ProTrakt.ru

Avendo provato dolore all'addome, puoi sospettare di molte malattie diverse, perché in quest'area si trovano vari organi. Tuttavia, il più delle volte i problemi sono segnalati dall'intestino, che occupa una vasta area della cavità addominale.

Gli intestini feriscono cosa fare a casa

Perché l'intestino può ferire e quali sono i sintomi

Poiché l'intestino è un grande organo, il dolore può anche essere localizzato in varie aree dell'addome: nell'epigastrico, vicino all'ombelico, nella parte inferiore.

La dislocazione del dolore è uno degli indicatori più importanti che aiuta a stabilire la causa della condizione.

Inoltre, la natura del dolore può essere diversa, distinguere:

Ogni malattia è caratterizzata dalle sue manifestazioni di dolore.

Oltre al dolore nell'intestino, possono esserci ulteriori sintomi, come ad esempio:

  • nausea, vomito;
  • diarrea;
  • costipazione;
  • impurità di muco, sangue, pus nelle feci;
  • perdita di peso;
  • sensazioni spiacevoli e pruriginose nell'ano;
  • gonfiore;
  • eruttazione;
  • un retrogusto sgradevole in bocca;
  • aumento della temperatura.

La diarrea come un sintomo aggiuntivo

Il dolore può venire improvvisamente o durare per qualche tempo, che è anche un indicatore importante.

Le cause del dolore nell'intestino possono essere fattori patologici e non patologici.

Questi ultimi includono: eccesso di cibo, abuso di cibo dannoso, avvelenamento ordinario, violazione della dieta, fame. In questi casi è sufficiente normalizzare il cibo in modo che l'intestino funzioni correttamente.

I seguenti disturbi possono essere attribuiti a patologie nell'intestino:

  • infiammazione dell'appendice;
  • gozzo;
  • sindrome dell'intestino irritabile;
  • colite ulcerosa;
  • diverticolite;
  • bulbit;
  • colite ischemica;
  • invasione elmintica.

Infiammazione dell'appendice

Infiammazione dell'appendice è forse la diagnosi più pericoloso, poiché in tal appendice intestino stato può esplodere in qualsiasi momento, causando peritonite (talvolta comporta fatale).

Sospendere appendicite in te stesso può essere per diversi motivi:

  • il dolore nella parte destra dell'addome è affilato, cucito;
  • quando si trova sul lato destro il dolore diminuisce;
  • stando in piedi o sdraiato sul lato sinistro, il dolore si intensifica.

Una persona può sperimentare falsi stimoli a defecare, a volte si verifica indigestione, la temperatura aumenta, una sensazione di nausea.

Presta molta attenzione al dolore addominale

Una persona potrebbe provare un falso impulso a defecare

Nota la tenuta dell'addome

Prova a stare dritto e camminare. Se non puoi farlo senza provare dolore intenso, allora puoi avere un'appendicite

dysbacteriosis

La disbacteriosi è una violazione della microflora intestinale, in cui il numero di batteri benefici diminuisce.

La ragione di questa condizione può essere la terapia farmacologica a lungo termine, in particolare gli antibiotici, quando tutta la microflora è sia utile che dannosa distrutta. Inoltre, una quantità insufficiente di enzimi rilasciati o una reazione allergica a determinati tipi di alimenti (proteine, intolleranza al lattosio) influenzano l'equilibrio dei microrganismi nell'intestino.

I sintomi più caratteristici della disbiosi:

  • sensazione di raspiraniya nell'addome;
  • sensazioni dolorose che si diffondono nell'addome;
  • sentendosi come se nell'intestino si versasse qualcosa;
  • aumento di gas;
  • eruttazione;
  • cambia colore e odore delle feci.

I sintomi si intensificano dopo un po 'dopo aver mangiato, in particolare prodotti a base di farina, cioccolato, bevande gassate o alcol.

Sindrome dell'intestino irritabile

La sindrome dell'intestino irritabile è una condizione in cui il corpo non può funzionare normalmente, la peristalsi è disturbata, diventa sensibile a qualsiasi cambiamento.

La condizione si manifesta principalmente in violazione della defecazione (costipazione permanente o disturbi intestinali), così come i dolori addominali che sono doloranti o crampi.

Sindrome dell'intestino irritabile

Le cause della malattia possono includere:

  • instabilità psicoemotiva (stress, depressione, shock);
  • lesione infettiva della mucosa intestinale;
  • squilibrio ormonale (specialmente nelle donne durante le mestruazioni o la gestazione).

Lo sgabello diventa liquido o, al contrario, si verifica stitichezza, mentre in alcuni pazienti si notano dolori addominali, mal di testa, deterioramento generale del benessere e nausea

Colite ulcerosa

La colite ulcerosa è una lesione infiammatoria della mucosa intestinale che porta alla sua ulcerazione. La malattia può verificarsi a causa di infezione infettiva, una risposta autoimmune del corpo, nonché un fattore ereditario.

Patologia manifesta dolori crampi nell'addome, diarrea con una miscela di sangue, sanguinamento intestinale.

Uno dei principali segni della colite ulcerosa è la diarrea cronica, cioè una costante feci liquide

Un altro sintomo comune della colite ulcerosa è il dolore e gli spasmi addominali

Con la colite ulcerosa, anche in forme lievi, si osserva spesso perdita di peso involontaria

diverticolite

Diverticolite - infiammazione dell'intestino, in cui vi è la formazione di ulteriori escrescenze mucose sotto forma di sacculi. Gradualmente accumulano residui di cibo e moltiplicano i batteri, il che porta alla suppurazione e alla peritonite.

  • dolore ondulato dolorante nell'addome superiore;
  • nausea con voglia di vomitare;
  • violazione della defecazione;
  • grappoli di coaguli di sangue o pus nelle feci;
  • aumento della temperatura.

A seconda del luogo di formazione del diverticolo, il dolore può essere sentito sia sul lato destro che sul lato sinistro del colon

Con l'infezione batterica, il diverticolo può aumentare la temperatura

Presta attenzione al gonfiore e all'aumento della produzione di gas

Tipicamente, con diverticolite, si osserva stitichezza, ma in alcuni casi il risultato dell'infezione delle sacche è la diarrea

lampadina

Bulba - infiammazione del dipartimento bulbare 12 ulcera duodenale, che si verifica sia come risultato di infezione da H. pylori, sia a causa della congestione nell'acido corpo, ha ricevuto dallo stomaco.

Le cause di una tale malattia:

  • anomalie dell'intestino;
  • abuso di alcol;
  • ustioni chimiche o termiche dell'intestino;
  • sovradosaggio di medicinali.
  • nausea fino a vomito, striature di sangue nel vomito;
  • dolore nell'addome;
  • debolezza generale del corpo;
  • oscuramento delle feci;
  • aumento della gassificazione.

Colite ischemica

La colite ischemica è un'infiammazione della mucosa dell'intestino crasso, che si verifica a causa di un insufficiente apporto di sangue all'organismo. I provocatori di questa condizione sono: perdita di sangue, liquidi, infezioni intestinali, lesioni, aterosclerosi.

Sono possibili sintomi simili alla colite ulcerosa:

  • sanguinamento dall'ano;
  • diarrea;
  • dolore crampi nell'addome.

Fai attenzione all'interspersione del sangue nelle feci

Invasione di cluster

L'invasione glistolare è una lesione dell'intestino dovuta alla penetrazione di parassiti in esso.

I parassiti, entrando nel corpo umano, si stabiliscono principalmente nell'intestino, dove si attaccano alle sue pareti, nutrono e secernono i prodotti della loro attività vitale: le tossine.

Prestare attenzione a grave affaticamento e stanchezza, se questi sentimenti non vanno via

È difficile indovinare la loro presenza e talvolta vengono rilevati accidentalmente durante gli esami diagnostici. Spesso il dolore di un'eziologia poco chiara sorge nell'intestino, mentre non ci sono altri sintomi espressi, nel qual caso vengono testati per i parassiti.

Se all'improvviso inizi a soffrire di stitichezza, il che è difficile da spiegare, può essere un segno di vermi

Forse il sintomo principale dell'invasione elmintica è il prurito nell'ano, che si verifica principalmente di notte. Il fatto è che è durante questo periodo che i vermi femminili scendono l'intestino direttamente verso le pieghe dell'ano per fare una nuova deposizione delle uova. In questi momenti, una persona e sente un forte disagio nell'ano.

Il prurito può intensificarsi di notte, perché di notte, mentre una persona dorme, i vermi depongono le uova

A causa dei vermi, una persona può sentirsi affamata, anche se ha appena mangiato bene, o provare sazietà anche quando non ha mangiato nulla

Gli ossiuri sono un tipo di nematode e possono causare irritazioni alla pelle

Trattamento di intestini a casa

Se la diagnosi di appendicite è esclusa (ad esempio, è già stata tagliata), allora puoi aiutare te stesso a casa da solo.

Caratteristiche di nutrizione

È necessario istituire il cibo. Ci dovrebbero essere piccole porzioni, ad intervalli regolari, in modo da non sovraccaricare lo stomaco e l'intestino. Il cibo grasso, fritto e speziato dovrebbe essere sostituito con cotto, cotto a vapore o grigliato senza burro. Così molte complicazioni possono essere evitate.

Cambia la tua dieta

Limitare le dimensioni della porzione

Il sale deve essere ridotto al minimo, poiché irrita la mucosa.

