Costipazione cronica

Allo stato attuale, costipazione, sia nella forma normale e cronica, i medici chiamano uno dei disturbi più comuni nel sistema digestivo. Ci possono essere tali violazioni per vari motivi, ma, indipendentemente da loro, questa condizione porta sempre un serio disagio per una persona e riduce la qualità della sua vita.

In alcuni casi, la stitichezza cronica può essere un sintomo di qualsiasi malattia dell'apparato digerente, che richiede un trattamento prolungato e serio.

Cause di stitichezza cronica

È importante ricordare che le cause della costipazione in forma cronica non sono sempre gli stati patologici dell'organismo. Nella maggior parte dei casi, viene associata la comparsa di stitichezza e la loro transizione verso una forma cronica:

  • Con uno stile di vita inadeguatamente attivo e con scarsa mobilità di una persona;
  • Con insufficiente assunzione di liquidi;
  • Senza una dieta specifica;
  • Con malnutrizione e squilibrio nella dieta;
  • Con situazioni stressanti frequenti o persistenti;
  • Con un programma di lavoro complesso che non consente a tutti gli effetti, mangiare correttamente, osservando un certo regime;
  • Con insufficienza di riposo;
  • Con viaggi frequenti o viaggi d'affari.

Tali circostanze portano quasi sempre a un ritardo dell'intestino, a seguito del quale si verifica la stitichezza. Se il ritardo di questo processo naturale si verifica regolarmente, la stitichezza può rapidamente passare da una singola forma a una cronica.

Spesso una persona, avendo difficoltà a svuotare l'intestino, assume un lassativo e quindi inizia a usare regolarmente il farmaco con l'obiettivo di prevenire la stitichezza in futuro. Ma tali azioni portano al fatto che la muscolatura dell'intestino si rilassa, il processo di peristalsi viene interrotto e l'intestino cessa di svolgere la sua funzione in modo indipendente, in attesa di un aiuto in anticipo.

Spesso la causa della stitichezza frequente negli adulti è la presenza della sindrome dell'intestino irritabile, a cui c'è un disturbo della peristalsi dell'organo, e cambia anche la frequenza delle feci. Nella maggior parte dei casi, con tale violazione, le feci appaiono in piccoli frammenti in quantità scarsa, ma la stitichezza frequente può alternarsi con la diarrea senza una ragione particolare.

Certo, in alcuni casi, le cause della frequente stitichezza negli adulti hanno un carattere patologico, e sorgono quando ci sono alcune malattie, per esempio, ostruzione intestinale.

Di norma, questa condizione è sempre molto grave e richiede una chiamata immediata a un medico, nonché una procedura chirurgica. Questa patologia si verifica quando si restringe in alcuni punti del lume dell'intestino, che si verifica principalmente a causa della formazione di aderenze o tumori.

Alla comparsa di stitichezza spesso portano situazioni stressanti, depressione, così come paure, anche prima dell'atto di defecazione, se causa dolore a una persona. In questo caso, il paziente inizia a ritardare deliberatamente le feci, cercando di ritardare lo svuotamento dell'intestino e proteggersi dal dolore, il che aggrava in modo significativo la situazione e provoca l'insorgenza di complicanze.

Sintomi di transizione allo stadio cronico

In medicina la costipazione è considerata qualsiasi ritardo delle feci per 2 o più giorni. Inoltre, i sintomi della stitichezza possono essere considerati e la difficoltà nello svuotamento dell'intestino, mentre le feci escono solo in piccole quantità, e la sensazione di riempire l'intestino non scompare.

Molto spesso, le persone che soffrono di stitichezza in forma cronica, hanno vari sintomi, in particolare:

  • Compattazione significativa delle feci;
  • Le feci in uscita hanno una struttura molto densa e secca, quindi spesso porta alla comparsa di infiammazioni anali o traumi;
  • Perturbazione dei processi di assorbimento a livello intestinale, con un assorbimento eccessivamente attivo di acqua;
articoli correlati Stitichezza e trattamento della stitichezza negli anziani

  • Violazione della peristalsi intestinale, compromissione della funzione d'organo;
  • Dopo l'atto di defecazione, rimane la sensazione di pienezza dell'intestino;
  • Gli scarichi dell'intestino si verificano con grande difficoltà, richiedono uno sforzo considerevole e teso;
  • Il processo di defecazione provoca dolore ed è estremamente raro, ritardando circa 2 o 3 giorni, e talvolta anche più a lungo;

Per un adulto è considerata la norma, se lo svuotamento dell'intestino avviene almeno una volta in 2 giorni. Certamente, per ogni persona la norma in una questione del genere è individuale, perché dipende dalle caratteristiche personali dell'organismo e da molti fattori fisiologici.

Diagnosi di malattie correlate

Le misure diagnostiche sono principalmente finalizzate all'individuazione di determinate cause che hanno portato all'insorgenza della costipazione cronica. È importante determinare esattamente quali fattori hanno causato questo disturbo, perché questo determina anche il modo per eliminare la stitichezza.

Il medico esegue una serie di studi gastroenterologici utilizzando procedure di irrigazione, colonscopia e altre tecniche, nonché studi di test che confermano o negano la presenza del paziente:

  • Cancro di qualsiasi parte dell'intestino, in particolare, sigmoide, retto o colon;
  • Costrizione dei lumi intestinali;
  • Grandi polipi alle pareti e mucosa intestinale;
  • Diverticolo dell'intestino;
  • Zavalov e pietre fecali;
  • Megacolon, rettocele;
  • Invaginazione, intrappolamento erniario delle anse intestinali o curvatura degli intestini;
  • Processo adesivo attivo nella cavità del peritoneo.

La diagnosi è anche condotta per identificare possibili anomalie nel sistema digestivo a causa di malattie come colite, sindrome dell'intestino irritabile, ulcere, disbatteriosi, emorroidi, fratture dell'ano, paraprocitite. A tal fine, è possibile eseguire l'esame con le dita dell'intestino (rettale), colonscopia, sigmoidoscopia, anoscopia ed esame delle masse delle feci.

Trattamento della stitichezza cronica con farmaci

Per trattare la stitichezza cronica negli adulti è stato efficace, è necessario stabilire con precisione la causa che ha causato questo disturbo, dal momento che la terapia deve essere principalmente indirizzata specificamente a una specifica malattia.

Il più delle volte per l'eliminazione della stitichezza si utilizzava una varietà di lassativi, venduti nelle farmacie, ma quando si prendono tali fondi si dovrebbero prendere in considerazione diversi punti importanti, altrimenti la situazione può peggiorare significativamente. Utilizzare questi farmaci (molti di loro) solo una volta, solo per facilitare la condizione e l'evacuazione dell'intestino.

