Candidiasi dysbiosis dell'intestino

La disbiosi da candidosi è una lesione della mucosa degli agenti fungini del genere Candida, in uno stato normale sempre presente nella cavità intestinale, ma che acquisisce patogenicità sotto determinati fattori. Questo posto per loro è l'habitat principale e abituale, tuttavia, la sua aumentata riproduzione può portare all'interruzione del normale stato della microflora e alla manifestazione di un tipico tipo di sintomi nel tratto gastrointestinale.

Il tordo e la disbiosi possono svilupparsi con:

  • Immunodeficienza.
  • Malattie oncologiche
  • Nutrizione sbilanciata, di scarsa qualità e impropria.
  • Terapia antibiotica

Il tordo o la dysbacteriosis dell'intestino si manifestano senza una forte inibizione del corpo. Una lieve forma di mughetto può verificarsi in caso di grave compromissione dell'immunità. I sintomi di una forma lieve di disbiosi includono:

  • La diarrea.
  • Flatulenza.
  • Sgabelli spesso e mal progettati con fiocchi cagliati biancastri.
  • Disagio e dolore nell'addome e una costante sensazione di svuotamento incompleto.

Nel caso di una forma grave di disbiosi da candidosi, inizia la lesione del tratto intestinale, che provoca la comparsa di processi patologici ulcerativi. In alcuni casi, la presenza di sangue e muco impurità nelle feci.

Durante l'esacerbazione della candidosi, la disbatteriosi, i pazienti iniziano a sviluppare manifestazioni simili allo stomaco e accompagnate da diarrea. La maggior parte del mughetto può essere confuso con l'indigestione.

In generale, la forma intestinale della candidosi può essere caratterizzata da lesioni della superficie esterna e, se non vi è alcun trattamento, Candida causerà un decorso cronico con cambiamenti funzionali nell'attività del fegato, dei reni e del cuore.

Nel trattamento del tordo e della disbiosi vengono prescritti farmaci non assorbiti nel lume intestinale.

Vari tipi di antimicotici hanno effetti sistemici e sono usati nei casi di infezione da candida per via orale ed endovenosa. Tuttavia, possono essere quasi completamente assorbiti dalle sezioni superiori del tubo digerente, a causa del quale non possono raggiungere l'ileo, dove si verifica il più grande sviluppo di Candida. Inoltre, tali farmaci per mughetto e disbiosi hanno alcuni effetti collaterali.

Nestatin, Levorin e Pimafucin possono agire come agenti non adsorbenti per il trattamento della candidosi e della disbiosi. Anche se spesso danno effetti collaterali con il mughetto, tuttavia, non vengono assorbiti dal tratto gastrointestinale. Va notato che l'uso di tali farmaci può causare una reazione allergica e danni tossici al fegato.

La terapia in caso di comparsa di candidiasi disbiosi si concentra sull'eliminazione dei fattori di rischio e sul ripristino della microflora di base. Fondi prescritti che contengono bifidobatteri e riducono la crescita del fungo patogeno nelle masse fecali. Inoltre, con mughetto e dysbacteriosis, possono creare condizioni per la riproduzione naturale e il recupero biologico dell'equilibrio della microflora, fornendo un nutrimento per lo strato epiteliale della mucosa.

Nel processo di scelta di un metodo per il trattamento del mughetto, si dovrebbe ricordare la terapia della malattia di base, così come la correzione per la selezione individuale di agenti antimicotici.

Disbiosi fungina

Tale violazione della microflora intestinale può essere provocata:

  • Trattamento con immunodeficienza, immunodeficienza, agenti antimetabolici e antibiotici.
  • Carenza immunitaria.
  • Grave comparsa di disturbi metabolici.
  • Neoplasie oncologiche.
  • Funghi candida

I segni che indicano l'inizio del mughetto nel tratto gastrointestinale, espressi in cambiamenti della struttura della sedia, diarrea acquosa alternata a stitichezza, gonfiore, quantità eccessive di formazione di gas, sensazione di pienezza, eczema prurito o intorno al canale anale. Abbastanza manifestazioni comuni di disbiosi fungine come debolezza, apatia, stanchezza, sapore metallico in bocca e l'appetito sfrenata e il desiderio per i dolci.

L'effetto dei farmaci nel trattamento della disbiosi fungina dovrebbe essere supportato da una corretta alimentazione. Il suo obiettivo è prevenire l'ulteriore sviluppo dell'infezione e integrare la mancanza di vitamine e minerali.

Di medicinali da lievito e disbiosi pro- prescritti e prebiotici, che aiutano nel ripristino della normale flora intestinale, così come agenti antibatterici per sbarazzarsi del fungo. Inoltre, possono essere prescritti clisteri terapeutici e detergenti con soluzioni a base di erbe.

In una dieta con disbatteriosi fungina, sono vietate bevande alcoliche, caffè e tè nero. La preferenza dovrebbe essere data alle acque minerali, grazie alle quali il corpo dovrebbe essere aiutato a rimuovere le tossine rilasciate durante il mughetto in quantità sufficiente.

Inoltre, vale la pena notare tutti i prodotti di farina, i monosaccaridi, i disaccaridi, che sono ottenuti da frutta e prodotti caseari. La dieta con disbatteriosi fungina dell'intestino dovrebbe essere basata su verdure fresche e prodotti contenenti oligosaccaridi. È permesso mangiare carne di varietà a basso contenuto di grassi, pesce e frutti di mare. Dei legumi, è possibile includere nella dieta solo varietà dietetiche, ad esempio ceci, soia, lenticchie e simili.

In alcuni casi, a seconda del decorso della disbiosi fungina, possono essere prescritti cicli ripetuti. La terapia di supporto può anche essere prescritta.

Sintomi della candidosi intestinale e metodi efficaci di trattamento

I sintomi della candidosi intestinale sono diversi. Determinare la malattia non è difficile. Nonostante il fatto che la candidosi sia una malattia causata da una flora condizionatamente patogena, non si può fare a meno di un trattamento a tutti gli effetti.

Candidosi dell'intestino è una condizione patologica del tratto gastrointestinale causata da micosi patogeni del genere Candida. Normalmente, i microrganismi sono determinati nella normale flora di una persona sana. Lo sviluppo della malattia si verifica sullo sfondo di una crescita indomabile dei funghi. L'aspetto dei sintomi è dovuto all'influenza negativa dei prodotti della candida.