Non è raccomandato mangiare cibo molto caldo, è desiderabile che fosse caldo.

I seguenti prodotti dovrebbero essere presenti nella dieta:

  • minestre a basso contenuto di grassi, è possibile su carne non forte in brodo o vegetale;
  • frutta e verdura cotte (mele, pere, zucchine, zucca);
  • porridge in acqua con una piccola aggiunta di burro;
  • prodotti di latte acido: kefir a basso contenuto di grassi, panna acida, ricotta;
  • il pane di ieri;
  • pesce magro

Zucca al forno

Kissel, riso e avena sono consigliati per cucinare il più spesso possibile, poiché hanno la proprietà di avvolgere le membrane mucose.

Budino Manneau con gelatina (cibo utile e gustoso per bambini e adulti)

I piatti ricchi di colesterolo dovrebbero essere esclusi dal menu.

È necessario normalizzare il regime di bere. A causa della mancanza di feci liquide e stagnanti nell'intestino, esse a loro volta irritano e contemporaneamente avvelenano il corpo. Le bevande gassose e l'alcol come provocatori di flatulenza, formazione di gas e infiammazione dovrebbero essere sostituiti con succhi naturali, ancora acqua minerale.

Per riferimento! Con dolore all'addome, non è consigliabile utilizzare un tampone o impacco caldo, poiché il calore può aggravare l'infiammazione.

Le tisane che hanno effetti spasmolitici, carminativi e anti-infiammatori, così come altri prodotti da cui sono fatti i medicinali fatti in casa, possono aiutare a ridurre il dolore.

È meglio parlare di fitoterapia con il medico curante

È possibile utilizzare le seguenti ricette.

  1. Infuso di menta 1 cucchiaino. foglie di menta fresca o essiccata devono essere versate un bicchiere di acqua bollente e lasciate fermentare, quindi filtrare. Una tale bevanda può essere consumata 2 volte al giorno per mezz'ora prima dei pasti per prevenire il gonfiore.

Non bere un decotto di fiori di camomilla fortemente concentrato

Terapia farmacologica

A seconda della causa del dolore, vengono utilizzati vari farmaci. Alcuni di loro possono essere usati da soli, altri solo sulla testimonianza di un medico. Se una persona ha dolore nell'intestino causato da una malattia cronica, allora conosce già lo schema di trattamento. In altri casi è necessario consultare uno specialista prima di usare questi o altri farmaci perché si può solo aggravare la situazione senza conoscere la causa principale del dolore.

Attenzione per favore! Per le donne incinte viene scelta una terapia individuale, poiché la maggior parte dei farmaci è pericolosa per il futuro del bambino.

Il mezzo più popolare per il dolore nell'intestino

Cosa succede se gli intestini fanno male? Sintomi e trattamento

L'intestino non è solo il più grande organo dell'apparato digerente, ma anche il più funzionale. Qualsiasi interruzione nel suo lavoro può portare un sacco di disagi e dolore a una persona. Se non si diagnostica la causa che ha causato il dolore nell'intestino in tempo, è possibile saltare l'insorgenza di una malattia grave che può essere estremamente pericolosa per una persona.

Intestino e suoi dipartimenti

Il tratto intestinale comprende sezioni come:

  • del colon;
  • intestino tenue;
  • intestino crasso;
  • appendice;
  • colon sigmoide;
  • retto;
  • apertura anale.

Se la patologia viene osservata in una di queste aree, allora una persona può dire in termini generali che le sue viscere fanno male. Perché a volte è difficile capire l'esatta localizzazione del dolore e ancor più per identificare un organo malato.

Tutte regione intestinale passare agevolmente l'uno nell'altro, o anche ad altri organi, così accade, sembra che danneggia l'intestino, e infatti è il fegato, o viceversa - una persona pensa che il mal di stomaco, e si scopre il colon.

Inoltre, le donne spesso non scontato che fa male l'intestino, e la colpa di tutto sugli organi pelvici. Negli uomini, questa abitudine non è, e si accorgeranno che fa male non solo lo stomaco e l'intestino, e andare subito al medico per un consiglio rispetto alle donne che pensano che popyut Nospanum e tutto va.

Dopotutto, può lubrificare l'immagine e quindi stabilire una vera malattia sarà più difficile.

video:

Tipi di dolore

Il dolore varia in natura, nella durata e nella localizzazione. Ma sono queste tre caratteristiche che possono consentire al medico di stabilire la diagnosi corretta il prima possibile. Pertanto è necessario sapere in che modo questa o quella malattia si manifesta.

Se sei preoccupato per la cucitura, il taglio, l'opacità, l'acuto o il dolore all'intestino, dovresti consultare immediatamente un medico per determinare la causa di questo sintomo. Questo è particolarmente importante se il dolore notturno interferisce con il sonno. Oltre alle malattie di cui sopra, c'è ancora un enorme elenco di malattie che causano dolore addominale.

Questi includono:

  • emorroidi;
  • processi infiammatori nell'intestino crasso;
  • neoplasma maligno o benigno dell'intestino;
  • cancro intestinale;
  • sconfitta degli elminti dell'organismo;
  • malattie virali o infettive.
Fasi di emorroidi

E questa non è l'intera lista. Pertanto, per scoprire cosa fa male l'intestino, è necessario consultare un medico. Solo lui può scegliere il trattamento in base ai sintomi e alla diagnosi.

Consiglio E. Malysheva

Le emorroidi vanno via in una settimana, e gli "urti" si prosciugano al mattino! Prima di andare a letto in una bacinella di acqua fredda, aggiungere 65 grammi.

Cause del dolore

Se si è stabilito in quale parte del mal di pancia, che cuoce o tunica ei tuoi sospetti cadono su due punti, si dovrebbe consultare immediatamente un medico per capire a causa di quello che sembrava il dolore a livello intestinale, che la malattia ha causato la malattia.

Le cause del dolore nell'intestino possono essere:

  1. La popolazione dell'intestino umano per elminti. Tali parassiti come la tenia, gli ascaridi, le lamblie e altri spesso causano disagio nell'intestino.
  2. Dysbacteriosis. La microflora intestinale normale è inibita da antibiotici o microflora batterica patogena.
  3. Reazione autoimmune. A volte, per ragioni sconosciute, il corpo inizia a produrre anticorpi contro le proprie cellule sane, comprese le cellule della mucosa intestinale.
  4. A causa di di infezione nel corpo l'intestino crasso si infiamma.
  5. Diminuzione della motilità intestinale. I muri cessano di contrarsi e spostano le masse fecali in avanti, e le feci allungano le pareti nell'intestino tenue o piccolo, causandone il dolore.
  6. diarrea. Anche con il processo non patologico la diarrea causa notevoli problemi al corpo. I frequenti sgabelli acquosi contribuiscono al fatto che il retto e l'apertura anale sono molto dolorosi.
  7. costipazione. C'è uno spasmo del tratto intestinale, le masse delle feci estendono le pareti e non danno sfogo ai gas.
  8. Pancreatite cronica. Il pancreas smette di funzionare normalmente e secerne gli enzimi necessari per la digestione, e questo facilita la digestione lenta del cibo. Leggi di più qui.
  9. gravidanza. Il feto stringe l'intestino, a causa del quale comincia a dolere.

sintomi

Tutte queste malattie non sono accompagnate da dolore nell'addome da solo.

Accompagna sempre tali sintomi:

  • diarrea o stitichezza, possono alternarsi tra loro;
  • alle muco delle feci, sangue, pus sono mescolati;
  • nausea;
  • vomito;
  • malessere generale e debolezza;
  • mal di testa;
  • rifiuto di mangiare;
  • forte perdita di peso;
  • aumento della temperatura corporea;
  • dolore nella parte bassa della schiena, gamba destra.

Cioè, se il motivo che il dolore intestinale è una malattia, non è la gravidanza, o altra condizione fisiologica, ci deve essere altri sintomi che aiuteranno il vostro medico per stabilire una diagnosi.

Solo se sei sicuro che lo stomaco fa male, perché hai mangiato, avvelenato, allora puoi provare ad affrontare il problema da solo. Ma se la ragione non ti è chiara, allora devi sottoporti ad un esame completo in ospedale.

diagnostica

Scopri perché fa male l'intestino, si può passare attraverso un sondaggio con uno specialista - un gastroenterologo.

Ti darà sicuramente questi test ed esami:

  • consegna di feci per uova di uova;
  • feci su un coprogram che scopre il contenuto delle feci, se ci sono resti di cibo non digeriti;
  • coltura batteriologica per l'esame della microflora;
  • Esame colonscopia;
  • roentgen del tratto digestivo;
  • Ultrasuoni degli organi della cavità addominale.

Dopo aver esaminato i risultati dei test, il medico farà una conclusione su quale malattia ha causato dolore a livello intestinale. Ti dirà cosa fare per alleviare il dolore e gli spasmi.

Nomina non solo cure mediche, ma anche una dieta, e consiglia anche di aderire alla routine quotidiana.

trattamento

Per liberarti dal dolore puoi bere lo spasmolitico. Quando le malattie infettive devono assumere farmaci anti-infiammatori. Ma la terapia di base deve essere etiotropica - mira ad eliminare la causa. Cioè, è possibile utilizzare agenti antibatterici, antimicotici, antielmintici.

