Regole nutrizionali e un menu esemplare per la sindrome dell'intestino irritabile

Sindrome dell'intestino irritabile (IBS) - un'anomalia funzionale, che può manifestarsi in vari sintomi (colite, flatulenza, stipsi o diarrea). Nel trattamento di questa malattia, un posto importante è occupato da una dieta terapeutica. Comporta la normalizzazione della nutrizione e l'esclusione dalla dieta di alimenti che peggiorano il processo digestivo nell'intestino. Il menu dipende dalla sintomatologia che prevale in un caso particolare.

Che cosa può avere la sindrome del colon irritabile, e ciò che non lo è, quale dovrebbe essere il potere in IBS flatulenza, dolore, diarrea e costipazione, come fare un menu di massima durante la dieta - questo e molte altre cose imparerete in questo articolo.

Nozioni di base per la sindrome dell'intestino irritabile

Anche se la dieta e varia a seconda del tipo di sindrome (IBS con costipazione, diarrea, dolore, flatulenza), ma i principi di base rimangono gli stessi.

I principi di base di una dieta in IBS:

  • Pasti regolari. Cioè, una persona dovrebbe mangiare in modo tempestivo e non saltare il prossimo pasto. È particolarmente importante rispettare questa regola sul lavoro. Per questo, è necessario prendere i contenitori con il cibo preparato in casa in anticipo. Per non perdere il tempo del pranzo (snack), puoi impostare un allarme;
  • Cibo frequente. Il numero di pasti dovrebbe essere da 4 a 6 volte al giorno. In questo caso, le porzioni non dovrebbero essere grandi. Questo è chiamato nutrizione frazionale (spesso in piccole porzioni);
  • Tra i pasti non dovrebbe richiedere più di 3 ore. Un tale intervallo è l'ideale, dal momento che una persona non avrà la sensazione di fame, severità e eccesso di cibo;
  • L'ultimo pasto (cena) dovrebbe essere facile. Si presume l'uso di prodotti proteici. La cena deve essere consumata entro e non oltre 3 ore prima di andare a letto. In caso contrario, possono verificarsi indigestione, pesantezza nell'addome e un aumento dei sintomi patologici;
  • Bevi abbastanza acqua (1,5 - 2 litri al giorno);
  • Tieni un diario alimentare, cioè scrivi tutti gli alimenti che vengono mangiati. Questo aiuterà a identificare la causa dell'IBS, così come i prodotti che aggravano le condizioni del paziente;
  • Elimina il cibo dai fast food, dagli alimenti grassi e fritti.

Prodotti in primo piano

Va notato che la nutrizione terapeutica nella sindrome dell'intestino irritabile dovrebbe essere piena e coerente con la dieta. Cioè, la dieta include cibi ricchi di proteine, carboidrati, fibre, grassi dovrebbe essere con moderazione.

Per i pazienti con IBS, il medico curante (gastroenterologo o terapeuta) dovrebbe fornire un elenco di cibi e piatti approvati:

  • Carni a basso contenuto di grassi, brodi di pesce e verdure e zuppe dietetiche a base di cereali e verdure ammesse;
  • Carni dietetiche: tacchino, pollo, coniglio, carne magra. La carne può essere bollita, cotta al forno, cucinare le cotolette di vapore;
  • cereali: orzo perlato, grano saraceno e grano. Puoi cuocere sia un contorno friabile che un porridge sull'acqua;
  • Le verdure devono essere trattate termicamente. Piatti bolliti e al forno consigliati di patate, carote, cavolfiori;
  • Cracker di pane bianco;
  • Mele in forma cotta;
  • Prodotti a base di latte fermentato a basso contenuto di grassi (ricotta, latte cotto fermentato, kefir, yogurt naturale). Questi alimenti dovrebbero essere freschi. Se il prodotto di latte acido ha un odore sgradevole, il gusto o la consistenza è cambiato, non deve essere usato;
  • Burro e uova di gallina in quantità limitata. L'olio può essere aggiunto al porridge. Dalle uova, puoi cucinare una coppia criptata o bollirle forte;
  • Bevande: brodo di dogrose, mors, kissel, tè nero verde e debole.

L'elenco dei prodotti consentiti può essere in qualche modo ampliato o ridotto a seconda dei sintomi prevalenti dell'IBS e delle caratteristiche individuali del corpo umano.

Prodotti vietati

In presenza della sindrome, è necessario escludere i prodotti che causano un aumento della gassificazione, portando alla fermentazione a livello intestinale, migliorando la sua peristalsi.

I prodotti proibiti includono:

  • Cibi grassi;
  • Piatti fritti;
  • Sottaceti e cibi in salamoia;
  • Carne affumicata e prodotti a base di salsicce (salsicce, salsicce, carne in salamoia e affumicata);
  • Funghi e piatti che vengono preparati con loro;
  • Bevande alcoliche;
  • Caffè e tè forte;
  • Bevande gassate, succhi confezionati;
  • Frutta e verdura fresca;
  • Bacche che possono causare fermentazione;
  • Legumi (piselli, soia, lenticchie, fagioli);
  • dolciaria;
  • Panini al burro;
  • Prodotti semilavorati;
  • Fast food (shawarma, pizza, hamburger e così via);
  • Latte condensato;
  • Patatine, crostini e snack vari;
  • Salse, maionese, condimento;
  • Cavoli e uva causano fermentazione, quindi non possono essere utilizzati in alcuna forma;
  • Zucchero raffinato e cioccolato

Questo elenco di prodotti deve essere attentamente considerato, può essere integrato se vi è un'intolleranza individuale di determinati prodotti.

Se le raccomandazioni non vengono rispettate, l'IBS diventerà più acuta, i sintomi patologici aumenteranno.

Caratteristiche della dieta per alcuni sintomi

Va notato che l'alimentazione con diversi sintomi è diversa. Pertanto, con la nomina di una dieta per la sindrome dell'intestino irritabile, il gastroenterologo prende in considerazione il principale sintomo patologico complesso.

Sindrome dell'intestino irritabile con flatulenza

Dieta nella sindrome dell'intestino irritabile con flatulenza:

  • Tra i pasti, devi bere acqua potabile pulita. La quantità totale di acqua potabile al giorno deve essere di almeno 1,5 litri;
  • Il cibo dovrebbe essere caldo, in modo da non irritare la mucosa del tubo digerente;
  • E 'obbligatorio essere esclusi dalla dieta alimenti che contribuiscono alla flatulenza: pane di segale, cavoli, fagioli, birra, bevande gassate, alcool, latte intero;
  • Lo yogurt naturale contribuisce alla normalizzazione della microflora intestinale. Spesso, la causa della flatulenza è una violazione della microflora (quando il rapporto tra microrganismi benefici e patogeni varia a favore dei patogeni);
  • Si raccomanda di mangiare piatti magri di pesce e carne;
  • Da noci e prodotti da forno, anche, deve essere scartato.

