Trattamento del mal di stomaco dopo aver mangiato, le sue cause

Spesso i pazienti durante una visita dal medico si lamentano di dolori allo stomaco dopo aver mangiato. Tutti sanno che questo organo funge da parte centrale ed è responsabile della digestione del cibo che è arrivato. Le sensazioni dolorose possono sorgere per varie ragioni, dalla malnutrizione, allo stress, alla presenza di malattie. Pertanto, molti sono interessati a cosa fare quando lo stomaco fa male dopo aver mangiato.

Sintomo di disagio addominale

loading...

La cavità addominale è occupata dal tratto digestivo, che consiste non solo nello stomaco e nell'intestino, ma anche in altri importanti organi. Le sensazioni dolorose possono sorgere per una serie di motivi. Il più comune di questi è la malnutrizione.

Oltre al dolore, il paziente può lamentarsi di:

  • eruttando contenuti aspri;
  • flatulenza e gonfiore;
  • nausea e vomito;
  • perdita di appetito;
  • diarrea o costipazione di natura prolungata.

I suddetti segnali possono segnalare lo sviluppo di una malattia grave o testimoniare il consumo di cibi grassi, fritti e grassi. Quando dopo un pasto dolori allo stomaco, i medici diagnosticano la gastrite. Dopo aver consumato cibo, il corpo aumenta di dimensioni, contro cui avviene la spremitura degli organi vicini.

Cause del dolore dopo aver mangiato

loading...

Ci sono molti fattori che gradualmente portano allo sviluppo del dolore nell'addome. I medici credono che se lo stomaco fa male dopo aver mangiato, i motivi sono nascosti nel modo seguente:

  1. l'eccesso di cibo. Questo motivo è considerato il più comune. Quando una grande quantità di cibo entra nello stomaco in un breve periodo di tempo, le sue pareti si espandono. Come risultato di questo processo, il corpo schiaccia gli organi vicini;
  2. sindrome dello stomaco irritabile. Il dolore si verifica dopo aver mangiato alcuni tipi di alimenti. Spesso, questo fenomeno si verifica quando nella dieta sono presenti piatti fritti, grassi, affettati, salati e affumicati;
  3. ernia diaframmatica. Il diaframma si trova tra la parete addominale e la regione toracica e ha anche un'apertura attraverso cui passa l'esofago. Quando il canale viene ingrandito, la parte superiore dello stomaco viene bloccata. Di conseguenza, subito dopo aver mangiato, fa male allo stomaco;
  4. pilorospazm. Sotto questo concetto è inteso lo spasmo nell'area del gatekeeper. Questo è il reparto dello stomaco, che si trova nell'area della giunzione dell'organo e del duodeno. Il pilorospasmo si manifesta spesso sullo sfondo di un malfunzionamento del sistema nervoso. Sindrome del dolore si verifica circa 20-30 minuti dopo aver mangiato. Dopo ciò, ci sono nausea e vomito. Il disagio scompare solo dopo che lo stomaco è completamente svuotato;
  5. stenosi dell'esofago. Questo tipo di patologia è accompagnata da un significativo restringimento del lume. Le ragioni sono la comparsa di formazioni tumorali, danni traumatici, l'ingresso di un oggetto estraneo. Dopo aver mangiato, il paziente lamenta pesantezza allo stomaco, una forte sensazione dolorosa, nausea, vomito;
  6. ostruzione di una parte dello stomaco. In una tale situazione, una certa area è bloccata da un polipo o da una formazione simile a un tumore. La malattia è accompagnata da forti spasmi;
  7. sconfitta della cistifellea. Si trova nella parte superiore della cavità addominale sul lato destro. Con lo sviluppo del processo infiammatorio o la formazione di calcoli, la cistifellea trasmette lo stomaco, che porta alla comparsa della sindrome del dolore;
  8. manifestazioni allergiche. Se un'ora dopo un pasto fa male allo stomaco, allora forse la causa si nasconde in un'allergia a un determinato prodotto. Di solito, questo fenomeno si verifica quando si mangiano piatti a base di pesce, miele, latticini;
  9. avvelenamento. Per ammalarsi lo stomaco dopo due ore può a un avvelenamento con produzione di scarsa qualità. Per accelerare il processo di rimozione dei componenti tossici, è necessario bere i sorbenti;
  10. pancreatite. Il dolore allo stomaco dopo aver mangiato si verifica con lo sviluppo di una malattia infiammatoria nel pancreas. Il disagio nell'addome si verifica 30 minuti dopo aver mangiato. In questo caso, il dolore può essere dato al lato destro o sinistro o avere un carattere cinghiale;
  11. gastro. Questo tipo di malattia è caratterizzato da una lesione del duodeno. La causa più comune è un'alimentazione inadeguata;
  12. malattia ulcerosa dello stomaco o dell'intestino tenue. Sotto questa malattia, la mucosa è colpita e la formazione di piaghe. Se il corpo ottiene succo gastrico o cibo aggressivo, allora c'è una sensazione dolorosa;
  13. gastrite. Una malattia infiammatoria che si verifica quando si attiva un agente batterico chiamato Helicobacter Pylori. Se la gastrite acuta non viene trattata per un lungo periodo, acquista una forma cronica.

Se c'è dolore allo stomaco dopo aver mangiato, la causa dovrebbe essere cercata il prima possibile. Questo può solo aiutare un medico esperto e un esame approfondito.

Classificazione del dolore nell'addome

loading...


Perché lo stomaco fa male dopo aver mangiato? Questa domanda viene posta da oltre il 60% dei pazienti. Per identificare la causa del processo patologico, è necessario analizzare la manifestazione del dolore.

La natura del dolore è divisa in diversi tipi.

  • Tipo acuto di dolore L'addome può essere malato con avvelenamento grave, infezione intestinale, sviluppo di pancreatite, appendicite, gastrite o come risultato dell'utilizzo di prodotti di scarsa qualità.
  • Un tipo di dolore bruciante. Si verifica quando si assumono cibi acidi, piccanti o taglienti. La causa potrebbe essere la gastrite o la pancreatite.
  • Tipo cronico e tirante. Un tale segno segnala la manifestazione di un tipo cronico di gastrite, eccesso di cibo, rapida accettazione di piatti. In alcuni casi, la sensazione di dolore cronico segnala un peggioramento dell'ulcera o dello sviluppo del cancro.

Anche il luogo di manifestazione della sindrome del dolore può essere diverso.

  • Se una sensazione spiacevole appare nella regione ombelicale o nella parte superiore dell'addome, questo indica una lesione della mucosa gastrica. La sintomatologia non appare immediatamente, ma poche ore dopo una cena densa.
  • Il dolore nella zona iliaca indica l'infiammazione della cistifellea o il passaggio di pietre lungo i suoi percorsi. I sintomi spiacevoli compaiono 30 minuti dopo aver mangiato.
  • Una sensazione di disagio nell'ipocondrio sinistro o nella parte centrale dell'addome segnala una lesione ulcerosa. A poco a poco, le sensazioni dolorose acquisiscono un carattere shingling. Può essere dato alla zona del torace.
  • Con dolore cronico nella parte sinistra o destra dell'addome si indica la pancreatite. La sindrome del dolore si manifesta spesso in modo brusco e forte, causando shock nel paziente.

La presenza di una determinata malattia sarà indicata da altri segni.

  • Con un senso di pesantezza, flatulenza, una leggera nausea, è consuetudine parlare di nutrizione scorretta o mancanza di succo gastrico.
  • Il gonfiore può verificarsi con la gastrite. In questo caso, ci sono altre manifestazioni: eruttazione, bruciore, bruciore di stomaco, feci.
  • Quando si erutta con un odore frizzante o un sapore aspro, è consuetudine parlare di pancreatite o gastroduodenite.
  • Se c'è una violazione delle feci, debolezza, aumento dei valori di temperatura, vomito, allora i medici diagnosticano l'infezione intestinale o l'avvelenamento.

I sintomi di cui sopra indicano perché lo stomaco fa male. Ma, in ogni caso, non esitate con l'appuntamento dal medico. Solo lui può prescrivere un trattamento appropriato.

Aiuta il dolore nell'addome

loading...

Se il paziente ha un forte dolore nella parte sinistra dell'addome, è necessario chiamare immediatamente un'ambulanza. In tal modo, non vale la pena fare nulla. È severamente vietato prendere antidolorifici, applicare impacchi e inserire clisteri.

Se periodicamente si avverte dolore allo stomaco dopo aver mangiato, il trattamento sarà il seguente:

  • l'uso di agenti enzimatici: Mezima, Festal, Creonte;
  • ricevimento di antispastici: No-shpy, Drotaverina;
  • uso di fondi da bruciore di stomaco e pesantezza nello stomaco per normalizzare la composizione del succo gastrico: Maalox, Gastala, Rennie;
  • l'uso di farmaci che neutralizzano l'acido cloridrico, eliminano le tossine, proteggono la mucosa: Phosphalogel, Almagel.

In alcuni casi, i mezzi delle persone aiutano a risolvere il problema. Puoi prendere un decotto a base di camomilla, menta, salvia. Hanno un effetto anti-infiammatorio.

Migliora la condizione aiuterà il calore. Per eseguire la procedura, è necessario inumidire l'asciugamano in acqua tiepida e attaccarlo allo stomaco. Se il disagio non scompare, allora è necessario visitare un medico.

Misure preventive

loading...

Per iniziare a fare male o essere malato, sii malato, lo stomaco o il ventre possono in qualsiasi momento. Per evitare questo processo, è necessario seguire alcune raccomandazioni:

Osservare una dieta rigorosa Dal menu tutti i prodotti fritti, grassi, affumicati e affumicati sono completamente esclusi. L'uso del sale è limitato a 6 grammi al giorno. L'accento è posto sui cibi bolliti, al vapore e in umido. Puoi cucinare piatti a base di carne e pesce, verdura e frutta.

Mangia spesso, ma a poco a poco. Il volume di presentazione non deve superare i 200 grammi.