Con una malattia autoimmune, il medico prescriverà immunosoppressori che sopprimeranno la risposta immunitaria a cellule sane nel tratto intestinale.

Se vengono rilevati tumori o tumori, può essere necessario un intervento chirurgico.

Tutti questi metodi dovrebbero alleviare il paziente non solo dal dolore addominale, ma anche dalla vera causa del disturbo.

Nella maggior parte dei casi, è necessario rispettare una dieta speciale, che dovrebbe includere a basso contenuto di grassi alimentari, più cibo di origine vegetale (ad eccezione di alcuni frutti), il paziente non deve bere alcolici, mangiare fast food e altri cibi spazzatura.

Aiuto domestico

Non tutti disposti ad andare dal medico perché non vogliono stare in linea, non vogliono prendere l'influenza o la SARS, si rifiutano di bere antibiotici, perché è dannoso per il corpo, non vogliono esporsi a tali procedure "umilianti" come una colonscopia o sigmoidoscopia.

Anche le emorroidi "in corsa" possono essere curate a casa, senza chirurgia e ospedali. Basta non dimenticare di mangiare una volta al giorno.

Pertanto, cercano di risolvere il problema in modo indipendente, preferibilmente con mezzi popolari.

Per tali persone, puoi consigliare cosa fare a casa:

  • bere un antispasmodico e prendere una posa confortevole, in cui il dolore sarà il meno evidente;
  • aspetta un po 'e guarda il risultato, se il dolore è tranquillo, allora il problema non è globale;
  • utilizzare meno cibo, preferibilmente mangiare una frazione e un po ';
  • se c'è stitichezza, allora devi mettere delle candele o prendere un lassativo, puoi usare ingredienti naturali: fichi, prugne;
  • un massaggio dello stomaco in senso orario allevierà il dolore nell'intestino e permetterà ai vitelli di muoversi più velocemente verso l'uscita;
  • carbone attivo - un rimedio universale per il dolore nell'intestino e gonfiore;
  • conformità obbligatoria con il regime di bere - 2 litri di acqua al giorno;
  • una corretta alimentazione, è importante escludere i fagioli, le bevande gassate, tutte acide, speziate, salate, pepate e fritte;
  • esercizio fisico ed esercizi ginnici per attivare la peristalsi intestinale;
  • Lo zenzero e la menta hanno un effetto benefico con il dolore nell'intestino;
  • consigliato brodo di camomilla o radice di liquirizia.

Dopotutto, se non si diagnostica la malattia in tempo, si possono avere complicazioni che a volte portano addirittura a un esito fatale.

Al fine di prevenire, è necessario condurre uno stile di vita sano, aderire alla nutrizione razionale, rinunciare a abitudini dannose, muoversi attivamente almeno un paio di ore al giorno. È importante visitare il medico almeno una volta all'anno per un esame preventivo, Identificare la malattia, prima che entri in vigore e dia segni clinici.

Lo stomaco o la pancia fa male nel campo di un intestino

✓ Articolo controllato da un medico

Il dolore nell'intestino può essere un sintomo di varie malattie e alcune di esse non sono associate ad esso. Al fine di determinare la vera causa del dolore e prescrivere un trattamento appropriato, è necessario prestare attenzione ai sintomi presenti. Può essere richiesto un esame completo del corpo in modo che lo specialista possa fare una diagnosi accurata.

Dolore nell'intestino

Dolore nell'intestino e il suo trattamento

Il dolore addominale nella regione intestinale può essere brusco, cucito, affilato, crampi, pulsanti, doloranti e acuti. A volte è una conseguenza delle malattie croniche del tratto gastrointestinale o uno dei sintomi di infiammazione acuta del peritoneo. I problemi con l'intestino non sono sempre la causa del dolore.

Spesso, il dolore nell'intestino si alza dopo aver mangiato. Soprattutto c'è una sensazione di disagio dopo cibi grassi, affumicati e salati, che irrita le pareti dell'intestino. Tale dolore porta il più delle volte un noioso crampo, ma può anche essere cucito. Anche l'assunzione di alcol e di caffè in eccesso può causare dolore.

Le varie patologie dell'intestino, la sua colonizzazione per elminti o lo stretching con i gas provocano sensazioni dolorose. Nella colite, il dolore deriva dallo spasmo intestinale. La comparsa di aderenze, curvatura e tumori può provocare dolore acuto e problemi di permeabilità intestinale. Un ruolo importante nella definizione del dolore è associato ai sintomi.

Importante! Affinché uno specialista sia in grado di assegnare studi e analisi, è necessario caratterizzare chiaramente la natura del dolore, i sintomi aggiuntivi e la durata dell'evento di disagio.

Possibili malattie nella sede del dolore

Quando hai dolore nell'intestino, devi contattare i seguenti specialisti:

Il gastroenterologo nomina un esame endoscopico dello stomaco e dell'intestino. Per determinare la diagnosi esatta, possono essere proposti i seguenti studi:

  1. Analisi delle feci
  2. Colonscopia.
  3. Ultrasuoni della cavità addominale.
  4. Fibrogastroduodenoscopy.
  5. Esami del sangue, ecc.

Per escludere la possibilità di malattie infiammatorie e infettive, agli organi riproduttivi vengono prescritte analisi delle urine e diagnostica della PCR. Le donne hanno bisogno di un esame di un ginecologo, uomini - un urologo.

Il trattamento del dolore è quello di eliminare la causa che ha causato disagio. Nel caso di malattie infettive, vengono prescritti farmaci antibatterici. Se il dolore è dovuto a una violazione della microflora intestinale - probiotici. Nel dolore acuto grave sono prescritti antispastici e antidolorifici.

Sindrome dell'intestino irritabile

Secondo l'Roma III di criteri, IBS è diagnosticata dolore quando ricorrente o disagio nell'addome osservato per almeno 3 giorni al mese negli ultimi 3 mesi per una durata complessiva di sintomi per almeno 6 mesi, allo stesso tempo:

  • il dolore diminuisce dopo la defecazione;
  • combinato con un cambiamento nella frequenza delle feci;
  • combinato con un cambiamento nella consistenza delle feci.

I sintomi della sindrome dell'intestino irritabile

Con questa patologia si osservano gonfiore, feci (stitichezza o diarrea) e dolore. La malattia più comune colpisce persone emotive con psiche instabile. Solo in rari casi si verifica a causa di malnutrizione, dopo l'infezione e la mancanza o l'eccesso di fibre nella dieta.

sintomi

I principali segni di patologia:

  1. Dolore nell'addome. Il paziente può caratterizzare il dolore come indeterminato, bruciante, noioso, dolente, costante, pugnale, attorcigliato. La localizzazione è prevalentemente nelle regioni iliache, spesso a sinistra. Il dolore aumenta di solito dopo aver mangiato, diminuisce dopo l'atto di defecazione, la fuga di gas, l'uso di antispastici. Nelle donne, aumenta durante le mestruazioni. Un'importante caratteristica distintiva è l'assenza di IBS durante le ore notturne.
  2. Gonfiore. Meno pronunciato al mattino, aumenta durante il giorno, aumenta dopo aver mangiato.
  3. Disturbo delle feci La diarrea, di regola, si verifica nelle ore del mattino dopo un pasto. sgabello frequenza varia da 2 a 4 e più volte in un breve periodo di tempo. Gli impulsi imperativi per la defecazione di solito si verificano dopo ogni pasto. Nello sgabello, puoi osservare pezzi di cibo non bollito. Quando è possibile la selezione di stitichezza "pecore" feci, le feci come una "matita" e la presenza di sedia a tappo (allocazione dense feci decorate in defecazione inizio, allora anche feci pastose o lacrimazione).

Cos'è la sindrome dell'intestino irritabile

Sullo sfondo dell'IBS, possono verificarsi nausea e vomito, perdita di peso significativa, secchezza delle fauci e debolezza generale. Una persona può sentire un mal di testa, un brivido, mal di schiena, una regione lombare, dolori muscolari e articolari. Disturbi del sonno e stato depressivo sono anche caratteristici.

Importante! Con la causa psicogena della malattia, è molto importante per una persona visitare uno psicoterapeuta e affrontare i problemi del sistema nervoso.

trattamento

Il trattamento della sindrome dell'intestino irritabile è piuttosto lungo. Prima di tutto, una persona deve aderire alla corretta alimentazione e rifiutare i prodotti nocivi. Preparati speciali per il restauro della microflora intestinale devono essere consumati durante il corso del trattamento.

In caso di malfunzionamento del sistema nervoso, aumento di emotività, depressione e disturbi d'ansia, è molto importante visitare il terapeuta. In alcuni casi, è stato possibile eliminare la sindrome dell'intestino irritabile solo dopo un ciclo di sedativi che deve essere necessariamente prescritto dal medico curante.

Trattamento della sindrome dell'intestino irritabile

La normalizzazione della microflora intestinale viene effettuata con l'aiuto di probiotici e prebiotici:

Dolore all'intestino

Molti affrontano il dolore intestinale, causando gravi disagi fisici e psicologici. Sono spiegati dalle contrazioni dei muscoli lisci delle pareti intestinali, che si verificano sotto l'influenza di tossine, fattori traumatici. Accompagnare sensazioni spiacevoli nell'intestino con sintomi aggiuntivi indica la presenza di patologia.