I sintomi della malattia

La principale manifestazione di mughetto nell'intestino sarà una sindrome del dolore pronunciata, oltre alla quale dovresti prestare attenzione ai seguenti segni di invasione:

  • il gonfiore diventa cronico;
  • i pazienti si lamentano della gravità nella regione epigastrica (nello stomaco);
  • Dopo aver mangiato, ci sono degli spasmi intestinali;
  • alterata funzione motoria dell'intestino (diarrea);
  • temperatura corporale subfebrilare (da 37 a 37,5 0);
  • i pazienti si lamentano della mancanza di appetito;
  • nelle masse fecali si trovano impurezze di sangue e pus;
  • Nell'area dell'ano e delle feci, puoi trovare estratti cagliati che hanno un odore fetido;
  • dopo l'evacuazione dell'intestino non vi è alcun senso di sollievo;
  • dolore in defecazione;
  • falsi desideri per la defecazione;
  • c'è un'eruzione cutanea sulla pelle.

Oltre ai principali segni di patologia, possono comparire affaticamento, insonnia e varie forme di malattie della pelle (acne, dermatiti, orticaria).

Indipendentemente dalla gravità del quadro clinico, la candidosi intestinale è facilmente determinata da un medico esperto (gastroenterologo).

Mentre la diffusione patologica dei funghi progredisce, tutti i sintomi si intensificano. L'assenza di trattamento consente alla patologia di diffondersi in diversi reparti, il più delle volte la malattia colpisce gli organi genito-urinari e la cavità orale. Oltre a diffondere la candidosi provoca una esacerbazione di malattie esistenti del tratto gastrointestinale.

La transizione del tordo dall'intestino ai genitali in una donna ha i seguenti sintomi:

  • la scarica di formaggio è determinata sui genitali e sulla biancheria intima, che hanno un odore sgradevole;
  • il prurito intollerabile della vagina, che passa in una sensazione di bruciore, può essere osservato a riposo, con la minzione o il rapporto sessuale;
  • con forme gravi della malattia può essere una violazione della funzione mestruale, un'infezione a lungo termine può portare a infertilità secondaria.

I sintomi negli uomini non hanno grandi differenze:

  • prurito e bruciore del pene e dello scroto;
  • assegnazione di natura cagliata (che ricorda esternamente la ricotta);
  • violazione della minzione, l'urina è determinata da funghi patogeni (visivamente l'urina ha un sedimento torbido di colore biancastro).

Quando la cavità orale è interessata, viene determinata l'infiammazione della membrana mucosa, un rivestimento bianco facilmente rimovibile con una spatola o un tampone di garza e dolore durante i pasti.

Consiglio. Quando si determinano i primi segni di candidosi intestinale (o solo un dolore di lunga durata), si dovrebbe consultare un gastroenterologo per scoprire la causa delle sensazioni negative e il trattamento tempestivo dell'infezione.

Possibili complicazioni

In assenza di un trattamento adeguato, possono verificarsi gravi complicazioni. La perforazione e la penetrazione dell'ulcera sono considerate le più pericolose per la vita e la salute del paziente (penetrazione delle ulcere nei tessuti circostanti e successivo afflusso dei suoi contenuti nella cavità dell'organo ferito).

Cause di candidosi

Un fungo intestinale non causa problemi con una buona risposta immunitaria. Per lo sviluppo della malattia sono necessarie alcune condizioni che favoriscono lo sviluppo della micosi:

  • diminuzione della resistenza dell'organismo allo sviluppo di flora patogena in condizioni ambientali avverse (repentino cambio di fuso orario, sbalzi termici, alta o bassa umidità);
  • infezioni croniche;
  • malattie degli organi interni;
  • immunodeficienza (congenita o acquisita);
  • trattamento antibiotico incontrollato;
  • soppressione dell'immunità nel trattamento dei processi oncologici (chemioterapia o esposizione alle radiazioni);
  • lo squilibrio nel contesto ormonale (la causa può essere le malattie del sistema endocrino, l'assunzione di ormoni, la menopausa, la gravidanza);
  • disturbi alimentari (condizioni favorevoli per la candidosi sono create dagli appassionati di prodotti farinacei con un'alimentazione rara e non costante).

È importante La candidosi si sviluppa solo contro una risposta immunitaria indebolita del corpo. Ciò indica la necessità di un approccio integrato alla terapia della patologia. Oltre all'utilizzo di agenti antifungini, la condizione necessaria per il recupero è l'eliminazione della causa principale della crescita patologica della Candida.

Diagnosi di patologia

La determinazione dei funghi di lievito nell'intestino viene effettuata seminando il contenuto di escrementi sul mezzo nutritivo. Dopo la rilevazione dei funghi, viene effettuata la differenziazione del tipo di micosi.

Oltre alla semina, è possibile utilizzare una sigmoidoscopia per diagnosticare una placca sulla parete intestinale e confermare una diagnosi preliminare stabilita sulla base della puntura di un paziente.

trattamento

Come trattare la candidosi dell'intestino sarà in grado di determinare solo il medico. L'eliminazione della patologia dovrebbe essere integrata e condotta in due modi:

  1. fermare la crescita di micosi e distruggere la rete già sviluppata;
  2. trattamento della malattia che ha causato una diminuzione dell'immunità.

Quando sceglie la tattica della terapia, il medico prende in considerazione la forma della malattia, il grado di gravità, il rischio di flusso complicato, lo stato del sistema immunitario e la malattia di fondo che ha causato il mughetto.

Trattamento antimicotico

Per fermare lo sviluppo del fungo nell'intestino prescrivere farmaci antimicotici (effetto sulla crescita della candida). Quando si sceglie un farmaco, viene data preferenza alla preparazione topica (la forma più comunemente usata è la supposta rettale). I più comunemente usati sono:

Nelle forme gravi di infezione, vengono usati farmaci sistemici: fluconazolo, Itraconazolo e altri. Questi farmaci possono essere somministrati sotto forma di compresse (per via orale), soluzioni (per via endovenosa) o supposte (per via rettale). È possibile una combinazione di forme di influenza locale e sistemica.

È importante La scelta del farmaco e lo schema di trattamento sono selezionati individualmente. L'uso di supposte rettali dovrebbe essere solo dopo una procedura attentamente igienica (lavare con un sapone per bambini senza additivi).

Trattamento della disbiosi

Oltre alla distruzione dei funghi candida nell'intestino, il trattamento della malattia è impossibile senza il ripristino di una microflora intestinale sana.

Quando si sceglie prebiotici e prebiotici al momento della terapia antifungina, deve essere considerata la stabilità del farmaco. Questo gruppo aiuta a eliminare la disbiosi intestinale, che porta alla normalizzazione del sistema digestivo. Preparati adatti per la normalizzazione della microflora dopo terapia antimicotica:

Applicazione di enzimi

Per alleviare i sintomi al momento del trattamento del tratto gastrointestinale del tratto gastrointestinale, un gastroenterologo può prescrivere enzimi. La rapida scissione del cibo sotto l'azione dell'azione enzimatica consente di alleviare il paziente di flatulenza e di regolare la funzione motoria dell'intestino.