Se assumi regolarmente lassativi o quotidianamente, può causare dipendenza nel corpo e negli organi dell'apparato digerente, in particolare nell'intestino. Di conseguenza, le pareti dell'intestino cesseranno di svolgere la loro funzione, si restringeranno e spingeranno le feci all'ano per la loro rimozione, in attesa costante di assistenza medica. In questo caso, con l'uso prolungato, il corpo cessa gradualmente di rispondere all'agente.

I preparativi che facilitano il processo di defecazione sono divisi in due tipi principali:

  1. Mezzi che promuovono il movimento delle masse fecali lungo l'intera lunghezza dell'intestino e accelerano il processo della loro escrezione. Tali fondi sono basati su determinate sostanze, in particolare su anti-chinoni, bisacodile, picosolfato. Spesso, la composizione di tali fondi comprende l'olivello e il rabarbaro.
  2. Mezzi che ti permettono di arricchire rapidamente l'intestino con l'acqua, contribuendo così ad ammorbidire le feci dense, il che facilita enormemente la loro escrezione. La base di tali farmaci nella maggior parte dei casi è il lattulosio o macrogol.

È importante ricordare che non puoi prescrivere i lassativi da solo. Scegli questi farmaci dovrebbe solo un medico, tenendo conto delle caratteristiche del corpo del paziente e le sue condizioni.

Dieta e regole dietetiche

Il lavoro del sistema digestivo e la condizione delle feci sono fortemente influenzati dalla nutrizione umana. Nella maggior parte dei casi, la comparsa di costipazione, anche in forma cronica, è dovuta precisamente alla malnutrizione e alla non conformità con il regime di assunzione di cibo, quindi molto spesso questo problema può essere risolto con la consueta osservanza di una certa dieta.

Le persone che soffrono di stitichezza in forma cronica sono consigliate di mangiare varie verdure ogni giorno in frutta fresca, bollita e in umido. Nel menu del paziente dovrebbero essere presenti anche alimenti che accelerano il lavoro dell'intestino, saturi di vitamine, importanti microelementi e umidità benefica.

È molto importante che tutti i prodotti consumati siano naturali, senza additivi artificiali, coloranti, conservanti, aromi e altri componenti dannosi per il corpo.

Dovrebbe essere incluso nel menu e gli alimenti come il marrone cottura del pane di ieri, orzo, avena e grano saraceno in forma di cereali e additivi in ​​minestre di verdura, prodotti caseari come lo yogurt, naturale fermenti lattici vivi, bifidok.

Prendere il cibo dovrebbe essere almeno cinque volte al giorno, ma in piccole porzioni, mentre si beve almeno un bicchiere di liquido.

È importante escludere dalla dieta prodotti che contribuiscono all'insorgere della stitichezza. Questa categoria comprende tutti i prodotti che vengono trattenuti nello stomaco e nell'intestino, richiedendo molto tempo e molta acqua per la digestione, causando fermentazione e formazione di gas. Questi prodotti includono tutti i tipi di legumi, formaggi di vario tipo, ricotta grassa, una varietà di prodotti fritti, grassi e affumicati.

Particolare attenzione dovrebbe essere rivolta al mantenimento di un regime di bere, perché i pazienti che bevono devono essere frequenti e abbondanti. Si può bere normale non utilizzata, o di acqua minerale non gassata, fianchi brodo, estratto acquoso di erbe, tisane, tè naturale di qualità verde da solo o con l'aggiunta di limone, frutta cotta domestica. E 'necessario escludere dalla dieta del tè nero, bibite gassate, caffè e alcol.

Metodi tradizionali di trattamento della stitichezza

La medicina tradizionale, come molti nutrizionisti, raccomanda di includere cetrioli freschi, mele, barbabietole, tutti i tipi di cavoli, limoni e miele naturale per eliminare la stitichezza.

Dovresti prendere la crusca. Possono essere aggiunti a vari piatti, ad esempio, a base di cereali o pane fatto in casa, oppure possono essere consumati in forma pura. Per fare questo, prendi 2 cucchiai di crusca e cuocili a vapore in un bicchiere di acqua bollente, quindi insistere finché non si raffredda.

Dopo che la massa si è raffreddata a temperatura ambiente, il liquido deve essere scaricato, e la rimanente pappa deve essere mangiata, ma deve essere fatta a stomaco vuoto. Se si usa la crusca ogni giorno, quindi approssimativamente al 5 ° giorno, il sistema digestivo migliorerà sensibilmente e, dopo 7-10 giorni, le feci si normalizzeranno.

Un buon effetto lassativo è posseduto da varie tisane, per esempio, tè dalle foglie di origano o corteccia di spinoso. Per la cottura, prendere 30 grammi di materie prime secche e versare un litro di acqua bollente. Infondere la miscela per circa 2 ore, quindi filtrare e bere come un normale tè (senza additivi) per mezza tazza 3 volte al giorno. Puoi anche preparare l'erba: senna, ortica, radice di liquirizia, celidonia, achillea, bacche di sorbo e rosa canina.

Un altro rimedio efficace è una miscela di rabarbaro e limone. Per cucinare, devi prendere 0,5 kg di rabarbaro fresco e sbucciare un limone. I componenti macinano. In una casseruola aggiungere 200 grammi di zucchero, aggiungere 25 ml di acqua e mettere a fuoco lento. Dopo aver sciolto lo zucchero, aggiungere gli ingredienti tritati e far bollire per circa 10-15 minuti.

Dopo il raffreddamento, è possibile aggiungere a questa miscela, macinato in una polpa di limone frullatore insieme al succo (se lo si desidera). Inoltre, al posto dello zucchero, è possibile utilizzare il miele naturale, ma in questo caso va aggiunto dopo che la miscela di rabarbaro e scorza di limone, cotta con l'aggiunta di acqua, si è raffreddata.

Complicazioni e conseguenze

Se un problema come la stitichezza è lasciato senza un'adeguata attenzione, può portare a gravi complicazioni e conseguenze, soprattutto se la stitichezza è in forma cronica.

Abbastanza spesso la conseguenza della stitichezza cronica è anche emorroidi. Anche se un legame diretto tra la stipsi ed emorroidi verificarsi, in quanto tale, no, una persona che soffre di stitichezza, movimento intestinale con ogni forzata molto tesa, che crea stress eccessivo sulla vena del colon.

anche influenzare stessi sgabello che costipazione sono abbastanza grandi e forte tratto della parete intestinale, che porta ad un allungamento (danno) le vene, con il risultato che v'è un emorroidi, che complica notevolmente le condizioni del paziente.