Cause del dolore nell'intestino

Problemi intestinali di un orientamento doloroso possono indicare le seguenti deviazioni nel corpo:

  • distensione addominale. Sorge a causa della maggiore formazione di gas nell'intestino, causando l'allungamento dei suoi anelli e il dolore doloroso.
  • costipazione. Denota un movimento intestinale raro, difficile e talvolta doloroso, accompagnato da spasmi, gonfiore, malessere e appetito compromesso. Leggi anche - come sbarazzarsi di costipazione.
  • Intossicazione alimentare.Si verifica a causa dell'uso di alimenti di scarsa qualità e contaminati. Sullo sfondo dell'avvelenamento, la gastroenterite può svilupparsi. Tra i segni caratteristici ci sono nausea e vomito, dolori spasmodici, febbre e feci liquide. In questo caso, si consiglia una dieta speciale.
  • gastroenterite. Infiammazione intestinale e malattia infettiva, provocata da batteri, virus. I sintomi caratteristici della malattia includono i seguenti elementi:

- nausea, vomito;
- dolore all'addome;
- crampi intestinali;
- aumento degli indicatori di temperatura;
- mal di testa.

  • indigestione. Diagnosticato in caso di problemi digestivi e ha le seguenti caratteristiche distintive:

    - nausea, bruciore di stomaco;
    - sovraffollamento dell'intestino;
    - indolenzimento nella parte superiore dell'addome.

  • Intolleranza al lattosio. Incapacità dell'intestino di assorbire lo zucchero naturale - lattosio, contenuto nei prodotti lattiero-caseari. Con questa violazione, gonfiore e gasazione, sensazioni dolorose, si nota la diarrea.
  • Sindrome dell'intestino irritabile. È considerato un problema comune associato a processi distruttivi nell'intestino crasso. La patologia è più spesso cronica, manifestata da cambiamenti nei periodi di esacerbazione e sbiadimento. La malattia può essere accertata in presenza di un numero di segni:

    - crampi nell'addome;

    - Flatulenza;
    Costipazione o diarrea;
    - gonfiore dell'intestino;
    Scarica mucosa durante la defecazione.

  • Colite ulcerosa. È caratterizzato da un decorso cronico con formazione di focolai ulcerativi e infiammatori nell'intestino. Le manifestazioni della malattia sono le seguenti:

    - indici di temperatura aumentati;
    - una sensazione di stanchezza;
    - dolore intestinale spasmodico;
    - Disagio nel retto;
    - la presenza di sangue nelle feci;
    - perdita di peso.

  • appendicite. È una conseguenza dello sviluppo di focolai di infiammazione nell'appendice vermicolare. La presenza della malattia indicherà i seguenti sintomi:

    - una forte perdita di appetito;

    - salto di temperatura;
    - nausea, vomito;
    - indolenzimento nell'addome.

  • La malattia di Crohn. Originato nel tratto digestivo, ha componenti infiammatori e cronici. La sintomatologia principale di patologia è espressa nei punti seguenti:

    - una marcata diminuzione dell'appetito;

    - aumento della temperatura;
    - dolore all'addome;
    - diarrea con macchie insanguinate;
    - Anemia e perdita di peso.

  • Tumori benigni / maligni. La dimora più comune per i tumori intestinali è l'intestino crasso. Manifestazioni caratteristiche di oncologia:

    - crampi persistenti nell'addome;

    - cambiare la consistenza delle feci;
    - Stitichezza o diarrea, accompagnate da una scarica sanguinolenta;
    - debolezza generale, aspetto stanco;
    - una sensazione di intestino incompleto dopo la defecazione;
    - gonfiore, flatulenza;
    - cambiamenti cardinali in peso.

  • Ischemia intestinale. Si forma a causa della violazione della pervietà vascolare nell'intestino crasso. È accompagnato da un dolore intenso e angosciante che, una volta gettato, cinge l'intero intestino. La predisposizione alla patologia ha portatori delle seguenti malattie: aterosclerosi, diabete, vene varicose, ecc. Manifestazioni sintomatiche:

    Periodi incontrollabili di nausea;

    - gonfiore, dolore all'addome con palpazione;
    - gorgoglio, brontolio (vedi anche - perché brontoli nell'addome);
    - sgabelli sciolti.

    Macchie di sangue nelle feci possono indicare un infarto delle mucose intestinali.

  • Ostruzione intestinale. Impossibilità di avanzamento del cibo a causa della mancanza o assenza di contrattilità delle fibre muscolari dell'intestino crasso. Riconoscere la patologia dei seguenti sintomi:

    - un forte deterioramento delle condizioni generali;

    - l'apparizione di vomito, vomito;
    - diminuzione, perdita di appetito;
    - forma asimmetrica dell'addome (sotto);
    - Assenza di feci intestinali.

    Caratteristiche del decorso della malattia:

    - ci sono dolori crampi indipendenti con una frequenza di 15-25 minuti;

    - non c'è defecazione anche quando si assumono lassativi;
    - il disagio scompare dopo diversi giorni;
    - c'è una generale intossicazione del corpo a causa di feci accumulate, tossine.

  • Polipi intestinali. Patologia, caratterizzata da proliferazione delle membrane intestinali di neoplasie benigne. Nella fase iniziale è raramente accompagnato da sensazioni dolorose, che hanno una manifestazione debole e carattere doloroso, in considerazione del decorso asintomatico della malattia. Nelle fasi avanzate, vengono identificati i problemi di svuotamento intestinale.
  • Sindrome dell'intestino irritabile (video)

    Sindrome dell'intestino irritabile, che accompagna i suoi sintomi. Come diagnosticare una malattia. Metodi del suo trattamento, compresa la nutrizione razionale.

    Sintomi, localizzazione, natura del dolore, possibili malattie

    Il dolore addominale fa male

    Appendicite. Dolore acuto con irradiazione nell'arto inferiore destro (raramente a sinistra).

    Segni di un'infiammazione di un'appendice:

    • diarrea, vomito;
    • aumento della pressione sanguigna, temperatura;
    • minzione frequente;
    • intensificazione degli impulsi del dolore durante la tosse, torsione del corpo, deambulazione.

    Lo stomaco fa male a sinistra

    1. Colite ulcerosa non specifica. Le sensazioni di dolore che durano fino a diverse ore sono acute / stupide in natura. Il rischio di malignità aumenta fino a 3 volte.

    2. Diverticolite. Il dolore di taglio è accompagnato dai seguenti sintomi:

    • febbre;
    • sgabelli liquidi e acquosi;
    • presenza di feci nelle feci.

    3. Sigmoidite. Infiammazione nel colon sigmoide.

    Dolore addominale con rinculo nella schiena

    Ulcera del duodeno. Il dolore si forma più spesso durante la notte e con lunghe pause tra un pasto e l'altro.

    Disagio dopo la defecazione, mangiare

    • Ragade anale. Sindrome del dolore forte ed estenuante. La possibilità dell'emergenza di focolai di infiammazione aumenta la penetrazione dell'infezione.

    - Dolore ad alta intensità e non persistente dopo lo svuotamento intestinale;

    - Irradiazione del dolore al sacro, coccige;
    - minzione dolorosa, rezy;
    - violazione del ciclo mestruale.

  • Sforzo dei muscoli intestinali.
  • Trauma di coccige, perineo.
  • Crampi intestinali
  • Infiammazione emorroidaria
  • Oncologia del canale anale.
  • Paraproctite sottocutanea.
  • Trombosi intestinale.
  • Malattie veneree
  • Herpes zoster nell'addome

    enterocolite. Infiammazione di tutte le parti dell'intestino.

    Il dolore addominale fa male all'ombelico

    • Disturbo intestinale minore
    • Appendicite.
    • Enteriti. Infiammazione dell'intestino tenue.

    Cosa causa dolore al retto (video)

    Perché il retto fa male? Quali sono i sintomi tipici di questo problema, di cosa è irto. Metodi per la prevenzione della malattia e terapia diretta.

    Dolore nell'intestino durante la gravidanza

    Qualsiasi manifestazione di disagio nell'addome di una donna incinta diventa oggetto di particolare attenzione, poiché anche piccole patologie intestinali possono avere un effetto negativo sul feto.

    Fattori che influenzano la formazione del dolore nell'addome:

    1. Cambiamenti fisiologici. Durante la gravidanza, ci sono cambiamenti ormonali notevoli - il livello di estrogeni, aumenti di progesterone. Questo si riflette nel corpo come segue:

    2. Malattie dell'intestino. Per natura, si distinguono le seguenti patologie:

    • funzionale (sindrome dell'intestino irritabile);
    • infiammatorio (colite, morbo di Crohn);
    • infettiva (salmonellosi, colera, dissenteria).

    Manifestazioni sintomatiche di disturbi intestinali:

    • perepupochny, laterale, disagio iliaco;
    • flatulenza, brontolio;
    • aumento della temperatura;
    • brusco cambiamento delle feci (stitichezza, diarrea);
    • la disidratazione;
    • scarico mucoso, purulento e sanguinolento nelle masse fecali.

    3. Patologia infiammatoria. Quando trasporta un bambino, può comparire annessite cronica, che può diffondersi nel peritoneo e provocare la peritonite.

    • dolori doloranti con irradiazione nel sacro, retto;
    • aumento degli indicatori di temperatura;
    • disagio quando visto, sentimento.

    4. Situazioni stressanti.

    5. errori alimentari.

    Solo la presenza di un'adeguata visita medica rivelerà la causa della comparsa di disagio nell'intestino.