IBS con costipazione

In questo caso, è necessario rafforzare la peristalsi intestinale per sbarazzarsi di stitichezza.

Se l'atto di defecazione è difficile, si raccomanda la seguente dieta:

  • Verdure crude e frutta Sono ricchi di fibre e acqua, che contribuiscono al miglioramento dell'intestino;
  • Pane con crusca;
  • Prodotti lattiero-caseari fermentati: kefir, latte cotto fermentato, formaggio, ricotta, panna acida, yogurt. Dovrebbero essere freschi (un giorno);
  • Oli vegetali (oliva, girasole, mais);
  • burro;
  • uova;
  • Cereali sfusi (ad esempio, grano saraceno);
  • Carne magra

I rifiuti dovrebbero provenire da prodotti che aiutano a proteggere:

  • Porridge di riso e riso bollito;
  • Porridge strofinato e zuppe mucose;
  • la pasta;
  • Frutta: pere, melograno, mela cotogna;
  • Caffè, gelatina, cacao;
  • Cioccolato, dolci;
  • Buoni pasticcini

Le insalate di verdure devono essere riempite con olio vegetale. I piatti dovrebbero essere friabili o a fette.

IBS e diarrea

Se la malattia si verifica con la diarrea, allora è necessario rallentare la peristalsi.

Si raccomanda durante una dieta con sindrome dell'intestino irritabile con diarrea per mangiare cibi che hanno proprietà fissanti:

  • Riso: bollito, sotto forma di porridge, brodo di riso;
  • Le minestre e i cereali mucosi dovrebbero essere a basso contenuto di grassi;
  • Verdure nella forma schiacciata (purè di patate);
  • Anche la carne dovrebbe essere macinata, sotto forma di carne macinata;
  • Kissel, gelatina;
  • Tè forte, caffè, cacao;
  • Frutta e bacche: ciliegia, pera, mela cotogna, granate;
  • Briciole di pane bianco.

Piatti e bevande dovrebbero essere in una forma calda.

Escludere dalla dieta dovrebbe essere tutti gli alimenti che migliorano il movimento intestinale:

  • Frutta e verdura fresca;
  • Pane bianco e focacce;
  • dolciaria;
  • Latte intero;
  • Carne grassa;
  • L'alcol è sotto stretto divieto.

Intestino irritabile con sindrome del dolore

La sindrome del dolore si verifica quando l'attività eccessiva delle pareti dell'intestino infiammato. Ecco perché la dieta in questo caso è simile a una dieta con diarrea.

È necessario osservare una serie di raccomandazioni:

  • I piatti devono essere puliti e caldi. Il cibo freddo o caldo provoca uno spasmo e un aumento del dolore;
  • Il volume del piatto non è grande, non più di 200 grammi. Se un sacco di cibo entra nell'intestino, il movimento delle pareti accelererà;
  • Bere brodi di erbe e frutti di bosco (mirtilli rossi, ciliegie di uccelli);
  • Rifiutare da prodotti con un grasso (crusca, semi e semi di girasole);
  • Non è possibile utilizzare prodotti di latte acido, legumi, pasta, cavoli, uva. Provocano una maggiore formazione di gas, fermentazione;

Cucinare è meglio per una coppia, e puoi cucinare e stufare. Bevi molta acqua.

Menu di esempio

Per orientare bene il paziente nella dieta, è necessario considerare un menu esemplare in base ai sintomi prevalenti.

Menù di esempio per pazienti con IBS con stitichezza:

Dieta nella sindrome dell'intestino irritabile (IBS)

La descrizione è aggiornata 2017/07/02

  • efficienza: effetto terapeutico dopo 14 giorni
  • date: costantemente
  • Costo dei prodotti: 1300-1400 rubli a settimana

Regole generali

Sindrome dell'intestino irritabile si riferisce a disturbi funzionali. La sindrome dell'intestino irritabile è caratterizzata da: dolore colico nell'intestino, dipendenza del dolore dalla defecazione (diminuzione dopo la defecazione), perdita di feci o più denso dopo l'insorgenza del dolore, flatulenza, muco nelle feci, una sensazione di svuotamento incompleto dell'intestino. Le stesse lamentele sono tipiche per colite, colite ulcerosa, La malattia di Crohn, la presenza di polipi. Se l'esame dell'intestino non rivela patologia, allora questa diagnosi è fatta.

Questa condizione si verifica spesso dopo lo stress e a causa di un'alimentazione scorretta e l'attivazione della microflora patogena. I giovani sono spesso malati. Alcuni pazienti hanno bisogno dell'aiuto di un terapeuta, poiché hanno anche manifestazioni extraintestinali (disturbi dell'umore, emicrania, fibromialgia). Nel trattamento sono obbligatori sedativi, agenti che riducono la produzione di gas e normalizzano le capacità motorie e anche l'adempimento delle raccomandazioni dietetiche.

La nutrizione per IBS si basa sulla dieta Tabella numero 4, che ha varietà. Nella fase acuta, la terapia dietetica dovrebbe creare il massimo intestinale risparmiando, questo viene risposto da una dieta Tabella № 4B, tutti i piatti in cui sono cucinati in una forma confusa. Quando la condizione migliora, una transizione a Tabella n. 4B, compresi i piatti non puliti. Durante la remissione, il cibo dovrebbe essere moderatamente parsimonioso e allo stesso tempo fornire al paziente tutti i nutrienti necessari, poiché la dieta dovrebbe essere tenuta costantemente.

Dieta nella sindrome dell'intestino irritabile (IBS) ha i seguenti principi di base:

  • L'assunzione regolare di cibo, le grandi pause non sono consentite.
  • Metodo di preparazione - bollito e vapore, il cibo deve essere magro.
  • Dieta sei volte e un pasto separato.
  • Purea di piatti, purea di verdure, carne e cereali durante un'esacerbazione e non strofinata durante la remissione.
  • Sono esclusi i cibi e gli alimenti che favoriscono la fermentazione (fagioli, uva, pane nero, mele dolci, dolci, pasticcini, cavoli, banane, cetrioli, tutte le bevande a gas, latte intero).
  • Gli stimolanti della secrezione biliare e della secrezione gastrica (ravanello, sedano, acetosa, ravanello, funghi, rape) non sono ammessi nella dieta.
  • L'assunzione di alcol è esclusa.
  • Consumo di un massimo di 8 bicchieri di liquido (le bevande contenenti caffeina sono limitate e sono preferibili tisane e acqua da tavola).
  • Restrizione o esclusione di prodotti contenenti caffeina (caffè, tè, cacao, cioccolato).