Altre conseguenze della stitichezza cronica comprendono l'infiammazione dell'appendicite, la comparsa di enterite e colite. Alcune persone su questo terreno hanno irregolarità nel funzionamento del dotto biliare e varie malattie del fegato.

Inoltre, con la stitichezza, le masse fecali rimangono troppo a lungo nell'intestino, dove continuano ad assimilare sostanze, ma non sono più utili, ma tossiche, avvelenando l'intero corpo e causando il deterioramento del benessere. Una persona che soffre di costipazione cronica diventa flaccida, indebolita, la sua capacità di lavoro diminuisce, appare la stanchezza e sono presenti tutti i sintomi di intossicazione.

Ma la complicanza più grave della stitichezza cronica negli adulti può essere definita la comparsa di neoplasie. A causa del troppo lungo sgabello nell'intestino, dove viene assorbito un gran numero di elementi nocivi, i tumori possono iniziare a formarsi nelle pareti dell'organo, quindi non ritardare il trattamento.

Costipazione cronica e trattamento

La stitichezza è considerata uno dei disturbi più comuni del tratto gastrointestinale. Agisce come patologia indipendente e sintomo di una malattia.

La stitichezza può essere singola o cronica e si verifica in persone di età diverse: dai neonati agli anziani.

Degno di nota è il fatto che, nonostante le moderne tecnologie in medicina, la stitichezza cronica porta la sofferenza a un gran numero di persone.

Ciò si spiega con il rifiuto dell'assistenza medica, l'automedicazione e la vergogna di una persona che affronta questo fenomeno.

Oltre alla stitichezza elementare, una persona può avere una costipazione "immaginaria", che è caratterizzata da una rara evacuazione, una sensazione di svuotamento incompleto del retto e una defecazione problematica.

Tale patologia è spesso causata da una terapia intempestiva o scorretta di costipazione cronica.

Sintomi di costipazione cronica

A volte le persone che fanno la propria diagnosi sono sbagliate e confondono costipazione con altre patologie.

Gli specialisti osservano diverse manifestazioni di base che caratterizzano la patologia in questione. Sono come segue:

  1. Nessuna feci per più di 48 ore.
  2. Defecazione difficile e dolorosa.
  3. La presenza di feci, che esce in piccole porzioni.
  4. Sensazione di deficienza intestinale.
  5. Cattiva peristalsi intestinale.
  6. Intensificazione dell'assorbimento di liquidi da parte dell'intestino.
  7. Feci secche e secche che graffiano il retto.
  8. Forti tentativi
  9. Incapacità di andare in bagno.

Le persone adulte dovrebbero andare in bagno 2-3 volte al giorno e fino a 1 volta in 2-3 giorni. Il numero di defecazioni dipende da cause patologiche e da numerosi fattori fisiologici.

Nel caso in cui durante lo svuotamento dell'intestino una persona non abbia sensazioni dolorose, le sue feci hanno una consistenza normale senza varie mescolanze di sangue, pus o muco, quindi non c'è motivo di eccitazione.

Cause di stitichezza cronica

Secondo le statistiche mediche, ci sono diversi motivi per la comparsa di problemi con la defecazione. Vale la pena di considerare più in dettaglio alcuni di loro:

Dieta scorretta e cattive abitudini:

  • ignorando la necessità di andare in bagno a causa di condizioni inadeguate, carico di lavoro pesante o riposo a letto;
  • assunzione incontrollata di lassativi per causare deliberatamente la defecazione;
  • rispetto della dieta, che implica il rifiuto di prodotti che includono fibre vegetali;
  • prendendo farmaci che causano ritardo delle feci.
  1. Funzionamento errato della funzione motoria dell'intestino, che porta alla comparsa di feci troppo dure con impurità di muco e dolore severo nella regione addominale.
  2. Blocco del retto a causa della crescita di una neoplasia benigna o maligna. In questo caso, c'è un restringimento del lume intestinale e un cambiamento nella frequenza dello svuotamento. Una persona ha forti dolori, diarrea e sanguinamento.
    Durante la diagnosi del processo oncologico nel retto, le feci diventano simili alla colonna della matita. Inoltre, una persona sente il falso bisogno di entrare in bagno, anche durante lo svuotamento completo dell'intestino.
  3. La coprostasi è una patologia caratterizzata da un forte accumulo di feci nell'intestino, a causa della quale il paziente soffre di dolori addominali e diarrea.
  4. Alcune malattie che portano al blocco intestinale: intussuscezione, infiammazione nel diverticolo, curvatura dell'intestino. Tali patologie causano coliche, una feci con una consistenza di gelatina e impurità di muco con sangue, una forte flatulenza.
  5. Processi patologici nel canale anale, accompagnati da forti dolori. È il dolore che può portare a uno spasmo nello sfintere, e un riflesso alla defecazione viene soppresso. Manifestazioni simili si verificano con crepe, emorroidi e con la presenza di una fistola rettale.
  6. Costante stress e depressione.
  7. Disturbi dall'area della nevralgia, in cui vi è una violazione dell'innervazione vegetativa nell'intestino. In questo caso, a una persona viene diagnosticata la sclerosi, il trauma del midollo spinale o l'agangliosi.

Per identificare le vere ragioni per cui una persona soffre di stitichezza cronica, solo uno specialista qualificato sarà in grado di farlo.

Il medico esaminerà il paziente, effettuerà l'esame necessario, diagnosticherà e dirà come trattare la patologia.

Stitichezza nei bambini piccoli

La stipsi cronica può verificarsi anche nei bambini piccoli. Il trattamento di questo fenomeno dipenderà da ciò che ha provocato esattamente il suo aspetto e l'età del piccolo paziente.

È molto importante durante la terapia mangiare bene, fare massaggi e ginnastica terapeutica.

La ragione principale per lo sviluppo della patologia in esame è la reazione allergica nel bambino agli alimenti che alimentano la madre che lo alimenta.

Molto spesso, questo prodotto è latte e prodotti lattiero-caseari. Una donna dovrebbe rifiutarsi di mangiare pesce, uova, noci, pesce.

Nel caso in cui il bambino venga nutrito con miscele e non con il latte materno, il pediatra dovrebbe scegliere una miscela ideale per il bambino e non causerà allergia.

Se la stitichezza cronica è causata da una mancanza di lattosio, il trattamento deve essere eseguito con probiotici e correggendo la nutrizione del bambino.