    Pronto soccorso per il dolore nell'intestino, che il medico deve contattare

    Sensazione di pesantezza, aumento della produzione di gas, spasmodica e intensificazione del dolore addominale inferiore, vomito, feci instabili e altre manifestazioni - tutti questi segni possono predire una grave patologia intestinale. Per scoprire la causa esatta e procedere con il trattamento ottimale, è necessario visitare un medico. Tra specialisti medici che si occupano della soluzione di tali problemi, è necessario distinguere:

    Se ci sono dolori intestinali e non c'è la possibilità di indirizzare il problema a un medico, il primo soccorso dovrebbe essere fornito sul posto. La sua essenza è la seguente:

    • Adottare una posizione orizzontale per mezz'ora.
    • Svuotare l'intestino massaggiando movimenti, lassativi.
    • In presenza di gonfiore, prendere una porzione di "Smecta" o più dragees di "Carbone attivato" (1 tavolo per 10 kg di peso corporeo).
    • Ricezione di "Papaverin" o altro antispasmodico.

    Evitare ulteriori problemi intestinali ripetuti aiuterà:

    • potere regolato;
    • il modo corretto di bere;
    • esame complesso.

    diagnostica

    Se si riscontrano sintomi spiacevoli che accompagnano il dolore intestinale, è necessario consultare un medico per un esame diagnostico completo. Può includere le seguenti procedure:

    • Analisi delle feci.

    - coprogram. È fatto per valutare la digestione del cibo.

    - Studio batteriologico. Presuppone il rilevamento dell'infezione intestinale, la determinazione del rapporto tra batteri utili e patogeni.

  • Esame endoscopico Utilizzando un endoscopio, viene valutata la mucosa.

    - Fibrogastroduodenoscopy. Ispezione dell'intestino superiore.

    - colonscopia. Controllo dell'intestino inferiore per danni, raccolta di materiale per una biopsia.

  • Clisma opaco. L'esame radiografico viene eseguito con l'introduzione del mezzo di contrasto clistere (soluzione di Bario) per correggere i cambiamenti strutturali nell'intestino, identificare la causa dello spreco di cibo.
  • Stati Uniti. Caratteristiche specifiche della posizione dell'intestino.
  • Sigmoidoscopia flessibile. Permette uno studio dettagliato del colon sigmoideo.
  • Endoscopia. Suddiviso in:

    - Quello superiore. L'esofago, lo stomaco e l'intestino tenue sono visualizzati.

    - Capsule. Rilevazione della malattia di Crohn.

  • Radiografia.
  • Tomografia computerizzata
  • MR. Verificare la presenza di piccole rotture intestinali, tumori freschi e fistole.
  • Trattamento: medicamento, chirurgico

    Terapia farmacologica assume i seguenti gruppi di farmaci:

    Intervento chirurgico, condotto sull'intestino, succede:

    • laparotomia. Viene prodotto con la dissezione dello stomaco per la rimozione parziale delle parti intestinali - sottile, sigmoideo, retto, colon a causa di oncologia, trombosi vascolare, anomalie congenite.
    • Laparoscopica. Viene effettuato introducendo un dispositivo ottico, strumenti nelle incisioni dentellate per sezionare le aderenze ed eliminare i tumori benigni.
    • endoscopica. Presuppone l'introduzione di un endoscopio nell'intestino attraverso l'apertura posteriore per l'estrazione di oggetti estranei, la rimozione di polipi.

    Cibo salutare

    Con una varietà di problemi intestinali, la dietoterapia ha un posto speciale. La mancanza di una dieta influenzerà negativamente l'efficacia della terapia complessa. La scelta del tipo di cibo è associata alla funzione dell'intestino:

    • Con la stitichezza, la dieta Pevzner è praticata (№3).
    • Con diarrea - dieta numero 4.

    Dieta №3. Il suo obiettivo è aumentare la peristalsi intestinale includendo i seguenti alimenti nella dieta:

    1. Prodotti da forno:

    • pane otrubnoy;
    • pane integrale;
    • pane dietetico esclusivamente con piatti liquidi.

    2. Verdure fresche, frutta.

    3. Cereali a base di cereali:

    4. Varietà a basso contenuto di grassi di carne, pesce.

    5. Carne, zuppe di pesce / brodi con l'aggiunta di verdure ricche di fibre (barbabietole, cavoli, carote).

    • acqua depurata senza gas;
    • brodi di frutta secca, composte;
    • succhi diluiti;
    • tè.

    È vietato ricevere i seguenti gruppi di prodotti che rallentano la peristalsi:

    • dolci contenenti gelatina, agar;
    • marmellata, marshmallow;
    • Prodotti da forno realizzati sulla base del più alto grado di farina;
    • gelatina;
    • gelatina.

    Dieta №4. Il suo compito principale è quello di escludere dalla dieta prodotti che provocano putrefazione intestinale, fermentazione e intensificazione della peristalsi. Viene mostrato il seguente cibo:

    • Kashi - solo sfregato, consistenza omogenea.
    • Pesce, carne sotto forma di soufflé, carne macinata.
    • Zuppe a base di purea senza aggiunta di pasta, patate, spezie.
    • Briciola di pane in costolette sostituita con riso.
    • Bacche astringenti, frutti: ciliegia, mirtillo, mela cotogna, corniolo.

    Prodotti non raccomandati per l'uso:

    • pasticcini freschi;
    • prodotti a base di cioccolato;
    • budino al latte;
    • yogurt dolce

    Indipendentemente dalla classificazione del disturbo intestinale, categoricamente è vietato l'uso nel cibo:

    • Carne / pesce grassi, brodo ricco sulla base.
    • Bevande forti, soda, caffè ricco.
    • Aglio, cipolla, ravanello, ravanello

    Medicina tradizionale

    Per eliminare il dolore intestinale, la disbiosi in parallelo con la terapia farmacologica può usare rimedi popolari, ma solo con il permesso del medico curante.

    Decotto alle erbeInclude i seguenti ingredienti:

    • menta piperita;
    • achillea;
    • corteccia di quercia;
    • salvia;
    • motherwort;
    • Erba di San Giovanni.

    Prendi le stesse quantità delle erbe sopra, mescola. 2 cucchiai. l. miscela, aggiungere 0,5 litri di acqua. Riscaldare per 2 ore. Lasciare raffreddare e filtrare. Assumere quattro volte al giorno per 0,5 tazza. La durata del trattamento è di 3 giorni.

    Il decotto alle erbe è raccomandato per il consumo con diarrea, irritazione della mucosa intestinale, ma è proibito nella pancreatite.

    Infuso di linoMacinare 1 cucchiaino. 1 tazza di acqua bollente e al vapore. Insistere per 10 minuti, filtrare. Prendere tre volte al giorno. Consigliato per lieve peristalsi.

    Tintura di miele con aloe300 g di miele si sciolgono a 40 gradi. Aggiungi 3 foglie di aloe, pre-pulite e triturate. Insistere un giorno. Prendere in forma calda per 1 ora prima di colazione.

    L'aloe può essere sostituita con cavoli, patate.

    Foglie di tè verde Macinare e prendere prima di ogni pasto di 0,5 cucchiaini.

    Il dolore intestinale è un sintomo di un certo disturbo. E non puoi ignorare questo fatto. Tuttavia, non abusare dell'uso di antispasmodici, analgesici, rimedi popolari. È necessario determinare la causa del disagio, contattando il medico. La diagnosi corretta da lui permetterà di nominare la terapia efficace.

    L'intestino è una parte importante del sistema digestivo, in cui viene effettuata la digestione e l'assimilazione dei nutrienti necessari per il corpo. I problemi con l'addome possono essere diversi, da lievi a molto gravi, anche potenzialmente letali. In tempo per cercare un aiuto qualificato, è importante sapere che cosa gli intestini fanno male.

    L'intestino dà alle persone un sacco di problemi. Oltre alla sindrome del dolore, si possono sviluppare altri sintomi nei pazienti, che influiscono notevolmente sulla qualità della loro vita.

    Localizzazione e natura del dolore

    L'intestino occupa la maggior parte della cavità addominale, quindi quando fa male, la sindrome del dolore può manifestarsi in qualsiasi punto dell'addome.

    Tuttavia, la localizzazione del medico del dolore può assumere quale parte dell'intestino è interessata:

    • Il dolore in tutto l'addome può indicare appendicite, morbo di Crohn, sindrome dell'intestino irritabile. Il dolore nell'addome inferiore è osservato con ostruzione intestinale, appendicite.
    • Se la sindrome del dolore è localizzata nel centro dell'addome, questo può indicare appendicite, gastroenterite.
    • Con dolore nella regione ileale sinistra, puoi sospettare la malattia di Crohn, il cancro intestinale.
    • Le cause del dolore nella regione iliaca destra possono essere appendicite, diverticolite, ernia.