I pazienti dovrebbero ricordare questo alto contenuto fruttosio, lattosio, oligosaccaridi (fruttan, galactan), silitola, sorbitolo, mannitolo nella dieta aumenta il brontolio, il gonfiore e il disagio addominale. Pertanto, con l'intolleranza individuale, questi prodotti sono anche esclusi dalla dieta:

  • Il lattosio si trova nei prodotti di latte vaccino, ovino e caprino. Tuttavia, i pazienti tollerano normalmente una piccola quantità di lattosio a 10-12 g al giorno (10 ml di latte contengono 5 g di lattosio e un cucchiaio di ricotta - 1 g).
  • I galattiani si trovano nei legumi e nei ceci.
  • I frutti contengono grano, cipolle, aglio, segale, tutti i tipi di cavolo, frutta (pesca, melone).
  • Polioli (silitolo, sorbitolo, mannitolo) - in mele, albicocche, ciliegie, avocado e nettarine.

Necessariamente in nutrizione, viene preso in considerazione il tipo di disturbi della funzione intestinale. Se la malattia si verifica con costipazione nella dieta principale, vengono introdotti cibi e piatti che stimolano la motilità intestinale:

  • La fibra alimentare (frutta secca, noci, crusca, legumi, grano, farina, crusca e integrale), cereali colore grigio con alto contenuto di fibre (orzo, orzo, avena, grano saraceno, miglio). Riso e semola sono esclusi. È meglio dare la preferenza alle fibre alimentari solubili (pectine).
  • Bacche e frutta acide, tutte le bevande al latte acido, verdure in salamoia, bevande alla frutta.
  • Alimenti ad alto contenuto di zuccheri e fruttosio (sciroppi, marmellate, prugne, miele).
  • consumo giornaliero di frutta e verdura in fibra di cellulosa grezza o bolliti, contenente e in grandi quantità: barbabietole, carote, albicocche, prugne, susine, meloni, fichi, succo con polpa.
  • Piatti freddi che, se usati a stomaco vuoto, aumentano l'attività motoria (acqua fresca con miele, brodo dolce di rosa canina, composta da frutta secca o infuso di prugne). Rafforzare la peristalsi dell'intestino è capace dei primi piatti freddi - okroshka, barbabietola rossa.
  • Oli vegetali
  • Obbligo rispetto di un regime sufficiente di bere (1,5-2 litri di liquido).
  • I prodotti non schiacciati, i pappe viscosi e i piatti purè che passano lentamente attraverso il tubo digerente, così come la pasta sono esclusi.
  • A volte sono consentite bevande con gas e kvas.

Quando si verifica una malattia con diarrea, al contrario, è necessario introdurre prodotti che rallentano la peristalsi:

  • Riso in forma bollita e asciugata - ha un basso contenuto di fibre e ha proprietà "fissanti".
  • Cibo consistenza viscosa e solo frullata (zuppe mucose, purè di patate e altre puree vegetali, piatti di carne macinata, purè di cereali, gelatine, gel).
  • Sostanze abbronzanti e leganti di ciliegia di uccello, mela cotogna, mirtillo, pera, melograno, cowberry, corniolo, tè forte, caffè, cacao, cotto sull'acqua.
  • Le bevande sono raccomandate in una forma calda.

Allo stesso tempo, dovrebbero essere esclusi frutta e verdura cruda, noci, crusca e pane integrale, bevande contenenti caffeina e sorbitolo (anche parte della gomma da masticare). Ricordate che migliorano la motilità e la fermentazione nell'intestino pane fresco e di segale, cottura, brodi di grassi, zuppe senza purè di verdure, carni grasse, pesce affumicato, cibi fritti, frutta cruda, bacche e verdure, salse, spezie, latte intero, legumi, bevande gassate, miele, marmellata, dolci.

Se la malattia si verifica con flatulenza nella dieta deve essere escluso:

  • Legumi, cavoli, ravanelli, cipolle, rape, uva, uvetta, banane.
  • Grassi e piatti di animali cucinati su di loro.
  • Miglio e orzo perlato
  • Bevande gassate, birra, kvas.
  • Carne e pesce grassi
  • Crema, gelato, latte intero.
  • Zucchero, piatti dolci, pasticceria, lievito e pane fresco, pasticcini con uvetta, pane di segale.
  • Prodotti con additivi alimentari, coloranti, sostituti dello zucchero e dolcificanti (sorbitolo, aspartame).
  • Non utilizzare prodotti incompatibili (carboidrati e proteine, frutta subito dopo i pasti). I frutti dovrebbero essere consumati 2 ore dopo il pasto principale.
  • Non abusare di condimenti piccanti.

In questa condizione è obbligatorio prendere l'acqua di aneto prima dei pasti a 2 cucchiai. l, corsi, un decotto di camomilla e menta. La riduzione del gonfiore può essere facilitata dall'assunzione di semi di lino a 1 cucchiaio. l. al giorno

Alcuni pazienti hanno un tipo misto di disturbo - stipsi e diarrea alternati.

Dieta per IBS di tipo misto durante il periodo di convulsioni con diarrea prevede la restrizione dei prodotti che aumentano la peristalsi. Opzione possibile Tabella n. 4B con l'inclusione di purea di mele e carote, preparata con materie prime.

Durante la stitichezza rimane Tabella № 4B, ma includono prodotti che stimolano la peristalsi. È possibile prendere a stomaco vuoto con acqua fredda con miele, marmellata. A stomaco vuoto e prima di cena, puoi bere 100 g di succo di patate, includere purè di patate di barbabietola e prugne due volte al giorno, mele crude, bevande con latte acido. Puoi usare Dieta n. 3, ma ogni nuovo prodotto deve essere somministrato attentamente, osservando lo stato dell'intestino.

Con IBS, lo stato psico-emotivo è normalizzato in parallelo, il che consente di migliorare la regolazione del nervo intestinale. Dopo tutto, questa non è una malattia, ma uno stato funzionale dell'intestino, che non progredisce da molti anni.

Sindrome dell'intestino irritabile - sintomi e trattamento dell'IBS, farmaci, dieta, prevenzione

sindrome dell'intestino irritabile o IBS in un altro - è la stabilità di disturbi funzionali delle abitudini intestinali portare a cronico disagio, dolore e crampi allo stomaco, e accompagnata da un cambiamento nella consistenza frequenza e sgabello in assenza di cause organiche.

Nonostante l'estrema prevalenza della sindrome dell'intestino irritabile, circa il 75% della popolazione adulta non si considera malata e non cerca aiuto medico. Nell'emergenza e nello sviluppo della malattia, i disturbi psicoemotivi sono importanti.

Cos'è IBS?

La sindrome dell'intestino irritabile è una malattia che si manifesta nel dolore addominale in combinazione con una violazione del normale funzionamento dell'intestino.

