene suturata ermeticamente. A seconda della particolare disposizione della appendice, la sua lunghezza, carattere secernono cambiamenti patologici anterogrado e appendectomy retrograda.

Lo stato di avanzamento dell'operazione comprende diverse fasi:

  • Formazione dell'accesso all'area colpita;
  • Rimozione del cieco;
  • Ritaglio dell'appendice;
  • Regolazione della sutura della ferita e controllo dell'emostasi.

Per "arrivare" all'appendice infiammata, viene prodotta un'incisione standard di circa 7 cm di lunghezza nella regione ileale destra. Il punto di riferimento è il punto McBurney. Se estrai mentalmente una sezione dall'ostio superiore destro dell'ombelico all'osso ileo e la dividi in tre parti, questo punto si troverà tra il terzo esterno e il terzo medio. L'incisione corre ad angolo retto rispetto alla linea risultante attraverso il punto indicato, un terzo di esso si trova sopra, due terzi - sotto il punto di riferimento indicato.

a sinistra - una chirurgia tradizionale aperta, a destra - un'operazione laparoscopica

Dopo che il chirurgo ha tagliato la pelle e il tessuto adiposo sottocutaneo, deve penetrare nella cavità addominale. La fascia e l'aponeurosi del muscolo obliquo vengono tagliate e i muscoli stessi vengono spostati senza un taglio. L'ultimo ostacolo è il peritoneo, che viene sezionato tra i morsetti, ma il medico sarà sicuro in anticipo che la parete intestinale non li ha introdotti.

Aprendo la cavità addominale, il chirurgo determina la presenza di ostacoli sotto forma di aderenze e aderenze. Quando sono sciolti, vengono semplicemente separati da un dito e da un tessuto connettivo denso, sezionato da un bisturi o da un paio di forbici. La prossima è l'escrezione del cieco con l'appendice, per la quale il chirurgo tira delicatamente la parete dell'organo, estraendola. Quando si entra nello stomaco, è possibile rilevare un essudato infiammatorio, che viene rimosso con tovaglioli o una pompa elettrica.

appendicectomia: corso di funzionamento

L'estrazione dell'appendice è anterograda (tipica) e retrograda (meno frequente). Rimozione anterograda implica una legatura dei vasi del mesentere, quindi un morsetto viene applicato alla base dell'appendice, il processo viene suturato e tagliato. Il moncone è immerso nel cieco e il chirurgo viene lasciato alla sutura. La condizione per la rimozione anterograda dell'appendice è considerata la possibilità di rimuoverla senza impedimenti nella ferita.

Appendicectomia retrograda viene eseguito in una sequenza diversa: in primo luogo, il processo viene interrotto, il moncone di cui è immerso nell'intestino, le cuciture vengono inserite, e quindi i vasi del mesentere vengono cuciti a fasi e vengono tagliati. La necessità di tale operazione si verifica quando l'appendice è localizzata dietro il cieco o retroperitoneale, con un pronunciato processo di adesione che impedisce l'escrezione del processo nel campo operativo.

Dopo che l'appendice è stata rimossa, i punti sono cuciti, la cavità addominale viene ispezionata, la parete addominale è strato per strato. Di solito, l'articolazione è sorda, non comporta drenaggio, ma solo in quei casi in cui non vi sono segni di diffusione del processo infiammatorio al peritoneo e non vi è essudato nell'addome.

In alcuni casi, è necessario installare scarichi, indicazioni su ciò che viene considerato:

  1. Sviluppo di peritonite;
  2. La possibilità di rimozione incompleta del processo e emostasi insufficiente;
  3. Infiammazione della cellulosa dello spazio retroperitoneale e presenza di ascessi nella cavità addominale.

Quando si tratta di peritonite, sono necessari due drenaggi: nella zona del processo remoto e nel canale laterale destro dell'addome. Nel periodo postoperatorio, il medico controlla attentamente lo scarico dalla cavità addominale e, se necessario, è possibile un'operazione di reintervento.

Sospettare peritonite (infiammazione del peritoneo) può ancora essere nella fase di esame del paziente. In tal caso, sarà preferibile un taglio lungo la linea mediana dell'addome che fornisca una buona visione della cavità addominale e la possibilità di eseguire il lavaggio (lavaggio con soluzione fisiologica o antisettica).