    Nel determinare la causa di ciò che rende doloroso l'intestino, l'informazione è importante non solo per la localizzazione del dolore, ma anche per le sue caratteristiche:

    • Lo sviluppo improvviso della sindrome del dolore può indicare una situazione pericolosa, quando è necessario consultare immediatamente un medico. Un esempio di questa situazione è la cessazione del rifornimento di sangue all'intestino.
    • Dolore spasmodico - causato dalla contrazione e dall'espansione dell'intestino. La causa di questo dolore può essere l'ostruzione intestinale.
    • Dolore severo e persistente con esordio improvviso può essere un segno di perforazione di uno stomaco o ulcera duodenale, diverticolite, appendicite.
    • Il dolore nell'appendicite può iniziare in primo luogo nella regione vicino-buccale e, mentre la malattia progredisce, si sposta nella regione iliaca destra.
    • Spasmi e gonfiore possono indicare flatulenza e aumento della produzione di gas nell'intestino.
    • Crampi addominali improvvisi e diarrea sono un segno di gastroenterite - un'infiammazione virale o batterica dell'intestino e dello stomaco.
    • Se l'intestino costantemente dolore, questo può indicare la sindrome dell'intestino irritabile, malattia infiammatoria intestinale, costipazione.

    È interessante che il sistema nervoso dell'intestino è disposta in modo tale che esso non risponde all'incisione. Il dolore si verifica più spesso a causa di spasmo o spasmo intestinale. Grave dolore persistente e nell'intestino possono indicare che nel processo patologico peritoneo coinvolto - riccamente innervato, guscio sottile che copre la parte esterna dell'intestino.

    Il dolore nell'intestino può essere causato da varie malattie. Tuttavia, le cause principali sono infezioni, neoplasie, processi infiammatori, ostruzione intestinale.

    I motivi più comuni sono:

    • indigestione È uno stato di digestione disturbata. I sintomi di dispepsia possono includere una sensazione di trabocco intestinale, flatulenza, bruciore di stomaco, nausea e dolore nella parte superiore dell'addome.
    • costipazione - svuotamento difficile e molto raro dell'intestino. Oltre a un movimento intestinale raro e doloroso, la stitichezza è caratterizzata dalla presenza di spasmi intestinali, peggioramento dell'appetito, malessere generale, gonfiore.
    • gastroenterite - Malattia infiammatoria intestinale di eziologia infettiva, causata da virus o batteri. I sintomi della gastroenterite comprendono diarrea acquosa, nausea e vomito, dolore addominale, crampi intestinali, mal di testa, febbre.
    • Sindrome dell'intestino irritabile È una malattia comune che colpisce l'intestino crasso. I sintomi di questa malattia sono dolore e crampi addominali, una sensazione di gonfiore, flatulenza, diarrea o costipazione, la presenza di muco nelle feci. Nella maggior parte delle persone con sindrome dell'intestino irritabile, la malattia è cronica con periodi di esacerbazione e sbiadimento.
    • Intossicazione alimentare - una malattia causata dall'uso di cibo contaminato. In questo caso, il più delle volte si sviluppa la gastroenterite, manifestata da nausea e vomito, diarrea, spasmi e dolore nell'addome, un aumento della temperatura corporea.
    • distensione addominale - questa condizione è una conseguenza dell'aumento della formazione di gas nell'intestino. Quando si estendono i cappi dell'intestino, l'eccesso di gas gastrico sviluppa dolore addominale.
    • Intolleranza al lattosio - alterato assorbimento di lattosio nell'intestino. Il lattosio è uno zucchero naturale presente nel latte e nei latticini. Se non viene digerito, può causare un aumento della formazione di gas, dolore e gonfiore, diarrea.
    • La malattia di Crohn - malattia infiammatoria cronica del tubo digerente. I sintomi principali della malattia di Crohn sono dolore addominale, diarrea, appetito alterato, febbre, perdita di peso, anemia e sangue fecale.
    • Colite ulcerosa - Una malattia infiammatoria in cui l'intestino sviluppa infiammazione cronica e ulcere. La colite ulcerosa si manifesta con diarrea, dolori e spasmi a livello intestinale, dolore nel retto, sangue nelle feci, perdita di peso, stanchezza, febbre.
    • appendicite - infiammazione dell'appendice (appendice). I sintomi includono dolore addominale, scarso appetito, nausea e vomito, febbre.
    • Neoplasie dell'intestino: possono essere tumori benigni o maligni. Il più delle volte colpisce l'intestino crasso, che si manifesta con diarrea o stitichezza, cambiamento nella consistenza delle feci e sangue nelle feci, crampi costanti e dolore addominale, gonfiore e flatulenza, sensazione di svuotamento incompleto, debolezza generale e stanchezza, perdita di peso inspiegabile.

    I pazienti sono interessati a cosa fare se l'intestino fa male. Nel caso del minimo dubbio sull'innocuità del dolore nell'addome, dovresti consultare immediatamente un medico.

    Inoltre, è necessario cercare un aiuto medico in caso di dolore grave o ricorrente nell'addome, quando la sindrome del dolore è combinata con:

    • vomito con sangue;
    • sgabelli sanguinanti o neri;
    • mancanza di respiro;
    • temperatura aumentata;
    • eventuali segni di disidratazione;
    • l'impossibilità della defecazione, specialmente se associata al vomito;
    • tenerezza addominale quando si tocca;
    • durata del dolore più lungo di alcune ore.

    Spesso una persona è ben consapevole di ciò che i suoi intestini fanno male. Se la natura del dolore e la sua localizzazione non sono cambiati e le cause della sindrome del dolore non rappresentano una minaccia per la salute e la vita del paziente, egli può prendere certe misure per migliorare la sua condizione.

    I metodi più usati di trattamento del dolore nell'intestino a casa:

    • mangiare meno cibo;
    • prendendo una piccola quantità di bicarbonato di sodio;
    • l'uso di succo di limone o di limone;
    • rifiuto dall'uso di alcol e fumo.

    Alcuni pazienti riportano sollievo dal dolore dopo l'uso:

    In alcuni pazienti, queste misure possono alleviare i sintomi, ma se il dolore nell'intestino continua, è necessaria assistenza medica. Non si possono prendere droghe pubblicizzate per il dolore addominale, perché il rimedio che potrebbe curare tutte le cause di questo problema non esiste.

    Prima di determinare la causa del dolore intestinale, non assumere aspirina o farmaci antinfiammatori non steroidei. Possono peggiorare le condizioni del paziente in alcune malattie, oltre a snellire il quadro clinico, il che renderà difficile per il medico scoprirlo, a causa del quale l'intestino umano sta facendo male.

    Se il paziente sa esattamente quale sia la causa del suo dolore nell'intestino, e la natura e la gravità dei sintomi non sono cambiate, potrebbe essere necessario un po 'agendo formulazioni lo nominò medico se una situazione del genere, per esempio, non-silos con crampi all'addome. Se questo trattamento è inefficace, è necessario consultare un medico.

    Per ridurre il rischio di dolore nell'intestino, è necessario:

    • Aderire alle regole del mangiare sano con una dieta ricca di frutta, verdura e cereali integrali.
    • Impegnarsi regolarmente nell'esercizio fisico.
    • Smetti di fumare.
    • Non abusare di alcol.
    • Osservare le regole di igiene personale. Soprattutto questa affermazione riguarda il lavaggio frequente delle mani, così come l'evitamento di oggetti o prodotti che possono essere infettati da virus o batteri.

    Inoltre, ogni causa del dolore addominale ha una sua specifica prevenzione.

    Il dolore nell'addome è un sintomo comune di molte malattie dell'apparato digerente. Alcuni di loro sono di natura funzionale e non sono in pericolo di vita. Altri possono causare una grave condizione del paziente e persino portare alla morte. Ecco perché i sintomi nuovi o modificati di dolore nell'intestino richiedono l'attenzione del medico.

    Autore: Taras Nevelichuk, dottore,
    specificamente per Moizhivot.ru

    Video utile sulla sindrome dell'intestino irritabile

    Centro medico multidisciplinare

    Costo primario della ricezione - basso

    Costo primario della reception - alto

    Il dolore in varie malattie e condizioni patologiche dell'intestino può essere accompagnata da diarrea, costipazione, falsa voglia di defecare, gonfiore, eruttazione, vomito, bruciore di stomaco, anemia e altri sintomi. Particolarmente pericolosi possono essere sintomi come il sangue nelle feci, una forte diminuzione del peso corporeo. Il dolore può anche essere prolungato, a breve termine, doloroso e colite smussata o acuta; ci può essere dolore nell'intestino nell'addome inferiore o nella parte superiore o nell'ombelico; il dolore sottostante può verificarsi a destra o sinistra; i dolori tendono a irradiarsi nella gamba, nella scapola, nello sterno.

    2 Cosa può causare disturbo

    Il dolore della diversa localizzazione è causato da vari problemi con l'intestino.

    1. Il dolore nell'addome inferiore a destra può essere una conseguenza dell'appendicite.
    2. Se il dolore si verifica nella parte inferiore dell'addome a sinistra, può verificarsi un'infiammazione del colon sigmoideo (il canale dell'intestino crasso, che passa nel retto).
    3. Quando fa male nell'ombelico, infiammazione dell'intestino tenue - enterite, presenza di parassiti.
    4. Quando i dolori si verificano in diverse aree dell'addome, può riguardare l'infiammazione di diverse o tutte le parti del tratto intestinale.
    5. Quando ci sono sensazioni dolorose nell'intestino dopo aver mangiato, può essere incolpato per l'infiammazione del colon trasverso o l'inadeguatezza degli enzimi digestivi.
    6. Se il dolore aumenta dopo il clistere, il cambiamento di posizione, la tensione fisica, la causa può essere un picco tra le anse dell'intestino.
    7. Il dolore che si sviluppa durante l'atto di defecazione può indicare emorroidi, ragadi anali, proctite, tumori del retto.