  1. Non mangiare troppo.
  2. Monitorare la qualità del prodotto. Rifiuti da prodotti semilavorati, fast food e alcol.
  3. Rifiuta di fumare.
  4. Dopo i pasti, sdraiarsi per 20 minuti. E poi camminare per la strada.
  5. Sottoposto regolarmente ad esami preventivi.
  6. Fai esercizi fisici speciali che migliorano il deflusso del succo gastrico.
  7. Di notte si dovrebbe bere un bicchiere di prodotti di latte acido: kefir, yogurt, ryazhenka.

Se ci sono sensazioni dolorose dopo aver mangiato, e si verificano costantemente, è necessario visitare un medico. Egli prescriverà un esame e determinerà la causa della comparsa della patologia. E dopo aver impostato la diagnosi, nominerà il trattamento appropriato.

Dolore dopo aver mangiato

loading...

Mangiare cibo umano è necessario per ricostituire le riserve di energia, ottenendo le sostanze necessarie per la vita normale.

Dopo l'ingestione di cibo nella cavità orale, inizia il processo di digestione (elaborazione fisica e chimica del cibo per un'ulteriore assimilazione da parte delle sue cellule del corpo umano).

La digestione è un complesso processo fisiologico che coinvolge vari organi e sistemi, molti dei quali si trovano nella cavità addominale.

Come sapete, il dolore è un segnale che informa una persona del malfunzionamento, della malattia e dei danni che si verificano nel corpo.

Il dolore all'addome dopo il pasto può essere associato a patologie acute e croniche degli organi addominali e alla qualità e quantità del cibo.

loading...

Il dolore dopo aver mangiato può verificarsi in diverse situazioni:

Qualità del cibo stesso: quando vengono immessi nel corpo, sostanze aggressive o microrganismi che violano il normale processo vitale possono entrare nel corpo. Esempio: gastroenterocolite dopo aver consumato cibo di scarsa qualità, contaminato da batteri, gastrite alcolica acuta dopo un singolo uso di una grande quantità di alcol.

Quantità di cibo: anche con l'uso di prodotti di alta qualità, un consumo eccessivo o insufficiente può causare un malfunzionamento nel corpo. Esempio: un attacco di pancreatite acuta sullo sfondo di un brusco cambiamento nella dieta, l'uso di una grande quantità di cibi grassi proteici (shish kebab).

Stato del corpo : in presenza di un processo patologico nel corpo, anche con l'uso di cibo di alta qualità in quantità normale, può verificarsi un fallimento. Esempio: ho una gastrostasi con dolore nell'addome con nutrizione in un paziente con cancro allo stomaco.

Malattie dell'esofago, accompagnate da dolore dopo aver mangiato e associate alla qualità e quantità del cibo:

Esofagite acuta: una condizione caratterizzata da infiammazione della parete dell'esofago, accompagnata da dolore e disagio durante la deglutizione, bruciore. Si verifica in caso di esposizione alla parete dell'esofago di sostanze aggressive o microrganismi, nonché in caso di reazione allergica.

Perforazione dell'esofago: condizioni acute acute, accompagnate da intenso dolore. Si verificano più spesso quando gli effetti meccanici degli oggetti che entrano nell'esofago accidentalmente (osso di pesce, corpi estranei solidi quando ingeriti nei bambini).

Sindrome di Burhave: rottura spontanea dell'esofago (esofago del banchetto) - rottura dell'esofago, associata ad un forte aumento della pressione. È accompagnato da dolori affilati, può alzarsi come risultato di vomito ripetuto dopo un'abbondanza di cibo abbondante, un desiderio di sopprimere deliberatamente il vomito. La malattia è estremamente rara.

Il dolore nell'esofago con qualità normale e quantità di cibo si verifica con le seguenti condizioni:

L'acalasia del cardias è una malattia cronica in cui la parte inferiore dell'esofago non si rilassa abbastanza da passare il cibo, può essere accompagnata da intenso dolore al petto o all'epigastrio.

La malattia da reflusso gastroesofageo è una malattia cronica in cui i calcoli biliari del contenuto gastrico entrano nell'esofago, seguiti da danni alle pareti dell'esofago da parte del contenuto gastrico. La malattia può essere accompagnata da bruciore di stomaco, eruttazione acida, a volte dolore dietro lo sterno, che può dare al collo e alla scapola.

esofagite cronica è una malattia cronica, può spesso essere un risultato o accompagnare la malattia da reflusso gastroesofageo. È associato alla presenza di infiammazione cronica nella parete dell'esofago. Può manifestarsi come dolore al petto durante la deglutizione, bruciore di stomaco.

Cancro esofageo: gonfiore maligno dell'esofago nelle fasi finali dello sviluppo può costituire un ostacolo al passaggio del cibo, che è accompagnato da disfagia (difficoltà a deglutire) e dolore dietro lo sterno.

Discinesia dell'esofago in malattie neurologiche - una condizione in cui la capacità dell'esofago di abbattere per spostare il grumo di cibo nello stomaco. Sono manifestati da disturbi della deglutizione. A volte i disturbi della deglutizione possono essere dolorosi.

Mellory - Sindrome di Weiss. Come risultato del vomito ripetuto, la parete dell'esofago non si strappa affatto. Possibile comparsa di dolore al petto e all'epigastrio, è possibile vomitare sangue o fondi di caffè.

L'esofago ipersensibile è una malattia accompagnata da dolori allo sterno e bruciore durante il pasto, senza cambiamenti organici nell'esofago.

Diverticoli dell'esofago - protrusione dell'esofago. La malattia è accompagnata dal lancio di cibo mangiato nella cavità del diverticolo, dove il cibo ristagna e comincia a decomporsi (odore sgradevole dalla bocca). Possibile presenza di dolore nell'infiammazione dei diverticoli.

Malattie dello stomaco associate a una violazione della qualità e della quantità di cibo:

loading...

Gastrite acuta: si sviluppa in seguito all'esposizione alla parete dello stomaco di un agente aggressivo che è caduto nel cibo. Nella parete dello stomaco si sviluppa un'infiammazione acuta. La malattia si sviluppa da 3 a 6 ore dopo l'ingestione. Accompagnato da dolore acuto nella regione epigastrica, ci possono essere nausea e vomito di cibo mangiato. Un classico esempio di gastrite acuta è la gastrite alcolica acuta, quando un effetto irritante sulla parete dello stomaco è esercitato dall'alcol etilico. Inoltre, la gastrite acuta può causare l'uso di alimenti infetti da microrganismi patogeni.

Il dolore allo stomaco associato all'uso normale in quantità e qualità del cibo, si presenta alle seguenti condizioni:

loading...

La gastrite cronica - una malattia in cui vi è un'infiammazione cronica nella parete dello stomaco, è accompagnata da una violazione della funzione secretoria e motoria dello stomaco. Può manifestarsi con dolore contundente nella regione epigastrica, di solito dopo un errore nella dieta.

ulcera peptica: può verificarsi subito dopo aver mangiato il cibo, continuando il dolore fino a quando l'evacuazione del contenuto dello stomaco, sollievo può avvenire da vomito o 2-3 ore, quando il contenuto dello stomaco usciti lo stomaco e l'intestino tenue lascia nel dolore gastrico.

Con il cancro allo stomaco, il dolore associato al mangiare, si verificano nelle fasi successive del processo. Nelle fasi iniziali, i sintomi del cancro allo stomaco non differiscono molto da quelli di gastrite, ulcera gastrica, esofagite. Il dolore appare quando il tumore restringe il lume dello stomaco o ne germoglia la parete, rompendo l'elasticità. I dolori sono rumorosi, localizzati nell'epigastrio e nella regione peri-ooforica.

I dolori del pugnale ad alta intensità, che si manifestano su uno sfondo di completo benessere, sono caratteristici delle ulcere gastriche perforate.

Malattie del pancreas, che possono essere accompagnate da dolore dopo aver mangiato:

loading...

La pancreatite acuta è un'infiammazione acuta nel pancreas. Può essere innescato dall'ingestione di cibo acuto, grasso, proteico, assimilabile, specialmente in combinazione con l'alcol. Il dolore nella pancreatite acuta è estremamente intenso, localizzato nella regione epigastrica, l'ipocondrio sinistro, può irradiare nella schiena, nella pala o nella cintura. Il dolore è spesso accompagnato da nausea, vomito multiplo incontrollato.

La pancreatite cronica è una malattia caratterizzata dallo sviluppo dell'insufficienza pancreatica endocrina ed esocrina (il pancreas produce quantità insufficiente di enzimi per la digestione). Quando esacerbazione del dolore cronico pancreatite, di solito meno intensa, spesso accompagnata da dispepsia, flatulenza, diarrea o costipazione, nausea con vomito e senza.

Malattie della colecisti, che possono essere accompagnate da dolore allo stomaco dopo aver mangiato:

loading...

Colecistite acuta: un attacco di colecistite può provocare un errore nella dieta, l'assunzione di cibi grassi, piccanti, fritti, l'alcol può aggravare la situazione. La colecistite acuta è accompagnata da un intenso dolore da cucitura a destra sotto le costole e nell'epigastrio, che può avere un carattere angosciante. Al dolore può unire il vomito, che non porta sollievo.

Malattie e danni al fegato che possono essere accompagnati da dolore addominale:

loading...

Epatite acuta tossica: può svilupparsi in seguito all'ingestione di sostanze tossiche nel corpo, con danno acuto alle cellule del fegato - epatociti. La malattia può essere accompagnata da dolore nell'ipocondrio destro di bassa intensità, ci può essere ittero.

Inoltre, dopo il duodeno, il cibo penetra nell'intestino tenue, dove avviene un'ulteriore digestione con la partecipazione di enzimi pancreatici e biliari. Dall'intestino tenue il contenuto passa nell'intestino crasso, dove avviene l'assorbimento di acqua e l'ulteriore formazione di feci da particelle non digerite e la loro rimozione dal corpo. Il dolore all'addome vicino all'ombelico può essere associato a disturbi funzionali e alle malattie intestinali. Anche il dolore nell'addome inferiore è caratteristico di questa patologia.