Appendicectomia laparoscopica

Recentemente, con lo sviluppo di capacità tecniche in medicina, le tecniche minimamente invasive stanno diventando sempre più popolari e vengono utilizzate nella chirurgia delle malattie della cavità addominale. Appendicectomia laparoscopica è un'alternativa degna dell'operazione classica, ma per una serie di motivi non può essere fatta da ogni paziente.

La rimozione laparoscopica dell'appendice è considerata un metodo di trattamento più delicato, che presenta diversi vantaggi:

  • Basso traumatismo in confronto con l'operazione cavitaria;
  • Possibilità di anestesia locale nella maggior parte dei pazienti;
  • Periodo di recupero più breve;
  • Il miglior risultato per gravi malattie di organi interni, diabete, obesità, ecc.;
  • Buon effetto cosmetico;
  • Complicazioni minime

Tuttavia, l'appendicectomia laparoscopica presenta anche alcuni svantaggi. Ad esempio, l'operazione richiede la disponibilità di attrezzature costose appropriate e un chirurgo esperto in qualsiasi momento della giornata, perché il paziente può essere portato in ospedale durante la notte. La laparoscopia non consente un esame dettagliato dell'intero volume della cavità addominale, un'adeguata sanificazione e la rimozione dell'essudato nelle forme diffuse del processo infiammatorio. Nei casi più gravi, con peritonite, è inopportuno e persino pericoloso.

Attraverso molti anni di discussioni, i medici hanno determinato le indicazioni e le controindicazioni alla rimozione laparoscopica dell'appendice.

Le indicazioni sono:

  1. Dubbi nella diagnosi, che richiedono laparoscopia con uno scopo diagnostico. Ad esempio, una donna con dolore nella regione ileale destra dopo diverse ore di osservazione non può confermare la diagnosi di appendicite. Il chirurgo si rivolge alla laparoscopia, rileva un'infiammazione delle appendici uterine, che può diffondersi all'appendice, oppure è già infiammato, in questo caso è logico rimuoverlo per via laparoscopica. Il bambino può essere diagnosticato con appendicite catarrale e il processo viene rimosso durante la laparoscopia. Queste operazioni vengono eseguite in assenza di controindicazioni (processo purulento, peritonite), in cui dopo la laparoscopia viene eseguita una chirurgia a cielo aperto.
  2. comorbidità grave (grave obesità, diabete, insufficienza cardiaca), in cui indesiderabilmente alta il trauma operatorio, ad alto rischio di complicanze infettive, e la chirurgia addominale è inevitabilmente accompagnato da una grande incisione (pazienti obesi).
  3. Il desiderio del paziente di eseguire l'operazione è laparoscopica (ovviamente, se ciò non contraddice la sicurezza).
  4. chirurgia laparoscopica per patologia ginecologica quando le aderenze, infiammazione purulenta degli organi pelvici anche lasciando inalterata appendice contenuti e carico di appendicite secondaria.

Se non ci sono rischi, le condizioni del paziente sono stabili, l'infiammazione non si è estesa oltre l'appendice, quindi l'appendicectomia laparoscopica può essere considerata un metodo di scelta.

Controindicazioni al trattamento minimamente invasivo:

  • Più di un giorno dall'inizio della malattia, quando la probabilità di complicanze è elevata (perforazione dell'appendice, ascesso).
  • Peritonite e transizione dell'infiammazione al cieco.
  • Controindicazioni per una serie di altre malattie: infarto miocardico, insufficienza cardiaca scompensata, patologia broncopolmonare, ecc.

Per l'appendicectomia laparoscopica è stato procedura medica sicura ed efficace, il chirurgo pesano sempre tutti "per" e "contro", e in assenza di controindicazioni per la procedura è un trattamento traumatico meno con il minimo rischio di complicanze e di breve periodo post-operatorio.