La stitichezza nei bambini più grandi viene solitamente trattata con diete, sport e osservando l'igiene personale. Il bambino dovrebbe provare a svuotare allo stesso tempo.

Se tali misure non portano al risultato desiderato, ai bambini viene prescritto un trattamento con lassativi o clisteri.

Ma lo fanno solo in situazioni estremamente trascurate, perché le medicine possono solo esacerbare la situazione.

Stitichezza in donne in gravidanza

Molte donne che hanno un figlio soffrono di stitichezza cronica. Questa patologia si fa sentire sia in una gravidanza precoce che tardiva.

La stitichezza nelle prime settimane è spesso associata a cambiamenti ormonali nel corpo, che provocano una diminuzione del tono nell'addome in modo che l'ovulo possa attaccarsi all'utero.

Inoltre, la costipazione stessa può provocare una donna che si limita al regime di bere e all'uso di alimenti ricchi di liquidi. La mancanza di liquidi porta a compromissione della funzionalità intestinale e costipazione.

Il problema viene spesso diagnosticato nelle donne che assumono droghe, tra cui ferro e calcio. Questi elementi rendono le feci durissime e ne determinano l'accumulo nel retto.

Anche la vita sedentaria è considerata una causa frequente di svuotamento improprio. A causa del fatto che una ragazza incinta si limita all'attività fisica, un problema simile è molto urgente per lei.

La stitichezza cronica all'ultimo trimestre di gravidanza può essere innescata dal fatto che il bambino sta ingrassando e preme sull'intestino.

Inoltre, l'umore emotivo della futura madre è molto importante. Se si preoccupa costantemente del suo bambino, allora la stitichezza si farà sicuramente sentire.

Come trattare la stitichezza cronica

Quando un medico diagnostica un paziente con stitichezza cronica, deve decidere lo schema del suo trattamento. È molto importante non ritardare la terapia, perché la patologia peggiora solo giorno dopo giorno.

La tecnica per eliminare i problemi di svuotamento si basa sui seguenti punti:

  1. Visita uno specialista alle prime manifestazioni della malattia in questione.
  2. La diagnosi dopo un esame adeguato.
  3. Correzione della dieta con l'inclusione di prodotti che contengono elevate quantità di fibre. Questo tipo di cibo provoca il lavoro attivo dell'intestino e aiuta a far fronte alla stitichezza.
  4. Aumento dell'attività fisica: passeggiate all'aria aperta, esercizi terapeutici, nuoto. Inoltre, lo specialista dovrebbe dire alla persona i principi per eseguire esercizi speciali che migliorano la motilità intestinale.
  5. Ricezione di lassativi e stadiazione di clisteri.

Vale la pena considerare un punto molto importante: prescrivere la terapia farmacologica e il clistere dovrebbe essere solo un esperto. L'automedicazione può portare al fatto che il problema si svilupperà in una forma cronica.

Il dosaggio dei farmaci dovrebbe anche essere prescritto da un medico. Non è consigliabile abusare di lassativi, perché creano dipendenza.

L'uso di clisteri con costipazione

Se una persona ha una difficoltà una tantum nello svuotamento dell'intestino, allora può fare un clistere. Ma tale trattamento deve essere concordato con il medico curante.

Vale la pena considerare che la stitichezza cronica con clisteri viene trattata con cura, poiché tale decisione non farà che esacerbare e patologia così grave. In questo caso, i medici raccomandano di inserire clisteri più volte alla settimana, preferibilmente la sera.

L'opzione ideale è l'alternanza di clisteri olio-acqua, purificanti e medicinali. La procedura influisce positivamente sul ripristino del funzionamento del riflesso, che è stato perso dall'intestino.

Terapia farmacologica di costipazione

Tutti i farmaci usati per trattare i problemi con la defecazione possono essere suddivisi nei seguenti gruppi:

  1. Mezzi che attivano il perelstatic e rimuovono l'irritazione sulla mucosa nell'intestino. Ad esempio, Regulax.
  2. Preparati per l'ammorbidimento delle feci. Ad esempio, vaselina.
  3. Sostanze che aumentano il volume delle feci. Tali fondi includono magnesio e solfato di sodio, cellulosa. Preparazioni simili hanno nella loro composizione lattulosio, che porta ad un aumento della pressione nell'intestino e provoca la defecazione.

Non automedicare e prendere farmaci senza la visita a uno specialista. La stitichezza cronica può essere complicata da altre patologie, quindi la situazione potrebbe peggiorare.

Se usi spesso farmaci lassativi, allora il corpo si abitua a loro, il che riduce la motilità intestinale. In questo caso, la stitichezza diventa più grave.

L'organismo ha bisogno di grandi dosi di medicinali, perché la loro efficacia diminuisce a causa della loro dipendenza da loro.

In futuro, una persona dovrà affrontare problemi metabolici che portano a malfunzionamenti in tutti i sistemi vitali.

Il trattamento di questi sintomi deve essere effettuato in un complesso e sotto il controllo del medico curante. Solo una soluzione del genere aiuterà ad eliminare la stitichezza e ad impedire la sua comparsa in futuro.

Terapia di fisioterapia

Quando una persona è preoccupata per la stitichezza alimentare, il medico può raccomandargli un trattamento mediante irrigazione dell'intestino con acqua minerale con effetto lassativo.

Un liquido con un alto contenuto di solfati viene bevuto a stomaco vuoto per 14 giorni. Se il processo cronico è accompagnato da crampi addominali, l'acqua deve essere riscaldata prima dell'uso.

Nel caso in cui il problema è apparso a causa di atonia dell'intestino, il paziente viene prescritto un massaggio speciale, meccanoterapia e ginnastica terapeutica.

Inoltre, le persone devono stare sotto la doccia circolare e fare un bagno sottomarino o di conifera.

Il massaggio attiverà la motilità nell'intestino. Se il processo cronico si manifesta con dolore all'addome, la persona dovrà periodicamente eseguire l'applicazione utilizzando la paraffina, che viene sovrapposta allo stomaco.

Principio di una dieta a costipazione

La stitichezza cronica, il cui trattamento viene effettuato sotto la supervisione di uno specialista, richiede il rispetto di una certa dieta basata sull'uso del cibo, migliorando la peristalsi.

Dalla dieta dovrà rimuovere gli alimenti che provocano processi putrefattivi e fermentazione.

Al fine di normalizzare il lavoro del tratto gastrointestinale, una persona dovrebbe rifiutare di cuocere al forno, pasta sfoglia, fast-snack fast food, minestre cotte su brodo grasso, kvas, bevande dolci con legumi e gas di pasta.