Le malattie dell'intestino, che sono accompagnate da dolore addominale associato al mangiare, sono molto diverse. Il fattore scatenante è l'ingestione di sostanze o microrganismi che interferiscono con il lavoro dell'intestino.

loading...

Malattie infettive: mangiando cibi contaminati da agenti patogeni possono sviluppare infezioni intestinali (dissenteria, intossicazioni alimentari, infezioni da rotavirus, e altri);

Quando i parassiti infettano il cibo, si sviluppano malattie parassitarie (ascaridosi, difillidotrio, giardiasi, ecc.);

Quando mangiare quantità in eccesso di proteine, grassi o carboidrati, sostanze minerali possono sviluppare ogni possibile dispepsia (gonfiore, diarrea, e simili. D.), anche in assenza di malattie croniche dell'intestino e insufficienza pancreatica esocrina.

Malattie dell'intestino, accompagnate da dolore all'addome sullo sfondo del normale apporto di cibo:

loading...

La malattia di Crohn è una malattia infiammatoria cronica con una lesione ileale predominante. L'intensità dei sintomi nella malattia di Crohn dipende dalla prevalenza e dalla localizzazione del processo nell'intestino. Il dolore nell'addome è localizzato nella regione iliaca destra, nella regione laterale destra, sovrapubica e peripumpale. Il dolore può essere intenso, crampi, che può essere un segno indiretto di restringimento del lume intestinale. La malattia può essere accompagnata dalla formazione di fistole intestinali e ascessi intra-addominali.

La colite ulcerosa è una malattia infiammatoria cronica del colon con una lesione predominante della mucosa dell'intestino crasso. Il sintomo principale della malattia è spesso una feci frequente con sangue striato. Il dolore è raramente intenso, la localizzazione del dolore dipende dall'area dell'intestino interessato, più spesso nella parte sinistra dell'addome.

Enterite allergica (allergia alimentare): la malattia si sviluppa quando viene ingerita nel tratto gastrointestinale degli antigeni di origine alimentare. Molti alimenti possono essere una fonte di antigeni alimentari (cioccolato, caffè, noci, agrumi). La malattia si manifesta con sintomi intestinali, dolori addominali, disturbi alle feci, eccetto che questa malattia può manifestarsi come sintomi extraintestinali. Una varietà di manifestazioni della risposta del corpo all'aggressione antigenica dall'esterno più spesso, queste sono eruzioni cutanee diverse.

Diverticoli dell'intestino - protrusioni congenite o acquisite della parete intestinale. Spesso, la semplice esistenza di diverticoli non può essere accompagnata da dolori addominali, ma una serie di complicazioni divertukulov visto tra cui dolori addominali. I fenomeni di diverticolite acuta (infiammazione del diverticolo) sono accompagnati da dolore nell'addome ad alta intensità. La localizzazione del dolore dipende dall'area dell'intestino. Può anche essere un alta temperatura fenomeno infiammazione peritoneale, quando diverticolo perforazione.

I tumori dell'intestino nel processo di sviluppo porterà ad un restringimento del lume intestinale o completa ostruzione, che può essere accompagnata dai fenomeni di occlusione intestinale con il quadro clinico appropriato (intenso crampi addominali). Inoltre, la germinazione degli organi e dei tessuti vicini con un tumore può anche causare dolore addominale.

La sindrome dell'intestino irritabile è una malattia accompagnata da una violazione della funzione intestinale, senza cambiamenti nella parete intestinale. Pertanto, la malattia si riferisce a disturbi funzionali ed è il risultato di una varietà di fattori - infezioni intestinali precedentemente trasmesse, stress o disturbi mentali. La malattia è accompagnata da dolore all'addome in combinazione con la diarrea, meno comune senza una forma dolorosa. La malattia è estremamente difficile da trattare.

Cause del dolore addominale dopo aver mangiato

loading...

Il dolore addominale può essere causato da varie malattie, ognuna delle quali richiede un'attenta diagnosi e un trattamento appropriato. Qualsiasi sindrome del dolore ha le sue specifiche, quindi la causa della malattia può essere diagnosticata solo dopo aver chiarito la natura del dolore, oltre a studiare i sintomi associati.

Cause del dolore addominale dopo aver mangiato

Fonti di disagio nell'addome

loading...

L'elenco dei principali fattori che possono causare dolore nell'addome includono:

  • consumo eccessivo di cibo salato, affumicato, piccante, stomaco irritante;
  • abuso di cibi fritti e grassi che provocano coliche;
  • scarsa tolleranza dei prodotti lattiero-caseari. In questo caso, anche un sintomo di accompagnamento aumenterà la formazione di gas;
  • allergia alimentare a determinati alimenti;
  • violazione della dieta;
  • eccesso di cibo;
  • intossicazione alimentare;
  • altri disturbi dell'esofago.

Cause di dolore allo stomaco prima e dopo aver mangiato

Il dolore addominale episodico si verifica con l'alimentazione banale o una dieta disturbata. Al lavoro, non c'è sempre abbastanza tempo per pranzare in orario, quindi l'intervallo tra il primo e il secondo pasto è a volte più di 8-10 ore. Dopo questo digiuno una persona, di regola, mangia troppo, che causa dolore all'addome. Il mancato rispetto regolare della dieta può portare allo sviluppo di gastrite e altri gravi disturbi dell'esofago. I pazienti dovrebbero anche prestare attenzione alla qualità del cibo e al modo in cui sono cucinati, limitatamente a piatti bolliti e stufati.

Importante! Pertanto, si può concludere che è necessario rivedere la propria dieta con regolari sensazioni di dolore nell'addome. L'adempimento di una dieta è un pegno di attività vitale normale di un organismo a esacerbazioni frequenti di malattie gastrointestinali.

Video - Mi fa male lo stomaco dopo aver mangiato. Cosa dovrei fare?

Classificazione del dolore addominale dopo aver mangiato

loading...

A seconda della natura del dolore, si possono distinguere tali tipi di dolore:

La natura del dolore in varie malattie

Per chiarire la diagnosi dovrebbe anche determinare l'eziologia del dolore:

  1. Dolore nella fase iniziale della digestione. Il disagio subito dopo un pasto indica un cambiamento patologico nello stomaco. Esacerbazione è la prima ora dopo un pasto. La scomparsa del dolore si verifica in un momento in cui le masse alimentari passano nel duodeno.
  2. Dolori affamati. Nel ritmo moderno della vita, non c'è sempre tempo per mangiare. Durante lo studio o il lavoro, una persona a volte dimentica gli snack, provocando dolori della fame. Si fermano solo dopo aver mangiato.
  3. Dolori notturni. Il dolore a destra, che si manifesta durante la notte, indica un'ulcera duodenale. La persona allo stesso tempo sente lo stesso dolore di quando ha fame.
  4. Dolore nella fase finale della digestione. Dolore all'addome 2-3 ore dopo l'ultimo pasto è un segno caratteristico dell'infiammazione del pancreas o della parte terminale dello stomaco.

Cause del dolore addominale

Anche la localizzazione del dolore è di grande importanza nella diagnosi. Il dolore nell'addome dopo aver mangiato appare:

  • nella zona inferiore. Con i segni di accompagnamento - vomito e nausea, puoi parlare della sconfitta del sistema digestivo. Sensazioni dolorose insieme a temperatura testimoniano malattie di eziologia infettiva negli organi della piccola pelvi;
  • nella parte sinistra. Una sindrome dolorosa normale può essere spiegata da un aumento della milza, dallo sviluppo di infiammazione nel pancreas, dall'accumulo di gas o da una grave lesione dello stomaco;
  • nella parte destra. Il disagio può essere causato dalla presenza di un processo infiammatorio nella cistifellea o esacerbazione dell'appendicite.

Importante! Con il dolore costante nell'addome, si dovrebbe prestare particolare attenzione alla loro posizione e informare il medico su di esso. Questo raffinamento velocizzerà significativamente la definizione con la diagnosi.

Alimenti che non possono essere mangiati a stomaco vuoto

Cosa devo fare se ho mal di stomaco dopo aver mangiato?

loading...

Se i dolori addominali sono di breve durata episodica, sono molto probabilmente innescati da una dieta scorretta. Al fine di sbarazzarsi di loro, è necessario osservare tre pasti al giorno con spuntini leggeri e rifiuti da piatti taglienti, salati e fritti.

Il dolore regolare dopo aver mangiato mostra che una delle malattie gastrointestinali si sviluppa nel corpo, il che può portare a conseguenze irreversibili. Di conseguenza, tali manifestazioni richiedono un ricorso immediato a uno specialista.

Pronto soccorso per il dolore allo stomaco

Affinché il medico possa determinare la diagnosi il più presto possibile e prescrivere un trattamento efficace, il paziente deve essere informato di tutte le sue manifestazioni dolorose, specificando i seguenti punti:

  • momento in cui si manifestano sensazioni dolorose e altri sintomi (prima, dopo o durante un pasto);
  • carattere della sindrome del dolore (acuto, pungente, tagliente, dolorante, ecc.);
  • prodotti alimentari consumati;
  • regime alimentare;
  • presenza di malattie croniche;
  • cambiamenti dello stato di salute, incluse recenti malattie, interventi chirurgici, parto, depressione, ecc.;
  • passando il corso della terapia farmacologica.

Cosa non puoi mangiare a stomaco vuoto

Importante! Tutte queste informazioni sono la base per la scelta del trattamento. Tuttavia, non sarà sufficiente per porre immediatamente la diagnosi giusta. Una terapia efficace per il dolore addominale richiede un'attenta diagnosi. L'automedicazione è esclusa, poiché può portare ad un serio peggioramento dello stato di salute del paziente.

Diagnosi di malattie con dolore addominale

loading...