Al suo centro, questa patologia è una malattia cronica dell'intestino con una violazione delle sue funzioni senza una ragione apparente. Questo fenomeno è accompagnato da dolorose sensazioni di carattere addominale, fastidio alle feci, disagio, senza rivelare reazioni infiammatorie o lesioni infettive.

Quindi, l'IBS è una condizione in cui l'intestino sembra normale, ma non funziona normalmente

La patologia più comune colpisce le persone dopo 20 anni, il 40% dei pazienti di età compresa tra 35-50 anni. La prevalenza della sindrome è del 15-25% delle donne e del 5-18% degli uomini. E il 60% dei pazienti non cerca assistenza medica, il 12% si rivolge a terapeuti, il 28% a gastroenterologi.

motivi

La medicina conosce le cause organiche della sindrome. Secondo numerosi studi clinici, i fattori che provocano l'emergere di IBS sono:

  • Violazione delle connessioni neurali tra l'intestino e quella parte del cervello che controlla il normale funzionamento del tratto digestivo
  • Violazione della motilità Il rafforzamento della motilità porta spesso alla diarrea, mentre un'attività motoria lenta causa lo sviluppo della stitichezza
  • Disbiosi: aumento della crescita dei batteri nell'intestino tenue. Ci può essere insolito per l'intestino di batteri nocivi, che porta a flatulenza, diarrea, perdita di peso
  • Mancanza di alimenti ricchi di fibre alimentari
  • Perturbazione della dieta. La sindrome dell'intestino irritabile sicuramente infastidirà le persone che preferiscono cibi piccanti e grassi, usano caffè e tè forte, bevande alcoliche in grandi quantità.
  • Anche la predisposizione ereditaria non è scontata: la sindrome è più frequente nelle persone i cui genitori hanno sofferto di tale disturbo.
  • Le infezioni intestinali sono un meccanismo di innesco nel 30% dei pazienti.

I sintomi della sindrome dell'intestino irritabile

Le principali manifestazioni della sindrome dell'intestino irritabile sono dolore, disagio nella cavità addominale e disturbi delle feci. Spesso una grande quantità di muco può essere visto nelle feci. Lo spasmo delle diverse parti dell'intestino non è costante e può cambiare localizzazione in giorni diversi.

I sintomi più comuni negli adulti sono:

  • Dolori e spasmi addominali che scompaiono dopo lo svuotamento.
  • La diarrea o la stitichezza possono spesso alternarsi.
  • Gonfiore e gonfiore dell'addome.
  • Formazione eccessiva di gas (flatulenza).
  • Improvvisamente bisogno di andare in bagno.
  • Sensazione dell'intero intestino, anche se sei appena andato in bagno.
  • Sensazione di non aver completamente svuotato l'intestino.
  • L'isolamento del muco dall'ano (normalmente il muco prodotto dall'intestino, normalmente non dovrebbe essere assegnato).

I sintomi di irritazione possono comparire immediatamente dopo aver mangiato o in una situazione stressante. Nelle donne, i sintomi dell'IBS possono verificarsi prima delle mestruazioni.

La presenza di almeno due dei seguenti sintomi aggiuntivi dovrebbe confermare l'IBS:

  • Cambiamenti nel processo di svuotamento - improvvisa forte spinta, una sensazione di evacuazione incompleta dell'intestino, la necessità di affaticare pesantemente durante lo svuotamento dell'intestino.
  • Gonfiore, tensione o pesantezza nell'addome.
  • I sintomi peggiorano dopo aver mangiato (diventano più pronunciati).
  • Muco isolato dall'ano.

Ci sono tre tipi principali di sindrome dell'intestino irritabile: con una predominanza di stitichezza, con una predominanza di diarrea e una predominanza del dolore.

  • frequente necessità di defecare durante e dopo un pasto,
  • su uno sfondo di uno sgabello liquido le sensazioni dolorose passano subito dopo lo svuotamento,
  • dolore all'addome dopo aver mangiato, nella parte bassa della schiena e sui lati dell'addome appena sotto l'ombelico,
  • difficoltà a urinare.
  • La sindrome dell'intestino irritabile con costipazione provoca dolore, che non si localizza in un punto, ma si dissipa.
  • Il carattere parossistico è sostituito da dolori.
  • Spesso c'è amaro in bocca, nausea, flatulenza.
  • dolori spastici (raramente - cuciture o dolori) nell'addome, che scompaiono immediatamente dopo lo svuotamento;
  • Disturbo delle feci - diarrea, stitichezza e loro alternanza;
  • quando la necessità di escrementi, il paziente ha la sensazione che non sarà in grado di mantenere le feci nell'intestino;
  • gonfiore, aumento della produzione di gas;
  • Quando verrà defecato muco bianco o trasparente.

I segni di questa malattia compaiono anche dopo una forte tensione di carattere intellettuale ed emotivo, eccitazione, paura. Tuttavia, quando lo stato mentale di una persona viene normalizzato, scompaiono.

Segni che dovrebbero allertare

I sintomi dovrebbero essere allarmanti, dal momento che non sono peculiari della sindrome dell'intestino irritabile:

  • se la malattia ha avuto inizio nella vecchiaia;
  • se ci sono sintomi acuti - IBS non è acuto, è una malattia cronica;
  • perdita di peso, perdita di appetito sanguinamento dall'ano, diarrea con dolore steatorrea (grasso nelle feci);
  • alta temperatura corporea;
  • intolleranza al fruttosio e al lattosio, intolleranza al glutine;
  • la presenza di malattie infiammatorie o di cancro intestinale nei parenti.

diagnostica

Se hai problemi con l'intestino, descritto nell'articolo, devi contattare il gastroenterologo. I sintomi della sindrome dell'intestino irritabile sono simili ai sintomi di altre malattie del tratto digerente, così la diagnosi corretta e determinare per trattare l'intestino, è necessario un esame completo secondo le norme.

Per la diagnostica è necessario passare:

  • Analisi del sangue generale Permette di rilevare l'anemia come manifestazione di sanguinamento latente e un aumento del numero di leucociti, che indica la presenza di infiammazione.
  • L'analisi delle feci per sangue latente aiuterà a determinare anche il sanguinamento non visibile, e l'aumento della perdita di grasso con le feci suggerisce la presenza di pancreatite.
  • Studio degli ormoni tiroidei (per la negazione dell'iper o ipotiroidismo);
  • Test con carico di lattosio (se si sospetta una carenza di lattasi);
  • Gastroscopia con biopsia dalla parte discendente del duodeno (in caso di sospetta malattia celiaca di Whipple, eccessiva crescita batterica);
  • L'ecografia addominale e gli ultrasuoni dell'intestino possono rilevare molte gravi malattie degli organi interni, tra cui alcune neoplasie;
  • Radiografia. A volte viene utilizzata la fluoroscopia a contrasto con il bario, per ottenere un'immagine del rilievo dell'intestino crasso.
  • Colonscopia e sigmoidoscopia (ricerca strumentale). Nominato per sospetti tumori, malattie infiammatorie intestinali, anomalie dello sviluppo, diverticoli.
  • Tomografia computerizzata La TC della cavità addominale e del bacino può aiutare a escludere o rilevare altre cause dei sintomi.