I pazienti a cui viene diagnosticato un processo cronico di movimento intestinale improprio non possono bere caffè, tè forti, gelatina. E 'vietato mangiare torte, cioccolato, banane e cornel.

La medicina tradizionale nel trattamento della stitichezza

La terapia farmacologica porterà ad un buon risultato nel caso in cui il trattamento con compresse sarà combinato con l'uso dei segreti della medicina tradizionale.

I maghi consigliano alle persone con stitichezza di provare i seguenti consigli:

  1. Acquista l'olio di lino e usalo per 0,5 cucchiaini da 30 minuti prima di mangiare.
    Un'altra opzione: mescolare 0,5 cucchiai di olio con 100 millilitri di latte e bere il farmaco prima di andare a letto.
  2. Utilizzare l'olio d'oliva per 1 cucchiaino prima di ogni pasto. Dopo la procedura, è necessario bere 200 millilitri di acqua con succo di limone e sdraiarsi per un po '.
  3. Ogni giorno si consiglia di utilizzare un cucchiaino di olio vegetale.
  4. Fai l'infusione di ortica. Per fare questo, hai bisogno di 40 grammi di questa erba, 20 g di achillea e 55 grammi di corteccia di olivello spinoso. Tutti mescolare bene, misurare un cucchiaio e versarlo con una piccola quantità di acqua bollente.
    Lasciare raffreddare e bere il prodotto prima di andare a dormire. Vale la pena considerare che le donne nella situazione e le madri che allattano bevono tale infusione sono severamente proibite.
  5. Bevi il succo del cavolo acido ogni giorno, 200 millilitri prima e dopo il letto.
  6. Strofinare semi di carota e mangiarli 1 grammo più volte al giorno.

Molto buono far fronte alla costipazione delle barbabietole. Può essere aggiunto alle insalate e mangiare proprio così.

Ginnastica per stitichezza

Se una persona ha un processo cronico di disturbi digestivi, allora il trattamento di base può essere combinato con una ginnastica speciale. Fai esercizi più volte al giorno prima di mangiare.

La persona giace sulla schiena, alza le mani con le mani e le mette lungo il tronco.

Quindi le mani dovrebbero essere tese, piegate attorno al gomito, distendere e girare i palmi verso il basso. Per migliorare la peristalsi, si raccomanda di eseguire tali movimenti 5 volte.

Se si monitora attentamente la propria salute e non si ignorano i sintomi allarmanti, è possibile rilevare tempestivamente il problema e iniziare il trattamento. Non ignorare le visite agli specialisti e praticare l'automedicazione.

Stitichezza cronica: sintomi, cause, trattamento

La costipazione cronica è un'anormalità regolare dell'intestino, che è accompagnata da difficoltà, svuotamento ritardato o mancanza di defecazione. La malattia si manifesta nel consolidamento delle feci, nell'aumento degli intervalli tra gli atti di defecazione e nella necessità di assumere lassativi. Diagnosi della malattia sulla base dei reclami dei pazienti, storia della malattia, palpazione dell'addome, esame rettale, studi strumentali e test di laboratorio.

Che cosa è considerata la stitichezza cronica

Gli esperti considerano la stitichezza (costipazione) un ritardo delle feci per almeno due giorni. Altri segni di questo disturbo sono la difficoltà dell'atto di defecazione e la leggera deviazione delle feci, dopo di che il paziente conserva una sensazione di pienezza dell'intestino. Inoltre, questa condizione può essere attribuita a una condizione in cui si verifica lo svuotamento dell'intestino ogni giorno, ma il volume delle feci escrete è piccolo.

Stitichezza cronica in una patologia adulta, che si verifica abbastanza spesso. Se il ritardo delle feci non causa sensazioni sgradevoli, non ci sono impurità nelle feci (sangue, muco, pus, cibo scarsamente digerito), questa condizione è considerata la norma.

Normalmente, l'evacuazione dell'intestino dovrebbe verificarsi da 1 a 3 volte al giorno, e anche fino a una volta in 2 giorni. Se gli indicatori superano queste cifre, i medici conducono un esame completo e sulla base di esso stabiliscono una diagnosi di "stitichezza cronica".

Cause di stitichezza cronica

Le cause del disturbo non sono sempre dovute al carattere patologico, possono spesso essere una manifestazione dei seguenti fattori:

  • assunzione di liquidi insufficiente;
  • stile di vita sedentario;
  • situazioni stressanti frequenti;
  • dieta e dieta scorrette;
  • un rigido programma di lavoro;
  • incroci regolari, ecc.

In un certo numero di casi, la costipazione indica l'insorgenza di una sindrome dell'intestino irritabile caratterizzata da menomazione della peristalsi con una variazione della frequenza delle feci. Periodicamente, si verifica la diarrea, che è seguita da costipazione cronica.

Ci sono anche cause patologiche della malattia. Nella maggior parte dei casi, richiedono un intervento chirurgico urgente. Questa patologia - l'ostruzione intestinale, che si verifica durante il restringimento del lume intestinale a causa di invasioni elmintiche, aderenze, tumori, formazione di cicatrici e altri fattori.

La ragione della stitichezza è spesso la paura della defecazione. Questa condizione è tipica di alcuni disturbi, che si manifestano con il dolore durante lo svuotamento intestinale. Queste patologie includono fratture dell'ano, emorroidi, paraprocititi e altri.

sintomi

Nei pazienti con stitichezza, si notano i seguenti sintomi:

  • deterioramento della peristalsi intestinale;
  • raro svuotamento dell'intestino;
  • Conservazione di una sensazione di svuotamento incompleto dopo l'atto di defecazione;
  • compattazione delle feci;
  • impossibilità di svuotamento a causa di forti tentativi;
  • diminuita funzione secretoria dell'intestino;
  • feci secche e dense, che portano a traumi o infiammazioni dell'ano.

Tipi di costipazione cronica

In medicina, la stitichezza cronica è divisa in diversi tipi:

  • alimentare - a causa di malnutrizione;
  • neurogenico - insorgono nel processo di violazione della funzione neuro-riflessa;
  • iatrogena - appare dopo l'assunzione di medicinali;
  • tossico - sono il risultato di intossicazione;
  • proctogenico - insorgono a causa della rottura della muscolatura muscolare della piccola pelvi;
  • meccanico - causato dalla formazione di ostacoli nell'intestino (cicatrici, polipi, tumori, varie anomalie dello sviluppo, ecc.);
  • malattie anorettali - queste includono crepe, emorroidi, ecc.;
  • psicogeno - sono causati da un cambiamento nello stato emotivo.