    A seconda di come fa male, possiamo assumere le possibili cause. Il dolore nell'intestino è di diversi tipi:

    1. Dolore doloroso, caratteristica noiosa dell'infiammazione cronica del tratto intestinale, tumori, curvatura dell'intestino, nodi, ostruzione.
    2. Il dolore acuto, a breve scadenza è caratteristico per appendicite, colite ulcerosa, infezione.
    3. Il dolore angosciante, o colica, è il risultato di danni meccanici, avvelenamento, spasmi della parete intestinale, malattie parassitarie.
    4. Il dolore a lungo termine può essere osservato con la sindrome dell'intestino irritabile, colite ulcerosa.

    Altre possibili cause di dolore:

    • malattie infiammatorie di varie parti dell'intestino: sigmoidite, enterite, colite, appendicite;
    • malattie come l'atonia intestinale (diminuzione della peristalsi intestinale, che porta all'accumulo di cibo e stiramento delle pareti), sindrome dell'intestino irritabile, ostruzione intestinale;
    • trombosi mesenterica - intasamento del trombo delle arterie che alimenta l'intestino, che porta alla necrosi intestinale nella zona con un'arteria danneggiata;
    • parassiti;
    • violazione della normale microflora del tratto intestinale (disbiosi);
    • malattie dell'apparato digerente (pancreatite);
    • prendendo alcuni farmaci;
    • caratteristiche della dieta o violazione della dieta mostrata nelle malattie del tratto gastrointestinale.

    Procedendo da quanto precede, è chiaro che i dolori di qualsiasi localizzazione e intensità sono la conseguenza di seri problemi di salute. Pertanto, quando l'intestino fa male, è necessario consultare un medico. Il gastroenterologo prescriverà gli esami necessari, stabilirà le cause dei sintomi spiacevoli e consulterà come trattare la sua malattia.

    Quali metodi di diagnosi sono richiesti per il dolore nell'intestino?

    1. Raccolta attenta di anamnesi. Il medico scopre la natura del dolore nel paziente (la sua intensità di localizzazione), la presenza di altri sintomi, malattie croniche.
    2. Esame del paziente, durante il quale il medico palpa l'addome, esamina i linfonodi, controlla la sclera degli occhi.
    3. Analisi di laboratorio delle feci (coprogramma e studio batteriologico).
    4. Esame endoscopico dell'intestino superiore (fibrogastroduenoscopia).
    5. Esame endoscopico dell'intestino inferiore (colonscopia).
    6. Irrigoscopia: esame a raggi X dell'intestino crasso con l'uso del contrasto (soluzione di bario iniettata attraverso il clistere).

    Cosa fare se l'intestino fa male (i sintomi non sono chiari)? Se il dolore acuto persiste entro 60 minuti, è necessario richiedere cure mediche di emergenza. Prima che arrivi l'ambulanza, si raccomanda di assumere una posizione calma, di non mangiare, di non applicare uno scaldavivande o un impacco freddo allo stomaco. Dopo il ricovero, i medici condurranno le necessarie procedure diagnostiche e prenderanno una decisione sul trattamento necessario.

    Il trattamento è principalmente per eliminare le cause che hanno causato il dolore.

    1. Se la causa sono malattie infettive, è necessaria la terapia antibiotica.
    2. Se la microflora è disturbata, i probiotici sono prescritti.
    3. Quando sono necessari immunosoppressori della colite ulcerosa non specifica.
    4. Con appendicite acuta, ostruzione acuta dell'intestino, è necessario un trattamento chirurgico.

    In aggiunta alla terapia, i farmaci enzimatici sono utilizzati per migliorare la funzione digestiva dell'intestino. Se il dolore è molto grave, il medico può prescrivere antispastici. Dovrebbe essere chiaro che le pillole antidolorifiche sono un trattamento sintomatico, quindi è necessario un trattamento obbligatorio di una malattia primaria. Nelle malattie infiammatorie dell'intestino tenue o piccolo sono prescritti farmaci antinfiammatori non steroidei.

    In alcuni casi, può essere indicato un trattamento chirurgico. L'operazione è necessaria per tali malattie che causano dolore nell'intestino, come appendicite, ostruzione intestinale. Dopo aver effettuato la terapia necessaria in ospedale, il paziente viene dimesso e un ulteriore trattamento può essere effettuato autonomamente a casa.

    Se il dolore accompagnato da costipazione, sono incoraggiati a mantenere uno stile di vita attivo, stabilire una modalità di movimento intestinale (a farlo nello stesso tempo), si può massaggiare l'addome, dovrebbero essere introdotti nella dieta di cibi con un alto contenuto di fibre (crusca, frutta fresca, cereali). A volte è possibile sostituire la fibra da alimenti naturali con additivi alimentari che possono essere acquistati in farmacia. Non è consigliabile abusare di lassativi.

    5 La dieta del paziente

    Un fattore importante per il successo della terapia è la dieta terapeutica che è assegnato individualmente dal medico a seconda della particolare malattia nel paziente la presenza di malattie concomitanti, l'allergia ad alcuni cibi.

    Raccomandazioni generali riguardanti la dieta:

    • rifiuto di prodotti fritti, grassi, salati, affumicati, semilavorati, prodotti in scatola, bevande gassate;
    • restrizione di prodotti come caffè, tè forte, cioccolato, latte e latticini;
    • pasti frequenti in piccole porzioni;
    • consumo di una grande quantità di liquido.

    Se ci sono dolori nell'intestino, la medicina popolare offre anche molte ricette per la loro eliminazione. Qualsiasi medicinale, anche su base vegetale, deve essere prescritto solo dal medico curante.

    Ci sono rimedi popolari molto efficaci per il trattamento del dolore negli intestini:

    1. L'infuso di miele e foglie di aloe è usato per trattare l'atonia intestinale. Per rendere necessaria per fondere 300 g di miele a 400 ° C, schiacciato foglia di aloe 2-3, in precedenza liberato dal rough, aggiungere il miele, insistere giorno. Prendere l'infusione al mattino, un'ora prima dei pasti, preriscaldamento. Anche il succo di patate o cavolo è efficace.
    2. Si consiglia di assumere 0,5 cucchiaini. foglie triturate di tè verde 3-4 volte al giorno prima di mangiare.
    3. Quando l'intestino discinesia può prendere un decotto di erbe (Motherwort, menta, fiori di achillea, salvia, corteccia di quercia, erba di San Giovanni dei fiori). Per questo 2 cucchiai. l. miscela di erbe versò 0.5 litri d acqua, bollita raffreddata 2 ore, filtrata.

    La preparazione di verdure che è raccomandato la medicina alternativa per il trattamento di dolori intestinali, può essere controindicato in caso o può causare reazioni allergiche. Pertanto, prima di utilizzare tali mezzi per combattere il dolore, è necessario consultare il proprio medico.

    È opinione diffusa che il dolore nell'intestino sia necessariamente associato a qualche malattia di questo organo. Tuttavia, questo non è completamente vero.

    Il dolore nell'intestino di uomini e donne può manifestarsi a causa degli effetti irritanti di determinati alimenti e determinati farmaci, fame prolungata, disturbi motori.

    Come può ferire l'intestino?

    Quando inizia il disagio nell'addome, non può sempre essere immediatamente compreso che l'intestino fa male, e non qualsiasi altro organo situato nella cavità addominale.

    Il dolore nell'intestino può avere un carattere diverso.

    A seconda della causa che li ha causati, il dolore è diviso in:

    1. Cramping - il disagio si verifica bruscamente e può superare in qualsiasi momento;
    2. continuo.

    Il dolore può essere:

    Dal grado di intensità, le sensazioni di dolore forte, moderato e debole sono divise.

    La prima indicazione che l'intestino è doloroso, e non un altro organo, è l'indebolimento o l'aumento del disagio durante o dopo la defecazione.

    Se il disagio nell'addome diminuisce dopo la fuga dei gas, allora la sua causa, molto probabilmente, è anche l'intestino.

    Il dolore nell'intestino si differenzia dallo stomaco per l'assenza di una traccia tracciabile tra il disagio e il cibo. L'eccezione è il colon trasverso, che si trova direttamente sotto lo stomaco.

    Se è infiammato, il dolore dopo aver mangiato appare nell'intestino, a causa dello stomaco affollato che preme su questo sito.

    Se l'intestino fa male, allora il cambiamento nella posizione del corpo può aiutare. Basta trovare una posa comoda, ad esempio, sdraiarsi a faccia in giù e piegare le ginocchia allo stomaco, poiché il filo "sotto il cucchiaio" si ferma.

    Non è necessario prendere questa posa - può essere qualsiasi cosa.

    La cosa principale è usarlo per neutralizzare la pressione sulle pareti dell'intestino di gas e feci - queste sono le cause più comuni di indolenzimento nell'intestino.

    I gas non solo scoppiano le pareti dell'intestino, ma anche premono sugli organi vicini.

    Dolore e disagio nell'addome è ciò che si trova in superficie, ma i veri sintomi delle malattie intestinali possono essere rilevati solo dopo un esame dell'hardware e la consegna dei test.

    La natura del dolore può dire al medico quali altri sintomi devono essere ricercati per fare una diagnosi.

    Dolori crampi al fondo sono sintomi di IBS, colite, enterite e infezioni batteriche.