Avendo escluso possibili malattie e avendo diagnosticato, il medico determina i metodi di trattamento. Dopo la fine del corso principale, viene condotto un secondo studio.

Trattamento dell'intestino irritabile negli adulti

La terapia complessa nel trattamento della sindrome dell'intestino irritabile include l'uso di farmaci in combinazione con la correzione delle condizioni psicoemotive e il rispetto di una certa dieta.

Quando la condizione non è aggravata, prima di ricorrere a una correzione farmacologica, puoi provare ad aderire ai seguenti consigli:

  • Per riconsiderare un modo di vivere;
  • Regola il cibo;
  • Escludere il tabacco e le bevande contenenti alcol;
  • Il carico fisico dovrebbe essere giornaliero, ma fattibile;
  • Più tempo da trascorrere all'aria aperta, solo a piedi.

Un tale semplice consiglio è in grado di aiutare a far fronte allo squilibrio del sistema nervoso e risolvere i problemi con l'intestino quando "crescono" dalla testa.

farmaci

Omeopatia o farmaci con intestino irritato vengono selezionati tenendo conto della prevalenza dei sintomi: stitichezza, diarrea o presenza di dolore.

  1. Antispastici. Allevia lo spasmo muscolare, riducendo l'intensità delle manifestazioni dolorose. I farmaci più popolari: Mebeverin, Sparex, Niaspam.
  2. Astringenti (Almagel, Tanalbin, Smecta). Nominato con esacerbazione della sindrome dell'intestino irritabile e diarrea.
  3. Probiotici. ("Hilak-Forte", "Lactovit", "Bifiform"). Con l'aiuto di batteri benefici, viene stabilito il lavoro intestinale.
  4. I sorbenti sono in grado di ridurre la formazione di gas: Polysorb, Polyphepan, Filtrum, Enterosgel.
  5. L'addolcimento delle feci è fornito con farmaci con lattulosio: Dufalac, Portolac, Goodluck. Loro, senza entrare nel sangue, possono cambiare la consistenza delle feci.
  6. Strutture della categoria di tipo osmotico lassativo: Macrogol, Forlax, Lavakol, Relaxan, Export. Questi farmaci danno un effetto in 2-5 ore.
  7. Con IBS con diarrea. Fino a tre volte al giorno prima dei pasti, puoi prendere una compressa di Difenxilato o Loperamide. Questi farmaci aiutano a rallentare la motilità intestinale. Per eliminare la diarrea, puoi usare Smektu.
  8. Spesso gli esperti prescrivono antibiotici per IBS. Il trattamento della sindrome dell'intestino irritabile viene effettuato anche con l'aiuto di questi potenti agenti. Solo l'uso di antibiotici durante questa malattia non è stato stabilito finora. I medici di solito credono che in questo modo sia possibile ridurre il numero di patogeni nel tratto digestivo.
  9. Antidepressivi - con ansia pronunciata, apatia, comportamento alterato e diminuzione dell'umore, l'effetto migliore è dato dall'uso di antidepressivi: Amitriptilina, Prozac, Zoloft, Eglonil e altri. Tutti i farmaci dovrebbero essere presi almeno 3 mesi, insieme ad altri farmaci e psicoterapia.

Quando si assumono farmaci è importante monitorare lo stato dell'intestino. Se c'è una violazione, dovresti parlare con il medico della possibilità di sostituire il farmaco.

psicoterapia

Dato il fatto che la patologia accompagna lo stress, migliorare lo stato di salute aiuterà le sedute di psicoterapia. Per il processo di trattamento attirare uno specialista - uno psicoterapeuta che assegnerà antidepressivi, sedativi e, dopo aver consultato, aiutare a far fronte a situazioni stressanti.

I pazienti con sindrome dell'intestino irritabile sono attività fisica raccomandata, camminare, aerobica. Corsi spesso nominati di terapia di esercizio. Inoltre, è auspicabile normalizzare il regime del giorno, abbandonare l'attività, ricca di situazioni stressanti, cercare di evitare lo stress emotivo e l'esperienza.

dieta

Spesso i pazienti con IBS hanno generalmente paura di mangiare qualsiasi cosa e cercano di ridurre il più possibile l'assortimento di prodotti. Ma questo non è corretto. Al contrario, la dieta dovrebbe essere diversificata al massimo, tenendo conto delle peculiarità del tratto digestivo di ciascun paziente. A causa della carenza di alcune sostanze, ad esempio, magnesio, zinco, acidi grassi omega-3 e omega-6 portano a un deterioramento della mucosa intestinale.

Evitare prodotti problematici - se si scopre che alcuni alimenti dopo l'uso causano una esacerbazione dei sintomi IBS, si dovrebbe evitare di usarli.

I sintomi più comuni possono essere causati dai seguenti alimenti:

  • alcol,
  • cioccolato,
  • bevande contenenti caffeina (tè, caffè),
  • bevande gassate,
  • medicinali contenenti caffeina,
  • latticini,
  • prodotti contenenti sostituti dello zucchero (sorbitolo e mannitolo).

Il menu deve includere:

  • succo di mirtillo diluito, composte, tè;
  • brodi di un uccello;
  • la pasta;
  • verdure bollite o al forno: patate, carote, pomodori;
  • porridge, primi piatti.

È possibile individuare i seguenti prodotti, che sono consigliati per essere considerevolmente limitati, ma è meglio eliminarli del tutto. La seguente influenza di prodotti è annotata:

  • stimolare la comparsa di diarrea: mele, prugne, barbabietole, alimenti ricchi di fibre;
  • aumentare la formazione di gas e flatulenza: legumi, pasticcini, cavoli, noci, uva;
  • contribuire alla comparsa di stitichezza: cibi fritti e cibi grassi.

Dieta nella sindrome dell'intestino irritabile con stitichezza

Con costipazione frequente, prima di tutto, è necessario evitare il cibo, che ha un'azione riparatrice, irritante per il tratto digestivo, che causa fermentazione. In questo caso, il nutrimento nella sindrome dell'intestino irritabile consiste nell'esclusione di prodotti simili e nell'introduzione di alimenti che migliorano la funzione motoria dell'intestino.

I principi di base della dieta Pevzner n. 3 non differiscono da quanto sopra:

  • è vietato mangiare: carne affumicata, carne grassa, pasta burrosa, uova fritte, pasta, riso, fagioli, funghi, cipolle, aglio, cavoli, ravanelli, mele cotogne, corniole, prodotti contenenti grassi;
  • permesso: verdure in umido e bollite, prodotti di latte acido, grano saraceno, crostini di uova, miglio, carne magra bollita o al vapore e pesce, crusca, pane integrale, frutta secca, frutta dolce e bacche.