Complicazioni e conseguenze

In assenza di un trattamento tempestivo adeguato, gli effetti della costipazione cronica sono abbastanza gravi. Di norma, a causa di uno sgabello duro, il paziente presenta delle fessure nell'ano, che causa lo sviluppo di emorroidi. La stitichezza è spesso un catalizzatore di malattie come la colite, l'enterite e l'infiammazione dell'appendice. Ci sono casi di comparsa di epatite e complicazioni del funzionamento del dotto biliare.

Tuttavia, la più grave complicanza della stitichezza cronica è il cancro. Lo sviluppo di tumori del colon o del retto è spiegato dalla presenza a lungo termine di agenti cancerogeni all'interno dell'intestino. La stitichezza, come una malattia, avviene gradualmente, ma spesso diventa cronica. In caso di comparsa dei primi sintomi, si dovrebbe consultare uno specialista e iniziare il trattamento in tempo.

diagnostica

Nel processo di diagnosi di questa condizione di esperto riconosce che questa malattia non è una malattia indipendente, il più delle volte si tratta di una conseguenza della manifestazione di sintomi o di una malattia causata da una caratteristica della dieta e stile di vita. Durante l'esame il medico elimina farmacologico costipazione malattia complessa dovuta intestinale (diverticolosi, la malattia di Crohn, cancro del colon-retto e le anomalie acquisite del colon).

L'esame del paziente comprende l'interrogatorio del paziente, l'esame generale, la palpazione, l'esame rettale, gli studi radiologici (irrigoscopia, radiografia addominale), la colonscopia. A seconda l'esperto diagnosi preliminare può assegnare pazienti con questa analisi patologia delle feci per la presenza di sangue, coprogram, una biopsia intestinale, esame batteriologico di feci, vari metodi manometrico (sphincterometry, anorektometriyu), nonché la consulenza medico, cardiologo, pneumologo, endocrinologo e altri specialisti.

Trattamento della costipazione cronica

Quando viene stabilita la diagnosi di "stitichezza cronica", il trattamento viene prescritto in diverse direzioni. Se in precedenza il trattamento della stitichezza cronica includeva solo l'uso di farmaci lassativi, oggi questo problema viene risolto in modo complesso. Il trattamento della stitichezza cronica negli adulti nella medicina tradizionale offre attività che possono curare questa patologia.

Metodi di trattamento

Esistono diversi metodi per il trattamento della stitichezza cronica, tra cui:

  • trattamento farmacologico;
  • agopuntura;
  • fisioterapia e riflessoterapia;
  • erboristeria;
  • scopo di una dieta speciale.

La medicina tradizionale si concentra sull'uso di droghe dalla stitichezza cronica. In molti casi, hanno un effetto immediato o una tantum, quindi oltre a prendere medicine, si consiglia di cambiare il proprio stile di vita.

medicazione

I lassativi per la stitichezza spesso provocano problemi dovuti alla dipendenza dalle droghe di questo gruppo. Quando si sceglie questo metodo, si dovrebbero seguire le raccomandazioni di uno specialista:

  • prendere un tipo di droga;
  • seguire un corso rigorosamente prescritto;
  • se l'effetto diminuisce, consultare immediatamente un medico.

I preparati che facilitano e accelerano la defecazione hanno due tipi. Il primo promuove attivamente i contenuti nell'intestino, la loro composizione è basata su bisacodile, antrachinone, picosolfato e comprende anche l'olivello spinoso e il rabarbaro.

Il secondo gruppo di farmaci svolge un'altra funzione: arricchisce l'intestino con l'acqua, che influisce favorevolmente sulla consistenza delle feci (diventa meno denso). La loro composizione comprende vari sali e, come ingrediente attivo, si usa lattulosio o macrogol.

Come trattare la costipazione cronica a casa

Il trattamento farmacologico è spesso integrato da metodi popolari comprovati, tra cui:

senna

Uno dei lassativi più efficaci, la composizione di Senna. Per questo hai bisogno di 2 cucchiaini. senna mescolata con prugne da 100 g. Miscela preparare 0,5 litri di acqua bollente e insistere per 3 ore e filtrare. Prendi 3-5 cucchiai. l. ogni ora fino alla scomparsa della stitichezza.

L'uso di questo strumento non ha molte controindicazioni. In rari casi: dolore addominale, diminuzione dell'appetito. Il suo effetto arriva in 5-8 ore dopo la somministrazione.

prugne

0,5 kg di prugne è necessario riempire 3,5 litri di acqua, far bollire per 20 minuti, aggiungere 50 g di corteccia di olivello e far bollire di nuovo per 20-30 minuti. Raffreddare, filtrare, versare nella composizione risultante 200 g "Holosas" (estrarre i frutti delle anche). Brodo curativo assunto durante la notte a 100 g.

crusca

La crusca è un rimedio abbastanza efficace per la stitichezza. Nei primi 10 giorni, si consiglia di prendere la crusca per 1 ora L., preparando con acqua bollente, e la briciola regolata dovrebbe essere consumata 3 volte al giorno. Il ciclo successivo dura 2 settimane, ma la dose di crusca è aumentata ed è di 2 cucchiai. cucchiaio per un ricevimento - allo stesso modo 3 volte al giorno. Dopo la crusca secca prendere 2 cucchiaini. durante il pasto. Questo corso di trattamento è progettato per 2 mesi.

L'ingestione di crusca migliora la peristalsi intestinale, facilita lo smaltimento dei prodotti di decomposizione.

dieta

Una corretta alimentazione è un ottimo modo per sbarazzarsi della stitichezza cronica. La dieta è basata su una dieta arricchita con prodotti naturali e fibre alimentari. I prodotti naturali sono saturi di liquidi, fitonutrienti e vitamine, che accelerano il lavoro degli intestini. Le persone che soffrono di questa patologia o sono suscettibili ad esso, dovrebbero mangiare ogni giorno 0,5 kg di frutta e verdura.

Si dovrebbe anche fare attenzione ai prodotti lattiero-caseari, prodotti da forno solo da farina di grano e cereali: grano saraceno, orzo e avena. Questi prodotti hanno un effetto benefico sul processo di defecazione. I pazienti affetti da questa malattia si consiglia di mangiare una zucca, spinaci e prodotti delle api.

Se viene diagnosticata la stitichezza cronica, è necessario prestare particolare attenzione all'uso di liquidi. Bere dovrebbe essere frequente e abbondante. Si consiglia di bere più acqua minerale e succhi. Il succo di limone è un componente lassativo naturale, si consiglia di aggiungerlo all'acqua potabile e ad altre bevande. Bevande a base di ortica, carota, tarassaco e semi di lino sono anche efficaci nel trattamento della stitichezza. Anche il kvas e la birra contribuiscono all'alleviamento della stitichezza, ma includono l'alcol, che è una controindicazione per il trattamento di qualsiasi malattia.