    Dolori dolorosi costanti sono sintomi pericolosi, soprattutto se non si fermano per diverse ore.

    Possono indicare il giro dell'intestino, i tumori, la sconfitta di massa da parte di elminti. Notando tali sintomi, è necessario contattare immediatamente un istituto medico.

    Dolori acuti continui nell'addome sono sintomi di malattie che mettono a rischio la vita, quindi è necessario chiamare immediatamente un medico a casa.

    Sintomi come dolore acuto, acuto e "pugnale" a sinistra dell'ombelico o dell'addome inferiore indicano le seguenti patologie:

    • nelle donne - per la gravidanza ectopica;
    • ostruzione dell'uretere;
    • Attacco di appendicite;
    • perforazione dell'intestino o dello stomaco.

    In questi casi, il paziente ha bisogno di un'operazione urgente.

    Cause del dolore nell'intestino

    Per capire perché l'intestino può far male, devi sapere come è organizzato questo organo. Per la comparsa della sindrome del dolore, sono necessari spasmi e compressione delle terminazioni nervose.

    Le cause degli spasmi possono essere meccanici o autonomi. I nervi nell'intestino sono pochi, ma sono sufficienti per il corpo per segnalare il dolore ai problemi che si presentano in esso. I nervi permeano tutti gli strati dell'intestino, dal muscolo al sottomucoso.

    Cause frequenti della sindrome del dolore - infiammazione di varie parti dell'intestino. Perché il corpo reagisce all'infiammazione con il dolore?

    Il fatto è che con l'infiammazione il sangue scorre nel punto dolente, i tessuti si gonfiano, le terminazioni nervose sono schiacciate.

    Le cause del dolore possono essere la sconfitta della mucosa intestinale. Lo stesso strato mucoso è privo di terminazioni nervose, altrimenti la persona sentirà come le feci si muovono nell'intestino.

    Ma nello strato sotto lo strato sottomucoso, le terminazioni nervose sono presenti e reagiscono a qualsiasi danno sufficientemente profondo dall'intestino dall'interno.

    Cause delle lesioni della mucosa:

    • elmintiasi;
    • colite ulcerosa;
    • polipi e tumori.

    Raccontare le cause del disturbo può essere esso stesso un luogo in cui si avverte disagio:

    • spasmi intorno all'ombelico indicano infezione da elminti;
    • spasmi sul lato destro, dando alla gamba e all'inguine, parlano di appendicite;
    • dolore diffuso senza localizzazione definita può essere un sintomo di una lesione dell'intestino tenue (enterite, intossicazione alimentare);
    • provoca dolore lancinante, nell'ano e nell'ano - emorroidi e ragadi rettali.

    Il dolore nell'intestino appare più spesso a sinistra, sul lato destro appare raramente. Il luogo di localizzazione del dolore intestinale è l'area a sinistra dell'ombelico, ma a volte riposa a destra.

    Questo succede perché la maggior parte degli intestini sono a sinistra. Sul lato sinistro sono la parte principale dell'intestino trasversale e il colon discendente, i più grandi anelli dell'intestino tenue.

    Oltre all'intestino, la causa del dolore a sinistra può essere l'organo del sistema urinario e riproduttivo di uomini e donne.

    Nelle donne, il dolore a sinistra, che diminuisce, può indicare patologie ginecologiche unilaterali: infiammazione ovarica, aderenze, endometriosi.

    Un dolore simile sul lato destro indica gli stessi problemi - questo significa che il processo patologico ha interessato il lato destro degli organi appaiati.

    Nelle donne che hanno partorito di recente, i dolori all'ano, a sinistra e sotto l'addome, possono essere spiegati da un danno ai legamenti.

    Ulteriori sintomi di tale patologia saranno dolore durante le mestruazioni e con sforzo.

    La causa del dolore nell'intestino può essere l'endometriosi. Questa malattia appare solo nelle donne in età riproduttiva.

    Il dolore causato dall'endometriosi può essere osservato nell'addome inferiore o sulla sinistra - questo dipende dalla localizzazione della proliferazione patologica.

    Come rispondere agli spasmi?

    Cosa può e non può essere fatto se l'intestino si ammala? È possibile alleviare questo dolore senza chiamare un medico a casa?

    Quando c'è piena fiducia che sia l'intestino che fa male, e il dolore non è troppo forte e ti permette di muoverti, devi fare quanto segue:

    • bere un antispasmodico: No-shpu, Papaverin, Baralgin o qualsiasi altro;
    • prendi una posa comoda e aspetta mezz'ora.

    Se dopo l'anestesia il disagio nella zona dell'intestino è passato, allora si può procedere con la riabilitazione dell'organo.

    Quali misure aiutano ad eliminare le cause del disagio intestinale?

    1. Ricorda quando è stata l'ultima defecazione;
    2. Se la defecazione non è stata eseguita per diversi giorni, assumere un lassativo;
    3. Massaggi lo stomaco e la parte bassa della schiena. L'addome viene massaggiato in senso orario - questo corrisponde alla direzione di movimento delle masse intestinali. Il massaggio aiuterà anche a sbarazzarsi dei gas nel colon;
    4. Rimuovere il gonfiore nell'addome può essere prendendo diverse compresse di carbone attivo - questo rimedio è sempre disponibile nella cassa di medicina di casa. Invece di carbone, puoi bere Smecta, diluito in acqua.

    Coloro che sono inclini al dolore nell'intestino, è necessario bere almeno otto bicchieri d'acqua al giorno. Questa tecnica normalizza le capacità motorie, aiuta a liberarsi della stitichezza.

    Devi bere acqua, non tè, caffè o composta. Soprattutto velocemente cancella l'intestino dell'acqua non bollita e fresca.

    Dovrebbe essere bevuto al mattino, a stomaco vuoto - in pochi minuti inizierà deboli crampi nel basso addome e dovrà visitare il bagno.

    Per i crampi e il dolore a livello intestinale non è ricomparsa, vale la pena prendere misure preventive:

    • stabilire una corretta alimentazione;
    • Esegui regolarmente esercizi ginnici sui muscoli della stampa e della vita per ripristinare la peristalsi.

    Dopo che gli spasmi nell'addome e il dolore nell'intestino si sono calmati, vale la pena passare attraverso una serie di esami.

    Prima di tutto è necessario fare:

    • analisi di feci per uova di vermi;
    • Coprogramma per la rilevazione di difetti digestivi;
    • esame batteriologico delle feci per disbiosi.

    Dopo aver ricevuto i risultati dei test, il medico saprà cosa fare dopo. È necessario un esame hardware più serio. Solo dopo che il gastroenterologo diagnosticherà e prescriverà il trattamento.

    Assicurati di contattare il tuo medico se:

    • l'intestino crasso è stato sempre svuotato senza problemi, ma recentemente è iniziata la stipsi persistente e sono comparsi dolori nell'intestino;
    • la diarrea si alterna alla stitichezza;
    • costantemente, anche di notte, l'intestino fa male a destra oa sinistra;
    • Crampi e dolore si verificano indipendentemente dal cibo;
    • c'era sangue nelle feci;
    • la diarrea non si ferma nemmeno di notte;
    • senza alcun motivo, hai perso peso bruscamente.

    Queste condizioni sono sintomi di malattie potenzialmente letali e richiedono un trattamento immediato.

    Sindrome dell'intestino irritabile

    La causa più frequente di dolore intestinale è la sindrome dell'intestino irritabile. Questo è il nome del complesso di problemi che portano a una "ribellione delle viscere".

    L'intestino gorgoglia e rimbomba, nell'addome inferiore o sul lato sinistro, iniziano gli spasmi da cui il sudore freddo appare sulla pelle.

    Gli spasmi sono così forti che danno nella parte bassa della schiena sul lato sinistro e terminano con un attacco di diarrea.

    Che cosa succede se questi sintomi non si fermano già da alcuni giorni e anche i soliti mezzi di "frustrazione" non possono decollare convulsioni e diarrea?

    Il trattamento della sindrome dell'intestino irritabile dovrebbe nominare un medico. Non è così facile rimuovere un attacco IBS.

    Questo è un disturbo digestivo cronico estenuante che si verifica per una serie di motivi, anche a causa di scarsa ecologia, errori nutrizionali e stress.

    Per sbarazzarsi di IBS, è necessario un trattamento complesso.

    Fortunatamente, i medici sanno che trattamento è necessario se il paziente è preoccupato per il dolore nella parte sinistra dell'addome e la diarrea sistematica.

    Per fare questo, utilizzare:

    • farmaci;
    • additivi alimentari;
    • rilassamento psicologico;
    • una dieta con un alto contenuto di pectine e cellulosa.

    Il trattamento nel complesso consente di sbarazzarsi del disagio sul lato sinistro dello stomaco in poche settimane, il che non è possibile con l'uso di soli farmaci.

    Il trattamento farmacologico della sola sindrome dell'intestino irritabile non dà buoni risultati.

    Quindi, il dolore intestinale di solito si verifica nella parte sinistra dell'addome, poiché la parte discendente e sigmoidea del colon, che è il più delle volte la causa della sindrome del dolore, si trova nella metà sinistra della cavità addominale.

    Ma in realtà non importa dove fa male: al centro, a sinistra oa destra metà dell'addome. In nessuno di questi casi, dovrebbe essere fatta una diagnosi ad un medico.

    Solo uno specialista può trovare la vera causa del disagio e prescrivere un trattamento.