Ripristino dell'immunità

Con una diminuzione della risposta immunitaria del corpo alla terapia fungina, sono inclusi farmaci immunocorrettivi o immunomodulatori. La scelta dei farmaci viene effettuata da un immunologo dopo aver determinato il livello di squilibrio e rivelando la causa della patologia.

Metodi di terapia popolare

Il trattamento della candidosi dell'intestino con i rimedi popolari è di natura ausiliaria ed è selezionato da uno specialista.

È importante L'automedicazione del tordo con i rimedi popolari può avere conseguenze irreversibili, specialmente in gravidanza e nel trattamento dei bambini piccoli.

Olio di olivello spinoso

Contro le malattie fungine dell'intestino aiuta a prendere l'olio di olivello spinoso. Oltre all'effetto antinfiammatorio, questo agente stimola il sistema immunitario (rafforza la resistenza del corpo) e ha un effetto protettivo sulle pareti irritate del tratto digestivo.

L'olio di olivello spinoso è considerato uno dei migliori farmaci tradizionali per innescare il meccanismo di rigenerazione dei tessuti (cicatrizzazione e rigenerazione). Prendere 1-2 cucchiaini al giorno (a seconda della composizione del paziente) fino a 10 giorni durante un pasto.

Consiglio. Per migliorare l'assimilazione dell'olio di olivello spinoso, includere più verdure crude nella dieta.

Bicarbonato di sodio e iodio

Per il trattamento locale del tordo, i bagni vengono utilizzati in soluzione di sodio con manganese. Efficace anche il lavaggio degli organi genitali esterni in caso di infezione fungina.

Si consiglia di eseguire la procedura 2-3 volte al giorno. Per un bagno o il lavaggio sarà necessario sciogliere 1 cucchiaino di soda e iodio in 1 litro di acqua bollita e raffreddata.

Il corso del trattamento non è inferiore a 10 giorni. Anche se i sintomi scompaiono dopo le prime procedure. Ciò impedirà il ri-sviluppo della malattia.

Brodi di erbe

Da materie prime a base di erbe, è possibile scegliere farmaci con proprietà antinfiammatorie, rigeneranti o immunocorrettanti.

Il metodo più comune di camomilla è bianco, salvia, erba di San Giovanni, corteccia di quercia, ciliegia di uccello, crosta di melograno, foglie di ribes nero, ecc.

dieta

In caso di una lesione fungina del tratto digestivo, la normalizzazione della nutrizione è un prerequisito per un esito favorevole della malattia in breve tempo.

Cosa non può essere mangiato con la candidosi dell'intestino:

  • pane bianco e muffin (migliora lo sviluppo di funghi di lievito);
  • zucchero e dolci;
  • miele;
  • prodotti semilavorati;
  • patate;
  • agrumi (arance, limoni, pompelmi);
  • spezie.


Per migliorare la digestione, dimenticare l'eccesso di cibo e regolare la dieta in piccole porzioni e almeno 4-5 volte al giorno.

  • I prodotti lattiero-caseari sono meglio scegliere zuccheri a basso contenuto di grassi e a basso contenuto di zuccheri;
  • carne bollita o al vapore (preferenza data alle varietà a basso contenuto di grassi);
  • zucca e zucca;
  • cavolfiore;
  • varie verdure (insalata, spinaci, aneto, prezzemolo);
  • aglio e cipolle contribuiscono alla formazione di bifidobatteri e lattobacilli nell'intestino;
  • succo di carota (è meglio prendere con l'aggiunta di olio);
  • frutti di mare (calamari, gamberetti) e pesce.

Il rispetto della dieta accelererà notevolmente l'eliminazione dei principali sintomi della candidosi dell'intestino e accelererà il recupero del corpo dopo la malattia.

È importante Il trattamento dell'infezione da lievito del tratto gastrointestinale deve essere effettuato in un complesso, la perdita di un aspetto della terapia rallenta il processo di recupero. L'interruzione dell'assunzione di farmaci prescritti non è consentita con la scomparsa dei sintomi di disturbo. Il farmaco deve essere preso rigorosamente secondo lo schema scelto dal medico curante. Con la diagnosi tempestiva e l'implementazione di tutte le prescrizioni di uno specialista, la previsione è favorevole.

Ma forse è più corretto trattare non una conseguenza, ma una ragione?

Raccomandiamo di leggere la storia di Olga Kirovtseva, di come ha curato lo stomaco. Leggi l'articolo >>

Candidosi dell'intestino

Candidosi dell'intestino - infezioni del tratto digestivo causata da flora fungina proprio del paziente Sullo sfondo di un significativo indebolimento del sistema immunitario (Candida spp.). Le manifestazioni cliniche di candidosi intestinale variano a seconda della forma della malattia: feci molli, aumento della flatulenza, dolore addominale vaga, la colite ulcerosa e la sepsi fungine. La diagnosi è basata su endoscopia, e l'analisi istologica della cultura di biopsie, feci. Il trattamento prevede tre aree principali: la nomina di antimicotici, normalizzazione della microflora intestinale e la correzione dello stato immunitario del paziente.

Candidosi dell'intestino

Candidosi dell'intestino - infezione fungina della mucosa del tubo digerente. È un problema reale del presente, poiché la diagnosi e la definizione dei criteri di questa malattia sono difficili per molti clinici. Ciò è dovuto alla diffusa prevalenza di funghi del genere Candida, anche nel corpo di persone sane (il trasporto di funghi del genere Candida nell'intestino è inerente all'80% della popolazione). La candidosi invasiva dell'intestino non si verifica quasi mai nelle persone con immunità normalmente funzionante, quasi sempre un'infezione opportunistica associata a uno squilibrio immunitario del corpo.

Inoltre, per molti esperti è molto difficile distinguere tra transitorio e non invasivo kandidonositelstvo candidosi intestinale (che rappresentano la stragrande maggioranza dei casi clinici di candidosi dell'apparato digerente). Distinguere tra questi due stati è possibile solo con la disponibilità di moderne apparecchiature diagnostiche. Al fine di stabilire la diagnosi corretta richiede la presenza di tre criteri diagnostici: l'identificazione di uno o più fattori di rischio, segni endoscopici di candidosi intestinale, risultati colturali positivi. Pertanto, la tattica destinazione antimicotici prima rilevazione in coltivazioni di funghi del genere Candida, senza ulteriore esame, è corretto.

Cause di candidosi dell'intestino

nel campo della gastroenterologia esperti distinguono due forme patogene di candidosi intestinale - invasive e non invasive. Nella pratica clinica, più comune candidosi intestinale non invasiva: sullo sfondo di disbiosi e infezione mista intestinale (fungina, batterica, fungina, protozoi, ecc.), Funghi del genere Candida cominciano a moltiplicarsi fuori controllo nel lume intestinale, senza penetrare nello spessore della sua mucosa. Così assegnate tossine fungine specifici rilasciare prodotti di fermentazione tossici sono irritanti per la mucosa intestinale. Questi agenti tossici provocano ulteriore aggravamento della disbiosi, formando allergie micotiche, immunodeficienza secondaria.