Bere dovrebbe essere incluso nella dieta prima di mangiare, prima di coricarsi e subito dopo. Durante il trattamento della stitichezza cronica, è meglio astenersi dal caffè, dal tè nero e dal tè verde.

prevenzione

In considerazione di tali gravi conseguenze del disturbo, come l'intossicazione e lo sviluppo di patologie, questa condizione richiede la supervisione di specialisti. Tuttavia, le misure preventive non sono meno importanti dell'assistenza tempestiva. Ridurre significativamente il rischio di sviluppare questa condizione può le seguenti misure:

  • Conformità con la dieta. Assumere il cibo 3-4 volte al giorno, osservando una pausa tra i pasti non più di 3-5 ore. Si consiglia di smettere di mangiare 2 ore prima di andare a dormire.
  • Correzione della dieta. A fini profilattici, è importante mangiare cibi contenenti fibre commestibili: crusca, noci, verdure fresche, frutta e anche prodotti a base di latte fermentato. È necessario limitare la carne, il porridge viscoso, il grasso, l'alcol - contribuiscono all'effetto opposto (rafforzamento). È necessario bere 1,5-2 litri di liquido (in assenza di controindicazioni), dando preferenza all'acqua potabile e alle composte senza zucchero.
  • Controllo di situazioni stressanti. Una delle misure per prevenire la stitichezza è la capacità di evitare la tensione nervosa. Devi provare a controllare il tuo stato mentale durante lo stress.
  • Conformità alla defecazione. Questo è anche importante come aderenza alla dieta. Nel normale funzionamento del tratto gastrointestinale, la prima defecazione dovrebbe avvenire dopo circa 15-30 minuti. dopo colazione La risposta rapida del riflesso gastrointestinale è promossa da un bicchiere di succo di frutta bevuto a stomaco vuoto. Al fine di non causare un disturbo intestinale, non è consigliabile sopprimere l'urgenza della defecazione. Inoltre, l'assunzione incontrollata di compresse e tè dalla costipazione dovrebbe essere evitata, in quanto l'uso a lungo termine può essere causato dalla "sindrome dell'intestino pigro".
  • Attività fisica Lo stile di vita mobile ha un effetto benefico sul movimento delle feci nell'intestino, migliora la sua peristalsi e l'apporto di sangue. Ci sono anche esercizi speciali che possono essere eseguiti per prevenire la stitichezza e migliorare le prestazioni dell'intero sistema digestivo nel suo complesso.

La stitichezza cronica è una patologia che può essere curata. Se si seguono tutte le misure preventive di cui sopra, è possibile sbarazzarsi della stitichezza cronica per sempre e prevenire un ulteriore sviluppo della malattia.

Come trattare la stitichezza cronica

Una delle manifestazioni più diffuse del disturbo nel sistema degli organi del tratto gastrointestinale è la costipazione. Molto è stato scritto su come trattare la costipazione cronica, ma di tenere presente che lo stadio della malattia cronica nasce sullo sfondo di non tempestivamente correggere il problema. Qualsiasi malattia il cui trattamento non si ricorre volta, dà una complicazione diventa cronica e un effetto domino influenzare il funzionamento di tutto il sistema nel corpo.

La stitichezza può essere diagnosticata come una malattia indipendente, ma spesso è un indicatore e l'accompagnamento di problemi più seri.

Sintomi di stitichezza


Uno dei primi segni del problema dovrebbe essere considerato un ritardo e uno sgabello irregolare. Tuttavia, è necessario prendere in considerazione le caratteristiche individuali di ogni organismo, e se la mancanza di un movimento intestinale due giorni per qualcuno viene eseguito normalmente, per un'altra persona che comporterebbe disagi e sarà il primo segno di costipazione.

Le persone più comuni con una frequenza normale di movimenti intestinali - una volta al giorno. Leggermente meno spesso - due, e anche meno spesso - tre volte. La norma del problema in questo caso è facile da distinguere: come già accennato, la chiave è la sensazione di disagio o la sua assenza. Cioè, se una persona va in bagno tre volte alla settimana per un lungo periodo di tempo, senza soffrire affatto, e le feci hanno una consistenza normale e un'uscita indolore - non c'è nulla di cui preoccuparsi.

La ricerca medica ha dimostrato che una persona normale ha un ciclo completo di digestione (dal momento in cui il cibo entra in bocca prima di essere rimosso dal corpo) richiede da 24 a 48 ore. La durata di tale processo in 60 ore o più è caratteristica dei pazienti affetti da stitichezza cronica.

I principali sintomi di varie forme di stitichezza sono:

  • violazione della normale frequenza di defecazione;
  • lo sgabello diventa duro, lascia dolorosamente;
  • diminuzione o totale perdita di appetito;
  • l'aspetto del rutto con un retrogusto sgradevole;
  • nausea;
  • segni di intossicazione da un organismo;
  • flatulenza;
  • mal di testa;
  • apatia;
  • affaticamento veloce.

Il problema può manifestarsi con una serie di altri segni secondari e avere anche diversi tipi di manifestazione, a seconda del tipo di stitichezza, ma in ogni caso non può passare inosservato.

Cause di stitichezza

Disesi - una violazione dell'atto di defecazione - una diminuzione della sensibilità del retto e della giornata pelvica, che è una conseguenza di natura psicogena. Succede spesso nelle persone che sopprimono la tempestiva necessità di andare in bagno per tensione dello sfintere anale involontario, che porta alla necessità di ulteriori feci da espellere dal corpo. La seconda causa principale è la discinesia dell'intestino crasso. In realtà, è un disturbo funzionale dei riflessi contrattili dell'intestino, ed è una conseguenza di una violazione dello stato della parete intestinale. La causa di questo può essere disturbi disormonali e fallimento nel processo di regolazione nervosa del retto.

Vale la pena notare che queste due cause di stitichezza differiscono sia nelle manifestazioni cliniche che nei risultati della ricerca medica.

Tipi di costipazione

Distinguiamo due tipi principali di costipazione, suddividendoli a loro volta in sottospecie.

1. Primaria. La sua sottospecie diventa costipazione funzionale e organica.

La sottospecie funzionale è classificata dalla diseasia descritta sopra, e si manifesta anche nella sindrome dell'intestino irritabile, causando un rallentamento del movimento del chimo.