Dopo che il medico ha ascoltato le lamentele del paziente, inizia un esame diretto - palpazione degli organi addominali, auscultazione del ritmo cardiaco, ascolto dei polmoni. Successivamente, darà le indicazioni per uno studio di laboratorio su sangue, urina e feci. Se necessario, il paziente viene inviato per l'ecografia della cavità addominale o radiografia.

Il mio stomaco e mal di stomaco dopo aver mangiato

loading...

Molte persone, di fronte a ciò che fa male allo stomaco dopo aver mangiato e prima del suo ricevimento, non attribuiscono importanza a questo spiacevole sintomo.

Credono che queste siano caratteristiche individuali del corpo, e lo stomaco esprime così il bisogno di cibo.

Questo è un grande equivoco e non si possono trarre conclusioni spontanee. Le cause del dolore prima e dopo il pasto possono essere associate a patologie che si verificano nel corpo.

Devono essere identificati il ​​prima possibile e iniziare un trattamento adeguato.

Perché ci sono dolori prima di mangiare

Questo sintomo, come il dolore prima di mangiare, causa un sacco di disagi. Non puoi lasciarlo senza attenzione, devi identificare i motivi dell'aspetto.

I sintomi indesiderati nello stomaco prima di mangiare, più spesso scompaiono dopo un piccolo spuntino. Ma non puoi afferrare il dolore, perché così non puoi notare una malattia grave.

A stomaco prima di un pasto può per vari motivi, alcuni di loro sono presentati di seguito:

  • Evento di un'ulcera. Una persona ha un mal di stomaco, è malato, forse, la comparsa di vomito e diarrea. Questa patologia appare quando il paziente ha già uno stadio avanzato di gastrite.
  • Infiammazione dello stomaco Le pareti dello stomaco sono sfregiate dalla ferita e il succo gastrico le influisce negativamente. Da questo, la mucosa gastrica si infiamma di una forza maggiore. Ci sono dolori all'addome prima di mangiare. Dopo aver mangiato il succo gastrico inizia a sciogliere il cibo e il dolore allo stomaco si attenua. Sembra che lo stomaco non faccia più male. Non fare conclusioni affrettate in questo caso. È necessario consultare un medico e condurre un trattamento appropriato.
  • Disorganizzazione dell'equilibrio ormonale. I malanni appaiono di sera, c'è una sensazione di fame. Questa malattia si verifica quando le donne hanno problemi con la ghiandola tiroidea.
  • Sottolinea, problemi psicologici. Il sistema digestivo soffre prima di tutto a causa dello stress. In tale stato, la circolazione sanguigna delle pareti dello stomaco peggiora, compaiono infiammazioni e segni iniziali di gastrite. Tali sintomi dovrebbero essere trattati non solo nel gastroenterologo. Lo psicoterapeuta aiuterà a identificare la causa dello stress e aiuterà a eliminarlo.
  • Malattie dell'intestino. Le infezioni intestinali provocano i dolori della fame. Le sensazioni di dolore si formano sporadicamente prima di mangiare.

I sintomi di cui sopra sono una grande minaccia per la salute. È necessario identificare immediatamente perché sono apparsi.

Possono richiedere un trattamento a lungo termine. Una visita puntuale a un istituto medico ridurrà significativamente il rischio di sviluppare patologie pericolose.

Tipi di dolore prima di mangiare

Le sensazioni di dolore appaiono insieme a una sensazione di fame. A volte un individuo ha bisogno di una piccola porzione di cibo per prevenire i sintomi indesiderati.

Con un alto grado di probabilità una persona affamata può manifestare sensazioni dolorose.

In questi casi, ci sono diversi tipi di dolore. Sono presentati di seguito:

  • Succhiare la proprietà. Si verificano nella maggior parte dei casi. Può segnalare danni da erosioni nel tratto gastrointestinale. Il colpevole di tali dolori è l'acido cloridrico, che nell'organo digestivo vuoto infiamma i recettori della mucosa.
  • Proprietà del disegno. Tali sentimenti dolorosi durano un lungo periodo di tempo. Testimoniano la stenosi pilorica, escrescenze fibrose.
  • Proprietà pulsanti. Osservato in violazione della contrazione della muscolatura liscia. Le cause di tale dolore possono servire come attività nervosa eccessiva, infiammazione della peristalsi dovuta alla formazione di tumori maligni.
  • Proprietà di combustione. La sindrome dolorosa deriva dall'eccessiva acidità del succo gastrico. È caratteristico per gastrite e ulcera gastrica.

Le cause dell'aspetto della malattia dopo aver mangiato

Molte persone hanno familiarità con un tale problema: noi cantiamo e dopo questo c'è dolore. Lo stomaco è l'organo digestivo responsabile della digestione del cibo.

Può reagire alle cattive abitudini della persona, cibo malsano e di scarsa qualità.

Questo contribuisce alla comparsa di dolore allo stomaco dopo aver mangiato. Non solo tali cause possono contribuire alla malattia nell'addome.

Alcuni di loro sono descritti di seguito:

  • Ulcera allo stomaco, 12 ulcera duodenale. Patologia del decorso cronico con periodi di esacerbazione e remissione. Quando la malattia fa male allo stomaco, c'è bruciore di stomaco, vomito, nausea, la temperatura aumenta. Il dolore si irradia alla colonna lombare, alla scapola, all'ipocondrio destro o sinistro. Subito dopo aver mangiato, il dolore si manifesta con un'ulcera nella parte superiore dello stomaco. L'ulcera nella parte centrale si fa sentire 1 ora dopo aver mangiato. L'ulcera della parte inferiore è accompagnata da indolenzimento 2-3 ore dopo aver mangiato, che diminuiscono o scompaiono completamente dopo aver mangiato.
  • Ulcera nel canale del piloro. La malattia si forma due ore dopo aver mangiato. Fenomeni concomitanti - nausea e vomito.
  • Gastrite. La malattia inizia a manifestarsi in 20-30 minuti dopo aver mangiato. Le gomme intense infastidiscono la persona dopo aver consumato cibi piccanti e fritti. L'individuo sente nausea, bruciore di stomaco, forse lo sviluppo di flatulenza e diarrea.
  • Pancreatite. Processo infiammatorio, che si svolge nel pancreas. Forti e acuti dolori allo stomaco si formano dopo aver mangiato e non si fermano da 6 a 12 ore. Fortemente lo stomaco o la pancia nella parte superiore, la persona è malata, la palpitazione è accelerata. Le sensazioni dolorose possono diffondersi nel lato destro o sinistro, nella parte bassa della schiena.
  • Sindrome dell'intestino irritabile. Appare quando una persona non ha problemi con le malattie del tratto gastrointestinale. I sintomi di IBS sono fortemente simili nei segni clinici con gastrite, gastroduodenitis. La diagnosi viene effettuata con il metodo di eliminazione con malattie simili. Il dolore inizia ad apparire dopo 40-60 minuti dopo aver mangiato. Prima di lei, una persona si sente nausea, eruttazione, bruciore di stomaco. L'addome è gonfio, vi è uno sviluppo di flatulenza e rottura delle feci. Di solito, il trattamento non è richiesto, perché il dolore scompare dopo la defecazione.
  • Ischemia intestinale La malattia interrompe il normale flusso di sangue nell'intestino a causa dei livelli elevati di colesterolo. Improvvisamente, dopo aver mangiato, ci sono dolori nel peritoneo, nausea con vomito, febbre. Potrebbe esserci presenza di feci nelle feci.
  • Intolleranza alimentare Questa è la probabile ragione per cui fa male allo stomaco. Le sensazioni di dolore si sviluppano a seguito di allergie a determinati cibi. Ci possono essere gonfiore, nausea, diarrea o costipazione.
  • Intossicazione alimentare Dopo aver ricevuto cibo di scarsa qualità o preparato in modo inadeguato, una persona avverte dolori di bruciore allo stomaco. I sintomi inerenti all'avvelenamento da cibo includono la comparsa di nausea, vomito, crampi addominali e diarrea. Possono comparire febbre, brividi, diarrea con inclusioni di sangue, disidratazione del corpo.
  • Appendicite. Dolore rinforzato nello stomaco o sotto il lato destro dell'addome dopo aver mangiato può indicare un'infiammazione dell'appendice. Ci possono essere nausea, vomito o un leggero aumento della temperatura corporea. Con tali sintomi dopo aver mangiato, è necessario chiamare immediatamente un'ambulanza.
  • Pietre nella cistifellea. La cistifellea si trova sotto il fegato sul lato destro dell'addome. Le pietre appaiono come risultato della solidificazione della bile. Dopo aver mangiato, dopo 2 ore, i dolori compaiono nella parte superiore destra dello stomaco. Il dolore può irradiarsi alla spalla destra, al torace, alla parte superiore della schiena destra.
  • Eccesso di cibo o fast food. Porta a forti dolori allo stomaco. Inoltre, una lunga pausa tra i pasti fa male nel tratto digestivo. Per evitare tali sintomi, è sufficiente aderire alla dieta e osservare la moderazione nel mangiare. Per una corretta digestione del cibo, si consiglia di camminare.
  • Sottoraffreddare il corpo. Sotto l'influenza di basse temperature nello stomaco dopo il consumo di cibo può manifestare la sindrome del dolore. Anche quando una persona beve acqua fredda, può verificarsi immediatamente un blocco improvviso della digestione. Ciò è dovuto a una diminuzione del flusso di sangue nello stomaco.

Tipi di mal di stomaco dopo aver mangiato

Dopo aver mangiato, in alcuni casi, sorgono sensazioni dolorose. Sono in anticipo e in ritardo.

Il dolore precoce si manifesta in mezz'ora circa dopo aver mangiato. Tale dolore può durare fino a 2 ore, diminuire a seconda del movimento intestinale.

Sensazioni di dolore precoce sono state osservate nelle lesioni della parte inferiore e centrale dello stomaco.

Se il processo patologico è concentrato nelle aree subcampinal o cardinali, così come nella parte superiore dello stomaco, allora la sindrome del dolore è possibile l'ora dopo il consumo del cibo.