In alcuni casi, la fornitura di supporto psicosociale e la dieta sono un metodo efficace per il trattamento della sindrome dell'intestino irritabile e non è necessaria alcuna terapia successiva.

Dieta con IBS con diarrea

Normalmente in questa situazione è assegnato un tavolo per il numero 4, che nel tempo diventa gradualmente un numero di tabella 2. Limitare bisogno dei prodotti e piatti che stimolano irritazione intestinale e processi secretivi nello stomaco, fegato e pancreas. Perché così facendo portano alla decomposizione e fermentazione, che provoca lo sviluppo di sintomi sgradevoli.

  • Assumere i pasti in determinati orari, seduti su una sedia, lentamente in un'atmosfera rilassata.
  • Dare la preferenza al cibo cotto a bagnomaria nel forno o sulla griglia.
  • Mangia olii o burro, aggiunti a fine cottura.
  • Spezie, sottaceti, condimenti, piatti piccanti,
  • Frutta, verdura,
  • Pane di segale,
  • Prodotti freschi di latte acido, latte
  • Carne e pesce grassi,
  • Bevande fredde,
  • Baking.

Rimedi popolari

Il trattamento della sindrome dell'intestino irritabile può essere effettuato con estratti di erbe medicinali, acquistati in farmacia o preparati in modo indipendente.

  1. Influenza efficacemente la condizione dei pazienti radice di liquirizia, semi di lino, la radice dell'emorragia, corteccia di olivello spinoso, frutti di ciliegio, foglie di mirtillo, semi di erbe e aneto, semi di cumino.
  2. Con nausea, vomito e coliche intestinali, il succo di patata appena spremuto aiuta. Rimuovere l'infiammazione delle pareti con IBS, rilassare la muscolatura tesa dell'intestino aiuterà il decotto di una miscela di menta piperita, camomilla, idratite, althea, dioscorea.
  3. Infuso di foglie di spine con stitichezza. Nel thermos, metti sul tavolo le materie prime, poi versa un bicchiere di acqua bollente. Dare all'agente di fermentare, quindi prendere la metà del vetro tre volte al giorno per almeno una settimana.
  4. Con la stitichezza, i semi di piantaggine possono aiutare. Per fare questo, 2 cucchiai da dessert di semi devono essere immersi in 100 ml di acqua per 30 minuti, dopo di che devono essere mangiati.
  5. Quando a volte si usa la diarrea, infusione di croste di melograno. Stendere un cucchiaio di crosta essiccata con 250 ml di acqua bollente e insistere fino al rosa. Da usare segue per tempi.

Ma non tutti i fondi sono ugualmente buoni in presenza di diversi sintomi della malattia. così:

  • In presenza di stitichezza, è possibile utilizzare infusi e decotti basati sulla radice di liquirizia, corteccia di olivello spinoso, ortica, finocchio, camomilla.
  • Con la diarrea, la femmina bianca, la serpentina, la salvia, il mirtillo e il germe di sangue aiutano.
  • Alleviare spasmi e dolori aiuta la valeriana, il finocchio, la menta, il cumino.
  • Per eliminare il meteorismo, vengono utilizzati anice, cumino, finocchio, camomilla.

prospettiva

Le prospettive per la sindrome dell'intestino irritabile sono favorevoli: non sviluppa gravi complicanze, non diminuisce l'aspettativa di vita. Modificando leggermente la dieta e l'attività fisica e, cosa più importante, l'atteggiamento verso la vita in modo più ottimista, è possibile ottenere significativi cambiamenti positivi nella salute.

prevenzione

L'intestino irritato si riferisce a una malattia che non può essere prevenuta e quando la cura è completamente manifestata.

Poiché la prevenzione è raccomandata:

  • Regolare allenamento psicologico e auto-allenamento finalizzato a ridurre la suscettibilità allo stress.
  • Modalità cibo corretta. È necessario assumere il cibo 4-5 volte al giorno, limitando cibi grassi e contenenti caffeina. Uso consigliato di cibi ricchi di fibre alimentari, nonché alimenti a base di acido lattico con prebiotici.
  • Regolare attività fisica somministrata
  • Rifiuto da uso irragionevole di droghe per il trattamento di diarrea, costipazione.

La sindrome dell'intestino irritabile è difficile da chiamare una malattia patologica - è piuttosto una condizione specifica del corpo. E non importa quali farmaci siano prescritti da un medico: è più importante imparare come controllare le proprie emozioni, normalizzare il ritmo della vita e regolare la dieta.

In ogni caso, i pazienti con IBS non dovrebbero iniziare la malattia, tenere conto delle loro caratteristiche individuali durante la creazione del menu, non cercare consigli e rimedi popolari sui forum di Internet, e nel tempo rivolgersi agli specialisti per ottenere aiuto.

Nutrizione per la sindrome dell'intestino irritabile (IBS)

I disturbi delle funzioni degli organi del tratto gastrointestinale provocano sensazioni spiacevoli e disagio. La sindrome dell'intestino irritabile è una condizione che colpisce fino al 20% della popolazione adulta in tutto il mondo. La ragione principale di questo fenomeno è lo stress psicoemozionale.

Dieta nella sindrome dell'intestino irritabile con stitichezza e altri sintomi spiacevoli è una componente obbligatoria della terapia generale.

IBS: caratteristica generale

Sindrome dell'intestino irritabile (IBS) - deviazioni nel sistema digestivo, non associate a processi infiammatori, invasione elmintica o sviluppo del processo tumorale. La condizione provoca spasmi, stitichezza, mal di stomaco, flatulenza.

Tale deviazione sorge come conseguenza di disturbi psicologici, stress, che rappresentano una peculiare reazione dell'organismo agli stimoli.

L'IBS è di solito osservato nelle persone in età lavorativa (25-40 anni), sebbene non sia esclusa la probabilità del suo sviluppo nei bambini e negli adolescenti. Nelle donne, la deviazione viene osservata due volte più spesso rispetto al sesso forte.

Fai attenzione! Con questa violazione non ci sono cambiamenti nella consistenza o composizione delle feci. L'IBS non rappresenta una minaccia per la salute e la vita e non provoca cambiamenti patologici nella struttura dell'intestino, ma provoca solo disagio nell'addome.