Il corso di appendicectomia laparoscopica include:

  1. Una piccola incisione nella regione peri-papulare, attraverso la quale l'anidride carbonica viene iniettata nello stomaco per una buona visione. Attraverso questo stesso foro, viene inserito un laparoscopio. Il chirurgo esamina l'addome dall'interno, e se ci sono dubbi sulla sicurezza di ulteriori manipolazioni, va in un ambulatorio aperto.
  2. Attraverso le incisioni nella zona pubica e gli strumenti quadrante somministrato in alto a destra, con cui impugnatura appendice navi ligati sezionati mesentere, quindi interseca l'appendice e rimosso dall'addome.
  3. Ispezione e servizi igienico-sanitari della cavità addominale, drenaggio se necessario, sutura dei luoghi di introduzione di strumenti.

La chirurgia laparoscopica con appendicite dura fino a un'ora e mezza e il periodo postoperatorio dura solo 3-4 giorni. Le cicatrici dopo un tale intervento sono appena evidenti, e dopo un po 'di tempo, che è richiesto per la guarigione finale, è difficile trovarle affatto.

Cucitura dopo l'operazione l'accesso aperto viene rimosso dopo 7-10 giorni. Sul sito dell'incisione ci sarà una cicatrice che alla fine si condenserà e diventerà pallida. Il processo di formazione delle cicatrici richiede diverse settimane.

L'effetto cosmetico è in gran parte determinato dalla diligenza e dall'abilità del chirurgo. Se il medico curerà la ferita in buona fede, la cicatrice sarà quasi invisibile. Se si sviluppano complicazioni, se si vuole aumentare la lunghezza dell'incisione, il chirurgo dovrà sacrificare il lato cosmetico della domanda a favore del mantenimento della salute e della vita del paziente.

Periodo postoperatorio

Nei casi di forme semplici di appendicite e di un decorso favorevole della chirurgia, il paziente può essere immediatamente consegnato al reparto chirurgico, in altri casi - il reparto post-operatorio o l'unità di terapia intensiva.

Nel periodo di riabilitazione, la cura della ferita e l'attivazione precoce del paziente sono di grande importanza, permettendo in tempo di "includere" l'intestino ed evitare complicazioni. Le medicazioni si svolgono a giorni alterni, con scarichi giornalieri.

Nel primo giorno dopo l'intervento, il paziente potrebbe essere interessato al dolore e alla febbre. Il dolore è un fenomeno naturale, perché l'infiammazione stessa e la necessità di incisioni suggeriscono un danno tissutale. Di solito il dolore è localizzato dal posto della ferita operativa, è abbastanza tollerabile, e il paziente, se necessario, è prescritto analgesici.

Con forme complicate di appendicite, è indicata la terapia antibiotica. La febbre può essere una conseguenza della chirurgia e una reazione naturale nel periodo di recupero, ma deve essere attentamente monitorata, poiché un aumento della temperatura a cifre significative è un segno di gravi complicazioni. La temperatura non dovrebbe superare i 37,5 gradi durante il corso normale del periodo postoperatorio.

Molti pazienti preferiscono stare a letto, riferendosi alla debolezza e al dolore. Questo è sbagliato, perché prima il paziente si alza e inizia a muoversi, più velocemente sarà ripristinata la funzione dell'intestino e minore sarà il rischio di complicazioni pericolose, in particolare le trombosi. Nei primi giorni dopo l'operazione, devi stare insieme con lo spirito e camminare almeno attraverso il reparto.

Un ruolo molto importante negli interventi sugli organi addominali è dato alla dieta e alla dieta. Da un lato, il paziente deve ricevere le calorie di cui ha bisogno, dall'altro - non danneggiare l'intestino con un'abbondanza di cibo, che durante questo periodo può causare effetti avversi.

È possibile iniziare a mangiare dopo la comparsa della peristalsi intestinale, come evidenziato dalla prima sedia indipendente. Il paziente deve essere informato di ciò che può essere mangiato dopo l'operazione e cosa è meglio rifiutare.

I pazienti dopo un'appendicite acuta sono assegnati al numero di tavolo 5. Sicuro da usare composta e tè, carne a basso contenuto di grassi, zuppe leggere e cereali, pane bianco. Utili prodotti a base di latte acido, verdure in umido, frutta, non favorevoli alla gasazione.

Durante il periodo di recupero non puoi mangiare carne grassa e pesce, fagioli, piatti fritti e affumicati, è necessario escludere spezie, alcool, caffè, cibi dolci e dolci, bevande gassate.