La patogenesi della candidosi invasiva dell'intestino è diversa. Fornito l'indebolimento delle specie Candida locali e immunità generale è intimamente collegata all'epitelio intestinale (hanno un tropismo per un epitelio multistrato piana) e poi incorporati nel suo spessore, trasformandosi in una forma filamentosa. Se c'è una soppressione pronunciato dell'immunità cellulare Candida entrare nel flusso sanguigno e diffusa in tutto il corpo, causando candidosi viscerale (fegato, pancreas). forma viscerale si sviluppa sullo sfondo della neutropenia grave (quasi totale assenza di neutrofili) e ultime fasi di AIDS.

Per la formazione di candidosi dell'intestino, è necessario avere almeno uno dei fattori predisponenti: un declino fisiologico nell'immunità (il periodo dell'età neonatale o anziana, stress grave, gravidanza); sindrome da immunodeficienza congenita (Di George, Nezelof, ecc.); oncopatologia, soprattutto durante il periodo della polichemioterapia; malattie autoimmuni e allergiche (aggrava la soppressione dell'immunità con ormoni corticosteroidei); ricevimento di immunosoppressori dopo trapianto di organi; gravi malattie endocrine; patologia somatica che richiede cure intensive; trattamento prolungato con farmaci antibatterici della serie di riserva; la sindrome da immunodeficienza primaria; uno squilibrio pronunciato di sostanze nutritive nella dieta (in particolare la mancanza di proteine ​​e vitamine). Nella pratica clinica, la candidosi dell'intestino è più frequente, a causa della combinazione di molti dei fattori elencati.

I sintomi della candidosi intestinale

candidosi intestinale avviene in tre principali forme cliniche: diffusa invasiva, focale invasiva e non invasiva. I criteri per la diagnosi di candidosi invasiva intestinale diffusa è una condizione difficile del paziente sullo sfondo di ebbrezza pronunciato, febbre, forti dolori addominali, diarrea, sangue nelle feci, manifestazioni sistemiche micosi (fegato, pancreas, milza, cistifellea, e altri.). Se questa forma di candidosi intestinale è una scoperta casuale durante l'esame per altre malattie, dovrebbe prima pensare al debutto di AIDS o il diabete. La candidosi diffusa invasiva dell'intestino non è tipica per le persone con un sistema immunitario normalmente funzionante.

La candidosi focale invasiva dell'intestino può complicare il decorso dell'ulcera peptica del duodeno, la colite ulcerosa. Sospettare questa forma di candidosi è possibile nei pazienti con decorso persistente e protratto della malattia di fondo, che non è suscettibile di terapia standard. Questa variante di micosi è caratterizzata da un'invasione locale della forma filamentosa di Candida in posti di epitelizzazione disturbata (nella parte inferiore delle ulcere dell'intestino). Inoltre, nei tessuti circostanti, in altre parti dell'intestino, il fungus drusen non viene rilevato. Il quadro clinico corrisponde alla malattia di base e la pseudomielite viene rilevata per caso durante l'esame istologico dei campioni bioptici.

La candidosi non invasiva dell'intestino è la forma più comune della malattia. Questa patologia non è associata alla penetrazione dei funghi nella parete intestinale, ma è associata a una massiccia moltiplicazione di Candida nella cavità luminale. Allo stesso tempo, viene rilasciato un gran numero di metaboliti tossici, che hanno un effetto sia locale sia di riassorbimento generale. Oggi è stabilito che la candidosi non invasiva rappresenta circa un terzo di tutti i casi di disbiosi intestinale. La candidosi clinicamente non invasiva dell'intestino procede sullo sfondo di una condizione soddisfacente del paziente, accompagnata da lieve intossicazione, disagio all'addome, flatulenza, feci instabili. Spesso questi pazienti esacerbano varie malattie allergiche. Questa forma di candidosi è spesso confusa con la sindrome dell'intestino irritabile.

Diagnosi di candidosi intestinale

Diagnosi candidosi intestinale ostacolato dall'assenza di sintomi clinici tipici, nonché sufficientemente specifico e sensibile metodi di rilevamento genere funghi Candida nei campioni di tessuto e feci. Nell'analisi generale del sangue nelle forme gravi della malattia, viene determinata una diminuzione del numero di leucociti, linfociti ed eritrociti. La consultazione obbligatoria di un endoscopista è necessaria per selezionare il metodo ottimale per studiare l'intestino. Durante l'endoscopia di solito mostrano segni aspecifici di lesioni della mucosa, così cruciale nella diagnosi è biopsia endoscopica e lo studio morfologico dei campioni bioptici. Le difficoltà nella diagnosi sono che la pseudomelattia dei funghi non può essere rilevata in tutti i campioni di materiale, pertanto i risultati falsi-negativi sono spesso soddisfatti. Visivamente sintomi candidiasi invasive intestinali diffuse sono definiti necrotizzante lesioni della mucosa, e quando non invasivo - catarrh. Il criterio diagnostico per la candidosi invasiva dell'intestino è la presenza di candida pseudomycelia in campioni di biopsia e mucosa intestinale.

Tutti i pazienti con malattia dell'intestino fungino devono essere analizzati feci per disbiosi, esame batteriologico delle feci. Molto spesso, questi test rivelano flora mista :. Non solo funghi del genere Candida, ma anche E. coli, Klebsiella, Staphylococcus, ecc L'identificazione di più di 1000 colonie unità per grammo di prove materiale patologico formatura a favore di candidosi intestinale ed esclude carrozza flora fungine. L'obiettivo principale della ricerca sulla cultura è determinare il tipo di patogeno, per determinare la sensibilità della microflora isolata agli antimicotici.

Trattamento della candidosi dell'intestino

La consultazione del gastroenterologo con candidosi dell'intestino consente di identificare i fattori di rischio per questa malattia, determinare la quantità di ricerca necessaria. Poiché la candidosi dell'intestino non ha segni clinici specifici, è piuttosto difficile sospettare questa patologia. In presenza di evidenze di laboratorio sulla candidosi intestinale, la scelta delle tattiche di trattamento dipende dalla variante clinica, dalla presenza di patologia concomitante, dalla tollerabilità dei farmaci antimicotici. I collegamenti obbligatori del processo di guarigione nella candidosi dell'intestino sono: correzione della malattia di fondo, che ha portato a una diminuzione dell'immunità e attivazione della flora fungina; la nomina di un agente antifungino mirato; modulazione dell'immunità.