Fattori provocatori

La sindrome dell'intestino irritabile è il risultato dei seguenti fattori:

  • disturbi psicologici (stati depressivi, disturbi da stress, attacchi di panico). La relazione tra disturbi psico-emotivi e disagio nello stomaco non è chiara;
  • l'uso di determinati alimenti e bevande (cibi grassi, farina, bevande contenenti caffeina o alcol, cioccolato), una carenza nell'alimentazione di cibi contenenti fibre alimentari;
  • eccesso di cibo, a causa del quale vi è un allungamento del tratto digestivo;
  • violazione della conduttività del segnale dal cervello all'intestino;
  • rallentamento o accelerazione della motilità intestinale;
  • crescita accelerata di batteri nell'intestino tenue;
  • predisposizione genetica.

Attenzione per favore! Per provocare l'emergere di IBS può essere uno dei fattori sopra elencati e una combinazione di molti di essi.

Cosa puoi mangiare con la sindrome dell'intestino irritabile

La nutrizione nella sindrome dell'intestino irritabile con dolore, disturbi delle feci e flatulenza dovrebbe essere chiaramente organizzata. L'osservanza di una dieta speciale aiuta a ridurre le manifestazioni sgradevoli.

Cosa dovrei rifiutare?

Per ridurre i sintomi di IBS, è necessario abbandonare completamente:

  • spezie, condimenti;
  • qualsiasi tipo di cibi fritti;
  • prodotti semilavorati, fast food, cibo in scatola;
  • brodi grassi;
  • prodotti affumicati;
  • verdure e frutta in forma fresca, non trasformata;
  • salsicce;
  • prodotti a base di burro e pasta sfoglia;
  • cioccolato;
  • pane fresco;
  • latte non bollito.

La nutrizione per la sindrome dell'intestino irritabile dipende da quali sintomi prevalgono nel paziente: indigestione, stitichezza o gonfiore.

Menu di esempio

In coloro che soffrono di manifestazioni di IBS, la dieta quotidiana può assomigliare a questo:

  • prima colazione: porridge dai fiocchi d'avena in acqua o frittata di vapore (può essere sostituito con un uovo bollito morbido-bollito), una fetta di formaggio magro, tè verde con miele;
  • pranzo: zuppa di verdure in acqua o brodo di pollo (secondario) a basso contenuto di grassi, petto di pollo al forno o bollito, composta;
  • cena: ragù di verdure, pesce magro bollito, gelatina di frutta.

Tra i pasti di base puoi mangiare mele cotte, bere yogurt senza additivi, kefir, tè verde.

Menu con IBS con diarrea

Dieta nella sindrome dell'intestino irritabile con diarrea favorisce il consolidamento delle feci. Dalla dieta, è necessario escludere i cibi che causano la fermentazione degli avanzi di cibo nello stomaco e il loro decadimento.

È accettabile mangiare un paio di uova al giorno (in forma bollita), pane secco, zuppe di verdure sull'acqua, ricotta, yogurt, porridge di farina d'avena e cereali di riso.

Non mangiare carne e pesce varietà grasse, cavoli, mele, latte, cibi fritti, cibi affumicati, verdure crude.

I grassi animali aggravano anche la condizione di IBS, esercitando una pressione addizionale sull'intestino.

Dieta con IBS con costipazione

Dieta con IBS con stitichezza e flatulenza prevede una dieta speciale. Si consiglia di mangiare:

  • oli vegetali;
  • uova sode;
  • prodotti contenenti una grande quantità di fibre, che aiuta a pulire l'intestino. Questo composto è contenuto nel pane integrale, frutta e verdura, una varietà di cereali;
  • porridge di grano saraceno, orzo e orzo perlato;
  • miele;
  • prodotti lattiero-caseari fermentati (latte cotto fermentato, yogurt, kefir);
  • varietà a basso contenuto di grassi di carne e pesce, nonché piatti da loro.

Fai attenzione! Con la stitichezza che accompagna l'IBS, dovresti mangiare pasti caldi o freddi. Il cibo caldo non è permesso.

Con la stitichezza, non puoi mangiare cioccolato, prodotti dall'impasto, e anche bere gelatina, caffè forte e tè, cacao.

Se c'è una costipazione prolungata, si consiglia di mangiare piatti a base di verdure in forma confusa, e quelli di carne sono raccomandati in rublen.

Nutrizione per IBS con flatulenza

Di solito, la flatulenza è integrata da diarrea. In questo stato della dieta escludere necessariamente i piatti che irritano le mucose dello stomaco e provocano la formazione di gas.

Dieta nella sindrome dell'intestino irritabile con flatulenza richiede il rifiuto di cipolle, aglio, fagioli, piatti cucinati con l'aggiunta di una grande quantità di grasso, cavolo.

È vietato bere bevande altamente gassate, caffè e tè.

Tali prodotti e piatti includono:

  • zuppe di verdure;
  • debole brodo di carne;
  • vari contorni di cereali che dovrebbero essere cucinati in acqua. In essi puoi aggiungere un po 'di burro o frutta secca;
  • carne magra. Da esso puoi cucinare piatti bolliti e al forno;
  • anguria;
  • pesce di mare;
  • zucca;
  • cetrioli;
  • le banane;
  • melone;
  • foglie di lattuga verde;
  • Pepe bulgaro

Non dovresti mangiare molto: ogni pasto è una piccola porzione che non ti permette di mangiare troppo e lascia una sensazione di mite fame.

Impara da questo articolo quali alimenti causano stitichezza.

IBS con dolore

Dieta con un intestino irritato con la sindrome del dolore è una dieta organizzata che coinvolge il rifiuto di tutti i prodotti che promuovono l'aumento della produzione di gas negli organi digestivi. Il dolore nell'IBS è causato dalla distensione dell'intestino, quindi si dovrebbe evitare di mangiare, che esercita una pressione considerevole sulle sue pareti.

È importante tenere conto del fatto che è impossibile mangiare i seguenti tipi di prodotti nella sindrome dell'intestino irritabile con forti dolori:

  • carne grassa, pesce e grassi animali;
  • verdure in salamoia;
  • spezie, sapori acuti;
  • latte intero;
  • carne affumicata

Quando il dolore è intenso, evitare cibi caldi: deve avere la temperatura ambiente.

Fai attenzione! Se ci sono sensazioni sgradevoli regolari nella zona dello stomaco, dovresti consultare un gastroenterologo.

conclusione

La sindrome dell'intestino irritabile richiede non solo un trattamento specifico, ma anche il rispetto della dieta.

Una dieta correttamente costruita consente di alleviare il dolore e il disagio, le manifestazioni dei disturbi delle feci. Il menu deve essere concordato con il medico in anticipo.

Dieta con intestino irritato: menu e programma del pasto

La dieta terapeutica con la diagnosi di "sindrome dell'intestino irritabile" è una condizione indispensabile per una terapia seria e ponderata. L'IBS non è una malattia, ma un complesso di sintomi che disturbano le persone per un mese. Sono associati a disordini funzionali e non organici del colon.

fattore traumatico, così come i metodi per il recupero della regolazione nervosa del canale alimentare, sono determinati a consultare un terapeuta, perché IBS - sindrome psicosomatica, una conseguenza di situazioni di stress e di conflitto, così come la predisposizione genetica.