Questo tipo di patogenicità è tipica delle lesioni ulcerative dello stomaco, dei tumori.

Il dolore tardivo si manifesta 1,5-3 ore dopo il consumo di cibo. La malattia può aumentare a seconda dell'assunzione di contenuto di stomaco nel 12-colon.

Tali sensazioni di dolore sono un segno di duodenite, pilorica, tipo astrale o duodenale di lesioni ulcerative.

La dipendenza dall'origine della malattia è determinata dall'intervallo di tempo dopo il consumo di cibo. Sotto molti aspetti questo influenza la natura della sconfitta, il suo luogo di concentrazione.

È anche influenzato da altre cause, come il livello di secrezione di acido cloridrico, la sua connessione con componenti alimentari, il tasso di evacuazione del contenuto dell'organo digestivo.

Tipi di esami per il dolore allo stomaco

Il dolore allo stomaco, sia prima dei pasti che dopo, richiede l'identificazione della causa della loro formazione. Dovresti consultare un gastroenterologo per scoprire perché il sistema digestivo fa male.

Il medico alla reception intervisterà su tutti i sintomi che compaiono, il tempo della loro apparizione, raccoglierà anamnesi.

Effettuerà anche la palpazione dell'addome. Per stabilire una diagnosi accurata, il medico prescrive lo svolgimento di altri esami. Ogni persona può essere diversa.

Effettuare i seguenti esami:

  • Analisi di laboratorio Le analisi del sangue sono condotte per valutare la salute generale di una persona. Inoltre, test di laboratorio possono rivelare sanguinamento latente, caratteristica della gastrite o dell'ulcera gastrica.
  • Radiografia. La radiografia dell'addome viene eseguita con un mezzo di contrasto. Dà l'opportunità di valutare lo stato dell'intero tratto gastrointestinale. Distinguere anche i cambiamenti di reflusso e sfintere.
  • Fibrogastroduodenoscopy. Utilizzando una sonda flessibile con una videocamera, il medico può esaminare le pareti interne dello stomaco. Questo metodo di esame rivela traumi, infiammazioni, erosione causate da gastrite, ulcera o cancro allo stomaco.
  • Biopsia. Durante la gastroscopia, vengono rimossi piccoli pezzi della mucosa gastrica. Sono analizzati al microscopio e vengono rilevate cellule maligne. Questo metodo viene utilizzato per sospetta malattia maligna.

Dopo gli esami, viene prescritto il trattamento più appropriato.

È necessario attenersi strettamente alla terapia prescritta al fine di evitare esacerbazioni e altre conseguenze negative. In alcuni casi, il trattamento può sostituire l'intervento chirurgico.

Dolore allo stomaco dopo aver mangiato

Il dolore allo stomaco dopo un pasto è uno dei disturbi più comuni che i gastroenterologi affrontano.

E anche se il dolore è lieve o traumatico e si verifica solo occasionalmente, richiede un atteggiamento serio e una condotta obbligatoria di diagnosi approfondita, in quanto può essere un sintomo di una malattia pericolosa.

Perché mi fa male lo stomaco dopo aver mangiato?

Dopo il cibo entra nel corpo dello stomaco aumenta di dimensioni, esso comincia a secernere succo gastrico vigorosamente e attivamente ridotta, permettendo cibo per spostare nel duodeno.

Se uno qualsiasi di questi processi è disturbato, la digestione del cibo è difficile - c'è un dolore allo stomaco. Il dolore può anche essere una conseguenza degli effetti del cibo o dei succhi digestivi sulla membrana mucosa danneggiata dello stomaco.

Molto spesso, il dolore all'addome dopo il pasto deriva dalla malnutrizione: non conformità con il regime, cena tardiva, assunzione di fast food, cibo "secco".

La sensazione di bruciore nell'ileo appare dopo aver consumato piatti aspri, piccanti o eccessivamente aromatizzati. La causa della sensazione di pesantezza allo stomaco può essere come l'eccesso di cibo e la bassa assunzione di liquidi tra i pasti, bere piatti troppo secco o grandi quantità di proteine.

Le persone con intolleranza al lattosio possono manifestare un gonfiore dopo aver mangiato latte. Tali reazioni possono causare alcol, luteina, sorbitolo e fruttosio. L'allergia a determinati alimenti può anche causare dolore allo stomaco dopo aver mangiato.

Il dolore allo stomaco può essere un sintomo delle seguenti malattie:

  • La gastrite è un'infiammazione della mucosa gastrica che si verifica quando c'è un'infezione nel tratto gastrointestinale o un'assunzione prolungata di NPP.
  • L'ulcera allo stomaco è una malattia che si manifesta con una gastrite prolungata.
  • L'ostruzione gastrica è una malattia caratterizzata da un blocco parziale tra lo stomaco inferiore e il duodeno. La causa della sua comparsa può essere polipi, tumori cancerosi, stenosi del piloro.
  • Ernia dell'apertura esofagea del diaframma: dopo aver mangiato, le parti dello stomaco che sporgono attraverso l'apertura diaframmatica possono essere trattenute.
  • Stenosi esofagea: la patologia può causare nausea e vomito immediatamente dopo l'ingestione.

Dopo aver mangiato, può verificarsi dolore che non è associato a patologie dello stomaco. Molto spesso, questo modello è associato alle seguenti malattie:

  1. esofagite, ulcera e altre patologie dell'esofago;
  2. colite, stitichezza, diarrea, sindrome dell'intestino irritabile, infiammazione dell'intestino crasso;
  3. pielonefrite sinistra, glomerulonefrite, urolitiasi;
  4. ulcera peptica del duodeno;
  5. colecistite;
  6. colelitiasi;
  7. pancreatite;
  8. malattie della milza.

La presenza di queste patologie non aggrava il dolore allo stomaco dopo aver mangiato, ma viene anche considerata durante la diagnosi.

Spesso, per il dolore all'addome dopo un pasto, vengono presi i sintomi di condizioni patologiche non associate al sistema digestivo:

  • fratture dello sterno e delle costole;
  • infarto miocardico acuto;
  • rottura dell'aneurisma aortico;
  • pleurite sinistra e polmonite del lobo inferiore focale;
  • chetoacidosi, che si verifica sullo sfondo del diabete mellito;
  • sindrome radicolare dell'osteocondrosi della colonna vertebrale toracica.

Autodiagnosi per il dolore allo stomaco dopo un pasto

Il dolore allo stomaco può essere di natura diversa e avere una localizzazione diversa. Pertanto, ad un appuntamento dal medico, il paziente dovrà cercare di descrivere i suoi sentimenti nel modo più accurato possibile. Sulla base dell'anamnesi e della descrizione dei sintomi, il medico farà delle ipotesi e svilupperà una tattica di indagine.

La natura del dolore dopo aver mangiato

Forte e acuto dolore allo stomaco dopo aver mangiato

Può essere causata dal consumo di prodotti declassati, intossicazioni alimentari, infezioni ottenendo, appendicite, pancreatite, ha aperto un ulcera allo stomaco, gastrite in fase acuta e molte altre ragioni.

Dolore bruciante

Dopo aver mangiato cibi piccanti, acidi o salati tale dolore è tipico per l'esacerbazione della gastrite con acidità aumentata o normale, pancreatite.

Dolore costante disegno

Può verificarsi sullo sfondo di gastrite cronica e ulcera gastrica, cancro gastrico e vicino ad essa GIT, eccesso di cibo, mangiare troppo fast food, come reazione a determinati alimenti. Durante esacerbazione del dolore ulcera gastrica è costante, dopo l'uso di una luce passa pasto.

Localizzazione del dolore allo stomaco

Il vero dolore allo stomaco è localizzato nell'ileo e nell'ipocondrio. Tuttavia, dopo aver mangiato, il dolore può verificarsi non solo nello stomaco stesso. Spesso abbassa l'addome, nell'ipocondrio, nella schiena. Per localizzazione di sensazioni spiacevoli è possibile giudicare la presenza di varie malattie.

Dolore nel mezzo dell'addome e intorno all'ombelico

È un sintomo di infiammazione della mucosa dello stomaco e del duodeno. Può comparire non appena si mangiano determinati cibi e dopo 1,5-2 ore dopo aver mangiato.

Dolore nella regione iliaca, che si estende all'ipocondrio destro

È caratteristico della colelitiasi, dell'infiammazione delle vie biliari e della cistifellea. Con queste patologie, le sensazioni spiacevoli nello stomaco appaiono circa 0,5-1,5 ore dopo aver mangiato (dolce, grasso e fritto).

I dolori degli organi interni, non solo lo stomaco, sotto la costola destra ci sono molti altri organi vitali, scopri di più se hai un lato destro dolorante sotto le costole.

I costanti dolori acuti nel plesso solare non sono un segno molto positivo. Scopri tutte le informazioni sui sintomi qui.

Dolore "sotto lo stomaco" e nell'ipocondrio sinistro, nella parte superiore dell'addome lungo la linea mediana

È noto con ulcera peptica del duodeno e dello stomaco. Può essere retrogrado, cintura, dare nella parte posteriore. Con un'ulcera allo stomaco si verifica 1-1,5 ore dopo un pasto, con l'ulcera duodenale - dopo 1,5-2 ore. Può essere di quasi qualsiasi natura e accompagnato da una serie di sintomi aggiuntivi.

Smussare o tagliare il dolore costante in alto nella cavità dello stomaco e nell'ipocondrio destro o sinistro

È un sintomo di pancreatite Man mano che la malattia si sviluppa, le sensazioni del dolore aumentano, il dolore diventa acuto, può causare shock, diventa avvolto.

Ansia di cancro dell'esofago, dello stomaco e del duodeno

Nei primi stadi della malattia, il paziente non avverte alcun dolore.

Con lo sviluppo di dolore tumore diventa personaggio più esplicito, spesso accompagnati da alcuni dei seguenti sintomi: perdita di appetito e peso corporeo, il disagio costante in alto al centro della regione addominale e un senso di pienezza, indigestione, bruciore di stomaco, nausea e vomito (a volte con sangue), l'aumento dimensioni dell'addome e altri.