I pazienti con una forma invasiva diffusa di candidosi intestinale sono ricoverati in ospedale. Farmaci di scelta per le infezioni fungine invasive sono antifungini azolici (ketoconazolo, fluconazolo, itraconazolo, ecc), che sono attivamente assorbiti dall'intestino e hanno un effetto sistemico. Iniziare il trattamento di solito con l'introduzione di amfotericina B, quindi passare alla terapia con fluconazolo.

Per sradicare la flora fungine sulle forme non invasive di candidosi intestinale farmaci antifungini utilizzati nerezorbtivnogo azione - sono scarsamente assorbito dalla mucosa intestinale e hanno un forte effetto locale. Gli antimicotici polienici non-riassorbibili hanno una serie di vantaggi: non hanno praticamente effetti collaterali, non inibiscono la normale microflora intestinale, non causano dipendenza. I farmaci polienici includono natamicina, nistatina. Poiché la patogenesi della candidosi non invasiva è uno stato importante di disbiosi e flora mista, prescrivono necessariamente farmaci antimicrobici, eubiotici. Come trattamento sintomatico usato enzimi digestivi, assorbenti, antispastici e analgesici.

Prognosi e prevenzione della candidosi intestinale

Con una diffusa forma invasiva di candidosi intestinale, la prognosi è seria, dal momento che può portare alla generalizzazione del processo. La prognosi per la candidosi invasiva dell'intestino è notevolmente appesantita dalla presenza di gravi patologie di fondo. Con altre varianti della malattia, la prognosi è favorevole con l'inizio tempestivo del trattamento.

La prevenzione della candidosi dell'intestino è di eliminare i fattori predisponenti a questa patologia; trattamento di malattie del tubo digerente, che porta alla disbiosi. Per mantenere la normale microflora intestinale, la dieta dovrebbe essere variata, limitando il contenuto di carboidrati semplici e consumando una quantità sufficiente di fibre. I pazienti ad alto rischio per lo sviluppo di candidosi intestinale (HIV, gravi patologie endocrine, la chemioterapia, il trattamento con corticosteroidi e così via.), Richiedono attenzione e l'ispezione periodica.

Dysbacteriosis della candidosi intestinale

Negli ultimi decenni, le infezioni opportunistiche causate da funghi opportunistici hanno un posto speciale nella pratica di clinici di varie specialità.

Paradossalmente, questo è in parte dovuto ai successi che la medicina moderna ha ottenuto nel trattamento del cancro e nella lotta contro gli agenti causali di infezioni gravi. Inoltre, è evidente che negli ultimi decenni si è registrato un aumento dell'intensità di esposizione dei fattori ambientali umani che causano lo sviluppo di stati immunosoppressivi.

Inoltre, la fine del XX secolo è stata contrassegnata da una significativa diffusione di malattie mortali - infezione da HIV.

Candidosi dell'intestino: sintomi, segni, trattamento di adulti e bambini. Dieta in caso di candidosi intestinale

Un numero enorme di persone non conosce, per sentito dire, vari tipi di infezioni intestinali, che causano gravi disagi e sensazioni dolorose insopportabili. Tra queste infezioni è la candidosi dell'intestino, che è una sorta di disbiosi. La malattia è causata da funghi condizionatamente patogeni del genere Candida, che in una piccola concentrazione sono presenti nell'intestino anche di una persona assolutamente sana, senza danneggiarlo.

L'essenza della malattia

Nello stato normale nella microflora intestinale, si verifica lo sviluppo di sostanze con azione antibatterica. Non consentono la riproduzione incontrollata di organismi fungini. La candidosi dell'intestino viene diagnosticata quando l'immunità indebolita non è in grado di prevenire la riproduzione dei funghi, a seguito della quale il loro numero aumenta significativamente.

Fonti di funghi

I funghi del genere Candida si sono diffusi nell'ambiente. Le loro cellule vitali si trovano spesso nel cibo, nell'acqua potabile e persino nel terreno. Possono facilmente cadere sulla pelle, sulla mucosa e sulla mucosa intestinale, sul tratto respiratorio e sui genitali.

Cause della malattia

Candidosi dell'intestino può verificarsi a causa di vari motivi. Tra loro ci sono:

  • Immunodeficienza. Può essere fisiologico, diagnosticato nella prima infanzia e in gravidanza; congenito, quando il bambino nasce con disturbi come la sindrome di Shediak-Higashi o Nezelofa, così come acquisito - se infettato da una malattia come l'AIDS.
  • Violazione del processo di digestione del cibo.
  • Nutrizione sbilanciata, in cui il corpo non riceve tutti quei nutrienti di cui ha bisogno.
  • Malattie oncologiche È generalmente accettato che la chemioterapia dei tumori maligni provochi un aumento del numero di microrganismi fungini.
  • Trapianto di organi, dopo di che è indicato il ricevimento di immunosoppressori.
  • Malattie autoimmuni e allergiche, a causa dello sviluppo di cui il paziente è costretto a prendere glucocorticosteroidi.
  • Stati d'urto e infezioni croniche
  • Sviluppo di malattie come epatite, anemia, cirrosi epatica.
  • Terapia con antibiotici, che ha provocato malfunzionamenti nell'equilibrio della biocenosi microbica dell'intestino.

Varietà di candidosi intestinale

La candidosi dell'intestino, a seconda del meccanismo del suo sviluppo, è di due tipi:

  • Candidosi invasiva, che comporta l'introduzione di funghi simili a lieviti nelle cellule della parete intestinale. Esistono due tipi di candidosi invasiva: focali o focali, oltre che diffuse, chiamate anche comuni.
  • Candidosi non invasiva, i cui tratti caratteristici sono un aumento eccessivo di funghi simili a lieviti direttamente nel lume dell'intestino stesso.

Candidosi dell'intestino: sintomi

La candidosi può manifestarsi in modi diversi, a seconda della gravità della malattia. Tra i sintomi generali di attività nell'intestino dei funghi del genere Candida sono:

  • temperatura corporea subfebrile;
  • crampi nell'addome, accompagnati da dolore;
  • diarrea;
  • gonfiore dell'intestino e aumento della formazione di gas (flatulenza);
  • la presenza negli sgabelli di impurità di sangue e muco.

Tali segni di candidosi intestinale, di regola, accompagnano un tipo di malattia non invasiva. Quando la forma comune della malattia è invasiva, insieme ai sintomi comuni, viene diagnosticata l'infiammazione dell'intero intestino. Frequentemente, il paziente ha anche il tordo della cavità orale e dell'area urogenitale.

Per quanto riguarda la candidosi focale invasiva, è spesso accompagnata da ulcera duodenale o colite ulcerosa. In alcuni casi, i pazienti soffrono di proctite o danno rettale da funghi simili a lieviti (il disturbo di solito colpisce i pazienti con diagnosi di AIDS, così come gli omosessuali maschi passivi). I segni caratteristici della malattia sono i falsi desideri della defecazione, accompagnati dal dolore e anche da un grave prurito al dolore.