In media, dopo un intervento chirurgico, il paziente è in ospedale da circa una settimana con forme non complicate della malattia, altrimenti - più a lungo. Dopo l'appendicectomia laparoscopica, lo scarico è possibile il terzo giorno dopo l'operazione. Puoi tornare al lavoro in un mese con chirurgia a cielo aperto, con laparoscopia, dopo 10-14 giorni. Il congedo per malattia viene rilasciato in base al trattamento effettuato, alla presenza o all'assenza di complicanze per un mese o più.

Video: quale dovrebbe essere il cibo dopo la rimozione dell'appendicite?

complicazioni

Dopo l'operazione per rimuovere l'appendice, possono svilupparsi alcune complicanze, quindi il paziente necessita di osservazione costante. L'operazione stessa di solito procede in modo sicuro e alcune difficoltà tecniche possono essere causate dall'insolita localizzazione dell'appendice nella cavità addominale.

La complicazione più comune nel periodo postoperatorio è considerata suppurazione nella regione dell'incisione, che in caso di appendicite purulenta può essere diagnosticata in ogni quinto paziente. Altre opzioni per eventi avversi - peritonite, emorragia nella cavità addominale con emostasi insufficiente o scivolamento delle suture dai vasi, cucitura divergenza, tromboembolia, malattia adesiva nel tardo periodo postoperatorio.

Si considera una conseguenza molto pericolosa sepsi, quando l'infiammazione purulenta acquisisce un carattere sistemico, e anche la formazione di ascessi (ascessi) nell'addome. Queste condizioni contribuiscono alla rottura dell'appendice con lo sviluppo di peritonite diffusa.

L'appendicectomia è un'operazione che viene eseguita su indicazioni urgenti e la sua assenza può costare la vita del paziente, quindi non sarebbe logico parlare del costo di tale trattamento. Tutta l'appendicectomia è gratuita, indipendentemente dall'età, dallo stato sociale o dalla cittadinanza del paziente. Questo ordine è introdotto in tutti i paesi, perché qualsiasi patologia chirurgica acuta che richiede misure urgenti può sorgere dovunque e in qualsiasi momento.

I medici salveranno il paziente effettuando un intervento chirurgico, ma il successivo trattamento e la supervisione durante un periodo in cui la vita non è minacciata da nulla può richiedere alcuni costi. Ad esempio, un'analisi generale del sangue o delle urine costerà in Russia una media di 300-500 rubli e consultazioni specialistiche - fino a mezzo milione. I costi postoperatori associati alla necessità di continuare il trattamento possono essere coperti dall'assicurazione.

Poiché gli interventi come l'appendicectomia vengono eseguiti urgentemente e non pianificati per il paziente, il feedback sul trattamento sarà molto diverso. Se la malattia era di natura limitata, il trattamento è stato condotto rapidamente e con abilità, le recensioni sarebbero state positive. Le impressioni particolarmente buone possono lasciare l'operazione laparoscopica, quando già in alcuni giorni dopo una patologia pericolosa per la vita il paziente è a casa e si sente bene. Le forme complicate che richiedono un trattamento a lungo termine e la successiva riabilitazione vengono trasferite molto peggio, perché le impressioni negative dei pazienti rimangono per tutta la vita.

ProTrakt.ru

Tipi di operazioni per la rimozione di appendicite

La rimozione dell'appendicite è una procedura chirurgica in cui viene eseguita l'escissione dell'appendice.

Ignorare la malattia non può, perché le conseguenze possono essere pericolose.

L'operazione tempestiva - laparoscopia - aiuterà ad evitare patologie, l'apparenza di aderenze. Inoltre, il periodo postoperatorio è più veloce.

Come viene diagnosticata la malattia?

La diagnosi di appendicite dura un breve periodo. È importante che il medico conosca esattamente la causa dell'addome acuto del paziente, poiché i sintomi della malattia possono essere simili ad altre malattie della cavità addominale. Il paziente viene esaminato in ospedale.

Prima di tutto, il medico dovrebbe intervistare il paziente, ascoltare le sue lamentele, scoprire per quanto tempo dura la sindrome del dolore, in quale lato, quali sintomi si manifestano, che temperatura ha il paziente.

Quando si esamina un paziente, è importante prestare attenzione all'andatura e alla posa in cui si trova o si trova. La temperatura corporea può essere aumentata. Assicurati di valutare l'aspetto della parete addominale.