La stitichezza organica ha una serie di ragioni per il verificarsi, vale a dire:

  • gozzo;
  • colite;
  • crepe nell'ano;
  • patologie congenite e acquisite del colon;
  • cryptite, papillitea altre malattie.

2. Secondario. La fonte dell'evento sono cause extraintestinali. Ha nomi diversi e può svilupparsi nei seguenti casi:

  • malattie endocrine (disfunzione della tiroide, diabete mellito, ecc.) e sistema nervoso (parkinsonismo, problemi al midollo spinale);
  • ulcera, malattie ginecologiche, colecistite, ecc. (stitichezza riflessa);
  • avvelenamento da piombo, preparazioni mediche, uso di diuretici e simili (stitichezza metabolica e tossica);
  • danno ai muscoli del diaframma, dell'ano, della parete addominale, che sono responsabili del movimento del chimo nel colon (stitichezza muscolare);
  • disturbi psicogeni.

Stitichezza ed emorroidi

Queste due malattie spesso vanno di pari passo l'una con l'altra. Spesso è un problema determinare quale sia diventato il primario e cosa si è sviluppato in questo contesto. Eppure le ultime tendenze medici dimostrano che la presenza di emorroidi non è il risultato di costipazione, mentre assolutamente tutti i pazienti che soffrono di stitichezza, si lamentano di sanguinamento al momento della defecazione, così come emorroidi prolasso. Il problema spesso aggrava il quadro clinico delle emorroidi, accelerando la sua manifestazione. In questo caso, oltre alla normale prevenzione delle emorroidi, il primo compito è combattere la stitichezza.

Diagnosi di emorroidi

Il primo passo nel comunicare con il medico con il paziente è scoprire dall'esperto la natura del problema, sulla base del quale viene fatto un algoritmo per identificare la causa della sua successiva eliminazione. L'elenco delle manipolazioni diagnostiche obbligatorie include la palpazione interna, la proctoscopia, la misurazione della pressione nel retto, la determinazione delle funzioni dei muscoli del pavimento pelvico, ecc.

L'esame del contrasto ai raggi X comporta la determinazione della quantità di tempo necessario al cibo per passare attraverso l'intestino. A questo scopo, per due settimane, il paziente deve mangiare giornalmente durante il giorno 20 marcatori di densità a raggi X, che sono sfere di metallo in un film di gelatina. Se un giorno dopo aver ricevuto l'ultima dose di marcatori, la loro quantità nel corpo supera i 50 pezzi, questa è una deviazione dalla norma. Attenzione dovrebbe essere data alla dieta appropriata e non utilizzare durante questi 14 giorni di lassativi. Il metodo si è dimostrato semplice ed efficace.

Costipazione cronica: come trattare

Molte persone credono che i lassativi siano una panacea per risolvere il problema della stitichezza. Tuttavia, il processo di trattamento è una procedura che richiede tempo, sotto la stretta supervisione di uno specialista. È sufficiente elencare solo alcune conseguenze dell'automedicazione attraverso i lassativi:

  • la transizione del problema in una forma più persistente e severa;
  • disordini metabolici nel corpo;
  • diminuzione della motilità intestinale funzionale;
  • la necessità di un graduale aumento della dose del farmaco, che alla fine porta a una completa mancanza di efficacia.

Come già accennato, la chiave per il successo del trattamento della costipazione cronica è la diagnosi qualitativa, che identifica la causa della sua insorgenza.
I seguenti passaggi sono componenti importanti nel processo di trattamento.

  1. Dieta razionale Il cibo dovrebbe essere assunto spesso, in piccole porzioni, e grandi intervalli tra i pasti sono inaccettabili. Sarà utile includere la crusca nella dieta, che aiuterà a stimolare la funzione di evacuazione dell'intestino. Inoltre, le varie acque minerali sono desiderabili per l'uso regolare.
  2. Regolarità dello svuotamento. La frequenza della defecazione dovrebbe essere prestata la dovuta attenzione, ma non dovrebbe essere legata a una norma illusoria. L'essenza di questo componente del trattamento consiste non tanto nell'aumentare il numero di viaggi in bagno, quanto nel diluire le feci. L'urgenza di defecare in nessun caso non può essere frenata: ciò esaspera enormemente il problema.
  3. Clisteri detergenti e medicinali. Come trattare la costipazione cronica, mentre non contribuisce all'eliminazione delle feci dal corpo? Assolutamente no. Pertanto, i clisteri riguardano anche i mezzi per risolvere il problema con costipazione. Questa non è una questione dell'intero complesso di clisteri diversi. Sarà sufficiente una volta alla settimana per entrare nell'intestino crasso fino a 2 litri di acqua calda (senza additivi).
  4. Rimuovere i farmaci "fissanti". Tutti i preparati di ferro, psicoterapeutici e contraccettivi, e molti altri, contribuiscono al verificarsi della stitichezza, quindi, se possibile, devono essere sostituiti da altri o semplicemente rimossi.
  5. Attività fisica In molti casi di malattie, questa è una parte integrante del trattamento di successo. Più escursioni o jogging, la giusta routine quotidiana, in nessun caso di sdraiarsi a lungo nel letto: queste sono le raccomandazioni principali che dovrebbero guidare l'attività del paziente. Ciò avrà un effetto positivo sulla motilità intestinale e sul funzionamento del tratto gastrointestinale.
  6. Lassativi. È consigliabile ricorrere alla loro assistenza solo nell'ultimo posto, quando le misure sopra descritte si sono rivelate inefficaci. Prendere tali farmaci dovrebbe essere trattato con molta attenzione, perché il nostro corpo è molto pigro e l'intestino non fa eccezione. Pertanto, abituandosi all'aiuto esterno, gli organi smettono di funzionare in modo indipendente. Dovresti essere preoccupato se hai bisogno di una grande porzione di un lassativo per stimolare un movimento intestinale. È importante ricordare che nel trattamento della stitichezza cronica la dose di tali farmaci dovrebbe diminuire gradualmente, e non viceversa. Non dimenticare gli "aiutanti" naturali sotto forma di fichi, albicocche secche, prugne, miele e così via.
  7. La misura dell'intervento chirurgico può essere prescritta solo dopo aver condotto un intero ciclo di esami nelle rispettive cliniche. Va ricordato che l'operazione in questo caso è una misura estrema, quando il problema non può essere eliminato in altri modi.

Seguendo le raccomandazioni su come trattare la stitichezza cronica, descritta nel nostro articolo, e mostrando la dovuta aggressività e pazienza, sarete certamente in grado di sbarazzarsi del problema!