Conseguenze della candidosi intestinale

Candidosi dell'intestino, i cui sintomi possono essere diversi, è molto importante iniziare immediatamente il trattamento. L'assunzione prematura delle debite misure può causare complicanze così gravi come lo sviluppo di sepsi, perforazione intestinale, ulcere, numerose emorragie.

Quando si è appreso della presenza di candidosi intestinale, il trattamento deve essere urgente, altrimenti la malattia può assumere una forma cronica. Inoltre, i funghi dannosi simili a lieviti finiranno per penetrare più a fondo nei tessuti da essi affetti, interrompendo la loro integrità, che a sua volta può provocare l'apertura di sanguinamento.

La candidosi intestinale quando trasporta un bambino può infettare un feto e persino causare un aborto. Particolarmente pericolosa è la candidosi dell'intestino nei bambini, poiché con una feci frequenti e liquide un piccolo organismo viene lasciato con vitamine e altri nutrienti che sono di grande importanza per lo sviluppo del bambino. Di conseguenza, tali bambini, avendo sottovalutato la crescita e il peso, presto si ritroveranno dietro i loro coetanei nello sviluppo fisico. Inoltre, la candidosi intestinale può provocare lo sviluppo di polmonite da candidosi e enterite candidale. Inoltre, il fungo può penetrare nel sangue, provocando anche un risultato fatale.

Diagnosi della malattia

Per diagnosticare la candidosi intestinale, è necessario condurre studi sulla flora intestinale per la presenza di funghi simili a lieviti. Si raccomanda inoltre di esaminare i tessuti dell'organo interessato. Prima di decidere come trattare la candidosi intestinale, quali preparativi devono essere utilizzati per questo, è necessario scoprire quale tipo di fungo è presente nell'intestino, per il quale vengono effettuate le colture appropriate.

autodiagnosi

Determinare la presenza di candidosi intestinale può essere non solo sulla base di ricerche di laboratorio, ma anche in modo indipendente, a casa. È necessario subito dopo il risveglio, prima delle procedure igieniche mattutine e l'assunzione di cibo, versare acqua bollita nel bicchiere e sputare lì la massima quantità di saliva. Per qualche tempo, sarà sulla superficie del liquido. Se dopo 30 minuti la saliva scende sul fondo del bicchiere, indica la presenza nel corpo di funghi del genere Candida in quantità superiori ai valori normali consentiti.

Principi generali di trattamento

Quando si diagnostica la candidosi intestinale, il trattamento deve essere completo e comprendere 3 direzioni. Prima di tutto, è la terapia antifungina, il cui scopo è sopprimere l'attività vitale dei funghi simili a lieviti. Il paziente ha anche bisogno di una terapia complessa, progettata per normalizzare il lavoro del sistema gastrointestinale: ripristinare la microbiocenosi batterica, attivare l'immunità locale e stabilire la funzione intestinale. In aggiunta alle misure di cui sopra, il trattamento della candidosi intestinale dovrebbe includere l'osservanza di una speciale dieta razionale volta a ripristinare il sistema digestivo.

farmaci

Per il trattamento della candidosi intestinale non invasiva, vengono prescritti farmaci antifungini che funzionano solo nel lume intestinale e non vengono assorbiti nel sangue. Tra questi farmaci figurano antimicotici polienici, ad esempio "Natamicina", "Nistatina", "Levorin". Lo scopo di un particolare farmaco, determinarne il dosaggio ottimale è la prerogativa esclusiva di uno specialista. Per combattere la candidosi invasiva dell'intestino, vengono utilizzati farmaci di riassorbimento che vengono assorbiti nel flusso sanguigno sistemico.

Se i tessuti epiteliali dell'intestino sono colpiti insieme con l'infezione fungina e microrganismi polimicrobici, gli antibiotici necessari per sopprimere l'attività vitale della flora patogena dovrebbero essere inclusi nel corso del trattamento.

Obbligatorio anche i preparati batteriologici, detti anche probiotici. La loro composizione include il bifido e il lactobatteri necessari per mantenere la microcloflora ottimale dell'intestino.

Nel trattamento della candidosi intestinale, vengono utilizzati i prokinetics che migliorano la funzione di evacuatore motorio dell'intestino e i preparati enzimatici che promuovono la digestione del cibo e compensano la mancanza di una funzione esocrina.

Dieta in caso di candidosi intestinale

I pazienti con una diagnosi di "candidosi intestinale" devono rispettare una dieta determinata, il cui obiettivo è ripristinare l'armonia nella microflora. Per questo motivo, si raccomanda di mangiare cibi ricchi di bifidobatteri. Particolarmente utili in questo senso sono i latticini: latte fermentato, siero di latte, kefir.

Anche nella dieta di una persona che soffre di questo disturbo, ci deve essere un alimento arricchito con fibre. Quindi, puoi includere nel menu crusca, miglio, riso bianco. Viene anche mostrato l'uso di alimenti che contengono vitamina B. Può essere ottenuto da fragole, aneto, prezzemolo.

Frutta e verdura fresche non acide sono utili. Tutti i piatti devono essere cucinati con la cottura, al vapore o al forno. L'acqua regolare, al fine di evitare l'ingresso di microrganismi nocivi, deve essere sostituita con acqua distillata. Delle bevande è utile tè "Kamboo", preparato sulla base di un fungo del tè.

Una corretta alimentazione con candidosi dell'intestino implica il rifiuto di determinati alimenti. La cosa più importante è dimenticare l'uso di alcol, alimenti contenenti lievito e anche zucchero. Ciò è spiegato dal fatto che la presenza di zucchero favorisce la riproduzione di funghi del genere Candida. Un effetto simile è prodotto dall'ambiente acido, e quindi il numero di prodotti vietati comprende anche salsa di soia, aceto, limoni, mandarini, pompelmi, arance.

Trattamento tradizionale della candidosi intestinale

Ci sono un sacco di ricette popolari che possono aiutare nel trattamento della candidosi intestinale ed eliminare i sintomi spiacevoli di questa malattia. Consideriamo alcuni di loro.

  • Le cipolle (3 teste) grattuggiano su una grattugia fine. Dal liquido liquido risultante, spremere il succo e unirlo con una quantità simile di succo di limone e arancia appena spremuto. Nella massa risultante, aggiungere miele naturale (5 cucchiai) e mescolare. Prendi il farmaco tre volte al giorno per 1 cucchiaio. l.
  • Sbriciolare accuratamente le foglie essiccate di ribes nero (7-8 cucchiai) e versarle con acqua bollente (100 ml). Lasciare il brodo a persistere per 1 minuto, e poi bollirlo a fuoco alto. Nel liquido raffreddato spremere il succo da un limone di medie dimensioni. Mescolare bene mescolare e filtrare. Bere due volte al giorno per 100 ml.
  • Mescolare in ugual misura germogli di betulla, camomilla, calendula, bacche di ginepro e achillea. La massa risultante per macinare e mescolare. Prendi 2 cucchiai. l. raccolta raccolta e versare acqua bollente (1 litro). Lasciare l'infusione per 12 ore, quindi assumere il rimedio prima dei pasti tre volte al giorno per 1/3 di tazza.