Importanza della dieta

Quando si compila un medico dieta deve tener conto dei fattori scatenanti, come endocrinopatie, nevrosi, distonia vegetativa, così come il gusto delle abitudini del paziente, ipersensibilità a determinati alimenti.

Il programma alimentare speciale risolve i seguenti compiti:

  • Per ripristinare il metabolismo rotto.
  • Rafforzare il processo di riparazione nella mucosa del canale digestivo.
  • Normalizzare la funzione motoria degli organi del tratto gastrointestinale, i partecipanti al processo patologico.
  • Compensa l'apporto di nutrienti ed energia.
  • Sbarazzarsi di gonfiore, diarrea, emorroidi infiammate.

La dieta con un intestino irritato con un menu esemplare viene selezionata individualmente. È consigliabile che l'esperto nel campo della dietologia faccia ciò tenendo conto delle principali manifestazioni cliniche della sindrome: diarrea, stitichezza o dolore.

Il programma di nutrizione garantisce una graduale normalizzazione delle funzioni del tratto gastrointestinale. Il paziente stesso dovrebbe mostrare la massima attenzione al fatto che dopo i piatti ci sono sintomi spiacevoli per escluderli dalla dieta.

Principio di nutrizione

Il menu per il paziente è costituito da tali piatti, che contengono un numero sufficiente di proteine, grassi, carboidrati, minerali e vitamine. La nutrizione per la sindrome dell'intestino irritabile deve essere regolare, ogni ora, frazionaria, ma moderata. Inoltre, è raccomandato:

  • Masticare tutto il cibo.
  • Cibi facilmente assimilabili durante la notte.
  • Pace, normalizzazione del modo di vivere.
  • Mantenimento di un diario per identificare le cause dell'IBS.

I prodotti che causano reazioni di fermentazione, i processi di secrezione biliare, la secrezione di succhi sono esclusi dalla dieta. Nella stessa categoria sono inclusi piatti ad alto contenuto di oli essenziali e colesterolo.

Il cibo è cotto al vapore o bollito in acqua. È consentito l'uso di frutta e verdura in forma grezza.

Valore energetico e composizione biochimica della dieta:

  • Contenuto calorico da 2250 a 2500 kcal.
  • Sale da cucina - circa 6 g.
  • Carboidrati: da 280 a 320 g.
  • Proteine ​​e grassi - per 70-90 g.
  • Il liquido è 1,5 litri.

La temperatura delle stoviglie va da 16 a 62 ° C.

Diete con diarrea

In IBS con diarrea, è richiesto lo scuotimento meccanico, il risciacquo del cibo e la tabella dietetica numero 4, che riduce la motilità intestinale e riduce la necessità di defecare. Tra i prodotti consigliati:

  • Cahors;
  • tè con un alto contenuto di tannini;
  • brodi di riso e grano saraceno.
  • Solo cibo caldo.
  • Mele al forno, in cui c'è molta pectina.
  • Omelette proteiche.
  • Rifiuto di dolci, carne grassa e grassa.
  • Sotto il divieto di mangiare funghi, cibo in scatola, alghe, yogurt fresco, caffè.

Se IBS è combinato con problemi di tolleranza al lattosio, limitare l'uso di latte e prodotti da esso.

Una dieta con diarrea e flatulenza implica un divieto di verdure crude e frutta con effetto lassativo, così come miele e kefir fresco.

In caso di gassatura eccessiva, sono esclusi:

Spesso, il sorbitolo e il fruttosio derivanti dalla composizione di alcune medicine e prodotti dietetici diventano provocatori del meteorismo.

I medici hanno dimostrato che esiste una relazione diretta tra lo stato del tessuto epiteliale del canale digerente e la mancanza di magnesio, zinco, vitamine e acidi grassi omega-3 e 6 insaturi. I disturbi nutrizionali, che provocano insufficienza immunologica, si verificano spesso a causa della paura dei pazienti rispetto alla quantità e alla qualità dei cibi consumati. L'inclusione nella dieta di minerali, acidi organici, integratori alimentari aiuta ad evitare tali conseguenze.

Dieta con costipazione

Per stimolare le contrazioni peristaltiche dell'intestino è necessario un numero di tabella 3 e alcune sostanze:

  • bile;
  • zucchero;
  • soluzioni ipertoniche di sale da cucina;
  • anidride carbonica.

Gli alimenti ricchi di fibre aumentano il volume delle feci e, di conseguenza, accelerano il loro movimento attraverso l'intestino. Tali processi sono osservati in persone che soffrono di stitichezza situazionale, così come in pazienti con IBS.

A causa delle fibre alimentari, la parte batterica delle feci aumenta e l'attività dei microrganismi aumenta. Come risultato della loro scissione di trigliceridi, si formano acidi grassi con catene corte di carbonio che migliorano la mucosa, le funzioni motorie dello stomaco e dell'intestino. Dai gas in evoluzione, il colon è teso, che a volte porta a forme gravi di flatulenza o diventa uno stimolo alla motilità intestinale propulsiva.

Per combattere la stitichezza, si consiglia di:

  • Utilizzare oli vegetali in cucina e condimenti per insalata.
  • Il volume totale di liquido bevuto non deve essere inferiore a 2 litri.
  • Ci sono muesli, prugne, grano saraceno, pappa perlata, verdure in forma sfornata, oltre a piatti tagliuzzati o ingredienti finemente tritati.
  • Meno carboidrati da mangiare: maccheroni, manki, pane bianco.
  • Per una varietà di diete includono varietà a basso contenuto di grassi di pesce e carne.

La maggior parte degli autori è incline a pensare che con IBS con costipazione nella dieta, è necessario includere fibre alimentari indigeribili, che sono procinetici, e nel caso di pectine da diarrea o fibra idrosolubile. Quest'ultimo svolge anche la funzione di disintossicazione, in quanto assorbe le tossine di origine esterna e interna.

Nutrizione per il dolore e la colite

La dieta corretta con una sindrome di dolore è fatta tenendo conto del contenuto calorico dei prodotti ed esclude qualsiasi irritazione esterna che provoca un peggioramento della condizione. La causa del dolore è l'eccessiva attività dell'intestino, quindi i piatti dovrebbero essere caldi e sfilacciati. Consigliato: la massa delle porzioni non è superiore a 200 ge 6 pasti al giorno.

Tra le raccomandazioni degli specialisti:

  • Pesce o carne stufati
  • Verdure bollite
  • Uova alla coque
  • Tè alle erbe con inclusione di corteccia di quercia.

Per evitare la colica intestinale, fatta eccezione per la dieta, è necessario assumere le medicine prescritte per il trattamento dell'IBS e anche per eliminare lo stress.