Il dolore precoce (immediatamente o entro 1 ora dopo aver mangiato) è causato da malattie dell'esofago e dello stomaco, in ritardo (dopo 1,5-2 ore) parlare di problemi con l'intestino. Il dolore, che compare in un'ora e mezza dopo aver mangiato, è spesso solo gastrico

Sintomi aggiuntivi

Con la presenza o l'assenza di ulteriori sintomi, si può giudicare le cause del dolore allo stomaco dopo aver mangiato:

  • Pesantezza, lieve nausea, gonfiore - malnutrizione, produzione insufficiente di succo gastrico.
  • Bruciore di stomaco e bruciore, eruttazioni acide o odorosa insieme a nausea, costipazione, diarrea, flatulenza può - esacerbazione di gastrite.
  • Eruttazioni acide o marce - sintomi di gastroduodenitis, pancreatite.
  • Stitichezza o diarrea, vomito, debolezza, febbre, possono essere sintomi di intossicazione alimentare o una malattia infettiva.

Cosa fare per coloro che soffrono di dolori costanti

Se il dolore allo stomaco dopo aver mangiato appare raramente, non dura a lungo, e il motivo è che si mangia troppo o si mangia secca, molto probabilmente, è una conseguenza della malnutrizione.

Per eliminare i sintomi è necessario normalizzare mangiare regime: mangiare pasti frazionati e piccoli, la cena entro e non oltre 3 ore prima di andare a dormire, limitare il consumo di cibo spazzatura, mangiare liquido prima dei pasti o tra i pasti.

Se il dolore è acuto o regolare, accompagnato da una violazione della digestione, un aumento della temperatura - questo è il motivo di una chiamata urgente al medico.

Il rischio di malattie che possono causare questi sintomi, così come la complessità della diagnosi, escludono completamente la possibilità di auto-trattamento, specialmente con l'uso di farmaci.

Tutto ciò che il paziente può fare in una situazione acuta non è mangiare nulla, bere solo acqua pura e andare immediatamente da un terapeuta o da un gastroenterologo.

Solo un esperto qualificato sui risultati dell'indagine sarà in grado di stabilire la causa esatta dell'inizio del dolore e di prescrivere un trattamento adeguato e sicuro per la salute.

Dolore dopo aver mangiato

Se all'improvviso hai notato che dopo il pasto successivo hai dolore, nausea, pesantezza ˗ questo è un chiaro segno che qualcosa nel tuo corpo è "fuori uso". Di solito, il dolore dopo aver mangiato è osservato nell'addome, che, prima di tutto, indica problemi dell'apparato digerente. Ma ci sono anche casi in cui il dolore si verifica in luoghi completamente atipici, ad esempio nel torace, nella schiena o nel mal di testa.

Provare dolore dopo aver mangiato non è normale. Sebbene sia impossibile affermare la presenza di una malattia grave, se il dolore si è manifestato una sola volta. Se il dolore si verifica costantemente in alcune parti del corpo dopo aver mangiato, allora c'è una scusa per andare dal medico e condurre un sondaggio. Il dolore dopo aver mangiato spesso si verifica nella parte addominale del corpo, che è un segnale della malattia del tratto gastrointestinale. Ma, sorprendentemente, il dolore può verificarsi in luoghi completamente atipici, ad esempio: nella gola, nella colonna vertebrale, nel fegato, nel lato e così via. Diamo un'occhiata più da vicino ai tipi di dolore dopo aver mangiato, alle loro cause, sintomi, trattamento e prevenzione.

Cause del dolore dopo aver mangiato

La causa del dolore dopo aver mangiato, in primo luogo, è una malattia di qualche organo interno di una persona. Ma il dolore può verificarsi anche nei seguenti casi:

  • Mangiare cibo piccante.
  • Mangiare cibi grassi.
  • Mangiare cibo troppo caldo o troppo freddo.
  • Eccesso di cibo.
  • L'uso di prodotti contenenti lattosio (se mal tollerato dall'organismo).
  • Mangiare cibi ricchi di glutine.

Ma questo riguarda solo i prodotti. Il dolore può verificarsi non solo a causa della qualità del cibo, ma anche a causa di problemi causati da alcuni organi interni. Diamo un'occhiata alle cause del dolore in diverse parti del corpo quando l'organo interno di una persona è malato.

Dolore all'addome dopo aver mangiato

Il dolore addominale dopo aver mangiato può verificarsi per diversi motivi: l'emergere di gastrite acuta o riacutizzazione di ulcera gastrica o duodenale cronica, infiammazione del pancreas.

Pertanto, con esacerbazione di gastrite cronica o comparsa di gastrite acuta, il paziente avverte dolore all'addome. Ognuna di queste specie ha le sue caratteristiche sia nella manifestazione, sia, di conseguenza, nel trattamento.

La gastrite acuta nasce dall'ingresso di un forte stimolo sulla mucosa, con conseguente processo infiammatorio dello stomaco. La gastrite cronica si sviluppa a lungo e si fa sentire durante l'esacerbazione, che deriva dalla tensione nervosa, da improvvisi cambiamenti nell'atmosfera, dall'uso di cibi acuti o grassi e dall'alcool.

I sintomi della gastrite acuta e cronica presentano alcune differenze caratteristiche. Succede che la gastrite non può causare alcun dolore per un po ', ma si farà sentire prima o poi.

Con gastrite acuta osservata:

  • a stomaco vuoto o dopo un po 'di tempo dopo aver mangiato - aumento del dolore;
  • bruciori di stomaco;
  • carattere mutevole della sindrome del dolore: quindi parossistica, quindi prolungata dolorosa;
  • nausea dopo aver mangiato;
  • vomito ripetuto (spesso con retrogusto acido, a volte ˗ amaro ˗ a causa della bile);
  • debolezza nel corpo;
  • aumento della sudorazione, mal di testa, febbre;
  • palpitazioni cardiache, bassa pressione sanguigna;
  • costipazione o diarrea.

Con un inasprimento di una gastrite cronica è caratteristico:

  • stupido dolore pressante;
  • l'aspetto del dolore allo stomaco subito dopo aver mangiato;
  • brontolio e gonfiore;
  • pesantezza nell'addome;
  • eruttazione con un odore sgradevole;
  • mancanza di appetito.

La gastrite cronica a bassa acidità, o, come viene chiamata in medicina, una gastrite anatomica, molto spesso diventa la causa del dolore addominale, specialmente durante i periodi di esacerbazione. Cos'è questo dolore? In questo caso, il dolore dopo aver mangiato è doloroso, che si manifesta nella parte addominale dell'addome. Con una gastrite anacida, il dolore è accompagnato da brontolio, pesantezza allo stomaco, nausea, gonfiore, eruttazioni e altre sensazioni spiacevoli. Questi sintomi si manifestano bene quando si mangia troppo. Naturalmente, è necessario rispettare una certa dieta, che include l'uso di carne magro, succhi, caffè, verdure. I piatti dovrebbero essere cucinati meglio.

La gastrite ad elevata acidità (gastrite iperacida) è anche accompagnata da dolore, sebbene non sempre. Il dolore si verifica non solo dopo aver mangiato, ma a volte a stomaco vuoto. Una persona sente pesantezza e pressione nella regione epigastrica o dolore moderato. Quando giperatsidnom gastrite bisogno di aderire a determinati requisiti: ci sono spesso piccole porzioni (almeno 4 volte al giorno), eliminare il grasso, affumicati, fritti cibi, spezie, alimenti che irritano il rivestimento dello stomaco. Il cibo dovrebbe essere caldo, ma non caldo o freddo.

Trattamento della gastrite

Il trattamento della gastrite è diretto, prima di tutto, all'eliminazione del fattore del suo sviluppo o esacerbazione - può essere sia una dieta inadeguata sia un'infezione. I metodi di trattamento della gastrite, indipendentemente dal suo tipo, sono i seguenti: l'uso di farmaci prescritti da un medico, la conformità con la dieta e le regole alimentari. Va ricordato che con qualsiasi tipo di gastrite non è possibile mangiare cibi fritti, affumicati, affettati e grassi, ed è assolutamente necessario eliminare l'uso di alcol e preferibilmente smettere di fumare. Con gastrite iperacida (con acidità elevata), il dolore passa dopo aver mangiato, se il paziente ha bevuto latte o un altro prodotto lattiero-caseario. Dieta gastrite dovrebbe includere: zuppe puree, gelatine, gelatina, prodotti tritate, ecc dovrebbero rifiutare di prodotti per la digestione pesante (grassi, panna acida, panna) e provocando la fermentazione (paste fresche, uva)...

Ulcere gastriche e duodenali

Con un'ulcera allo stomaco, il dolore è spesso localizzato sul lato sinistro o nell'addome superiore. È importante notare, sia con le ulcere che con la gastrite, un paziente può sentire dolore e a stomaco vuoto. Se il dolore appare sul lato destro della linea mediana, ˗ è un sicuro segno di ulcera duodenale. Spesso con l'ulcera peptica, il dolore si irradia nella regione dorsale o si sente nello sterno dopo aver mangiato. La natura del dolore nell'ulcera peptica è molto diversa, ma spesso le persone si lamentano di dolori, dolore sordo o crampi e cuciture. Per ridurre il dolore, si consiglia di prendere preparazioni speciali avvolgimento prima dei pasti, che possono essere sostituiti con farina d'avena o gelatina.

Improvviso forte dolore alle costole dopo un pasto, che può essere descritta come una "fitta" nello stomaco, è il segno distintivo di un'ulcera gastrica e duodenale perforata. In questo caso è necessario ricovero urgente, poiché la malattia è molto pericolosa e il paziente può morire.