In caso di palpazione, lo specialista presterà attenzione ai luoghi in cui il paziente avverte dolore. Con l'appendicite, il dolore acuto si manifesta nella parte destra. Eseguendo le percussioni, il medico rivela la natura e la forza del dolore.

Quando si esamina il sangue, l'urina, il numero di leucociti, la VES viene stimata. Le donne possono essere testate per la gravidanza. Tali test mostrano la presenza o l'assenza di infiammazione, aderenze.


Un'immagine più accurata mostrerà altri tipi di esami: raggi X, ultrasuoni, CT.

Se l'appendicite clinica non è pronunciata, la temperatura corporea è normale e non ci sono indicazioni chiare per l'operazione, quindi viene eseguita una diagnosi aggiuntiva - laparoscopia.

Un anestesista deve anche condurre un esame del paziente prima dell'intervento chirurgico.

l'operazione

L'operazione per rimuovere l'appendicite può richiedere circa 30 minuti, ma a condizione che il paziente non abbia complicazioni.

Se il paziente ha tutti i sintomi di uno stadio purulento della malattia, allora la procedura va a 1 - 1,5 ore. Se il muro dell'appendice è rotto, il pus può fuoriuscire nel peritoneo.

In questo caso, il chirurgo esegue il lavaggio degli organi e stabilisce il drenaggio, altrimenti si presenteranno complicazioni.

Durante l'appendicectomia nel modo tradizionale, il paziente viene fatto una piccola incisione sul lato destro. Il chirurgo deve tagliare non solo la pelle, ma anche la parete addominale.

Successivamente, il medico deve esaminare l'appendice. L'attenzione è rivolta agli organi che si trovano vicino all'appendice.


Il medico dovrebbe assicurarsi che non ci siano malattie concomitanti. Solo dopo questo, l'appendice viene rimossa.

Per rimuovere l'appendice, il chirurgo taglia il tessuto connettivo, facendo in modo che il processo si separi dall'intestino.

Quindi l'intestino viene cucito con fili speciali, che alla fine si dissolvono. L'ascesso rilevato deve essere asciugato usando il drenaggio.

Dopo una appendicectomia classica in un paziente, la temperatura corporea può aumentare leggermente, ci sarà una piccola sutura sul lato destro, la riabilitazione richiederà più tempo rispetto alla laparoscopia.

Il paziente deve mentire per i primi giorni, qualsiasi attività fisica è proibita in questo momento.

Metodi moderni di rimozione dell'appendicite

L'operazione per rimuovere l'appendicite con il metodo della laparoscopia è meno dolorosa del tradizionale, perché i tagli che il chirurgo non esegue.

La riabilitazione dopo la procedura non dura a lungo e il rischio di complicanze è minimo. Poche ore dopo la fine dell'operazione, il paziente può essere dimesso a casa.

Tali pazienti si trovano in ospedale per un breve periodo di tempo, perché dopo l'operazione non si verificano complicazioni, la temperatura si normalizza rapidamente e il drenaggio non è necessario.

Durante l'operazione, diverse forature vengono eseguite con strumenti speciali. Dopo la rimozione dell'appendice sul corpo del paziente, rimangono piccole tracce, attraverso le quali i batteri non possono entrare nella cavità addominale.

Il medico dovrebbe avere esperienza nello svolgimento di operazioni simili, altrimenti c'è il rischio di emorragia interna - il recupero richiederà molto tempo, è possibile una temperatura corporea elevata.

La rimozione del processo usando il metodo dell'appendicectomia transluminale è un metodo moderno per rimuovere il processo.

La procedura viene eseguita utilizzando strumenti flessibili che vengono inseriti nei lumi della vagina o dello stomaco.

Dopo l'operazione, non ci sono tracce visibili sul corpo o difetti. Il recupero dopo l'intervento è molto veloce.

I pazienti non sono in ospedale da molto tempo, perché il recupero è rapido, la temperatura è normale. Il drenaggio dopo l'intervento chirurgico non è laparoscopico e transluminale.

I moderni metodi di rimozione dell'appendice sono rilevanti solo se il paziente presenta sintomi della fase iniziale dell'appendicite.