Il trattamento della candidosi dell'intestino con rimedi popolari dovrebbe essere effettuato come misura aggiuntiva alla terapia principale prescritta dal medico. In questo caso, liberarsi della malattia sarà molto più facile e il recupero arriverà molto più velocemente.

Dysbacteriosis e mughetto

Dysbacteriosis, o disbiosi - una patologia, che è controversa. Molti esperti sostengono che la malattia dettagliata non esiste, ma la disbiosi nell'intestino o nella vagina è accompagnata da sintomi spiacevoli che peggiorano significativamente la qualità della vita. La disbiosi può provocare lo sviluppo di altri disturbi, tra cui il mughetto o la candidosi.

Di cosa parlerà l'articolo?

Il concetto di disbiosi, i tipi e le cause dell'apparenza

Il nome scientifico di dysbacteriosis è una sindrome di eccessiva crescita batterica. L'essenza della patologia è che con fattori sfavorevoli c'è una violazione dell'equilibrio ottimale tra la microflora benefica e l'agente patogeno opportunista.

Flora condizionatamente patogena (funghi, E. coli) si trova nell'intestino e nella vagina nelle donne, ma il loro numero è trascurabile, non c'è alcun effetto negativo sul corpo. Con l'indebolimento del corpo, cattiva alimentazione, prendendo forti medicine equilibrio è disturbato, microrganismi opportunisti stanno cominciando a spostare e sostituire la flora utili, provocando una serie di sintomi spiacevoli:

  • indigestione - gonfiore, pesantezza nell'addome, flatulenza;
  • disturbo delle feci - stitichezza e diarrea, sostituendosi l'un l'altro;
  • sindrome di dolore - dolori di uno spastico o una natura che tira, localizzata nell'ombelico e sotto;
  • dal sistema sessuale - scarico, prurito, bruciore, lo sviluppo di malattie concomitanti;
  • debolezza generale e malessere.

Nel sito di localizzazione, la disbiosi accade:

  • intestinale - attivazione della flora patogena nell'intestino tenue;
  • vaginosi vaginale - batterica.

Mughetto come conseguenza della disbiosi vaginale

Molti ginecologi sostengono che la candidosi degli organi genitali nelle donne è la stessa della disbiosi. Questo parere non è vero: l'agente eziologico di atti fungine mughetto come una specie di candida e patogeni dysbacteriosis possono essere diversi (Staphylococcus aureus, Escherichia coli, Proteus).

Con la candidosi, c'è una rapida diffusione della flora fungina con lo spostamento di utili lacto- e bifidobatteri. A seconda della gravità della malattia, il fungo può rappresentare fino al 90% della biocenosi vaginale totale. Per confronto: la biocenosi ottimale della vagina comprende fino al 90% dei lactobacilli dell'acido lattico e fino al 10% dei bifidobatteri. I microrganismi condizionatamente patogeni sono inferiori all'1%.

Il tordo si sviluppa spesso sullo sfondo della disbatteriosi della vagina come conseguenza della debole immunità locale e della mancanza di protezione sotto forma di acido lattico, sintetizzata dalle bacchette di Dederlein.

Sintomi di disbiosi vaginale, gravati da candidosi:

  • disagio nella vagina sotto forma di bruciore e prurito, intensificando con la minzione e gli atti sessuali;
  • dolore nell'addome inferiore (estrazione del carattere);
  • scarico - denso giallo o bianco, con un odore acido;
  • violazione del ciclo mestruale.

Interrelazione di disbiosi intestinale e mughetto

La disbatteriosi e il mughetto intestinali sono correlati, un prolungato decorso della disbiosi nell'intestino tenue porta spesso a problemi con il sistema riproduttivo. Nelle donne affette da disbiosi intestinale, viene spesso diagnosticata la candidosi degli organi genitali. Le ragioni sono ovvie:

  • con un'eccessiva crescita batterica nell'intestino indebolisce l'intero corpo, di conseguenza - la flora fungina viene attivata;
  • i batteri dall'intestino possono entrare nel tratto genitale femminile a causa della scarsa igiene e delle caratteristiche anatomiche.

Dysbacteriosis e mughetto nei neonati

La diagnosi di "disbiosi" è esposta a ogni terzo neonato e bambino. Tipica forma intestinale, accompagnata da sintomi:

  • aumento della gassificazione e flatulenza;
  • attacchi di coliche intestinali;
  • feci liquide con inclusioni sotto forma di muco verde o giallo;
  • nei casi più gravi, l'aspetto delle vene del sangue nelle feci;
  • scarso appetito, rigurgito e mancanza di aumento di peso.

I neonati, che soffrono di disbiosi intestinale, spesso sviluppano il mughetto nel cavo orale. Candidosi è rappresentata da macchie bianche di forma arrotondata nella lingua, gengive, palato superiore. La causa dell'apparenza è una flora fungina.

Mughetto da disbiosi nei neonati si sviluppa a causa della microflora non formata nell'intestino - la massa specifica di batteri benefici nei primi mesi di vita è bassa, il contenuto di microrganismi e funghi opportunistici è molto più alto. I funghi candida dall'intestino entrano nella cavità orale, causando una reazione infiammatoria locale.

Poiché il tubo digerente è pieno di microrganismi "corretti", la disbatteriosi scompare e il rischio di sviluppare una candidosi diventa minimo. Per accelerare il processo di colonizzazione dell'intestino con microrganismi utili, i pediatri prescrivono i farmaci appropriati - Lineks per bambini, Bifiform, Hilak-forte.

Tattiche di trattamento e prevenzione

Dysbacteriosis e ginecologi mughetto sono trattati in modo completo, ci sono un certo numero di farmaci che possono sconfiggere entrambi i disturbi. La diagnosi preliminare è necessaria - per identificare specifici microrganismi che hanno causato un processo patogenico insieme ai funghi candida. La selezione dei farmaci viene effettuata tenendo conto della sensibilità dei microbi e della gravità della malattia.

Quando si cura la disbiosi, appesantita dal mughetto, si consiglia di evitare gli antibiotici: il loro peggioramento peggiora la situazione. La flora e i funghi condizionatamente patogeni possono essere sostituiti da preparati contenenti eubiotici e probiotici. Possibile ricezione di antisettici.