Il trattamento di un'ulcera è nominato dopo che la causa della malattia è determinata:

  • quando viene rilevata un'infezione (Helicobacter pylori), viene prescritto un ciclo di antibiotici per eliminare questo batterio;
  • con una maggiore secrezione il paziente subisce un ciclo di farmaci che riducono la quantità di acido liberato;

Vogliamo evidenziare diversi rimedi popolari per il trattamento dell'ulcera peptica:

  • Un metodo efficace per il trattamento dell'ulcera peptica è l'uso di olio di olivello spinoso. È preso un'ora prima di un pasto per tre settimane o un mese.
  • Decotto alle erbe di foglie di menta, fiori di camomilla, tiglio fiorito e achillea - aiuta a stringere le ulcere.
  • Un trattamento piacevole per le ulcere è l'uso di noci con miele.

La prevenzione del dolore dopo aver mangiato con ulcere o gastrite è l'osservanza di uno stile di vita sano. È necessario essere il più nervoso possibile, non caricarsi di carichi fisici intensi e anche non portare pesi. C'è bisogno spesso in piccole porzioni, i cibi devono essere freschi e non pesanti per lo stomaco.

Dolore all'epigastrio dopo aver mangiato

Se il dolore nell'epigastrio dopo aver mangiato è caratterizzato da gravi attacchi, raggiungendo la perdita di coscienza, questo può essere un chiaro segno di pancreatite o infiammazione del pancreas. A volte una persona deve rifiutarsi completamente di prendere il cibo per diversi giorni, il che porterebbe il pancreas infiammato alla normalità.

Con la pancreatite, il dolore appare solitamente sul lato sinistro, nell'ipocondrio sinistro. Questo dolore spesso dà alla regione dorsale e ha un carattere shingling. Il paziente soffre di frequenti formazioni gassose e una sensazione di pesantezza nella parte addominale.

Per un trattamento efficace della pancreatite, al paziente è severamente vietato consumare brodi di carne e bevande alcoliche fino al completo recupero. È necessario escludere dalla dieta i piatti sottaceti, fritti, affumicati, grassi.

Vogliamo condividere alcuni rimedi popolari che influenzano favorevolmente il trattamento di questa spiacevole malattia:

  • il succo di crauti influisce molto favorevolmente sul trattamento della pancreatite;
  • Il succo di carote e patate è spesso consigliato per l'infiammazione del pancreas. Per fare questa bevanda, hai bisogno di un paio di patate e un paio di carote per passare attraverso lo spremiagrumi, dopo aver lavato bene le verdure. Una buccia di una patata è possibile non rimuovere, tagliando solo occhi;
  • decotto di gemme di betulla, erba poligono, origano, Centaury e erba di San Giovanni, fiori di calendula e perpetuino, radice di bardana e inula, foglie di ortica, frutti di coriandolo - trasporta proprietà curative nel trattamento del cancro al pancreas.

Il dolore nell'epigastrio e nel petto dopo aver mangiato può manifestarsi in una malattia come l'esofago. Questa malattia può essere descritta come una malattia neuromuscolare dell'esofago. Il sintomo principale dell'esofago è il dolore, che può verificarsi dopo forti emozioni, così come subito dopo aver mangiato. Il dolore può anche comparire durante il sonno, mentre si presta al collo, alla scapola o alla schiena. Con questa malattia, spesso c'è un disturbo dispeptico caratterizzato da bruciore di stomaco e eruttazione.

Quando si diagnostica l'esofago, viene eseguito l'esame radiografico dell'esofago. Il trattamento di questa malattia è complesso: il medico prescrive una dieta e prescrive farmaci speciali (antispastici). La dieta fornisce pasti frequenti, in cui il cibo non deve essere caldo o freddo. I prodotti devono essere cotti al vapore o saldati. È buono mangiare latticini, così come frutta e verdura sotto forma di purè di patate. Ma è necessario abbandonare i prodotti vegetali acidi. E 'vietato mangiare carne grassa, così come salse varie e maionese. Anche l'alcol e il caffè sono controindicati.

Dolore dopo aver mangiato sul lato sinistro

Il dolore dopo aver mangiato a sinistra mostra non solo la malattia del pancreas, che abbiamo considerato sopra, ma anche i problemi con l'intestino crasso. Va notato che le sensazioni dolorose a sinistra non indicano sempre alcuna malattia. L'accumulo eccessivo di gas nell'intestino da questo lato può causare sintomi di dolore spiacevoli che vanno via dopo il rilascio di gas.

Se il dolore a sinistra è accompagnato da diarrea o stitichezza, si osserva sangue nelle feci, così come c'è una piccola temperatura, quindi c'è un'alta probabilità di una malattia infiammatoria dell'intestino crasso.

Dolore all'esofago dopo aver mangiato

Il dolore nell'esofago dopo aver mangiato può verificarsi a causa di un trauma o una sconfitta dell'esofago. Succede che una lesione all'esofago può essere causata da un corpo estraneo, come una sonda o una cannula tracheostomica.

Il dolore all'esofago si verifica anche a causa di gravi danni alle pareti dell'esofago, che possono derivare da ustioni chimiche, ulcera peptica o tumore.

Per il dolore dell'esofago, un caratteristico dolore acuto dietro lo sterno dopo aver mangiato, che spesso aumenta con la tosse, il sospiro profondo o la deglutizione.

Quando la malattia dell'esofago deve essere monitorata per il loro cibo: il cibo deve essere frazionario, morbido; Non puoi mangiare cibi solidi, ma anche caffè, fritti, agrumi, cibi grassi.

Quando la malattia del bene dell'esofago preparare una raccolta di erbe, che comprende: i fiori di camomilla e calendula, celandine, San Giovanni, centaury e cottonweed, foglie di banano, fianchi, e semi di avena di rosa.

Mal di gola dopo aver mangiato

Il dolore e qualsiasi sensazione spiacevole nella gola dopo aver mangiato può verificarsi con un'ernia del cibo del diaframma. Se il paziente soffre anche di frequenti attacchi di bruciore di stomaco e sensazione di un nodulo alla gola, esiste una possibilità di malattia da reflusso gastroesofageo. I sintomi di sentire un nodo alla gola, che è accompagnato anche da apatia, forti dolori nell'esofago, perdita di peso, irritabilità, così come gonfiore nella zona della laringe · dovrebbe causare allarme. In questo caso, è necessario chiamare immediatamente un medico, che dovrebbe condurre un esame approfondito per la definizione precisa della malattia. Una volta effettuata la diagnosi, è possibile procedere al trattamento prescritto.

Dolore addominale inferiore dopo aver mangiato

Il dolore al basso ventre dopo aver mangiato può indicare la sindrome dell'intestino irritabile. Questa malattia include disordini funzionali dell'intestino. E così, in una persona che soffre di malattie intestinali, ci sono:

  • sensazione e dolore spiacevoli nell'addome inferiore, che diminuiscono dopo lo svuotamento;
  • brontolio e meteorismo;
  • stitichezza o diarrea, così come la loro alternanza;
  • sensazione di svuotamento incompleto dopo aver visitato il bagno o un forte desiderio di escrementi.

Va notato che le persone con un sistema nervoso instabile, eccessivamente emotivo, così come quelli che spesso cadono in situazioni stressanti sono predisposti a questa malattia. Ma questo non è l'unico gruppo di persone che può soffrire di sindrome dell'intestino irritabile. Esso dovrebbe includere anche coloro che conducono una vita sedentaria, cibo di scarsa qualità e un abuso di fast food, non consumare alimenti ricchi di fibra, è obeso, così come le donne che hanno malattie ginecologiche, sperimentando sindrome premestruale o la menopausa.

Sintomi di dolore dopo aver mangiato con la sindrome dell'intestino irritabile

I sintomi del dolore comprendono gli spasmi nell'intestino, un'eccessiva formazione di gas, che provoca un forte stiramento della parete intestinale.

I segni caratteristici della sindrome dell'intestino irritabile sono:

  • una sensazione dolorosa intorno all'ombelico dopo aver mangiato, che passa dopo un movimento intestinale;
  • stitichezza e meteorismo;
  • diarrea (spesso al mattino);
  • eruttazione, pesantezza allo stomaco;
  • nausea.

Tali sintomi di solito compaiono dopo prolungata tensione nervosa, stress e anche dopo uno sforzo fisico. Frequenti disturbi intestinali sono accompagnati da rumore nelle orecchie, secchezza delle fauci, mal di testa, debolezza nei muscoli del corpo e insonnia.

Diagnosi del dolore dopo aver mangiato nel basso addome

Al fine di individuare la causa del dolore dopo l'ingestione nell'addome inferiore, il medico prescrive i seguenti tipi di esami:

  • coprogramma (analisi delle feci);
  • analisi del sangue biochimica;
  • sigmoidoscopia - esame con rettale retto e colon sigmoideo;
  • Irrigoscopia: esame dell'intestino mediante radiografia. In questo studio, l'intestino viene riempito con uno speciale agente di contrasto durante l'analisi;
  • Colonscopia: esame della zona dell'intestino fino a un metro di lunghezza.

Per un'efficace gestione del dolore nel basso ventre dopo aver mangiato, dovresti seguire una dieta che include mangiare verdura, frutta e latticini; È utile mangiare piatti a base di carne e prodotti a base di pesce, cotti al vapore o bolliti. È necessario escludere dalla dieta piatti acuti, affumicati, cioccolata, caffè e alcol, nonché cavoli e prodotti a base di farina, poiché contribuiscono all'eccessiva produzione di gas.

A questa dieta, un medico può prescrivere farmaci per alleviare gli spasmi, nonché per migliorare la digestione del cibo; lassativo o, al contrario, fissando i farmaci. Se necessario, trattare la disbatteriosi a livello intestinale.

Dolore nel lato dopo aver mangiato

Il dolore al lato dopo aver mangiato, o meglio nel quadrante superiore destro, può indicare che alcuni organi: il fegato o la cistifellea (a volte lo stomaco o il duodeno) hanno una malattia. E 'necessario notare: se il dolore non si ferma per tutto il giorno, e anche aggravato dopo il consumo di cibi grassi, poi c'è la probabilità di tali malattie della colecisti, come colecistite cronica. I sintomi di questa malattia è un disturbo della sedia, eruttazione, nausea, una sensazione di pienezza dopo aver mangiato e peso nel quadrante in alto a destra, così come il dolore, che si irradiano alla schiena e alla clavicola destra. La colecistite è sia acuta che cronica.

La colecistite acuta si sviluppa principalmente a causa dell'infezione: E. coli, stafilococco, lamblia. Il dolore in questo caso può essere irradiato alla schiena o alla colonna vertebrale dopo aver mangiato. Colecistite cronica si verifica spesso a causa della comparsa di pietre che irritano le pareti della cistifellea; cambiamenti nella composizione della bile, così come violazioni del suo deflusso.

Quando la colecistite, il paziente deve aderire a una dieta: cibo frazionario, piatti caldi e bevande. I pasti possono includere: verdure in umido, pasta, latticini, piatti a basso contenuto di grassi, al vapore, miele, zuppa di verdure, olio vegetale, caffè con latte e tè sfuso. E 'vietato mangiare prodotti affumicati, cibi grassi, brodi, cibi troppo caldi o freddi, agrumi, alcool.

trattamento colecistite è condotto come segue: medico prescrive riposo a letto e la terapia di disintossicazione che comporta la somministrazione endovenosa speciale krovozameniteley disintossicazione, così come soluzioni saline. Nel trattamento di questa malattia richiede l'astinenza completa dal mangiare per un certo tempo. Il medico prescrive di solito antispastici, antibiotici e antidolorifici per sopprimere la secrezione gastrica. Se il complesso di trattamento non porta a risultati positivi, al paziente viene assegnato un trattamento chirurgico.

Mal di schiena dopo aver mangiato

Il mal di schiena dopo aver mangiato può verificarsi per alcune ragioni: ulcera gastrica, gastrite acuta, colecistite acuta, pancreatite, infiammazione dei reni. In questa sezione considereremo le cause del dolore dopo aver mangiato con i reni infiammati.

L'infiammazione dei reni è spesso accompagnata da tali sintomi: dolore nell'addome inferiore e nella parte laterale, dolore alla schiena dopo aver mangiato, brividi, febbre, nausea, minzione frequente. Quando pielite (infiammazione dei reni), il paziente deve aderire a una dieta rigorosa. In questo caso, è necessario escludere completamente dalla dieta cibi salati e piccanti, spezie e alcol. È necessario rifiutare da piatti fritti e affumicati, così come prodotti in scatola e marinati.

Per prevenire il dolore, tre volte l'anno, utilizzare l'infuso di erbe, che include tali erbe: foglie di mirtillo rosso, coda di cavallo e uva ursina. In una dieta quotidiana, è necessario includere un bicchiere d'acqua con l'aggiunta di due cucchiaini di aceto di sidro di mele.

Dolore nel quadrante superiore destro dopo aver mangiato

Il dolore sordo e prolungato nel quadrante superiore destro può essere indicativo di una malattia del fegato, in particolare della steatosi epatica. La steatosi si sviluppa quando una grande quantità di grasso si accumula nel fegato. Il grasso non viene escreto dal corpo, interrompendo il funzionamento del fegato, che porta al dolore. Le cause principali di questa malattia sono l'abuso di alcol, la malnutrizione, i disturbi del metabolismo.

I sintomi di steatosi (epatite grassa) sono: nausea, vomito, bruciore di stomaco, eruttazione, gonfiore, diarrea alternata e stitichezza, reazione dolorosa a piatti grassi e speziati; i pazienti lamentano anche la sensazione di uno stomaco pieno nella parte epigastrica dopo aver mangiato.

Il trattamento della steatosi comprende: aderenza a una dieta in cui vi è un rifiuto di cibi grassi e alcol. Il cibo dovrebbe essere ricco di proteine ​​e vitamine, la ricotta è molto utile. Tra le medicine dovrebbero prestare attenzione alle vitamine B1, B12, B6 e vitamina E, così come acido folico, essenciale e acido lipoico.

Mal di testa dopo aver mangiato

Il dolore dopo aver mangiato può manifestarsi non solo negli organi dell'apparato digerente, ma anche in quegli organi che partecipano attivamente al processo di digestione, ma anche in parti del corpo completamente atipiche. Ad esempio, ci sono casi in cui c'è un mal di testa dopo aver mangiato. Una delle cause principali di questo dolore è l'ipertensione. Le persone con diabete sono anche inclini a mal di testa dopo aver mangiato cibo che contiene zucchero. Inoltre, il mal di testa può essere una reazione allergica a un prodotto. In questo caso, dovresti stare molto attento a determinare quale prodotto causa un mal di testa. A volte, dopo aver ricevuto cibo di scarsa qualità, le persone soffrono di bruciore di stomaco nel tratto gastrointestinale, durante il quale alcune persone soffrono ancora di mal di testa.

Se osservi una tale reazione del corpo dopo un altro pasto, dovresti immediatamente consultare un medico, stabilire le cause del dolore e trovare i modi per eliminarlo.

Dolore al cuore dopo aver mangiato

Se noti che dopo aver mangiato hai dolore al cuore, allora hai urgente bisogno di rivedere la tua dieta e la qualità dei cibi che mangi. Anche se la probabilità di dolore al cuore dopo aver mangiato è molto piccola, dal momento che più spesso questo organo si fa sentire sotto stress grave o dopo intenso sforzo fisico prolungato. Ma la malattia cardiaca può ancora svilupparsi e con l'uso frequente di cibi grassi e eccesso di cibo. La prevenzione del dolore cardiaco dopo aver mangiato include: esercizio (moderato), consumo di frutta e verdura, esclusi cibi grassi e mantenimento del sonno e della veglia.

Le persone che soffrono di malattie cardiache e ipertensione, a volte, dopo una cena densa, sentono mal di testa, dolore sotto la scapola e nella mano sinistra. Questo di solito si verifica durante l'eccesso di cibo, quando uno stomaco pieno inizia a premere sul cuore. Per questo motivo, i pazienti stanno riscontrando un aumento della pressione sanguigna e l'angina non è esclusa.

Dolore dopo un pasto in un bambino

Preoccuparsi del verificarsi di dolore in un bambino dopo aver mangiato non dovrebbe sempre essere. I bambini hanno spesso dolori allo stomaco a causa di indigestione, rapida ingestione di cibo, eccesso di cibo, stitichezza. Ma il rischio di una malattia grave è ancora possibile. C'è già bisogno di fare affidamento sui sintomi della comparsa del dolore.

I genitori dovrebbero essere molto attenti a tali sintomi nel bambino come:

  • Vomito e dolore addominale.
  • Sangue nelle feci.
  • Perdita di peso acuta.
  • Dolore durante o immediatamente dopo un pasto.
  • La reazione del bambino alla pressione dello stomaco.
  • Lesione recente della cavità addominale.

In questi casi, è meglio consultare immediatamente un medico. Il medico deve anche scoprire il tipo di dolore nel bambino: può essere singolo o ricorrente (ricorrente). Con i dolori di una volta, quelli che sono accompagnati dal vomito con il rilascio della bile, così come quelli in cui il contatto con lo stomaco provoca una reazione dolorosa, sono di grande pericolo. La natura del dolore dopo aver mangiato aiuterà a determinare quale trattamento prescrivere: farmaci o chirurgia. Ad esempio, se il vomito si verifica prima del dolore addominale, può essere la gastroenterite, che viene efficacemente trattata con farmaci. L'appendicite acuta è caratterizzata dall'insorgenza del dolore prima del vomito. In questo caso, il trattamento è possibile solo con l'intervento chirurgico.

Le cause del dolore dopo aver mangiato in un bambino sono diverse, a seconda dell'età dei bambini.

Ad esempio, nei neonati, che soffrono di vomito e gonfiore, potrebbe esserci un blocco del tratto gastrointestinale.

I neonati fino a sei mesi soffrono spesso di coliche nell'addome. Ciò è causato dall'ingresso di aria nello stomaco. Dopo il rilascio di gas, il dolore si ferma.

L'infezione virale dello stomaco e dell'intestino colpisce spesso i bambini da sei mesi. In questo caso, il dolore è accompagnato da un disturbo dello stomaco, vomito, febbre ed eccitazione nervosa. Il bambino può anche perdere l'appetito. Ma di solito l'infezione passa in modo indipendente in pochi giorni.

Con le malattie respiratorie, i bambini talvolta soffrono anche di dolori addominali. Allo stesso tempo, c'è ancora febbre, vomito, mal di testa e naso che cola.

Ci sono casi di formazione di ernia inguinale nei bambini. Alla sua presenza il bambino soffre non solo un dolore nel fondo di uno stomaco o pancia, ma come vomito. L'ernia inguinale è trattata chirurgicamente.

Il dolore periodico ricorrente nei bambini o il dolore cronico possono verificarsi anche per vari motivi. Se un bambino ha una scarsa digeribilità del lattosio, può essere doloroso nell'addome dopo aver mangiato latticini. Se un bambino beve spesso bevande gassate o caffè, può anche essere doloroso. Ma a volte la causa del dolore ricorrente in un bambino può diventare stress. In questo caso, devi prestare particolare attenzione alla salute emotiva del tuo bambino.

La consultazione con un medico è necessaria se si osservano sintomi come vomito frequente, diarrea, febbre, gonfiore. Se il dolore è singolo e non è accompagnato dai sintomi elencati, non è necessaria una visita dal medico.

Al fine di prevenire l'insorgenza di dolore in un bambino dopo aver mangiato, dovrebbe usare cibo liquido, succhi naturali freschi e cibi ricchi di fibre grossolane per evitare la comparsa di stitichezza.

In ogni caso, se avete notato che l'assunzione di cibo è accompagnato da dolore o qualsiasi cattivi sentimenti, la prima cosa è necessario consultare con un medico esperto, come solo lui, dopo aver fatto tutti i test e diagnostica necessarie, in grado di fornire la corretta diagnosi e un trattamento adeguato.