Se le pareti dell'appendice si aprono e il pus entra nella cavità addominale, il paziente ha bisogno di un'operazione tradizionale con il lavaggio degli organi interni.

Le punte sono il risultato dell'intervento chirurgico

Quasi il 30% dei pazienti dopo l'intervento ha mostrato la comparsa di aderenze, se i pazienti si trovano costantemente a letto.

Il più delle volte si formano tra l'intestino e altri organi situati l'uno accanto all'altro.

L'aspetto delle aderenze è dovuto alla fusione delle pareti degli organi tra loro. I prerequisiti per l'apparizione di questa patologia sono la peculiarità dell'organismo - la tendenza del peritoneo ad aderire.

Se nel processo infiammatorio parte del peritoneo si attacca all'organo dove avviene il processo patologico, l'infiammazione non si diffonde ulteriormente.

La formazione di aderenze sarebbe una buona funzione protettiva del corpo, se non fosse per la deformazione degli organi interni e, di conseguenza, per la violazione delle loro funzioni. Picchi comprimono i vasi, si verifica restringimento del tratto gastrointestinale.

La scelta del trattamento della patologia dipende dallo stadio di sviluppo - i sintomi sono diversi per ogni stadio della malattia. All'inizio della formazione delle adesioni, possono essere trattati con preparazioni mediche.

Solo il medico deve prescrivere farmaci, è vietato condurre un trattamento in modo indipendente.

Se la presenza di aderenze interferisce con il paziente, provoca dolore e la temperatura corporea aumenta, dovrebbero essere rimossi. Il tipo più preferito di chirurgia è la laparoscopia.

Per evitare la formazione di aderenze dopo l'operazione, il paziente deve muoversi. Il paziente dovrebbe cercare di essere più in posizione eretta, mentre il carico dovrebbe essere moderato.

In questo caso, il movimento si verifica negli organi interni. Lo stress fisico dovrebbe essere moderato, è necessario seguire tutte le raccomandazioni del medico. In questo modo puoi evitare l'apparenza di aderenze.

Periodo di recupero del paziente

Il restauro dopo l'intervento dura fino alla rimozione delle cuciture. Quanto durerà la riabilitazione dipende da molti fattori: che tipo di operazione è stata eseguita, ci sono complicazioni, picchi e altre cause.

Nel periodo di riabilitazione medio e tardivo, è necessario monitorare i movimenti intestinali e la minzione del paziente. Queste funzioni dovrebbero essere normalizzate.

Inoltre, vengono monitorate la temperatura corporea, lo stato della cucitura e l'appetito del paziente.

Il drenaggio è stabilito per il paziente per prevenire un processo infiammatorio purulento. Il medico imposta il tubo nella parte destra dell'addome, le sue estremità sono tirate fuori.

Il drenaggio consente di lavare le ferite con un antisettico.

Si sconsiglia di rifiutare l'installazione del drenaggio, poiché viene posto solo nei casi in cui vi sia una minaccia di complicazioni.

Il paziente in questo momento è in ospedale sotto la supervisione di specialisti. La maggior parte del drenaggio viene mantenuta per diversi giorni.

Essendo in ospedale, il paziente di solito lo tollera normalmente. Se l'appendicite è stata rimossa nelle fasi avanzate, il drenaggio dovrà essere indossato più a lungo.

Il paziente può avere dolore dopo la rimozione dell'appendicite, quindi il medico prescriverà farmaci che aiutano a rimuovere il dolore. Se il dolore persiste dopo la dimissione, ci possono essere state complicanze.

Per andare al paziente subito dopo l'operazione è impossibile, devono trascorrere alcuni giorni. Solo allora il corpo si riprenderà più velocemente.

Spesso i pazienti sono interessati a quanto tempo ci vuole per arrivare al punto in cui il medico rimuove i punti.

Molto spesso vengono rimossi dal 7 ° al 9 ° giorno, ma solo se il paziente non mostra sintomi di complicazione, la temperatura corporea viene normalizzata. Il drenaggio viene rimosso dopo alcuni giorni.

Dopo che il paziente dell'ospedale è completato, l'esercizio dovrebbe essere fatto con attenzione.

Altrimenti possono verificarsi spiacevoli conseguenze, come complicazioni, comparsa di aderenze, punti di sutura nella parte destra.