Nella terapia della vaginosi batterica e della candidosi, le supposte per applicazione topica sono popolari. Vantaggio: nella rapida penetrazione dei principi attivi al centro dell'infiammazione, un minimo di effetti collaterali.

Le candele più efficaci di mughetto e dysbacteriosis della vagina:

  1. Vaginorm-C - supporozii con azione antisettica e antifungina, a causa del contenuto di acido ascorbico, aumenta l'immunità locale, la microflora utile viene gradualmente ripristinata;
  2. Vagilak - supposte contenenti lattobacilli e streptococchi lattici; il farmaco è prescritto per infezioni miste, vaginosi batterica e candidosi;
  3. atsilakt - supposte con un aumento del contenuto di lattobacilli, il farmaco è sicuro e prescritto anche alle donne in gravidanza;
  4. Terzhinan - compresse per uso vaginale con azione antimicrobica, in grado di sopprimere la crescita di microbi e funghi opportunistici.

In presenza di una forma intestinale di disbiosi, il trattamento viene effettuato mediante somministrazione orale di eubiotici - Linex, Bifidumbacterin, Normobakta, Acipole. L'eubiotica per la somministrazione orale sarà utile nel trattamento complesso del mughetto, riducendo il rischio di recidiva e accelerando il recupero.

L'osservanza delle misure preventive aiuterà ad evitare lo sviluppo di disturbi:

  • nutrizione razionale con l'inclusione di prodotti a base di latte fermentato contribuirà a mantenere una biocenosi ottimale nel corpo;
  • prendendo antibiotici per il trattamento di varie malattie dovrebbe essere eseguita solo secondo la prescrizione del medico con assunzione simultanea di pro e prebiotici;
  • osservanza delle norme di igiene personale, compreso intimo;
  • ragionevole vita sessuale, con un partner regolare e l'uso della contraccezione;
  • assistenza medica tempestiva con qualsiasi scarico e disagio sospetti nel tratto genitale.

Diverse forme di disbiosi e mughetto - malattia sgradevole, quindi ignorare il trattamento non è necessario. Con una diagnosi tempestiva e accurata, entrambi i disturbi vengono trattati con successo senza lasciare effetti negativi sulla salute.

Come distinguere il mughetto e la disbiosi?

Due malattie di dysbacteriosis e mughetto sono causate da un microrganismo - Candida fungus. Il loro sviluppo è uno dei primi segni di indebolimento del lavoro del sistema immunitario umano e la comparsa di un'interruzione nel lavoro del sistema ormonale. Come una violazione della microflora intestinale può causare vaginiti spontanee e non curata nel tempo il mughetto può diffondersi nell'intestino. Per liberarsi da un dysbacteriosis è possibile, avendo passato o ha avuto luogo il trattamento antimicotico e l'osservazione di una dieta.

Qual è la somiglianza dell'eziologia?

La microflora intestinale contiene diverse centinaia di microrganismi, tra cui Escherichia coli, fungo Candida, microrganismi protozoici.

L'organismo di ogni persona nei primi minuti di vita abita miliardi di microrganismi. Vivono, riproducono, secernono i prodotti della loro attività vitale - metaboliti. Sono chiamati microrganismi opportunistici. Il loro ruolo nel corpo umano è prevenire lo sviluppo di microbi patogeni. La crescita dei microrganismi opportunistici è limitata da specifiche cellule del sistema immunitario.

La condizione per lo sviluppo del fungo e la sua trasformazione in un microorganismo patogeno è creata da:

  • malattie del sistema endocrino;
  • eccesso di prodotti dolci nella dieta,
  • ricevimento di contraccettivi ormonali;
  • indebolimento dell'immunità.
Torna ai contenuti

Disbiosi candidosi

Il significato della parola "dysbacteriosis" può essere interpretato come squilibrio della microflora, e la parola "candida" dice che questo disturbo è stato causato dal fungo Candida. Quindi, questa malattia è una predominanza patogena di un fungo di lievito nella microflora intestinale. La presenza di formazioni cagliate nelle feci aiuta a distinguere l'agente patogeno da altri agenti patogeni. Il fungo può riempire lo spazio intestinale, moltiplicandosi continuamente (questa non è una forma invasiva del decorso della malattia). La forma della lesione è più grave - germogliazione nell'epitelio intestinale e ulteriore penetrazione nel flusso sanguigno, invasione di altri organi umani (forma invasiva). È molto importante che la forma invasiva non si presenti mai in una persona sana.

Dysbacteriosis come causa dell'infezione del lievito della vagina

Con la presente sconfitta della candidosi intestinale, l'infezione della mucosa vaginale femminile non è difficile, è importante condurre un trattamento tempestivo sotto la supervisione di un medico. Inoltre, la normale flora vaginale può contenere funghi in piccole quantità. La malattia inizia a progredire con la candidosi dell'intestino in 2 casi.

  1. C'è una penetrazione di un'infezione fungina dall'intestino nella vagina.
  2. La lotta dell'organismo con disbiosi ha causato un indebolimento dell'immunità locale e lo sviluppo della candidosi della vagina.
Torna ai contenuti

Cosa causa la disbiosi?

Le cause della disbiosi sono le seguenti:

  • crea un ambiente favorevole allo sviluppo del fungo lievito (acidità pH 5,8-6,5, presenza di un mezzo nutritivo dolce);
  • die microrganismi che inibiscono la crescita dei funghi.
L'abuso di dolce crea un ambiente favorevole per la riproduzione di microrganismi patogeni.

Il diabete mellito, un eccesso di cibo dolce, aumenta la quantità di terreno nutritivo per il fungo. Mangia e, di conseguenza, diventa più forte, opprimendo altri rappresentanti della microflora. I lattobacilli producono acido lattico, che è benefico per la vita del fungo (pertanto è necessario utilizzare i probiotici contenenti lattobacilli solo dopo terapia antifungina). Il ricevimento di antibiotici distrugge insieme a microbi patogeni, batteri "buoni", che controllano la crescita del fungo. E la ragione principale - l'immunità non produce abbastanza cellule e anticorpi in grado di ridurre il numero di lieviti.

Sintomi di candidosi

I sintomi del mughetto sono familiari a molte donne: prurito, bruciore, irritazione delle mucose. Questi sintomi sono causati da tossine fungine che agiscono sulle cellule dell'epitelio. Ci sono scariche che hanno un odore acre, simile alla massa della cagliata. Possono essere distinti a occhio dalle normali secrezioni. E l'analisi dello striscio rivelerà i fili del micelio. Gonfiore delle mucose e irritazione provoca disagio, tenerezza durante il rapporto. Gli uomini con candidosi lamentano prurito, bianco sulla testa del pene, tracce di erosione.

I sintomi della candidosi intestinale sono indicati nella tabella: